logo

Studio delle feci per la disbiosi

La disbacteriosi è una violazione non solo del contenuto quantitativo di microrganismi nell'intestino, ma anche di un rapporto proporzionale. Il giusto equilibrio fornisce il necessario processo di digestione, aiuta i sistemi enzimatici.

Le caratteristiche di età della nutrizione sono accompagnate da cambiamenti nei requisiti per la microflora intestinale. Pertanto, ciò che è ottimale per un bambino è considerato una violazione per un adulto e viceversa.

Feci per dysbacteriosis - un'analisi complessa. Richiede la conformità con:

  • preparazione preliminare;
  • regole per la raccolta delle feci;
  • isolamento di ciascun gruppo di microrganismi;
  • differenziazione con flora patologica.

Parte della ricerca richiede metodi biochimici, inoltre, se necessario, effettuare una semina batteriologica per la disbatteriosi su speciali terreni nutrienti. Pertanto, lo studio delle feci per la dysbacteriosis è condotto da tecnici esperti con un addestramento speciale.

Poco sui microrganismi intestinali

Più di 500 specie di microrganismi abitano l'intestino umano. I loro compiti:

  • assistere alla scissione di sostanze ingerite con alimenti in uno stato che consente il libero passaggio attraverso il muro nel sangue;
  • rimuovere scorie e gas durante il processo di digestione, prevenire la decomposizione;
  • accelerare l'eliminazione di sostanze nocive non necessarie;
  • sviluppare il corpo privo di enzimi per l'attività vitale;
  • sintetizzare le vitamine necessarie;
  • garantendo la partecipazione alla sintesi di componenti per l'immunità.

Tutti i microrganismi sono divisi:

  • utile - eseguire le funzioni di cui sopra, mantenere la salute (bifidobatteri - 95% della composizione totale, lattobacilli fino al 5%, escherichia);
  • condizionatamente patogeno - diventare patogeno in presenza delle condizioni necessarie (cambiamento nell'equilibrio acido-base dell'ambiente, diminuzione dell'immunità dovuta a una malattia lunga o grave), stafilococco, enterococchi, clostridi, funghi candida possono diventare batteri "traditori";
  • dannosi o patogeni - entrando nel corpo, causano malattie intestinali (Salmonella, Shigella).

Helicobacter pylori sono localizzati nell'area del piloro. Sono una delle cause importanti di gastrite, ulcera peptica e cancro. Il loro scarico dalla saliva e dalle feci di una persona infetta è possibile. Trovato in 2/3 della popolazione.

L'analisi decodifica delle feci per la disbatteriosi fornisce informazioni sulla composizione quantitativa e qualitativa della microflora, mette in guardia contro pericolose deviazioni. Secondo il metodo di ottenere energia, i microrganismi si dividono:

  • aerobico - vitale solo in presenza di ossigeno (enterobatteri, lattobacilli, streptococchi, stafilococchi, funghi);
  • anaerobico - si sviluppa senza ossigeno, è resistente (bifidobatteri, enterococchi, clostridi).

Normalmente, il corpo umano è protetto dalla diffusione della flora batterica e dei funghi dall'intestino allo stomaco e ad altre parti del tubo digerente. Gli ostacoli sono:

  • acido cloridrico del succo gastrico, distruggendo alcuni tipi di microrganismi;
  • la presenza di valvola ileocecale sul confine tra l'ileo (l'ultimo nell'intestino tenue) e il cieco (la parte iniziale dell'intestino crasso);
  • sistema muscolare liscio che regola i movimenti ondulatori peristaltici per spingere il contenuto in una direzione - dal sottile all'intestino crasso.

Questo succede in una persona sana. L'analisi delle feci per la disbatteriosi può mostrare la violazione dei meccanismi di difesa.

Quando è necessario un test delle feci per la disbatteriosi?

La disbacteriosi non è una malattia, ma una conseguenza di una malattia. Di solito lo portano:

  • patologia cronica dell'apparato digerente;
  • il risultato di processi infiammatori nell'intestino con enterocolite di varie eziologie;
  • uso di alte dosi e lunghi cicli di antibiotici.

I cambiamenti dello stato di salute possono essere causati da una diminuzione della proporzione di microrganismi benefici e da un aumento della moltiplicazione di agenti patogeni e parassiti condizionatamente. Non ci sono sintomi specifici. Ma, dato il fallimento nel funzionamento dell'intestino in un paziente, dovremmo aspettarci:

  • disturbi delle feci (alternanza di diarrea e stitichezza);
  • gonfiore (flatulenza) dovuto all'aumento dei processi di fermentazione nell'intestino;
  • attacchi di coliche;
  • la comparsa di residui non digeriti di fibre alimentari, muco, sangue nelle feci;
  • perdita di appetito, insufficiente aumento di peso nei bambini;
  • reazioni allergiche comuni;
  • placca persistente sulla lingua, i denti, l'odore del respiro;
  • gengive sanguinanti;
  • aumento della caduta dei capelli, unghie fragili;
  • chiazze di secchezza e desquamazione sulla pelle;
  • segni di ridotta immunità, che può essere giudicata da frequenti raffreddori, difficoltà nel trattamento.

Ai pazienti viene prescritto l'esame necessario per la diagnosi. Per scoprire il ruolo della flora intestinale disturbata, il medico prescriverà un'analisi per la disbiosi intestinale. Lo studio è stato mostrato a pazienti con chemioterapia e radioterapia per la selezione del trattamento di supporto.

Come testare la disbiosi intestinale?

Per ottenere risultati affidabili, non è sufficiente avere un numero di specialisti qualificati e un laboratorio ben attrezzato. È necessario rispettare i requisiti per la preparazione all'analisi e raccogliere correttamente le feci.

L'analisi per dysbacteriosis può essere valutata come affidabile se, durante i tre giorni precedenti, tutti i prodotti che contribuiscono al processo di fermentazione sono stati esclusi dalla dieta. Questi includono:

  • alcol;
  • barbabietole;
  • Piatti a base di carne e pesce

Tre giorni prima del test, interrompere l'uso di farmaci come:

  • antibiotici;
  • lassativi di qualsiasi tipo (comprese supposte rettali, ruote e olio di vaselina).

Lavare bene con sapone e zona del cavallo prima di sgabello. Attendere la defecazione spontanea per raccogliere materiale, non usare lassativi. Questo requisito è difficile per le persone con stitichezza persistente. Raccogli le feci in un contenitore sterile, senza urina. Il campione chiude strettamente il coperchio.

In presenza di secrezioni sanguinolente o impurità di muco, devono essere inclusi nel materiale raccolto. Il bambino dovrebbe essere seduto in una pentola, precedentemente lavato e sciacquato con acqua bollente.

Per la ricerca, sono sufficienti circa 10 g di feci, in volume è uguale a un cucchiaino. Le iniziali e il cognome del paziente devono essere indicati sul coperchio della nave, per il bambino, la data di nascita, l'ora e la data di presentazione dell'analisi.

Ideale per completare le condizioni per il test di dysbacteriosis è la consegna veloce del serbatoio al laboratorio (non più tardi di 40 minuti). Supponiamo un periodo di due ore. Consentito di conservare in frigorifero per un massimo di quattro ore, ma non nel congelatore. Più lungo è il ritardo, più i microrganismi anaerobici moriranno a causa del contatto con l'aria. E distorce i risultati.

Quali metodi vengono rilevati dysbacteriosis?

Il medico propone di passare le feci, prima su un'analisi generale, che si chiama koproskopii o scatologia. Viene eseguita mediante microscopia di una goccia di feci di acqua distillata diluita.

  • muco;
  • elementi di infiammazione;
  • fibra alimentare non digerita;
  • globuli rossi;
  • inclusioni grasse;
  • uova di elminto;
  • forma cistica di parassiti.

Il conteggio accurato del numero di batteri non viene effettuato. Nei risultati, la registrazione di una violazione del processo digestivo è importante per il medico. Al fine di chiarire le ragioni, viene nominata la ricerca aggiuntiva biochimica o batteriologica.

Metodo biochimico

L'analisi biochimica delle feci per la disbiosi consente di ottenere risultati in un'ora. Il metodo si basa sulla capacità dei batteri di secernere acidi grassi. Analizzando il tipo di contenuto acido, si distinguono i microrganismi e si determina la localizzazione nell'intestino.

I vantaggi del metodo sono:

  • velocità comparativa;
  • possibilità di estendere il tempo di consegna al laboratorio fino a un giorno;
  • la sicurezza del materiale in condizioni di congelamento nel frigorifero;
  • accuratezza delle informazioni.

Per una corretta raccolta, in contrasto con lo schema già mostrato, è necessario:

  • prevedere un periodo di almeno due settimane dopo la terapia antibiotica;
  • le donne si astengono dal prendere le analisi, se non completamente chiuse mensilmente;
  • raccogliere pezzi di feci da parti diverse.

Il contenuto di acido è determinato in mg per g di masse fecali. Gli indicatori validi sono:

  • acido acetico 5.35-6.41;
  • propilene 1.63-1.95;
  • olio 1.6-1.9.

In base alla concentrazione di acidi grassi, si può trarre una conclusione sulla possibile composizione di microrganismi nell'intestino.

Metodo di semina batteriologico

La coltura batteriologica delle feci per la disbatteriosi è un metodo di ricerca che richiede più tempo. L'analisi deve essere eseguita il prima possibile dopo un movimento intestinale.

I batteri si moltiplicano in 4-5 giorni. Quanta analisi viene fatta sulla disbatteriosi determina il tempo impiegato per il processo di crescita. Sono molto più che nella ricerca biochimica, perché è necessario non solo per contare un indicatore quantitativo, ma anche per identificare i microrganismi in base alle loro proprietà. I risultati sono contati in CFU / g (unità formanti colonia).

La normale distribuzione di microrganismi dovrebbe essere conforme al seguente schema:

  • bifidobatteri 10 8 -10 10;
  • lactobacilli ed Escherichia 10 6 -10 9;
  • streptococchi 10 5 -10 7;
  • stafilococco non emolitico 10 4 -10 5;
  • Clostridium 10 3 -10 5;
  • enterobatteri condizionatamente patogeni 10 3 -10 4;
  • stafilococchi emolitici inferiori a 10 3 CFU / g.

Il numero di batteri nei bambini fino a un anno quando l'allattamento al seno differisce dagli adulti:

  • i bifidobatteri costituiscono 10 10 -10 11;
  • lactobacilli 10 6 -10 7.

Gli svantaggi del metodo sono:

  • significativa distorsione dei risultati a seconda del ritardo nella consegna del materiale;
  • mancanza di contabilità per i batteri della mucosa nel colon;
  • morte di microrganismi anaerobici dal contatto con l'ossigeno.

Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

In base ai risultati di tutti gli studi, viene eseguita l'analisi della dysbacteriosis negli adulti. Prende in considerazione i microrganismi selezionati e il loro numero:

  1. Gli enterobatteri patogeni indicano chiaramente la fonte della malattia. Normalmente, non dovrebbero essere né quantitativamente superiori a 10 4 CFU / g (salmonella, protea, enterobatteri, bacillo della peste). La presenza nell'analisi indica il pericolo per la salute del paziente.
  2. La crescita degli enterobatteri negativi al lattosio (ad esempio, Klebsiella, dentatura) accompagna i casi di una diminuzione dell'immunità nel periodo postoperatorio, con terapia antibiotica prolungata.
  3. L'aumento del contenuto di microbi condizionatamente patogeni (Escherichia coli, clostridi, stafilococchi) è possibile con sintomi dispeptici, stitichezza, nausea, malattie della pelle. Lo stafilococco è particolarmente pericoloso per i neonati e i bambini fino a un anno. Non solo causano una violazione dell'assimilazione del cibo, ma provocano grave polmonite, meningite, endocardite. La sepsi è fatale. Il rilevamento di un'infezione da stafilococco nel reparto maternità richiede la completa chiusura e sanificazione.
  4. L'eccesso di contenuto nell'analisi di Escherichia coli può essere associato a infezione da parassiti, vermi.
  5. I funghi del genere Candida sono contenuti in una piccola quantità in ogni persona. La crescita è possibile in risposta all'uso di antibiotici. Ma in altri casi, indica focolai di lesioni fungine nella bocca, sui genitali, nella zona dell'ano.

I risultati dell'analisi dovrebbero essere trattati con attenzione sia in termini di prevenzione dello sviluppo della malattia in futuro, sia nella scelta del trattamento ottimale.

Qual è l'analisi delle feci per la disbatteriosi?

L'analisi delle feci per la disbatteriosi è uno studio popolare che richiede il rispetto di alcune regole per la raccolta e il trasporto di materiale. È lui che è la ragione per iniziare a curare una malattia, la cui esistenza non è riconosciuta dalla medicina mondiale.
Cosa mostra questa analisi?

Cos'è questo?

L'analisi della dysbacteriosis è uno studio di laboratorio con il quale è possibile determinare approssimativamente la composizione della microflora intestinale. Poiché i problemi con la digestione del cibo e l'assorbimento di sostanze utili da esso possono servire come motivo per la comparsa di varie deviazioni, è possibile assegnare le feci di semina per la dysbacteriosis se si dispone di:

  • disturbi delle feci;
  • sospetto di infezioni intestinali;
  • sentimenti di disagio addominale;
  • distensione addominale;
  • reazioni allergiche;
  • intolleranza a determinati alimenti;
  • eruzioni cutanee.

Abbastanza spesso, un'analisi della dysbacteriosis intestinale viene effettuata dopo l'implementazione di una potente terapia antibatterica o ormonale, poiché in questi casi non solo i funghi patogeni ma anche quelli vitali della microflora. Con esso, è possibile valutare la composizione della microflora intestinale e determinare il rapporto tra i suoi rappresentanti, così come rilevare agenti patogeni che non dovrebbero essere nell'intestino in nessuna circostanza. Su quali gruppi di batteri dovrebbero essere normalmente presenti nell'intestino e in quale quantità, si può imparare dall'articolo: I motivi principali per lo sviluppo della disbiosi intestinale in un adulto.

Feci per la disbiosi sono prese per determinare la natura delle violazioni della biocenosi intestinale dalla presenza e dalla quantità di:

  • bifidobatteri;
  • E. coli;
  • lattobacilli;
  • stafilococchi;
  • funghi;
  • Enterobacteriaceae;
  • clostridi;
  • Salmonella;
  • Shigella;
  • bacilli dissenterici e altri agenti patogeni.

L'analisi per dysbacteriosis può essere effettuata in laboratori specializzati batteriologico o multi-campo con due metodi:

  1. Classico batteriologico. Questo metodo è economico, semplice da eseguire, ma consente solo di contare il numero di diversi tipi di microrganismi e di determinare il loro rapporto reciproco. Inoltre, vi è una massa di fattori esterni che hanno un impatto significativo sull'affidabilità dei risultati ottenuti. Per informazioni sulla composizione della microflora, una piccola quantità del campione sarà posizionata su un mezzo nutriente speciale. Dopo 4 giorni o più, viene stimato il numero e la composizione delle specie delle colonie microbiche. Questi dati dopo semplici ricalcoli vengono inseriti nella tabella dei risultati.

Importante: durante l'esame batteriologico è possibile rilevare microrganismi patogeni e determinare la loro sensibilità agli antibiotici esistenti. Quindi puoi scegliere il trattamento più efficace.

Oltre agli studi sulle feci per la composizione microbiologica, a tutti i pazienti, senza eccezioni, con sospetta disbatteriosi viene prescritta la croscopia. Nel corso della sua valutazione dell'aspetto delle masse fecali, il colore delle feci con disbiosi di solito cambia e diventa un po 'verdastro. Ma lo scopo principale di questa analisi è di rilevare nelle feci:

  • impurità di cibo non digerito
  • amido,
  • grasso,
  • sangue
  • parassiti e le loro uova,
  • muco, ecc.

Decodifica risultati

L'analisi decodifica delle feci per la disbiosi è compito del medico curante. Per ogni categoria di età dei pazienti esistono standard diversi per l'analisi della disbatteriosi. Sono ampiamente disponibili, quindi tutti possono valutare in anticipo i loro risultati in anticipo.

Quando si diagnostica la disbiosi intestinale, si deve tenere presente che fattori quali:

  • Contatto con l'aria I microrganismi anaerobici sono sempre presenti nella composizione della microflora intestinale, cioè quelli per cui l'attività vitale non richiede ossigeno, e il contatto con l'aria può persino essere dannoso per loro. Poiché non è possibile raccogliere le feci in modo da impedire completamente il contatto con l'aria, è necessario capire che il numero effettivo di diversi tipi di anaerobi nell'intestino è maggiore rispetto ai test, e la differenza dipende dalla velocità di raccolta del materiale e dalla composizione delle specie di microflora.
  • Il tempo tra la raccolta e l'analisi. Il contenuto informativo dello studio è ridotto in proporzione diretta alla quantità di tempo trascorso tra la raccolta del materiale e l'analisi, in quanto parte dei microrganismi contenuti in esso muoiono.
  • Lo studio delle feci per la disbatteriosi dà un'idea solo della composizione della microflora nel lume intestinale, ma praticamente non fornisce informazioni sui microrganismi che vivono sulle sue pareti. Anche se sono i batteri vicini al muro che sono oggetto di interesse dei gastroenterologi, perché sono responsabili della qualità della digestione e dell'assorbimento delle sostanze dal cibo.

Pertanto, l'analisi delle feci fornisce solo informazioni approssimative sulla composizione della microflora intestinale.

Come superare un test delle feci?

Per ottenere i risultati dei test più affidabili, è necessario sapere come raccogliere le feci per la disbiosi. Diamo i requisiti di base per il metodo di campionamento del materiale e sono gli stessi per tutti i tipi di ricerca.

  1. Per raccogliere il materiale non è possibile utilizzare alcun mezzo ausiliario, cioè la sedia deve essere spontanea.
  2. È necessario utilizzare un contenitore sterile per feci con un coperchio aderente. Di norma, i contenitori speciali vengono acquistati nei laboratori in cui vengono testati per la disbatteriosi.
  3. È molto importante che l'urina non penetri nelle feci studiate. Pertanto, prima di raccogliere il materiale, è necessario svuotare la vescica, lavare accuratamente e pulire i genitali e il perineo (soprattutto per le donne), solo dopo che iniziano a defecare.

Attenzione! Non usare la toilette, ma pulire, lavare con acqua bollente e recipiente o vaso asciutto asciugato.

  • Il materiale viene prelevato il più presto possibile da diverse zone delle feci escrete con un cucchiaio speciale. Di conseguenza, è necessario ottenere un minimo di 2 g di campione, che corrisponde a circa 6-8 cucchiai.

    Importante: se nelle feci sono presenti muco o tracce di sangue, devono essere collocati in un contenitore per l'esame.

  • Il materiale raccolto deve essere consegnato al laboratorio entro 2 ore dalla raccolta.

  • Per diversi giorni prima dei test per la disbatteriosi, non usare:

    • lassativi;
    • antibiotici;
    • farmaci antidiarroici;
    • agenti antielmintici;
    • probiotici;
    • eventuali supposte rettali;
    • preparazioni di bario e bismuto;
    • FANS;
    • olio di ricino;
    • clistere;
    • olio di vaselina.

    Attenzione! È necessario interrompere l'assunzione di agenti antibatterici almeno 12 giorni prima del test.

    Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

    Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

    Come dovrei superare i test delle feci per la disbatteriosi?

    Come fare un test delle feci per la disbatteriosi? Questa domanda sorge prima che la maggior parte dei pazienti che hanno ricevuto il rinvio conduca questo tipo di studio. La raccolta di materiale biologico per l'analisi è caratterizzata da diverse caratteristiche e regole, la cui osservanza dipende dalla precisione dei risultati, inoltre, la correttezza della diagnosi.

    Cos'è la dysbacteriosis?

    Sotto dysbacteriosis è comunemente inteso come una violazione del rapporto tra vari batteri nel corpo umano e contribuendo al mantenimento di processi immunitari, metabolici e biochimici. I disordini quantitativi e qualitativi della microflora intestinale sono fenomeni estremamente comuni.

    Secondo le statistiche, fino al 95% della popolazione affronta questo problema. Inoltre, sia gli adulti che i bambini sono soggetti a disbiosi. Ci sono molte ragioni per la violazione dell'equilibrio biologico della microflora. Tra di loro emettono una dieta scorretta, mancanza di vitamine, trattamento con alcuni farmaci.

    Sebbene la medicina moderna non riconosca la disbatteriosi come una malattia, tuttavia, questa condizione è patologica, distruttiva e minaccia la salute umana. Le conseguenze più comuni della disbatteriosi sono considerate disturbi nel funzionamento del sistema immunitario, il metabolismo, le malattie del tratto gastrointestinale, le interruzioni nel sistema digestivo e così via.

    Spesso la disbiosi si sviluppa sullo sfondo di gravi infezioni fungine dell'intestino, malattie del sangue, malattie del sistema broncopolmonare di natura cronica.

    Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

    L'analisi delle feci per la disbatteriosi è un esame di laboratorio delle masse fecali, che consente di stabilire indicatori qualitativi e quantitativi della microflora intestinale del paziente, per rivelare la presenza nel suo corpo di varie malattie e processi patologici.

    Lo studio offre l'opportunità di determinare la presenza e il numero di tali rappresentanti della microflora:

    1. Lattobacilli.
    2. Salmonella.
    3. Bifidobatteri.
    4. Clostridi.
    5. Funghi.
    6. Shigella.
    7. Enterobacteriaceae.
    8. Stafilococchi.
    9. E. coli
    10. Bacchetta disventerica

    Grazie ai risultati dell'analisi delle feci, lo specialista sarà in grado di diagnosticare alcune malattie, identificare le patologie presenti nel corpo, determinare i metodi terapeutici e la selezione dei farmaci per il trattamento più efficace. Gli studi sulle feci possono stabilire il grado di sensibilità dei patogeni agli effetti di alcuni antibiotici e batteriofagi. Inoltre, questa analisi è raccomandata annualmente come misura preventiva per monitorare la condizione della microflora intestinale.

    Indicazioni per l'analisi

    1. Sospette infezioni intestinali.
    2. La comparsa di reazioni allergiche.
    3. Flatulenza.
    4. La comparsa di eruzioni cutanee.
    5. Disturbi della sedia.
    6. Intolleranza ad alcuni prodotti.
    7. Trattamento antibatterico o ormonale trasferito, a seguito del quale muore la microflora sia patogenica che vitale.
    8. Dolore e disagio che si verificano nell'addome.
    9. Problemi con la sedia.
    10. La diarrea.
    11. Costipazione.
    12. La necessità di determinare la natura della biocenosi intestinale.
    13. Malattie respiratorie frequenti
    14. Un ciclo posticipato di chemioterapia.
    15. Disordini nel funzionamento del sistema immunitario.
    16. Malattie infettive intestinali trasferite.
    17. La presenza nelle masse fecali di sanguinolenta impurità del carattere mucoso.

    Le indicazioni per l'analisi delle feci per la disbiosi nei bambini sono i seguenti fattori:

    1. La presenza di mastite o vaginite nelle madri (per i neonati).
    2. Rachitismo.
    3. Alimentazione artificiale
    4. Alta suscettibilità alle malattie respiratorie, virali e catarrali.
    5. Anemia.
    6. Rimani nel maternity nel tempo.
    7. Tendenza a reazioni allergiche.

    L'esame di laboratorio di materiale fecale è una procedura diagnostica importante che consente allo specialista di identificare la presenza di alcune patologie nel corpo del paziente e di sviluppare un regime di trattamento. Medici come uno specialista di malattie infettive, gastroenterologo o terapeuta possono prescrivere questo tipo di analisi. Dove prendere l'analisi? Ecco un'altra domanda che disturba i pazienti che devono sottoporsi a questo studio. L'analisi delle feci per la disbatteriosi è fornita in centri medici non statali, pale private, istituzioni mediche statali dotate di laboratori versatili e batteriologici.

    Come prepararsi per l'analisi?

    Per ottenere risultati estremamente accurati dell'analisi, si consiglia di iniziare a prepararsi per questo due settimane prima della procedura. Per fare ciò, segui queste regole:

    1. 2-3 settimane prima del test, interrompere l'assunzione di eubiotici e probiotici.
    2. Prendi lo sgabello per l'analisi prima di sottoporti a terapia antibiotica o dopo un giorno dopo che è stato cancellato.
    3. Non utilizzare supposte per via rettale per almeno tre giorni prima del test.
    4. Per due o tre giorni prima dell'analisi, astenersi dall'uso di bevande alcoliche, preparati batterici.
    5. Alcuni giorni prima dello studio, i cibi piccanti e aspri dovrebbero essere eliminati dalla dieta.
    6. Non usare il clistere prima dell'analisi.

    La conformità con le regole di cui sopra è necessaria per consentire al sondaggio di fornire i risultati più accurati!

    Come raccogliere materiale per l'analisi?

    Per l'affidabilità e l'efficacia del sondaggio è estremamente importante seguire le regole per la raccolta di materiale biologico per l'analisi:

    1. Per l'analisi è necessario utilizzare feci fresche mattutine. Fare una doccia prima di raccogliere.
    2. In nessun caso non consentire l'ingresso di urina nel biomateriale, poiché ciò può alterare in modo significativo i risultati dell'analisi.
    3. Non usare lassativi per prendere feci. È necessario che la sedia fosse naturale e arbitraria.
    4. Le feci per analisi devono essere raccolte in un contenitore sterile, pretrattate con disinfettante e lavate in acqua bollente.
    5. Prendi un fiammifero, uno stuzzicadenti o un bastone di legno tra le mani e raccogli con cura il materiale fecale, quindi mettilo in un piccolo contenitore sterile. Quanta feci hanno bisogno di analisi? Secondo gli assistenti di laboratorio, questa ricerca richiede almeno 2 e non più di 10 grammi di biomateriale.
    6. Il contenitore con il materiale raccolto deve essere consegnato al laboratorio entro tre ore dalla sua raccolta. Fino a questo punto, si consiglia di conservare i piatti nel frigorifero, ma in nessun caso si dovrebbe congelare il contenuto del contenitore. La temperatura dovrebbe essere di circa 5-8 ° C sopra lo zero. Minore è il tempo che intercorre tra la raccolta del materiale e il momento in cui viene presentato al laboratorio, più la ricerca può essere considerata informativa.

    L'analisi del materiale fecale richiede circa 4-5 giorni, dopo i quali il paziente riceve uno spazio vuoto con i risultati.

    Decrittografia delle analisi

    I risultati dell'analisi delle feci per la disbatteriosi sono informazioni sugli indicatori quantitativi e qualitativi della microflora intestinale del paziente. Lo studio è effettuato da batteriologico o biochimico in vitro. Quali indicatori sono considerati normali? Dipende dalla categoria di età del paziente.

    L'interpretazione dei risultati viene eseguita da specialisti qualificati e può indicare la presenza di disbatteriosi di primo, secondo, terzo o quarto grado.

    L'analisi delle feci per la disbatteriosi è necessaria per l'individuazione di batteri patogeni e patogeni che contribuiscono allo sviluppo di una serie di malattie pericolose, come dissenteria, stafilococco e altri. Il rispetto di semplici regole per la raccolta di materiale per l'analisi fornirà risultati estremamente accurati dello studio e offrirà allo specialista l'opportunità di creare un quadro clinico completo della microflora intestinale del paziente.

    Analisi delle feci per la disbiosi

    L'analisi delle feci per la disbatteriosi è lo studio della microflora intestinale umana. A causa di vari motivi, i batteri "benefici" possono scomparire dalla microflora intestinale e possono comparire i funghi del genere Candida, Staphylococcus, Proteus, Pseudomonas bacillus.

    L'analisi delle feci per la disbatteriosi è lo studio della microflora intestinale umana.

    Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

    L'analisi valuta la concentrazione e il rapporto tra microrganismi "benefici" (lattobacilli, bifidobatteri, E. coli), opportunisti (enterobatteri, stafilococchi, clostridi, funghi) e patogeni (shigella, salmonella). A causa di vari motivi, i batteri "benefici" possono scomparire dalla microflora intestinale e possono comparire i funghi del genere Candida, Staphylococcus, Proteus, Pseudomonas bacillus.

    In quali casi viene prescritta l'analisi delle feci per la disbatteriosi?

    • sedia instabile (stitichezza, diarrea);
    • dolore addominale e disagio, flatulenza;
    • intolleranza ad un numero di prodotti;
    • eruzioni cutanee; · Reazioni allergiche;
    • infezioni intestinali;
    • terapia a lungo termine con ormoni e farmaci antinfiammatori;
    • determinazione della natura del disturbo della normale biocenosi intestinale.

    Inoltre, l'analisi è prescritta ai neonati a rischio e agli adolescenti con frequenti infezioni respiratorie e reazioni allergiche.

    Come prepararsi per lo studio?

    3-4 giorni prima dello studio, è necessario interrompere l'assunzione di lassativi e interrompere l'introduzione di supposte rettali.

    Le feci ricevute dopo un clistere, e anche dopo l'ispezione a raggi X con il bario, non sono adatte per l'analisi. Se il paziente assume antibiotici, l'analisi viene effettuata non prima di 12 ore dopo la sospensione dei farmaci.

    Le feci sono raccolte in un contenitore sterile. È necessario assicurarsi che l'urina non entri nell'analisi.

    Sono necessari circa 10 ml per l'analisi. feci.

    Le feci vengono consegnate al laboratorio entro 3 ore dal momento della raccolta.

    Il contenitore con le feci deve essere conservato al freddo, ma non congelato. Il sabato e la domenica nei laboratori questa analisi non è accettata.

    Analisi delle feci per disbiosi nei bambini

    L'utilizzo dell'analisi della dysbacteriosis determina la condizione della microflora intestinale in un bambino. Perché un medico può ordinare un tale studio e cosa dovrebbero sapere i genitori al riguardo?

    testimonianza

    Questa analisi è prescritta per:

    • Diarrea lunga o ripetuta o stitichezza nei bambini allattati, così come la loro alternanza.
    • Malattie dell'apparato digerente - duodenite, pancreatite, gastrite e altri.
    • Malattie allergiche.
    • Infezioni intestinali
    • Dolori e gonfiore allo stomaco.
    • Terapia antibiotica
    • Intolleranza a determinati cibi

    Tale studio è particolarmente importante per i bambini che sono a maggior rischio di sviluppare malattie intestinali. Si consiglia inoltre di fare bambini che si ammalano spesso, ad esempio, con frequenti raffreddori.

    1. Esame coprologico delle feci. È nominato il primo in caso di sospetti problemi intestinali. L'analisi mostrerà come il cibo viene digerito nell'intestino e rivelerà il processo infiammatorio.
    2. Analisi biochimica delle feci. Aiuta a rivelare la fermentopatia.
    3. Espresso feci di semina. Questo è un metodo rapido di ricerca, durante il quale la normale microflora viene determinata in percentuale.
    4. Semina le feci per la disbiosi. Tale studio ci consente di stimare la concentrazione e il numero di batteri che rappresentano la normale microflora, nonché la flora patogena condizionatamente. Le feci del bambino vengono seminate su un mezzo nutritivo. Entro pochi giorni crescono colonie di batteri, che vengono esaminati al microscopio e contati. La forma indica il numero di microrganismi per grammo di feci, indicando il numero di colonie che formano batteri (CFU). Se viene rilevata flora patogena, viene ulteriormente determinata la sensibilità / resistenza agli antibiotici.

    Dove posso essere testato?

    I test per la disbatteriosi possono essere presi sia in cliniche pubbliche che in laboratori privati. Allo stesso tempo, i genitori dovrebbero ricordare che le strutture sanitarie governative hanno il loro orario di lavoro e non conducono ricerche nei fine settimana.

    Ho bisogno di un allenamento speciale?

    Se l'analisi è assegnata a un bambino che allatta, che ha iniziato ad attirare, quindi tre giorni prima dello studio, è esclusa l'introduzione di nuovi prodotti. Inoltre, entro pochi giorni prima della consegna delle feci, dovresti smettere di dare al bambino qualsiasi farmaco, compresi i carboni attivi e i preparati per le coliche.

    Per fare un clistere, utilizzare supposte rettali e somministrare lassativi prima che lo studio sulla disbiosi sia impossibile.

    Come raccogliere le feci?

    Un campione di feci deve essere raccolto da un bambino che ha già urinato in modo che l'urina non entri nel contenitore per l'analisi. Inoltre, prima di raccogliere il materiale, il bambino deve essere lavato.

    Per lo studio occorreranno circa 10 ml di feci baby, che viene posto in un contenitore sterile. È meglio prendere particelle di feci da parti diverse delle feci del bambino. Se ci sono impurità nelle feci, sono necessariamente poste in un contenitore con le feci per l'analisi.

    Quanto e dove puoi conservare le feci?

    Le masse di feci vengono solitamente raccolte al mattino e prelevate per l'analisi entro 1-3 ore dopo uno sgabello. Se non si ha l'opportunità di portare subito le feci fresche mattutine, il contenitore con il campione da analizzare può essere conservato in frigorifero fino a 6 ore. Mantenere le feci a temperatura ambiente distorce i risultati dello studio.

    Valori norm

    Norm per un bambino (in CFU)

    E. coli (tipico)

    E. coli lattosio-negativo

    E. coli hemolytic

    Cocchi totali

    Klebsiella, citrobacter e altri agenti patogeni opportunistici

    Pseudomonas e Acintobacter

    trascrizione

    Soprattutto nel campione di feci di un bambino sano dovrebbero essere i bifidobatteri. Normalmente, costituiscono circa il 95% di tutta la microflora. Sono questi batteri che svolgono tutte le funzioni di base della flora microbica intestinale - aiutano nell'assorbimento di minerali e vitamine, la sintesi di vitamine, la stimolazione della motilità intestinale, la neutralizzazione delle tossine e altri.

    Non meno importanti sono i lattobacilli, che garantiscono anche il funzionamento dell'intestino, producono lattasi e proteggono il bambino dagli allergeni. Sono in un intestino sano che contiene circa il 6% di tutti i microrganismi. La microflora normale consiste anche di Escherichia coli (Escherichia), che aiuta a rimuovere l'ossigeno e resiste alla flora patogena.

    Tali rappresentanti della flora intestinale, come i batteri, appaiono nelle feci di bambini di età superiore ai 6 mesi. Questi batteri contribuiscono alla disgregazione dei grassi. Petostreptococchi e enterococchi si trovano normalmente anche nell'intestino crasso sano dei bambini.

    Normalmente, nessun enterobatterio patogeno viene rilevato nelle feci del bambino, come la salmonella o la shigella. La loro identificazione non indica la disbatteriosi, ma una grave malattia intestinale. Anche nelle feci del bambino dovrebbe mancare lo Staphylococcus aureus e l'emerzia escherichia.

    Analisi per dysbacteriosis

    La disbacteriosi non è una malattia indipendente: segnala solo le violazioni delle funzioni del corpo. Inoltre, la ragione per lo squilibrio della flora intestinale dannosa e benefica può essere un lungo corso (più di 7 giorni) di trattamento con antibiotici.

    La disbacteriosi è accompagnata da nausea, bruciore di stomaco, stitichezza o diarrea, eruttazione, sapore e odore sgradevoli dalla bocca. Occasionalmente, "mazzi" possono apparire agli angoli della bocca. Come si vede, il quadro clinico è sfocato, e per una buona ragione. Gli stessi sintomi si verificano nelle malattie del tratto gastrointestinale, fegato, elmintiasi, ecc. Pertanto, prima di sospettare la disbatteriosi in se stessi, è necessario superare i test principali:

    • coprogramma - analisi fecale, mediante il quale si può giudicare la funzione enzimatica dell'intestino, del pancreas, dello stomaco, del fegato, nonché diagnosticare i processi infiammatori del tratto gastrointestinale e della colite;
    • analisi delle feci per vermi e enterobiasi - consente di rilevare le uova di elminti e ossiuri;
    • analisi delle feci per batteri patogeni - rivela shigella, salmonella, sierotipi patogeni di Escherichia coli.

    Questi studi sono semplici e indolore, realizzati nei laboratori di tutte le cliniche. Sono importanti da eseguire prima di fare un'analisi della disbiosi intestinale per eliminare le cause principali dei sintomi di cui sopra.

    Quali test per la disbatteriosi?

    La diagnostica moderna offre due metodi:

    1. Esame batteriologico - un modo semplice classico per identificare i microrganismi nelle feci del paziente. Il risultato dell'analisi per dysbacteriosis rende possibile giudicare la microflora. Tuttavia, il metodo presenta diversi svantaggi:

    • non fornisce un quadro completo della microflora intestinale;
    • viene indagata solo la flora della cavità e gli abitanti della mucosa intestinale (flora delle mucose) rimangono "dietro le quinte";
    • una parte significativa della flora è rappresentata da microrganismi anaerobici che muoiono nell'aria - il risultato dell'analisi per la dysbacteriosis è quindi distorto;
    • mentre il biomateriale sale sul vetro dell'assistente di laboratorio, la maggior parte della flora muore sotto l'influenza dell'ambiente "insolito" per esso.

    2. L'analisi biochimica della disbiosi intestinale è un metodo per lo studio dei metaboliti (acidi grassi volatili) secreti dai microbi nel corso della vita. L'analisi è semplice e consente di ottenere un risultato entro poche ore e anche di diagnosticare non solo la disbiosi, ma anche le malattie gastrointestinali.

    Come passare l'analisi?

    Il risultato dell'analisi sulla dysbacteriosis influisce sulla preparazione. È importante osservare rigorosamente i seguenti requisiti:

    • le feci devono essere involontarie (senza lassativi e clisteri);
    • il serbatoio per la raccolta delle feci deve essere sterile (venduto in farmacia);
    • prima che le feci abbiano bisogno di urinare;
    • È necessario raccogliere il materiale immediatamente dopo la defecazione e consegnarlo al laboratorio entro 2 ore;
    • mantenere il biomateriale in frigorifero può essere non più di 4 ore, il congelamento non è permesso;
    • Prima dell'analisi, è necessario attendere la cancellazione dell'azione di antibiotici o probiotici (se presenti).

    Cosa mostra l'analisi della disbacteriosi?

    Dopo l'esame batteriologico, i microrganismi che abitano l'intestino saranno rilevati nel biomateriale. Il tasso di analisi per la disbatteriosi in questo caso è il seguente:

    • lactobacilli - 106-109;
    • bifidobatteri - 108-1010;
    • peptococchi e peptostreptokokki - 105 - 106;
    • bacteroidi - 107-109;
    • Escherichia - 106-108;
    • Staphylococcus (epidermico, non-emolitico, coagulasi-negativo) - 104-105;
    • funghi tipo lievito -

    Analisi delle feci per la disbiosi: dove passare e come decifrare?

    La disbacteriosi è sempre il risultato di vari processi e condizioni patologiche. Non ha sintomi specifici caratteristici solo per questa malattia, quindi, non è così facile riconoscere la disbatteriosi come sembra. La sintomatologia della malattia somiglia in molti modi alla manifestazione di qualsiasi altro problema con il tratto gastrointestinale, quindi, per molte persone, la disbatteriosi procede inosservata e nascosta senza creare alcun sospetto. L'unico modo per assicurarsi che un paziente abbia la disbiosi è una diagnosi di laboratorio competente. È necessario che il paziente passi l'analisi per la disbatteriosi: la decodifica dell'analisi mostrerà se il paziente ha effettivamente uno squilibrio della microflora nell'intestino. L'assunzione di feci e feci per la composizione batterica è compito del personale di laboratorio. Affinché i test siano veramente efficaci, è necessaria una preparazione competente. Hai bisogno di scoprire quali test sono fatti, quanti stanno facendo, qual è il costo dell'analisi, quali sono i tempi di attesa per i risultati. È anche importante sapere come raccogliere le feci per l'analisi, perché i risultati del lavoro dei tecnici dipendono anche da una collezione competente.

    Esistono due metodi principali di diagnosi di laboratorio di disbiosi: analisi batteriologica e biochimica delle feci. Il metodo biochimico è considerato più avanzato e moderno. L'analisi batteriologica è stata eseguita nel secolo scorso, si è dimostrata utile per la diagnostica di base. Se hai l'opportunità, è meglio condurre un'analisi biochimica delle feci per la disbiosi: la decodifica sarà più difficile, ma la diagnosi stessa sarà più accurata.

    Nel corso dell'analisi batteriologica, i tecnici di laboratorio calcolano semplicemente il rapporto tra microrganismi nelle feci del paziente e ne determinano la composizione batterica. Tuttavia, questo metodo ha gravi difetti che distorcono i risultati del test.

    1. Quando si raccolgono le feci sempre a contatto con l'aria. Il contatto con l'aria porta inevitabilmente al fatto che i microrganismi anaerobici muoiono, il che distorce il rapporto tra la flora batterica benefica e dannosa nell'intestino.
    2. La microflora mucosa dell'intestino crasso non è inclusa nell'analisi batteriologica. I batteri mucosi che vivono non nelle feci, ma sulla mucosa intestinale, formano anche la microflora generale, ma non saranno analizzati.
    3. I tempi di consegna dei test al laboratorio possono variare. Porta anche a una diminuzione dell'accuratezza diagnostica. Una parte della flora microbica muore subito dopo aver raccolto le feci e una parte muore durante il tragitto verso il laboratorio. Tutto ciò suggerisce che l'analisi batteriologica della dysbacteriosis è imprecisa, quindi è meglio recarsi in una clinica in vitro o in qualsiasi altro laboratorio privato ogni volta che è possibile fare un'analisi biochimica. Puoi sapere in anticipo dove prendere le analisi per la disbatteriosi per assicurarti che il laboratorio sia affidabile e che gli specialisti siano qualificati.

    Come raccogliere i test?

    1. Prendendo le feci dovrebbe verificarsi dopo lo svuotamento spontaneo dell'intestino. È inaccettabile provocare la defecazione con lassativi o clisteri.

    2. Non è necessario raccogliere le analisi nei barattoli di vetro conservati nella vostra cucina. Acquista in farmacia un piccolo contenitore sterile con un coperchio stretto che non consente l'aria. Tali contenitori sono anche emessi in laboratori per il campionamento.

    3. Prima di raccogliere le feci, svuotare la vescica. È necessario che le particelle di urina non cadano nelle feci e non rovinino l'analisi. Per la massima purezza del materiale da analizzare, è meglio defecare in un pannolino caldo o in una nave ben lavata.

    4. Se, dopo un movimento intestinale, hai trovato muco nelle feci o sangue nelle feci, questi frammenti vengono raccolti prima per analisi.

    5. Dopo la raccolta, il contenitore è ben chiuso e trasportato al laboratorio entro due ore. Nel frigorifero il materiale può essere conservato fino a quattro ore, ma non di più. Non è permesso il congelamento dei materiali.

    6. Prima di eseguire l'analisi, non è necessario utilizzare farmaci con probiotici e antibiotici. Se il paziente è stato trattato con antibiotici, è possibile prendere le feci un paio di settimane dopo il completamento del trattamento.

    Quanti fanno i test? Di solito ci vogliono dai 5 ai 7 giorni per lavorare con il personale di laboratorio. Se un test di dysbacteriosis viene eseguito nei neonati, le feci vengono raccolte più strettamente e l'analisi viene spesso eseguita in un tempo più breve.

    Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

    Dopo che il materiale è entrato nel laboratorio, gli specialisti producono colture di feci utilizzando uno speciale mezzo nutritivo favorevole alla riproduzione e allo sviluppo dei batteri. La semina è di solito fatta per diversi giorni. Dopo 4-5 giorni, le colonie di microrganismi riproduttori vengono esaminate al microscopio. Successivamente, gli esperti contano il numero di microrganismi in 1 grammo di materiale di ricerca. Come decifrare l'unità CFU / g, che è presente nei certificati con i risultati della diagnostica? CFU / g è una misura di unità formanti colonia per grammo di feci prese in diagnosi. Nel tavolo finale, il medico curante, che successivamente studia i documenti del laboratorio, vedrà le informazioni sul contenuto di tutti i microrganismi trovati nelle feci del paziente.

    I migliori indicatori che indicano un sano equilibrio della microflora intestinale:

    • Clostridium - 103-105 CFU / g feci;
    • streptococchi - 105-107 CFU / g feci;
    • stafilococco coagulasi-negativo, non-emolitico - 104-105 CFU / g di feci;
    • staphylococci emolitico coagulante - ˂103 CFU / g feci;
    • esherichia - 106-108 CFU / g di feci;
    • peptostreptokokki e peptokokki - 105-106 CFU / g di feci;
    • batterioidi - 107-109 CFU / g di feci;
    • lattobacilli - 106-109 CFU / g feci;
    • bifidobatteri - 108-1010 CFU / g feci;
    • funghi tipo lievito -
    • bastoncini non fermentanti gram-negativi, enterobatteri opportunistici - 103-104 CFU / g di feci.

    Conoscendo questi indicatori, puoi facilmente valutare in modo indipendente le loro condizioni, in base agli indicatori specificati nei certificati dal laboratorio.

    Cos'è un'analisi biochimica?

    In contrasto con la consueta analisi batteriologica, la ricerca biochimica viene condotta molto più velocemente e il processo di raccolta del materiale nella diagnosi biochimica delle feci diventa più conveniente sia per il paziente che per il medico. La diagnostica biochimica è spesso definita diagnostica rapida.

    Il suo compito è determinare lo spettro degli acidi grassi nell'intestino umano, poiché sono questi acidi il risultato dell'attività vitale della microflora intestinale. Questa tecnica è informativa, comoda e semplice. Permette non solo di riconoscere il lavoro dei microrganismi e di rivelare il loro squilibrio, ma anche di determinare in quale parte particolare dell'intestino si sono verificati i disturbi più gravi.

    Vantaggi degli studi biochimici delle feci per la disbiosi:

    • Velocità. A differenza della ricerca batteriologica, riceverete i risultati delle analisi biochimiche in un'ora.
    • Nell'analisi batteriologica, solo la flora della cavità entra nel materiale di ricerca e la mucosa rimane inesplorata. In questo caso, vengono indagate sia la flora batterica intestinale sia quella addominale e parietale, rendendo l'analisi più accurata e informativa.
    • Le tecniche biochimiche sono più sensibili, forniscono i risultati più precisi con una distorsione minima.
    • La consegna del materiale al laboratorio può essere ritardata. Se necessario, puoi eseguire l'analisi anche il giorno successivo alla raccolta. I risultati, grazie a una diversa tecnologia diagnostica, non influenzeranno. Puoi anche congelare l'analisi nel congelatore e consegnarla al laboratorio in un momento che è conveniente per te. Questo è molto comodo se devi prendere l'analisi dai neonati.
    • La preparazione all'analisi non richiede ulteriori sfumature e non è diversa dalla preparazione all'esame batteriologico delle feci.

    Devo diagnosticare la dysbacteriosis koproskopiya?

    Koproskopiya - un'altra procedura diagnostica, che viene spesso prescritta per i pazienti con disbiosi bambini e adulti. Questa procedura è molto semplice. La sua accuratezza è persino inferiore alla precisione dell'esame batteriologico, pertanto è impossibile utilizzare questo metodo per la diagnosi di disbiosi. Koproskopiya - una procedura che può solo completare i metodi diagnostici di base al fine di ampliare la comprensione della composizione del paziente fecale. Inoltre, il koproskopiya può essere la prima procedura, grazie alla quale il medico può sospettare la presenza di disbiosi in un paziente in base al colore e alla consistenza delle feci, alla presenza di impurità e così via. Durante l'assistente di laboratorio koproskopii esamina visivamente le feci con un microscopio, identificando varie patologie, che consente di sospettare la presenza di determinati problemi nell'intestino. Anche nel corso koproskopii in grado di rilevare la presenza di uova di parassiti, e quindi, per fare una diagnosi di Giardiasi o ascariasis.

    Ricorda che koproskopiya non è un metodo indipendente, ma solo un metodo diagnostico ausiliario. Questo metodo può confutare o confermare le ipotesi sulla presenza di disbiosi nel paziente, ma non può essere usato per fare una diagnosi accurata.

    Il trattamento della disbiosi nei bambini e negli adulti può iniziare solo dopo che la diagnosi è stata fatta esattamente, e per questo si raccomanda di rimanere sulla diagnosi biochimica più sensibile e accurata. Inoltre, si dovrebbe prestare attenzione al trattamento della malattia di base, che ha causato lo squilibrio batterico.

    Semina le feci per la disbiosi

    La disbacteriosi si sviluppa a seguito di processi patologici che si verificano nel corpo. A causa della mancanza di alcuni sintomi caratteristici di questa particolare malattia, può essere riconosciuto solo mediante analisi. Segni di disturbi della microflora del tratto gastrointestinale ricordano altre malattie. In alcuni pazienti, la dysbacteriosis è presente nascosta, senza mostrare sintomi. La ricerca di laboratorio aiuterà a identificare lo squilibrio dell'intestino.

    Il compito del paziente, che semina le feci per la disbiosi, è la preparazione corretta per l'analisi. I risultati del lavoro degli assistenti di laboratorio dipendono da questo, quindi la procedura deve essere affrontata in modo responsabile.

    Semina le feci per la disbiosi

    Descrizione della dysbacteriosis

    L'intestino tenue assorbe i nutrienti, svolge la digestione addominale e parietale. Un altro organo importante è l'intestino crasso, il cui segno distintivo è che tutti i tipi di microrganismi lo abitano.

    Una persona sana non ha cambiamenti patologici: la sua microflora intestinale si trova in uno stato stabile e funziona in modo calmo. Se si verifica una malattia intestinale, la microflora perde il suo equilibrio e provoca la disbatteriosi.

    I batteri che abitano il corpo sono in simbiosi con gli umani. Ricevono cibo da esso per il funzionamento e al proprietario vengono somministrate vitamine sintetizzate a causa della flora patogena condizionatamente. Inoltre, i batteri sono coinvolti nella lavorazione di alimenti per i quali viene utilizzato il processo di fermentazione.

    Cos'è la dysbacteriosis

    Aiuto! La microflora quantitativa è un elemento significativo del funzionamento dello stomaco e dell'intestino. Circa il 90% della composizione della flora è un lacto e bifidobatteri. Il resto è batterioidi, funghi, stafilococco e altri microrganismi.

    Segni di disbiosi

    Le principali manifestazioni della malattia sono flatulenza, gonfiore, feci molli, nausea e vomito. Se la malattia non viene curata, i processi metabolici sono disturbati. Quindi ai sintomi si aggiungono fragilità di capelli e unghie, pelle secca, crampi, debolezza nei muscoli.

    Nelle fasi iniziali, il paziente non può determinare autonomamente il disturbo della microflora, dal momento che la sua poltrona rimane invariata. Mentre la malattia progredisce nelle feci, appaiono strisce di sangue, diarrea, muco. L'odore durante la defecazione diventa sgradevole, putrido.

    I principali sintomi della disbiosi

    Spesso i neonati sono affetti da disbiosi. Nei neonati, la microflora è disturbata dal fatto che il processo di formazione di colonie di batteri benefici non ha avuto il tempo di completarsi. Entro l'anno il più spesso dysbacteriosis in bambini passa senza trattamento.

    Suggerimento: Il colore delle feci in una persona sana è marrone. Un cambiamento nell'ombra è considerato una patologia. Molto spesso, un aumento della flora patogena porta ad un cambiamento di colore.

    Tipi di analisi

    Se si sospetta una disbatteriosi, un gastroenterologo prescrive un'analisi generale o biochimica delle feci. Entrambi i metodi forniranno una visione dettagliata dello stato della microflora intestinale. Il materiale raccolto viene esaminato in un laboratorio attrezzato.

    Dopo il periodo richiesto, i tecnici di laboratorio contano le colonie di batteri che si sono sviluppate in un ambiente favorevole. Il controllo delle feci consente di valutare la sensibilità dei microrganismi ai batteriofagi e agli antibiotici. La verifica viene effettuata in due modi.

    Se si sospetta una disbatteriosi, un gastroenterologo prescrive un'analisi generale o biochimica delle feci

    Analisi batteriologiche

    Il controllo dello sgabello per la microflora in modo standard è l'osservazione degli escrementi per diversi giorni. Nel processo di test i tecnici determinano il rapporto tra microrganismi.

    Il metodo standard consente di ottenere risultati in 7-10 giorni dopo la consegna dell'analisi al laboratorio. Questo tempo è necessario affinché i batteri crescano e il loro numero può essere visto al microscopio.

    Semina materiale fecale su un mezzo nutritivo

    L'analisi di verifica batteriologica delle informazioni non è sempre accurata a causa dell'influenza dei seguenti fattori:

    1. Quando si verifica la raccolta delle feci, il contatto con l'aria avviene, il che porta alla morte di microrganismi anaerobici. Di conseguenza, la quantità di flora dannosa e benefica è calcolata in modo errato.
    2. La composizione della microflora totale dovrebbe includere i batteri della mucosa che abitano la mucosa intestinale. Questo elemento non è incluso nell'analisi batteriologica delle feci.
    3. L'accuratezza della diagnosi riduce il tempo necessario per trasportare le feci in laboratorio. Parte della flora microbica muore durante il trasporto.

    Attenzione! Non è consentito raccogliere materiale per analisi se la defecazione è stata commessa a seguito dell'assunzione di lassativi.

    Video - Feci per dysbacteriosis

    Analisi biochimiche

    Questo metodo di ricerca è più accurato e fornisce informazioni complete sullo stato della flora intestinale. A causa della velocità dei test, al paziente viene somministrato il trattamento appropriato più rapidamente, senza perdere tempo o aggravando la situazione. Le informazioni possono essere ottenute entro un paio d'ore dal trasferimento del materiale ai tecnici. Le feci destinate ai test biochimici possono congelare e consegnare in qualsiasi momento.

    Il principio dell'analisi biochimica è il seguente: tutti i batteri producono acidi grassi nel corso della loro vita. Molti di loro possono essere formati da un solo tipo di microrganismo. Avendo determinato il tipo di acidi, possiamo concludere sulla presenza di microrganismi nel tratto gastrointestinale, nonché su quale dipartimento è popolato da flora patogena.

    Analisi biochimica delle feci per disbiosi

    Un ulteriore vantaggio del metodo, oltre alla velocità di ottenimento dei risultati, è l'identificazione completa di tutti i tipi di microrganismi, compresi quelli basati sulle pareti dell'organo.

    Quali informazioni sono ottenute dall'analisi?

    In condizioni di laboratorio, la composizione delle feci è valutata dal contenuto di organismi benefici, patogeni e condizionatamente patogeni. A causa di vari fattori, la flora perde i batteri necessari, aumenta la quantità di flora patogena.

    L'analisi è necessaria per i seguenti sintomi:

    • diarrea, stitichezza;
    • flatulenza;
    • disagio o dolore addominale;
    • intolleranza ad alcuni prodotti;
    • infezione intestinale;
    • le allergie;
    • eruzione cutanea;
    • violazione della biocenosi intestinale;
    • lunga terapia anti-infiammatoria.

    Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

    La semina di feci viene spesso prescritta ai neonati a rischio e gli adolescenti che soffrono di allergie regolari e ARVI.

    Oltre alla presenza di sintomi, il medico può riferire il paziente per l'analisi per diversi motivi:

    • rachitismo, anemia nei bambini;
    • gli effetti dell'infezione intestinale, che è stata accompagnata da diarrea con sangue;
    • terapia ormonale;
    • debole sistema immunitario;
    • antibiotici.

    Inoltre, i neonati, la cui madre ha mastiti o vaginiti e bambini, la cui permanenza nella maternità ha superato determinate norme, vengono inviati per l'analisi.

    Mastite mammaria

    Un rinvio ad uno studio è rilasciato da un gastroenterologo, uno specialista in malattie infettive o un terapista. Al paziente è richiesto di raccogliere il materiale correttamente per ottenere risultati affidabili.

    Come prepararsi per lo studio

    Per l'analisi, hai bisogno di nuove feci raccolte prima di assumere agenti chemioterapici o antibatterici. Per alcuni giorni, sarà necessario rimuovere la pillola con un effetto lassativo, così come vaselina e olio di ricino, smettere di inserire le candele. Il materiale ottenuto dopo il bario o il clistere non è adatto per la verifica.

    Per raccogliere l'analisi, devi prima urinare e poi defecare. Allo stesso tempo è necessario assicurarsi che l'urina non entri nella massa fecale. Il serbatoio, nel quale verrà effettuata la defecazione, deve essere trattato con un disinfettante o sciacquato con acqua bollente.

    Come raccogliere le feci per l'analisi

    Il materiale viene inserito in un nuovo contenitore monouso, con un coperchio aderente. Per raccogliere il cucchiaio usato, che viene fornito nel kit. È necessario riempire il contenitore con non più di un terzo del suo volume (circa 10 ml).

    Attenzione! È vietato raccogliere le feci dal gabinetto. In questo modo è possibile ottenere microrganismi estranei dall'ambiente.

    Dal momento della presa delle feci al trasferimento in laboratorio non dovrebbero essere necessarie più di tre ore. Per tutto questo tempo, il materiale deve essere tenuto al freddo. Fallo usando il ghiaccio o un pacchetto speciale.

    Assicurati di rispettare le regole:

    • non è consentito un deposito prolungato di feci (più di 5 ore);
    • il congelamento non è permesso;
    • il contenitore pieno deve essere chiuso ermeticamente;
    • non può essere controllato alla vigilia delle feci raccolte

    Capacità di raccogliere materiale per l'analisi

    Nota: la decodifica dei risultati viene eseguita da un gastroenterologo tenendo conto degli standard esistenti, della storia della malattia, dell'età del paziente, dei sintomi e dei fattori di smaltimento.

    Risultati dell'analisi

    Per decifrare gli indicatori dell'analisi dovrebbe essere uno specialista. L'analisi per la disbatteriosi con valori normali è la seguente:

    Tabella 1. Indicatori materiali normali per dysbacteriosis