logo

Adenocarcinoma dello stomaco: sintomi, moderni metodi di trattamento

L'adenocarcinoma dello stomaco è chiamato un tumore maligno che cresce dalle cellule epiteliali ghiandolari. Questo tipo di cancro è molto comune e si colloca al quarto posto tra tutti i tumori.

In questo articolo vi informeremo sui principali fattori predisponenti, tipi, manifestazioni e metodi di diagnosi e trattamento dell'adenocarcinoma gastrico. Queste informazioni aiuteranno a decidere sulla necessità di un esame regolare e l'accesso tempestivo a un medico quando compaiono i primi possibili segni di questa pericolosa malattia.

Di norma, il tumore inizia a crescere nella regione pilorica o antrale dello stomaco e non si manifesta nello stadio iniziale di crescita. La sua formazione può richiedere molto tempo e talvolta questo periodo dura circa 15-20 anni. Il decorso di questo tumore aggrava significativamente l'insorgenza di metastasi. Si sviluppano nell'82% dei casi.

Di norma, l'adenocarcinoma dello stomaco è rilevato nelle persone di età superiore a 45-50 anni e più spesso un tumore viene rilevato già allo stadio III-IV. Più incline a questa malattia uomini.

motivi

La causa alla base dello sviluppo di un tumore canceroso dalle cellule dell'epitelio ghiandolare dello stomaco diventa l'inibizione della secrezione e un marcato disturbo nel flusso di sangue e sostanze nutritive alle pareti dell'organo. Tali cambiamenti sono generalmente innescati dall'esposizione a vari agenti cancerogeni e fattori:

  • catrame di tabacco;
  • alcol;
  • prodotti alimentari ad alto contenuto di nitriti: alimenti grassi, salati e affumicati;
  • diete prolungate;
  • la presenza nello stomaco del batterio Helicobacter pylori;
  • lavorare in industrie pericolose;
  • vivere in zone ecologicamente sfavorevoli o radioattive;
  • predisposizione genetica.

La maggior parte degli esperti nota che le seguenti condizioni diventano frequenti patologie di fondo dell'adenocarcinoma dello stomaco:

classificazione

Secondo la classificazione di Bormann, si distinguono cinque specie principali e quattro sottospecie di adenocarcinoma gastrico.

Tipi di adenocarcinoma dello stomaco:

  • poliposi: un tipo limitato di neoplasia;
  • ulcerativa - neoplasia con bordi estesi;
  • la pseudo-ulcera è una neoplasia che assomiglia a un'ulcera allo stomaco;
  • diffuso - una neoplasia che non ha confini chiari;
  • un gruppo di neoplasie di tipo non segreto.

Sottospecie di adenocarcinoma dello stomaco:

  • papillare - il tumore ha una forma a forma di dito, che cresce dalle papille dell'epitelio all'interno dello stomaco;
  • tubolare - la neoplasia consiste di strutture cistiche estese o ramificate;
  • mucosa - la neoplasia produce costantemente muco (è sempre visibile quando si esegue la gastroscopia);
  • anello cricoide - la neoplasia si diffonde agli strati interni dello stomaco.

Secondo il tipo di struttura cellulare, l'adenocarcinoma gastrico può essere:

  1. Basso differenziato. Tratta il più maligno e aggressivo. Le cellule non svolgono le loro funzioni, poiché la loro struttura è completamente distrutta. Il tumore si forma molto rapidamente, si diffonde nello spessore delle altre pareti del corpo. Forma rapidamente focolai secondari e ha una prognosi sfavorevole.
  2. Altamente differenziato. La struttura delle cellule tumorali differisce poco dalla struttura di quelle normali. Eseguono parzialmente le loro funzioni. Il nucleo della cellula si allunga. La neoplasia cresce lentamente e può essere asintomatica per molti anni. Nella maggior parte dei casi, la prognosi dell'esito della malattia è favorevole, ma la probabilità di non recidiva è maggiore quando il processo del cancro viene rilevato nelle fasi iniziali.
  3. Moderatamente differenziato Occupa un posto intermedio tra un tumore alto e basso differenziato. Rispetto a una neoplasia altamente differenziata, ha un numero maggiore di cellule atipiche. Quando identificato nelle fasi iniziali ha proiezioni favorevoli.
  4. Indifferenziata. A differenza di altre specie, non ci sono quasi strutture ghiandolari in tali neoplasie.
  5. Indifferenziata. La neoplasia non si forma dalle strutture ghiandolari, non ha segni di differenziazione e ha una prognosi sfavorevole.

sintomi

Nella maggior parte dei casi, l'adenocarcinoma si sviluppa lentamente ed è per questo che il tumore viene solitamente rilevato allo stadio III-IV, e nelle fasi iniziali viene rilevato per caso durante l'esame di un'altra malattia o durante gli esami di routine.

Nelle prime fasi, l'adenocarcinoma può non manifestarsi o può essere accompagnato da disturbi dispeptici a breve termine, che vengono percepiti dal paziente come una normale alimentazione eccessiva o assunzione di cibo di bassa qualità. Possono essere espressi eruttando, nausea, mancanza di appetito, lieve dolore allo stomaco o distensione addominale periodica. Il paziente ha spesso avversione e intolleranza agli alimenti proteici - pesce e piatti a base di carne.

Nelle fasi successive, compaiono i seguenti sintomi:

  • dolori - il loro verificarsi non è associato all'assunzione di cibo, le sensazioni dolorose possono irradiarsi allo sterno, alla scapola o alla schiena;
  • disturbi delle feci - una neoplasia destabilizza la digestione degli alimenti e porta a costipazione o diarrea;
  • completa mancanza di appetito - appare nelle fasi successive;
  • perdita di peso - causata da alterazione dell'appetito e digestione degli alimenti;
  • sgabelli catramosi - si verifica quando sanguinamento gastrico causato dalla disintegrazione del tumore e la sua diffusione alle pareti dello stomaco e organi adiacenti;
  • vomito di cibo o sangue - causato da disturbi digestivi o disintegrazione del tumore;
  • intossicazione generale - letargia, debolezza e diminuita capacità lavorativa.

La perdita di appetito, i disturbi digestivi e le occasionali emorragie gastriche causano anemia. Di conseguenza, il paziente diventa pallido e la pelle è leggermente giallastra. Una diminuzione dei livelli di emoglobina porta a un deterioramento nell'aspetto di capelli, pelle e unghie.

Con l'adenocarcinoma dello stomaco, il paziente può occasionalmente apparire ipersalivazione e aumento della temperatura fino a 37,5 ° C. Il funzionamento del sistema nervoso, espresso in eccessiva irritabilità, apatia e sviluppo della depressione, è compromessa.

In alcuni casi, l'aspetto e lo sviluppo dell'adenocarcinoma non sono accompagnati da dolore e segni di indigestione. Un tale decorso della malattia è più pericoloso, dal momento che tali tumori sono rilevati all'ultimo stadio e la loro rimozione chirurgica è inefficace.

Fasi di adenocarcinoma dello stomaco

Fase I

Il processo tumorale interessa solo la mucosa dello stomaco. La dimensione del tumore è minima e non penetra negli altri organi. I sintomi di intossicazione e segni specifici sono ancora mancanti. Un paziente può solo sperimentare una perdita di appetito.

Fase II

Il processo tumorale si diffonde allo strato muscolare e ai linfonodi più vicini. Il paziente ha lievi segni di indigestione, periodicamente ci sono dolore non intensivo, l'appetito peggiora e si osservano le prime manifestazioni di intossicazione generale.

Fase III

Il processo tumorale si diffonde a tutti gli strati dello stomaco e inizia a penetrare in altri organi (pancreas, esofago, fegato) e tessuto del peritoneo. Le metastasi sono rilevate non solo nei linfonodi vicini, ma anche in quelli distanti.

Stadio IV

Il processo tumorale è caratterizzato da più metastasi.

metastasi

L'esordio precoce delle metastasi nell'adenocarcinoma dello stomaco aggrava significativamente le previsioni sull'esito di questo tumore. Di solito si formano foci secondari negli organi addominali: fegato, pancreas o milza. A volte le metastasi colpiscono i tessuti molli della regione ombelicale o dei polmoni. Con la sconfitta di quest'ultimo, il paziente ha attacchi dolorosi di tosse, in cui compaiono strisce di sangue nell'espettorato.

complicazioni

L'adenocarcinoma dello stomaco può essere complicato dalle seguenti condizioni:

  • perforazione dello stomaco - il tumore invade tutti gli strati dell'organo e può causare la loro fusione e perforazione, in cui il contenuto viene versato nella cavità addominale e provocare lo sviluppo di peritonite;
  • sanguinamento dello stomaco - le cellule tumorali causano danni alle pareti dei vasi sanguigni e lo sviluppo di sanguinamento;
  • anemia - una violazione della digestione e frequenti sanguinamenti porta ad una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue;
  • stenosi pilorica - la crescita dei tessuti tumorali può causare un restringimento del lume pilorico e portare a difficoltà nel passaggio di cibo dallo stomaco all'intestino;
  • ascite - i tessuti tumorali schiacciano i vasi venosi e causano l'accumulo di liquido nella cavità addominale.

diagnostica

Per confermare la diagnosi di adenocarcinoma dello stomaco, devono essere eseguiti i seguenti tipi di studi:

  • esofagogastroduodenoscopia: questo metodo endoscopico di ricerca consente di identificare i fuochi sospetti della mucosa gastrica ed eseguire una biopsia dei tessuti necessari per l'analisi istologica;
  • radiografia con contrasto - consente di impostare l'area di localizzazione del tumore e identificare le violazioni nella peristalsi dello stomaco;
  • Ultrasuoni degli organi interni - assegnati per rilevare le metastasi;
  • La TC viene eseguita per identificare il focus principale dell'adenocarcinoma e delle sue metastasi;
  • test per Helicobacter pylori (analisi del sangue, feci e test respiratorio) - quando viene rilevato, viene prescritto un trattamento appropriato;
  • analisi del sangue per i marcatori tumorali - viene eseguita in caso di sospetto adenocarcinoma gastrico;
  • esami del sangue clinico sono prescritti per rilevare anemia, infiammazione e disturbi digestivi.

trattamento

La tattica di trattamento per l'adenocarcinoma dello stomaco è determinata dopo un esame dettagliato del paziente e l'identificazione dello stadio del processo tumorale.

A seconda dello stadio del tumore, della posizione del tumore e della sua struttura istologica, viene utilizzata una tecnica chirurgica per rimuovere il tumore:

  • resezione del subtotale - parte dello stomaco e parte dei tessuti situati vicino al tumore vengono rimossi;
  • gastrectomia: l'intero stomaco viene rimosso con una parte dell'esofago, intestino tenue, linfonodi e tessuti intorno.

Prima e dopo l'intervento chirurgico, al paziente può essere somministrata radioterapia e chemioterapia volte a ridurre le dimensioni del tumore e prevenire lo sviluppo di recidiva dopo l'intervento.

Nelle fasi avanzate, quando l'intervento chirurgico è già inefficace, il paziente viene sottoposto a interventi palliativi:

  • terapia laser endoluminale - la tecnica consente di distruggere le cellule tumorali con un laser;
  • stent endoluminale - uno stent viene inserito nello stomaco che consente al paziente di nutrirsi da solo.

Nelle fasi successive dell'adenocarcinoma, al paziente vengono prescritte radioterapia, sessioni di chemioterapia, assunzione di antidolorifici e farmaci per migliorare le funzioni dello stomaco.

Nello schema della chemioterapia comprendono l'assunzione di due o più citostatici. Per questo può essere usato:

  • epirubicina;
  • docetaxel;
  • cisplatino;
  • oxaliplatino;
  • Irinotecan e altri

Trattamento con metodi popolari

Ricorda che è impossibile curare l'adenocarcinoma dello stomaco con l'aiuto di metodi popolari! Le ricette popolari possono essere utilizzate esclusivamente su consiglio di un medico e solo per migliorare la digestione.

previsioni

La sopravvivenza totale a cinque anni per l'adenocarcinoma gastrico è di circa il 20%. Una prognosi così deludente è dovuta al fatto che nella maggior parte dei casi un tumore viene rilevato già in fasi avanzate.

La sopravvivenza a cinque anni, a seconda dello stadio dell'adenocarcinoma, è la seguente:

  • Fase I - circa l'80%;
  • Stadio II: poco più del 50%;
  • Stadio III - dal 15 al 38%;
  • Stadio IV: non più del 5%.

Se l'adenocarcinoma viene rilevato nell'ultima fase, l'aspettativa di vita del paziente non è superiore a 1 anno.

Quale dottore contattare

Se c'è un deterioramento dell'appetito, disturbi digestivi o dolore allo stomaco, dovresti contattare il gastroenterologo. Per rilevare l'adenocarcinoma, il medico prescriverà FGD, raggi X con mezzo di contrasto, ecografia, CT e test di laboratorio necessari. Se confermi la diagnosi, avrai bisogno di un trattamento da parte di un oncologo.

L'adenocarcinoma dello stomaco è una malattia oncologica frequente e insidiosa, che nella maggior parte dei casi viene diagnosticata già allo stadio III-IV. Per il rilevamento tempestivo di un tale tumore, è necessario consultare un medico quando appaiono i primi segni: deterioramento dell'appetito e dispepsia. La tattica del trattamento dell'Adenocarcinoma è determinata dallo stadio del processo tumorale, dal sito di localizzazione e dal tipo istologico di neoplasia.

Adenocarcinoma della prognosi dello stadio 4 dello stomaco

Come guarire l'adenocarcinoma dello stomaco?

L'adenocarcinoma o il cancro ghiandolare è una malattia mortale che ogni anno colpisce sempre più persone.

Questa triste tendenza è principalmente causata da un'alimentazione non naturale e di scarsa qualità: l'uso di nitriti e prodotti contenenti nitrati.

Tale alimento ha effetti dannosi sulla mucosa gastrica e, peggio ancora, contribuisce alla mutazione delle sue cellule.

La malattia è più caratteristica degli anziani, ma negli ultimi anni si riscontra anche tra i giovani.

Ecco i principali fattori che provocano lo sviluppo del cancro gastrico ghiandolare:

  • cibo spazzatura;
  • inquinamento ambientale;
  • cattive abitudini (soprattutto alcolismo);
  • ereditarietà;
  • altre malattie dello stomaco (ulcere, polipi, gastrite atrofica);
  • la presenza nello stomaco H. Pylori.

Quindi, come dimostra la pratica, il più delle volte la malattia colpisce persone che vivono in aree altamente inquinate, dove si trovano alti livelli di piombo e molibdeno nel suolo.

Inoltre, la malattia è più tipica per le persone affette da patologie croniche del tratto gastrointestinale, in particolare esofagite, reflusso, un'ulcera.

Il fatto è che in queste condizioni i batteri H. Pylori, provocando la sconfitta dell'epitelio ghiandolare dello stomaco, sono fortemente attivati. Anche tra le cause di adenocarcinoma sono inclusi streptococchi e stafilococchi.

Come è possibile riconoscere la malattia - quali sono i segni più importanti del cancro gastrico ghiandolare?

Come già notato, per determinare l'adenocarcinoma nelle fasi iniziali può essere estremamente raro. I sintomi della malattia in questo momento cancellati.

Questi includono: disagio e una sensazione di pienezza nello stomaco, lieve nausea, stitichezza, nonché una leggera diminuzione del peso corporeo e febbre di basso grado.

Sintomi simili sono caratteristici di molte altre malattie, in relazione alle quali, nella stragrande maggioranza dei casi, l'adenocarcinoma viene rilevato solo allo stadio 3-4, quando il tumore ha già metastatizzato ed è quasi impossibile curare il paziente.

Durante questo periodo, il paziente avverte sintomi come:

  • forte dolore allo stomaco;
  • mancanza di appetito e una forte avversione per la carne;
  • sbavando;
  • nausea e vomito (possibilmente vomito con sangue);
  • colore molto scuro delle feci, presenza di strisce sanguinolente;

In alcuni casi, il tumore non ha segni evidenti nemmeno al 3 ° stadio.

Forme e stadi del cancro ghiandolare

Ad oggi, sono state identificate le seguenti forme di malattia: adenocarcinoma a basso grado dello stomaco, adenocarcinoma altamente differenziato dello stomaco e adenocarcinoma moderatamente differenziato (moderato).

La peggiore forma di cancro ghiandolare è un adenocarcinoma di basso grado. È caratterizzato dal più alto grado di malignità, rapida crescita, accompagnato da metastasi.

La prognosi per questa forma della malattia è sfavorevole, poiché i linfonodi e la maggior parte degli organi del tratto gastrointestinale sono danneggiati.

Adenocarcinoma altamente differenziato, al contrario, in più della metà dei casi dà una prognosi positiva.

Dopo il trattamento di qualità della malattia di questa forma, i pazienti possono vivere per più di 10 anni.

La prognosi positiva e il trattamento efficace degli adenocarcinomi altamente differenziati è spiegata dal basso grado di malignità delle loro cellule e dalle rare metastasi.

L'adenocarcinoma lieve è un incrocio tra le forme sopra descritte. L'adenocarcinoma moderato può dare una prognosi sia positiva che negativa.

Quello che sarà, spesso dipende dal momento del rinvio a uno specialista. L'adenocarcinoma moderato è caratterizzato da oncogenicità moderata. Di tutti i tipi di malattia, l'adenocarcinoma moderato è più comune.

Come si sviluppa la malattia? Come nel caso di altre malattie oncologiche, sono stati identificati 4 stadi del cancro gastrico ghiandolare.

Ecco una breve descrizione di ciascuno di essi:

  1. Lo stadio iniziale dell'adenocarcinoma non si manifesta. Ciò è spiegato dal fatto che il tumore inizialmente ha una dimensione minuscola e non si estende oltre i limiti della mucosa gastrica;
  2. Il secondo stadio è caratterizzato da una forte crescita della neoplasia, dalla sua penetrazione nello strato muscolare dell'organo, dall'inizio delle metastasi. Pertanto, le cellule mutate, oltre allo stomaco, influenzano i linfonodi. Un uomo si stanca rapidamente, perde l'appetito, inizia a perdere peso;
  3. Nella terza fase, la neoplasia interessa tutti gli strati dello stomaco, le metastasi penetrano negli organi adiacenti. Il paziente inizia ad avere grave costipazione, il sangue viene rilevato nelle feci, può iniziare il sanguinamento gastrico e può verificarsi un'ostruzione dello stomaco. Il paziente non si sente bene, avverte dolore allo stomaco, perde molto peso, ha una temperatura costante;
  4. Questo stadio è caratterizzato da intense metastasi, sanguinamento, insufficienza renale e altre complicanze. I pazienti con il quarto stadio di adenocarcinoma dello stomaco muoiono rapidamente e dolorosamente.

Diagnosi e trattamento

Come si può diagnosticare l'adenocarcinoma? Per determinare una neoplasia nell'epitelio ghiandolare dello stomaco è possibile solo con l'aiuto di metodi di ricerca hardware: gastroscopia, fluoroscopia, ultrasuoni.

Un esame del sangue per i marcatori tumorali, così come una biopsia, che mostra la differenziazione delle cellule tumorali, aiuterà a identificare la malattia. È sulla base della biopsia che viene determinato il tipo di cancro ghiandolare.

Il trattamento della malattia dovrebbe iniziare il più presto possibile, perché, come già notato, la prognosi per il trattamento del cancro gastrico ghiandolare è 3a, e ancor più, il 4o stadio è sfavorevole.

La rimozione chirurgica più efficace di una neoplasia maligna. La tempestiva chirurgia per l'adenocarcinoma nelle prime fasi, di norma (nell'80% dei casi), contribuisce al completo recupero del paziente.

Tuttavia, il paziente fino alla fine della sua vita dovrà seguire una dieta speciale, essere regolarmente esaminato e condurre uno stile di vita sano.

Se il tumore è grande e ha dato più metastasi, la sua escissione e rimozione di una parte dello stomaco o dell'esofago contribuisce solo alla remissione temporanea e anche la prognosi in questo caso è sfavorevole.

I pazienti con cancro ghiandolare dopo l'intervento chirurgico mostrano radioterapia. L'irradiazione impedisce la nuova mutazione cellulare ed elimina la possibilità di recidiva.

Come soluzione temporanea al problema, nei casi in cui il paziente non può essere utilizzato, viene anche usata la chemioterapia. Tuttavia, questa misura porta solo a miglioramenti temporanei.

Per questi scopi vengono utilizzati farmaci quali Mitomicina-S, Epirubicina, 5-Fluorouracile, Capecitabina, Gemcitabina e altri.

Quindi, con il riferimento tempestivo a specialisti, anche una malattia così terribile, come il cancro gastrico ghiandolare, è curabile.

A questo proposito, sono particolarmente importanti gli esami fisici regolari e l'attenta attitudine alla propria salute. È impossibile ritardare con le malattie oncologiche - il ritardo può costare la vita a una persona malata.

Prevenire l'adenocarcinoma dello stomaco è mantenere uno stile di vita sano, utilizzare alimenti naturali di alta qualità, vivere in regioni ecologicamente pulite.

5 stadi del cancro gastrico

I tumori crescono nelle cellule della mucosa gastrica con una proliferazione graduale. Sono combinati in gruppo di adenocarcinoma. Il pericolo di cancro si trova nel decorso asintomatico nella fase iniziale, che può essere curata. Le fasi di corsa sono più facili da diagnosticare, ma difficili da trattare a causa delle metastasi in altri organi.

I tumori maligni crescono gradualmente e portano sempre più pericolo alla vita.

Caratteristiche e diagnosi del cancro

Esistono diversi tipi di cancro allo stomaco in base al tipo di crescita:

  • Oncologia infiltrativa, quando il cancro non ha confini chiari e le cellule maligne filtrano rapidamente attraverso i tessuti nei punti sparsi di un organo nelle profondità delle pareti. Man mano che il tumore cresce, le pareti dello stomaco si addensano, il muco viene levigato e l'organo perde la sua funzione. A causa dell'alta aggressività, è impossibile identificare il cancro nelle fasi iniziali, in quanto non esiste un quadro clinico.
  • L'oncologia adenogenica è caratterizzata da una crescita infiltrativa più spesso nella parte prossimale dello stomaco o con copertura dell'intero organo. Il tumore si sviluppa dall'epitelio, penetrando gradualmente negli strati più profondi. Caratterizzato dalla formazione di grappoli con una struttura sciolta. Le prime recidive nei primi 3 anni del periodo postoperatorio riducono la durata della vita a 3 mesi.
  • I tumori esofitici sono caratterizzati da chiari limiti nella forma di un fungo o di un polipo che cresce nel lume di un organo. Una varietà è il carcinoma a cellule squamose che si verifica quando nascono le cellule dell'epitelio squamoso.
  • Il cancro fibroso si sviluppa da fibre connettive intermedie per formare piccole cellule. Il pericolo dell'oncologia è l'assenza di sintomi fino all'ultimo stadio. Rilevato solo nello studio dei linfonodi vicini allo stomaco.

Per diagnosticare qualsiasi tipo di cancro può essere un esame completo, tra cui:

  1. esame, raccolta di anamnesi;
  2. endoscopia con biopsia e analisi istologica del materiale bioptico;
  3. chirurgia diagnostica - laparoscopia;
  4. raggi x con contrasto;
  5. Scansione TC, risonanza magnetica;
  6. ultrasuoni;
  7. sangue generale, urina, feci.

Il trattamento è selezionato in base ai risultati della diagnosi. Il trattamento farmacologico conservativo è inefficace nel cancro gastrico a causa della diagnosi tardiva. Pertanto, vengono utilizzati metodi radicali, i cui obiettivi sono la distruzione di una nuova crescita e metastasi sviluppate. Antral o altri metodi di trattamento del cancro possono includere i seguenti passaggi:

Quante persone vivono con il cancro dipende dal grado, dalla natura, dalla posizione, dal tipo di tumore. Sintomi comuni del cancro allo stomaco nelle fasi iniziali:

  • dispepsia e disagio epigastrico;
  • gonfiore dopo aver mangiato;
  • dolori acuti, fastidiosi, sordi alla sinistra sotto le costole, che si alzano periodicamente o dopo il pasto;
  • nausea;
  • diminuzione dell'appetito;
  • bruciore allo stomaco;
  • difficoltà a deglutire;
  • impurità del sangue nelle feci, vomito con macchie di sangue.

La fase tardiva del cancro si manifesta con sintomi aggravati:

  • palpazione del tumore in alto o in mezzo all'addome;
  • tarry, feci nere con sangue;
  • vomito sanguinante;
  • un forte aumento dell'addome in volume;
  • giallo o pallore della pelle;
  • grave debolezza, stanchezza;
  • linfonodi ingrossati, in particolare supraclavicolare, ascellare sul lato sinistro e paraumbulare.

Stage 0

Lo stadio iniziale, zero, è caratterizzato dall'attivazione del processo di mutazione di cellule sane dello stomaco con ozlokachestvleniem. Cambiare immediatamente il tessuto epiteliale della mucosa gastrica senza penetrare negli strati profondi, quindi questo tumore è chiamato intraepiteliale. Poiché il tumore non progredisce, la malattia non si manifesta, pertanto, in questa fase è quasi impossibile riconoscere il cancro. Una persona può vivere e non sospettare un processo maligno. Lo stadio iniziale è rilevato da un metodo diagnostico - una biopsia della mucosa gastrica.

Se viene rilevato un cancro antrale, la chimica e le radiazioni non vengono applicate. Il trattamento del carcinoma gastrico in stadio 0 è solo chirurgico, più precisamente - Gastrectomia subtotale con gastrectomia dell'80%. Dopo l'operazione, una prognosi favorevole è possibile nel 90% dei casi.

Fase 1

È caratterizzato dallo sviluppo di un tumore con una chiara demarcazione e fino a 20 mm senza metastasi. Le cellule atipiche si trovano nello strato sottomucoso o in profondità nella mucosa.

A seconda della posizione e del grado di prevalenza, il cancro si distingue:

  • 1A - il tumore si trova nell'epitelio mucoso e non si estende oltre il lume dell'organo;
  • 1B - con una lesione aggiuntiva di 1-2 linfonodi vicini o proliferazione nello strato muscolare.
  • una goccia di emoglobina nel sangue;
  • carenza di ferro;
  • rifiuto di mangiare;
  • affaticamento rapido;
  • pallore;
  • gonfiore di peso dopo aver mangiato.

Il cancro del primo stadio viene trattato chirurgicamente. L'irradiazione con chemioterapia è usata per:

  • prevenire la metastasi e la recidiva del cancro;
  • ridurre la dimensione del tumore;
  • facilitare l'operazione.

Il cancro può essere curato nell'80% e raggiungere un'aspettativa di vita di oltre 5 anni.

Sintomi e segni del cancro di secondo stadio nello stomaco

Caratterizzato dalla crescita dell'istruzione in tutti gli strati della parete gastrica fino alla muscolatura con copertura dei linfonodi regionali, ma senza intaccare lo strato sieroso. La dimensione del tumore - 40-50 mm. Lo stomaco mantiene la mobilità. Lo stadio 2 del cancro dello stomaco avviene:

  • 2A - un piccolo tumore non appare all'esterno dell'organo, ma 3-6 linfonodi sono colpiti. Il tumore può penetrare nello strato muscolare con la copertura di nodi regionali o la germinazione oltre il lume con linfonodi sani.
  • 2B - il tumore non si estende oltre il lume, ma sono interessati più di 7 nodi.

Il cancro viene diagnosticato allo stadio 2 con la diffusione oltre lo stomaco con una lesione di 2 nodi. I sintomi di questo grado sono pronunciati. I segni precedenti sono integrati da:

  • mal di stomaco nella localizzazione del tumore;
  • calore (38 ° C e oltre);
  • rifiuto di cibi preferiti, carne;
  • dolore durante la deglutizione.

Trattamento - gastrectomia totale chirurgica. I tumori possono essere:

  • operabile, cioè facilmente sezionato senza influenzare gli organi vitali;
  • inoperabile, cioè localizzato vicino a importanti arterie o in organi vicini.

Un approccio integrato non è escluso:

Il cancro inoperabile viene trattato in modo palliativo, i cui obiettivi sono:

  • migliorare la qualità della vita;
  • riduzione del dolore;
  • fermare la crescita dell'istruzione riducendo le dimensioni e riducendo la pressione sugli organi interni;
  • avvertimento di metastasi.

L'esito del secondo grado è stimato dalla sopravvivenza a 5 anni. Sicuro il 50% dei casi.

Fase 3

È caratterizzato da un ampio tumore che si estende oltre le mura con la restrizione della mobilità dello stomaco e la germinazione negli organi vicini. Forse lo sviluppo di un tumore più piccolo, ma con profonde metastasi. Il terzo grado è accompagnato da gravi complicazioni. Il cancro del grado 3 dello stomaco avviene:

  • 3A con distribuzione nelle fibre muscolari e più di 7 linfonodi. La germinazione attraverso le pareti e il sequestro di 6 nodi o danni a tutto lo stomaco con una copertura di 2 nodi è possibile.
  • 3 In con una lesione dello spazio vicino e 2 nodi.
  • 3C con la copertura di tutte le pareti dello stomaco, la loro germinazione attraverso tessuti adiacenti, organi e linfonodi distanti (fino a 15).

Il quadro clinico del terzo stadio si sta espandendo ed esacerbato dalla comparsa di gravi complicanze:

  • perdita di peso drastica, anoressia;
  • nausea persistente con vomito sanguinante di colore scarlatto o scuro;
  • disfunzione intestinale con stipsi e diarrea alternati.

Tutti i pazienti con cancro di grado 3 sono inutilizzabili. Il trattamento è di supporto per prolungare la vita e migliorare la sua qualità. In rari casi, la chirurgia è prescritta e il trattamento di ciò che rimane. La previsione è deludente con possibilità di recupero completo inferiore al 7%.

Fase 4

È caratterizzato da un tumore di dimensioni impressionanti con germinazione in organi stretti, vasi, pancreas, fogli di peritoneo e metastasi in più di 15 linfonodi, fegato, ovaie e organi distanti (cervello o midollo osseo). Ci sono segni specifici del quarto stadio del cancro:

  • dolore persistente e intenso;
  • vomito frequente di sangue;
  • anoressia;
  • sensazione di eccesso di cibo e pesantezza da piccole porzioni di cibo;
  • grave debolezza;
  • colore della pelle terrosa;
  • eccessivo accumulo di liquido nella cavità addominale - ascite.

Lo stadio 4 del cancro allo stomaco viene trattato in modo palliativo. obiettivi:

  • riduzione dell'oncogenesi, che ha chiuso il lume o le arterie spremute;
  • fermando sanguinamento intenso;
  • mantenimento della redditività del paziente.

Trattamento dello stadio 4 del cancro gastrico - radioterapia e chemioterapia. Lo schema consente:

  • sospendere la divisione delle cellule maligne e parzialmente distruggere quelle esistenti;
  • limitare la crescita del tumore;
  • stabilizzare il processo del cancro;
  • per mantenere il normale funzionamento di tutti gli organi e sistemi del paziente;
  • prevenire le complicazioni.

Lo stadio 4 del cancro gastrico viene trattato con la terapia laser endoluminale. Obiettivi - il ripristino del lume gastrico senza intervento invasivo e aggravamento delle condizioni del paziente.

L'ultimo quarto stadio ha una prognosi deludente: il 5% si è ripreso con un tasso di sopravvivenza a 5 anni. Tumore allo stomaco 4 gradi nel 95% dei casi fatali a causa della potente intossicazione di ciò che rimane dopo il collasso dei tessuti tumorali e dell'incapacità di svolgere le funzioni di base degli organi interni.

ricaduta

Il concetto caratterizza il ritorno del cancro dopo la sua completa eliminazione dopo il trattamento. Un tumore può verificarsi nell'antro o in un'altra parte dello stomaco, organi separati, spesso nei linfonodi e nel fegato. Risultati del trattamento in fasi:

  1. Lo stadio zero è completamente curabile, ma è impossibile rilevarlo.
  2. Il primo stadio è caratterizzato da sopravvivenza a 5 anni dell'80%, cioè 8 persone su 10 sopravvivono e la diagnosi è possibile solo in 1 caso su 100.
  3. La seconda fase viene diagnosticata nel 6%, cioè in 6 casi su 100. Il tasso medio di sopravvivenza a 5 anni è del 56% o 5 su 10 persone.
  4. Il terzo stadio è rilevato in 7 casi su 10. Il grado "A" è caratterizzato da sopravvivenza a 5 anni del 38% e B - 15%.
  5. Le ultime 4 fasi sono le più comuni ed è fissata nell'80% dei casi. Il risultato è considerato soddisfacente se l'aspettativa di vita di un paziente con un grado 4 è superiore a 2 anni dal momento della diagnosi. La sopravvivenza a 5 anni non supera il 5%.

Trattamento di supporto

A causa della possibilità di sviluppare complicazioni dovute a cancro del corpo o altre parti dello stomaco prima, durante, dopo il suo trattamento, vengono applicati metodi e mezzi di terapia di supporto. obiettivi:

  • controllo del dolore e altri sintomi;
  • riduzione degli effetti collaterali dal decorso shock della radioterapia e della chemioterapia;
  • assistere il paziente in depressione;
  • miglioramento durante il trattamento.

Trattamento di supporto particolarmente efficace per i rimedi popolari. Le ricette popolari più popolari sono:

  • decotto di piantaggine;
  • una miscela di aloe vera e pelargonium su cognac con iodio;
  • decotto di camomilla, calamo, calendula, bardana, origano;
  • infusione e decotto di spugna di betulla.

Il trattamento dei rimedi popolari sarà efficace se segui una dieta e una dieta appropriata. Per aiutare il paziente in una fase avanzata possono essere rimedi popolari che migliorano la motilità dello stomaco e aumentano l'appetito: sciroppo di rafano con miele, spremute fresche di verdure (patate, cavoli, barbabietole).

Follow-up

Dopo l'escissione del tumore e l'eliminazione delle metastasi, il paziente viene registrato e sottoposto a esami regolari. Due volte all'anno, un esame endoscopico viene eseguito con una biopsia, che consentirà la determinazione tempestiva del processo patogeno nello stomaco. Ogni 3 mesi, il sangue viene donato a specifici marcatori tumorali, il che consente di rivelare il residuo o l'aspetto di nuove metastasi. Altri test di laboratorio e ultrasuoni consentono di rilevare possibili complicazioni dopo la chemioterapia e le radiazioni.

Il paziente deve consultare prontamente un medico se si presentano sintomi sospetti di malattia. Le principali misure di verifica:

  • visita medica;
  • esame del sangue completo;
  • Raggi X;
  • Scansione TC;
  • gastroscopia.

prospettiva

Le opzioni e le prospettive di cura per il cancro dipendono dal grado di diffusione ad altri organi e linfonodi, dalla profondità di penetrazione nelle pareti dello stomaco, dalla natura e dal tipo di tumore. La diffusione dell'istruzione primaria oltre il corpo dello stomaco è considerata incurabile.

prevenzione

  1. consumo di prodotti sani e di alta qualità;
  2. smettere di fumare e alcol;
  3. trattamento tempestivo delle patologie dello stomaco e del tratto gastrointestinale. Ad esempio, gastrite, polipi e ulcere rappresentano un rischio di cancro;
  4. visite mediche regolari;

Tutti i sintomi del cancro gastrico dallo stadio I allo stadio IV: quanti pazienti malati di cancro vivono

Sfortunatamente, la crescita dei pazienti oncologici nel nostro paese non sta diminuendo, ma, al contrario, tende ad aumentare. Scarsa ecologia, prodotti di scarsa qualità e uno stile di vita malsano causano il cancro allo stomaco.La diagnosi precoce di questa terribile malattia ci permette di sperare nel recupero e la malattia, scoperta troppo tardi, lascia poche possibilità a questi pazienti di recuperare la loro salute.

Pertanto, la domanda di parenti e malati di cancro, quante persone vivono con il cancro allo stomaco, che ha la fase 4 è del tutto naturale. Per dare una risposta esauriente, è necessario comprendere le caratteristiche di questa patologia maligna.

Come appare la malattia?

Il pericolo di cancro di qualsiasi tipo è che il tumore in via di sviluppo nell'organo interessato si sviluppi sullo sfondo di una divisione incontrollata di cellule con alterazioni genetiche. Nel processo della sua crescita, una neoplasia maligna inizia a infettare i tessuti sani degli organi vicini, compresi i vasi sanguigni. Le cellule tumorali, una volta nel sangue, si diffondono in tutto il corpo e formano tumori secondari, chiamati metastasi.

Per tutti i tipi di oncopatologia, incluso il cancro allo stomaco, lo sviluppo della malattia passa attraverso 5 fasi:

  • 0 stadio. La diagnosi rivela una neoplasia di piccole dimensioni, non germogliata nella membrana basale. La rimozione del tumore consente di fare una prognosi incoraggiante per il paziente. Dopo tale operazione, i pazienti vivono abbastanza a lungo, ma è ancora richiesto un esame periodico obbligatorio.
  • Fase I La formazione di un tumore maligno non va oltre i confini della cavità dello stomaco, ma le cellule tumorali possono anche essere trovate nei linfonodi vicini;
  • Fase II Durante l'esame, si osserva la germinazione del tumore del cancro attraverso lo strato muscolare e la presenza di cellule tumorali in alcuni linfonodi;
  • Fase III. La germinazione di un tumore attraverso l'intera parete dello stomaco, raggiungendo il tessuto connettivo che la circonda, è caratteristica di questo grado di sviluppo.
  • Stadio IV. Questa fase della malattia è considerata non operabile, dal momento che quasi tutti i linfonodi sono interessati. Le metastasi sono presenti nell'esofago, nel pancreas, nel fegato e nei polmoni. La prognosi per il paziente è estremamente sfavorevole. Per quanto tempo i malati di cancro vivono con questo grado di danno dipende dalle condizioni generali degli organi interni del paziente, così come dalla posizione e dal tipo di tumore.

Specialista di previsione

L'astuzia del cancro della cavità gastrica sta nell'incontrollabilità del processo di sviluppo. Per i pazienti con cancro dello stomaco allo stadio 0-I, gli esperti prevedono un alto tasso di sopravvivenza. In questo caso, viene colpito solo lo strato superiore della mucosa gastrica, che consente di rimuovere rapidamente il tumore.

Il trattamento tempestivo garantisce la sopravvivenza del paziente per cinque anni in oltre l'80% dei casi.

In base al grado di danno, la fase II differisce notevolmente dalle fasi iniziali. Con lei, i sintomi del danno sono già visibili nella membrana sierosa che copre lo stomaco dall'esterno. Il trattamento radicale e la chemioterapia consentono al 50% dei pazienti oncologici di riprendersi completamente. Tuttavia, le metastasi già presenti in questa fase in alcuni casi non consentono di rimuovere qualitativamente il tumore. Pertanto, alcuni pazienti hanno il rischio di ulteriori recidive, dopo di che muore nei primi anni dopo l'intervento.

La fase III riduce significativamente le possibilità di recupero del paziente. Ma non perdere la speranza così male. In questo caso, tutto dipende dal grado di metastasi degli organi vicini e dallo stato generale di salute. Per quanto riguarda il futuro per i prossimi cinque anni, il 40% dei pazienti operati con successo non restituisce i sintomi.

Ma al 4o stadio del cancro c'è un danno quasi completo a tutti i linfonodi. Le metastasi si possono trovare in quasi tutti gli organi situati vicino allo stomaco. Se qualsiasi trattamento in questo caso è privo di significato. I pazienti di solito vivono non più di sei mesi dal momento della diagnosi.

Come identificare i primi sintomi

L'efficacia della terapia dipende da quanto tempo viene rilevato il cancro dello stomaco. Nelle fasi iniziali, non ci sono forti tassi di lesioni da cancro. Per questo motivo, i pazienti ignorano i sintomi generali di cattiva salute e li associano a qualsiasi malattia desiderata, ma non alla comparsa di un tumore nello stomaco.

Sul primo sviluppo del cancro nella cavità gastrica possono parlare tali segni come:

  • Leggera sensazione di nausea;
  • Diminuzione dell'appetito;
  • Violazione periodica delle feci;
  • Malessere.

Tali sintomi sono facilmente confusi con la manifestazione della gastrite, quindi la maggior parte dei pazienti inizia il trattamento di questa particolare malattia, perdendo così tempo prezioso. La ragione per contattare un oncologo dovrebbe essere la loro presenza, non associata affatto al mangiare.

Sintomi delle ultime fasi

Non importa quanto siano confortanti le parole del medico, ma il cancro allo stomaco con grandi metastasi nell'ultimo stadio riduce al minimo la vita del paziente. Diventa chiaro a tutti che il trattamento offerto dai chirurghi non ha quasi nessuna possibilità di salvarlo. Le metastasi, la cui crescita passa esponenzialmente con ogni giorno peggiora le condizioni del paziente.

Allo stadio IV di un paziente, tutti i sintomi sopra elencati aggravano ancora di più:

  • Disturbi dispeptici persistenti (bruciore di stomaco, nausea, ecc.);
  • Saturazione del fast food;
  • I linfonodi sono ingranditi, il che significa un danno completo al sistema linfatico da parte delle cellule tumorali;
  • Le metastasi crescenti si trovano in quasi tutti gli organi.

Quasi ogni pasto è accompagnato da vomito, poiché in questa fase il passaggio del cibo è difficile. Per questo motivo, il paziente inizia rapidamente a perdere peso e acquisire magrezza dolorosa. In questo contesto, sviluppa anemia, un forte declino della forza.

Trattamento di un tumore allo stomaco

Nella maggior parte dei casi, in un terzo dei pazienti che viene a vedere un medico con problemi al tratto digestivo viene diagnosticato un tumore allo stomaco, complicato da metastasi. Pertanto, il compito principale dell'oncologo è di prescrivere un trattamento efficace nel più breve tempo possibile. Quando si sceglie una terapia, vengono prese in considerazione tutte le sfumature della patologia: fase, tipo, condizione generale ed età del paziente.

Trattamento chirurgico

Di norma, nella fase 4, l'operazione non ha molto successo e l'intera terapia è palliativa. In altre parole, qualsiasi trattamento non cura completamente il paziente, ma è in grado di fermare la progressione del tumore per un po '.

La chirurgia ripristina la pervietà del tratto digerente o, bypassando il tumore, il medico crea una soluzione alternativa per il movimento del cibo.

Il trattamento chirurgico può eseguire:

  • gastrodigiunostomia;
  • Inserire un tubo cavo per il passaggio del cibo;
  • Fori per l'alimentazione artificiale.

Tali operazioni sono eseguite in pazienti nei quali il tumore non si è diffuso attraverso il peritoneo e il corpo non è fortemente indebolito dalle metastasi.

chemioterapia

Nella metà dei casi, il trattamento farmacologico consente di raggiungere una condizione stabile del paziente. Tale terapia è più efficace nei tumori a crescita locale. Dopo un'operazione chirurgica, esiste la probabilità di preservare le cellule tumorali, che di conseguenza causeranno lo sviluppo di un nuovo tumore.

Per prevenire il ripetersi del paziente si consiglia di sottoporsi a trattamento con farmaci. C'è un numero sufficiente di regimi chemioterapici. Ma come dimostrato dalla pratica del trattamento, la combinazione di 5-fluorouracile e citostatici è considerata il metodo più efficace. Quando si usano farmaci in pazienti possono manifestare effetti indesiderati sotto forma di nausea o vomito, perdita di capelli, stomatite, diarrea.

Radioterapia

Questo tipo di terapia per i pazienti con cancro gastrico è raccomandato solo come trattamento aggiuntivo. Come rimedio indipendente per i tumori nella cavità gastrica, non ha ricevuto un uso diffuso, poiché ha un forte effetto non solo sull'organo interessato, ma anche sui tessuti circostanti.

La radioterapia può essere raccomandata per i pazienti nei quali la malattia è accompagnata da un forte dolore per alleviare la condizione.

Inoltre, per eliminare il dolore che accompagna il cancro, ai pazienti vengono prescritti antibiotici, farmaci immunostimolanti, agenti antinfiammatori e ormonali.

Adenocarcinoma dello stomaco o cancro ghiandolare dello stomaco

Negli ultimi anni, il cancro ghiandolare, che colpisce il principale organo digestivo dell'uomo, è diventato abbastanza diffuso. Nella terminologia medica, è chiamato adenocarcinoma dello stomaco e viene diagnosticato sempre più ogni anno. Secondo un'opinione imparziale di specialisti, il fattore principale che provoca l'emergere di una mutazione di questo tipo a livello cellulare è la riduzione della qualità dei prodotti e il "ripieno" dei loro agenti cancerogeni, nitrati e nitriti.

Adenocarcinoma dello stomaco: una caratteristica degli onco-tumori

Diagnosi e trattamento di adenocarcinoma gastrico

Questo tipo di condizione patogenetica è anche il secondo nome: il cancro ghiandolare. Nessun dipartimento del principale organo digerente è assicurato contro il suo verificarsi. Secondo la pratica clinica, i sintomi di adenocarcinoma gastrico sono di solito diagnosticati in persone che hanno superato l'età di 55 anni.

Questa forma di oncologia è considerata molto pericolosa, in quanto ha la capacità di metastasi molto precoci. Il processo di "germogliamento" della struttura maligna materna delle cellule anormali può iniziare nelle primissime fasi della malattia.

Gli adenocarcinomi sono molto più comuni di qualsiasi altro cancro allo stomaco, e c'è una spiegazione per questo, caratterizzato da alcune delle sfumature del loro sviluppo:

  • nei tessuti ghiandolari epiteliali che rivestono la superficie interna dell'organo digestivo principale, vi è un costante processo di rinnovamento, direttamente correlato alla divisione cellulare;
  • maggiore è il grado di frammentazione (riproduzione) delle strutture cellulari che li formano, maggiori sono le possibilità che si verifichi un malfunzionamento patologico caratteristico in qualsiasi stadio che potrebbe provocare la comparsa di una mutazione genetica spontanea;
  • la cellula formata come risultato di questo processo patogenetico diventa il progenitore di un intero clone di nuove microstrutture anormali, risultando in una disfunzione genetica aberrante della loro struttura o proprietà;
  • la loro spiccata capacità di riprodurre attivamente porta allo sviluppo nel più breve tempo possibile da un normale tessuto epiteliale di una neoplasia bulk patogenetica, che ha differenze cardinali nell'aspetto e nella struttura morfologica.

Negli adenocarcinomi, c'è sempre un aumento della malignità, caratterizzato dall'emergere della capacità non solo di moltiplicarsi vigorosamente, ma anche di crescere nei tessuti circostanti, così come di "germogliare" le cellule figlie. Attraverso il flusso sanguigno o linfatico si diffondono in tutto il corpo e infettano gli organi vitali distanti, formando in essi focolai secondari di cancro.

Vale la pena notare! L'adenocarcinoma, che è una forma ghiandolare di cancro gastrico, provoca lo sviluppo del processo di metastasi in quasi l'85% dei casi. Lo stato patogenetico degli uomini più colpiti dopo 50 anni.

Non è possibile sbarazzarsi di un tale tipo di oncologia nei casi più avanzati da un intervento chirurgico radicale, poiché il processo patologico nelle ultime fasi della malattia dall'organo digestivo principale si estende ai linfonodi e ai tessuti regionali situati accanto ad esso, afferrandoli quasi completamente.

Classificazione dell'adenocarcinoma dello stomaco

Questa patologia con la sconfitta del principale organo digerente ad esso può essere trovata sotto forma di diverse forme specifiche che si distinguono dagli specialisti in alcune categorie sistematiche. Molto spesso, l'adenocarcinoma della mucosa gastrica è classificato secondo Borman, poiché è proprio tale divisione dello stato patogenetico ad avere la più grande popolarità nella pratica clinica.

Secondo tale sistematica, negli stati tumorali di questo tipo si distinguono 4 tipi istologici principali:

  • l'adenocarcinoma tubulare è rappresentato da un gruppo di strutture dense ramificate circondate da tessuti connettivi che hanno una consistenza allentata;
  • l'adenocarcinoma papillare dello stomaco è caratterizzato dalla comparsa nello strato epiteliale di un gran numero di processi oblunghi larghi o stretti;
  • Il tipo di tumore ad anello è l'accumulo e l'ulteriore consolidamento di un gran numero di cellule non-nucleari prive di mutazione;
  • La modifica mucosa (mucinosa) della struttura anormale è caratterizzata dalla presenza di una grande quantità di secrezione densa in essa, che avvolge strutture cellulari atipiche distribuite casualmente lungo lo spessore dello strato epiteliale.

Ma una tale classificazione di adenocarcinoma dello stomaco non è l'unica. A seconda del tipo di crescita che caratterizza le strutture anormali del tessuto, l'adenocarcinoma dello stomaco è suddiviso in diverse varietà, le cui caratteristiche sono presentate nella tabella:

I più pericolosi sono i tipi ulcerati di adenocarcinoma dello stomaco, che iniziano a metastatizzare nelle prime fasi del loro sviluppo. Le loro singole strutture cellulari sono in grado di penetrare negli strati muscolari più profondi dell'organo digestivo, oltre che essere trasportati dal sangue e dalla linfa attraverso gli organi vitali distanti. Questi tumori sono una minaccia diretta per la vita del paziente, in quanto sono difficili da diagnosticare a causa della grande somiglianza con la malattia dell'ulcera peptica.

Adenocarcinoma scarsamente differenziato dello stomaco

Quando si classifica questo stato patogenetico conducendo gli oncologi, è necessario tener conto del grado di differenziazione presente in esso. Più è piccolo, più diventa minacciosa e aggressiva la natura della malattia. In base a ciò, la varietà più pericolosa sarà una varietà di basso livello. Nella terminologia medica, è denotato da un concetto così specifico come l'adenocarcinoma dello stomaco g3.

I fattori più minacciosi presenti nello sviluppo di questo tipo di processo patogenetico sono:

  • un alto tasso di sviluppo, in conseguenza del quale un cambiamento completo oltre il riconoscimento delle strutture tissutali e cellulari che compongono l'organo digestivo avviene nel più breve tempo possibile;
  • presto, segnato nelle primissime fasi di sviluppo, l'inizio del processo di metastasi.

L'alto tasso di sviluppo e l'aumentata aggressività di questa patologia dello stomaco, che è considerata la più maligna in natura, è associata con l'immaturità dei componenti delle sue cellule anormali. Loro, anche senza raggiungere le dimensioni minime, iniziano a mutare. Come risultato dell'acquisizione di nuovi tratti anomali, le strutture cellulari si muovono in una fase di divisione ultraveloce, spingendole a cogliere in modo aggressivo sempre più territorio attorno al fuoco del danno localizzato sulla mucosa gastrica.

Adenocarcinoma altamente differenziato dello stomaco

In questo tipo di cancro ghiandolare, i tessuti anormali sono rappresentati da strutture cellulari con un grado debole di atipicità, aventi nuclei monomorfici (mantenendo la stessa forma, nonostante il lungo corso del processo di mutazione) e rivestiti con non più di uno strato epiteliale. Questo tipo di patologia è caratterizzato da un decorso più favorevole rispetto agli altri, che è assicurato dalla maturità dei componenti del neoplasma delle cellule anormali.

La principale caratteristica caratteristica dell'adenocarcinoma di un tipo altamente differenziato associato alla sua struttura istologica è considerata molto simile ai tessuti normali e la presenza simultanea in essi di alcuni segni di atipicità:

  • nuclei ingranditi; • mitosi patologiche (divisione cellulare);
  • processo accelerato di proliferazione (riproduzione) delle strutture cellulari.

Una struttura tumorale ben differenziata che colpisse l'organo digestivo principale, proprio come altri tipi di lesioni tumorali, dovrebbe essere sottoposta ad un esame e studio dettagliato. Tali tattiche di pre-trattamento perseguono l'obiettivo di identificare la causa immediata dello sviluppo di uno stato patogenetico.

Adenocarcinoma moderatamente differenziato dello stomaco

Questo tipo di neoplasma maligno, che si sviluppa nell'organo principale del tratto gastrointestinale, è un collegamento intermedio tra stati differenziati alti e bassi. Non ha segni particolari di differenza e i cambiamenti patologici nelle strutture cellulari sono caratterizzati da gravità mediata.

Un tumore dello stomaco moderatamente differenziato, definito adenocarcinoma dello stomaco g2 nella pratica clinica oncologica, ha un tumore simile con un tipo di flusso altamente differenziato con una sola differenza - un numero maggiore di cellule anormali con le seguenti caratteristiche:

  • polimorfismo genetico chiaro e pronunciato;
  • debole differenza dalle normali strutture cellulari.

Con lo sviluppo di questo tipo di adenocarcinoma, c'è un aumentato rischio di varie complicanze. Se non si inizia un trattamento tempestivo, il corpo di una persona malata inizia molto rapidamente a essere affetto da metastasi, che riducono significativamente le probabilità del paziente di un esito favorevole degli effetti terapeutici applicati.

Fasi di adenocarcinoma dello stomaco

Il cancro ghiandolare si sviluppa sullo stesso principio delle altre patologie oncologiche. Gli specialisti hanno assegnato 4 gradi principali di adenocarcinoma dello stomaco. La loro transizione l'uno nell'altro avviene in modo sequenziale, in un tempo abbastanza breve.

Le informazioni su ciò che è caratterizzato e su come ognuna di queste fasi si manifesta possono essere trovate nella tabella:

La determinazione della fase dell'adenocarcinoma dello stomaco viene effettuata utilizzando il sistema internazionale di classificazione TNM, i cui dati sono espressi in equivalente alfanumerico:

  1. T (1-4) indica il grado di prevalenza della neoplasia e le sue dimensioni.
  2. N (0 - 3) indica la presenza di metastasi germogliate nei linfonodi regionali.
  3. M (0 - 1) grado di metastasi distanti.

Cause di adenocarcinoma dello stomaco

L'esatto quadro eziologico dello stato patogenetico non esiste al momento. La ragione principale che provoca lo sviluppo di questo processo patogenetico, secondo la maggior parte degli esperti, è un effetto a lungo termine sul corpo di sostanze cancerogene che agiscono sullo sfondo di disturbi circolatori e scarsa secrezione gastrica.

Sono anche noti i seguenti fattori eziologici che possono innescare lo sviluppo di adenocarcinoma dell'organo principale del tratto gastrointestinale:

  • patologie infettive che colpiscono l'apparato digerente;
  • disturbi nutrizionali nella dieta;
  • la presenza di abitudini nocive come la dipendenza da nicotina e l'abuso di alcool;
  • esistenti nella storia della malattia umana, per il trattamento dei quali sono stati utilizzati corsi a lungo termine di terapia ormonale e antibiotica;
  • interventi chirurgici eseguiti sul tratto gastrointestinale;
  • ulcera cronica o gastrite atrofica;
  • predisposizione genetica.

Ma queste cause di adenocarcinoma dello stomaco non sempre provocano lo sviluppo della malattia. Affinché possano contribuire all'emergere del processo patogenetico nell'organo digestivo principale, è necessario influenzare direttamente determinati fattori di rischio. I principali sono l'età di una persona (di solito una malattia colpisce persone di 40-50 anni), condizioni ambientali inadeguate nell'area di residenza o infezione da un tale microrganismo patogeno come i batteri di Helicobacter pylori, che provocano sempre gravi lesioni della membrana mucosa nel sistema.

Adenocarcinoma dello stomaco: sintomi e manifestazioni

Il periodo iniziale di sviluppo di un dato stato patogenetico è sempre latente, cioè nascosto, non accompagnato da sintomi specifici. Questo è molto pericoloso perché non consente a una persona che sviluppa tale oncologia nell'organo principale del tratto gastrointestinale di iniziare un trattamento tempestivo e adeguato che aumenti le possibilità di vita. Ciò non consente al malato di iniziare il trattamento in tempo. Una malattia viene rilevata nella fase iniziale per puro caso, in base ai risultati di un esame del sangue effettuato su una malattia completamente diversa.

Con la crescita della struttura tumorale maligna, i sintomi dell'adenocarcinoma dello stomaco diventano più pronunciati, ma nelle loro manifestazioni assomigliano a malattie completamente diverse degli organi digestivi.

Gli esperti raccomandano di prestare attenzione ai seguenti sintomi negativi e allarmanti:

  • l'apparizione di sensazioni dolorose nella regione epigastrica, una caratteristica del quale è l'impossibilità di fermarle con antidolorifici;
  • non passare il disagio all'addome, e può essere localizzato in qualsiasi proiezione della cavità addominale;
  • perdita di appetito imprevedibile e significativa perdita di peso;
  • disfagia (difficoltà a inghiottire il riflesso);
  • costante debolezza generale e apatia.

L'ulteriore sviluppo dello stato patogenetico, in assenza di un trattamento adeguato, provoca un aumento di tutte le manifestazioni elencate. Inoltre, quando la patologia passa allo stadio avanzato, appaiono tali segni che sono direttamente correlati alla germinazione nei linfonodi o in alcuni organi interni delle metastasi. Ad esempio, nei pazienti con strutture maligne secondarie del fegato, i pazienti soffrono di dolore acuto nella proiezione in alto a destra dell'addome e del giallo della pelle, e le metastasi renali portano alla comparsa di inclusioni di sangue nelle urine.

Diagnosi della malattia

Riconosciuti nella pratica oncologica, le tecniche progettate per identificare questo stato patogenetico ci permettono di determinare con la massima accuratezza il tipo e lo stadio di sviluppo di questo tipo di struttura tumorale. La diagnosi di adenocarcinoma dello stomaco consiste nel condurre un esame completo dei malati di cancro, consistente nell'uso di tecniche sia di laboratorio che strumentali. Le informazioni ricevute da uno specialista gli consentono di sviluppare un protocollo di trattamento adeguato che gli consente di alleviare una persona dai sintomi dolorosi e prolungare la sua vita.

L'esame del paziente con l'aiuto di metodi di ricerca strumentali e di laboratorio permette di ottenere le informazioni necessarie per sviluppare un protocollo di trattamento. Il primo è un esame del sangue per i marcatori tumorali. Se ha dato un risultato positivo, un'ulteriore diagnosi di adenocarcinoma gastrico viene eseguita con la nomina di un numero di studi strumentali. Le principali attività utilizzate per identificare questo stato patogenetico sono mostrate nella tabella seguente:

La diagnosi di "adenocarcinoma gastrico" è confermata dopo che tutte le misure diagnostiche eseguite hanno dato un risultato positivo e l'analisi istologica ha mostrato la presenza di cellule modificate nell'organo digestivo principale. Successivamente, viene assegnato un ultrasuono per determinare lo stadio del processo patogenetico.

Trattamento di adenocarcinoma gastrico

Per la maggior parte le misure terapeutiche volte ad eliminare la struttura tumorale di questo tipo consistono nell'uso dell'intervento chirurgico. Può consistere nella completa rimozione dello stomaco o nella resezione parziale. Negli ultimi anni, gli oncologi lo hanno eseguito con l'uso della tomoterapia, che consiste nell'utilizzare un dispositivo speciale durante l'operazione. Con esso, lo specialista ha l'opportunità di monitorare tutti i cambiamenti che si verificano durante la procedura per la rimozione di una neoplasia maligna. Per la maggior parte, l'applicazione di questo metodo è raccomandata in caso di chirurgia d'urgenza.

L'elenco generale delle misure terapeutiche utilizzate dagli specialisti per questo tipo di malattia:

  1. Intervento chirurgico La chirurgia per l'adenocarcinoma dello stomaco viene effettuata per eliminare le strutture tissutali danneggiate dal processo maligno dall'organo principale del tratto gastrointestinale, che aiuta a prevenire un'ulteriore divisione e crescita di cellule anormali. La chirurgia coinvolge non solo la rimozione completa di una neoplasia maligna, ma anche l'escissione dei linfonodi regionali, a cui si è diffuso il processo di metastasi.
  2. La chemioterapia per adenocarcinoma dello stomaco, aiuta a ridurre la probabilità di recidiva dello stato patogenetico, oltre a migliorare le possibilità di una persona di prolungare la vita. Condurre un tale ciclo di trattamento con l'aiuto di farmaci citostatici antitumorali.
  3. La radioterapia. Il trattamento di adenocarcinoma gastrico da parte di LT comporta la combustione di strutture cellulari mutate con raggi isotopici ad alta frequenza. Ma questo metodo è usato abbastanza raramente, solo per le indicazioni speciali di uno specialista. Ciò è dovuto alle grandi dimensioni delle aree interessate, il che rende inefficace l'irradiazione.

Se sono presenti metastasi, che indicano che il processo del cancro è trascurato, il trattamento di adenocarcinoma gastrico comporta anche la rimozione di metastasi da organi vicini o distanti. A tale scopo viene utilizzata una resezione parziale con successivo trapianto di fegato, asportazione della parte dell'intestino interessata da metastasi, in tutto o in parte, a seconda dell'entità del processo patogenetico, rimozione dell'esofago.

È importante! L'adenocarcinoma dello stomaco dopo l'intervento chirurgico e ulteriori corsi di chimica e LT interrompe il suo sviluppo, ma c'è ancora il pericolo di una ricaduta della malattia. Gli specialisti raccomandano che tutti i pazienti che completano con successo corsi specialistici terapeutici e l'ulteriore processo di riabilitazione dovrebbero aumentare la loro attenzione alla loro salute e aderire a tutte le raccomandazioni postoperatorie del medico curante con rigorosa precisione.

Recidive e metastasi nell'adenocarcinoma dello stomaco

Questa condizione patogenetica, chiamata dagli specialisti del cancro ghiandolare, è abbastanza insidiosa. Anche nel caso di un trattamento di successo, non si può dire che una persona che ha subito un ciclo di terapia sia completamente libera da processi oncologici. Ciò è dovuto alla capacità della patologia di iniziare a metastatizzare nelle primissime fasi del suo sviluppo. Le metastasi dell'adenocarcinoma dello stomaco sono trasmesse attraverso il sangue o la linfa, così come per contatto, cioè germinano negli organi interni nelle immediate vicinanze. Molto spesso, il processo di metastasi colpisce il fegato, i polmoni e le strutture ossee.

La ricomparsa di adenocarcinoma dello stomaco merita di essere attesa nel prossimo futuro se al paziente è stata diagnosticata la fase 4 con metastasi e ha subito un ciclo di trattamento palliativo. Rapida esacerbazione della malattia (entro i successivi 2-3 mesi) in questo caso si verifica nel 65-70% dei pazienti con cancro trattati. Va anche detto che nella pratica clinica oncologica, anche se raramente, un certo numero di casi si nota quando la ricorrenza del processo tumorale si è verificata più di 30 anni dopo l'operazione è stata eseguita con adenocarcinoma dello stomaco, che si è conclusa con successo.

È importante! Più tardi il processo di recidiva si verifica nel cancro ghiandolare, più favorevole è il risultato che attende la persona. L'insorgenza di recidiva della patologia oncologica del principale organo digestivo quasi immediatamente dopo un ciclo di terapia di solito si conclude con la morte, questo fattore negativo è particolarmente acuto nei pazienti anziani.

Prognosi per adenocarcinoma dello stomaco

La risposta alla domanda su quanto tempo una persona con un cancro ghiandolare diagnosticato può vivere direttamente dipende dalla fase in cui si trova il processo di malignità. Di solito, la prognosi per l'adenocarcinoma dello stomaco è piuttosto deludente. Ciò è dovuto alla mancanza della possibilità della sua diagnosi precoce a causa del decorso asintomatico. Anche nel caso della scoperta precoce e accidentale dello stato patogenetico, i risultati a lungo termine, che saranno forniti da interventi chirurgici tempestivi e chemioterapia, con adenocarcinoma dello stomaco dipenderanno dallo stato di immunità umana e dalla struttura istologica delle strutture tumorali:

  • la mortalità intraoperatoria (che si verifica durante un intervento chirurgico radicale) è di circa il 3%;
  • il tasso di sopravvivenza di cinque anni a stadio I di sviluppo arriva al 90%, a stadio II - il 50-70%, e a stadio III, le probabilità di prolungamento di vita rimangono non più che nel 20% di pazienti.

Identificato nelle fasi successive, un tumore non operabile dello stomaco, l'aspettativa di vita è significativamente ridotta. Di solito in una situazione del genere, i pazienti resistono non più di sei mesi, e in alcuni casi, il tempo può essere ridotto a 1-2 mesi o addirittura diverse settimane. La previsione è aggravata dalla comparsa di ricadute locali (locali).

Prevenzione del cancro gastrico

Al fine di evitare un tipo di adenocarcinoma gastrico alto, medio o basso, è necessario rispettare alcune semplici regole. Riguardano sia lo stile di vita che la correzione della dieta umana.

La prevenzione dell'adenocarcinoma dello stomaco viene effettuata come segue:

  1. Registrarsi con un gastroenterologo e sottoporsi a esami annuali, consentendo di rilevare l'inizio del processo di malignità in modo tempestivo, se c'è una storia o il sospetto di sviluppo di tali patologie precancerose come poliposi, ulcera peptica o gastrite atrofica.
  2. Regola la dieta quotidiana. Un nutrizionista esperto ti aiuterà a creare un piano menu individuale appropriato nel caso specifico dello stato patogenetico.
  3. Abbandona completamente la dipendenza come la dipendenza da nicotina, l'abuso di alcool e la tendenza a mangiare troppo, soprattutto la sera.

Sfortunatamente, non è possibile evitare completamente l'insorgenza di un processo maligno nell'organo digestivo principale. Ciò è dovuto alla mancanza di conoscenza di questi tipi di malattie. Nonostante il fatto che non esiste una cura definitiva per il cancro, è abbastanza possibile ridurre il rischio di sviluppare uno stato patogenetico. Per fare questo, dovresti sottoporti a regolari esami preventivi da un gastroenterologo e seguire rigorosamente tutte le sue raccomandazioni.