logo

Cos'è l'adenocarcinoma dello stomaco?

L'adenocarcinoma dello stomaco è una neoplasia maligna comune dell'apparato digerente. Un tumore è formato da cellule alterate dell'epitelio ghiandolare che ricopre le pareti dell'organo. Nelle prime fasi di sviluppo, non si osservano sintomi che complicano in modo significativo il rilevamento della patologia. In futuro, c'è dolore, la cui intensità aumenta con la crescita del tumore. È accompagnato da una diminuzione dell'appetito, una sensazione di pesantezza nella regione epigastrica, nausea e vomito, una forte diminuzione del peso e una generale debolezza.

La diagnosi di cancro gastrico inizia con una radiografia, l'endoscopia e la rilevazione di marcatori tumorali nel sangue. L'unico trattamento efficace è la chirurgia per rimuovere un tumore con una porzione di tessuto sano. La chemioterapia e le radiazioni sono utilizzate come metodi terapeutici aggiuntivi, così come quando è impossibile eseguire un intervento chirurgico. Quante persone convivono con l'adenocarcinoma nello stomaco dipende da molti fattori: lo stadio della malattia, il trattamento applicato, le condizioni generali del corpo, la presenza di comorbidità.

Le cause della malattia

L'adenocarcinoma dello stomaco è una neoplasia maligna. Questo è il tipo più comune di cancro trovato in più della metà dei pazienti di oncologi. È al primo posto nel numero di morti in Russia, Ucraina, Giappone e in alcuni paesi europei. Questa patologia è più spesso implicita quando si parla di cancro allo stomaco. Il principale pericolo di questa malattia è l'impossibilità di una diagnosi precoce a causa dell'assenza di sintomi caratteristici. Il circa 30% di pazienti si rivolge a un oncologo con sintomi di forme avanzate di tumori maligni. Un gran numero di processi patologici associati rendono impossibile la chirurgia radicale. Il numero di decessi durante le operazioni si avvicina a 12 su 100 pazienti.

Le cause esatte dell'adenocarcinoma nell'uomo sono sconosciute. Il fattore principale è considerato un'esposizione a lungo termine a sostanze cancerogene sullo sfondo di una secrezione deteriorata e di un insufficiente apporto di sangue all'organo. Lo sviluppo dei tumori dell'apparato digerente porta a una serie di ragioni. I processi di malignità possono essere dovuti alla predisposizione genetica, alle abitudini alimentari, all'influenza di sostanze chimiche dannose. Alcuni medici associano un alto rischio di sviluppare il cancro dello stomaco con la vita attiva del microrganismo patogeno - Helicobacter pylori. Questa è la principale causa di gastrite e ulcera gastrica, che sono considerati processi patologici di fondo.

L'incidenza della malattia è anche causata dall'età. L'adenocarcinoma dello stomaco è più spesso diagnosticato negli anziani. Inoltre, il rischio di questa malattia negli uomini è due volte più alto che nelle donne. Un ruolo importante nello sviluppo del cancro gastrico è giocato da una dieta scorretta, dal fumo, dal consumo di alcolici. L'alcol contribuisce all'emergere di focolai locali di proliferazione nelle mucose dello stomaco, trasformandosi infine in neoplasie maligne. Anche lo sviluppo di adenocarcinoma può contribuire a:

  • diete povere di fibre, vitamine e antiossidanti;
  • tali processi patologici come la poliposi, la gastrite atrofica e iperplastica;
  • Le cause endogene includono un aumento del numero di composti azotati formati nei tessuti di un organo in alcuni processi patologici.

I tumori maligni non compaiono quasi mai nei tessuti sani. I gastroenterologi distinguono diverse forme di condizioni precancerose, accompagnate da cambiamenti nelle cellule epiteliali. Questi includono: gastrite cronica, poliposi, ulcere, gli effetti della resezione gastrica. Fare riferimento ai processi patologici di fondo in cui vengono rilevati cambiamenti morfologicamente confermati, che indicano l'inizio del processo di malignità (trasformazione maligna). Queste malattie combinano il termine "displasia".

Classificazione dei tumori maligni

Esistono diverse forme di adenocarcinoma dello stomaco, che hanno le loro caratteristiche istologiche e manifestazioni cliniche:

  1. Il cancro dell'ulcera ha la forma di un tumore piatto con una manifestazione nella sua parte centrale.
  2. Skirr è caratterizzato dalla diffusione di una neoplasia maligna su vaste aree con penetrazione profonda nelle pareti dello stomaco.
  3. Cancro polipoide - un tumore che ha confini chiari, simile a una grande crescita.
  4. L'adenocarcinoma pseudo-ulceroso dello stomaco presenta sintomi di ulcera.
  5. Il cancro tubulare è un tumore costituito da cellule epiteliali cilindriche.
  6. L'adenocarcinoma mucoso è una neoplasia costituita da elementi mucinici.

La classificazione TNM tiene conto del grado di penetrazione del tumore nelle pareti degli organi, della presenza di metastasi nei linfonodi regionali, del danneggiamento dei tessuti vicini e distanti. Ci sono 4 fasi della malattia. Esiste una classificazione che tiene conto delle caratteristiche istologiche della neoplasia. L'adenocarcinoma può presentare una forma di basso grado, ben differenziata e moderatamente differenziata. Ogni tipo di malattia ha i suoi sintomi, prognosi e metodo di trattamento.

Quadro clinico del cancro gastrico

Il medico può sospettare di adenocarcinoma se il paziente lamenta un forte dolore nella regione epigastrica. La sua intensità non dipende dall'assunzione di cibo e dalla posizione del corpo. Il dolore può essere combinato con nausea, vomito, eruttazione costante, perdita di appetito. Spesso ci sono violazioni delle funzioni dell'intestino - diarrea, stitichezza, flatulenza. Il cancro dello stomaco è caratterizzato da una drammatica perdita di peso, affaticamento, apatia. Inoltre, il medico dovrebbe prestare attenzione alla presenza di segni indiretti: mancanza di soddisfazione nel mangiare, sensazione di pesantezza nell'addome, abbassamento del livello di emoglobina nel sangue, aumento della fatica, scarsa efficienza.

I sintomi del cancro gastrico dipendono dalla posizione del tumore, dal suo tasso di crescita, dalle caratteristiche istologiche, dalla presenza di metastasi negli organi vicini e distanti. I sintomi locali si verificano quando un tumore in crescita inizia a interrompere la funzione dello stomaco. In presenza di un tumore nell'area della transizione dell'organo nel duodeno, si verificano sintomi di stenosi pilorica. L'adenocarcinoma dello stomaco, che si sviluppa nella sua parte centrale, non ha segni per molto tempo. Ciò è dovuto a un volume abbastanza grande del corpo. Un tumore simile viene rilevato solo quando raggiunge una grande dimensione. Pertanto, il cancro gastrico viene rilevato solo quando compaiono segni di avvelenamento del corpo.

Con l'adenocarcinoma della sezione cardiale dello stomaco, si osserva un carattere crescente del quadro clinico. Nelle fasi iniziali, si verifica lieve disfagia. Ci sono difficoltà con la deglutizione, dolore durante il passaggio del nodulo di cibo. Il paziente deve bere molto cibo con acqua. Successivamente, il passaggio del fluido diventa difficile. Con la penetrazione di una neoplasia maligna negli organi vicini, il quadro clinico può essere abbastanza vario. La localizzazione e l'intensità del dolore dipendono dalla dimensione e dalla posizione dei fuochi secondari. La presenza di metastasi in organi e tessuti distanti peggiora significativamente la prognosi e riduce il tasso medio di sopravvivenza a cinque anni.

Metodi per rilevare il cancro gastrico

Un ruolo importante nella diagnosi di adenocarcinoma è il sondaggio. Un'analisi dettagliata dei sintomi caratteristici e dei segni indiretti consente al medico di effettuare facilmente una diagnosi preliminare. Questa malattia non ha una lunga storia. Il gastroenterologo esamina le aree più sensibili alla penetrazione delle metastasi - i linfonodi cervicali e toracici, il fegato, gli organi pelvici e i polmoni. Per confermare la diagnosi sono stati utilizzati metodi di ricerca strumentali e di laboratorio. L'emocromo completo può rilevare l'anemia che si verifica in quasi tutti i tipi di cancro. Le neoplasie maligne contribuiscono alla comparsa nel corpo di sostanze speciali che vengono rilevate utilizzando un'analisi speciale.

La gastroscopia e l'endoscopia con biopsia simultanea consentono di esaminare in dettaglio l'area interessata e di prelevare il materiale per la ricerca. Il rilevamento di cellule malate nel campione risultante è un segno affidabile del cancro. Determinare il tipo di tumore consente di impostare la forma della malattia, fare una previsione e scegliere il regime di trattamento ottimale. L'esame a raggi X mediante un mezzo di contrasto consente di rilevare anomalie nella struttura dell'organo. I segni caratteristici dell'adenocarcinoma sono determinati - cambiamenti nel riempimento e nei contorni. La diagnostica ecografica endoscopica aiuta a determinare l'entità del danno alle pareti dello stomaco da parte di un tumore maligno. Durante la procedura viene eseguita una biopsia con ago sottile dell'area interessata.

La TC e la risonanza magnetica vengono utilizzate nella diagnosi di forme avanzate di cancro. Permettono di rilevare non solo il fuoco principale, ma anche le metastasi localizzate nei linfonodi regionali, nei tessuti vicini e distanti. I risultati della tomografia aiutano il medico a scegliere le tecniche terapeutiche più efficaci. L'adenocarcinoma dello stomaco deve essere in grado di distinguere dalla gastrite, dalle ulcere e dalla poliposi.

Modi per trattare la malattia

Il modo più efficace per prolungare la vita nel cancro gastrico è la chirurgia radicale. Radiazioni e chemioterapia sono raramente utilizzate come metodi terapeutici indipendenti. Le principali indicazioni per il loro appuntamento sono:

  • l'impossibilità dell'operazione;
  • cancro avanzato;
  • la presenza di metastasi negli organi lontani.

Esistono 2 tipi di interventi chirurgici: gastrectomia e resezione subtotale. Nel primo caso, lo stomaco viene rimosso con una parte dell'esofago, del duodeno e del tessuto tumorale circostante. Il secondo tipo di intervento chirurgico prevede la rimozione di una parte dell'organo con una neoplasia maligna. La scelta del tipo di operazione viene effettuata tenendo conto della posizione e delle dimensioni del tumore e delle sue caratteristiche istologiche.

Se tale trattamento non porta alla completa scomparsa di una neoplasia maligna, possono essere applicate tecniche palliative per rendere la vita più facile alle persone affette da forme avanzate di cancro gastrico. Questi includono stenting, preservando il lume del corpo. Tale trattamento consente al paziente di essere in grado di nutrirsi. La più efficace è la terapia laser, che comporta la rimozione di questa neoplasia maligna da un fascio diretto.

La chemioterapia per adenocarcinoma non ha praticamente alcun effetto sulla prognosi. Usato prima dell'operazione per distruggere un certo numero di cellule alterate e migliorare i risultati della terapia. L'irradiazione è prescritta dopo l'intervento chirurgico. È necessario prevenire il ri-sviluppo di un neoplasma maligno. Non è considerato un trattamento indipendente del cancro gastrico. Nella fase 4 della malattia, il trattamento palliativo consente a una persona di vivere più a lungo senza dolore.

Sopravvivenza per adenocarcinoma

Avendo sentito una diagnosi terribile, i pazienti spesso si chiedono quante persone convivono con l'adenocarcinoma dello stomaco. La prognosi è determinata dal tipo e dallo stadio del tumore, dal trattamento utilizzato, dalle condizioni generali del corpo. La sopravvivenza a 5 anni si osserva nei tumori cardiovascolari. Ciò è dovuto alla comparsa precoce dei sintomi. È il trattamento radicale tempestivo avviato che consente il pieno recupero. La prognosi dipende anche dalle caratteristiche morfologiche del tumore.

adenocarcinoma

La formazione di tumori maligni non dovrebbe essere immediatamente percepita come una condanna a morte. Non tutti i tumori sono mortali. Secondo studi nel corpo spesso formano cellule tumorali e persino tumori microscopici. Ma grazie all'immunità antitumorale, si dissolvono e muoiono.

Se si riscontra un tumore nei pazienti di qualsiasi organo, iniziano a farsi prendere dal panico e decidono di avere oncologia e cancro. I tumori possono essere di diversi tipi, il che significa che anche le malattie saranno diverse. Non tutti i tumori possono essere attribuiti all'oncologia. Se viene diagnosticato un tumore maligno, allora non può essere attribuito a una malattia - il cancro e ad una classe di varie malattie oncologiche. Il cancro può assumere una varietà di forme e varianti del corso.

Tuttavia, questo fatto dovrebbe ulteriormente attirare l'attenzione sulla propria salute, perché i tumori del cancro, per esempio, il cancro ghiandolare hanno ucciso molte persone.

Processo di cancro

Cancro alla ghiandola: cos'è e come si manifesta? Il processo di crescita e divisione delle cellule giovani sta andando a sostituire le cellule danneggiate o vecchie. Durante la divisione e l'aggiornamento degli errori possono verificarsi, ma i meccanismi del corpo li prevengono e li correggono.

Il processo di regolazione della crescita dei tessuti può essere interrotto quando si verifica un malfunzionamento nel corpo sotto l'influenza di agenti cancerogeni (sostanze che creano condizioni per lo sviluppo del cancro), lesioni (fisiche, termiche) e condizioni avverse per il funzionamento di questi meccanismi protettivi. Ad esempio, potrebbe essere l'ipossia: mancanza di ossigeno nei tessuti.

Quando il meccanismo di controllo della divisione cellulare si rompe, iniziano a crescere ea dividersi in modo incontrollabile. Questo processo e ha ricevuto il termine "cancro".

L'oncogenesi differisce dal processo benigno di malignità, vale a dire

  • crescita incontrollata;
  • germinazione (invasione) in altri tessuti e organi;
  • metastasi - migrazione delle cellule tumorali con il flusso sanguigno o la linfa.

Se il cancro ghiandolare è un tumore da gruppi di cellule maligne, allora il cancro non ha sangue. Allora adenocarcinoma, che cos'è? Lo stesso cancro può avere diversi nomi che possono confondere un paziente durante la ricerca di sintomi su Internet.

È importante! Se si verificano sintomi insoliti, è necessario consultare un medico per l'esame, perché l'adenocarcinoma o il cancro ghiandolare. Molto spesso, un tumore maligno si forma nello stomaco, nel 50-70% - nelle sue regioni antrale e pilorica.

Questa oncogenesi epiteliale inizia a crescere in quasi tutti gli organi con una struttura ghiandolare e membrane mucose, ma più nello stomaco, nell'intestino, nei polmoni e nelle ghiandole mammarie. Appartiene a un cancro differenziato a causa di alcune somiglianze con l'adenoma. Il cancro alla ghiandola nello stomaco colpisce spesso gli uomini, che determinano le caratteristiche della nutrizione e legate alla professione.

Cause di adenocarcinoma

Le cause dei tumori maligni possono essere associate ai seguenti fattori:

  • ambiente ecologico avverso;
  • malattie infettive frequenti;
  • fumo e abuso di alcol di bassa qualità, birra con pesce salato;
  • nutrizione malsana: eccesso di cibi grassi e fritti, carne forte e brodi di funghi, lardo, carni affumicate e spezie, cibo in scatola e sottaceti fatti in casa;
  • mancanza di oligoelementi e vitamine - cibo vivente di giardini e orti;
  • predisposizione genetica al cancro.

Se l'adenocarcinoma è insorto e si sviluppa, i motivi sono i seguenti:

  • congestione delle secrezioni mucose negli organi del corpo e delle cavità dello stomaco e della sua successiva infiammazione;
  • lesione batterica dello stomaco (Helibacter pylori);
  • ulcere croniche, polipi, malattia di Menetria;
  • frequente sesso anale;
  • colite, stitichezza, tumori villosi, fistole;
  • infezione da papilomavirus;
  • contatto prolungato con amianto e sostanze chimiche;
  • età avanzata;
  • zona radioattiva contaminata nel luogo di residenza;
  • come una complicazione dopo l'intervento chirurgico, lo stress nervoso.

Lo sviluppo di un tumore maligno nella prostata è dovuto a cause genetiche e cambiamenti ormonali correlati all'età, obesità, intossicazione cronica del corpo con cadmio, squilibrio di nutrienti e presenza del virus XMRV.

Sintomi di adenocarcinoma

Allo stadio 1, i sintomi di adenocarcinoma non mostrano. Ciò non consente al malato di iniziare il trattamento in tempo. Un test oncologico può essere eseguito con un esame del sangue se il paziente si è rivolto per errore a un medico per un motivo completamente diverso.

Nel prossimo periodo, con la crescita degli onco-tumori, i segni di adenocarcinoma possono comparire nei luoghi della sua formazione da dolori e linfonodi ingrossati.

Nel terzo periodo, i sintomi di un tumore maligno con la sua rapida crescita si manifestano in organi e linfonodi specifici, dove le metastasi dell'adenocarcinoma sono penetrate.

Negli ultimi stadi dell'adenocarcinoma, i sintomi e i segni appaiono come segue:

  • dolore addominale fastidioso o crampo;
  • dolore nei movimenti intestinali difficili;
  • gonfiore, stitichezza o diarrea;
  • mancanza di appetito e significativa perdita di peso corporeo;
  • disagio dopo ogni pasto: nausea e vomito;
  • aumento della temperatura;
  • l'aspetto di sangue, muco e pus nelle feci;
  • ostruzione intestinale.

Diagnosi di adenocarcinoma

Quanto prima è la diagnosi dei tumori maligni, tanto più efficace sarà il trattamento.

  1. Ricerca in laboratorio. Il laboratorio conferma la diagnosi esaminando esami clinici e biochimici del sangue, delle urine e delle feci. Nelle masse fecali vengono controllate tracce di sangue, nel sangue - il livello dei leucociti e dei marcatori tumorali. L'istologia e i marcatori tumorali sono controllati nei materiali bioptici.
  2. Fluoroscopia. Quando si esegue la fluoroscopia con la scintigrafia con radioisotopi, si determina l'urografia escretoria con l'uso di bario, ureteropyelography, la forma e l'estensione del tumore, dove si trova, se ci sono complicanze.
  3. Endoscopia. All'interno, gli organi interessati vengono esaminati con esame endoscopico con ottica e illuminazione, con l'aiuto della laparoscopia, dei linfonodi, del peritoneo, del fegato e di altri organi esaminati. Il metodo della sigmoidoscopia esamina l'intestino e il colon sigmoideo. La cistoscopia è necessaria per esaminare la vescica. Al fine di indagare i linfonodi retroperitoneali, viene eseguita la linfoadenoangiografia per confermare la diagnosi - colonscopia nell'intestino.
  4. Ultrasuoni. Un'ecografia può rivelare, in una fase precoce, focolai primari, linfonodi ingrossati, l'estensione degli organi interessati e fino a che punto il tumore si è diffuso all'interno del muro. L'ecografia è il metodo principale per rilevare tumori maligni nei reni e nella vescica.
  5. Tomografia - CT, PET. La tomografia computerizzata e quella a emissione di positroni eseguono l'esatta configurazione delle aree interessate, la direzione delle metastasi e le dimensioni, la posizione e la natura del decadimento.

Trattamento di adenocarcinoma

Il trattamento dei tumori maligni viene effettuato in base allo stadio, al grado di diffusione e allo sviluppo generale della malattia. Il trattamento più efficace di adenocarcinoma con esiti favorevoli viene eseguito da operazioni chirurgiche in combinazione con radio e chemioterapia.

  • Tecniche operative

Qualsiasi tipo di trattamento con adenocarcinoma richiede un intervento chirurgico. Come metodo principale, l'operazione viene eseguita prima e dopo il completamento del corso di fisioterapia. Per aumentare l'effetto della terapia e alleviare la condizione dopo la rimozione del tumore, vengono prescritti Flaraxin e altri farmaci.

Nelle fasi successive della condotta:

  • terapia del fegato - resezione parziale, trapianto;
  • trattamento intestinale - asportazione di parti con adenocarcinoma;
  • rimozione del retto insieme all'ano e imposizione di un ano artificiale (colonostroma);
  • rimozione parziale o completa dell'esofago colpito, a seconda della diffusione del cancro, del trapianto dell'intestino tenue o crasso;
  • resezione transuretrale (attraverso il canale urinario) o completa con diversi oncochagi.

Nelle prime fasi, la nefrectomia parziale (resezione), con ulteriore progressione del tumore, viene eseguita mediante nefrectomia totale e successiva irradiazione.

  • La radioterapia per adenocarcinoma viene eseguita dopo l'intervento chirurgico per ridurre il dolore del paziente, a un tumore inoperabile o alle sue metastasi. Come metodo indipendente, l'irradiazione viene utilizzata solo in caso di controindicazione all'operazione. Per il trattamento di altri casi, l'irradiazione viene introdotta nella terapia complessa per ridurre le metastasi e la frequenza delle recidive.
  • La chemioterapia per adenocarcinoma viene eseguita se il tumore si sta diffondendo metastaticamente ad altri organi. Come metodo indipendente, la chimica viene eseguita se l'operazione non è possibile o significativa da eseguire in una fase avanzata, con ricorrenza. In questi casi, la vita può essere prolungata con l'aiuto di farmaci: Doxorubicina, Ftorafura, Diyodbenzotef, 5-Fluorouracile, Bleomicina, Cispltina, inseriti nell'arteria, in modo sistemico, endolinfatico. Se l'adenocarcinoma è distribuito nel fegato e non vi è alcuna possibilità di resezione o trapianto, la preparazione chimica viene iniettata nel tumore.
  • Se il tumore germina e si inizia la metastasi, il trattamento combinato: radioterapia preoperatoria + chirurgia + chemioterapia postoperatoria viene eseguita per rallentare la crescita cellulare, ridurre il numero di recidive.

Nelle prime fasi dell'adenocarcinoma, il trattamento viene effettuato con metodi innovativi moderni:

  • laparoscopia minimamente invasiva, che consente di non violare l'integrità del tegumento esterno;
  • amministrazione puntuale di prodotti chimici e terapia radiante mirata per salvare il tessuto sano;
  • tomoterapia (una combinazione di CT e uno scanner 3D) per controllare l'area dell'incisione e localizzare i confini del pezzo rimosso di onkotkina.

Disintegrazione del tumore e dello stato del corpo dopo

Adenocarcinoma con decadimento, che cos'è questo processo? Quando un tumore decade, le cellule cessano di crescere e vengono eliminate dal corpo in modo indipendente o dopo la chimica o l'irradiazione. Nelle fasi iniziali, quando la metastasi e la germinazione ad altri organi sono assenti, la disintegrazione del tumore può essere attribuita al trattamento. Pertanto, gli oncologi si sforzano di accelerare il processo di estrazione degli oncociti e renderli sicuri. Assegna diuretico, diaforetico e anti-tumorale.

Se il cancro viene eliminato attraverso ferite e lesioni cutanee ulcerative, i sacchi di pus e le cellule tumorali possono separarsi in altri organi, portando a gravi complicazioni e alla morte. L'obiettivo principale di un adenocarcinoma in decomposizione viene rimosso tempestivamente e viene prescritta una chemioterapia per prevenire le metastasi. In questo caso, le cellule disintegranti lasciano attraverso la pelle, quindi il paziente deve pulire le zone ulcerative del cancro. In parallelo, il trattamento di intossicazione del corpo durante la disintegrazione del tumore.

Durante la disintegrazione del tumore e la chimica eseguita, i cambiamenti nel corpo si manifestano con i sintomi:

  • anemia ipocromica;
  • leucopenia;
  • danno epatico tossico, epatite, danno miocardico;
  • disordine mentale, umore suicidario, rifiuto di mangiare e trattamento;
  • psicosi acuta e altri disturbi mentali;
  • manifestazioni ulcerative sulla pelle, metastasi.

Con la crescita delle cellule intraparietali, lo stomaco non è elastico ed è in tensione. Dopo una piccola porzione del cibo, i sintomi si manifestano come rigonfiamenti e pesantezza. Il contenuto dello stomaco con violazioni sarà avanzato nel duodeno.

Le fasi lanciate di formazione oncologica sono caratteristiche:

  • dolori epigastrici;
  • sanguinamento, feci nere e vomito "fondi di caffè";
  • dolore da herpes zoster quando si copre il processo di organi e pancreas strettamente sdraiati;
  • sintomi di malattie cardiache se il tumore è sotto il diaframma;
  • distensione addominale e stitichezza - se è germogliata nel mesentere intestinale.

Perché il tumore smette di crescere prima della disintegrazione? I vasi sanguigni si formano in un onco-tumore di grandi dimensioni e con la mancanza di ossigeno muoiono. Le ragioni per questo non sono note. I prodotti di decadimento, insieme a tutte le sostanze tossiche, vengono assorbiti nel sangue ed escreti insieme alle cellule morte maligne dal corpo in modo naturale. Con la disintegrazione avversa del tumore nel flusso sanguigno, l'emodialisi viene eseguita dopo la manutenzione preventiva.

Tipi di adenocarcinomi

Esistono i seguenti tipi di tumori maligni:

Adenocarcinoma endometriale

Può essere determinato in uno stadio iniziale di sviluppo dal sintomo più frequente - sanguinamento uterino (90%), tumore palpabile denso nella cavità peritoneale inferiore, da sintomi generali (10%), debolezza, affaticamento, dolore nell'addome inferiore (sotto il pube).

L'adenocarcinoma endometrioide è il cancro uterino nel 75% dei casi. L'oncoopuchol viene rilevato precocemente, quindi è più facile da trattare e la sopravvivenza è più elevata.

La frequenza della diagnosi in fasi è la seguente: I - 73%, II - 12%, III - 12%, IV - 3%. La prognosi di sopravvivenza per 5 anni è del 75%.

Una neoplasia si sviluppa a causa di: obesità, infertilità, menopausa tardiva, diabete mellito, esposizione incontrollata e prolungata agli estrogeni, assunzione di contraccettivi orali, compreso il tamoxifene.

Adenocarcinoma mucinoso

Formazione maligna costituita da cluster di epitelio e chiazze di muco a forma di coppa - mucina extracellulare. Si riferisce a una rara oncogenesi con bordi scarsamente definiti e alla superficie di un colore grigiastro biancastro. Contiene cavità cistiche in quantità enormi, riempite con una sostanza viscosa gelatinosa.

Secondo gli studi istologici, i tumori mucinosi includono cellule neoplastiche e nidi, le cui forme non sono chiaramente espresse. Le cellule nuotano nel muco mucoso, il tessuto connettivo funge da isole tra di loro. Pertanto, le cellule possono essere cilindriche, cubiche o altre di forma irregolare con nuclei ipercromici al centro.

I tumori tendono anche a formare grappoli dove appaiono lumi secondari o strutture simili a dotti incompleti. È più comune nell'intestino. A causa della grande quantità di muco, la mancanza di sensibilità alle radiazioni, la prognosi è meno favorevole (45-62%). Il cancro è incline a recidiva, la metastasi alla LU regionale.

Adenocarcinoma acinoso

Ci sono piccoli e grandi tumori acinari. L'adenocarcinoma piccolo-atsinarna ha origine nei lobi della ghiandola prostatica (acini). Sono separati da schermi muscolari. Il segreto si accumula nei lobuli e lascia attraverso i canali di deflusso. Si differenzia da un tumore di grandi dimensioni per oncogenesi.

È impossibile notare cambiamenti nei tessuti anche mediante analisi, fatta eccezione per una biopsia. Con la crescita del tumore, l'area interessata è coperta da vescicole, organi vicini: i problemi della prostata, delle vie urinarie e della digestione sono a rischio di infezione. Il cancro può diffondersi a tutto il corpo, metastasi alla regione addominale e ai linfonodi.

Gli adenocarcinomi si presentano in tre forme, a seconda del luogo del suo sviluppo:

  • la prima forma non si estende oltre l'adenoma;
  • la seconda forma tocca la ghiandola prostatica e i noduli benigni;
  • La terza forma si trova nel nodo adenomatoso.

Adenocarcinoma piccolo acido

Si verifica nel 90-95% dei casi, molto raramente gli uomini soffrono di adenocarcinoma acinoso della prostata.

La valutazione del tumore viene effettuata secondo Gleason:

  • G1 - nella composizione del tumore sono piccole ghiandole monotone di piccole dimensioni con la presenza di nuclei quasi non modificati;
  • G2 - le ghiandole si sono già accumulate nel tumore, sono vicine l'una all'altra, ma non c'è ancora separazione dello stroma;
  • G3 - il tumore è già composto da ghiandole di diverse dimensioni, penetrando nello stroma e nei tessuti del vicinato;
  • G4 - il tumore è composto da cellule altamente anormali, che penetrano nei tessuti e negli organi circostanti;
  • G5 - un tumore di cellule anomale atipiche indifferenziate agirà come strati (strati).

I tumori possono assegnare 2 o più gradazioni di 5, ma solo le due maggiori gradazioni si sommano, ad esempio sono state assegnate le gradazioni 1, 3 e 5 dell'adenocarcinoma della prostata, aggiungendo 3 + 5 = 7. Il numero di punti prevede il progredire della malattia, la diffusione delle metastasi e la prognosi (solitamente diminuisce).

Adenocarcinoma a cellule chiare

L'oncosi epiteliale colpisce gli organi genitourinari femminili ed è un raro tumore altamente maligno con una prognosi infausta. Viene anche chiamato mesonefroma, mesonefro, mesonefrale, mesonefrogenico. La malattia è poco studiata, quindi influenza i metodi di trattamento e il risultato dopo di esso.

Sulla base di uno studio macroscopico, l'adenocarcinoma può assumere la forma di un polipo, costituito da varie cellule: poligonale con abbondante citoplasma glicogenizzato, nucleo centrale o eccentrico, cellule ungueali e poligonali con citoplasma ossifilico, cellule appiattite.

Secondo lo studio istologico, la struttura dei tumori oncologici è costituita da cellule tubulari-cistiche, papillari o solide in diverse combinazioni. La mucina si accumula nel lume delle ghiandole. Si osserva la ialinizzazione stromale - l'accumulo di materiale della membrana. I tumori si ripresentano e metastatizzano al peritoneo superiore, ai polmoni e al fegato.

Adenocarcinoma papillare o papillare

Un tumore papillare ha escrescenze papillari che sporgono nel lume della ghiandola o della cavità cistica, quindi è anche chiamato papillare. Il processo maligno inizia con la formazione di strutture di papille nel liquido. La formazione papillare si presenta con una struttura diversa, raggiunge dimensioni diverse e colpisce qualsiasi organo, ma più spesso la tiroide, le ovaie e i reni. L'adenocarcinoma papillare della tiroide è anche chiamato carcinoma a cellule cilindriche. È comune nelle donne di mezza età, spesso nei bambini. Le sezioni degli onco-tumori sono spesso confuse per l'adenoma papillare (papillare).

I preparati istologici hanno papilli papillari in grandi follicoli. Il parenchima tumorale delle dimensioni grandi si incontra. Consiste di un epitelio altamente cilindrico con la presenza di segni di atipia e polimorfismo con figure di mitosi e grandi nuclei ipercromici.

Vacuoli riassorbiti in un colloide liquido si trovano nelle cavità dei follicoli tra la crescita papillare. I tumori della ghiandola tiroidea hanno una base di tessuto connettivo povera o moderatamente sviluppata.
Il cancro del papillare è spesso costituito da corpi psammotici, la cui struttura include masse basifili e calcificate, che non si trovano mai negli adenomi papillari e raramente si trovano in altre forme di adenocarcinoma della tiroide.

I tumori papillari o papillari oncologici si metastatizzano ai linfonodi nei linfonodi e molto rapidamente alle ossa e ai polmoni. La dimensione delle metastasi, così come il grado di differenziazione del tumore in esse, può superare il tumore primario. Sulla base di uno studio macroscopico, hanno la forma di una palla di una tonalità bruno-bluastra e con una consistenza elastica, struttura cistocapillare. Il tessuto linfoide può rimanere sotto la capsula al centro del nodo, ma può essere assente.

Adenocarcinoma follicolare

Onco-tumore follicolare da cellule A, le cellule follicolari sono le seconde in frequenza dopo un tumore tiroideo papillare (papillare). Cresce rapidamente e ematogeneamente si metastatizza. Entrambi i tipi di adenocarcinomi sono suddivisi in un gruppo separato, poiché una biopsia di aspirazione con ago sottile (TAB) viene eseguita per l'esame citologico: i contenuti vengono prelevati dal nodo sotto il controllo del fascio ultrasonico.

È importante Se al microscopio si trovano più cellule follicolari, si riscontra la neoplasia follicolare e, se si trovano le papille (cellule papillari), la formazione papillare. La mancanza di ricerca citologica è l'incapacità di rilevare la malignità delle cellule. Gli adenocarcinomi follicolari sono 10 volte meno comuni e più spesso benigni.

Consiste di follicoli tireocitari (cellule tissutali tiroidee). La loro massa è racchiusa in una capsula di tessuto connettivo. Non cresce nella capsula, nei vasi e nei tessuti adiacenti, non contribuisce alla produzione di ormoni tiroidei. In assenza di sintomi, può essere visto per caso con un'ecografia.

I grandi tumori comprimono il tessuto, influenzando il lavoro dell'esofago, della trachea, dei vasi sanguigni, dei tronchi nervosi. Disturbi la respirazione, la deglutizione, la circolazione del sangue e causano dolore quando un nervo viene compresso.

Un tumore follicolare maligno si trova in una capsula senza confini chiari.

Adenocarcinoma sieroso

Si verifica nelle ovaie, in uno o entrambi. Il fluido sieroso prodotto è simile al fluido secreto dall'epitelio dei tubi dell'utero. Un tumore consiste in una struttura cistica multicamera e può raggiungere dimensioni gigantesche.

Con la crescita attiva del onco-tumore, la capsula cresce, si metastatizza in altri organi e colpisce fortemente l'omento maggiore. A causa di questo importante deprezzamento e delle funzioni protettive della ghiandola vengono violati. Ciò porta a malfunzionamenti nei sistemi digestivo e circolatorio. Le metastasi penetrano in tutti gli strati del peritoneo, sviluppando ascite (accumulo di liquido nel peritoneo) o idropisia (nome popolare). Il cancro sieroso rappresenta il 75% del cancro ovarico epiteliale.

Adenocarcinoma invasivo

L'adenocarcinoma invasivo è diagnosticato in molti organi:

  • ghiandola mammaria;
  • zona di transizione vaginale nell'utero;
  • utero e cervice;
  • bronchi alveolari;
  • intestino, più spesso - nel colon.

I sintomi dipendono dalla localizzazione della dislocazione invasiva dell'adenocarcinoma, ma i sintomi caratteristici comuni sono: dolore, sanguinamento dal tratto genitale o ano, odore sgradevole, spesso minzione, stitichezza, danno ai linfonodi, formazione di fistole, intossicazione del corpo durante la disintegrazione dei tumori, essudato sieroso dal capezzolo sangue in un tumore al seno.

Tipi di adenocarcinoma nel luogo di formazione

Adenocarcinoma del seno

Adenocarcinoma della mammella - si sviluppa a seguito di degenerazione maligna dell'epitelio ghiandolare.

È possibile riconoscere un tumore in base ai sintomi:

  • cambiamenti di colore della pelle sulle singole aree del seno;
  • cambiare la forma e le dimensioni del seno;
  • il capezzolo diventa cavo;
  • la ghiandola si gonfia e scarichi mucosi, purulenti e sanguinanti lasciano il capezzolo;
  • i linfonodi e le ascelle sottospecolari e succlavi sono ingranditi;
  • compaiono negli ultimi stadi del dolore nell'area del tumore.

I fattori aggravanti della formazione di onco-tumori sono:

  • gene ereditario;
  • mancanza di ormoni sessuali o violazione del loro contenuto nel corpo della donna;
  • tarda prima gravidanza e parto;
  • prime mestruazioni e pubertà;
  • infertilità e menopausa precoce;
  • abuso di dosi di farmaci ormonali;
  • mastopatia fibrosa cistica, tumori benigni;
  • sviluppo congenito anormale della ghiandola;
  • abuso di dipendenza;
  • cibo malsano.

Il tumore può essere sentito nello spessore della ghiandola mammaria, cambiare forma, aumentare il LN sotto le ascelle, sotto e sopra la clavicola, cambiare la forma del capezzolo con il rilascio simultaneo di sostanza purulenta. Nella ghiandola c'è dolore e gonfiore nelle fasi successive.

Adenocarcinoma dell'esofago

Nell'esofago possono svilupparsi due tipi di cancro:

  • carcinoma a cellule squamose - da cellule epiteliali della mucosa;
  • adenocarcinoma dell'esofago - dalle cellule delle ghiandole o dalla membrana mucosa della parte inferiore dell'esofago quando cambia in base alla metaplasia intestinale.

I pazienti lamentano la comparsa di: dolore durante la deglutizione e nel centro dello sterno, vomito sotto forma di fondi di caffè o di elementi di sangue, tosse costante fino alla perdita della voce, feci nere e perdita di peso.

Adenocarcinoma epatico

Adenocarcinoma epatico. Qui si sviluppa, sia primario che secondario. Il principale è quello di apparire e formare da una cellula all'interno del fegato. Secondario è un tumore che cresce dalle metastasi. È più comune

Il rischio di sviluppare un tumore primario aumenta con:

  • infezioni passate: epatite B e C;
  • cirrosi o danno al fegato (cicatrici);
  • alcolismo cronico;
  • emocromatosi ereditaria con un aumento del livello di ferro nel sangue.

Appariranno sintomi caratteristici: dolore nell'addome, nausea, perdita di voce e appetito, ascite nella cavità addominale e gonfiore ai piedi e alle gambe. La pelle, come la sclera degli occhi, diventa itterica.

Adenocarcinoma della vescica

Adenocarcinoma della vescica. Appare come risultato della mutazione delle cellule epiteliali a causa della secrezione stagnante delle ghiandole mucose e dell'infiammazione. I principali segni di adenocarcinoma sono l'urina con elementi ematici, la disuria (difficoltà nelle urine attraverso il canale di espulsione), il dolore nelle aree pubica e lombare, il gonfiore delle gambe dovuto a un flusso linfatico alterato.

Adenocarcinoma intestinale

L'adenocarcinoma dell'intestino può verificarsi in qualsiasi parte di esso, cresce a dimensioni enormi, cresce in profondità nella parete intestinale, metastatizza ai linfonodi regionali. Il cancro dell'intestino è pericoloso perché può essere trasmesso geneticamente, vale a dire ereditata. Sesso e aereo o attraverso l'operazione non viene trasmesso.

Il rischio di malattia è aumentato da fattori quali:

  • cibo con una piccola quantità di fibre, piatti di frutta e verdura e una predominanza di grassi, prodotti ricchi di farina;
  • età oltre 50 anni;
  • contatto con prodotti chimici e amianto;
  • condizioni stressanti, stitichezza sullo sfondo di emorroidi, colite;
  • intossicazione del corpo da chimica e droghe;
  • polipi e fistole nell'intestino;
  • papillomavirus e sesso anale.

Adenocarcinoma dell'intestino tenue

L'adenocarcinoma dell'intestino tenue è raro. Si sviluppa direttamente dai suoi tessuti, si diffonde a qualsiasi organo e LU. L'intestino tenue sotto forma di anelli occupa molto spazio nel peritoneo, il che rende difficile l'esame con gli strumenti. Non ci sono praticamente sintomi specifici nelle prime fasi dell'adenocarcinoma, quindi il paziente riceve un trattamento negli stadi successivi, che riduce la prognosi della sopravvivenza. Un tumore può verificarsi in qualsiasi parte dell'intestino tenue: duodeno, digiuno e ileo.

Adenocarcinoma del colon

L'adenocarcinoma del colon si verifica a qualsiasi età, compresi i bambini. In presenza di cibi prevalentemente vegetali nella dieta, il contatto degli agenti cancerogeni con la mucosa è ridotto, il loro assorbimento è ridotto. Pertanto, la frequenza delle lesioni cancerose del colon è ridotta, il che non può essere detto per la stitichezza a causa di una dieta squilibrata e malsana.

L'adenocarcinoma colpisce il colon sigmoideo nel 50% dei casi di tumore del colon, cieco - nel 15%, colon ascendente - nel 12%. Nella curva destra, il tumore si forma nell'8%, nel colon trasverso - nel 5%, nella curva sinistra - 5%, nel colon discendente - nel 5% dei casi.

Nelle ampolle del retto, l'adenocarcinoma si verifica nel 73,8%, nella parte nampampulare nel 23,3% e nella parte anale nel 2,9% dei casi. L'intestino crasso è interessato dalla mucosa. Il tumore cattura la parete intestinale ad una distanza di 1-2 o 4-5 cm.

Le secrezioni patologiche sono sintomi essenziali del cancro del colon. Vale a dire: sangue, muco e pus nelle feci durante la defecazione.

Adenocarcinoma cecale

L'adenocarcinoma del cieco è difficile da determinare. Il cieco sembra una borsa che continua l'appendice. Il cancro del cieco è difficile da rilevare con la rectomanoscopia flessibile, poiché la procedura mostra solo la regione anteriore del colon. Nel cieco, ci possono essere polipi e altre neoplasie sospette, e gli onco-tumori occupano il 6-20% dei tumori del colon.

Il tumore può germinare tutti gli strati del muro, crescere nel circuito dell'ileo e infiltrarsi in tutti gli strati del muro del peritoneo.

L'adenocarcinoma può nascondersi dietro i sintomi di appendicite acuta o cronica. Cresce lentamente e distanti metastasi possono verificarsi in ritardo nel fegato e LU, che aumenta la prognosi per il recupero.

Adenocarcinoma del colon sigmoideo

L'adenocarcinoma del colon sigmoideo è pericoloso con l'assenza di sintomi nelle fasi iniziali dell'oncogenesi. Il colon sigmoideo, come parte del colon, si trova nell'addome inferiore sinistro. Continua il colon, si piega ed entra nel retto.

Con il passaggio della profilassi l'adenocarcinoma può essere rilevato nelle prime fasi della ricerca di laboratorio e iniziare il trattamento precoce. La sintomatologia si manifesta negli stadi avanzati di feci alterate, dolore addominale, debolezza, nausea, pelle pallida, perdita di appetito, cambiamenti nelle abitudini del gusto e perdita di peso. L'esecuzione del cancro sigmoideo riduce i tassi di sopravvivenza.

Adenocarcinoma della tiroide

L'adenocarcinoma della ghiandola tiroidea non è stato ancora completamente compreso. Un grande ruolo nel suo sviluppo è giocato dall'ereditarietà, dalla sensibilità della tiroide all'ecologia sfavorevole, dalle produzioni dannose, dalle precipitazioni con emissioni nocive. La funzionalità tiroidea è compromessa a causa della carenza di iodio. L'adenocarcinoma (cancro) della ghiandola tiroidea è diviso in follicolare, papillare e midollare. La struttura di queste sottospecie è diversa, poiché lo sviluppo si è verificato da celle diverse. La biopsia e l'esame istologico possono mostrare la loro differenza e struttura.

Adenocarcinoma polmonare

L'adenocarcinoma polmonare, come il tipo morfologico più frequente di cancro ai polmoni, si sviluppa dall'epitelio ghiandolare maligno degli alveoli e dei bronchi e si manifesta con la tosse. Allo stesso tempo viene secreto molto espettorato, accompagnato da emottisi, dolore toracico, mancanza di respiro, aumento dei linfonodi e febbre bassa.

Raggi X, TC e broncoscopia dei polmoni, così come lo studio morfologico del materiale può rivelare il tumore. L'adenocarcinoma progredisce rapidamente e raddoppia. Il tumore onco è più probabile che si verifichi non a causa del fumo, ma dell'inalazione passiva di nicotina, radon, polvere e agenti cancerogeni volatili. Abestosi e polmonite, i virus che colpiscono l'epitelio nei bronchi aumentano il rischio di cancro. E anche terapia ormonale a lungo termine per neoplasie polmonari benigne, BPCO. L'ereditarietà è importante nello sviluppo di adenocarcinoma.

Adenocarcinoma pancreatico

L'adenocarcinoma pancreatico può essere dovuto a danni al genoma delle cellule normali. Si mutano e si moltiplicano in modo aggressivo senza una ragione apparente. Oggi, cause genetiche di cancro, pancreatite cronica, diabete, cirrosi epatica, complicanze dopo la rimozione della parte patologica dello stomaco sono considerate cause. Tutte le abitudini distruttive, compresi il cibo spazzatura e l'inattività fisica, influenzano negativamente il pancreas, il che peggiora il processo metabolico. Sostanze chimiche come l'amianto, l'acetilamminofluorene, la benzidina, la naftilamina hanno un effetto cancerogeno sul pancreas e aumentano il rischio di malattia.

Adenocarcinoma cutaneo

L'adenocarcinoma cutaneo sotto forma di un piccolo nodulo denso sporgente sopra la pelle è un raro tipo di cancro che colpisce il sudore e le ghiandole sebacee. Cancro soggetto a ulcerazioni, sanguinamento. Cattura il tessuto circostante nel processo infiammatorio.

L'adenocarcinoma della pelle deve essere differenziato da altri tumori e cellulite. Nella diagnosi, viene effettuato un esame citologico della biopsia del LN e dei raggi X al fine di rilevare la metastasi dell'adenocarcinoma.

Il principale trattamento per l'adenocarcinoma cutaneo è considerato la rimozione chirurgica dell'oncogenesi e dei siti cutanei infiammati. La terapia radiologica viene utilizzata in caso di rifiuto dall'intervento o incapacità di rimuovere parte del tumore per una serie di motivi. Dopo l'intervento chirurgico, viene prescritta la chemioterapia. Nelle fasi successive, potrebbe essere inutile e non aumenta la prognosi della sopravvivenza.

Adenocarcinoma dello stomaco

L'adenocarcinoma dello stomaco è il tumore oncogeno più comune con esiti letali a causa di:

  • carenza nell'alimentazione di alimenti vegetali, frutta, vitamine e microelementi;
  • cibi grassi e pesanti in eccesso, fritti, speziati e affumicati;
  • uso di alcool, fumo, droghe;
  • predisposizione genetica;
  • intervento chirurgico: resezione gastrica;
  • reflusso duodenale-gastrico;
  • lesioni della microflora gastrica da parte del batterio Helicobacter pylori, che porta a cambiamenti istologici e displasia tissutale.

L'adenocarcinoma gastrico è classificato secondo Borman e si distinguono le seguenti forme di cancro:

  • cancro polipo dello stomaco (5-7%) con prognosi favorevole;
  • carcinoma ulceroso nella forma di una piccola ulcera arrotondata. Una previsione di successo è indicata in un caso su tre;
  • carcinoma ulceroso parziale - educazione, una parte della quale è affetta da un'ulcera, parte di essa è germogliata più in profondità nel tessuto e metastatizza agli organi e alla LU;
  • il cancro dello sciroide, che cresce nella parete dello stomaco e colpisce le grandi aree, che influisce negativamente sulle sue funzioni motorie. Questo tumore è scarsamente separato durante l'intervento chirurgico.

Quando l'adenocarcinoma dello stomaco manifesta sintomi comuni come vomito inspiegabile con sangue, mancanza di appetito, perdita di peso, dolore nella regione epigastrica, pesantezza allo stomaco, stato depressivo.

Adenocarcinoma della cervice

L'adenocarcinoma della cervice si forma negli strati dell'endocervo. Diagnosi difficile e una prognosi sfavorevole degli studi istologici, ma non clinici. L'oncogenesi raggiunge una grande dimensione, quindi non possono avere un'alta sensibilità alle radiazioni, quindi le recidive si verificano frequentemente.

Metodi combinati di trattamento dell'adenocarcinoma cervicale: la chirurgia e l'esposizione radiologica aumentano il tasso di sopravvivenza dei pazienti.

Adenocarcinoma dell'utero

L'adenocarcinoma dell'utero si riferisce a una neoplasia dalle cellule dello strato interno (endometrio) dell'utero a causa di obesità, diabete, ipertensione, elevati livelli di ormoni femminili - estrogeni genitali, infertilità, carcinoma mammario e trattamento prolungato con Tamoxifene.

Le donne possono avvertire dolore doloroso alla schiena in assenza di mestruazioni, forte sanguinamento durante le mestruazioni. Il tumore è in grado di penetrare in profondità nel tessuto, rendendo difficile la diagnosi. Il trattamento viene effettuato immediatamente utilizzando la radiologia radiologica.

Adenocarcinoma vaginale

L'adenocarcinoma vaginale è una rara patologia maligna dovuta all'adenosi vaginale. Gli esami endoscopici mostrano un tumore sotto forma di un insieme di cellule con citoplasma luminoso che forma bande luminose. Il glicogeno si dissolve nelle cellule e il nucleo rimane espressivo. Su cellule visibili di cisti o tubuli: piatte, cilindriche o a forma di un chiodo di garofano con un nucleo-cipolla.

Nella diagnosi di adenocarcinoma, si differenziano da adenosi vaginale e iperplasia iperglastica. Trattamento del cancro vaginale, radioterapia, annessectomia pelvica linfodenectomia pelvica, vagiectomia. Il tumore si diffonde alla LU. Se rilevato nelle prime fasi, piccole dimensioni dei nodi e invasione superficiale, l'assenza di metastasi nei nodi regionali aumenta le probabilità di sopravvivenza.

Adenocarcinoma ovarico

L'adenocarcinoma ovarico (carcinoma ovarico) è un raro tipo di oncologia (3%) delle cellule epiteliali. È sfavorevole e ha una prognosi di sopravvivenza bassa. I parametri morfologici dell'adenocarcinoma a cellule chiare non sono completamente chiari, il che impedisce una diagnosi clinicamente corretta completa, la scelta del trattamento corretto e adeguato. A causa di sintomi attenuati, la diagnosi è confermata solo in 3 o 4 fasi della malattia. L'adenocarcinoma a cellule chiare mostra bassa sensibilità alla chimica, compresi i preparati contenenti platino. Pertanto, la chirurgia è il principale tipo di trattamento, in cui il tumore è completamente rimosso, o parte di esso.

Adenocarcinoma della prostata (prostata)

L'adenocarcinoma della ghiandola prostatica influenza negativamente la potenza, la libido e l'erezione degli uomini, riduce la vita sessuale di 10-15 anni. L'onkoopukhol con crescita crea problemi a urinare (urgenza frequente e flusso debole), provoca un dolore tirante o acuto alla prostata. C'è sangue nelle urine o nello sperma. I metodi moderni consentono di rilevare le prime fasi del tumore. Impediscono la distruzione della capsula della prostata e metastasi. Dopo l'operazione, la malattia può ripresentarsi.

Adenocarcinoma testicolare

L'adenocarcinoma testicolare (cancro del testicolo) - si sviluppa raramente (9%) e inizia con fibroma benigno, lipoma, dermoide o osteoma. Ai tre gruppi principali di tumori oncologici includono:

  • epiteliale (adenocarcinomi e seminomi);
  • eterotipo (teratomo, teratoide e coroionepithelioma);
  • sarcoma del tessuto connettivo.

I testicoli sinistro e destro sono colpiti allo stesso modo. L'adenocarcinoma procede negativamente. Le metastasi e la cachessia portano alla morte dei pazienti. La prognosi sarà più ottimistica con il riconoscimento precoce dell'oncologia e la rimozione del testicolo prima dell'inizio delle metastasi.

Adenocarcinoma renale

L'adenocarcinoma renale (carcinoma renale) - è molto diffuso, così come un istotipo oncologico. Si verifica allo stesso modo a destra oa sinistra, più spesso negli uomini di 40-70 anni. La patologia non è completamente compresa, le malattie diventano fattori predisponenti:

  • pielonefrite;
  • gromeluronefrit;
  • dopo gli infortuni;
  • dopo esposizione chimica, come ammine aromatiche, nitrosoamine, idrocarburi;
  • dopo la radiazione a raggi X;
  • legato al fumo;
  • ipertensione, obesità.

Adenocarcinoma surrenale

L'adenocarcinoma surrenale progredisce nelle sue cellule e interrompe la produzione di ormoni importanti: i glucocorticoidi, che proteggono il corpo dallo stress e gli aldersteroni, che controllano la pressione. Il tumore surrenale è una malattia molto rara, ma può verificarsi a qualsiasi età. I primi metastatizzano attraverso il flusso sanguigno e la linfa. Le cellule tumorali entrano nei polmoni e nelle ossa

I sintomi sono spesso manifestati da una sovrabbondanza di alcuni ormoni, cefalea, bruschi cambiamenti di pressione, diabete, osteoporosi, cambiamenti nel timbro della voce e comparsa di peli sul viso nelle donne e gonfiore della ghiandola mammaria o degli organi genitali negli uomini. C'è dolore nell'addome inferiore, debolezza generale, improvvisa perdita di peso.

Il trattamento combina trattamento chirurgico, chimica e radioterapia. Le ghiandole surrenali vengono spesso rimosse e i tessuti circostanti il ​​tumore e i linfonodi vengono asportati.

Adenocarcinoma di Meibomio

L'adenocarcinoma di Meibomio è un cancro specifico dell'occhio, poiché non esiste più alcun analogo della ghiandola di Meibomio nel corpo. Neoplasie, simili ai papillomi, crescono nella zona congiuntiva. Quindi i sintomi di adenocarcinoma degli occhi si manifestano con un cambiamento nella forma delle placche cartilaginee.
A volte i tappi si formano alla bocca delle ghiandole di Meibomio. Quindi la cheratite e la congiuntivite saranno permanenti, poiché non possono essere curate con le medicine ordinarie.

La patologia si diffonderà nell'orbita dell'occhio e influenzerà le LU regionali sotto la mascella e vicino alle orecchie. Può verificarsi una fuoriuscita anormale della linfa ai linfonodi cervicali.

Analisi istopatologiche richieste di campioni di tessuto. La biopsia e la puntura eseguite nel tempo e l'operazione eseguita possono salvare la vita del paziente. Dopo aver condotto una terapia combinata, chimica o radiografica. L'adenocarcinoma tende a ripresentarsi.

Adenocarcinoma della ghiandola salivare

L'adenocarcinoma della ghiandola salivare è comune e colpisce i tessuti e i nervi del viso, provoca la paresi dei muscoli, provoca dolore. La metastasi raggiunge la LU, la colonna vertebrale e i polmoni, che può essere vista su un'ecografia, una radiografia e rilevata da test di laboratorio.

Il trattamento del cancro della ghiandola salivare comporta la rimozione chirurgica della ghiandola con i tessuti circostanti. Prima dell'operazione, eseguire l'irradiazione. La chemioterapia è considerata inefficace e raramente utilizzata.

Adenocarcinoma di Vater Capezzolo

L'adenocarcinoma del papilla nater è un gruppo di tumori in un luogo di sviluppo, ma con un'origine diversa. Il dotto biliare distale è il sito del cancro, ma può raggiungere il duodeno. Si verifica dall'epitelio del flusso pancreatico o come risultato della degenerazione della cellula ghiandolare nel pancreas.

Il tumore è piccolo, ma si metastatizza presto agli organi UL, fegato e distanti. La causa del cancro non è stata scoperta, ma sono attribuiti alla poliposi ereditaria e alle mutazioni del gene K-ras.

I sintomi si verificano:

  • indigestione, nausea, vomito e perdita di peso;
  • ittero cronico con prurito;
  • attacchi dolorosi nella parte superiore dell'addome;
  • mal di schiena nelle fasi avanzate;
  • aumento della temperatura irragionevole;
  • sangue nelle feci.

Adenocarcinoma pituitario

L'adenocarcinoma della ghiandola pituitaria non è completamente compreso. La ghiandola pituitaria è coinvolta nella produzione di ormoni complessi in modo che il corpo possa funzionare normalmente. Il tumore onco si forma nel lobo anteriore della ghiandola pituitaria e distrugge tutto il suo lavoro sulla creazione di ormoni, compresi quelli responsabili del metabolismo. Il tumore cresce rapidamente e metastatizza a livello del midollo spinale e del cervello, delle ossa, del fegato e dei polmoni. Il cancro distrugge tutto il lavoro del corpo, gli ormoni. Colpisce adenomi ipofisari ormonalmente attivi e inattivi ed è difficile da trattare.

Fasi di adenocarcinoma

Le fasi cliniche dei tumori maligni determinano il regime di trattamento per i pazienti:

  1. stadio 1 dell'adenocarcinoma: un tumore all'interno del corpo, nessuna metastasi. È possibile eseguire una resezione o un intervento chirurgico. La prognosi è alta - 70-90% di sopravvivenza in 5 anni;
  2. Stadio 2: adenocarcinoma: tumore all'interno dell'organo, metastasi nei linfomi regionali. L'esame istologico mostra una microinvasione della "capsula" e della LU. Puoi operare e resezione del tumore. Forse la sua rimozione incompleta. La previsione per 5 anni è fino al 50%;
  3. stadio 3 dell'adenocarcinoma: raggiunge una grande dimensione. Cresce oltre i limiti dell'organo in altri tessuti e organi, determinando metastasi nei linfomi regionali. Spesso si nota la non resecabilità di un tumore. Per 5 anni, la previsione è ridotta al 15-20%;
  4. stadio 4 dell'adenocarcinoma: notare l'inoperabilità di un tumore di qualsiasi dimensione, metastasi - regionali e distanti. La prognosi di adenocarcinoma è bassa - 8-12% per 5 anni.

Poiché l'adenocarcinoma si verifica in molti organi, le fasi e la prognosi avranno alcune differenze.

Adenocarcinoma differenziato

L'adenocarcinoma altamente differenziato si sviluppa dalle cellule epiteliali dello strato superiore della pelle, oltre a rivestire la superficie interna degli organi, come la vescica, l'utero, lo stomaco, l'intestino e altri organi. Adenocarcinoma altamente differenziato - è una forma lieve di cancro che risponde bene al trattamento.

L'adenocarcinoma moderatamente differenziato occupa una posizione intermedia tra il tumore differenziato alto e basso. Colpisce spesso il retto, il colon e il colon sigmoideo, i polmoni, l'utero e lo stomaco in persone di diverse età.

L'adenocarcinoma a basso grado rende impossibile stabilire la sua origine e struttura, vale a dire determinare quali cellule e tessuti degli organi interni sono diventati una fonte di crescita del tumore. È caratterizzato da uno sviluppo aggressivo e la sua invasività è molto alta.

L'adenocarcinoma indifferenziato (o indifferenziato) consiste di cellule primitive prive di differenziazione (anaplasia). È trasformato in maligno e ha un'alta attività proliferativa.

Ad esempio, l'adenocarcinoma endometriale altamente differenziato è più comune, progredisce sulla base dell'epitelio ghiandolare. Il polimorfismo è debolmente espresso: non vi è alcuna differenza significativa nella struttura della cellula tumorale da quella sana.

L'adenocarcinoma a cellule chiare altamente differenziato dell'endometrio è un tipo molto raro di tumore di questo tipo. Consiste di celle omogenee, la cui forma e dimensione sono le stesse. Dopo il trattamento chirurgico, la chimica e la radioterapia, i pazienti nel 90% dei casi hanno superato un periodo di sopravvivenza di 5 anni.

L'adenocarcinoma endometriale moderatamente differenziato ha cellule di polimorfismo superiore. Subiscono cambiamenti che hanno causato il cancro nell'utero, nel tessuto muscolare o nella mucosa. Colpisce l'adenocarcinoma moderatamente differenziato (tumore) più come un tipo altamente differenziato di adenocarcinoma. Più cellule sono coinvolte nella patologia in cui si verifica la mitosi attiva - divisione cellulare. Adenocarcinoma di grado moderato di differenziazione dei linfonodi dei linfonodi pelvici diffusi. Le metastasi linfatiche si presentano nel 9%. Nelle ragazze sotto i 30 anni potrebbero non esserlo.

L'adenocarcinoma a basso grado dell'endometrio è il più pericoloso perché metastasi precocemente ed è difficile da trattare. Le cellule sono formate in strisce o masse di forma irregolare. Il polimorfismo è pronunciato. La malignità si verifica nell'utero: i tessuti si formano che sono suscettibili di cambiamenti patologici.

Prevenzione di adenocarcinoma

Con uno screening regolare, è possibile rilevare l'adenocarcinoma nelle fasi iniziali e trattarlo. Certamente, una dieta sana non irriterà il sistema digestivo ed eliminerà lo sviluppo del cancro nello stomaco e nell'intestino. L'equilibrio della microflora fornirà prodotti a base di acido lattico, aiuterà i microrganismi simbiotici dell'intestino crasso a rompere la fibra di cibo vegetale e di frutta.

Dovresti mantenere un peso corporeo ottimale, fare esercizio fisico, evitare situazioni stressanti e contatto con sostanze cancerogene.