logo

Adenocarcinoma dello stomaco: sintomi e trattamento

L'adenocarcinoma è uno dei più comuni tumori maligni dello stomaco, il cui pericolo è che per molto tempo il paziente non può assolutamente indovinare la sua condizione. Durante il periodo del decorso latente della malattia, si perde tempo prezioso quando è possibile fornire al paziente un'assistenza efficace e ottenere un risultato elevato del trattamento. Pertanto, è importante conoscere i segni caratteristici della patologia, che possono segnalare imminenti gravi problemi di salute.

Cos'è l'adenocarcinoma dello stomaco

L'adenocarcinoma è una neoplasia maligna che cresce dai tessuti dell'epitelio ghiandolare, che forma la membrana mucosa dello stomaco.

Questo tipo di tumore occupa il quarto posto tra tutte le patologie tumorali e il primo tra i tumori dello stomaco.

L'insidiosità di questa malattia sta nell'assenza di sintomi nelle prime fasi dello sviluppo del tumore, il che rende difficile individuare tempestivamente il cancro. Circa la metà dei pazienti si rivolge all'oncologo con neoplasie in stadi avanzati quando l'intervento radicale non è più possibile per diverse ragioni.

Classificazione della malattia: papillare, cricoide, scarsamente differenziata, ben differenziata e altre forme di patologia

Ci sono diverse opzioni per la classificazione di adenocarcinoma gastrico.

Secondo la classificazione adottata dall'Organizzazione mondiale della sanità, questo tumore è diviso in quattro forme:

  • papillare, rappresentato da strutture papillari;
  • tessuto tubulare costituito da un epitelio cilindrico, in alcuni casi con un componente cistico;
  • mucinoso (con una predominanza di muco);
  • anello cricoide formato da cellule a forma di bolla.

Inoltre, esiste una classificazione che determina tali forme del tumore:

  • ulcerosa - il tumore ha una forma arrotondata con un centro ulcerato;
  • pseudo-ulcera: simula un'ulcera gastrica per un po ';
  • skirr: una lesione maligna che copre la maggior parte dello stomaco con germinazione profonda nelle pareti del corpo;
  • polipoide: il tumore ha l'aspetto di un polipo;
  • adenosquamoso (con segni di cheratinizzazione);
  • carcinoma squamoso a cellule squamose;
  • tubolare;
  • mucinoso.

Sulla base istologica, l'adenocarcinoma dello stomaco è diviso in%

  • scarsamente differenziato;
  • moderatamente differenziato;
  • ben differenziato (o di alta qualità).

La perdita della capacità di differenziare una cellula sana determina l'impossibilità di svolgere le sue funzioni naturali. È in questo modo che le cellule tumorali compaiono nel corpo, e più basso è il loro grado di differenziazione, più aggressivo è il tumore. Le cellule di carcinoma altamente differenziato differiscono dai tessuti normali in misura limitata.

Ci sono 4 fasi di adenocarcinoma dello stomaco. Per riflettere più accuratamente lo stato del processo patologico, lo stadio 2 è ulteriormente suddiviso in 2a e 2b e 3 in 3a, 3b e 3c. Inoltre, le grandi neoplasie comuni hanno anche una divisione aggiuntiva su T4a e T4b.

Per determinare lo stadio della malattia, viene utilizzato il sistema TNM internazionale, dove T (tumore) denota il numero e il grado di prevalenza del tumore da 1 a 4, N (nodo) - da 0 a 3 - la presenza di metastasi nei linfonodi regionali, M (metastasi) - la presenza di distanti metastasi in altri organi (numeri 0 o 1).

Tabella che determina le fasi dell'adenocarcinoma del sistema stomaco TNM

Cause della malattia

Come con qualsiasi altra neoplasia maligna, gli oncologi non hanno dati precisi sulle cause della comparsa di adenocarcinoma gastrico. Si ritiene che i seguenti fattori possano essere una provocazione dello sviluppo della patologia:

  • gastrite cronica;
  • poliposi adenomatosa della mucosa gastrica;
  • ulcera gastrica causata dal batterio Helicobacter pylori;
  • displasia della mucosa gastrica;
  • dieta malsana;
  • abuso di alcol;
  • predisposizione genetica;
  • esposizione prolungata al corpo di sostanze cancerogene.

Le statistiche mediche mostrano che nei paesi sviluppati, in particolare in Germania, dove la maggior parte della popolazione è alimentata razionalmente, il tasso di incidenza è diminuito notevolmente negli ultimi decenni, mentre nei paesi con un basso tenore di vita, è invece in crescita.

Inoltre, l'innesco per la malignità (malignità) della mucosa può essere una mania per le diete povere di fibre alimentari, sostanze antiossidanti e vitamine.

Il più delle volte, l'adenocarcinoma dello stomaco è registrato nei pazienti in età - dopo 50-60 anni, con i maschi che si ammalano 3 volte più spesso delle donne.

Va ricordato che i tumori maligni non influiscono sullo stomaco sano. Nella stragrande maggioranza dei casi, queste o quelle patologie d'organo hanno preceduto il loro aspetto, che può essere considerato come condizioni precancerose.

Come si manifesta la patologia nelle prime fasi e la disintegrazione del tumore

Nelle fasi iniziali dello sviluppo, l'adenocarcinoma può essere mascherato da malattie gastriche croniche - gastrite, ulcera peptica, ecc., Manifestandosi come sensazioni di severità e disagio nella regione epigastrica, di norma, non associato all'assunzione di cibo.

Mentre la malattia progredisce, compaiono i seguenti sintomi:

  • stipsi e diarrea alternati;
  • stanchezza;
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea, vomito;
  • l'anemia;
  • dolore grave o moderato nella regione epigastrica (sopra l'ombelico);
  • perdita di peso

L'immagine sintomatica dipende dalla posizione e dalla forma dell'adenocarcinoma. In altre parole, non appena il tumore inizia a interferire con il normale processo digestivo, si verificano sintomi locali. Ad esempio, un tumore situato nel segmento di antrum dello stomaco (all'uscita da esso) inizia a interferire con l'evacuazione del contenuto gastrico e quindi si rivela. Una nuova crescita nel segmento cardiaco dello stomaco (all'ingresso) rende difficile deglutire e promuovere il cibo nello stomaco. Se l'adenocarcinoma si forma in luoghi in cui può rimanere inosservato per un lungo periodo, non vi sono quasi sintomi che indicano malfunzionamenti nel tratto gastrointestinale, il che rende difficile una diagnosi tempestiva.

Quando si raggiunge una grande dimensione, il tumore può disintegrarsi, il che minaccia con la perforazione della parete gastrica con successivo versamento del contenuto nella cavità addominale. La peritonite che si sviluppa come risultato di questo può essere fatale. La disintegrazione iniziata di una neoplasia si manifesta con i seguenti sintomi:

  • vomito di contenuti simili al caffè;
  • emorragia interna, causando un indebolimento dell'attività cardiovascolare - un calo della pressione sanguigna, tachicardia;
  • debolezza, svenimento, crampi;
  • pallore della pelle;
  • aumento della temperatura corporea.

Diagnosi di un tumore maligno

Prima di tutto, un gastroenterologo o un oncologo eseguirà un esame fisico: ascoltare i reclami, valutare l'aspetto del paziente, le condizioni dei linfonodi esterni nelle aree di metastasi tradizionali dell'adenocarcinoma.

Quindi, i seguenti metodi di esame saranno utilizzati per fare una diagnosi accurata:

  • esami di laboratorio di sangue, compresi i consumatori di SA e REA;
  • esofagogastroduodenoscopia - esame mediante sonda a fibre ottiche del tratto gastrointestinale superiore - esofago, stomaco, pancreas, che consente non solo di rivelare la neoplasia, ma anche di prelevare i tessuti per la biopsia; L'esofagogastroduodenoscopia consente non solo di rivelare una neoplasia, ma anche di prelevare i tessuti per la biopsia
  • esame citologico del materiale selezionato - determina la natura delle cellule tumorali e il loro grado di differenziazione;
  • radiografia dello stomaco con l'uso di un mezzo di contrasto - aiuta a valutare con precisione la localizzazione del tumore e il difetto della parete gastrica;
  • ecografia endoscopica: consente di identificare lo stato degli organi e dei linfonodi interni situati vicino allo stomaco;
  • TC (tomografia computerizzata) e RM (risonanza magnetica) - il compito principale di questi metodi diagnostici non è tanto il rilevamento dei tumori, quanto la presenza di metastasi a distanza in altri organi e linfonodi. L'imaging a risonanza magnetica aiuta a identificare metastasi distanti in altri organi e linfonodi

Metodi di trattamento e l'ammissibilità dell'uso di rimedi popolari.

Il trattamento di adenocarcinoma dello stomaco viene effettuato solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico. La chemioterapia e le radiazioni non vengono utilizzate come metodi indipendenti, ma solo come parte di una terapia complessa.

La chemioterapia per il trattamento di questa patologia del cancro non è molto efficace. Di solito viene utilizzato prima dell'intervento chirurgico per ridurre le dimensioni del tumore. La radioterapia viene utilizzata per irradiare il sito dell'operazione dopo che il tumore è stato rimosso per distruggere le cellule tumorali che possono essere rimaste.

Nei casi in cui non è più possibile eseguire l'operazione nelle fasi successive, la radioterapia e la citostatica vengono utilizzate come trattamento di supporto (palliativo).

L'intervento chirurgico può essere eseguito:

  • radicalmente - rimuovendo l'intero stomaco, parte dell'esofago, intestino e linfonodi regionali;
  • subtotale - con la rimozione del segmento di organo interessato con una piccola area di tessuti adiacenti.

La scelta della variante dell'operazione dipende dalla natura, dalle dimensioni e dalla posizione della neoplasia, nonché dalle sue caratteristiche istologiche. In alcuni casi, il bisturi tradizionale viene sostituito con un laser, che consente al chirurgo di eseguire manipolazioni più precise.

Se per qualche motivo il tumore non può essere completamente rimosso, viene eseguito uno stent endoluminale per ripristinare il lume gastrico per garantire che il paziente sia in grado di mangiare.

Durante il periodo di trattamento, al paziente viene raccomandata una dieta vitaminizzata parsimoniosa, ad esclusione di alcol, caffè forte, cibi piccanti, salati, fritti e grassi, per ridurre il carico sul tratto gastrointestinale. La dieta dovrebbe includere alimenti contenenti fibre, succhi di frutta e verdura. Il cibo deve essere consumato in piccole porzioni 5-6 volte al giorno.

La medicina tradizionale per il trattamento di adenocarcinoma gastrico non si applica! Inoltre, possono danneggiare un paziente che, sperimentando infusioni e decotti, mancherà di tempo prezioso per il trattamento della patologia.

Possibili complicazioni, prognosi e sopravvivenza dei pazienti con patologia

Se la patologia non viene trattata in tempo, possono comparire le seguenti complicanze:

  • perforazione del muro gastrico;
  • ostruzione gastrointestinale;
  • peritonite;
  • sanguinamento gastrico;
  • diffusione di metastasi in tutto il corpo.

La prognosi per l'adenocarcinoma gastrico dipenderà dalla posizione del tumore, dal suo grado di malignità e dallo stadio della malattia. Le neoplasie dei segmenti superiori e inferiori dello stomaco, come già accennato, si manifestano prima quando è possibile un trattamento efficace. Carcinomi altamente differenziati hanno una prognosi migliore rispetto a quelli scarsamente differenziati. Sfortunatamente, l'80% delle patologie sono già diagnosticate in fasi relativamente avanzate, il che riduce significativamente il tasso di sopravvivenza.

Secondo le statistiche mediche, il tasso di sopravvivenza a cinque anni per questa patologia da cancro è il seguente:

  • Fase I - 80%;
  • Stadio II - 56%;
  • Stadio III - 38%;
  • Stadio III b - 15%;
  • III con stadio - 9%;
  • IV - non supera il 5%.

Prevenzione delle malattie

La prevenzione della patologia consiste nel trattamento obbligatorio e tempestivo delle malattie dello stomaco, in particolare gastrite, ulcera peptica e poliposi. In un corpo sano, non ci sono tumori maligni.

Dopo 45-50 anni, si dovrebbe sottoporsi a un esame gastroduodenale una volta ogni 5-7 anni per individuare tempestivamente i cambiamenti patologici nella mucosa.

Elena Malysheva sul cancro allo stomaco - video

L'adenocarcinoma dello stomaco è una malattia pericolosa che può portare a risultati indesiderati, quindi è necessario prestare attenzione alla propria salute, soprattutto quando si attraversa la fascia di età di 45-50 anni, e consultare un medico se si hanno delle lamentele riguardo alle condizioni del corpo.

Cos'è l'adenocarcinoma dello stomaco?

L'adenocarcinoma dello stomaco è una neoplasia maligna comune dell'apparato digerente. Un tumore è formato da cellule alterate dell'epitelio ghiandolare che ricopre le pareti dell'organo. Nelle prime fasi di sviluppo, non si osservano sintomi che complicano in modo significativo il rilevamento della patologia. In futuro, c'è dolore, la cui intensità aumenta con la crescita del tumore. È accompagnato da una diminuzione dell'appetito, una sensazione di pesantezza nella regione epigastrica, nausea e vomito, una forte diminuzione del peso e una generale debolezza.

La diagnosi di cancro gastrico inizia con una radiografia, l'endoscopia e la rilevazione di marcatori tumorali nel sangue. L'unico trattamento efficace è la chirurgia per rimuovere un tumore con una porzione di tessuto sano. La chemioterapia e le radiazioni sono utilizzate come metodi terapeutici aggiuntivi, così come quando è impossibile eseguire un intervento chirurgico. Quante persone convivono con l'adenocarcinoma nello stomaco dipende da molti fattori: lo stadio della malattia, il trattamento applicato, le condizioni generali del corpo, la presenza di comorbidità.

Le cause della malattia

L'adenocarcinoma dello stomaco è una neoplasia maligna. Questo è il tipo più comune di cancro trovato in più della metà dei pazienti di oncologi. È al primo posto nel numero di morti in Russia, Ucraina, Giappone e in alcuni paesi europei. Questa patologia è più spesso implicita quando si parla di cancro allo stomaco. Il principale pericolo di questa malattia è l'impossibilità di una diagnosi precoce a causa dell'assenza di sintomi caratteristici. Il circa 30% di pazienti si rivolge a un oncologo con sintomi di forme avanzate di tumori maligni. Un gran numero di processi patologici associati rendono impossibile la chirurgia radicale. Il numero di decessi durante le operazioni si avvicina a 12 su 100 pazienti.

Le cause esatte dell'adenocarcinoma nell'uomo sono sconosciute. Il fattore principale è considerato un'esposizione a lungo termine a sostanze cancerogene sullo sfondo di una secrezione deteriorata e di un insufficiente apporto di sangue all'organo. Lo sviluppo dei tumori dell'apparato digerente porta a una serie di ragioni. I processi di malignità possono essere dovuti alla predisposizione genetica, alle abitudini alimentari, all'influenza di sostanze chimiche dannose. Alcuni medici associano un alto rischio di sviluppare il cancro dello stomaco con la vita attiva del microrganismo patogeno - Helicobacter pylori. Questa è la principale causa di gastrite e ulcera gastrica, che sono considerati processi patologici di fondo.

L'incidenza della malattia è anche causata dall'età. L'adenocarcinoma dello stomaco è più spesso diagnosticato negli anziani. Inoltre, il rischio di questa malattia negli uomini è due volte più alto che nelle donne. Un ruolo importante nello sviluppo del cancro gastrico è giocato da una dieta scorretta, dal fumo, dal consumo di alcolici. L'alcol contribuisce all'emergere di focolai locali di proliferazione nelle mucose dello stomaco, trasformandosi infine in neoplasie maligne. Anche lo sviluppo di adenocarcinoma può contribuire a:

  • diete povere di fibre, vitamine e antiossidanti;
  • tali processi patologici come la poliposi, la gastrite atrofica e iperplastica;
  • Le cause endogene includono un aumento del numero di composti azotati formati nei tessuti di un organo in alcuni processi patologici.

I tumori maligni non compaiono quasi mai nei tessuti sani. I gastroenterologi distinguono diverse forme di condizioni precancerose, accompagnate da cambiamenti nelle cellule epiteliali. Questi includono: gastrite cronica, poliposi, ulcere, gli effetti della resezione gastrica. Fare riferimento ai processi patologici di fondo in cui vengono rilevati cambiamenti morfologicamente confermati, che indicano l'inizio del processo di malignità (trasformazione maligna). Queste malattie combinano il termine "displasia".

Classificazione dei tumori maligni

Esistono diverse forme di adenocarcinoma dello stomaco, che hanno le loro caratteristiche istologiche e manifestazioni cliniche:

  1. Il cancro dell'ulcera ha la forma di un tumore piatto con una manifestazione nella sua parte centrale.
  2. Skirr è caratterizzato dalla diffusione di una neoplasia maligna su vaste aree con penetrazione profonda nelle pareti dello stomaco.
  3. Cancro polipoide - un tumore che ha confini chiari, simile a una grande crescita.
  4. L'adenocarcinoma pseudo-ulceroso dello stomaco presenta sintomi di ulcera.
  5. Il cancro tubulare è un tumore costituito da cellule epiteliali cilindriche.
  6. L'adenocarcinoma mucoso è una neoplasia costituita da elementi mucinici.

La classificazione TNM tiene conto del grado di penetrazione del tumore nelle pareti degli organi, della presenza di metastasi nei linfonodi regionali, del danneggiamento dei tessuti vicini e distanti. Ci sono 4 fasi della malattia. Esiste una classificazione che tiene conto delle caratteristiche istologiche della neoplasia. L'adenocarcinoma può presentare una forma di basso grado, ben differenziata e moderatamente differenziata. Ogni tipo di malattia ha i suoi sintomi, prognosi e metodo di trattamento.

Quadro clinico del cancro gastrico

Il medico può sospettare di adenocarcinoma se il paziente lamenta un forte dolore nella regione epigastrica. La sua intensità non dipende dall'assunzione di cibo e dalla posizione del corpo. Il dolore può essere combinato con nausea, vomito, eruttazione costante, perdita di appetito. Spesso ci sono violazioni delle funzioni dell'intestino - diarrea, stitichezza, flatulenza. Il cancro dello stomaco è caratterizzato da una drammatica perdita di peso, affaticamento, apatia. Inoltre, il medico dovrebbe prestare attenzione alla presenza di segni indiretti: mancanza di soddisfazione nel mangiare, sensazione di pesantezza nell'addome, abbassamento del livello di emoglobina nel sangue, aumento della fatica, scarsa efficienza.

I sintomi del cancro gastrico dipendono dalla posizione del tumore, dal suo tasso di crescita, dalle caratteristiche istologiche, dalla presenza di metastasi negli organi vicini e distanti. I sintomi locali si verificano quando un tumore in crescita inizia a interrompere la funzione dello stomaco. In presenza di un tumore nell'area della transizione dell'organo nel duodeno, si verificano sintomi di stenosi pilorica. L'adenocarcinoma dello stomaco, che si sviluppa nella sua parte centrale, non ha segni per molto tempo. Ciò è dovuto a un volume abbastanza grande del corpo. Un tumore simile viene rilevato solo quando raggiunge una grande dimensione. Pertanto, il cancro gastrico viene rilevato solo quando compaiono segni di avvelenamento del corpo.

Con l'adenocarcinoma della sezione cardiale dello stomaco, si osserva un carattere crescente del quadro clinico. Nelle fasi iniziali, si verifica lieve disfagia. Ci sono difficoltà con la deglutizione, dolore durante il passaggio del nodulo di cibo. Il paziente deve bere molto cibo con acqua. Successivamente, il passaggio del fluido diventa difficile. Con la penetrazione di una neoplasia maligna negli organi vicini, il quadro clinico può essere abbastanza vario. La localizzazione e l'intensità del dolore dipendono dalla dimensione e dalla posizione dei fuochi secondari. La presenza di metastasi in organi e tessuti distanti peggiora significativamente la prognosi e riduce il tasso medio di sopravvivenza a cinque anni.

Metodi per rilevare il cancro gastrico

Un ruolo importante nella diagnosi di adenocarcinoma è il sondaggio. Un'analisi dettagliata dei sintomi caratteristici e dei segni indiretti consente al medico di effettuare facilmente una diagnosi preliminare. Questa malattia non ha una lunga storia. Il gastroenterologo esamina le aree più sensibili alla penetrazione delle metastasi - i linfonodi cervicali e toracici, il fegato, gli organi pelvici e i polmoni. Per confermare la diagnosi sono stati utilizzati metodi di ricerca strumentali e di laboratorio. L'emocromo completo può rilevare l'anemia che si verifica in quasi tutti i tipi di cancro. Le neoplasie maligne contribuiscono alla comparsa nel corpo di sostanze speciali che vengono rilevate utilizzando un'analisi speciale.

La gastroscopia e l'endoscopia con biopsia simultanea consentono di esaminare in dettaglio l'area interessata e di prelevare il materiale per la ricerca. Il rilevamento di cellule malate nel campione risultante è un segno affidabile del cancro. Determinare il tipo di tumore consente di impostare la forma della malattia, fare una previsione e scegliere il regime di trattamento ottimale. L'esame a raggi X mediante un mezzo di contrasto consente di rilevare anomalie nella struttura dell'organo. I segni caratteristici dell'adenocarcinoma sono determinati - cambiamenti nel riempimento e nei contorni. La diagnostica ecografica endoscopica aiuta a determinare l'entità del danno alle pareti dello stomaco da parte di un tumore maligno. Durante la procedura viene eseguita una biopsia con ago sottile dell'area interessata.

La TC e la risonanza magnetica vengono utilizzate nella diagnosi di forme avanzate di cancro. Permettono di rilevare non solo il fuoco principale, ma anche le metastasi localizzate nei linfonodi regionali, nei tessuti vicini e distanti. I risultati della tomografia aiutano il medico a scegliere le tecniche terapeutiche più efficaci. L'adenocarcinoma dello stomaco deve essere in grado di distinguere dalla gastrite, dalle ulcere e dalla poliposi.

Modi per trattare la malattia

Il modo più efficace per prolungare la vita nel cancro gastrico è la chirurgia radicale. Radiazioni e chemioterapia sono raramente utilizzate come metodi terapeutici indipendenti. Le principali indicazioni per il loro appuntamento sono:

  • l'impossibilità dell'operazione;
  • cancro avanzato;
  • la presenza di metastasi negli organi lontani.

Esistono 2 tipi di interventi chirurgici: gastrectomia e resezione subtotale. Nel primo caso, lo stomaco viene rimosso con una parte dell'esofago, del duodeno e del tessuto tumorale circostante. Il secondo tipo di intervento chirurgico prevede la rimozione di una parte dell'organo con una neoplasia maligna. La scelta del tipo di operazione viene effettuata tenendo conto della posizione e delle dimensioni del tumore e delle sue caratteristiche istologiche.

Se tale trattamento non porta alla completa scomparsa di una neoplasia maligna, possono essere applicate tecniche palliative per rendere la vita più facile alle persone affette da forme avanzate di cancro gastrico. Questi includono stenting, preservando il lume del corpo. Tale trattamento consente al paziente di essere in grado di nutrirsi. La più efficace è la terapia laser, che comporta la rimozione di questa neoplasia maligna da un fascio diretto.

La chemioterapia per adenocarcinoma non ha praticamente alcun effetto sulla prognosi. Usato prima dell'operazione per distruggere un certo numero di cellule alterate e migliorare i risultati della terapia. L'irradiazione è prescritta dopo l'intervento chirurgico. È necessario prevenire il ri-sviluppo di un neoplasma maligno. Non è considerato un trattamento indipendente del cancro gastrico. Nella fase 4 della malattia, il trattamento palliativo consente a una persona di vivere più a lungo senza dolore.

Sopravvivenza per adenocarcinoma

Avendo sentito una diagnosi terribile, i pazienti spesso si chiedono quante persone convivono con l'adenocarcinoma dello stomaco. La prognosi è determinata dal tipo e dallo stadio del tumore, dal trattamento utilizzato, dalle condizioni generali del corpo. La sopravvivenza a 5 anni si osserva nei tumori cardiovascolari. Ciò è dovuto alla comparsa precoce dei sintomi. È il trattamento radicale tempestivo avviato che consente il pieno recupero. La prognosi dipende anche dalle caratteristiche morfologiche del tumore.

Adenocarcinoma dello stomaco: sintomi, moderni metodi di trattamento

L'adenocarcinoma dello stomaco è chiamato un tumore maligno che cresce dalle cellule epiteliali ghiandolari. Questo tipo di cancro è molto comune e si colloca al quarto posto tra tutti i tumori.

In questo articolo vi informeremo sui principali fattori predisponenti, tipi, manifestazioni e metodi di diagnosi e trattamento dell'adenocarcinoma gastrico. Queste informazioni aiuteranno a decidere sulla necessità di un esame regolare e l'accesso tempestivo a un medico quando compaiono i primi possibili segni di questa pericolosa malattia.

Di norma, il tumore inizia a crescere nella regione pilorica o antrale dello stomaco e non si manifesta nello stadio iniziale di crescita. La sua formazione può richiedere molto tempo e talvolta questo periodo dura circa 15-20 anni. Il decorso di questo tumore aggrava significativamente l'insorgenza di metastasi. Si sviluppano nell'82% dei casi.

Di norma, l'adenocarcinoma dello stomaco è rilevato nelle persone di età superiore a 45-50 anni e più spesso un tumore viene rilevato già allo stadio III-IV. Più incline a questa malattia uomini.

motivi

La causa alla base dello sviluppo di un tumore canceroso dalle cellule dell'epitelio ghiandolare dello stomaco diventa l'inibizione della secrezione e un marcato disturbo nel flusso di sangue e sostanze nutritive alle pareti dell'organo. Tali cambiamenti sono generalmente innescati dall'esposizione a vari agenti cancerogeni e fattori:

  • catrame di tabacco;
  • alcol;
  • prodotti alimentari ad alto contenuto di nitriti: alimenti grassi, salati e affumicati;
  • diete prolungate;
  • la presenza nello stomaco del batterio Helicobacter pylori;
  • lavorare in industrie pericolose;
  • vivere in zone ecologicamente sfavorevoli o radioattive;
  • predisposizione genetica.

La maggior parte degli esperti nota che le seguenti condizioni diventano frequenti patologie di fondo dell'adenocarcinoma dello stomaco:

classificazione

Secondo la classificazione di Bormann, si distinguono cinque specie principali e quattro sottospecie di adenocarcinoma gastrico.

Tipi di adenocarcinoma dello stomaco:

  • poliposi: un tipo limitato di neoplasia;
  • ulcerativa - neoplasia con bordi estesi;
  • la pseudo-ulcera è una neoplasia che assomiglia a un'ulcera allo stomaco;
  • diffuso - una neoplasia che non ha confini chiari;
  • un gruppo di neoplasie di tipo non segreto.

Sottospecie di adenocarcinoma dello stomaco:

  • papillare - il tumore ha una forma a forma di dito, che cresce dalle papille dell'epitelio all'interno dello stomaco;
  • tubolare - la neoplasia consiste di strutture cistiche estese o ramificate;
  • mucosa - la neoplasia produce costantemente muco (è sempre visibile quando si esegue la gastroscopia);
  • anello cricoide - la neoplasia si diffonde agli strati interni dello stomaco.

Secondo il tipo di struttura cellulare, l'adenocarcinoma gastrico può essere:

  1. Basso differenziato. Tratta il più maligno e aggressivo. Le cellule non svolgono le loro funzioni, poiché la loro struttura è completamente distrutta. Il tumore si forma molto rapidamente, si diffonde nello spessore delle altre pareti del corpo. Forma rapidamente focolai secondari e ha una prognosi sfavorevole.
  2. Altamente differenziato. La struttura delle cellule tumorali differisce poco dalla struttura di quelle normali. Eseguono parzialmente le loro funzioni. Il nucleo della cellula si allunga. La neoplasia cresce lentamente e può essere asintomatica per molti anni. Nella maggior parte dei casi, la prognosi dell'esito della malattia è favorevole, ma la probabilità di non recidiva è maggiore quando il processo del cancro viene rilevato nelle fasi iniziali.
  3. Moderatamente differenziato Occupa un posto intermedio tra un tumore alto e basso differenziato. Rispetto a una neoplasia altamente differenziata, ha un numero maggiore di cellule atipiche. Quando identificato nelle fasi iniziali ha proiezioni favorevoli.
  4. Indifferenziata. A differenza di altre specie, non ci sono quasi strutture ghiandolari in tali neoplasie.
  5. Indifferenziata. La neoplasia non si forma dalle strutture ghiandolari, non ha segni di differenziazione e ha una prognosi sfavorevole.

sintomi

Nella maggior parte dei casi, l'adenocarcinoma si sviluppa lentamente ed è per questo che il tumore viene solitamente rilevato allo stadio III-IV, e nelle fasi iniziali viene rilevato per caso durante l'esame di un'altra malattia o durante gli esami di routine.

Nelle prime fasi, l'adenocarcinoma può non manifestarsi o può essere accompagnato da disturbi dispeptici a breve termine, che vengono percepiti dal paziente come una normale alimentazione eccessiva o assunzione di cibo di bassa qualità. Possono essere espressi eruttando, nausea, mancanza di appetito, lieve dolore allo stomaco o distensione addominale periodica. Il paziente ha spesso avversione e intolleranza agli alimenti proteici - pesce e piatti a base di carne.

Nelle fasi successive, compaiono i seguenti sintomi:

  • dolori - il loro verificarsi non è associato all'assunzione di cibo, le sensazioni dolorose possono irradiarsi allo sterno, alla scapola o alla schiena;
  • disturbi delle feci - una neoplasia destabilizza la digestione degli alimenti e porta a costipazione o diarrea;
  • completa mancanza di appetito - appare nelle fasi successive;
  • perdita di peso - causata da alterazione dell'appetito e digestione degli alimenti;
  • sgabelli catramosi - si verifica quando sanguinamento gastrico causato dalla disintegrazione del tumore e la sua diffusione alle pareti dello stomaco e organi adiacenti;
  • vomito di cibo o sangue - causato da disturbi digestivi o disintegrazione del tumore;
  • intossicazione generale - letargia, debolezza e diminuita capacità lavorativa.

La perdita di appetito, i disturbi digestivi e le occasionali emorragie gastriche causano anemia. Di conseguenza, il paziente diventa pallido e la pelle è leggermente giallastra. Una diminuzione dei livelli di emoglobina porta a un deterioramento nell'aspetto di capelli, pelle e unghie.

Con l'adenocarcinoma dello stomaco, il paziente può occasionalmente apparire ipersalivazione e aumento della temperatura fino a 37,5 ° C. Il funzionamento del sistema nervoso, espresso in eccessiva irritabilità, apatia e sviluppo della depressione, è compromessa.

In alcuni casi, l'aspetto e lo sviluppo dell'adenocarcinoma non sono accompagnati da dolore e segni di indigestione. Un tale decorso della malattia è più pericoloso, dal momento che tali tumori sono rilevati all'ultimo stadio e la loro rimozione chirurgica è inefficace.

Fasi di adenocarcinoma dello stomaco

Fase I

Il processo tumorale interessa solo la mucosa dello stomaco. La dimensione del tumore è minima e non penetra negli altri organi. I sintomi di intossicazione e segni specifici sono ancora mancanti. Un paziente può solo sperimentare una perdita di appetito.

Fase II

Il processo tumorale si diffonde allo strato muscolare e ai linfonodi più vicini. Il paziente ha lievi segni di indigestione, periodicamente ci sono dolore non intensivo, l'appetito peggiora e si osservano le prime manifestazioni di intossicazione generale.

Fase III

Il processo tumorale si diffonde a tutti gli strati dello stomaco e inizia a penetrare in altri organi (pancreas, esofago, fegato) e tessuto del peritoneo. Le metastasi sono rilevate non solo nei linfonodi vicini, ma anche in quelli distanti.

Stadio IV

Il processo tumorale è caratterizzato da più metastasi.

metastasi

L'esordio precoce delle metastasi nell'adenocarcinoma dello stomaco aggrava significativamente le previsioni sull'esito di questo tumore. Di solito si formano foci secondari negli organi addominali: fegato, pancreas o milza. A volte le metastasi colpiscono i tessuti molli della regione ombelicale o dei polmoni. Con la sconfitta di quest'ultimo, il paziente ha attacchi dolorosi di tosse, in cui compaiono strisce di sangue nell'espettorato.

complicazioni

L'adenocarcinoma dello stomaco può essere complicato dalle seguenti condizioni:

  • perforazione dello stomaco - il tumore invade tutti gli strati dell'organo e può causare la loro fusione e perforazione, in cui il contenuto viene versato nella cavità addominale e provocare lo sviluppo di peritonite;
  • sanguinamento dello stomaco - le cellule tumorali causano danni alle pareti dei vasi sanguigni e lo sviluppo di sanguinamento;
  • anemia - una violazione della digestione e frequenti sanguinamenti porta ad una diminuzione del livello di emoglobina nel sangue;
  • stenosi pilorica - la crescita dei tessuti tumorali può causare un restringimento del lume pilorico e portare a difficoltà nel passaggio di cibo dallo stomaco all'intestino;
  • ascite - i tessuti tumorali schiacciano i vasi venosi e causano l'accumulo di liquido nella cavità addominale.

diagnostica

Per confermare la diagnosi di adenocarcinoma dello stomaco, devono essere eseguiti i seguenti tipi di studi:

  • esofagogastroduodenoscopia: questo metodo endoscopico di ricerca consente di identificare i fuochi sospetti della mucosa gastrica ed eseguire una biopsia dei tessuti necessari per l'analisi istologica;
  • radiografia con contrasto - consente di impostare l'area di localizzazione del tumore e identificare le violazioni nella peristalsi dello stomaco;
  • Ultrasuoni degli organi interni - assegnati per rilevare le metastasi;
  • La TC viene eseguita per identificare il focus principale dell'adenocarcinoma e delle sue metastasi;
  • test per Helicobacter pylori (analisi del sangue, feci e test respiratorio) - quando viene rilevato, viene prescritto un trattamento appropriato;
  • analisi del sangue per i marcatori tumorali - viene eseguita in caso di sospetto adenocarcinoma gastrico;
  • esami del sangue clinico sono prescritti per rilevare anemia, infiammazione e disturbi digestivi.

trattamento

La tattica di trattamento per l'adenocarcinoma dello stomaco è determinata dopo un esame dettagliato del paziente e l'identificazione dello stadio del processo tumorale.

A seconda dello stadio del tumore, della posizione del tumore e della sua struttura istologica, viene utilizzata una tecnica chirurgica per rimuovere il tumore:

  • resezione del subtotale - parte dello stomaco e parte dei tessuti situati vicino al tumore vengono rimossi;
  • gastrectomia: l'intero stomaco viene rimosso con una parte dell'esofago, intestino tenue, linfonodi e tessuti intorno.

Prima e dopo l'intervento chirurgico, al paziente può essere somministrata radioterapia e chemioterapia volte a ridurre le dimensioni del tumore e prevenire lo sviluppo di recidiva dopo l'intervento.

Nelle fasi avanzate, quando l'intervento chirurgico è già inefficace, il paziente viene sottoposto a interventi palliativi:

  • terapia laser endoluminale - la tecnica consente di distruggere le cellule tumorali con un laser;
  • stent endoluminale - uno stent viene inserito nello stomaco che consente al paziente di nutrirsi da solo.

Nelle fasi successive dell'adenocarcinoma, al paziente vengono prescritte radioterapia, sessioni di chemioterapia, assunzione di antidolorifici e farmaci per migliorare le funzioni dello stomaco.

Nello schema della chemioterapia comprendono l'assunzione di due o più citostatici. Per questo può essere usato:

  • epirubicina;
  • docetaxel;
  • cisplatino;
  • oxaliplatino;
  • Irinotecan e altri

Trattamento con metodi popolari

Ricorda che è impossibile curare l'adenocarcinoma dello stomaco con l'aiuto di metodi popolari! Le ricette popolari possono essere utilizzate esclusivamente su consiglio di un medico e solo per migliorare la digestione.

previsioni

La sopravvivenza totale a cinque anni per l'adenocarcinoma gastrico è di circa il 20%. Una prognosi così deludente è dovuta al fatto che nella maggior parte dei casi un tumore viene rilevato già in fasi avanzate.

La sopravvivenza a cinque anni, a seconda dello stadio dell'adenocarcinoma, è la seguente:

  • Fase I - circa l'80%;
  • Stadio II: poco più del 50%;
  • Stadio III - dal 15 al 38%;
  • Stadio IV: non più del 5%.

Se l'adenocarcinoma viene rilevato nell'ultima fase, l'aspettativa di vita del paziente non è superiore a 1 anno.

Quale dottore contattare

Se c'è un deterioramento dell'appetito, disturbi digestivi o dolore allo stomaco, dovresti contattare il gastroenterologo. Per rilevare l'adenocarcinoma, il medico prescriverà FGD, raggi X con mezzo di contrasto, ecografia, CT e test di laboratorio necessari. Se confermi la diagnosi, avrai bisogno di un trattamento da parte di un oncologo.

L'adenocarcinoma dello stomaco è una malattia oncologica frequente e insidiosa, che nella maggior parte dei casi viene diagnosticata già allo stadio III-IV. Per il rilevamento tempestivo di un tale tumore, è necessario consultare un medico quando appaiono i primi segni: deterioramento dell'appetito e dispepsia. La tattica del trattamento dell'Adenocarcinoma è determinata dallo stadio del processo tumorale, dal sito di localizzazione e dal tipo istologico di neoplasia.

Adenocarcinoma dello stomaco - una forma della malattia, i principali sintomi della malattia e il suo trattamento

L'adenocarcinoma dello stomaco è una delle forme più comuni di malattia maligna di questo organo.

Nei primi stadi, la formazione di un tumore canceroso di questo tipo si verifica praticamente senza cambiamenti caratteristici della salute, pertanto l'adenocarcinoma viene raramente rilevato nel primo stadio.

Una differenza caratteristica nell'adenocarcinoma può essere chiamata la prima comparsa di fuochi secondari del processo maligno, cioè metastasi. Ciò aggrava ulteriormente il decorso della malattia.

Il concetto e le statistiche della malattia

L'adenocarcinoma si sviluppa da cellule epiteliali ghiandolari che hanno subito cambiamenti atipici sotto l'influenza di un numero di fattori provocatori.

Questo tipo di cancro nello stomaco si sviluppa nella maggior parte dei pazienti, secondo le statistiche, l'adenocarcinoma rappresenta quasi il 95% di tutti i tumori maligni.

A causa dell'elevata incidenza di questa malattia nella letteratura medica si parla di cancro allo stomaco.

La formazione di adenocarcinoma può richiedere diversi anni, a volte questo periodo raggiunge i 15-20 anni.

Il cancro gastrico clinicamente manifesto nella maggior parte dei pazienti esaminati inizia dopo circa 45 anni.

L'adenocarcinoma gastrico porta allo sviluppo di metastasi in più dell'82%. La malattia è più suscettibile agli uomini. Nei casi avanzati, l'intervento chirurgico non è possibile, dal momento che il processo maligno coinvolge organi, linfonodi e tessuti situati vicino allo stomaco.

Cause dello sviluppo

La ragione principale dello sviluppo dell'adenocarcinoma nello stomaco è una forte interruzione dell'afflusso di sangue e del nutrimento delle pareti e la soppressione della secrezione nel corpo. Tali cambiamenti patologici sono il più delle volte causati dall'effetto cancerogeno di alcune sostanze.

Tra le principali cause di cancro gastrico sono:

  • Esposizione a catrame di tabacco e alcol etilico. L'adenocarcinoma viene rilevato nella maggior parte dei casi in pazienti con esperienza a lungo termine nel fumo e abuso di bevande contenenti alcol.
  • Cibo irrazionale Il rischio di sviluppare il cancro allo stomaco è elevato nelle persone che preferiscono mangiare cibi grassi, affumicati e salati. In tali piatti ci sono molte sostanze speciali - nitriti. Quando entrano nello stomaco, sono colpiti dall'acido cloridrico e si formano complessi che danneggiano lo strato mucoso e quindi provocano la trasformazione delle normali cellule ghiandolari in quelle atipiche.
  • Aderenza a lungo termine a una dieta con consumo minimo di fibre alimentari, mancanza di vitamine e oligoelementi.
  • Helicobacter pylori batterio. Questo microrganismo provoca una gastrite infiltrativa, che si verifica con cambiamenti atrofici nello strato mucoso. Con l'età, con l'infezione a lungo termine con Helicobacter pylori, aumenta la probabilità di un processo di cancro.

Un certo valore nella formazione di adenocarcinoma gastrico è dato alla predisposizione genetica. La ricerca condotta ha stabilito che le cellule tumorali nello stomaco non si sviluppano quasi mai, se non ci sono malattie di fondo.

La probabilità di formazione di adenocarcinoma aumenta se una persona ha una storia di:

  • Gastrite cronica atrofica o iperplastica.
  • Ulcera peptica.
  • Polipi allo stomaco.
  • Operazioni sull'organo.

La maggior parte dei pazienti con adenocarcinoma nello stomaco vive in aree ecologicamente sfavorevoli, lavora in industrie pericolose e la loro età supera i 50 anni.

classificazione

L'adenocarcinoma gastrico ha diverse classificazioni. Secondo la classificazione di Bormann, il cancro gastrico è diviso in cinque tipi e quattro sottospecie.

Cinque tipi principali:

  • Polypozny o tipo limitato di tumore.
  • Ulcerativo, caratterizzato da estese frontiere esterne.
  • Pseudo ulcerativo. Secondo i suoi cambiamenti è simile a un'ulcera allo stomaco.
  • Tipo diffuso di adenocarcinoma.
  • Tipo non classificato di cancro gastrico.

Foto di adenocarcinoma polipo dell'addome

  • Adenocarcinoma papillare. Formata dalle strutture papillari dell'epitelio, cresce nella cavità del corpo, la formazione di un dito.
  • L'adenocarcinoma tubulare dello stomaco è costituito da strutture estese ramificate o cistiche.
  • La sottospecie viscida del cancro. Nell'area del processo maligno, il muco viene costantemente prodotto, è evidente durante la gastroscopia.
  • Cancro alle cellule di sigillo. Le cellule tumorali isolate infettano le pareti del tronco.

Per tipo di struttura, l'adenocarcinoma dello stomaco è diviso in:

  • Basso differenziato. La struttura di questo tumore non dipende dal tipo di tessuto dell'organo, la probabilità di uno sviluppo precoce delle metastasi è aumentata. Ha uno dei più alti gradi di malignità.
  • Il tumore altamente differenziato è un'educazione, le cui cellule sono indistinguibili da quelle sane. L'esito della malattia può essere considerato favorevole.
  • Un tumore del cancro moderatamente differenziato è caratterizzato da una grande apparizione di cellule atipiche rispetto a una forma altamente differenziata.
  • L'adenocarcinoma indifferenziato è un tumore in cui i complessi ghiandolari sono praticamente assenti.
  • La forma indifferenziata dell'adenocarcinoma dello stomaco è caratterizzata da una spiccata malignità delle cellule atipiche. La prognosi è sfavorevole.

Adenocarcinoma scarsamente differenziato dello stomaco

Una forma scarsamente differenziata di adenocarcinoma viene esposta quando viene stabilito il più piccolo grado di differenziazione cellulare. Cioè, perdono la loro struttura specializzata e non svolgono la funzione necessaria.

Il video mostra un carcinoma gastrico di basso grado identificato durante la gastroscopia:

Questa forma di cancro ha un decorso aggressivo, una formazione maligna si forma piuttosto rapidamente e la formazione di focolai secondari di cancro avviene rapidamente. Il tumore si diffonde nello spessore delle pareti. La prognosi di forme di cancro scarsamente differenziate per i pazienti è sfavorevole.

Altamente differenziato

Le peculiarità dell'adenocarcinoma gastrico altamente differenziato comprendono una leggera tendenza delle cellule al polimorfismo. Cioè, le cellule atipiche hanno una struttura simile con le normali cellule epiteliali ghiandolari e continuano a svolgere parte delle loro funzioni.

I cambiamenti patologici sono rilevati solo nel nucleo della cellula, diventa allungato. Il cancro altamente differenziato cresce lentamente, a volte passano diversi anni prima che compaiano i primi segni clinici della malattia.

Questa forma di adenocarcinoma è trattata in modo abbastanza efficace, ma la possibilità di una recidiva della malattia è più alta nei pazienti con i primi stadi del cancro.

Moderatamente differenziato

L'adenocarcinoma gastrico moderatamente differenziato è un tumore intermedio. Secondo il suo corso, è più vicino a tumori altamente differenziati, ma le cellule con una struttura modificata si trovano molto più spesso.

Poiché non ci sono manifestazioni caratteristiche in questa forma del processo maligno, raramente è possibile rilevare un tumore nel tempo. Questo crea difficoltà nel trattamento, ma se viene eseguito in modo tempestivo, la prognosi per il paziente è positiva.

sintomi

L'adenocarcinoma gastrico si sviluppa quasi sempre piuttosto lentamente. Inizialmente, il processo maligno non porta alla comparsa di segni specifici e, pertanto, la diagnosi precoce del cancro ghiandolare è più spesso possibile durante gli esami preventivi o durante l'esame di altre malattie.

Il paziente appare più spesso intollerante agli alimenti proteici, questo vale per i piatti a base di carne e pesce.

Inoltre, i seguenti sintomi sono associati ad adenocarcinoma dello stomaco:

  • Dolore allo stomaco L'intensità del dolore non è correlata all'ingestione di cibo, come nel caso dell'ulcera peptica. Cioè, il dolore può comparire prima del pasto, dopo di esso o disturbare costantemente la persona. Le sensazioni dolorose spesso restituiscono, scapole, sterno.
  • Violazione dei movimenti intestinali. Un tumore allo stomaco provoca una mancanza di una corretta digestione del cibo, che a sua volta porta a diarrea o stipsi prolungata.
  • Completa mancanza di appetito si verifica nelle ultime fasi.
  • Riduzione del peso
  • Affaticamento rapido, letargia, perdita della solita capacità lavorativa.
  • Sgabelli di Tarry. L'aspetto delle feci nere è un segno di sanguinamento dallo stomaco, che può indicare una disintegrazione del tumore con il coinvolgimento delle pareti dello stomaco e degli organi adiacenti nel processo patologico.
  • Vomito di cibo o sangue.

Malnutrizione e sanguinamento ricorrente portano allo sviluppo dell'anemia, a causa di questa pelle umana diventa pallida, giallastro. La mancanza di emoglobina influisce negativamente sulla condizione dei capelli e delle unghie.

L'adenocarcinoma dello stomaco può indicare un aumento periodico della salivazione, un aumento della temperatura corporea fino a 37,5 gradi o più. Il sistema nervoso soffre. Irritabilità, apatia, depressione spesso accompagnano la formazione di un tumore maligno nello stomaco.

Va tenuto presente che il cancro ghiandolare dello stomaco procede spesso senza dolore e altri sintomi che indicano un disturbo nel sistema gastrointestinale. Sono questi tumori che sono più pericolosi, dal momento che sono rilevati negli ultimi stadi, in cui l'operazione non è efficace.

palcoscenico

L'adenocarcinoma dello stomaco attraversa diverse fasi successive dello sviluppo.

  • Lo stadio iniziale è quando una neoplasia maligna non si diffonde oltre la mucosa. Il tumore ha dimensioni minime, non vi è penetrazione negli organi vicini. In questa fase, le tossine sono leggermente isolate, quindi i sintomi di intossicazione sono praticamente assenti e non ci sono manifestazioni specifiche della malattia. A volte puoi prestare attenzione a una leggera perdita di appetito.
  • Il secondo stadio è esposto quando il tumore inizia ad occupare lo strato muscolare. Le cellule tumorali entrano nel sistema linfatico, quindi i linfonodi più vicini possono crescere di dimensioni. I sintomi sono lievi, le principali manifestazioni di questo sono disturbi della digestione, leggero dolore, scarso appetito, compaiono i primi segni di intossicazione.
  • Nella terza fase, il tumore cattura tutti gli strati dello stomaco e inizia a penetrare nel peritoneo, nel fegato, nel pancreas, nell'esofago. I fuochi secondari delle cellule tumorali si trovano non solo nei linfonodi più vicini, ma anche in quelli distanti.
  • Il quarto stadio è caratterizzato dalla comparsa di numerose metastasi.

diagnostica

Se il medico del paziente rivela segni simili ai sintomi dell'adenocarcinoma, gli assegna una serie di esami. Il più delle volte per la diagnosi di tumori maligni nello stomaco è prescritto:

  • Esofagogastroduodenoscopia. Questo metodo è uno dei più istruttivi, consente di determinare non solo tutti i cambiamenti nella cavità dello stomaco, ma è anche necessario per prelevare materiale per l'analisi istologica.
  • La radiografia dello stomaco con un agente di contrasto determina la posizione della formazione, rivela le violazioni nella motilità dell'organo.
  • La scansione ad ultrasuoni viene assegnata per rilevare i processi cancerogeni in altri organi e nel sistema linfatico.
  • La tomografia computerizzata esegue la scansione dell'intero corpo a strati. Questo moderno metodo diagnostico consente di stabilire l'obiettivo principale e identificare i cambiamenti secondari.
  • Viene assegnato un esame del sangue per identificare il processo infiammatorio, segni di anemia. Nel sangue sono determinati e marcatori tumorali, indicando un'alta probabilità di un processo maligno nel corpo.

trattamento

Il trattamento per un paziente con adenocarcinoma gastrico viene selezionato solo dopo un esame completo. Se il tumore è nei primi stadi, allora viene necessariamente assegnata un'operazione, durante la quale il tumore stesso viene rimosso con i tessuti adiacenti modificati.

È possibile rimuovere la maggior parte dello stomaco o la resezione completa. I linfonodi vicini sono anche sicuri di essere tagliati, dal momento che le cellule tumorali possono penetrare attraverso gli organi lontani attraverso di loro.

Nelle fasi finali della chirurgia, è inappropriato, dal momento che è impossibile privare una persona non solo di uno stomaco, ma anche di tutti gli organi vitali colpiti dal cancro.

In questo corso della malattia, al paziente viene prescritta una terapia di supporto, che consiste nel condurre un'esposizione alle radiazioni, sessioni di chemioterapia, assunzione di antidolorifici e farmaci mirati a migliorare la funzione dello stomaco.

Se un tumore in crescita rende difficile spostare il cibo attraverso l'esofago, è possibile un intervento chirurgico che eliminerà l'ostruzione.

Le sedute di chemioterapia e radioterapia vengono prescritte prima e dopo l'intervento chirurgico. Il loro uso distruggerà parte delle cellule tumorali, il che riduce il rischio di un processo maligno ricorrente.

Quanto è efficace la chemioterapia?

La chemioterapia per adenocarcinoma gastrico è prescritta in diversi casi:

  • Per alleviare la condizione del paziente negli stadi avanzati del cancro.
  • Per rallentare la crescita del tumore e prevenire la comparsa di focolai secondari.
  • Dopo l'operazione per distruggere le cellule tumorali rimanenti.

Il tipo di chemioterapia per ciascun paziente viene selezionato individualmente. Esistono efficaci regimi di trattamento in cui vengono usati contemporaneamente due o più farmaci chemioterapici.

Tale trattamento è tollerato dalla maggior parte delle persone in modo piuttosto grave, con grave nausea e debolezza, la leucopenia si manifesta con manifestazioni appropriate, i capelli cadono.

La chemioterapia riduce la probabilità di ricorrenza della malattia e aumenta significativamente le possibilità di una persona malata per una maggiore aspettativa di vita. L'efficacia di questo metodo di trattamento dei tumori tumorali aumenterà con la nomina contemporanea di radioterapia e con la possibilità di intervento chirurgico.

metastasi

La formazione di metastasi nell'adenocarcinoma peggiora significativamente il decorso della malattia. Con questo tipo di cancro, inizialmente si formano focolai secondari negli organi addominali, questi sono il fegato, il pancreas, la milza.

Le cellule atipiche possono entrare nel tessuto intorno all'ombelico e ai polmoni. Danni al tessuto polmonare provocano lo sviluppo di tosse dolorosa, il cui attacco può essere accompagnato dal rilascio di un riparo di muco striato.

complicazioni

Le principali complicanze di adenocarcinoma includono:

  • Perforazione dell'organo. Un tumore che occupa tutte le pareti dello stomaco, quando è fuso, può causare la perforazione con il rilascio del contenuto dello stomaco nella cavità addominale. Questo porta allo sviluppo della peritonite.
  • Bleeding. La penetrazione del tumore nei vasi sanguigni causa il loro danno, che si manifesta con sanguinamento periodico.
  • Stenosi del piloro.
  • Ascite. L'accumulo di liquido nella cavità addominale è innescato dalla compressione di un tumore in via di sviluppo dei vasi venosi.
  • Anemia. L'emoglobina ridotta si verifica a causa di malnutrizione e frequenti sanguinamenti.

prospettiva

Per quanto tempo una persona vivrà con l'adenocarcinoma identificato dello stomaco dipende dallo stadio del processo maligno della risposta dell'organismo al corso di terapia prescritto.

Il risultato peggiore si osserva sempre nella quarta fase: dopo cinque anni, solo il due per cento delle persone evita la morte.

prevenzione

La probabilità di sviluppare adenocarcinoma gastrico è molto più bassa in quelle persone che aderiscono sempre ai principi di un'alimentazione sana e razionale. La mancanza di influenza degli agenti cancerogeni e alcolici del tabacco riduce anche il rischio di cambiamenti nelle pareti dello stomaco.

È anche necessario ricordare sempre che le malattie dello stomaco non trattate possono dare slancio alla formazione di cellule atipiche. Pertanto, dovresti sempre curare le malattie croniche e consultare un medico se compaiono anche piccoli cambiamenti negli organi digestivi.

Video su come si può ottenere il cancro allo stomaco:

Come superare il cancro allo stomaco, racconta il seguente video: