logo

Adenocarcinoma dello stomaco o cancro ghiandolare dello stomaco

Negli ultimi anni, il cancro ghiandolare, che colpisce il principale organo digestivo dell'uomo, è diventato abbastanza diffuso. Nella terminologia medica, è chiamato adenocarcinoma dello stomaco e viene diagnosticato sempre più ogni anno. Secondo un'opinione imparziale di specialisti, il fattore principale che provoca l'emergere di una mutazione di questo tipo a livello cellulare è la riduzione della qualità dei prodotti e il "ripieno" dei loro agenti cancerogeni, nitrati e nitriti.

Adenocarcinoma dello stomaco: una caratteristica degli onco-tumori

Diagnosi e trattamento di adenocarcinoma gastrico

Questo tipo di condizione patogenetica è anche il secondo nome: il cancro ghiandolare. Nessun dipartimento del principale organo digerente è assicurato contro il suo verificarsi. Secondo la pratica clinica, i sintomi di adenocarcinoma gastrico sono di solito diagnosticati in persone che hanno superato l'età di 55 anni.

Questa forma di oncologia è considerata molto pericolosa, in quanto ha la capacità di metastasi molto precoci. Il processo di "germogliamento" della struttura maligna materna delle cellule anormali può iniziare nelle primissime fasi della malattia.

Gli adenocarcinomi sono molto più comuni di qualsiasi altro cancro allo stomaco, e c'è una spiegazione per questo, caratterizzato da alcune delle sfumature del loro sviluppo:

  • nei tessuti ghiandolari epiteliali che rivestono la superficie interna dell'organo digestivo principale, vi è un costante processo di rinnovamento, direttamente correlato alla divisione cellulare;
  • maggiore è il grado di frammentazione (riproduzione) delle strutture cellulari che li formano, maggiori sono le possibilità che si verifichi un malfunzionamento patologico caratteristico in qualsiasi stadio che potrebbe provocare la comparsa di una mutazione genetica spontanea;
  • la cellula formata come risultato di questo processo patogenetico diventa il progenitore di un intero clone di nuove microstrutture anormali, risultando in una disfunzione genetica aberrante della loro struttura o proprietà;
  • la loro spiccata capacità di riprodurre attivamente porta allo sviluppo nel più breve tempo possibile da un normale tessuto epiteliale di una neoplasia bulk patogenetica, che ha differenze cardinali nell'aspetto e nella struttura morfologica.

Negli adenocarcinomi, c'è sempre un aumento della malignità, caratterizzato dall'emergere della capacità non solo di moltiplicarsi vigorosamente, ma anche di crescere nei tessuti circostanti, così come di "germogliare" le cellule figlie. Attraverso il flusso sanguigno o linfatico si diffondono in tutto il corpo e infettano gli organi vitali distanti, formando in essi focolai secondari di cancro.

Vale la pena notare! L'adenocarcinoma, che è una forma ghiandolare di cancro gastrico, provoca lo sviluppo del processo di metastasi in quasi l'85% dei casi. Lo stato patogenetico degli uomini più colpiti dopo 50 anni.

Non è possibile sbarazzarsi di un tale tipo di oncologia nei casi più avanzati da un intervento chirurgico radicale, poiché il processo patologico nelle ultime fasi della malattia dall'organo digestivo principale si estende ai linfonodi e ai tessuti regionali situati accanto ad esso, afferrandoli quasi completamente.

Classificazione dell'adenocarcinoma dello stomaco

Questa patologia con la sconfitta del principale organo digerente ad esso può essere trovata sotto forma di diverse forme specifiche che si distinguono dagli specialisti in alcune categorie sistematiche. Molto spesso, l'adenocarcinoma della mucosa gastrica è classificato secondo Borman, poiché è proprio tale divisione dello stato patogenetico ad avere la più grande popolarità nella pratica clinica.

Secondo tale sistematica, negli stati tumorali di questo tipo si distinguono 4 tipi istologici principali:

  • l'adenocarcinoma tubulare è rappresentato da un gruppo di strutture dense ramificate circondate da tessuti connettivi che hanno una consistenza allentata;
  • l'adenocarcinoma papillare dello stomaco è caratterizzato dalla comparsa nello strato epiteliale di un gran numero di processi oblunghi larghi o stretti;
  • Il tipo di tumore ad anello è l'accumulo e l'ulteriore consolidamento di un gran numero di cellule non-nucleari prive di mutazione;
  • La modifica mucosa (mucinosa) della struttura anormale è caratterizzata dalla presenza di una grande quantità di secrezione densa in essa, che avvolge strutture cellulari atipiche distribuite casualmente lungo lo spessore dello strato epiteliale.

Ma una tale classificazione di adenocarcinoma dello stomaco non è l'unica. A seconda del tipo di crescita che caratterizza le strutture anormali del tessuto, l'adenocarcinoma dello stomaco è suddiviso in diverse varietà, le cui caratteristiche sono presentate nella tabella:

I più pericolosi sono i tipi ulcerati di adenocarcinoma dello stomaco, che iniziano a metastatizzare nelle prime fasi del loro sviluppo. Le loro singole strutture cellulari sono in grado di penetrare negli strati muscolari più profondi dell'organo digestivo, oltre che essere trasportati dal sangue e dalla linfa attraverso gli organi vitali distanti. Questi tumori sono una minaccia diretta per la vita del paziente, in quanto sono difficili da diagnosticare a causa della grande somiglianza con la malattia dell'ulcera peptica.

Adenocarcinoma scarsamente differenziato dello stomaco

Quando si classifica questo stato patogenetico conducendo gli oncologi, è necessario tener conto del grado di differenziazione presente in esso. Più è piccolo, più diventa minacciosa e aggressiva la natura della malattia. In base a ciò, la varietà più pericolosa sarà una varietà di basso livello. Nella terminologia medica, è denotato da un concetto così specifico come l'adenocarcinoma dello stomaco g3.

I fattori più minacciosi presenti nello sviluppo di questo tipo di processo patogenetico sono:

  • un alto tasso di sviluppo, in conseguenza del quale un cambiamento completo oltre il riconoscimento delle strutture tissutali e cellulari che compongono l'organo digestivo avviene nel più breve tempo possibile;
  • presto, segnato nelle primissime fasi di sviluppo, l'inizio del processo di metastasi.

L'alto tasso di sviluppo e l'aumentata aggressività di questa patologia dello stomaco, che è considerata la più maligna in natura, è associata con l'immaturità dei componenti delle sue cellule anormali. Loro, anche senza raggiungere le dimensioni minime, iniziano a mutare. Come risultato dell'acquisizione di nuovi tratti anomali, le strutture cellulari si muovono in una fase di divisione ultraveloce, spingendole a cogliere in modo aggressivo sempre più territorio attorno al fuoco del danno localizzato sulla mucosa gastrica.

Adenocarcinoma altamente differenziato dello stomaco

In questo tipo di cancro ghiandolare, i tessuti anormali sono rappresentati da strutture cellulari con un grado debole di atipicità, aventi nuclei monomorfici (mantenendo la stessa forma, nonostante il lungo corso del processo di mutazione) e rivestiti con non più di uno strato epiteliale. Questo tipo di patologia è caratterizzato da un decorso più favorevole rispetto agli altri, che è assicurato dalla maturità dei componenti del neoplasma delle cellule anormali.

La principale caratteristica caratteristica dell'adenocarcinoma di un tipo altamente differenziato associato alla sua struttura istologica è considerata molto simile ai tessuti normali e la presenza simultanea in essi di alcuni segni di atipicità:

  • nuclei ingranditi; • mitosi patologiche (divisione cellulare);
  • processo accelerato di proliferazione (riproduzione) delle strutture cellulari.

Una struttura tumorale ben differenziata che colpisse l'organo digestivo principale, proprio come altri tipi di lesioni tumorali, dovrebbe essere sottoposta ad un esame e studio dettagliato. Tali tattiche di pre-trattamento perseguono l'obiettivo di identificare la causa immediata dello sviluppo di uno stato patogenetico.

Adenocarcinoma moderatamente differenziato dello stomaco

Questo tipo di neoplasma maligno, che si sviluppa nell'organo principale del tratto gastrointestinale, è un collegamento intermedio tra stati differenziati alti e bassi. Non ha segni particolari di differenza e i cambiamenti patologici nelle strutture cellulari sono caratterizzati da gravità mediata.

Un tumore dello stomaco moderatamente differenziato, definito adenocarcinoma dello stomaco g2 nella pratica clinica oncologica, ha un tumore simile con un tipo di flusso altamente differenziato con una sola differenza - un numero maggiore di cellule anormali con le seguenti caratteristiche:

  • polimorfismo genetico chiaro e pronunciato;
  • debole differenza dalle normali strutture cellulari.

Con lo sviluppo di questo tipo di adenocarcinoma, c'è un aumentato rischio di varie complicanze. Se non si inizia un trattamento tempestivo, il corpo di una persona malata inizia molto rapidamente a essere affetto da metastasi, che riducono significativamente le probabilità del paziente di un esito favorevole degli effetti terapeutici applicati.

Fasi di adenocarcinoma dello stomaco

Il cancro ghiandolare si sviluppa sullo stesso principio delle altre patologie oncologiche. Gli specialisti hanno assegnato 4 gradi principali di adenocarcinoma dello stomaco. La loro transizione l'uno nell'altro avviene in modo sequenziale, in un tempo abbastanza breve.

Le informazioni su ciò che è caratterizzato e su come ognuna di queste fasi si manifesta possono essere trovate nella tabella:

La determinazione della fase dell'adenocarcinoma dello stomaco viene effettuata utilizzando il sistema internazionale di classificazione TNM, i cui dati sono espressi in equivalente alfanumerico:

  1. T (1-4) indica il grado di prevalenza della neoplasia e le sue dimensioni.
  2. N (0 - 3) indica la presenza di metastasi germogliate nei linfonodi regionali.
  3. M (0 - 1) grado di metastasi distanti.

Cause di adenocarcinoma dello stomaco

L'esatto quadro eziologico dello stato patogenetico non esiste al momento. La ragione principale che provoca lo sviluppo di questo processo patogenetico, secondo la maggior parte degli esperti, è un effetto a lungo termine sul corpo di sostanze cancerogene che agiscono sullo sfondo di disturbi circolatori e scarsa secrezione gastrica.

Sono anche noti i seguenti fattori eziologici che possono innescare lo sviluppo di adenocarcinoma dell'organo principale del tratto gastrointestinale:

  • patologie infettive che colpiscono l'apparato digerente;
  • disturbi nutrizionali nella dieta;
  • la presenza di abitudini nocive come la dipendenza da nicotina e l'abuso di alcool;
  • esistenti nella storia della malattia umana, per il trattamento dei quali sono stati utilizzati corsi a lungo termine di terapia ormonale e antibiotica;
  • interventi chirurgici eseguiti sul tratto gastrointestinale;
  • ulcera cronica o gastrite atrofica;
  • predisposizione genetica.

Ma queste cause di adenocarcinoma dello stomaco non sempre provocano lo sviluppo della malattia. Affinché possano contribuire all'emergere del processo patogenetico nell'organo digestivo principale, è necessario influenzare direttamente determinati fattori di rischio. I principali sono l'età di una persona (di solito una malattia colpisce persone di 40-50 anni), condizioni ambientali inadeguate nell'area di residenza o infezione da un tale microrganismo patogeno come i batteri di Helicobacter pylori, che provocano sempre gravi lesioni della membrana mucosa nel sistema.

Adenocarcinoma dello stomaco: sintomi e manifestazioni

Il periodo iniziale di sviluppo di un dato stato patogenetico è sempre latente, cioè nascosto, non accompagnato da sintomi specifici. Questo è molto pericoloso perché non consente a una persona che sviluppa tale oncologia nell'organo principale del tratto gastrointestinale di iniziare un trattamento tempestivo e adeguato che aumenti le possibilità di vita. Ciò non consente al malato di iniziare il trattamento in tempo. Una malattia viene rilevata nella fase iniziale per puro caso, in base ai risultati di un esame del sangue effettuato su una malattia completamente diversa.

Con la crescita della struttura tumorale maligna, i sintomi dell'adenocarcinoma dello stomaco diventano più pronunciati, ma nelle loro manifestazioni assomigliano a malattie completamente diverse degli organi digestivi.

Gli esperti raccomandano di prestare attenzione ai seguenti sintomi negativi e allarmanti:

  • l'apparizione di sensazioni dolorose nella regione epigastrica, una caratteristica del quale è l'impossibilità di fermarle con antidolorifici;
  • non passare il disagio all'addome, e può essere localizzato in qualsiasi proiezione della cavità addominale;
  • perdita di appetito imprevedibile e significativa perdita di peso;
  • disfagia (difficoltà a inghiottire il riflesso);
  • costante debolezza generale e apatia.

L'ulteriore sviluppo dello stato patogenetico, in assenza di un trattamento adeguato, provoca un aumento di tutte le manifestazioni elencate. Inoltre, quando la patologia passa allo stadio avanzato, appaiono tali segni che sono direttamente correlati alla germinazione nei linfonodi o in alcuni organi interni delle metastasi. Ad esempio, nei pazienti con strutture maligne secondarie del fegato, i pazienti soffrono di dolore acuto nella proiezione in alto a destra dell'addome e del giallo della pelle, e le metastasi renali portano alla comparsa di inclusioni di sangue nelle urine.

Diagnosi della malattia

Riconosciuti nella pratica oncologica, le tecniche progettate per identificare questo stato patogenetico ci permettono di determinare con la massima accuratezza il tipo e lo stadio di sviluppo di questo tipo di struttura tumorale. La diagnosi di adenocarcinoma dello stomaco consiste nel condurre un esame completo dei malati di cancro, consistente nell'uso di tecniche sia di laboratorio che strumentali. Le informazioni ricevute da uno specialista gli consentono di sviluppare un protocollo di trattamento adeguato che gli consente di alleviare una persona dai sintomi dolorosi e prolungare la sua vita.

L'esame del paziente con l'aiuto di metodi di ricerca strumentali e di laboratorio permette di ottenere le informazioni necessarie per sviluppare un protocollo di trattamento. Il primo è un esame del sangue per i marcatori tumorali. Se ha dato un risultato positivo, un'ulteriore diagnosi di adenocarcinoma gastrico viene eseguita con la nomina di un numero di studi strumentali. Le principali attività utilizzate per identificare questo stato patogenetico sono mostrate nella tabella seguente:

La diagnosi di "adenocarcinoma gastrico" è confermata dopo che tutte le misure diagnostiche eseguite hanno dato un risultato positivo e l'analisi istologica ha mostrato la presenza di cellule modificate nell'organo digestivo principale. Successivamente, viene assegnato un ultrasuono per determinare lo stadio del processo patogenetico.

Trattamento di adenocarcinoma gastrico

Per la maggior parte le misure terapeutiche volte ad eliminare la struttura tumorale di questo tipo consistono nell'uso dell'intervento chirurgico. Può consistere nella completa rimozione dello stomaco o nella resezione parziale. Negli ultimi anni, gli oncologi lo hanno eseguito con l'uso della tomoterapia, che consiste nell'utilizzare un dispositivo speciale durante l'operazione. Con esso, lo specialista ha l'opportunità di monitorare tutti i cambiamenti che si verificano durante la procedura per la rimozione di una neoplasia maligna. Per la maggior parte, l'applicazione di questo metodo è raccomandata in caso di chirurgia d'urgenza.

L'elenco generale delle misure terapeutiche utilizzate dagli specialisti per questo tipo di malattia:

  1. Intervento chirurgico La chirurgia per l'adenocarcinoma dello stomaco viene effettuata per eliminare le strutture tissutali danneggiate dal processo maligno dall'organo principale del tratto gastrointestinale, che aiuta a prevenire un'ulteriore divisione e crescita di cellule anormali. La chirurgia coinvolge non solo la rimozione completa di una neoplasia maligna, ma anche l'escissione dei linfonodi regionali, a cui si è diffuso il processo di metastasi.
  2. La chemioterapia per adenocarcinoma dello stomaco, aiuta a ridurre la probabilità di recidiva dello stato patogenetico, oltre a migliorare le possibilità di una persona di prolungare la vita. Condurre un tale ciclo di trattamento con l'aiuto di farmaci citostatici antitumorali.
  3. La radioterapia. Il trattamento di adenocarcinoma gastrico da parte di LT comporta la combustione di strutture cellulari mutate con raggi isotopici ad alta frequenza. Ma questo metodo è usato abbastanza raramente, solo per le indicazioni speciali di uno specialista. Ciò è dovuto alle grandi dimensioni delle aree interessate, il che rende inefficace l'irradiazione.

Se sono presenti metastasi, che indicano che il processo del cancro è trascurato, il trattamento di adenocarcinoma gastrico comporta anche la rimozione di metastasi da organi vicini o distanti. A tale scopo viene utilizzata una resezione parziale con successivo trapianto di fegato, asportazione della parte dell'intestino interessata da metastasi, in tutto o in parte, a seconda dell'entità del processo patogenetico, rimozione dell'esofago.

È importante! L'adenocarcinoma dello stomaco dopo l'intervento chirurgico e ulteriori corsi di chimica e LT interrompe il suo sviluppo, ma c'è ancora il pericolo di una ricaduta della malattia. Gli specialisti raccomandano che tutti i pazienti che completano con successo corsi specialistici terapeutici e l'ulteriore processo di riabilitazione dovrebbero aumentare la loro attenzione alla loro salute e aderire a tutte le raccomandazioni postoperatorie del medico curante con rigorosa precisione.

Recidive e metastasi nell'adenocarcinoma dello stomaco

Questa condizione patogenetica, chiamata dagli specialisti del cancro ghiandolare, è abbastanza insidiosa. Anche nel caso di un trattamento di successo, non si può dire che una persona che ha subito un ciclo di terapia sia completamente libera da processi oncologici. Ciò è dovuto alla capacità della patologia di iniziare a metastatizzare nelle primissime fasi del suo sviluppo. Le metastasi dell'adenocarcinoma dello stomaco sono trasmesse attraverso il sangue o la linfa, così come per contatto, cioè germinano negli organi interni nelle immediate vicinanze. Molto spesso, il processo di metastasi colpisce il fegato, i polmoni e le strutture ossee.

La ricomparsa di adenocarcinoma dello stomaco merita di essere attesa nel prossimo futuro se al paziente è stata diagnosticata la fase 4 con metastasi e ha subito un ciclo di trattamento palliativo. Rapida esacerbazione della malattia (entro i successivi 2-3 mesi) in questo caso si verifica nel 65-70% dei pazienti con cancro trattati. Va anche detto che nella pratica clinica oncologica, anche se raramente, un certo numero di casi si nota quando la ricorrenza del processo tumorale si è verificata più di 30 anni dopo l'operazione è stata eseguita con adenocarcinoma dello stomaco, che si è conclusa con successo.

È importante! Più tardi il processo di recidiva si verifica nel cancro ghiandolare, più favorevole è il risultato che attende la persona. L'insorgenza di recidiva della patologia oncologica del principale organo digestivo quasi immediatamente dopo un ciclo di terapia di solito si conclude con la morte, questo fattore negativo è particolarmente acuto nei pazienti anziani.

Prognosi per adenocarcinoma dello stomaco

La risposta alla domanda su quanto tempo una persona con un cancro ghiandolare diagnosticato può vivere direttamente dipende dalla fase in cui si trova il processo di malignità. Di solito, la prognosi per l'adenocarcinoma dello stomaco è piuttosto deludente. Ciò è dovuto alla mancanza della possibilità della sua diagnosi precoce a causa del decorso asintomatico. Anche nel caso della scoperta precoce e accidentale dello stato patogenetico, i risultati a lungo termine, che saranno forniti da interventi chirurgici tempestivi e chemioterapia, con adenocarcinoma dello stomaco dipenderanno dallo stato di immunità umana e dalla struttura istologica delle strutture tumorali:

  • la mortalità intraoperatoria (che si verifica durante un intervento chirurgico radicale) è di circa il 3%;
  • il tasso di sopravvivenza di cinque anni a stadio I di sviluppo arriva al 90%, a stadio II - il 50-70%, e a stadio III, le probabilità di prolungamento di vita rimangono non più che nel 20% di pazienti.

Identificato nelle fasi successive, un tumore non operabile dello stomaco, l'aspettativa di vita è significativamente ridotta. Di solito in una situazione del genere, i pazienti resistono non più di sei mesi, e in alcuni casi, il tempo può essere ridotto a 1-2 mesi o addirittura diverse settimane. La previsione è aggravata dalla comparsa di ricadute locali (locali).

Prevenzione del cancro gastrico

Al fine di evitare un tipo di adenocarcinoma gastrico alto, medio o basso, è necessario rispettare alcune semplici regole. Riguardano sia lo stile di vita che la correzione della dieta umana.

La prevenzione dell'adenocarcinoma dello stomaco viene effettuata come segue:

  1. Registrarsi con un gastroenterologo e sottoporsi a esami annuali, consentendo di rilevare l'inizio del processo di malignità in modo tempestivo, se c'è una storia o il sospetto di sviluppo di tali patologie precancerose come poliposi, ulcera peptica o gastrite atrofica.
  2. Regola la dieta quotidiana. Un nutrizionista esperto ti aiuterà a creare un piano menu individuale appropriato nel caso specifico dello stato patogenetico.
  3. Abbandona completamente la dipendenza come la dipendenza da nicotina, l'abuso di alcool e la tendenza a mangiare troppo, soprattutto la sera.

Sfortunatamente, non è possibile evitare completamente l'insorgenza di un processo maligno nell'organo digestivo principale. Ciò è dovuto alla mancanza di conoscenza di questi tipi di malattie. Nonostante il fatto che non esiste una cura definitiva per il cancro, è abbastanza possibile ridurre il rischio di sviluppare uno stato patogenetico. Per fare questo, dovresti sottoporti a regolari esami preventivi da un gastroenterologo e seguire rigorosamente tutte le sue raccomandazioni.

Che cos'è l'adenocarcinoma dello stomaco e per quanto tempo vivrà una persona

Con l'adenocarcinoma dello stomaco, le persone sono per lo più tra i quaranta ei cinquanta anni. Gli uomini hanno una volta e mezzo più probabilità di sviluppare un carcinoma maligno. Tra tutti i tumori del tratto gastrointestinale, l'adenocarcinoma viene diagnosticato nel novantacinque per cento dei casi. Quando i medici diagnosticano il cancro gastrico, nella maggior parte dei casi intendono questa particolare patologia. Nella formazione di adenocarcinoma, sono coinvolte le cellule ghiandolari epiteliali dei tessuti dell'organo, che cambiano sotto l'influenza di determinati fattori provocatori.

Nei casi di cancro in qualsiasi parte dello stomaco, la diagnosi precoce è difficile, perché il processo oncologico ha un decorso lento, e per anni potrebbe non mostrare alcun segno. La patologia si sviluppa molto a lungo, a volte fino a quindici o venti anni. I primi sintomi in quasi la metà dei casi si verificano nella terza o quarta fase della malattia, anche se più dell'ottanta per cento dei casi, la metastasi si verifica nelle prime fasi.

motivi

Il motivo principale per la formazione di un tumore e lo sviluppo del cancro gastrico è il deterioramento della nutrizione delle pareti dell'organo, l'alterazione dell'afflusso di sangue, così come una diminuzione della sua secrezione, che porta alla malignità delle cellule dello strato ghiandolare. I fattori che causano cambiamenti patologici nel guscio dell'organo, e dietro di essi e il cancro ghiandolare dello stomaco, sono:

  1. Cibo nocivo: l'abuso di cibi grassi, salati, piccanti e affumicati aumenta il rischio di tumori.
  2. Frequente aderenza alle diete - se fibre alimentari, sostanze nutritive e vitamine vengono ingerite in quantità insufficienti, questo porta ad un indebolimento di tutto il corpo e ad un effetto negativo sul tratto gastrointestinale.
  3. Il fumo e l'alcolismo aumentano il rischio di adenocarcinoma più volte. Molto spesso, i tumori si sviluppano in fumatori con grande esperienza a causa degli effetti sul corpo di agenti cancerogeni contenuti nel fumo di tabacco.
  4. Malattie dello stomaco come ulcere croniche, gastrite, displasia delle mucose del corpo spesso diventano la causa dei tumori.
  5. Il batterio Helicobacter pylori porta alle suddette malattie. Con un'infezione prolungata può sviluppare non solo un'ulcera, ma anche un adenocarcinoma.

Il gruppo di rischio comprende persone che vivono in un'area inquinata dal punto di vista ambientale, che lavorano in industrie pericolose, così come quelle in cui la famiglia ha già avuto casi di cancro allo stomaco.

classificazione

Il cancro allo stomaco ha una vasta classificazione. A seconda della struttura istologica e del tipo di adenocarcinoma può essere:

  • poliposa;
  • ulcera peptica;
  • pseudo-ulcera;
  • diffusa;
  • non secernente.

Ci sono anche quattro sottotipi del tumore:

  • papillare - nasce da strutture con aspetto papillare, cresce nello stomaco e ha una forma simile a un dito;
  • anello cricoide - un tumore che rappresenta un tumore isolato che colpisce il corpo dello stomaco;
  • mucosa - al posto della localizzazione del cancro c'è una produzione costante di muco, che può essere visto durante la gastroscopia;
  • adenocarcinoma tubulare dello stomaco - è costituito da strutture ramificate o cistiche-estese.

Esistono altre forme di patologia, la classificazione della malattia è determinata in base al grado di differenziazione di una neoplasia:

  1. Scarsamente differenziato;
  2. Altamente differenziato;
  3. Moderatamente differenziato

La differenziazione dipende dalla differenza tra le cellule tumorali e la salute - più è bassa, peggiore è la prognosi.

Scarsamente differenziato

Con questo grado di malignità, la patologia nelle fasi iniziali può già metastatizzare ai tessuti vicini e ai linfonodi situati nelle vicinanze. I tumori metastatici possono interessare l'intero tratto gastrointestinale. Se viene diagnosticato un adenocarcinoma scarsamente differenziato dello stomaco, la sopravvivenza del paziente è molto bassa.

Altamente differenziato

L'adenocarcinoma altamente differenziato dello stomaco è più favorevole in termini di prognosi, dal momento che le sue cellule continuano a svolgere parte delle loro funzioni. Il danno ai tessuti circostanti non si verifica, la struttura delle cellule patologiche è quasi uguale a quella delle cellule della mucosa sana dello stomaco. Il grado di malignità è basso, il paziente ha buone possibilità di guarigione.

Moderatamente differenziato

La malignità media è moderatamente differenziata adenocarcinoma dello stomaco. Tale neoplasma è di tipo intermedio, il cambiamento nella struttura cellulare è insignificante, la prognosi per il paziente dipende da molti fattori.

palcoscenico

Con tumori altamente differenziati e moderatamente differenziati, non esiste una chiara messa in scena del processo oncologico. Le neoplasie scarsamente differenziate sono divise in cinque fasi, di cui l'adenocarcinoma asintomatico è pari a zero. Le seguenti quattro fasi sono:

  1. Il primo stadio viene diagnosticato quando il paziente ha metastasi nei linfonodi regionali, così come il coinvolgimento nel processo maligno della sottomucosa;
  2. Nel secondo stadio, sono interessati lo strato muscolare liscio dell'organo e il tessuto linfoide dei linfonodi;
  3. Nella terza fase, tutte le cellule dei linfonodi regionali sono colpite, il tumore cresce attraverso tutti gli strati dello stomaco e occupa una vasta area;
  4. Al quarto stadio, si verificano metastasi ad altri organi, ascite e altre complicazioni potenzialmente letali.

In ogni fase, ci sono diversi segni di adenocarcinoma, ma le fasi iniziali spesso si verificano con sintomi nascosti, quindi è importante fare periodicamente un esame in gastroenterologia.

sintomi


Il pericolo della patologia è che nella fase iniziale di sviluppo è asintomatico. Un po 'più tardi, cominciano a comparire i segni di un carattere non specifico, cioè quelli che possono indicare altre malattie:

  1. A poco a poco, il peso del paziente cade;
  2. Una persona si sente costantemente debole;
  3. Il paziente si stanca rapidamente anche con minori stress fisici e mentali.

Altri segni sono aggiunti in proporzione alla crescita dei tumori:

  • perdita di appetito si verifica;
  • dopo aver mangiato lo stomaco inizia a far male;
  • bruciore di stomaco e eruttazione frequente.

L'ultimo stadio è caratterizzato da sintomi di adenocarcinoma, che sono inerenti a questa particolare patologia:

  • c'è un'avversione per i piatti a base di carne e qualsiasi cibo contenente proteine;
  • inizia l'anemia da carenza di ferro;
  • quando inizia il collasso del tumore, si verifica un'emorragia interna, che porta a una defecazione e alla consistenza;
  • il cibo ristagna nello stomaco, a causa del quale il paziente sente che lo stomaco è costantemente pieno;
  • aumenti di salivazione;
  • si verifica nausea e vomito.

A seconda del tipo di tumore allo stomaco e di quanto sia buona l'immunità del paziente, anche nell'ultima fase, i sintomi possono essere lievi.

diagnostica

L'impostazione della diagnosi inizia con un esame esterno del paziente, i reclami dell'udito e la raccolta dell'anamnesi. Sono applicati i seguenti metodi diagnostici:

  • esame del sangue clinico generale - mostra un aumento dei globuli bianchi e un livello ridotto di globuli rossi;
  • tomografia computerizzata o magnetica - aiuta a identificare le metastasi;
  • esame gastroscopico: grazie a questo metodo, è possibile vedere le condizioni della mucosa dall'interno;
  • sangue per proteine ​​specifiche - marcatori tumorali;
  • laparoscopia: aiuta a vedere le metastasi e determina lo stadio della malattia;
  • radiografia a contrasto - introduzione di un microdrug (solfato di bario) all'interno dello stomaco e dell'intestino per identificare le aree distrutte dell'organo nella figura e identificare i tumori secondari;
  • biopsia tumorale con esofagogastroduodenoscopia - aiuta a determinare il grado di malignità delle cellule degenerate;
  • Ultrasuoni degli organi addominali - viene eseguito per identificare le cellule metastatiche.

Una volta completata la diagnosi di adenocarcinoma gastrico, il medico decide sulla possibilità di un intervento chirurgico.

trattamento

Il trattamento dell'oncologia dello stomaco è selezionato in base alla dimensione della neoplasia, al grado di differenziazione, all'età del paziente e alle sue condizioni generali. La più efficace è la rimozione chirurgica del tumore. Ci sono due tipi di chirurgia che possono essere eseguiti per il cancro dello stomaco:

  1. Durante la resezione subtotale, la neoplasia viene rimossa con una parte dei tessuti coinvolti nel processo maligno o una piccola area dell'organo stesso;
  2. La gastrectomia rimuove l'intero stomaco e i tessuti circostanti - linfonodi regionali, parte dell'esofago e intestino tenue.

In caso di controindicazioni per la chirurgia, le cellule tumorali vengono rimosse mediante terapia laser endoluminale. Affinché il paziente sia in grado di nutrirsi autonomamente, le pareti vengono introdotte nel suo stomaco (la procedura è chiamata steenia endoluminale). Prima e dopo l'operazione, alla persona vengono prescritte le seguenti misure terapeutiche:

  • La radioterapia. L'irradiazione viene effettuata prima dell'operazione al fine di ridurre le dimensioni del tumore, nonché dopo aver eseguito procedure chirurgiche per distruggere le cellule maligne che rimangono dopo l'operazione. Con l'aiuto delle radiazioni, puoi ridurre il dolore e prevenire l'emorragia interna.
  • La chemioterapia viene eseguita con Cisplatino, Bleomicina o Ftorafur per ridurre la neoplasia prima dell'operazione e distruggere i tumori metastatici dopo di essa. Inoltre, il trattamento con sostanze chimiche aiuta a ridurre il rischio di recidiva del cancro.
  • Immunoterapia. I prodotti chimici hanno un effetto negativo non solo sulle cellule tumorali, ma anche sui tessuti sani, pertanto è necessario con l'aiuto di mezzi speciali per aumentare le difese del corpo.

La medicina tradizionale non è usata per trattare l'adenocarcinoma, ma dopo aver consultato un medico può aiutare ad eliminare gli effetti collaterali dopo la chemioterapia.

Prognosi e prevenzione

La durata della vita di una persona dipende dallo stadio in cui è iniziato il trattamento e dal tipo di terapia eseguita. Dopo l'operazione nella prima fase, il tasso di sopravvivenza è di circa l'ottanta percento, mentre nella seconda fase la percentuale scende al quaranta percento. Dopo il trattamento del terzo stadio, il tasso di sopravvivenza a cinque anni si osserva solo nel venti percento dei pazienti e nel quarto - non più di cinque persone su cento. Inoltre, la prognosi dell'adenocarcinoma dello stomaco dipende dall'età del paziente - i giovani sono più facili da affrontare con la malattia.

Per prevenire il cancro, è necessario mangiare bene, abbandonare le cattive abitudini, visitare un medico se si hanno dei disturbi e trattare tempestivamente le malattie del tratto gastrointestinale.

Adenocarcinoma dello stomaco

Le forme di lesioni maligne dello stomaco sono determinate sulla base dei risultati dell'analisi istologica dopo aver valutato la composizione cellulare del tumore. Il tipo più comune di cancro in questo sito è l'adenocarcinoma dello stomaco, formato dall'epitelio ghiandolare. In alcuni paesi, la malattia assume una posizione di leadership tra tutte le patologie tumorali.

La diagnosi della malattia nelle fasi successive è dovuta all'assenza di sintomi clinici nella fase iniziale. Nel 40% dei casi, i pazienti vanno dal medico per 3 fasi, che peggiora la prognosi. In questa fase, il tumore non è sempre operabile, quindi è parzialmente rimosso.

L'adenocarcinoma ha le sue forme, come muco, tubulare, pseudo-ulcera, tipi polipoidi, sclerrea e ulcere. Inoltre, ci sono differenze nel grado di differenziazione, da cui dipende anche la previsione.

Cause di adenocarcinoma gastrico

Per dire esattamente sulle vere cause della malattia non può. Tuttavia, alcuni fattori predisponenti possono essere identificati:

  • cibo malsano (sukhomyatka, diete), prodotti con sostanze cancerogene;
  • fattore di produzione;
  • bassa secrezione di acido cloridrico;
  • violazione della circolazione sanguigna locale;
  • predisposizione genetica;
  • batterio "Helicobacter pylori";
  • età oltre 60 anni;
  • genere maschile;
  • fumare, alcol (stimolare la proliferazione focale nella mucosa e ulteriore metaplasia e trasformazione delle cellule maligne);
  • tipo di gastrite atrofica o iperplastica;
  • forma adenomatosa del polipo gastrico;
  • difetti ulcerativi non trattati di lunga durata della mucosa;
  • condizione dopo parziale rimozione dello stomaco;
  • uso a lungo termine di farmaci anti-infiammatori non steroidei, citostatici, farmaci chemioterapici.

Tutti i suddetti stati e fattori stimolanti aumentano significativamente la probabilità di processi displastici e malignità cellulare.

Primi segni

Le manifestazioni cliniche precoci sono spesso assenti, a causa delle quali vi è una bassa rilevabilità della malattia nella fase iniziale. A questo proposito, si raccomanda di trattare tempestivamente la patologia gastrica di fondo, che si riferisce alle condizioni precancerose dello stomaco. Inoltre, con l'apparenza di pesantezza allo stomaco e dolori doloranti, si consiglia di consultare uno specialista.

Sintomi esatti

Tra i primi sintomi di una lesione cancerosa dello stomaco, si nota la sindrome del dolore che non è associata al cibo e aumenta con lo sforzo fisico. Inoltre, disturbi digestivi dispeptici (nausea, vomito, eruttazione, perdita di appetito, disfunzione intestinale sotto forma di stitichezza o diarrea) sono fastidiosi.

Tra i segni comuni vale la pena notare debolezza, apatia, perdita di peso e affaticamento. Il complesso dei sintomi dipende dalla posizione del conglomerato tumorale, dal grado di aggressività e dalla gravità del danno agli organi circostanti.

Pericolo di malattia

Le complicazioni dipendono dall'area dello stomaco in cui si trova la formazione. Quindi, con la localizzazione del tumore nella zona antrale (nel punto di transizione nel duodeno), appare un restringimento, che aumenta con la crescita del tumore. Di conseguenza, il grumo di cibo non può completamente andare nell'intestino, specialmente se il cibo è solido.

Se l'area cardiaca dello stomaco è interessata, la disfagia inizia a disturbare il paziente, cioè la difficoltà a deglutire, a causa della quale deve macinare il cibo e bere grandi volumi di liquido. Con una grande formazione oncologica anche il cibo liquido non può passare.

A causa di un'alimentazione inadeguata, una persona perde rapidamente peso, fino alla cachessia, alla debolezza, al pallore e all'anemia.

Inoltre, è necessario dire sulla metastasi di un tumore canceroso, quando si formano cellule maligne attraverso il sangue e le cellule linfatiche e si formano focolai di eliminazione. Possono essere ravvicinati o distanti.

Diagnosi di adenocarcinoma gastrico

Per sospettare la patologia dello stomaco, è sufficiente che il medico intervista il paziente (reclami, caratteristiche dello sviluppo della malattia). Successivamente, viene prescritta una diagnosi di laboratorio, esaminando il sangue per l'anemia e i markers tumorali gastrici (CA, CEA, ecc.).

I metodi strumentali vengono eseguiti radiografia, gastroscopia, endoscopia, per esaminare la mucosa gastrica dall'interno, valutare l'incidenza del processo di cancro e prendere materiale per la biopsia.

Identificando le cellule alterate mediante analisi istologica, la diagnosi è confermata. Per stabilire il palco, è necessario esaminare gli organi circostanti. A questo scopo è prescritta la tomografia o la diagnosi ecografica.

Avendo stabilito la fase del processo oncologico, il medico determina le tattiche di trattamento e può fare una previsione sull'ulteriore corso della malattia.

Trattamento di pazienti con adenocarcinoma gastrico

Un approccio di trattamento combinato prevede l'implementazione di chirurgia, radioterapia e chemioterapia. Come metodo indipendente, l'irradiazione e la chemioterapia vengono utilizzate solo nell'ultima fase in cui è impossibile rimuovere il conglomerato tumorale.

Chirurgicamente, parte o tutto lo stomaco può essere rimosso. Inoltre, è possibile installare uno stent per espandere il punto di restringimento e ripristinare il passaggio del cibo.

Prognosi e sopravvivenza per fasi

Per fare una previsione preliminare, il medico deve condurre un esame completo e stabilire lo stadio della neoplasia, la prevalenza del cancro e valutare le condizioni degli organi circostanti.

Con la localizzazione della formazione del tumore nella zona superiore o inferiore dello stomaco, la prognosi è significativamente migliore rispetto a quella del corpo dell'organo. Inoltre, la sopravvivenza dipende dalla differenziazione: più è alto, maggiore è la possibilità di una lunga vita.

Nella fase iniziale (1-2), l'oncoprocesso viene diagnosticato solo nel 20% dei casi. In questo caso, dopo il trattamento combinato, il tasso di sopravvivenza può raggiungere il 30-50%.

Per quanto riguarda la fase 3, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è del 10-20%, e per 4 non supera il 3-5%. Tenendo conto che l'adenocarcinoma dello stomaco non si manifesta all'inizio dello sviluppo, non dovremmo trascurare il parere di un medico e regolarmente esaminare il tratto digestivo.

Adenocarcinoma dello stomaco

L'adenocarcinoma dello stomaco è la forma più comune di cancro gastrico, originata da cellule epiteliali ghiandolari. La malattia nelle fasi iniziali potrebbe non manifestarsi, e quindi la diagnosi precoce è difficile. Più tardi, dolore epigastrico, mancanza di appetito, nausea, eruttazione, perdita di peso, debolezza, apatia si verificano e progrediscono. Per confermare la diagnosi, viene eseguito un EGD con una biopsia, la rilevazione dei marcatori tumorali nel sangue, la radiografia gastrica, ecc. L'unico metodo radicale di trattamento è la rimozione chirurgica del tumore. Radiazioni e chemioterapia sono utilizzate come metodi aggiuntivi o in caso di controindicazioni al trattamento chirurgico.

Adenocarcinoma dello stomaco

L'adenocarcinoma dello stomaco è un tumore maligno che origina da cellule epiteliali ghiandolari della parete dello stomaco. Questa malattia costituisce la stragrande maggioranza dei casi di cancro allo stomaco ed è la prima tra le patologie tumorali in molti paesi, tra cui Russia, Scandinavia, Ucraina e Giappone. Spesso è questa patologia che si intende con il termine "cancro allo stomaco". La difficoltà sta nel fatto che non ci sono sintomi nelle fasi iniziali e quindi la diagnosi precoce è difficile. Circa il 40% dei pazienti si rivolge a un gastroenterologo già con una fase trascurata, e in alcuni casi è impossibile eseguire la rimozione chirurgica del tumore a causa di una patologia concomitante. Allo stesso tempo, il tasso di mortalità per il trattamento radicale è di circa il 12%.

Cause di adenocarcinoma gastrico

L'esatta eziologia dell'adenocarcinoma dello stomaco non è nota. La ragione per lo sviluppo di questa patologia è considerata l'effetto a lungo termine degli agenti cancerogeni sullo sfondo della soppressione della secrezione e dei disturbi circolatori. Numerosi fattori predispongono allo sviluppo del cancro gastrico.

I processi di malignità hanno una predisposizione genetica, dipendono dalla dieta, da una serie di fattori familiari. È stato dimostrato che l'incidenza della malattia è associata all'infezione da Helicobacter pylori, un batterio che causa gastrite e ulcera peptica (la frequenza del cancro gastrico è due volte più elevata nei pazienti con questo microrganismo).

L'incidenza ha caratteristiche legate all'età: l'adenocarcinoma dello stomaco è più comune dopo 55 anni. Gli uomini soffrono di questa malattia tre volte più spesso delle donne. Un ruolo importante nello sviluppo del processo del cancro è svolto dal fumo e dall'alcool. L'uso di forti bevande alcoliche porta allo sviluppo di processi focale proliferativi nella mucosa gastrica e nel tempo - cancro.

Anche nello sviluppo di fattori di adenocarcinoma gastrico come una dieta a basso contenuto di fibre alimentari, vitamine, antiossidanti, anemia perniciosa, gastrite cronica atrofica, polipo adenomatoso dello stomaco, gastrite iperplastica sono importanti. Tra le cause endogene non si esclude il ruolo dei composti N-nitrosi sintetizzati nello stomaco in varie condizioni patologiche. La sintesi massiccia di loro avviene in malattie con uno stato anacido.

L'adenocarcinoma non si verifica quasi mai in uno stomaco sano. In gastroenterologia si distinguono le malattie precancerose (di fondo) e i cambiamenti nella mucosa gastrica. I pre-cancri includono condizioni che possono potenzialmente portare allo sviluppo del cancro: gastrite cronica, polipi, ulcere croniche, la parte restante dello stomaco dopo la resezione e altri. A cambiamenti precancerosi della mucosa gastrica comprendono cambiamenti morfologicamente provati, indicando il processo di sviluppo nella direzione della neoplasia (malignità). Questi cambiamenti sono combinati con il termine "displasia".

Classificazione dell'adenocarcinoma dello stomaco

Si distinguono i seguenti tipi di adenocarcinoma dello stomaco:

  • ulcera-cancro - il tumore ha la forma di un piattino con ulcerazione nella zona centrale;
  • cyrr: il processo patologico si diffonde su gran parte dell'organo e penetra in profondità nella parete gastrica;
  • cancro polipoide - un tumore con chiari confini, visivamente simile a un polipo;
  • cancro alla pseudo-ulcera: questa forma a lungo assomiglia alle manifestazioni delle ulcere gastriche;
  • adenocarcinoma tubulare - un tumore da celle di un epitelio cilindrico, cilindrico;
  • adenocarcinoma mucoso - un tumore da cellule mucinose (che producono muco).

Secondo la classificazione del TNM, tenendo conto del grado di infiltrazione d'organo, del danno ai linfonodi regionali e della presenza di metastasi in aree distanti, vi sono quattro fasi della malattia. Esiste anche una classificazione istopatologica basata sul grado di differenziazione delle cellule tumorali (adenocarcinoma indifferenziato alto, medio, basso grado).

Sintomi di adenocarcinoma dello stomaco

I sintomi più frequenti sono il dolore, localizzato nella regione epigastrica, la cui intensità di solito non è associata all'assunzione di cibo, nausea, vomito, eruttazione, mancanza di appetito. Spesso sviluppare disturbi della sedia - costipazione, diarrea. Caratterizzato da perdita di peso, debolezza, apatia. Di grande importanza è l'identificazione di segni "piccoli" (sensazione di disagio nell'epigastrio, perdita di soddisfazione dal cibo, sapore sgradevole, affaticamento, ridotta capacità lavorativa, anemizzazione).

I sintomi della malattia dipendono dalla posizione del tumore, dalla natura della sua crescita, dalle caratteristiche istologiche, dai cambiamenti negli altri organi. Solitamente i sintomi locali compaiono quando la dimensione della formazione interferisce con il normale funzionamento dello stomaco. In presenza di un tumore nell'antro (uscita) dello stomaco, si verifica una clinica di stenosi pilorica (restringimento del lume del piloro). Un tumore localizzato nel corpo dello stomaco non si manifesta per molto tempo, poiché il volume dello stomaco è piuttosto grande. Questa forma viene solitamente rilevata quando un tumore ha raggiunto dimensioni considerevoli e i primi segni possono già essere sintomi di intossicazione generale.

Con la sconfitta dello stomaco cardiaco (la sua parte superiore), si manifestano crescenti segni di disfagia - è difficile per il paziente deglutire, è necessario masticare accuratamente il cibo e bere in abbondanza. Con una dimensione significativa del tumore è difficile per il passaggio di cibo liquido. Con la germinazione di un tumore allo stomaco in organi vicini, lo sviluppo di metastasi a distanza, la clinica può essere variata e dipende dalla posizione della lesione.

Diagnosi di adenocarcinoma gastrico

Nella diagnosi, un ruolo importante è dato al sondaggio. L'identificazione dettagliata dei sintomi specifici, così come i criteri "piccoli" suggeriscono una lesione maligna. La storia di questa malattia è generalmente breve, caratterizzata da una rapida progressione dei sintomi. Un esame obiettivo da parte di un gastroenterologo esamina attentamente le aree della più frequente metastasi del cancro gastrico: collo, fegato, polmoni, ombelico, ovaie.

Per chiarire la diagnosi, la diagnosi differenziale ha applicato metodi di ricerca strumentali e di laboratorio. L'emocromo completo può rivelare anemia. Un esame del sangue per i marcatori tumorali: CEA (antigene embrionale del cancro), CA (antigene del cancro).

La gastroscopia e l'endoscopia con biopsia consentono di visualizzare l'attenzione patologica, prelevando campioni di tessuto da aree sospette per l'esame istologico e citologico. Il rilevamento delle cellule tumorali nella biopsia è un segno diagnostico affidabile. Determinando il tipo di cellule, il grado di differenziazione consente di determinare la forma della malattia, predire il decorso e fare il regime di trattamento ottimale.

La radiografia dello stomaco con contrasto consente di valutare le violazioni dell'anatomia della parete interna dello stomaco. I segni caratteristici del cancro sono determinati: difetto di riempimento, cambiamento del contorno. Per determinare il grado di penetrazione del cancro nella parete dello stomaco, organi vicini, linfonodi, si esegue l'ecografia endoscopica. Nel corso di questo test, è possibile effettuare una biopsia con ago sottile di un'area sospetta (una biopsia con guida ecografica).

La tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (MRI) per il cancro dello stomaco può rilevare un tumore, ma lo scopo principale di questi metodi è quello di determinare il danno agli organi vicini, la presenza di metastasi nei gruppi linfonodali regionali, distanti, fegato, polmoni e altri organi. La tomografia consente di determinare quale metodo di trattamento sarà più efficace in questo caso. La diagnosi differenziale di adenocarcinoma dello stomaco viene effettuata con gastrite, un'ulcera (specialmente kaleznoy), così come polipi gastrici.

Trattamento di adenocarcinoma gastrico

Il trattamento principale e solo radicale è operativo. Radiazioni e chemioterapia in questa patologia come metodi indipendenti sono usati esclusivamente in caso di controindicazioni all'intervento chirurgico, così come nella quarta fase.

L'operazione può essere eseguita in due versioni: gastrectomia (l'intero stomaco viene rimosso con linfonodi regionali, parte dell'esofago, intestino tenue, altri tessuti adiacenti al tumore) o resezione subtotale (una parte dell'organo con il tumore viene rimosso e viene rimossa una piccola area di tessuti circostanti). La scelta della tattica è determinata dalla dimensione, dalla localizzazione del tumore, dalle sue caratteristiche istologiche.

Se durante l'operazione standard la formazione non può essere completamente rimossa, ma si sovrappone allo stomaco, causando significativi disturbi digestivi, si possono applicare le seguenti tecniche:

  • stent endoluminale è l'introduzione di uno stent (tubo) nello stomaco, che consente di preservare il lume dell'organo. Condotto con l'obiettivo di garantire la capacità del paziente di mangiare in modo indipendente.
  • La terapia laser endoluminale è un metodo di trattamento laser endoscopico, in cui le cellule tumorali vengono rimosse da un raggio laser come un coltello.

La chemioterapia per l'adenocarcinoma dello stomaco non è un metodo molto efficace. Viene utilizzato prima del trattamento chirurgico per ridurre le dimensioni dell'istruzione e migliorare il risultato del trattamento, o in caso di controindicazioni o inadeguatezza dell'operazione per migliorare le condizioni del paziente. Come trattamento adiuvante, è prescritto in combinazione con radioterapia dopo resezione al fine di distruggere le cellule tumorali rimanenti.

Anche la radioterapia non è utilizzata come metodo indipendente. È usato in combinazione con il trattamento chirurgico, con controindicazioni ad esso - con la chemioterapia. È usato per ridurre i sintomi (dolore) come un metodo palliativo.

Prognosi e prevenzione di adenocarcinoma gastrico

La prognosi dell'adenocarcinoma dello stomaco è determinata dallo stadio della malattia, dalla localizzazione del tumore. Gli adenocarcinomi della parte inferiore dello stomaco e della parte cardiale di solito hanno una prognosi migliore, poiché, a causa della natura della loro localizzazione, i sintomi compaiono prima, nelle fasi precedenti, quando è possibile un trattamento radicale. La prognosi dipende anche dalle caratteristiche istologiche del cancro: maggiore è il grado di differenziazione cellulare, migliore sarà il risultato del trattamento.

Nella maggior parte dei casi, l'adenocarcinoma dello stomaco viene diagnosticato negli stadi successivi, solo fino al 20% dei casi viene rilevato nelle fasi iniziali. La diagnosi tardiva peggiora significativamente la prognosi della malattia. Pertanto, ogni paziente sottoposto a trattamento nel reparto di gastroenterologia, quando vengono rilevati sintomi potenzialmente pericolosi, deve sottoporsi all'esame necessario per escludere il cancro.

La prevenzione del cancro gastrico è una dieta razionale, smettere di fumare, usare forti bevande alcoliche, limitare i prodotti contenenti conservanti, coloranti.