logo

Analisi delle feci per dysbacteriosis: preparazione, regole di consegna, decodifica

L'analisi delle feci per la disbatteriosi è uno studio di laboratorio che valuta la qualità della flora benefica e patogena del tratto intestinale, il loro rapporto quantitativo tra loro. In violazione del rapporto tra batteri benefici e patogeni può parlare di un fenomeno come la disbiosi.

Più di 500 tipi di batteri sono costantemente presenti nell'intestino: benefico, patogeno e condizionatamente patogeno. In una persona sana, questo rapporto di batteri, che consente all'intestino di funzionare correttamente: digerire il cibo, mantenere l'immunità e sintetizzare alcune vitamine.

Che analisi rivela

Per ripristinare i disturbi del tratto digestivo, ridurre l'immunità, ipovitaminosi, è necessario diagnosticare la microflora intestinale, cioè passare le feci per la disbatteriosi. Come risultato del consumo di determinati farmaci, una serie di malattie e malnutrizione:

  • i microrganismi benefici (bifidobatteri, bacilli dell'acido lattico) possono scomparire dall'intestino;
  • il numero di batteri con potenziale patogenico (stafilococco, Pseudomonas aeruginosa) può, al contrario, aumentare.

La semina delle feci per la disbatteriosi rende possibile non solo valutare il quadro dettagliato dello stato della microflora intestinale, ma anche selezionare il trattamento ottimale.

Indicazioni per appuntamento

L'esame di laboratorio delle feci per rilevare la microflora intestinale viene eseguito in diversi casi:

  • con la presenza di sintomi di disbiosi, che comprendono: stitichezza, diarrea, flatulenza, dolore epigastrico, placca sui denti e lingua;
  • stabilire la causa dei disturbi digestivi;
  • la selezione più accurata di farmaci per ripristinare la microflora intestinale;
  • controllo sull'efficacia del trattamento.

L'analisi delle feci per la disbatteriosi può essere effettuata con un quadro sintomatico diverso con il quale il paziente arriva a un appuntamento con uno specialista. A seconda del grado di sviluppo della disbiosi intestinale, può essere sia il disagio all'addome, sia la comparsa di reazioni allergiche, perdita di capelli, unghie fragili.

Come prendere le feci

L'accuratezza del risultato di qualsiasi ricerca di laboratorio dipende non solo dalla competenza degli operatori sanitari, dalla qualità delle attrezzature e dei reagenti, ma anche da quanto correttamente il paziente ha raccolto il materiale per la ricerca.

Prima di passare l'analisi delle feci per la disbatteriosi, è necessario familiarizzare con le istruzioni sulla preparazione preliminare.

Preparazione per l'analisi

Il compito principale della fase preparatoria prima della consegna del materiale per la ricerca al laboratorio è la massima riduzione dei fattori che influenzano l'errore dei risultati. Tali fattori includono medicine, cibo e igiene personale.

Pertanto, la preparazione per l'analisi dovrebbe includere:

  • completa esclusione 3 giorni prima della giornata di raccolta del materiale per l'analisi di lassativi e antibiotici;
  • 3 giorni prima del test, le supposte rettali non dovrebbero essere usate;
  • appena prima di raccogliere il materiale per l'analisi, è necessario svuotare la vescica e lavare accuratamente con acqua e sapone.

In anticipo, è necessario preparare un contenitore sterile in cui saranno posizionati il ​​materiale e il bastone - con il suo aiuto, la quantità richiesta sarà separata dalla massa totale. I contenitori sterili per analisi possono essere acquistati in farmacia.

Come raccogliere le feci

Una corretta raccolta delle feci per la disbatteriosi implica la massima sterilità della procedura.

  • Per fare questo, è possibile utilizzare l'involucro di cibo, che viene inserito nella ciotola del water prima di svuotare l'intestino.
  • È importante che le feci siano spontanee, cioè sia impossibile stimolare lo svuotamento con qualsiasi preparazione, ciò influenzerà necessariamente i risultati dello studio e renderà i dati inaffidabili.
  • Dopo un movimento intestinale, è necessario separare circa 10 grammi di feci (un cucchiaio) con un bastoncino, metterlo in un contenitore e chiuderlo saldamente.

Dove passare l'analisi per la disbatteriosi

È possibile effettuare l'analisi per dysbacteriosis nella clinica del luogo di residenza. Per fare questo, devi prima visitare il medico:

e prendere la direzione appropriata per l'esame.

È possibile eseguire lo studio in un laboratorio privato su base commerciale. Di regola non è richiesta la registrazione preliminare.

Il materiale deve essere consegnato al laboratorio entro e non oltre 4 ore. La capacità può essere riposta in frigorifero per un periodo non superiore a 2 ore, ma è severamente vietato congelare il materiale.

il periodo di esecuzione

Il risultato dello studio può essere ottenuto in 5-7 giorni. Questo periodo è dovuto alla tecnologia di esecuzione: le feci sono collocate in un ambiente speciale, e quindi monitorare la riproduzione di microrganismi in esso. È quasi impossibile accelerare questo processo senza perdere la precisione dei dati, perché lo scopo dell'analisi è quello di "far crescere" i batteri prima di contare il loro numero.

C'è un altro metodo di ricerca che ti permette di ottenere una stampa con i risultati in 3-4 giorni: una rapida analisi biochimica delle feci.

I cambiamenti nella flora batterica intestinale comportano cambiamenti biochimici. Di conseguenza, è possibile concludere da questi indicatori quali batteri e in quale quantità abitano il tratto digestivo. L'analisi espressa viene eseguita mediante analisi cromatografica gas-liquido. Questo è un metodo relativamente nuovo e abbastanza promettente.

Risultati di analisi normali

I risultati dell'analisi delle feci per la disbatteriosi sono i dati su quanti batteri si trovano nell'intestino, in quale quantità e in quale rapporto.

Brevemente l'analisi delle feci normale dovrebbe assomigliare a questa:

  • il numero totale di batteri è più di 500 specie;
  • bifidobatteri e batteriidi predominano sugli altri gruppi di batteri intestinali;
  • il rapporto tra anaerobico e aerobico - 1:10.

Gli indicatori di analisi normali dovrebbero essere i seguenti:

Per capire cosa viene discusso in questa tabella, è necessario spiegare quale ruolo giocano questi batteri nel corpo.

  1. Escherichia coli o E. coli - questo batterio gram-negativo è coinvolto nella sintesi della vitamina K, normalizza la composizione della flora intestinale, distruggendo gli organismi patogeni. Ma se la quantità di E. coli supera la norma, può portare ad avvelenamenti e malattie del sistema genito-urinario.
  2. Gli enterobatteri latto-negativi sono organismi coinvolti nel processo di assimilazione del cibo, ma se il loro rapporto percentuale aumenta, la digestione è disturbata e una persona deve affrontare flatulenza, vomito, nausea da bruciore di stomaco e successivamente allergie.
  3. I batteri Coccus o Coccal sono batteri condizionatamente patogeni, cioè se il loro numero non eccede la norma, non sono in grado di causare alcun danno a una persona. Ma non appena il numero delle loro colonie supera la cifra superiore della norma, inizia lo sviluppo delle patologie, compresa la disbiosi.
  4. Bifidobacterium o bifidobacteria è il rappresentante più importante della flora intestinale umana. Sono coinvolti nel processo di assimilazione di sostanze benefiche dall'organismo, contribuiscono a una forte immunità e sintetizzano vitamine: B1 - B3, B5, B6, B12, K. Se il numero di bifidobatteri è inferiore al normale, il rischio di infezioni intestinali, reazioni allergiche e ipovitaminosi aumenterà molte volte.
  5. Lactobacillus o lactobacilli sono necessari per mantenere il livello di pH nel tratto intestinale e per combattere i microrganismi patogeni.
  6. Enterococcus o enterococchi - producono un certo numero di vitamine, aiutano a mantenere l'immunità locale nell'intestino e partecipano all'assorbimento dei carboidrati.

Normalmente i funghi, il bacillo emolitico, il proteus e altre microflora patogene dovrebbero essere assenti. La sua presenza influenza il numero di microrganismi necessari per una sana digestione, cioè provoca disbiosi e provoca altre malattie del tratto intestinale.

Come passare un'analisi della disbiosi nei bambini

A differenza degli adulti, la normale analisi delle feci per la disbatteriosi nei bambini può mostrare la presenza di funghi (Candida) non più di 10 3 per 1 grammo e non più di 10 4 protei per 1 grammo.

Quali sono i test per la disbiosi intestinale?


I batteri che abitano i nostri corpi svolgono un ruolo importante nel normale funzionamento di molti sistemi corporei. E i batteri intestinali sono secreti in particolare, poiché il processo di digestione, l'assorbimento di sostanze utili e la capacità di liberarsi da microrganismi dannosi dipendono da loro. L'analisi delle feci per la disbatteriosi è l'unico modo possibile per conoscere lo stato della microflora, al fine di essere in tempo, di agire.

Microflora intestinale


Durante il periodo di sviluppo prenatale, il bambino mangia a spese del sistema materno, quindi non ha bisogno dei propri batteri, e al momento della nascita gli intestini del bambino sono completamente sterili. I suoi primi "coloni", gli intestini del bambino ricevono dal latte materno. Questi sono i bifidobatteri, i più numerosi fegati dell'intestino, che costituiscono la parte principale della microflora per tutta la vita di un adulto.

I bifidobatteri sono attivamente coinvolti nella sintesi delle vitamine più importanti per l'uomo, come: "In9"- acido folico", B12"- zinccobalamin," PP "- acido nicotinico, così come la vitamina" D "nel sangue, senza la quale è impossibile il normale assorbimento di calcio nella parete intestinale dalle feci.

I lattobacilli compaiono pochi giorni dopo e si diffondono non solo nell'intestino, ma in tutto il tratto digestivo. Sono necessari per proteggere l'intestino dalla formazione di batteri putrefattivi e patogeni.

Poi vengono i seguenti tipi di batteri:

  • Escherichia - E. coli benefico, che contribuisce attivamente al rafforzamento dell'immunità, alla formazione e all'assorbimento della maggior parte delle vitamine e dei minerali.
  • Bakteriotsidy - i batteri necessari che svolgono un ruolo importante nel metabolismo dei grassi. I batteriocidi compaiono nell'intestino all'età di sei mesi. Da questo momento in poi, il bambino può accedere al feed.
  • peptostreptokokki - insignificante in quantità, ma più importante nel loro valore per l'organismo. Senza peptostreptokokkov impossibile metabolismo dei carboidrati e mantenendo un delicato equilibrio a livello intestinale.
  • enterococchi - assistenti diligenti petostreptokokkam nella normalizzazione del metabolismo dei carboidrati.
  • stafilococchi - un grande gruppo di batteri di diverse direzioni. A seconda del tipo di streptococchi sono benefici o patogeni, causando gravi malattie.
  • streptococchi - I principali difensori dell'intestino contro la penetrazione e lo sviluppo di batteri patogeni.
  • peptokokki - promuovere la formazione di acidi grassi essenziali per il corpo.
  • Klostiridii.
  • Candida.

Questi sono tutti organismi utili, senza i quali è impossibile il normale funzionamento dell'intestino e dell'intero organismo.

Batteri utili e condizionatamente patogeni sono necessari per funzioni come:

  • assorbimento di vitamine, minerali e amminoacidi;
  • produzione di acidi necessari per il metabolismo (lattico, formico, acetico, succinico);
  • sintesi di vitamine del gruppo "B", acido nicotinico e folico;
  • sopprimere lo sviluppo di batteri patogeni;
  • rafforzare il sistema immunitario attraverso la sintesi di immunoglobuline;
  • rimozione di sali di metalli pesanti;
  • proteine, grassi, lavorazione delle fibre e digestione degli zuccheri;
  • stabilizzazione del bilancio idrico-salino;
  • controllo della composizione del sangue (livello di emoglobina e ESR);
  • soppressione della formazione di colesterolo cattivo, normalizzazione di lipoproteine ​​e fosfolipidi.

Oltre a questi benefici abitanti dell'intestino, una certa quantità di batteri patogeni vi dimora, indebolendo il corpo e contribuendo allo sviluppo di malattie, incluso il cancro, e distruggendo il tratto digestivo.

Questi sono batteri come:

  • Shigella;
  • salmonella;
  • bacillo blu del pus;
  • Proteus.

Per il normale funzionamento dell'intestino è importante non solo la presenza nella microflora di questi batteri, ma anche il loro numero. I cambiamenti in una direzione o nell'altra sono immediatamente risolti dallo sviluppo della dysbacteriosis, che può essere un sintomo di gravi malattie, incluso il cancro.

Il monitoraggio dello stato della microflora intestinale viene effettuato utilizzando un'analisi delle feci della dysbacteriosis intestinale. Questo è un metodo di ricerca batteriologico che consente di determinare con precisione i tipi e il numero di microrganismi nell'intestino.

Indicazioni per appuntamento


La donazione di feci per la disbatteriosi è necessaria nei casi in cui vi siano sospetti di malattie o altri disturbi dell'intestino, sia nei bambini che negli adulti.

Le indicazioni includono:

  • eventuali violazioni di feci (diarrea, stitichezza, scolorimento, muco);
  • aumento della formazione di gas;
  • disagio o dolore addominale;
  • manifestazioni allergiche della pelle;
  • sospetto di infezione intestinale;
  • dopo l'uso prolungato di farmaci ormonali;
  • dopo un ciclo di trattamento antibiotico;
  • dopo la radioterapia per il cancro.

Assicurati di assegnare un'analisi delle feci ai bambini che sono nutriti artificialmente e adolescenti, spesso malati di raffreddore e allergie.

Preparazione e regole per la raccolta di materiale

Il periodo di preparazione inizia tre giorni prima della consegna delle feci. È necessario interrompere l'assunzione di eventuali lassativi, l'impostazione di supposte rettali e clisteri. Inoltre non puoi assumere antibiotici e farmaci antinfiammatori.

Anticipo prelevato presso la clinica o acquistato in un contenitore sterile per farmacia. Le feci vengono raccolte con una spatola di legno o plastica non più di 10 grammi. Prima che l'atto di defecazione deve essere lavato con acqua, ma non usare alcun sapone. È meglio per le donne posare una guarnizione sul perineo in modo che nessuna scarica o gocce di sangue entrino nel materiale per l'analisi. Gli uomini seguono, per non colpire l'urina.

Portare le feci in laboratorio per l'analisi dovrebbe essere lo stesso giorno, entro e non oltre tre ore. Non è consigliabile conservare il materiale, poiché i risultati potrebbero essere distorti.

Tassi di indicatori e cause di deviazioni


Sulla forma con i risultati dell'analisi della disbatteriosi, che ti viene data, ci sono sempre standard quantitativi, questo facilita la decodifica. Puoi controllarli e scoprire prima del medico quali batteri mancano e quali sono molti o normali. Se hai dei dubbi, consulta il tuo medico. Spiegherà in dettaglio cosa dice la decodifica di ciascun indicatore, il che significa una deviazione in una direzione o nell'altra.

bifidobatteri

Per questo tipo di norme differiscono a seconda dell'età

Studio delle feci per la disbiosi

La disbacteriosi è una violazione non solo del contenuto quantitativo di microrganismi nell'intestino, ma anche di un rapporto proporzionale. Il giusto equilibrio fornisce il necessario processo di digestione, aiuta i sistemi enzimatici.

Le caratteristiche di età della nutrizione sono accompagnate da cambiamenti nei requisiti per la microflora intestinale. Pertanto, ciò che è ottimale per un bambino è considerato una violazione per un adulto e viceversa.

Feci per dysbacteriosis - un'analisi complessa. Richiede la conformità con:

  • preparazione preliminare;
  • regole per la raccolta delle feci;
  • isolamento di ciascun gruppo di microrganismi;
  • differenziazione con flora patologica.

Parte della ricerca richiede metodi biochimici, inoltre, se necessario, effettuare una semina batteriologica per la disbatteriosi su speciali terreni nutrienti. Pertanto, lo studio delle feci per la dysbacteriosis è condotto da tecnici esperti con un addestramento speciale.

Poco sui microrganismi intestinali

Più di 500 specie di microrganismi abitano l'intestino umano. I loro compiti:

  • assistere alla scissione di sostanze ingerite con alimenti in uno stato che consente il libero passaggio attraverso il muro nel sangue;
  • rimuovere scorie e gas durante il processo di digestione, prevenire la decomposizione;
  • accelerare l'eliminazione di sostanze nocive non necessarie;
  • sviluppare il corpo privo di enzimi per l'attività vitale;
  • sintetizzare le vitamine necessarie;
  • garantendo la partecipazione alla sintesi di componenti per l'immunità.

Tutti i microrganismi sono divisi:

  • utile - eseguire le funzioni di cui sopra, mantenere la salute (bifidobatteri - 95% della composizione totale, lattobacilli fino al 5%, escherichia);
  • condizionatamente patogeno - diventare patogeno in presenza delle condizioni necessarie (cambiamento nell'equilibrio acido-base dell'ambiente, diminuzione dell'immunità dovuta a una malattia lunga o grave), stafilococco, enterococchi, clostridi, funghi candida possono diventare batteri "traditori";
  • dannosi o patogeni - entrando nel corpo, causano malattie intestinali (Salmonella, Shigella).

Helicobacter pylori sono localizzati nell'area del piloro. Sono una delle cause importanti di gastrite, ulcera peptica e cancro. Il loro scarico dalla saliva e dalle feci di una persona infetta è possibile. Trovato in 2/3 della popolazione.

L'analisi decodifica delle feci per la disbatteriosi fornisce informazioni sulla composizione quantitativa e qualitativa della microflora, mette in guardia contro pericolose deviazioni. Secondo il metodo di ottenere energia, i microrganismi si dividono:

  • aerobico - vitale solo in presenza di ossigeno (enterobatteri, lattobacilli, streptococchi, stafilococchi, funghi);
  • anaerobico - si sviluppa senza ossigeno, è resistente (bifidobatteri, enterococchi, clostridi).

Normalmente, il corpo umano è protetto dalla diffusione della flora batterica e dei funghi dall'intestino allo stomaco e ad altre parti del tubo digerente. Gli ostacoli sono:

  • acido cloridrico del succo gastrico, distruggendo alcuni tipi di microrganismi;
  • la presenza di valvola ileocecale sul confine tra l'ileo (l'ultimo nell'intestino tenue) e il cieco (la parte iniziale dell'intestino crasso);
  • sistema muscolare liscio che regola i movimenti ondulatori peristaltici per spingere il contenuto in una direzione - dal sottile all'intestino crasso.

Questo succede in una persona sana. L'analisi delle feci per la disbatteriosi può mostrare la violazione dei meccanismi di difesa.

Quando è necessario un test delle feci per la disbatteriosi?

La disbacteriosi non è una malattia, ma una conseguenza di una malattia. Di solito lo portano:

  • patologia cronica dell'apparato digerente;
  • il risultato di processi infiammatori nell'intestino con enterocolite di varie eziologie;
  • uso di alte dosi e lunghi cicli di antibiotici.

I cambiamenti dello stato di salute possono essere causati da una diminuzione della proporzione di microrganismi benefici e da un aumento della moltiplicazione di agenti patogeni e parassiti condizionatamente. Non ci sono sintomi specifici. Ma, dato il fallimento nel funzionamento dell'intestino in un paziente, dovremmo aspettarci:

  • disturbi delle feci (alternanza di diarrea e stitichezza);
  • gonfiore (flatulenza) dovuto all'aumento dei processi di fermentazione nell'intestino;
  • attacchi di coliche;
  • la comparsa di residui non digeriti di fibre alimentari, muco, sangue nelle feci;
  • perdita di appetito, insufficiente aumento di peso nei bambini;
  • reazioni allergiche comuni;
  • placca persistente sulla lingua, i denti, l'odore del respiro;
  • gengive sanguinanti;
  • aumento della caduta dei capelli, unghie fragili;
  • chiazze di secchezza e desquamazione sulla pelle;
  • segni di ridotta immunità, che può essere giudicata da frequenti raffreddori, difficoltà nel trattamento.

Ai pazienti viene prescritto l'esame necessario per la diagnosi. Per scoprire il ruolo della flora intestinale disturbata, il medico prescriverà un'analisi per la disbiosi intestinale. Lo studio è stato mostrato a pazienti con chemioterapia e radioterapia per la selezione del trattamento di supporto.

Come testare la disbiosi intestinale?

Per ottenere risultati affidabili, non è sufficiente avere un numero di specialisti qualificati e un laboratorio ben attrezzato. È necessario rispettare i requisiti per la preparazione all'analisi e raccogliere correttamente le feci.

L'analisi per dysbacteriosis può essere valutata come affidabile se, durante i tre giorni precedenti, tutti i prodotti che contribuiscono al processo di fermentazione sono stati esclusi dalla dieta. Questi includono:

  • alcol;
  • barbabietole;
  • Piatti a base di carne e pesce

Tre giorni prima del test, interrompere l'uso di farmaci come:

  • antibiotici;
  • lassativi di qualsiasi tipo (comprese supposte rettali, ruote e olio di vaselina).

Lavare bene con sapone e zona del cavallo prima di sgabello. Attendere la defecazione spontanea per raccogliere materiale, non usare lassativi. Questo requisito è difficile per le persone con stitichezza persistente. Raccogli le feci in un contenitore sterile, senza urina. Il campione chiude strettamente il coperchio.

In presenza di secrezioni sanguinolente o impurità di muco, devono essere inclusi nel materiale raccolto. Il bambino dovrebbe essere seduto in una pentola, precedentemente lavato e sciacquato con acqua bollente.

Per la ricerca, sono sufficienti circa 10 g di feci, in volume è uguale a un cucchiaino. Le iniziali e il cognome del paziente devono essere indicati sul coperchio della nave, per il bambino, la data di nascita, l'ora e la data di presentazione dell'analisi.

Ideale per completare le condizioni per il test di dysbacteriosis è la consegna veloce del serbatoio al laboratorio (non più tardi di 40 minuti). Supponiamo un periodo di due ore. Consentito di conservare in frigorifero per un massimo di quattro ore, ma non nel congelatore. Più lungo è il ritardo, più i microrganismi anaerobici moriranno a causa del contatto con l'aria. E distorce i risultati.

Quali metodi vengono rilevati dysbacteriosis?

Il medico propone di passare le feci, prima su un'analisi generale, che si chiama koproskopii o scatologia. Viene eseguita mediante microscopia di una goccia di feci di acqua distillata diluita.

  • muco;
  • elementi di infiammazione;
  • fibra alimentare non digerita;
  • globuli rossi;
  • inclusioni grasse;
  • uova di elminto;
  • forma cistica di parassiti.

Il conteggio accurato del numero di batteri non viene effettuato. Nei risultati, la registrazione di una violazione del processo digestivo è importante per il medico. Al fine di chiarire le ragioni, viene nominata la ricerca aggiuntiva biochimica o batteriologica.

Metodo biochimico

L'analisi biochimica delle feci per la disbiosi consente di ottenere risultati in un'ora. Il metodo si basa sulla capacità dei batteri di secernere acidi grassi. Analizzando il tipo di contenuto acido, si distinguono i microrganismi e si determina la localizzazione nell'intestino.

I vantaggi del metodo sono:

  • velocità comparativa;
  • possibilità di estendere il tempo di consegna al laboratorio fino a un giorno;
  • la sicurezza del materiale in condizioni di congelamento nel frigorifero;
  • accuratezza delle informazioni.

Per una corretta raccolta, in contrasto con lo schema già mostrato, è necessario:

  • prevedere un periodo di almeno due settimane dopo la terapia antibiotica;
  • le donne si astengono dal prendere le analisi, se non completamente chiuse mensilmente;
  • raccogliere pezzi di feci da parti diverse.

Il contenuto di acido è determinato in mg per g di masse fecali. Gli indicatori validi sono:

  • acido acetico 5.35-6.41;
  • propilene 1.63-1.95;
  • olio 1.6-1.9.

In base alla concentrazione di acidi grassi, si può trarre una conclusione sulla possibile composizione di microrganismi nell'intestino.

Metodo di semina batteriologico

La coltura batteriologica delle feci per la disbatteriosi è un metodo di ricerca che richiede più tempo. L'analisi deve essere eseguita il prima possibile dopo un movimento intestinale.

I batteri si moltiplicano in 4-5 giorni. Quanta analisi viene fatta sulla disbatteriosi determina il tempo impiegato per il processo di crescita. Sono molto più che nella ricerca biochimica, perché è necessario non solo per contare un indicatore quantitativo, ma anche per identificare i microrganismi in base alle loro proprietà. I risultati sono contati in CFU / g (unità formanti colonia).

La normale distribuzione di microrganismi dovrebbe essere conforme al seguente schema:

  • bifidobatteri 10 8 -10 10;
  • lactobacilli ed Escherichia 10 6 -10 9;
  • streptococchi 10 5 -10 7;
  • stafilococco non emolitico 10 4 -10 5;
  • Clostridium 10 3 -10 5;
  • enterobatteri condizionatamente patogeni 10 3 -10 4;
  • stafilococchi emolitici inferiori a 10 3 CFU / g.

Il numero di batteri nei bambini fino a un anno quando l'allattamento al seno differisce dagli adulti:

  • i bifidobatteri costituiscono 10 10 -10 11;
  • lactobacilli 10 6 -10 7.

Gli svantaggi del metodo sono:

  • significativa distorsione dei risultati a seconda del ritardo nella consegna del materiale;
  • mancanza di contabilità per i batteri della mucosa nel colon;
  • morte di microrganismi anaerobici dal contatto con l'ossigeno.

Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

In base ai risultati di tutti gli studi, viene eseguita l'analisi della dysbacteriosis negli adulti. Prende in considerazione i microrganismi selezionati e il loro numero:

  1. Gli enterobatteri patogeni indicano chiaramente la fonte della malattia. Normalmente, non dovrebbero essere né quantitativamente superiori a 10 4 CFU / g (salmonella, protea, enterobatteri, bacillo della peste). La presenza nell'analisi indica il pericolo per la salute del paziente.
  2. La crescita degli enterobatteri negativi al lattosio (ad esempio, Klebsiella, dentatura) accompagna i casi di una diminuzione dell'immunità nel periodo postoperatorio, con terapia antibiotica prolungata.
  3. L'aumento del contenuto di microbi condizionatamente patogeni (Escherichia coli, clostridi, stafilococchi) è possibile con sintomi dispeptici, stitichezza, nausea, malattie della pelle. Lo stafilococco è particolarmente pericoloso per i neonati e i bambini fino a un anno. Non solo causano una violazione dell'assimilazione del cibo, ma provocano grave polmonite, meningite, endocardite. La sepsi è fatale. Il rilevamento di un'infezione da stafilococco nel reparto maternità richiede la completa chiusura e sanificazione.
  4. L'eccesso di contenuto nell'analisi di Escherichia coli può essere associato a infezione da parassiti, vermi.
  5. I funghi del genere Candida sono contenuti in una piccola quantità in ogni persona. La crescita è possibile in risposta all'uso di antibiotici. Ma in altri casi, indica focolai di lesioni fungine nella bocca, sui genitali, nella zona dell'ano.

I risultati dell'analisi dovrebbero essere trattati con attenzione sia in termini di prevenzione dello sviluppo della malattia in futuro, sia nella scelta del trattamento ottimale.

Come passare e che mostra l'analisi della disbiosi fecale

L'analisi delle feci per dysbacteriosis è raccomandata per passare la nomina di un dottore. Nel tratto gastrointestinale umano ci sono vari ceppi di batteri. Armoniosamente coesistono e controllano la forza l'uno dell'altro. Tra questi ci sono microbi benefici, batteri nocivi e opportunisti. L'intestino contiene circa 100x10 12 microrganismi, circa 500 specie diverse.

1 Indicazioni mediche

La disbatteriosi intestinale si verifica negli esseri umani a causa di uno squilibrio della microflora nell'intestino. In determinate circostanze, il numero di batteri benefici viene ridotto e i microrganismi patogeni iniziano a moltiplicarsi attivamente.

Nel retto vivono batteri anaerobici (batteri, enterococchi, bifidobatteri, clostridi, eubatteri) e batteri aerobici (enterobatteri, streptococchi, lactobacilli, stafilococchi, funghi). In condizioni normali, promuovono la digestione, sostenendo l'immunità locale.

Quando dysbacteriosis non ci sono sintomi specifici. Può manifestare così come altre malattie del tratto gastrointestinale. Per diagnosticare la batteriosi, è necessario capire dove passare un'analisi delle feci per la disbatteriosi, come farlo correttamente e quali studi esistono. A causa dello squilibrio, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • diarrea;
  • costipazione;
  • gonfiore, flatulenza;
  • dolore addominale parossistico acuto;
  • le allergie;
  • gengive sanguinanti;
  • resti di cibo non digerito e muco nelle feci;
  • desquamazione della pelle;
  • capelli e unghie fragili;
  • fioritura bianca sulla lingua;
  • placca scura sui denti;
  • perdita di appetito;
  • alitosi;
  • diminuzione generale dell'immunità.

Quando i sintomi di cui sopra sono raccomandati per consultare un medico. Ti dirà come raccogliere le feci. Esistono alcuni meccanismi protettivi che impediscono la diffusione di batteri e funghi che popolano l'intestino fino al tratto gastrointestinale. La proliferazione di microrganismi nell'intestino tenue è ostacolata dai seguenti fattori:

  • la produzione di acido cloridrico, che è dannoso per alcune specie;
  • la valvola pleocecale consente il movimento dall'alto verso il basso, bloccando la via dal basso verso l'alto;
  • i muscoli lisci forniscono un movimento costante di sostanze dall'intestino tenue al grasso.

I batteri patogeni possono causare gravi malattie gastrointestinali (Salmonella e Shinghella). Per determinare la causa della malattia, è necessario condurre un'analisi delle feci per la disbiosi. Questo studio è prescritto per l'uso a lungo termine di antibiotici che violano la microflora nel corpo. I test di disbatteriosi consentono di isolare i ceppi microbici e determinarne il numero. Il medico può prescrivere un'analisi batteriologica e biochimica delle feci per disbiosi o koproskopy.

2 metodi di ricerca

La coltura batteriologica delle feci viene fatta usando un catalizzatore. Entro 4-5 giorni i batteri si moltiplicano. Durante questo periodo, vengono esaminati al microscopio, contando per 1 g del materiale diagnosticato. I risultati dell'analisi delle feci per la disbatteriosi sono espressi in CFU / g. Questa unità è interpretata come un indicatore di unità formanti colonie per 1 g del materiale di partenza.

Per ottenere un risultato affidabile di analisi batteriologica per la disbatteriosi, è necessario rispettare le seguenti regole quando si raccolgono le feci:

  • 3 giorni prima dello studio, è necessario escludere dalla dieta piatti a base di pesce, carne e alcol (provocano processi di fermentazione nell'intestino);
  • entro 3 giorni prima dell'analisi, non assumere farmaci (antibiotici, supposte rettali, lassativi, vaselina o olio di ricino);
  • prima di superare il test per la disbatteriosi, è necessario lavare il perineo;
  • le feci devono essere ottenute naturalmente, senza l'uso di un clistere;
  • bisogna assicurarsi che le feci non contengano urina;
  • il materiale viene raccolto in un contenitore sterile;
  • per la precisione del risultato, si consiglia di defecare su un film caldo o in una nave sterile;
  • se la semina di feci per la disbatteriosi contiene sangue o muco, devono essere somministrate per l'esame;
  • il volume del campione dovrebbe essere di circa 10 g (1 cucchiaio);
  • il tempo dalla raccolta del materiale di prova alla consegna in laboratorio non deve superare le 2 ore (più velocemente il campione viene consegnato, più accurato è il risultato);
  • nel frigorifero il campione può essere conservato fino a 4 ore;
  • Non congelare il materiale.

I batteri anaerobici (la maggior parte dei quali si trovano nell'intestino) muoiono se esposti all'ossigeno. Per raccogliere le feci per l'analisi da un bambino, il bambino deve prima urinare. Prima di superare il test per la disbatteriosi, si raccomanda di lavare il vaso. L'urina non deve essere eliminata. In un contenitore sterile devono essere raccolti circa 10 g di feci per il campione. Si raccomanda di prendere del materiale fresco.

Ci sono alcune norme di vari batteri nel corpo umano. Gli scienziati hanno derivato il rapporto più favorevole di microrganismi nell'intestino. L'analisi delle feci mostra:

  • Clostridium - 103-105 CFU / g;
  • Streptococchi - 105-107 CFU / g;
  • stafilococco non emolitico coagulasi-negativo - 104-105 CFU / g;
  • coagulante al plasma, stafilococco emolitico -

Come dovrei superare i test delle feci per la disbatteriosi?

Come fare un test delle feci per la disbatteriosi? Questa domanda sorge prima che la maggior parte dei pazienti che hanno ricevuto il rinvio conduca questo tipo di studio. La raccolta di materiale biologico per l'analisi è caratterizzata da diverse caratteristiche e regole, la cui osservanza dipende dalla precisione dei risultati, inoltre, la correttezza della diagnosi.

Cos'è la dysbacteriosis?

Sotto dysbacteriosis è comunemente inteso come una violazione del rapporto tra vari batteri nel corpo umano e contribuendo al mantenimento di processi immunitari, metabolici e biochimici. I disordini quantitativi e qualitativi della microflora intestinale sono fenomeni estremamente comuni.

Secondo le statistiche, fino al 95% della popolazione affronta questo problema. Inoltre, sia gli adulti che i bambini sono soggetti a disbiosi. Ci sono molte ragioni per la violazione dell'equilibrio biologico della microflora. Tra di loro emettono una dieta scorretta, mancanza di vitamine, trattamento con alcuni farmaci.

Sebbene la medicina moderna non riconosca la disbatteriosi come una malattia, tuttavia, questa condizione è patologica, distruttiva e minaccia la salute umana. Le conseguenze più comuni della disbatteriosi sono considerate disturbi nel funzionamento del sistema immunitario, il metabolismo, le malattie del tratto gastrointestinale, le interruzioni nel sistema digestivo e così via.

Spesso la disbiosi si sviluppa sullo sfondo di gravi infezioni fungine dell'intestino, malattie del sangue, malattie del sistema broncopolmonare di natura cronica.

Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

L'analisi delle feci per la disbatteriosi è un esame di laboratorio delle masse fecali, che consente di stabilire indicatori qualitativi e quantitativi della microflora intestinale del paziente, per rivelare la presenza nel suo corpo di varie malattie e processi patologici.

Lo studio offre l'opportunità di determinare la presenza e il numero di tali rappresentanti della microflora:

  1. Lattobacilli.
  2. Salmonella.
  3. Bifidobatteri.
  4. Clostridi.
  5. Funghi.
  6. Shigella.
  7. Enterobacteriaceae.
  8. Stafilococchi.
  9. E. coli
  10. Bacchetta disventerica

Grazie ai risultati dell'analisi delle feci, lo specialista sarà in grado di diagnosticare alcune malattie, identificare le patologie presenti nel corpo, determinare i metodi terapeutici e la selezione dei farmaci per il trattamento più efficace. Gli studi sulle feci possono stabilire il grado di sensibilità dei patogeni agli effetti di alcuni antibiotici e batteriofagi. Inoltre, questa analisi è raccomandata annualmente come misura preventiva per monitorare la condizione della microflora intestinale.

Indicazioni per l'analisi

  1. Sospette infezioni intestinali.
  2. La comparsa di reazioni allergiche.
  3. Flatulenza.
  4. La comparsa di eruzioni cutanee.
  5. Disturbi della sedia.
  6. Intolleranza ad alcuni prodotti.
  7. Trattamento antibatterico o ormonale trasferito, a seguito del quale muore la microflora sia patogenica che vitale.
  8. Dolore e disagio che si verificano nell'addome.
  9. Problemi con la sedia.
  10. La diarrea.
  11. Costipazione.
  12. La necessità di determinare la natura della biocenosi intestinale.
  13. Malattie respiratorie frequenti
  14. Un ciclo posticipato di chemioterapia.
  15. Disordini nel funzionamento del sistema immunitario.
  16. Malattie infettive intestinali trasferite.
  17. La presenza nelle masse fecali di sanguinolenta impurità del carattere mucoso.

Le indicazioni per l'analisi delle feci per la disbiosi nei bambini sono i seguenti fattori:

  1. La presenza di mastite o vaginite nelle madri (per i neonati).
  2. Rachitismo.
  3. Alimentazione artificiale
  4. Alta suscettibilità alle malattie respiratorie, virali e catarrali.
  5. Anemia.
  6. Rimani nel maternity nel tempo.
  7. Tendenza a reazioni allergiche.

L'esame di laboratorio di materiale fecale è una procedura diagnostica importante che consente allo specialista di identificare la presenza di alcune patologie nel corpo del paziente e di sviluppare un regime di trattamento. Medici come uno specialista di malattie infettive, gastroenterologo o terapeuta possono prescrivere questo tipo di analisi. Dove prendere l'analisi? Ecco un'altra domanda che disturba i pazienti che devono sottoporsi a questo studio. L'analisi delle feci per la disbatteriosi è fornita in centri medici non statali, pale private, istituzioni mediche statali dotate di laboratori versatili e batteriologici.

Come prepararsi per l'analisi?

Per ottenere risultati estremamente accurati dell'analisi, si consiglia di iniziare a prepararsi per questo due settimane prima della procedura. Per fare ciò, segui queste regole:

  1. 2-3 settimane prima del test, interrompere l'assunzione di eubiotici e probiotici.
  2. Prendi lo sgabello per l'analisi prima di sottoporti a terapia antibiotica o dopo un giorno dopo che è stato cancellato.
  3. Non utilizzare supposte per via rettale per almeno tre giorni prima del test.
  4. Per due o tre giorni prima dell'analisi, astenersi dall'uso di bevande alcoliche, preparati batterici.
  5. Alcuni giorni prima dello studio, i cibi piccanti e aspri dovrebbero essere eliminati dalla dieta.
  6. Non usare il clistere prima dell'analisi.

La conformità con le regole di cui sopra è necessaria per consentire al sondaggio di fornire i risultati più accurati!

Come raccogliere materiale per l'analisi?

Per l'affidabilità e l'efficacia del sondaggio è estremamente importante seguire le regole per la raccolta di materiale biologico per l'analisi:

  1. Per l'analisi è necessario utilizzare feci fresche mattutine. Fare una doccia prima di raccogliere.
  2. In nessun caso non consentire l'ingresso di urina nel biomateriale, poiché ciò può alterare in modo significativo i risultati dell'analisi.
  3. Non usare lassativi per prendere feci. È necessario che la sedia fosse naturale e arbitraria.
  4. Le feci per analisi devono essere raccolte in un contenitore sterile, pretrattate con disinfettante e lavate in acqua bollente.
  5. Prendi un fiammifero, uno stuzzicadenti o un bastone di legno tra le mani e raccogli con cura il materiale fecale, quindi mettilo in un piccolo contenitore sterile. Quanta feci hanno bisogno di analisi? Secondo gli assistenti di laboratorio, questa ricerca richiede almeno 2 e non più di 10 grammi di biomateriale.
  6. Il contenitore con il materiale raccolto deve essere consegnato al laboratorio entro tre ore dalla sua raccolta. Fino a questo punto, si consiglia di conservare i piatti nel frigorifero, ma in nessun caso si dovrebbe congelare il contenuto del contenitore. La temperatura dovrebbe essere di circa 5-8 ° C sopra lo zero. Minore è il tempo che intercorre tra la raccolta del materiale e il momento in cui viene presentato al laboratorio, più la ricerca può essere considerata informativa.

L'analisi del materiale fecale richiede circa 4-5 giorni, dopo i quali il paziente riceve uno spazio vuoto con i risultati.

Decrittografia delle analisi

I risultati dell'analisi delle feci per la disbatteriosi sono informazioni sugli indicatori quantitativi e qualitativi della microflora intestinale del paziente. Lo studio è effettuato da batteriologico o biochimico in vitro. Quali indicatori sono considerati normali? Dipende dalla categoria di età del paziente.

L'interpretazione dei risultati viene eseguita da specialisti qualificati e può indicare la presenza di disbatteriosi di primo, secondo, terzo o quarto grado.

L'analisi delle feci per la disbatteriosi è necessaria per l'individuazione di batteri patogeni e patogeni che contribuiscono allo sviluppo di una serie di malattie pericolose, come dissenteria, stafilococco e altri. Il rispetto di semplici regole per la raccolta di materiale per l'analisi fornirà risultati estremamente accurati dello studio e offrirà allo specialista l'opportunità di creare un quadro clinico completo della microflora intestinale del paziente.

Come consegnare le feci per la disbatteriosi

L'analisi di laboratorio delle feci per la disbatteriosi è una procedura diagnostica durante la quale il medico esamina la microflora intestinale del paziente. L'impatto negativo di alcuni fattori può disturbare l'equilibrio della microflora intestinale, a causa della quale il numero di batteri "benefici" diminuisce bruscamente. Questo porta allo sviluppo di varie malattie e condizioni patologiche. Per evitare fenomeni spiacevoli, devi sottoporti regolarmente ad un esame da un medico. Ulteriori informazioni su come superare correttamente le feci sulla disbiosi e saranno discussi in questo articolo.

Come consegnare le feci per la disbatteriosi

Indicazioni per l'analisi

Lo studio deve essere condotto nei casi in cui i sintomi della patologia non vanno via da soli per 4 giorni o sono accompagnati da disidratazione, febbre, emorragia intestinale e altri segni di un terribile decorso.

Dysbacteriosis: che cos'è

Di norma, uno studio sulla dysbacteriosis è prescritto in presenza dei seguenti sintomi:

  • periodi di nausea;
  • l'aspetto dell'odore fetido dalla bocca;
  • eruzione cutanea causata da un malfunzionamento del tratto gastrointestinale (GIT);
  • la formazione di placca bianca o grigiastra sulla lingua;
  • frequente voglia di defecare (di solito falso);
  • mal di stomaco;
  • dolore addominale;
  • un cambiamento nel colore delle feci, la comparsa di impurità nel sangue o nel muco;
  • disagio nell'intestino.

Quando compaiono tutti i sintomi di cui sopra, l'analisi principale che deve essere eseguita deve essere un test delle feci per la disbatteriosi. Solo dopo questo il medico sarà in grado di determinare se vi è la necessità di test aggiuntivi, ad esempio, un emotest o un'analisi per la presenza di vari tipi di infezioni (stafilococco, escherichia, ecc.).

Suggerimento: Non puoi impegnarti nell'auto-trattamento e affidarti a condurre questi o altri test, iscrivendoti alla loro condotta in una clinica privata senza la speciale direzione di un medico. Solo un medico qualificato può determinare quali metodi diagnostici saranno efficaci in questo caso.

Chi contattare

Assegna analisi di laboratorio per la presenza di disbiosi può gastroenterologo o terapeuta. In rari casi, è necessario contattare uno specialista in malattie infettive. Come notato in precedenza, non vale la pena di auto-assegnarsi dei test, poiché questa idea non sempre è vantaggiosa. Inoltre, molte cliniche private possono insistere sul trattamento della disbiosi, sebbene i test di laboratorio sulle feci del paziente non abbiano confermato questa diagnosi.

Presso l'ufficio del medico

Al fine di evitare un fenomeno come la sovradiagnosi, è necessario contattare un terapeuta locale o un gastroenterologo al primo sospetto di sviluppo di dysbacteriosis. La soluzione corretta eviterà anche test di laboratorio non necessari.

Costo della procedura

Molti pazienti che non hanno mai avuto a che fare con tali studi prima, non sanno quanto costa un'analisi di laboratorio delle feci e dei risultati di decodifica. Ma a seconda della città e della clinica in cui condurrai delle ricerche, il prezzo potrebbe variare. Ad esempio, quando si rimanda a un dottore in cliniche pubbliche, si può prendere l'analisi assolutamente gratuita. Se non vi è alcun rinvio, allora 200-300 rubli dovranno essere pagati per tale diagnosi.

Se decidi di chiedere aiuto a una clinica privata, dovrai pagare da 400 a 800 rubli per condurre questo studio. Ma in questo caso, la decodifica dei risultati è gratuita.

Tipi di analisi per dysbacteriosis

Esistono due metodi di analisi per la disbatteriosi - biochimica e batteriologica. Si differenziano tra loro per tecnologia e costi. Considera ciascuno di questi metodi separatamente.

biochimica

L'essenza di questo metodo di ricerca è di condurre la cromatografia gas-liquido, che consiste nell'identificare gli acidi grassi nelle feci del paziente. La particolarità dell'analisi biochimica è che non ci vuole molto tempo per condurlo e inoltre consente di ottenere tutte le informazioni necessarie sulla composizione della microflora patogena. In questo caso, non è richiesta la consegna immediata del materiale per la ricerca in laboratorio.

Analisi biochimica delle feci

Va notato che il metodo di ricerca biochimico è considerato il più informativo e accurato. Ma, sfortunatamente, non tutti i laboratori possono offrirlo ai loro pazienti.

batteriologico

Un metodo di ricerca più semplice ed economico, che consente di determinare il numero di agenti patogeni e la loro relazione. Va notato che vari fattori esterni possono influenzare l'affidabilità dei dati di ricerca. Il processo di analisi è il seguente: il medico posiziona una piccola quantità di materiale in un habitat speciale, e dopo 4 giorni viene eseguita l'analisi stessa, i cui risultati sono inseriti in una tabella.

Suggerimento: L'esame batteriologico consente di identificare i batteri e la loro sensibilità agli effetti degli agenti antibatterici esistenti. Questo ti permette di scegliere il corso terapeutico più ottimale per la disbatteriosi.

Consegna dell'analisi delle feci

Il pericolo di disbatteriosi è che il suo andamento non può sempre essere determinato dai suoi segni caratteristici, poiché questa patologia non si manifesta in alcun modo. In rari casi, la disbatteriosi è accompagnata da sintomi che possono essere facilmente scambiati per un'altra malattia. Se hai il minimo sospetto dello sviluppo della disbiosi, dovresti immediatamente consultare un medico per un esame diagnostico.

Mangiare prima di prendere le feci per l'analisi

Fase preparatoria

Se viene assegnata questa procedura, quindi circa 2-3 giorni prima dell'analisi, è necessario riconsiderare la dieta, escludendo da essa i prodotti a base di latte fermentato contenenti batteri, cibi piccanti, salati, affumicati e fritti. È vietato bere alcolici, poiché ciò potrebbe influire sui risultati dell'analisi. I medici non raccomandano l'assunzione di lassativi o farmaci antibatterici durante il periodo di preparazione. Il materiale per lo studio, che è stato ottenuto impostando un clistere detergente, non è adatto per l'analisi di laboratorio. La corretta osservanza di tutte le istruzioni del medico è la chiave per una procedura ben eseguita.

I lassativi non possono essere assunti

Collezione di feci

Non appena completata la fase preparatoria, è necessario procedere direttamente alla raccolta delle feci per l'analisi di laboratorio. Per questo, un contenitore speciale si adatterà, che è possibile acquistare presso la farmacia più vicina. In alternativa, è possibile utilizzare altri contenitori che sono stati sterilizzati (trattati correttamente e sotto l'influenza di alte temperature). Riempire il contenitore, chiudere il coperchio, impedendo così l'ingresso di aria (se esposto all'aria, alcuni tipi di microrganismi possono morire). Non permettere che l'urina entri nel contenitore, poiché ciò potrebbe influire negativamente sui risultati dello studio.

Come raccogliere le feci

Non è necessario riempire il contenitore fino all'orlo, 10 mg di feci saranno abbastanza sufficienti. Assicurati di lasciare un segno sul contenitore, scrivendo la data della raccolta, l'ora, il tuo nome e il cognome. Questo dovrebbe essere fatto con un pennarello scuro, dato che non tutti i contenitori hanno uno speciale cartellino su cui è possibile scrivere i dati con una penna normale. Dal momento dello sgabello fino all'analisi non dovrebbero richiedere più di 4-5 ore, quindi cerca di non ritardare la visita alla clinica.

Tecnologia di raccolta delle feci

Interpretazione della ricerca di laboratorio

Dopo un'analisi riuscita, il medico curante procederà alla decifrazione dei risultati. A seconda dell'età del paziente, la velocità di analisi può variare. Tutte le informazioni necessarie sono disponibili al pubblico, quindi chiunque desideri può averne familiarità prima.

Tabella. Decodifica degli indicatori dell'analisi.

Analisi per dysbacteriosis

La disbacteriosi non è una malattia indipendente: segnala solo le violazioni delle funzioni del corpo. Inoltre, la ragione per lo squilibrio della flora intestinale dannosa e benefica può essere un lungo corso (più di 7 giorni) di trattamento con antibiotici.

La disbacteriosi è accompagnata da nausea, bruciore di stomaco, stitichezza o diarrea, eruttazione, sapore e odore sgradevoli dalla bocca. Occasionalmente, "mazzi" possono apparire agli angoli della bocca. Come si vede, il quadro clinico è sfocato, e per una buona ragione. Gli stessi sintomi si verificano nelle malattie del tratto gastrointestinale, fegato, elmintiasi, ecc. Pertanto, prima di sospettare la disbatteriosi in se stessi, è necessario superare i test principali:

  • coprogramma - analisi fecale, mediante il quale si può giudicare la funzione enzimatica dell'intestino, del pancreas, dello stomaco, del fegato, nonché diagnosticare i processi infiammatori del tratto gastrointestinale e della colite;
  • analisi delle feci per vermi e enterobiasi - consente di rilevare le uova di elminti e ossiuri;
  • analisi delle feci per batteri patogeni - rivela shigella, salmonella, sierotipi patogeni di Escherichia coli.

Questi studi sono semplici e indolore, realizzati nei laboratori di tutte le cliniche. Sono importanti da eseguire prima di fare un'analisi della disbiosi intestinale per eliminare le cause principali dei sintomi di cui sopra.

Quali test per la disbatteriosi?

La diagnostica moderna offre due metodi:

1. Esame batteriologico - un modo semplice classico per identificare i microrganismi nelle feci del paziente. Il risultato dell'analisi per dysbacteriosis rende possibile giudicare la microflora. Tuttavia, il metodo presenta diversi svantaggi:

  • non fornisce un quadro completo della microflora intestinale;
  • viene indagata solo la flora della cavità e gli abitanti della mucosa intestinale (flora delle mucose) rimangono "dietro le quinte";
  • una parte significativa della flora è rappresentata da microrganismi anaerobici che muoiono nell'aria - il risultato dell'analisi per la dysbacteriosis è quindi distorto;
  • mentre il biomateriale sale sul vetro dell'assistente di laboratorio, la maggior parte della flora muore sotto l'influenza dell'ambiente "insolito" per esso.

2. L'analisi biochimica della disbiosi intestinale è un metodo per lo studio dei metaboliti (acidi grassi volatili) secreti dai microbi nel corso della vita. L'analisi è semplice e consente di ottenere un risultato entro poche ore e anche di diagnosticare non solo la disbiosi, ma anche le malattie gastrointestinali.

Come passare l'analisi?

Il risultato dell'analisi sulla dysbacteriosis influisce sulla preparazione. È importante osservare rigorosamente i seguenti requisiti:

  • le feci devono essere involontarie (senza lassativi e clisteri);
  • il serbatoio per la raccolta delle feci deve essere sterile (venduto in farmacia);
  • prima che le feci abbiano bisogno di urinare;
  • È necessario raccogliere il materiale immediatamente dopo la defecazione e consegnarlo al laboratorio entro 2 ore;
  • mantenere il biomateriale in frigorifero può essere non più di 4 ore, il congelamento non è permesso;
  • Prima dell'analisi, è necessario attendere la cancellazione dell'azione di antibiotici o probiotici (se presenti).

Cosa mostra l'analisi della disbacteriosi?

Dopo l'esame batteriologico, i microrganismi che abitano l'intestino saranno rilevati nel biomateriale. Il tasso di analisi per la disbatteriosi in questo caso è il seguente:

  • lactobacilli - 106-109;
  • bifidobatteri - 108-1010;
  • peptococchi e peptostreptokokki - 105 - 106;
  • bacteroidi - 107-109;
  • Escherichia - 106-108;
  • Staphylococcus (epidermico, non-emolitico, coagulasi-negativo) - 104-105;
  • funghi tipo lievito -