logo

intestini

L'intestino (intestino) - la più grande parte del tubo digerente, che ha origine dal piloro dello stomaco e termina con l'ano. L'intestino è coinvolto non solo nella digestione del cibo, nel suo assorbimento, ma anche nella produzione di molte sostanze biologiche, come gli ormoni, che svolgono un ruolo significativo nello stato immunitario dell'organismo.

La sua lunghezza è in media di 4 metri in una persona vivente (stato tonico) e da 6 a 8 metri nello stato atonico. Nei bambini nel periodo neonatale, la lunghezza intestinale raggiunge i 3,5 metri, aumentando del 50% nel primo anno di vita.

L'intestino subisce cambiamenti con l'età. Quindi, cambiando la sua lunghezza, forma, posizione. Una crescita più intensa si osserva da 1 a 3 anni, quando il bambino passa dall'allattamento al seno al tavolo comune. Il diametro dell'intestino aumenta notevolmente nei primi 24 mesi di vita e dopo 6 anni.
La lunghezza dell'intestino tenue in un neonato va da 1,2 a 2,8 metri, in un adulto da 2,3 a 4,2 metri.


La crescita del corpo influisce sulla posizione dei suoi anelli. Il duodeno nei neonati ha una forma semicircolare, che si trova a livello della prima vertebra lombare, passando da 12 anni a 3-4 vertebre lombari. La sua lunghezza non cambia dalla nascita ai 4 anni, e varia dai 7 ai 13 cm, nei bambini di età superiore ai 7 anni, si formano depositi di grasso attorno al duodeno, di conseguenza, diventa più o meno fisso e meno mobile.

Dopo 6 mesi di vita in un neonato, è possibile notare la differenza e la divisione dell'intestino tenue in due sezioni: il digiuno e l'ileo.

Anatomicamente, l'intero intestino può essere diviso in sottili e spessi.
Il primo dopo lo stomaco è l'intestino tenue. È in esso che avviene la digestione, l'assorbimento di certe sostanze. Il nome era dovuto al diametro più piccolo rispetto alle sezioni successive del tubo digerente.
A sua volta, l'intestino tenue è diviso in duodenale (duodeno), digiuno, ileale.

Le parti inferiori del tubo digerente sono chiamate intestino crasso. I processi di assorbimento della maggior parte delle sostanze e la formazione di chimo (pappa da cibo digerito) si verificano esattamente qui.
L'intero intestino crasso ha un muscolo più sviluppato e strati sierosi, un diametro più grande, motivo per cui hanno ottenuto il nome.

  1. il cieco (cieco) e l'appendice o l'appendice;
  2. due punti, che è diviso in ascendente, trasversale, discendente, sigmoide;
  3. retto (ha reparti: ampolla, canale anale e ano).

Parametri di diverse parti del tubo digerente

L'intestino (tenue intestinale) ha una lunghezza compresa tra 1,6 e 4,3 metri. Negli uomini, è più lungo. Il suo diametro diminuisce gradualmente dalla parte prossimale a quella distale (da 50 a 30 mm). Il tenue intestinale giace per via intraperitoneale, cioè intraperitoneale, il suo mesentere è una duplicazione del peritoneo. I fogli del mesentere coprono vasi sanguigni, nervi, linfonodi e vasi, tessuto adiposo. Le cellule intestinali producono un gran numero di enzimi che partecipano al processo di digestione degli alimenti con enzimi pancreatici, tranne per questo, tutti i farmaci, le tossine, quando vengono assunti per via orale, vengono assorbiti qui.


La lunghezza del colon è relativamente inferiore - 1,5 metri. Il suo diametro diminuisce dall'inizio alla fine da 7-14 a 4-6 cm. Come descritto sopra, ha 6 divisioni. Il cieco ha una crescita, un organo rudimentale, un'appendice che, secondo la maggior parte degli scienziati, è un componente importante del sistema immunitario.

In tutto il colon ci sono formazioni anatomiche, curve. Questo è il luogo di transizione di una parte di essa in un'altra. Quindi, la transizione che sale verso il colon trasverso è chiamata flessura epatica, e la flessione splenica forma le divisioni trasversali discendenti.

Apporto di sangue all'intestino a causa delle arterie mesenterica (superiore e inferiore). Il deflusso del sangue venoso si effettua sulle stesse vene che formano la riserva venosa del portale.

Gli intestini sono innervati dalle fibre motorie e sensoriali. Spinale e rami del nervo vago sono indicati come motori, e le fibre del sistema nervoso simpatico e parasimpatico appartengono al sensorio.

Duodeno (duodeno)

Inizia dalla zona pilorica dello stomaco. La sua lunghezza media è di 20 cm. Evita la testa del pancreas sotto forma di lettera C o ferro di cavallo. Questa formazione anatomica è circondata da elementi importanti: il dotto biliare comune e il fegato con la vena porta. Il cappio che si forma attorno alla testa del pancreas ha una struttura complessa:

È la parte superiore che forma il ciclo, a partire dal livello della 12a vertebra toracica. Va dolcemente verso il basso, la sua lunghezza non è più di 4 cm, quindi va quasi parallelo alla colonna vertebrale, raggiungendo 3 vertebre lombari, gira a sinistra. Questo forma la curva inferiore. Il duodeno discendente è in media fino a 9 cm. Ci sono anche importanti strutture anatomiche vicino: rene destro, dotto biliare comune e fegato. Tra il duodeno discendente e la testa del pancreas c'è un solco, nel quale si trova il dotto biliare comune. Lungo la strada, si ricongiunge con il dotto pancreatico e, sulla superficie della papilla maggiore, scorre nella cavità del tubo digerente.

La parte successiva è orizzontale, che si trova orizzontalmente al livello della terza vertebra lombare. È adiacente alla vena cava inferiore, quindi dà origine al duodeno ascendente.

Il duodeno ascendente è corto, non più di 2 cm, gira bruscamente e diventa un digiuno. Questa piccola curva si chiama duodenale-magra, attaccata al diaframma con l'aiuto dei muscoli.

Il duodeno ascendente passa vicino all'arteria mesenterica e alla vena, l'aorta addominale.
La sua posizione è quasi in tutto il retroperitoneale, fatta eccezione per la sua parte ampollare.

Jejunum e ileo (ileo)

Due reparti dell'intestino, che hanno quasi la stessa struttura, quindi sono spesso descritti insieme.
I cappi del jejunum si trovano nella cavità addominale sinistra, con la sierosa (peritoneo) che la copre da tutti i lati. Anatomicamente, il digiuno e ileo fanno parte della parte mesenterica del tenue intestinale, hanno una membrana sierosa ben definita.
L'anatomia del digiuno e dell'ileo non ha particolari differenze. L'eccezione è un diametro maggiore, pareti più spesse, un afflusso di sangue notevolmente maggiore. La parte mesenterica dell'intestino tenue è coperta quasi completamente in tutto l'omento.

La lunghezza del digiuno è fino a 1, 8 metri in tensione tonica, dopo la morte si rilassa e aumenta di lunghezza a 2,4 metri. Lo strato muscolare delle sue pareti fornisce contrazioni, motilità e segmentazione ritmica.

Ileum è separato dal cieco da una speciale formazione anatomica - la Bauhinia Valve. Viene anche chiamata valvola ileocecale.

Jejunum occupa il piano inferiore della cavità addominale, sfocia nel cieco nella fossa iliaca a destra. È completamente coperto di peritoneo. La sua lunghezza va da 1,3 a 2,6 metri. Nello stato atonico, è in grado di allungare fino a 3,6 metri. Tra le sue funzioni in primo luogo ci sono la digestione, l'assorbimento del cibo, il suo avanzamento nelle sezioni successive dell'intestino usando le onde peristaltiche, così come lo sviluppo di neurotensina, che è coinvolto nella regolazione del comportamento alimentare e alimentare.

Cecum (ceco)

Questo è l'inizio dell'intestino crasso, il cieco è coperto su tutti i lati dal peritoneo. Assomiglia a una borsa di forma, la cui lunghezza e diametro sono quasi uguali (6 cm e 7-7,5 cm). Il cieco si trova nella fossa iliaca destra, limitata bilateralmente dagli sfinteri, le cui funzioni sono di fornire una corrente unidirezionale di chimo. Al confine con il tenue intestinale, questo sphinker è chiamato il Bauhinia Damper, e al margine dell'intestino cieco e del colon - lo sfintere di Buzi.

È noto che l'appendice è un processo di intaglio cieco, che parte appena sotto l'angolo ileo-cecale (la distanza varia da 0,5 cm a 5 cm). Ha una struttura distintiva: nella forma di un tubo stretto (diametro fino a 3-4 mm, lunghezza da 2,5 a 15 cm). Attraverso un'apertura stretta, l'appendice comunica con la cavità del tubo intestinale, inoltre, ha il suo mesentere collegato al cieco e all'ileo. Di solito, l'appendice si trova in quasi tutte le persone in genere, cioè nella regione iliaca destra, e raggiunge la piccola pelvi con l'estremità libera, a volte cadendo sotto. Ci sono anche opzioni di localizzazione atipiche che sono raramente incontrate e causano difficoltà durante l'intervento chirurgico.

Colon (due punti)

Una continuazione del tubo digerente è il colon lungo. Circonda i loop di tenua intestinale, che si trovano nel piano inferiore della cavità addominale.
Il suo inizio è il colon ascendente, ha una lunghezza di 20 cm, ci sono anche varianti più corte (circa 12 cm). Dal cieco, è separato da solchi che corrispondono sempre alle briglie situate nell'angolo ileo-cecale. La sua superficie posteriore non ha una membrana sierosa ed è adiacente alla parete addominale posteriore, mentre raggiunge la parte inferiore del lobo epatico destro. Lì gira a sinistra, formando una curva epatica. È poco profondo, a differenza della splenica.

La sua continuazione è un colon trasverso, che può raggiungere i 50 cm di lunghezza. È diretto leggermente obliquamente, nella regione dell'ipocondrio sinistro. Inizia al livello della decima cartilagine costale. Nel mezzo, questa sezione si incurva, formando così la lettera "M" insieme ad altre parti del colon. Dal muro del peritoneo alla sezione trasversale c'è il mesentere, che lo copre da tutti i lati, cioè l'intestino è intraperitoneale.

Il punto di transizione della parte trasversale nella discesa è la curva splenica, situata immediatamente sotto il polo inferiore della milza.

La parte discendente si trova sul bordo della parte posteriore dell'addome. La sua parete di fondo non ha sierosa e si trova di fronte al rene sinistro. A livello della cresta iliaca sinistra entra nel colon sigmoideum. La sua lunghezza media è di 23 cm, il diametro è di circa 4 cm, il numero di chiusure e la loro dimensione diminuisce gradualmente.

Sigmoide (colon sigmoideum)

Palpato nella fossa iliaca sinistra, forma due anelli (prossimale e distale). Il ciclo prossimale è diretto verso il basso e le bugie distali sul muscolo principale dello psoas, rivolte verso l'alto. Il colon sigmoideum stesso entra nella cavità pelvica e, approssimativamente a livello della terza vertebra sacrale, dà origine al retto.
Sigma è piuttosto lungo, fino a 55 cm, le fluttuazioni individuali sono significative (possono variare da 15 a 67 cm). Lei ha il suo mesenterio, il peritoneo è coperto da tutti i lati.

Retto (retto)

  1. Canale anale Stretto, passa attraverso il cavallo, è più vicino all'ano.
  2. Fiala. Più ampio, corre intorno al sacro.

L'intero retto umano si trova nella cavità pelvica, il suo inizio è il livello della terza vertebra sacrale. Finisce con l'ano sul perineo.
La lunghezza varia da 14 a 18 cm, e il diametro è anche modificabile (da 4 a 7,5 cm).

Nella sua lunghezza, ha curve:

  1. sacrale, che giace rigonfiamento sulla superficie posteriore del sacro;
  2. coccige. Di conseguenza, va in giro per il coccige.

L'apertura anale è bloccata dallo sfintere esterno dell'ano, appena sopra la polpa interna si trova. Entrambe queste formazioni garantiscono la conservazione delle feci.

Il retto confina con i seguenti organi:

  1. nelle donne, alla superficie posteriore della vagina e dell'utero;
  2. negli uomini - alle vescicole seminali, alla prostata, alla vescica.

Questa parte dell'intestino umano svolge le seguenti funzioni: completa la scissione dei residui di cibo con enzimi che non vengono digeriti nei reparti soprastanti, forma masse fecali e il suo succo ha le stesse proprietà enzimatiche del succo di tenue intestinale, solo in misura minore.

Anatomicamente, si trova su due piani: sopra il diaframma del bacino e sotto di esso. Il retto pelvico è costituito da parti ampollari e sovrampulari e il retto perineale è il canale anale. Finisce con l'ano.

Anatomia del tratto gastrointestinale umano

L'attività umana dipende dall'energia che entra nel corpo dal tratto gastrointestinale. Questo è il sistema più importante costituito da molti dipartimenti e organi cavi, e l'interruzione del suo lavoro porta a seri problemi di salute. Come funziona il tratto gastrointestinale umano e quali sono le caratteristiche delle sue attività?

Funzioni del sistema gastrointestinale

Il tratto gastrointestinale ha molte funzioni che sono associate con l'assorbimento e la digestione del cibo, così come il ritiro dei suoi residui all'esterno.

Questi includono:

  • macinando il cibo, promuovendolo attraverso le sezioni iniziali del sistema, spostandolo lungo il tubo esofageo verso altri reparti;
  • produzione di sostanze necessarie per la normale digestione (saliva, acidi, bile);
  • trasporto di sostanze benefiche, che si formano come risultato della scissione di prodotti alimentari, nel sistema circolatorio;
  • rimozione dal corpo di tossine, composti chimici e scorie che entrano nel corpo con cibo, farmaci, ecc.

Inoltre, alcune sezioni del tratto gastrointestinale (in particolare, lo stomaco e l'intestino) sono coinvolte nella protezione del corpo dai patogeni - emettono sostanze speciali che distruggono batteri e microbi e fungono anche da fonte di batteri benefici.

Dal momento in cui il cibo viene consumato e fino a quando il residuo non digerito viene tolto, ci vogliono circa 24-48 ore, e durante questo tempo riesce a superare 6-10 metri del percorso, a seconda dell'età della persona e delle caratteristiche del suo corpo. In questo caso, ciascuno dei reparti svolge la sua funzione e allo stesso tempo interagisce strettamente tra loro, garantendo in tal modo il normale funzionamento del sistema.

I dipartimenti principali del tubo digerente

I reparti più importanti per la digestione degli alimenti includono la cavità orale, l'esofago, la cavità gastrica e l'intestino. Inoltre, un certo ruolo in questi processi è svolto dal fegato, dal pancreas e da altri organi che producono sostanze ed enzimi speciali che contribuiscono alla disgregazione del cibo.

Cavità orale

Tutti i processi che si verificano nel tratto digestivo, hanno origine nella cavità orale. Dopo essere entrato in bocca, viene masticato e i processi nervosi presenti sulla membrana mucosa trasmettono segnali al cervello, grazie ai quali una persona distingue il gusto e la temperatura del cibo e le ghiandole salivari iniziano a funzionare vigorosamente. La maggior parte delle papille gustative (papille) sono localizzate nella lingua: i capezzoli sulla punta riconoscono il sapore dolce, i recettori della radice percepiscono il gusto amaro e le parti centrale e laterale percepiscono il gusto acido. Il cibo si mescola con la saliva e si divide parzialmente, dopo di che si forma un nodulo di cibo.

Anatomia della cavità orale umana

Alla fine del processo di formazione del nodulo, i muscoli della faringe entrano in movimento, a seguito del quale entra nell'esofago. La faringe è un organo mobile cavo costituito da tessuto connettivo e muscoli. La sua struttura non solo contribuisce al progresso del cibo, ma impedisce anche il suo ingresso nel tratto respiratorio.

esofago

Una cavità elastica morbida di forma allungata, la cui lunghezza è di circa 25 cm. Collega la gola allo stomaco e passa attraverso la parte cervicale, toracica e parzialmente attraverso la sezione addominale. Le pareti dell'esofago sono in grado di allungarsi e contrarsi, il che garantisce una spinta senza ostacoli del grumo di cibo attraverso il tubo. Per facilitare questo processo, è importante masticare bene i cibi: per questo, acquisisce una consistenza semi-liquida e rapidamente entra nello stomaco. La massa liquida passa l'esofago in circa 0,5-1,5 secondi e per i cibi solidi ci vogliono circa 6-7 secondi.

stomaco

Lo stomaco è uno degli organi principali del tratto gastrointestinale, che è destinato a digerire i grumi di cibo che sono caduti in esso. Ha l'aspetto di una cavità leggermente allungata, la lunghezza è di 20-25 cm e la capacità è di circa 3 litri. Lo stomaco si trova sotto il diaframma nell'addome epigastrico e la sezione di uscita è fusa con il duodeno. Direttamente nel punto in cui lo stomaco passa nell'intestino, vi è un anello muscolare chiamato sfintere, che si restringe trasportando il cibo da un organo all'altro, impedendogli di tornare nella cavità dello stomaco.

La peculiarità della struttura dello stomaco è l'assenza di fissazione stabile (è attaccata solo all'esofago e al duodeno), per cui il suo volume e la sua forma possono variare a seconda della quantità di cibo mangiato, dello stato dei muscoli, degli organi vicini e di altri fattori.

Nei tessuti dello stomaco sono ghiandole speciali che producono un fluido speciale - succo gastrico. È costituito da acido cloridrico e una sostanza chiamata pepsina. Sono responsabili per l'elaborazione e la divisione del cibo che proviene dall'esofago al corpo. Nella cavità gastrica, i processi di digestione dei prodotti alimentari non sono attivi come in altre parti del tratto gastrointestinale - il cibo viene miscelato in una massa omogenea e, a causa dell'azione degli enzimi, si trasforma in un nodulo semi-liquido, che viene chiamato chimo.

Dopo che tutti i processi di fermentazione e macinazione del cibo sono stati completati, il chimo è spinto nel piloro e da lì entra nella regione intestinale. Nella parte dello stomaco dove si trova il guardiano, ci sono diverse ghiandole che producono sostanze bioattive - alcune di esse stimolano l'attività locomotoria dello stomaco, altre influenzano la fermentazione, cioè la attivano o la riducono.

Anatomia dello stomaco: afflusso di sangue

intestini

L'intestino è la parte più grande del sistema digestivo e allo stesso tempo uno dei più grandi organi del corpo umano. La sua lunghezza può arrivare da 4 a 8 metri a seconda dell'età e delle caratteristiche individuali del corpo umano. Si trova nella regione addominale e svolge diverse funzioni contemporaneamente: la digestione finale del cibo, l'assorbimento dei nutrienti e la rimozione dei residui non digeriti.

Il corpo consiste di diversi tipi di intestini, ognuno dei quali svolge una funzione speciale. Per la normale digestione, è necessario che tutti i reparti e le parti dell'intestino interagiscano tra loro, quindi non ci sono partizioni tra di loro.

Per l'assorbimento delle sostanze essenziali per il corpo, che si verifica nell'intestino, i villi sono responsabili, coprendo la loro superficie interna - abbattono vitamine, grassi di processo e carboidrati. Inoltre, l'intestino svolge un ruolo importante nella normale funzione del sistema immunitario. Esistono batteri utili che distruggono i microrganismi estranei e le spore fungine. Nell'intestino di una persona sana, il numero di batteri benefici è maggiore di quello delle spore di funghi, ma quando si verificano malfunzionamenti, iniziano a moltiplicarsi, il che porta a varie malattie.

L'intestino è diviso in due parti: una sezione sottile e spessa. Non esiste una chiara divisione del corpo in parti, ma esistono ancora alcune differenze anatomiche tra di esse. Il diametro degli intestini della sezione spessa è in media 4-9 cm, e quello sottile - da 2 a 4 cm, il primo ha una tonalità rosa, e il secondo è grigio chiaro. La muscolatura della sezione sottile è liscia e longitudinale, e nel denso presenta rigonfiamenti e scanalature. Inoltre, vi sono alcune differenze funzionali tra di loro: i nutrienti essenziali vengono assorbiti nell'intestino tenue, mentre nell'intestino crasso si verificano la formazione e l'accumulo di feci, nonché la scissione delle vitamine liposolubili.

Colon Anatomy

Intestino tenue

L'intestino tenue è la sezione più lunga dell'organo che va dallo stomaco all'intestino crasso. Svolge diverse funzioni - in particolare, è responsabile dei processi di scissione della fibra alimentare, della produzione di numerosi enzimi e ormoni, dell'assorbimento di sostanze benefiche e consiste di tre parti: il duodeno, il digiuno e l'ileo.

La struttura di ciascuno di essi, a sua volta, include i muscoli lisci, connettivi ed epiteliali, che si trovano in diversi strati. La superficie interna è rivestita di villi che favoriscono l'assorbimento degli oligoelementi.

Come funziona l'intestino umano, la sua struttura e funzione

L'intestino umano è una delle più grandi aree del corpo. Occupa quasi tutta la cavità addominale. La funzione principale del corpo è la digestione del cibo e l'assimilazione dei nutrienti benefici. Come si presenta il canale intestinale e a cosa serve? Capiremo.

Il concetto di canale intestinale

L'intestino di un adulto è progettato in modo che possa adattarsi alla cavità addominale. È uno dei più grandi organi in cui si osservano la digestione e l'assorbimento dei componenti benefici. Tale processo viene effettuato grazie ai villi. Producono determinati tipi di ormoni.

I villi speciali si trovano negli strati interni dell'intestino. Questa disposizione consente di abbattere più vitamine, carboidrati e grassi. Sono anche responsabili della normale mobilità delle strutture muscolari del corpo, che fornisce cibo attraverso il canale intestinale.

A tutto ciò, l'intestino è uno dei luoghi più importanti nell'organizzazione del sistema immunitario. È colonizzato da batteri benefici che aiutano a combattere gli agenti infettivi.

La lunghezza dell'intestino umano varia in media da 4 a 8 metri. Ma non importa quale valore ha, la cosa principale è che questo dipartimento dovrebbe essere protetto dagli effetti di fattori meccanici e chimici.

La struttura dell'intestino umano include le arterie. Gioca anche un ruolo importante, perché il sangue scorre attraverso di loro, che arricchisce l'organo con l'ossigeno. Nel canale alimentare ci sono tre grandi aorta. Si trovano nella regione superiore, inferiore e tronco celiaco. Secondo loro, la circolazione del sangue.

Funzioni del tratto digestivo

Molti sono interessati alla questione di quanti metri l'intestino è lungo. Ma le funzioni non dipendono dalla dimensione dell'intestino. Nel lavoro del canale intestinale non allocare una singola funzionalità.

Prima di tutto, il corpo è responsabile della funzione immunitaria. Ha una flora abitata da batteri benefici. Aiutano a combattere agenti infettivi che causano varie malattie.

La seconda funzione importante è la digestione del cibo. Enzimi e succo gastrico aiutano ad abbattere grassi, carboidrati, vitamine e peptidi. A causa di ciò, è possibile produrre gli anticorpi necessari. Il resto va allo sgabello.

Devi monitorare la tua salute. La microflora del canale alimentare funge da forte scudo contro vari disturbi. Se il paziente conduce uno stile di vita anormale, i microbi benefici si indeboliscono e iniziano a morire. In questo momento iniziano a verificarsi processi putrefattivi, riproduzione di batteri nocivi e intossicazione del corpo.

Anche la flora utile aiuta a proteggere le persone dal verificarsi di reazioni allergiche. Se avvengono processi putridi, sulla pelle compaiono varie eruzioni cutanee. Per prevenire tale condizione, è necessario visitare i medici il più spesso possibile. Durante l'esame del paziente, il medico ha schemi speciali che consentono di identificare la causa della malattia e i problemi nel canale intestinale.

Il lavoro del canale intestinale

Dove si trova l'intestino negli umani, quasi tutti sono a conoscenza. Ma non tutti comprendono il principio del suo lavoro. La funzione digestiva inizia nell'intestino tenue. Il cibo arriva direttamente dallo stomaco. Durante questo, il pancreas secerne speciali enzimi che aiutano la digestione.

L'intestino tenue rompe grassi e carboidrati. È in esso l'assorbimento di acqua, vitamine e minerali. A causa della riduzione delle strutture muscolari, il cibo si sposta e entra nella zona del colon. In questa sezione c'è una scissione di elementi difficilmente solubili e la formazione di masse fecali.

Quando questo processo finisce, tutto entra nel retto ed esce naturalmente.

L'anatomia dell'intestino a prima vista sembra semplice. Ma il piccolo e il grosso intestino sono divisi in diverse sezioni.

La struttura dell'intestino tenue

La regione dell'intestino tenue è la più lunga di tutte. Qual è la lunghezza dell'intestino in un adulto? Questa sezione inizia dallo stomaco e termina all'inizio dell'intestino crasso. La lunghezza media varia da un metro e mezzo a quattro metri.

Consiste di tre aree principali, che includono:

  • duodeno. Questa zona è considerata l'inizio dell'intestino tenue. La sua lunghezza raggiunge i 30 centimetri. Inizia dallo stomaco, evitando così la cistifellea e il pancreas. Questo nome è stato dato a lui a causa della sua piccola lunghezza, che è stata misurata con un dito. Svolge diverse funzioni di base sotto forma di secretoria, evacuazione e motore;
  • digiuno. Occupa l'intera area superiore. Questo nome è stato dato per il suo vuoto interiore. Il tessuto mucoso è ricoperto da muscoli lisci, che consistono in uno strato esterno, longitudinale e interno. Spesso soffre di enterite, ascariasis, neoplasie;
  • ileo. Questa zona si trova nell'addome inferiore. La sua lunghezza media in un adulto è di 2-2,8 metri. Tuttavia, nelle donne è leggermente più corto a causa della posizione nella cavità addominale dell'utero. L'ileo è responsabile della contrazione e della segmentazione. C'è una caratteristica nella forma della produzione di neurotensina. Agisce come regolatore del regime alimentare e del bere.

L'intestino tenue ha un diametro più sottile rispetto all'intestino crasso. Pertanto, si ritiene che soffra il più delle volte dall'esposizione a sostanze nocive.

Vista dell'intestino crasso

L'intestino crasso completa il tratto gastrointestinale. Quanti metri di budello umano? Il diametro dell'intestino crasso varia da 4 a 10 centimetri, mentre la lunghezza non supera 1,5-2 metri. La membrana mucosa nella sua composizione ha gli stessi strati dell'intestino tenue.

  1. Cieco. Ha una piccola appendice, che in pratica è chiamata appendice. Grazie al suo lavoro diminuisce l'impatto di sostanze nocive e agenti batterici. Sulla mucosa è la ghiandola lyuberconic. Protegge una persona dallo sviluppo di appendicite e dalla formazione di tumori. Se un determinato reparto è interessato, si verificano gravi malattie.
  2. Il colon È considerato uno dei siti principali, ma non ha un setto. Questo dipartimento è grande, ma non partecipa alla digestione di cibo, passaggio e assimilazione. Ma è nel colon che l'acqua e gli elettroliti sono assorbiti. Tutto ciò che non è digerito, si forma nelle feci. La lunghezza dell'intestino crasso è di circa un metro e mezzo.
  3. Colon sigmoide. Questa parte del canale intestinale è una delle più importanti, e se i processi infiammatori non vengono curati in tempo, l'intero tratto digestivo ne risentirà. La lunghezza di questa area è di 70 centimetri e si trova nella regione del lato destro. Il colon sigmoideo, come una spugna, assorbe tutte le sostanze nocive, l'acqua, le vitamine.
  4. Il retto Questo sito è definitivo. La sua lunghezza è di soli 15 centimetri. Il retto funge da serbatoio nel quale viene immagazzinato il cibo trasformato. In modo che le feci non escano, sono trattenute dai muscoli del diaframma.

Spesso, questo reparto colpisce la malattia sotto forma di stitichezza, diarrea, colite, invaginazione intestinale. Questo è attribuito al fatto che le persone sono sempre più sedentarie, poco nutrite e hanno abitudini distruttive.

Differenze nell'intestino tenue e crasso


Entrambi i dipartimenti sono coinvolti nella digestione del cibo. Tra di loro non ci sono partizioni, quindi l'intestino non può essere diviso. Ma ci sono molte differenze tra l'intestino tenue e quello crasso:

  1. Il diametro nell'intestino crasso è due volte più grande.
  2. L'intestino tenue ha una sfumatura rosata e il colon ha un colore grigio-cenere.
  3. La struttura muscolare dell'intestino tenue è liscia e longitudinale. E l'intestino crasso è coperto da sporgenze e solchi.
  4. Nel colon, ci sono processi di riempimento.
  5. L'intestino crasso ha una membrana mucosa di circa 6 centimetri. Nell'intestino tenue, è molto più piccolo.

A tutto ciò, queste due divisioni si differenziano per funzionalità. L'intestino tenue inizia a funzionare molto prima dell'ingestione di cibo. Allo stesso tempo, è in esso che avviene l'assimilazione di elementi importanti. L'intestino crasso è responsabile della formazione di masse fecali.

Possibili malattie dell'intestino tenue

Quando le malattie dell'intestino tenue si verificano spesso sintomi come:

  • dolore nell'addome;
  • sgabelli sciolti;
  • ribollente nel canale intestinale;
  • gonfiore e pesantezza allo stomaco;
  • la voglia di defecare;
  • perdita di peso;
  • sbiancamento e desquamazione della pelle;
  • frequente dolore alla testa.

Questi sintomi possono parlare di gravi malattie sotto forma di:

  • enteriti;
  • intolleranza ai carboidrati;
  • malattie vascolari intestinali;
  • reazioni allergiche;
  • formazioni tumorali;
  • celiachia

Tutte queste malattie influenzano negativamente il lavoro dell'intero canale digestivo. Allo stesso tempo i processi patologici possono avere sia forme acute che croniche.

Disturbi del colon

L'intestino crasso è considerato una parte più vulnerabile. Il più delle volte soffre di varie malattie, poiché i primi sintomi sono praticamente assenti. Le caratteristiche principali includono flatulenza, stitichezza, diarrea, brontolio e dolore nella regione anorettale.

  • Malattia di Crohn;
  • colite ischemica;
  • lo sviluppo di formazioni tumorali;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • diverticolite.

Allo stesso tempo, le malattie possono essere sia congenite che acquisite. In questi casi è possibile un aumento della lunghezza del colon sigmoideo o dell'ipertrofia dell'intestino crasso.

Qualsiasi deformazione può portare alla rottura del canale digerente, quindi tutti dovrebbero sapere come appare il corpo.

Come funziona l'intestino umano? La struttura e la funzione dell'intestino

L'intestino umano è uno degli organi più importanti, in quanto non solo ci fornisce le sostanze nutritive, ma rimuove anche i composti dannosi dal corpo e sostiene l'immunità. Così complesso nella sua struttura e nelle sue funzioni, richiede tuttavia un'attenzione e un'attenzione attente alle sue condizioni. Per rispondere alla domanda di quanti metri può formare l'intestino di un adulto, è necessario selezionare la sua struttura determinando la lunghezza di ciascuna sezione.

Struttura intestinale

Essendo un organo intero, l'intestino è composto da diverse divisioni, che si susseguono l'una nell'altra, è:

  • duodeno;
  • intestino tenue;
  • intestino crasso;
  • retto.

L'intestino di una persona, la cui fotografia è presentata sopra, ha un complesso dispositivo anatomico. Tutti i principali dipartimenti sono chiaramente visibili qui.

Se consideriamo più in dettaglio, l'anatomia dell'intestino umano è una sezione più piccola:

  • duodeno;
  • il digiuno e ileo;
  • cieco;
  • due punti ascendenti e discendenti;
  • sigmoide e retto;
  • ano.

L'intestino umano inizia immediatamente dopo lo stomaco e si unisce a esso. E finisce con un orifizio anale - ano. Essendo parte integrante del tratto digestivo, l'intestino interagisce strettamente con tutti gli organi al suo interno. È nelle sezioni intestinali che la bile entra dalla cistifellea, mentre fornisce allo stomaco acido cloridrico per la decomposizione primaria del cibo ingerito. Avendo una struttura e uno scopo complessi e diversi, svolge una delle funzioni più importanti nella vita di una persona.

Quindi, la lunghezza totale dell'intestino in un adulto è di circa 7-9 metri, mentre in un neonato la sua lunghezza è di 3,5 metri. Man mano che cresce con una persona, la sua posizione può variare con l'età. Anche il diametro e la forma dell'intestino cambiano, aumentando ed espandendosi con l'età.

Funzioni dell'intestino umano

L'intestino fa parte della struttura dell'apparato digerente e fa parte del sistema immunitario umano. Ha luogo processi così importanti come:

  • digestione del cibo;
  • estrazione di micronutrienti e acqua dal cibo;
  • sintesi ormonale;
  • l'immunità è formata;
  • tossine e composti pericolosi sono eliminati.

Come funziona l'intestino umano

Come l'esofago e lo stomaco, l'intestino lavora con le contrazioni peristaltiche, spingendo il contenuto verso la sua estremità, cioè l'ano. Durante questo movimento, il chimo viene trattato con succhi intestinali e diviso in amminoacidi e altri composti più semplici. In questo stato, possono essere assorbiti nella parete intestinale ed entrare nel sangue, attraverso il quale nutrienti ed energia sono trasportati in tutto il corpo. La parete intestinale è composta da quattro strati:

  • membrana sierosa esterna dell'intestino;
  • strato muscolare;
  • sottomucosa;
  • mucosa intestinale.

Questi strati sono i conduttori di nutrienti preziosi per il corpo e svolgono anche il ruolo di uno scambiatore di energia. L'intestino è l'organo più grande del corpo umano. Proprio come i polmoni forniscono ossigeno al corpo dal mondo esterno, l'intestino umano funge da condotto tra il sangue e l'energia consumata. La foto qui sotto mostra che l'afflusso di sangue a questo organo avviene attraverso i tre rami principali dell'aorta addominale.

La peristalsi è molto varia, le contrazioni possono essere ritmiche, pendolari, figurative peristaltiche e antiperistaltiche, tattiche. Tali movimenti dei muscoli intestinali permettono non solo di promuovere le masse verso l'uscita, ma anche di mescolare, strofinare e compattare tra loro.

duodeno

Il duodeno è una delle sezioni più corte, ma non meno importante nell'intero sistema digestivo. La lunghezza dell'intestino umano in questa sezione è di circa 21-25 centimetri. È in esso che il cibo in entrata viene diviso nei suoi costituenti: carboidrati, proteine ​​e grassi. Inoltre, il duodeno è responsabile del controllo del rilascio della quantità necessaria di acido cloridrico che penetra nello stomaco e promuove la scomposizione del cibo in frammenti più piccoli. Attraverso la produzione di vari enzimi e il flusso della bile, segnala il resto dell'intestino all'inizio del movimento del cibo dallo stomaco, contribuendo all'inizio della secrezione per l'ulteriore elaborazione del chimo.

Intestino tenue

Immediatamente dopo la fine del duodeno, si uniscono sezioni dell'intestino tenue, il primo del quale è il digiuno, e poi passa senza problemi nell'ileo. Pertanto, questo dipartimento si compone di due parti. La lunghezza dell'intestino tenue umano, comprese tutte le sue parti, varia da 5 a 7 metri. I processi di digestione e assorbimento di sostanze utili hanno luogo in esso. Il trasferimento di energia avviene attraverso il trasferimento di nutrienti e microelementi attraverso le pareti nel sangue. Le pareti dell'intestino tenue secernono speciali enzimi chiamati enterociti, che sono in grado di scomporre il cibo in semplici aminoacidi, glucosio da acidi grassi. Inoltre, per assorbimento nella mucosa intestinale, queste sostanze entrano nel corpo. Il sangue trasmette glucosio e amminoacidi. Gli acidi grassi, a loro volta, entrano nei capillari linfatici, passandoli attraverso il fegato.

L'intestino tenue è molto importante per l'uomo e, nonostante il fatto che l'intero sistema di intestini sia lungo, è proprio senza questa sezione che una persona non può esistere. Tra il piccolo e il grosso intestino si trova la valvola Bauhinia. È una piega muscolare e serve a prevenire il movimento delle masse fecali dall'intestino crasso a quello sottile.

L'intestino tenue umano ha varie larghezze e forme di elementi di collegamento, assicurando la posizione dell'intestino e dei suoi anelli arrotondati, nonché la sua fissazione. Con il loro aiuto, è fissato alla parete addominale posteriore. Nell'intestino tenue passa la massa di vasi sanguigni e linfatici, così come le terminazioni nervose.

Intestino crasso

L'intestino crasso si trova intorno al perimetro di un relativamente sottile e ha una forma simile al telaio, essendo situato più vicino alle cavità addominali. Dopo che il cibo passa attraverso il digiuno e l'ileo, diviso nei più semplici amminoacidi, e dopo che sono stati assorbiti nelle pareti intestinali e nel sangue, il resto della massa, che si basa su fibre e cellulosa, entra in questa sezione. La funzione principale dell'intestino crasso è l'assorbimento di acqua dalla massa residua e la formazione di masse fecali dense per la rimozione dal corpo. Tuttavia, i processi di digestione continuano a verificarsi in esso.

L'intestino crasso umano è saturo di vari microrganismi che facilitano il trattamento di sostanze che non possono essere assorbite nel corpo umano. Qui vivono diversi tipi di lattobacilli, bifidobatteri e alcuni tipi di E. coli. Il contenuto e la concentrazione di tali batteri sono responsabili della salute dell'intestino e della sua microflora. Se uno qualsiasi dei tipi di microrganismi diminuisce di numero o scompare del tutto, allora la dysbacteriosis si sviluppa nel corpo. Può verificarsi in forme piuttosto gravi e contribuisce allo sviluppo e alla riproduzione di microbi e funghi patogeni, che non solo riduce il livello di immunità in generale, ma può anche avere gravi conseguenze per la salute del corpo.

La struttura dell'intestino umano della sezione spessa comprende le seguenti budella:

  • cieco;
  • colon ascendente;
  • giusta piegatura del colon;
  • colon trasverso;
  • due punti discendenti;
  • colon sigmoide.

L'intestino crasso è molto più corto dell'intestino tenue e ha una lunghezza compresa tra uno e mezzo e due metri. Di diametro varia da 7 a 10 centimetri.

appendice

Un'appendice è un processo vermiforme del cieco, che fa parte dell'intestino crasso, che può essere localizzato verso il basso o fino al fegato. L'appendice svolge la funzione di conservare i tessuti linfoidi che costituiscono il sistema immunitario. Inoltre accumula batteri benefici della microflora dell'intestino crasso, che, quando si manifesta la disbatteriosi, è un deposito di riserva per loro. Durante l'uso di antibiotici che uccidono l'ambiente batterico dell'intestino crasso, la microflora dell'appendice non è influenzata. Pertanto, le persone con un'appendice remota sono molto più difficili da sperimentare nello stato di dysbacteriosis. È una specie di incubatrice per lo sviluppo di Escherichia coli, bifidobatteri e lattobacilli.

Il processo vermiforme non ha dimensioni standard e può variare a seconda della singola struttura del tubo digerente. La lunghezza dell'intestino in un adulto nell'abduzione dell'appendice è di 7-9 centimetri e di diametro fino a 1 centimetro. Tuttavia, la sua lunghezza può essere da 1 centimetro a 23, che sarà la norma. Nel punto di transizione nell'intestino crasso, l'appendice presenta una piccola piega di membrana mucosa, che è una barriera contro l'ingresso di chimo. Se questo lembo non è abbastanza grande e non lo protegge dall'essere colpito da masse in movimento, si verifica il suo riempimento e l'infiammazione, che è una malattia chiamata appendicite. In questo caso, viene utilizzata la rimozione chirurgica dell'appendice.

retto

Alla fine del colon c'è un'altra sezione - il retto. Attraverso le sue masse fecali si accumulano, si formano e si producono all'esterno. L'uscita dal retto si trova nella zona pelvica e termina con l'ano. La lunghezza dell'intestino umano in questo piombo è da 13 a 23 centimetri e di diametro da 2,5 a 7,5 centimetri.

Il retto, nonostante le sue piccole dimensioni, si compone di diverse sezioni:

  • nadampulyarny;
  • ampolla rettale;
  • regione perineale;
  • post anali;
  • interno, quindi sfintere esterno;
  • seni e seni anali.

La struttura della parete intestinale

L'intestino umano ha una struttura a strati che fornisce le sue funzioni di peristalsi, la secrezione di enzimi e succhi e lo scambio di sostanze con il resto del corpo. Le pareti sono composte da quattro strati:

  • mucose;
  • base submucosa;
  • strato muscolare;
  • strato sieroso esterno.

La mucosa dell'intestino tenue è costituita da villi, che forniscono un'interconnessione con la superficie dell'intestino e il sistema circolatorio.

Lo strato muscolare è costituito da uno strato circolare interno circolare e uno longitudinale esterno.

La mucosa dell'intestino crasso non ha villi, ma è costituita da script e pieghe mucose.

La struttura dell'intestino umano può essere facilmente riconosciuta per colore. La sezione spessa ha una sfumatura grigia, mentre l'intestino tenue è rosa.

Malattia intestinale

Tutte le sezioni dell'intestino possono essere influenzate da processi infiammatori delle mucose e delle pareti intestinali. Tali processi infiammatori possono essere localizzati e diffusi su tutta la lunghezza di un reparto o dell'intero intestino nei casi più gravi.

Nella pratica medica, ci sono tali malattie intestinali umane:

Queste malattie sono di natura infiammatoria e differiscono nella localizzazione nell'intestino. Tuttavia, con lunghi processi infiammatori, possono trasformarsi in forme gravi, come febbre tifoide, tubercolosi o dissenteria. Nei processi infiammatori, viene disturbata non solo la struttura anatomica delle membrane mucose, le proprietà peristaltiche, ma anche l'azione funzionale dell'intestino.

  1. Quando le violazioni nell'attività della peristalsi, vale a dire la funzione di promuovere il cibo attraverso l'intestino, si verificano malattie come diarrea o costipazione. Queste malattie sono molto pericolose, poiché in caso di stitichezza, le sostanze nocive non vengono rimosse dall'intestino e iniziano ad essere assorbite nel flusso sanguigno, causando intossicazione generale del corpo. E con la diarrea, i nutrienti non hanno il tempo di essere assorbiti nel sangue e il corpo non li assorbe.
  2. Flatulenza. Oltre alla peristalsi, i gas prodotti durante l'attività dei microrganismi contenuti nell'intestino crasso sono coinvolti nel processo di spostamento del chimo. Quando una persona mangia cibi che sono soggetti a processi di fermentazione, i gas vengono rilasciati in eccesso e non vengono eliminati in modo naturale. Questo provoca flatulenza, che di solito si verifica con l'ostruzione intestinale.
  3. La natura del dolore addominale può essere variata. Questi possono essere tirando, tagliando, pugnalando, dolorando o altri tipi di dolore. Tutte queste specie sono chiamate coliche. Il dolore può verificarsi in diverse parti dell'intestino e indicare la presenza di malattie, l'insorgenza di processi infiammatori.
  4. L'emorragia intestinale può essere scatenata dalla presenza di gravi malattie come dissenteria, tubercolosi o febbre tifoide, nonché emorroidi, ulcere duodenali e colite ulcerosa. Alla prima occorrenza delle secrezioni di sangue nelle masse fecali, è necessario cercare con urgenza l'aiuto di un medico.
  5. Enterocolite acuta, gastroenterocolite. Malattie come l'enterite spesso presentano comorbilità come la colite e la gastrite. Si verificano sotto l'azione di E. coli. Se aumentano di numero o degenerano in batteri nocivi, possono verificarsi malattie infettive chiamate enterocolite. La ragione di tale rinascita o riproduzione eccessiva di Escherichia coli è l'arrivo di un ambiente favorevole per il suo sviluppo - questo è cibo di scarsa qualità. In questo caso, c'è un avvelenamento che può indossare forme pesanti.
  6. Enterite cronica e colite. Si verificano con frequenti violazioni della dieta, congestione venosa intestinale, frequente stitichezza o diarrea. Il trattamento consiste nell'eliminare le cause del loro verificarsi.
  7. Sindrome dell'intestino irritabile. È causato da ipersensibilità dell'intestino, che reagisce a cambiamenti nervosi nello stato del corpo. Le masse che si trovano nell'intestino possono essere rapidamente indirizzate all'uscita o inviate nella direzione opposta. Tali stati possono provocare situazioni nervose, anche nelle circostanze di vita più comuni, come il ritardo nel lavoro, una chiamata alle autorità, una cena celebrativa, un incontro importante, esperienze personali. Questa è una malattia abbastanza comune, la cui natura è ancora sconosciuta. Il trattamento di tale disturbo comporta l'intervento di psichiatri e psicologi.

L'intestino umano viene esaminato utilizzando questi metodi di ricerca:

  • RM o ecografia intestinale;
  • tomografia computerizzata;
  • Raggi X;
  • sigmoidoscopia;
  • analisi delle feci;
  • palpazione dell'addome del paziente.

Sapendo quanti metri l'intestino di un adulto, e quale carico funzionale porta, si può apprezzare l'importanza di mantenerlo sano per preservare la propria immunità e rafforzare la funzione protettiva del corpo. È importante ricordare che è molto semplice disturbare il fragile equilibrio della microflora senza prendersi cura della qualità del cibo consumato. Tuttavia, è molto difficile ripristinare questo equilibrio ed eliminare le conseguenze del suo verificarsi. Pertanto, è estremamente importante prendersi cura della propria salute e consultare un medico in modo tempestivo.

Caratteristiche strutturali dell'intestino crasso umano

Nella struttura dell'intestino crasso umano ci sono cinque divisioni, ognuna delle quali, in assenza di patologie, svolge chiaramente determinate funzioni. Inoltre, i muscoli di questa parte del tratto gastrointestinale non sono soggetti alla volontà dell'uomo - essi adempiono la loro missione, secondo la pienezza del cibo digerito. E anche se una persona ha fame e il numero di feci escrete non supera i 30 g (che è estremamente piccolo ad una velocità di 200-500 g), l'intestino funziona ancora.

L'intestino crasso (intestino crasso) si trova nella cavità addominale e nella cavità pelvica segue l'intestino tenue ed è la parte terminale del sistema digestivo. Nell'intestino crasso terminano i processi di digestione, si formano masse fecali che vengono espulse attraverso l'ano. Nell'anatomia dell'intestino crasso umano si distinguono il cieco (con l'appendice), il colon ascendente, il colon trasverso, il colon discendente, il colon sigmoideo e il retto che termina nell'ano.

La lunghezza dell'intestino crasso varia da 1 a 1,65 m, il suo diametro è di 5-8 cm, nella sezione finale è di circa 4 cm. L'intestino crasso si differenzia dall'intestino tenue nelle sue grandi dimensioni trasversali, così come nel rilievo della sua superficie esterna. Sulla superficie esterna del colon, sono visibili tre filamenti longitudinali - nastri del colon (taeniae coli), larghi circa 1 cm ciascuno, formati come risultato delle concentrazioni in queste aree dello strato muscolare longitudinale.

Il nastro mesenterico (taenia mesocolica) corrisponde al punto di attacco all'intestino crasso dei suoi mesenteri (colon trasverso e sigmoideo) o alla linea di attacco dell'intestino alla parete addominale posteriore (colon ascendente e discendente).

La fascia della ghiandola (taenia omentalis) corre lungo il lato anteriore del colon trasverso, dove una grande ghiandola è attaccata ad esso, e continua ad altre parti dell'intestino crasso. Il nastro libero (taenia libera) si trova sul lato anteriore libero del colon ascendente, discendente e sigmoideo, sul lato inferiore del colon trasverso. A livello dei nastri omental e liberi, le sporgenze simili a dita della membrana sierosa contenente il tessuto adiposo lasciano la parete del colon.

Questi processi omentali (appendici epiploiche) dell'intestino crasso umano hanno una lunghezza di 4-5 cm. Le protrusioni si formano tra i nastri del colon - haustra del colon (haustra coli), che sono chiaramente visibili sui raggi X. Gaustra nella struttura del colon umano, separati gli uni dagli altri da solchi evidenti, sono formati come risultato di una mancata corrispondenza tra le lunghezze dei nastri longitudinali e le sezioni del colon tra i nastri.

Questa foto mostra la struttura dell'intestino crasso:

Cecum umano

Il cecum (ceco) come divisione dell'intestino crasso è la parte iniziale dell'intestino crasso sotto la confluenza dell'ileo nell'intestino crasso. La lunghezza del cieco è di 6-8 cm, il diametro è di 7.0-7.5 cm. Il cieco si trova nella fossa ileale destra, sui muscoli lombare e grande lombare. Il cieco è coperto con l'intestino da tutti i lati, ma non ha un mesentere. Una delle caratteristiche strutturali di questa sezione dell'intestino crasso è che sul lato posteriore-mediale del cieco in basso, tutti e tre i due punti colonizzati convergono in un punto. In questo luogo l'appendice (appendice vermiformis), che è un importante organo del sistema immunitario, lascia il cieco.

Alla confluenza dell'ileo nei ciechi si trova il foro cieco-ileoide (ostium ileocaecale), che ha la forma di una fenditura orizzontale. Questa apertura nella struttura del cieco dall'alto e dal basso è limitata da due pieghe (labbra) che si estendono nella cavità del cieco, formando la piccola valvola (ileocecale) ileo-cieca (valva ileocaecalis). Anteriormente e posteriormente, le pieghe (labbra) convergono e formano nell'anatomia del grosso intestino una briglia della valvola ileale-cieca (frenulum valvae ileocaecalis). Nello spessore delle pieghe della valvola c'è uno strato circolare di muscolatura, la cui riduzione impedisce il ritorno di masse alimentari dal cieco all'ileo. Leggermente al di sotto della valvola ileo-Icus sulla superficie interna del cieco c'è un'apertura dell'appendice (ostium appendicis vermiformis).

Parti ascendenti e discendenti del colon umano

Il colon ascendente dell'intestino crasso (colon ascendens), coperto con peritoneo dal fronte e dai lati, è una continuazione del cieco verso l'alto nella regione laterale destra della cavità addominale. Sotto la superficie viscerale del lobo destro del fegato, il colon ascendente dell'intestino crasso gira bruscamente a sinistra, formando la flessione destra del colon (flexura coli dextra), e passa nel colon trasverso. La lunghezza del colon ascendente è di 15-20 cm. Dietro questo budello si trova adiacente al muscolo lombare quadratus e al muscolo addominale trasversale, verso il lato anteriore del rene destro, medialmente in contatto con le anse dell'ileo, lateralmente con la parete destra della cavità addominale.

Il colon discendente (il colon discende) inizia dalla curva sinistra del colon, scende e al livello della cresta dell'osso ileale sinistro passa nel colon sigmoideo. Il colon del colon discendente si trova nella parte sinistra della cavità addominale. La lunghezza dell'intestino è di circa 12-15 cm La superficie posteriore di questo intestino è adiacente al muscolo lombare quadratus, il polo inferiore del rene sinistro e il muscolo iliaco. A destra del colon discendente nella struttura dell'intestino crasso ci sono i cappi del digiuno, a sinistra - la parete addominale sinistra. Il peritoneo copre il colon discendente dal fronte e dai lati.

La struttura del colon trasverso e sigmoideo

Il colon trasverso (colon trasverso), avente una lunghezza di 30-85 cm (media 50 cm), si trova trasversalmente nella cavità addominale o si abbassa verso il basso sotto forma di arco e si estende dalla piega destra del colon alla curva sinistra del colon (flexura coli sinistra). Avendo fatto una curva a sinistra, questa sezione dell'intestino crasso passa nel colon discendente. Il colon trasverso è coperto da peritoneo su tutti i lati e ha un mesentere.

Dall'alto al colon trasverso, alla sua curva destra, fegato adiacente, stomaco. La milza è adiacente alla curvatura sinistra dell'intestino, i cappi dell'intestino tenue si trovano nella parte inferiore, dietro il duodeno e il pancreas.

Il colon sigmoideo (colon sigmoideum) nella forma di due o tre anelli si trova nella fossa ileale sinistra. Questa sezione nella struttura dell'intestino crasso si estende dal livello della cresta iliaca in cima al mantello del capo, dove passa nel retto. La lunghezza del colon sigmoideo in un adulto varia da 15 a 67 cm. Il colon sigmoideo è coperto con peritoneo su tutti i lati e ha un mesentere.

Il colon è coperto da una membrana sierosa (o avventizia), sotto la quale si trova la membrana muscolare. Lo strato longitudinale esterno dello strato muscolare non è continuo, forma tre grandi fasci - nastri. Lo strato circolare è continuo, si trova più in profondità. La sottomucosa e la membrana mucosa formano le pieghe semilunari del colon (plicae semi-lunares coli), che si trovano tra i nastri e corrispondono ai confini tra i cannoni. La mucosa contiene molti noduli linfoidi, così come le ghiandole intestinali tubulari e le cellule caliciformi che secernono il muco.

Innervazione del cieco e del colon: i nervi vago, così come il plesso nervoso mesenterico superiore e inferiore autonomo.

Rifornimento di sangue: rami dell'arteria mesenterica superiore (arteria ileale-colon-intestinale, colon-destra e colon-intestinale) e arteria mesenterica inferiore (arteria colica sinistra e sigmoideo-intestinale). Il sangue venoso scorre attraverso le stesse vene nelle vene mesenteriche superiore e inferiore, che sono tributari della vena porta.

I vasi linfatici vengono inviati ai linfonodi ileali-colon-intestinali, ciechi, ai linfonodi mesenterici-colon-intestinali e a quelli mesenterici (sigmoidi).

La struttura del retto del colon

Il retto (retto) dell'intestino crasso, situato nella cavità pelvica, è la parte finale dell'intestino crasso, in cui le masse fecali si accumulano e quindi vengono rimosse dal corpo. La lunghezza del retto in una persona adulta è in media 15 cm, e il diametro varia da 2,5 a 7,5 cm L'osso sacro e il coccige sono situati dietro il retto, di fronte a esso negli uomini sono la ghiandola prostatica, vescica, vescicole seminali e fiale dotti deferenti condotti, nelle donne - l'utero e la vagina.

Nella cavità pelvica lungo l'intera lunghezza del retto si formano due pieghe sul piano sagittale: la curvatura sacrale (flexura sacrale), corrispondente alla concavità del sacro, e la curvatura perineale (flexura perinealis) situata di fronte al coccige e diretta in avanti. Il retto distingue la sua ampolla (ampulla recti), situata a livello del sacro, e il canale anale più stretto (canalis analis), che ha un'apertura nella parte inferiore - l'ano.

Il retto nella sua parte superiore è coperto dal peritoneo da tutti i lati, nella parte centrale - da tre lati, e nel terzo inferiore l'intestino non è coperto dal peritoneo e la sua membrana esterna è avventizia. Lo strato muscolare longitudinale nel retto è solido, le fibre del muscolo che solleva l'ano sono intrecciate in esso sotto. Lo strato muscolare circolare interno nella parte inferiore del canale anale forma un ispessimento - lo sfintere interno (involontario) dell'ano (m Sphincter ani internus). Lo sfintere esterno (arbitrario) dell'ano (T. sphincter ani externus), situato direttamente sotto la pelle, è il muscolo del diaframma pelvico.

La membrana mucosa del retto forma pieghe trasversali e colonne longitudinali. Le pieghe trasversali del retto (plicae transversae recti), nella quantità di due o tre, si trovano nella zona dell'ampolla rettale. Nel canale anale, la membrana mucosa forma 6-10 pieghe longitudinali, che sono chiamate pilastri anali (anali) (columnae anales). Tra queste pieghe nella struttura del retto sono visibili le rientranze - seni anali (anali) (sinus anales), che sono in fondo limitati dagli innalzamenti della membrana mucosa - valvole anali (anali) (valvulae anales). Questi lembi nell'ano si trovano sullo stesso livello e formano una linea rettale-anale (linea anorectalis).

Innervazione: nervi interni pelvici (parasimpatico) e fibre dei plessi ipogastrici superiore e inferiore (simpatico).

Rifornimento di sangue: rami dell'arteria rettale superiore (dall'arteria mesenterica inferiore), così come le arterie rettali medie e inferiori (dall'arteria ileale interna). Il sangue venoso scorre nella vena porta (attraverso le vene superiori del mesenterico e del retto inferiore) e nella vena cava inferiore attraverso le vene rettali media e inferiore (affluenti delle vene iliache interne).

I vasi linfatici del retto sono diretti verso i linfonodi interni ileali (sacrali), sub-podortali e superiori del retto.

Guarda la struttura del retto in queste foto: