logo

Atrofia della mucosa gastrica

Atrofia della mucosa gastrica - un processo patologico che si sviluppa a causa dell'infiammazione. Atrofia, si verifica una graduale estinzione delle cellule funzionanti e la loro sostituzione con tessuto cicatriziale, e quindi il suo assottigliamento.

I focolai di atrofia possono essere rilevati in qualsiasi gastrite, ma nella classificazione delle malattie dello stomaco si distingue una forma speciale - gastrite atrofica, per la quale tali cambiamenti sono più caratteristici. È importante che questa malattia sia una patologia precancerosa. Pertanto, tutti i pazienti hanno bisogno di cure e supervisione medica.

Caratteristiche del processo di atrofia

La localizzazione più frequente per atrofia della mucosa gastrica è il terzo inferiore del corpo o l'antro. L'Helicobacter, che vive più vicino alla zona pilorica, è considerato uno dei principali fattori dannosi.

Nella fase iniziale, le cellule ghiandolari (calice) producono acido cloridrico anche in eccesso. Forse questo processo è associato all'effetto stimolante del sistema enzimatico dei batteri.

Quindi la sintesi del succo gastrico viene sostituita dal muco, l'acidità diminuisce gradualmente.

A questo punto, il ruolo protettivo della mucosa è perso. Qualsiasi sostanza chimica alimentare può danneggiare le cellule che rivestono lo stomaco dall'interno. Prodotti tossici e residui di cellule distrutte diventano estranee al corpo.

Nel processo di distruzione è collegato il meccanismo autoimmune. Gli anticorpi sono prodotti su cellule danneggiate, che continuano a combattere il loro stesso epitelio. Un ruolo importante è giocato bloccando i processi di recupero.

In uno stomaco sano, lo strato epiteliale viene aggiornato completamente ogni 6 giorni. Qui, sul terreno, restano vecchie cellule inoperative o vengono sostituite da tessuto connettivo.

In ogni caso, una mucosa atrofizzata non può sostituire il succo gastrico con il muco. C'è un assottigliamento graduale della parete dello stomaco. Praticamente il corpo viene eliminato dalla digestione, la produzione di gastrina aumenta. Il nodulo di cibo penetra nell'intestino tenue non preparato, il che porta al fallimento di altre fasi successive.

Questo processo non finisce qui. Arriva il periodo più pericoloso di cambiamenti atrofici: l'epitelio inizia a produrre le sue cellule simili, ma non vere. Molto spesso possono essere attribuiti all'intestino. Non sono in grado di produrre la secrezione gastrica. Questo processo è chiamato metaplasia e displasia (trasformazione), precede la degenerazione cancerosa.

Le aree atrofizzate sulla membrana mucosa non possono essere completamente ripristinate, ma con l'aiuto del trattamento c'è ancora la possibilità di supportare le restanti cellule funzionanti, compensare la mancanza di succo gastrico e prevenire l'interruzione del processo generale di digestione.

motivi

Le cause più comuni della malattia sono: esposizione a Helicobacter e fattori autoimmuni. I ricercatori hanno proposto di allocare fattori di danno esterni (esogeni) e interni (endogeni) che possono causare cambiamenti atrofici nella mucosa. All'esterno includono sostanze tossiche che entrano nello stomaco e malnutrizione.

Tossico per lo stomaco sono:

  • nicotina, un prodotto di decomposizione dei prodotti del tabacco;
  • particelle di polvere di carbone, cotone, metalli;
  • sali di arsenico, piombo;
  • liquidi contenenti alcool;
  • farmaci dal gruppo Aspirina, sulfonamidi, corticosteroidi.

Il cibo può trasformarsi in fattori esogeni di danno se:

  • una persona mangia cibo in modo irregolare, i periodi di fame si alternano con l'eccesso di cibo;
  • pricipalmente mangi il fast food, i piatti piccanti e grassi, "razioni asciutte";
  • cibo freddo o troppo caldo (gelato, tè) entra nello stomaco;
  • Cibo insufficientemente masticato in bocca per malattie di denti, gengive, povere protesi, mancanza di denti in età avanzata.

Le cause interne includono:

  • eventuali disturbi della regolazione neuro-endocrina delle cellule secernenti che portano alla rottura dei processi di rigenerazione (stress, malattie croniche del sistema nervoso, mixedema, diabete, alterazione della funzione dell'ipofisi e delle ghiandole surrenali);
  • malattie umane comuni che interrompono il flusso sanguigno nella parete dello stomaco e vasi regionali (formazione di trombi, aterosclerosi pronunciata), congestione nelle vene sullo sfondo di aumento della pressione nel sistema portale;
  • insufficienza cardiaca e respiratoria, accompagnata da ipossia tissutale (mancanza di ossigeno);
  • carenza di vitamina B12 e ferro;
  • predisposizione genetica - è una carenza geneticamente determinata di fattori per ripristinare la composizione cellulare della mucosa.

Segni di atrofia

I sintomi di atrofia della mucosa gastrica compaiono tardi quando l'acidità raggiunge lo zero. Più spesso gli uomini giovani e di mezza età sono malati. La sindrome del dolore è assente o molto debolmente espressa, quindi, si rivolgono a un medico nella fase avanzata del processo.

I segni di atrofia non differiscono dai sintomi generali dei disturbi gastrici. I pazienti riportano una sensazione di pesantezza nell'epigastrio subito dopo aver mangiato, a volte nausea, eruttazione, gonfiore, forte brontolio, alito cattivo e sgabello instabile.

Indica segni di digestione compromessa:

  • riduzione del peso;
  • sintomi di beriberi (pelle secca, perdita di capelli, gengive sanguinanti, ulcere della bocca, mal di testa);
  • problemi ormonali, manifesta negli uomini nell'impotenza, nelle donne con ciclo mestruale compromesso, infertilità;
  • irritabilità, pianto, insonnia.

diagnostica

L'atrofia della mucosa gastrica può essere diagnosticata solo visivamente. È stato precedentemente determinato dal medico patologo, chirurgo, e ora l'uso diffuso della tecnologia fibrogastroscopica consente non solo di fissare l'immagine in diverse parti dello stomaco, ma anche di prelevare materiale per l'esame istologico, per suddividere il processo in tipi, gradi di disturbi funzionali.

Istologicamente, l'infiltrazione dei linfociti delle cellule delle cellule della mucosa, la distruzione dell'epitelio ghiandolare, l'assottigliamento del muro, il piegamento alterato sono rilevati. Forse l'aspetto di crepe e erosione.

A seconda delle dimensioni dell'area interessata, ci sono:

  • atrofia focale - aree di atrofia si alternano a tessuti normali sulla membrana mucosa, un tale processo è il più favorevole per il trattamento, perché ci sono ancora cellule in grado di assumere una funzione compensatoria;
  • diffuso - un processo comune pesante, cattura l'intero antrum e sale al cardias, quasi tutte le cellule sono colpite, e la fibrosi solida appare invece dello strato mucoso.

Il numero di cellule sane perse e rimanenti emette il grado di cambiamenti atrofici:

  • luce - il 10% delle celle non funziona, ma il 90% funziona correttamente;
  • media - atrofia cattura fino al 20% dell'area della mucosa gastrica;
  • pesante: più del 20% dell'epitelio è sostituito da tessuto cicatriziale, compaiono cellule trasformate.

A seconda della gravità del processo atrofico, i cambiamenti istologici sono considerati:

  • lievi cambiamenti o subatrofia - la dimensione delle cellule ghiandolari diminuisce, il loro piccolo accorciamento è determinato, altri glandulociti compaiono nelle cellule (formazioni in cui il segreto è sintetizzato), alcuni sono sostituiti da cellule mucose (mucoidi);
  • atrofia moderata - più della metà delle cellule ghiandolari sono sostituite dalla formazione del muco, sono visibili i fuochi della sclerosi, la parte residua dell'epitelio normale è circondata da infiltrazione;
  • disturbi pronunciati - ci sono pochissime cellule ghiandolari normali, si estendono vaste aree di sclerosi, si osservano infiltrazioni di diversi tipi di epitelio infiammatorio, metaplasia intestinale possibile.

Nella diagnosi di patologia non è sufficiente stabilire che la mucosa gastrica è atrofica, per cercare di sospendere il processo, il medico deve conoscere la ragione dei cambiamenti, il grado di disfunzione dell'organo.

Per fare questo, il paziente conduce i seguenti studi: rilevazione di anticorpi contro l'Helicobacterium e il fattore Kastla (componenti di cellule parietali) nel sangue, determinazione del rapporto di pepsinogen I, pepsinogen II (componenti proteici per la produzione di acido cloridrico), il metodo è considerato un marker di atrofia, perché permette di giudicare l'equilibrio intatto ghiandole epiteliali.

È anche necessario studiare la gastrina 17 - sostanze di tipo ormonale che sono responsabili della regolazione endocrina della secrezione delle cellule epiteliali, del loro recupero e della motilità del tessuto muscolare dello stomaco e della pH-metria giornaliera per identificare la natura della produzione di acido.

Quali tipi di gastrite si sviluppano sulla base dell'atrofia epiteliale?

A seconda del grado di sviluppo, localizzazione del processo di infiammazione nello stomaco durante l'atrofia della mucosa, è consuetudine distinguere diversi tipi di gastrite.

superficie

La forma più lieve della malattia. L'acidità del succo gastrico è quasi normale. Si verifica un'abbondante secrezione di muco dalle ghiandole e pertanto viene mantenuta la protezione. Quando l'istologia visibile fenomeni di distrofia.

focale

L'acidità è mantenuta da aree di epitelio sano. La mucosa mostra alternanza di atrofia e sclerosi con tessuto sano. Tra i sintomi sono spesso intolleranti al latte, alle uova. Questo indica il ruolo dei disordini immunitari.

diffondere

La superficie dello stomaco è coperta dalla crescita di cellule immature, buche e rulli, la struttura delle ghiandole mucose è disturbata.

erosivo

Nell'area dell'atrofia c'è una violazione della circolazione del sangue, che dà un quadro di emorragie chiazzate, accumulo di vasi sanguigni. Per pesante con sanguinamento gastrico. È più spesso osservato negli alcolisti, coloro che hanno subito un'infezione respiratoria.

antral

Nominato per la localizzazione primaria della lesione. Differisce dai cambiamenti cicatriziali nella zona antrale, dal restringimento del dipartimento pilorico e dalla propensione ad entrare nel processo ulcerativo.

trattamento

Il problema di come trattare l'atrofia delle mucose dipende dall'azione aggressiva predominante, dalla causa identificata del processo, dalla capacità residua di ripristino (riparazione). Data l'assenza di sintomi gravi, i pazienti sono più spesso trattati in regime ambulatoriale. Le raccomandazioni obbligatorie includono: regime e dieta.

Non è consigliato praticare sport pesanti, è necessario ridurre l'attività fisica a moderare. È necessario interrompere il fumo e bere alcolici, compresa la birra. È vietato assumere arbitrariamente farmaci, inclusi mal di testa e influenza.

Fabbisogni dietetici

La nutrizione del paziente offre una scelta di prodotti che non danneggiano o irritano la mucosa gastrica. Pertanto, è severamente vietato:

  • piatti fritti, affumicati, salati e in salamoia;
  • tè forte, caffè, acqua gassata;
  • gelato, latte intero;
  • pasticceria, paste fresche;
  • spezie, salse, cibo in scatola;
  • legumi.

Si consiglia al paziente di mantenere la nutrizione in piccole porzioni frequenti. Utilizzare piatti al vapore, bolliti, al vapore e al forno. In caso di dolore per diversi giorni, si consiglia di passare a cibo semi-liquido passato (polpette di carne, brodi a basso contenuto di grassi, porridge in acqua, gelatina).

Se il dolore clinico non svolge un ruolo serio, la dieta dovrebbe essere variata, date le limitazioni di cui sopra. consentito:

  • prodotti a base di latte fermentato (panna acida a basso contenuto di grassi, kefir, fiocchi di latte);
  • frittata di uova;
  • verdure al vapore;
  • delle semole più rappresentate sono riso, grano saraceno, farina d'avena;
  • i succhi di frutta sono meglio diluiti con acqua.

Per quanto riguarda l'acqua minerale, il paziente ha bisogno di consultare un medico, poiché la scelta dipende dall'acidità del succo gastrico e può essere diversa nel processo di atrofia.

Terapia farmacologica

Al fine di ripristinare la mucosa gastrica, è necessario liberarsi degli effetti dannosi di Helicobacter se presente e bloccare un possibile processo autoimmune. Per combattere l'infezione batterica si applica un ciclo di eradicazione.

Viene prescritta una combinazione di antibiotici di tetraciclina e penicillina con metronidazolo (Trichopol). Il corso e il dosaggio sono scelti dal medico individualmente.

Per confermare l'efficacia degli studi di controllo sono condotti su Helicobacter. Nella fase iniziale dell'atrofia, quando è possibile aumentare l'acidità, si raccomandano i preparativi degli inibitori della pompa protonica. Sopprimono il meccanismo della produzione di acido cloridrico.

Il gruppo include:

Quando compare uno stato ipo-anacidico, questi rimedi sono controindicati. Acidin-pepsina, viene prescritto succo gastrico per sostituire la propria secrezione. Stimola il processo di rigenerazione di Solcoseryl, iniezioni di Aloe. Per supportare e migliorare la funzione motoria dello stomaco può Domperidone, procinetici.

I preparati a base di bismuto e alluminio (Vikalin, caolino, nitrato di bismuto) proteggono la mucosa da sostanze chimiche e batteri dai prodotti alimentari. Se nel processo diagnostico il carattere dell'umore autoimmune dell'organismo diventa ovvio, al paziente vengono prescritti ormoni corticosteroidi per sopprimere un'eccessiva risposta immunitaria.

Nell'atrofia grave, alla patologia si aggiunge un disturbo nella produzione di enzimi da parte di tutti gli organi coinvolti nella digestione. Pertanto, può richiedere mezzi enzimatici: Panzinorm, Festal, Creonte.

Rimedi popolari e alle erbe

Al metodo popolare di trattamento dovrebbe essere avvicinato attentamente tenendo conto dell'acidità. Con la normale funzione di secrezione, puoi prendere decotti di camomilla, calendula.

Con un ridotto - per la stimolazione della formazione di acido, brodo di fianchi, vengono mostrati succhi diluiti di pomodori, limone, patate. In farmacia, è possibile acquistare erbe con piantaggine, timo, assenzio e erba di San Giovanni. È conveniente usare Plantaglyutsid di phytopreparation. Consiste dell'estratto granulato di piantaggine, prima di prenderlo è diluito in acqua calda.

Il problema più significativo della medicina moderna è l'identificazione dei pazienti e la prevenzione della degenerazione del cancro. È difficile organizzare esami fibrogastroscopici dei pazienti, se sono poco preoccupanti. Molto più attenti alla prevenzione sono i membri della famiglia, in cui non è stato identificato un singolo caso di gastrite atrofica e ci sono morti per cancro gastrico.

Tali pazienti devono essere sottoposti a fibrogastroscopia una volta all'anno, seguire una dieta, smettere di fumare e bere alcolici. Nessuno può essere sicuro delle difficoltà che queste persone dovranno superare nella vita e di come lo stomaco subirà una predisposizione genetica.

Come curare e ripristinare l'atrofia della mucosa gastrica

motivi

L'atrofia della mucosa gastrica è considerata una delle patologie più pericolose del tratto gastrointestinale. Lo sviluppo di una forma cronica di gastrite porta alla morte costante delle cellule e delle ghiandole della mucosa gastrica, che contribuiscono allo sviluppo degli enzimi digestivi, acido cloridrico.

La causa principale della gastrite atrofica è un batterio dannoso Helicobacter pylori. Entra nel corpo attraverso goccioline trasportate dall'aria o con prodotti sporchi. Deposto in superficie, è in grado di rimanere inattivo per molto tempo. Con l'emergere di condizioni favorevoli, inizia a svilupparsi rapidamente, interessando alcune parti dell'epitelio dell'apparato digerente.

Pertanto, può svilupparsi un'atrofia focale della mucosa gastrica. L'Helicobacter pylori è resistente all'ambiente acido di un organo cavo, in quanto può produrre uno speciale enzima che neutralizza la microflora aggressiva. Con la riproduzione attiva dei batteri iniziano a morire cellule ghiandolari e ridotta produzione di succo gastrico, che è necessario per il pieno funzionamento del sistema digestivo.

Molto spesso, i microrganismi si depositano sulle pareti dell'antro di un organo cavo. Per questo motivo, si sviluppa atrofia della mucosa dell'antro. Inoltre, la patologia può svilupparsi a causa di vari disturbi nervosi di una persona. La rottura del sistema nervoso centrale si riflette sempre nel sistema digestivo.

La comunicazione neurale porta a interruzioni nella funzione di fermentazione del corpo, influenzando la violazione della motilità del tratto gastrointestinale e della peristalsi. Lo sviluppo della gastrite atrofica inizia gradualmente, se una persona spesso sperimenta disagio emotivo, è soggetta a esaurimento nervoso e disturbi mentali. Inoltre, lo stato di depressione porta a patologie croniche.

La dieta scorretta è una causa abbastanza comune della manifestazione dei sintomi caratteristici dell'atrofia delle cellule ghiandolari. L'uso di grandi quantità di cibi grassi e piccanti porta all'interruzione del tratto gastrointestinale.

L'assunzione regolare di alcol nello stomaco, il fumo di sigarette può causare irritazione e infiammazione della mucosa. La morte dei tessuti può anche iniziare sotto l'influenza di varie sostanze nella composizione di alcuni farmaci. Gli effetti dei farmaci sono più spesso influenzati dalle persone di età, in quanto vengono prescritti una varietà di farmaci.

La ragione per lo sviluppo della gastrite atrofica può essere una mancanza di vitamine nel corpo (solitamente gruppo B), acidi ascorbici, ferro e altri oligoelementi.
Inoltre, la patologia può svilupparsi sullo sfondo delle attuali malattie che colpiscono i sistemi respiratorio, cardiovascolare ed endocrino. L'atrofia della mucosa gastrica è spesso innescata da candidosi, HIV, citomegalovirus, poliposi, erosione gastrica.

Lavoro alterato del sistema circolatorio, patologia vascolare si riflette sempre nel funzionamento del tratto gastrointestinale, dal momento che l'apporto di ossigeno agli organi digestivi è ridotto. Di conseguenza, i tessuti della membrana mucosa iniziano a spegnersi gradualmente.

Va anche notato che alcune persone possono avere una predisposizione genetica alle malattie dell'apparato digerente. Sono ad alto rischio se i loro genitori hanno una patologia dello stomaco. Interruzione del sistema immunitario o il periodo di riabilitazione dopo il trattamento a lungo termine indebolisce significativamente il corpo. Questo motivo può essere una condizione favorevole per lo sviluppo di batteri nel corpo.

Diagnosi di deviazioni

La maggior parte dei sintomi di atrofia della mucosa gastrica può anche essere caratterizzata da altre malattie dell'apparato digerente. Per iniziare il trattamento corretto, è necessario diagnosticare il paziente e fare una diagnosi di patologia.
Per l'esame vengono utilizzati vari metodi di diagnostica tecnica, esame degli escrementi del paziente, biopsia, analisi del sangue, ispezione visiva e raccolta di dati anamnestici.

Di solito, per la diagnosi vengono utilizzati l'endoscopia, la biopsia, l'esame a raggi X, la radiazione ultrasonica, l'istologia. Se necessario, è possibile utilizzare speciali test acidi che consentono di fissare il livello di acidità nello stomaco. Uno dei metodi efficaci è considerato esofagogastroduodenoscopia (EGD) - sensing, che consente di effettuare una valutazione generale della condizione dell'esofago e del tratto gastrointestinale. Il trattamento del paziente dipenderà dai sintomi che compaiono.

Video "Recover Regeneratively"

Metodo di trattamento

A seconda dello stadio di sviluppo della gastrite atrofica, viene prescritto un trattamento. In una situazione in cui la patologia inizia a trasformarsi in un tumore maligno, è possibile applicare misure radicali. L'intervento chirurgico è accettabile nelle prime fasi della formazione di un cancro. L'intervento chirurgico rimuove la maggior parte delle cellule morte e il tumore che si è sviluppato nello stomaco.

Con il solito corso di atrofia della mucosa vengono prescritti farmaci, che mirano a ripristinare i tessuti del tratto gastrointestinale, stimolando la produzione di succo gastrico da parte delle ghiandole. La maggior parte delle droghe ha lo scopo di eliminare i sintomi attuali della malattia.

Pertanto, il gruppo più rilevante di farmaci è l'anestetico. Un gastroenterologo può prescrivere speciali antispastici per il paziente (Papaverin, No-Spa) e anticolinergici (Gastrozepin, Metatsin). Aiutano ad alleviare gli spasmi muscolari nello stomaco e nel duodeno, alleviare i sintomi del dolore.

Nella gastrite atrofica, la peristalsi e la motilità del tratto gastrointestinale vengono interrotte, pertanto il gastroenterologo prescrive farmaci stimolanti (Mtilium, Zeercal). Migliorano la funzione motoria dello stomaco, accelerando il progresso della massa alimentare in tutto il corpo. Non raccomandato per sanguinamento nel sistema digestivo, durante il periodo di allattamento nelle donne e nella diagnosi di ostruzione intestinale.

Preparazioni di fermentazione Questi sono Creonte e Pancreatina. Se la malattia passa con altre patologie che influenzano il lavoro degli organi digestivi, allo stesso tempo, il corpo può aver bisogno di ulteriori enzimi pancreatici per migliorare la digestione e l'assorbimento delle sostanze.

Con bassa acidità o concentrazione insufficiente di acido cloridrico prodotto, vengono utilizzati Pepsidil e Abomin. Molto spesso, al paziente viene prescritta la terapia vitaminica. L'uso di un complesso di vitamine e minerali può riempire il corpo con elementi in traccia mancanti e migliorare le prestazioni del tratto gastrointestinale. Supportano le condizioni generali del paziente, aiutano ad eliminare i segni di anemia. Tipicamente, il corpo del paziente con atrofia della mucosa gastrica ha bisogno di vitamine del gruppo B, acido folico, ferro e rame.

Un gastroenterologo con ridotta fermentazione delle ghiandole può prescrivere un trattamento con l'uso di acqua minerale. Con la gastrite, l'acqua minerale aiuta anche a reintegrare il corpo con sostanze utili e migliora il funzionamento dello stomaco.

Dieta e nutrizione

È necessario trattare la gastrite atrofica con l'osservanza obbligatoria della dieta e del regime. Questa malattia richiede un consumo regolare di cibo. Il numero di pasti è aumentato fino a sei volte al giorno. E gli intervalli tra loro non dovrebbero superare le 3 ore.

Il paziente può mangiare frutta e verdura fresca e matura. Contengono fibre vegetali, che sono facilmente assorbite dall'organismo e facilitano il lavoro dello stomaco. Puoi mangiare carne magra, cucinare zuppe, brodi da esso.

In caso di atrofia della mucosa con bassa acidità, è auspicabile che il paziente beva succhi acidi diluiti con acqua. Puoi mangiare una piccola quantità di agrumi, uva passa, uva, kiwi, ananas. È necessario abbandonare il cibo dannoso e duro.

Video "Come curare la gastrite"

Nel video imparerai cos'è la gastrite e come affrontarla con il minor danno e le conseguenze per il corpo.

Atrofia della mucosa gastrica

L'atrofia della mucosa gastrica è una grave violazione nel lavoro dell'apparato digerente. Qualsiasi cambiamento nel normale funzionamento dello stomaco può non solo portare allo sviluppo del processo infiammatorio delle pareti mucose, ma anche influenzare immediatamente la condizione del resto degli organi digestivi, causando malfunzionamenti nel pancreas, fegato, colon e intestino tenue.

La gastrite superficiale, che di solito si verifica inizialmente, è una malattia non pericolosa. Tuttavia, la sua innocuità scompare immediatamente quando sfocia in una forma cronica, una delle cui varietà è l'atrofia della mucosa gastrica, o la cosiddetta gastrite atrofica. Maggiori informazioni sulla gastrite atrofica →

Meccanismo di malattia

La gastrite atrofica è un processo degenerativo in cui le ghiandole dello stomaco responsabili della produzione di enzimi e succo gastrico degenerano, essendo successivamente sostituite con tessuto connettivo. Il diradamento dello strato mucoso dell'organo porta gradualmente alla distruzione del processo di digestione del cibo, che influisce negativamente sul lavoro dell'intero organismo. Allo stesso tempo, l'atrofia può interessare solo una delle sezioni dello stomaco, oltre a coprire l'intero organo.

L'atrofia focale della mucosa gastrica è una patologia molto pericolosa, a causa della quale il corpo non riceve più i nutrienti necessari per la sua attività vitale.

La sindrome anemica in via di sviluppo porta ad una forte diminuzione dell'immunità e al rischio di malattie gravi come l'ulcera e il cancro allo stomaco.

Cause della malattia

L'atrofia della mucosa gastrica è spesso preceduta da una gastrite batterica non trattata, causata dall'infezione di un organo con il batterio Helicobacter pylori e che procede a lungo in forma cronica. Per questo motivo, la maggior parte dei pazienti con tale diagnosi sono di mezza età e anziani.

La gastrite atrofica si verifica raramente in giovane età - non più del 10% di tutti i casi. In questo caso, la malattia ha spesso una natura autoimmune, in cui, a causa di eventuali insuccessi, il sistema immunitario inizia a distruggere le proprie cellule, assumendole come aliene.

La comparsa di atrofia della mucosa gastrica può anche essere promossa da fattori quali:

  • mancato rispetto della dieta;
  • mangiare cibo che distrugge gradualmente la mucosa gastrica - troppo fredda o calda, così come speziata, salata, affumicata, fritta;
  • avvelenamento da vari tipi di sostanze tossiche e vapori;
  • bere e fumare;
  • uso incontrollato oa lungo termine di potenti farmaci;
  • predisposizione genetica;
  • infezioni passate;
  • malattie del sistema endocrino e del tubo digerente;
  • costanti esperienze nervose;
  • carenza di vitamine B12, B6, C, D e ferro.

sintomi

L'atrofia dello stomaco ha i segni e i sintomi principali, quasi la stessa in tutti i pazienti.

  • nausea;
  • dolori doloranti con posizione incerta, che sono sensibilmente peggiori dopo un pasto;
  • saliva abbondante;
  • rutto frequente con un sapore amaro e marcio;
  • distensione addominale e brontolio;
  • sensazione di pesantezza nello stomaco;
  • spiacevole fioritura bianca sulla lingua;
  • l'instabilità della sedia, in cui la stitichezza è sostituita dalla diarrea;
  • sindrome distrofica;
  • anemia da carenza di ferro e vitamina D-, B12-, C- capogiri, affaticamento, mancanza di respiro, debolezza, capelli e unghie fragili, gengive sanguinanti, pelle pallida, ridotta acuità visiva, lesioni cutanee pungenti e pungenti.

Possibili conseguenze della malattia

La gastrite atrofica cronica è piena di complicanze. In questo contesto, si possono sviluppare anemia, pancreatite e disbiosi. Inoltre, ignorare la malattia porta spesso a una disfunzione del duodeno e, di conseguenza, alla progressione di malattie come ulcere e duodeniti.

L'atrofia delle pareti mucose dello stomaco è attribuita alla condizione precancerosa dell'organo, la malattia avanzata porta a cambiamenti come la metaplasia intestinale, l'iperproliferazione e le ulcere dell'epitelio della mucosa gastrica, che contribuiscono allo sviluppo dei tumori.

Soprattutto la tensione oncologica provoca una gastrite cronica atrofica con bassa acidità, la probabilità statistica di cancro in cui è quasi del 15%.

diagnostica

Il compito responsabile che uno specialista deve affrontare in fase diagnostica è la differenziazione della gastrite atrofica da malattie come l'ulcera e il cancro allo stomaco, che è piuttosto difficile a causa dell'assenza di sintomi specifici con cui possono essere distinti.

La diagnosi della malattia viene effettuata da un gastroenterologo sulla base di uno studio dei sintomi che compaiono nel paziente e dei risultati di test e ricerche aggiuntive.

In questo caso, di norma, viene nominato un esame completo, che include:

  • esami del sangue, delle feci e delle urine;
  • analisi del sangue per la determinazione degli anticorpi;
  • diagnosi di infezione da Helicobacter pylori;
  • test per determinare l'attività degli enzimi che promuovono la disgregazione del cibo;
  • roentgenoscopy dello stomaco;
  • Ultrasuoni della cistifellea, del fegato e del pancreas;
  • esame endoscopico;
  • pH-metria per determinare il livello di acidità del succo gastrico;
  • esame istologico dei tessuti ottenuti durante la biopsia.

Metodi moderni di terapia

La terapia della gastrite atrofica cronica viene eseguita singolarmente, tenendo conto del grado di danneggiamento delle pareti dello stomaco e dello stadio di sviluppo della malattia, e include la terapia farmacologica, che comprende la nomina di:

  • farmaci per il dolore;
  • antibiotici (in presenza di infezione da Helicobacter pylori);
  • farmaci che alleviano i crampi e causano la contrazione delle cellule;
  • enzimi e prodotti farmaceutici contenenti la bile che contribuiscono al processo di digestione del cibo;
  • vitamine (in caso di anemia).

cibo

Il fattore più importante nel trattamento della gastrite atrofica è l'osservanza di una dieta appositamente selezionata, il cui scopo è quello di ridurre la lesione meccanica, chimica e termica della mucosa del corpo durante la lavorazione degli alimenti.

Tra i principi obbligatori della nutrizione terapeutica:

  • tagliare e cuocere a vapore;
  • utilizzare piccole porzioni almeno 5 volte al giorno;
  • eliminazione delle fibre grossolane;
  • rifiuto di pasti e bevande molto freddi o caldi;
  • l'esclusione di piccante, salato, fritto, grasso, affumicato.

Sotto stretto divieto sono anche:

  • alcol;
  • bevande alcoliche e gassate, caffè;
  • dolci, gelati, cioccolato, torte;
  • conservazione e marinate;
  • salse e spezie.

Consigliato per l'uso:

  • zuppe fritte consistenza densa;
  • brodo debole;
  • frutta e verdura cotta e cotta;
  • latticini non acidi;
  • gelatina, mousse, gelatina, tè preparato, acqua minerale non gassata;
  • cereali;
  • pesce bollito e varietà di carne magra.


Un effetto positivo è dato anche dall'uso di brodo di rosa canina e acque minerali, la cui composizione deve essere necessariamente coordinata con il medico curante.

A causa delle possibili complicazioni del processo di malignità, l'atrofia della mucosa gastrica nella medicina moderna è riconosciuta come una malattia precancerosa. Il fattore principale per combattere con successo questa pericolosa patologia è la prevenzione di questa malattia, tra le principali misure di cui è tempestiva la diagnosi corretta e il trattamento adeguato con i moderni metodi efficaci dei processi infiammatori dello stomaco.

Un ruolo importante qui appartiene anche a uno stile di vita sano e ad un'alimentazione corretta, una stretta osservanza dei principi che riduce significativamente il rischio di sviluppare patologie come la gastrite atrofica, l'ulcera o il cancro allo stomaco.

Atrofia della mucosa gastrica - cause, tipi, diagnosi, trattamento

L'atrofia della mucosa gastrica è un processo patologico caratterizzato da un cambiamento nella composizione cellulare e dall'inibizione della funzione dello strato interno di un dato organo. A causa della progressione costante della malattia richiede un atteggiamento serio in termini di diagnosi e successiva terapia in corso.

Cause e meccanismo della malattia

Gastrite cronica atrofica autoimmune. L'atrofia della mucosa gastrica nella gastrite autoimmune si sviluppa a causa del fatto che il sistema immunitario produce anticorpi alle cellule parietali che producono acido cloridrico e il fattore interno di Castle, che è necessario per l'assorbimento della vitamina B12. Questi anticorpi causano la loro morte. Mentre l'infiammazione autoimmune progredisce, tali cellule nello stomaco diventano sempre meno. Per questo motivo, si osserva:

  • atrofia della mucosa;
  • una diminuzione della produzione di acido cloridrico, fino alla sua completa assenza;
  • sviluppo dell'anemia dipendente da B12.

Le cause della gastrite autoimmune non sono completamente comprese, ma si ritiene che l'ereditarietà abbia un ruolo importante in questo.

Gastrite cronica atrofica multifattoriale. La maggior parte degli esperti ritiene che quasi ogni tipo di infiammazione cronica dello stomaco prima o poi finisce con la morte delle cellule della mucosa e la sua atrofia. In media, dal momento della diagnosi della normale gastrite superficiale, che può essere accompagnata da un'aumentata acidità, e la perdita di cellule parietali richiede circa 17-19 anni.

Si ritiene che la mucosa gastrica subisca un'atrofia dovuta al fatto che la sua capacità rigenerante si indebolisce gradualmente. Normalmente, le cellule della mucosa vengono aggiornate ogni 2-6 giorni. Qualsiasi superficie dell'ulcera o dell'erosione può essere chiusa con nuove cellule nei primi giorni a causa del fatto che le cellule migrano dalle pieghe più vicine della mucosa. Ma nel caso di frequenti esacerbazioni del processo infiammatorio, le risorse per il recupero sono sempre più impoverite, quindi la gastrite iperacida alla fine si trasforma in gastrite con una produzione normale e quindi ridotta di acido cloridrico (HCl).

I seguenti fattori contribuiscono alla comparsa di un'infiammazione prolungata e allo sviluppo successivo di atrofia:

  • cibi piccanti e grassi;
  • reflusso duodenogastrico - reflusso periodico della bile e contenuto del duodeno (duodeno) nello stomaco;
  • malattie croniche concomitanti che compromettono l'afflusso di sangue a questo organo;
  • la presenza nello stomaco di Helicobacter pylori;
  • assunzione di FANS, ormoni e altri farmaci che irritano la mucosa gastrica;
  • il fumo;
  • alcol;
  • dipendenza da spezie in fiamme;
  • ereditarietà;
  • modalità giorno casuale;
  • reazioni autoimmuni e altro

Tipi e sintomi caratteristici

Gastrite cronica iper-o normatsidny. Sebbene di solito con questo tipo di infiammazione, la morte delle cellule di massa non si verifica, tuttavia, con il processo di diffusione nelle profondità, si osserva l'atrofia focale della membrana mucosa nell'antro dello stomaco. Inoltre, l'infiammazione colpisce spesso il duodeno, causando duodenite. Allo stesso tempo può essere osservato:

  • costipazione;
  • bruciori di stomaco;
  • eruttare acido, aria;
  • nausea ricorrente.

I dolori con questa forma di gastrite, specialmente in combinazione con la duodenite, spesso assomigliano a quelli di un'ulcera peptica - di notte, a stomaco vuoto, 1,5-2 ore dopo aver mangiato (tuttavia, a differenza delle ulcere, sono meno intensi e meno comuni con stagionalità, regredire con una dieta e si verificano quando si errori).

I sintomi rilevati utilizzando i metodi di laboratorio e strumentali:

  • Radiografia contrasta - una violazione della motilità, ispessimento delle pieghe del rivestimento interno dello stomaco, segni di ipersecrezione di succo gastrico a stomaco vuoto.
  • EGD - rossore, gonfiore della mucosa, presenza di muco o bile nello stomaco.
  • Istologia - un quadro di gastrite superficiale e atrofia focale nell'antro dello stomaco, gastrite invariabile mucosa o superficiale nel reparto fundale.
  • Palpazione dell'addome - indolenzimento moderato o lieve nella regione epigastrica e leggermente a destra.
  • pH-metria - secrezione normale o aumentata di HCl.

Gastrite cronica atrofica con insufficienza secretoria. Si verifica principalmente nelle persone anziane e di mezza età. Di regola, i sintomi principali di questa forma di gastrite sono:

  • flatulenza, aumento del ronzio nello stomaco;
  • sensazione di pesantezza nella regione epigastrica, pienezza dello stomaco;
  • eruttazione;
  • diminuzione dell'appetito;
  • nausea;
  • sapore sgradevole

In connessione con una bassa acidità, si sviluppano disturbi digestivi e digestione del cibo, che possono manifestarsi:

  • disbiosi intestinale;
  • disturbo delle feci da diarrea;
  • perdita di peso;
  • una carenza di varie vitamine e minerali - l'angolo della bocca, desquamazione della pelle, unghie fragili, perdita di capelli, ecc.

Se l'atrofia della mucosa gastrica è notata per lungo tempo, anche altri sistemi del corpo ne sono influenzati. Questo è accompagnato da debolezza generale, una diminuzione della funzione sessuale, bassa pressione sanguigna, ecc. Inoltre, in tali pazienti è possibile:

  • debolezza generale, irritabilità, aritmie;
  • con l'aggiunta di anemia B12-dipendente - dolore e bruciore in bocca, parestesia degli arti superiori e inferiori, perdita di interesse nella vita, ridotta vitalità;
  • sindrome da dumping - singhiozzo che si verifica dopo aver mangiato, sudorazione, improvvisa debolezza, sonnolenza, pallore.

I sintomi rilevati utilizzando i metodi di laboratorio e strumentali:

  • FGD - pallore della mucosa, assottigliamento e levigatezza delle pieghe.
  • Esame istologico - atrofia della mucosa gastrica, comparsa di cellule caratteristiche dell'intestino o parte pilorica dello stomaco.
  • Radiografia a contrasto: riduzione della peristalsi e del tono, lisciando le pieghe del rivestimento interno dello stomaco.
  • pH-metria - ridotta secrezione di acido cloridrico o sua assenza (Akhiliya).

Possibili complicazioni della malattia

Le complicazioni più tipiche della gastrite atrofica:

  • ulcerazioni;
  • indigestione dovuta a una diminuzione della concentrazione nel succo gastrico dell'acido cloridrico;
  • malignità (degenerazione in cancro);
  • sanguinamento da ulcere o erosioni.

Inoltre, c'è la comparsa di altre malattie dell'intestino, della cistifellea, del pancreas - pancreatite, colecistite, enterite, ecc.

diagnostica

I sintomi che accompagnano l'atrofia dello stomaco, si trovano anche in altre malattie, tra cui il cancro e l'ulcera peptica. Pertanto, quando compaiono segni di gastrite, è assolutamente necessario consultare un medico. Egli prescriverà un sondaggio completo che includa:

  • EGD, biopsia della mucosa gastrica, seguita da esame istologico;
  • Test di Helicobacter (diagnosi HP);
  • studio dell'acidità (pH) del succo gastrico;
  • esami del sangue generali e biochimici;
  • analisi di feci su uova di elminto, sangue nascosto;
  • coprogram.

Inoltre, se necessario, il medico può prescrivere un'ecografia degli organi addominali, radiografie, risonanza magnetica o TC, feci per la disbatteriosi intestinale, così come altri tipi di studi che consentono di escludere determinate malattie.

trattamento

Il trattamento della gastrite cronica con atrofia della mucosa è un gastroenterologo. Quando esacerbare il processo, il medico può prescrivere:

  • antibiotici per rimuovere Helicobacter pylori;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • il mezzo che normalizza l'acidità del succo gastrico e migliora la digestione.

Con una mancanza di funzione digestiva sono mostrati:

  • enzimi;
  • vitamine;
  • minerali;
  • mezzi sintomatici, normalizzazione delle feci ed eliminazione dei fenomeni di flatulenza, disbiosi intestinale.

Nel periodo di remissione della malattia è mostrato:

  • trattamento con acque minerali;
  • procedure fisioterapeutiche.

Gastrite cronica atrofica autoimmune. Durante la progressione della malattia - corsi brevi di ormoni glucocorticosteroidi (Prednisolone in dosi terapeutiche medie o suoi analoghi).

In presenza di insufficienza digestiva e ridotta acidità del succo gastrico:

  • farmaci che migliorano la motilità dello stomaco - Motilium, Motilak;
  • succo gastrico;
  • dieta - tabella numero 2;
  • enzimi pancreatici - Pancreatina, Panzinorm, Creonte.

Se l'anemia da carenza di B12 si è sviluppata, allora la vitamina B12 è mostrata per iniezione.

Gastrite cronica atrofica con bassa acidità. In presenza di H. pylori, è necessaria una terapia antibiotica. A seconda della durata del decorso della malattia, della tolleranza dei farmaci e della sensibilità del batterio agli antibiotici, i seguenti farmaci possono essere inclusi nello schema:

I seguenti farmaci aiutano a ripristinare la secrezione dell'acido nella fase iniziale della malattia, che vengono assunti 2-3 volte al giorno prima dei pasti:

  • plantaglyutsid;
  • succo di piantaggine;
  • amarezza - radice di dente di leone, tintura di assenzio.

Se l'acido cloridrico è assente (ahilia), è indicata la terapia sostitutiva. Questi fondi sono presi con i pasti:

Per normalizzare la digestione intestinale sono anche indicati:

  • enzimi pancreatici;
  • estratto di bile.

Sono anche presi con i pasti. Man mano che la condizione migliora e l'infiammazione si attenua, la loro dose diminuisce gradualmente fino alla completa abolizione.

Inoltre, il medico può prescrivere:

Tutti aiutano a migliorare la nutrizione delle cellule della mucosa gastrica e vengono assunte per 3-4 settimane, di solito 2 volte l'anno.

In assenza di appetito, significativa perdita di peso corporeo contro la gastrite con zero acidità, si usano ormoni anabolici:

Gastrite cronica con acidità aumentata o normale sullo sfondo dell'atrofia focale delle mucose. Come nel caso di altre forme di gastrite atrofica, vengono prescritti farmaci:

  • guarigione accelerata;
  • alleviare infiammazioni e crampi allo stomaco;
  • terapia antibiotica per eliminare H. pylori.

Durante una riacutizzazione con elevata acidità e dolori di fame, viene mostrata la dieta n. 1, il mezzo per ridurre la produzione di acido cloridrico:

  • Bloccanti del recettore H2-istamina;
  • Inibitori della pompa protonica - Ranitidina, Omez, ecc.

Tali antiacidi aiutano a neutralizzare rapidamente la sua quantità in eccesso nello stomaco:

Principi di nutrizione

Prima di tutto, una dieta per l'atrofia gastrica dipende dallo stadio della progressione della malattia e dal livello di acidità del succo gastrico.

Durante l'esacerbazione della gastrite, il cibo deve essere assunto in piccole porzioni e abbastanza spesso (fino a 5-6 volte al giorno).

In caso di elevata formazione di acido, la sua base dovrebbe essere neutra rispetto alla produzione di prodotti a base di acido cloridrico e tutto il cibo dovrebbe essere servito in una forma calda. Dai metodi di cottura, la preferenza è data alla cottura, al vapore, allo stufato.
ha deliberato:

  • cereali liquidi e semi-liquidi;
  • latticini;
  • mele cotte;
  • purè di patate;
  • carne dietetica bollita (tabella №1 di Pevzner).

Quando la riacutizzazione diminuisce, la dieta si espande.

Con una bassa acidità, il cibo, al contrario, dovrebbe stimolare la produzione di succo gastrico e migliorare l'appetito, che nella maggior parte dei casi si riduce.

A bassi valori di pH sono ammessi:

  • verdure stufate / al forno, frutta;
  • formaggi;
  • prosciutto;
  • succhi di frutta;
  • mele fresche;
  • porridge su acqua / latte;
  • brodi a base di carne e pesce magri;
  • aneto, prezzemolo;
  • pane nero;
  • aringhe;
  • prodotti a base di latte fermentato;
  • acqua gassata

Tuttavia, a causa della debolezza della digestione, sono proibiti anche quei prodotti che causano irritazione della mucosa, richiedono una lunga digestione o processi di fermentazione. Se si osservano sintomi infiammatori dello stomaco di pancreatite o colecistite, vengono apportate modifiche appropriate alla dieta.

Di regola, una dieta rigorosa viene mostrata solo durante l'esacerbazione della malattia, che ha una durata media di 1-2 mesi, ma i suoi principi di base dovrebbero essere seguiti per diversi anni.

prevenzione

La prevenzione dell'esacerbazione della malattia nella gastrite atrofica include:

  • smettere di fumare;
  • gestione dello stress;
  • osservanza della dieta raccomandata dal medico;
  • trattamento di malattie associate;
  • passando cicli di trattamento preventivo nel periodo autunno-primavera;
  • Esame EGD 1-2 volte all'anno.

Prognosi della malattia

Sfortunatamente, la gastrite atrofica cronica progredisce gradualmente. E la produzione di HCl si avvicina a zero. Tuttavia, il rilevamento tempestivo della malattia, la dieta, lo stile di vita sano e il trattamento completo possono rallentare significativamente questo processo.

Atrofia della mucosa gastrica

L'atrofia della mucosa gastrica è una malattia in cui il normale funzionamento delle ghiandole gastriche è interrotto. I medici chiamano questa patologia gastrite atrofica, un altro nome per questo è l'atrofia dello stomaco. Questo è un processo degenerativo, porta alla sostituzione delle cellule ghiandolari della mucosa con il tessuto connettivo.

Membrana mucosa dello stomaco affetta da gastrite atrofica e un organo sano

La gastrite atrofica è una malattia cronica, si trova più spesso negli uomini di mezza età. L'atrofia dello stomaco è molto insidiosa e molto pericolosa: nelle fasi iniziali il disturbo è quasi asintomatico, ma molto spesso porta allo sviluppo del cancro. La gastrite atrofica è chiamata il tipo più pericoloso di questa malattia. In realtà, è un processo precanceroso, può benissimo portare alla comparsa di una neoplasia.

La gastrite atrofica può colpire come una parte separata del corpo (gastrite focale) e diffondersi alla mucosa dell'intero stomaco.

Nella classificazione internazionale delle malattie (ICD-10), l'atrofia della mucosa si verifica con il codice K29.4.

Classificazione della malattia

Oggi ci sono diverse classificazioni dell'atrofia della mucosa, che si basano sullo stadio di sviluppo della patologia e sulla gravità dei suoi sintomi.

Classificazione in base al grado di patologia:

  • subatrofico: la fase iniziale dello sviluppo della patologia;
  • focale: compaiono i primi grafici, in cui il numero di ghiandole è significativamente ridotto;
  • gastrite antrale atrofica: stadio progressivo della malattia in cui si verifica una lesione nell'antro dello stomaco;
  • multifattoriale: la patologia si diffonde attraverso la membrana mucosa dell'organo.

Classificazione della gastrite atrofica in base al grado di sintomatologia:

  • moderato;
  • pronunciato;
  • iperplastica;
  • con l'avvento della degenerazione grassa e delle cisti.

patogenesi

Prima di parlare della diagnosi e del trattamento di questa malattia, dovremmo dire alcune parole sulla sua patogenesi, descrivere i processi che portano alla degenerazione della mucosa dell'organo.

Oggi si ritiene che due fattori portino allo sviluppo di questa patologia:

  • esposizione a microrganismi;
  • processi autoimmuni.

Per comodità di descrizione, dividiamo il processo patologico in due fasi. Nella fase iniziale, i batteri resistenti agli acidi, che sono i soliti abitanti del nostro stomaco, svolgono un ruolo chiave. Prima di tutto, è l'Helicobacter pylori, un batterio che è la causa principale dello sviluppo della maggior parte delle forme di gastrite.

Questi microrganismi danneggiano la protezione delle cellule dello strato mucoso e modificano il pH del terreno circostante. Si può dire che un'infezione batterica pone solo le basi per l'ulteriore sviluppo della patologia, che può assumere diversi percorsi, incluso quello atrofico.

Al secondo stadio della patogenesi entrano i processi autoimmuni, che non consentono alle nuove cellule di differenziare la mucosa. Le nuove cellule invece del succo gastrico producono il muco, che non è coinvolto nei processi digestivi.

Le pareti del nostro stomaco hanno un'alta capacità di rigenerazione, le cellule della membrana mucosa vengono aggiornate ogni sei giorni.

La secrezione di acido cloridrico fornisce cellule parietali. Il corpo inizia a produrre anticorpi contro di loro che si legano ai microvilli delle cellule. Interferiscono con l'assorbimento della vitamina B12 e interrompono il funzionamento della pompa ionica H + / K + -ATPasi - il principale meccanismo che sintetizza l'acido cloridrico.

Grave atrofia gastrica dell'antro

L'acido cloridrico è direttamente coinvolto nei processi di digestione che si verificano nello stomaco. Danneggia le proteine ​​del cibo e attiva gli enzimi digestivi di questo corpo. Inoltre, l'acido cloridrico svolge una funzione battericida nello stomaco.

La trasformazione delle cellule della mucosa atipica in cellule maligne non si verifica sempre, questo processo dipende da un gran numero di fattori. Il nostro corpo ha diversi meccanismi di difesa, la probabilità di una malattia oncologica dipende dall'efficacia del loro funzionamento.

Riassumendo quanto sopra, possiamo concludere che la gastrite atrofica è il risultato della prolungata gastrite di Helicobacter e di un caso particolare di autoimmunità.

In alcuni casi, l'atrofia della mucosa è interamente dovuta a meccanismi autoimmuni, ma questo è estremamente raro, soprattutto nei pazienti giovani.

sintomi

La distruzione del normale funzionamento delle ghiandole gastriche è estremamente negativa per i processi di digestione degli alimenti che si verificano nello stomaco. Un segno caratteristico della gastrite atrofica è la dispepsia, questo è diverso dalla varietà iperacida di questa malattia, dove la manifestazione principale sono i sintomi del dolore.

I sintomi tipici della dispepsia includono:

  • nausea;
  • perdita di appetito;
  • eruttazione frequente;
  • odore del respiro;
  • pesantezza allo stomaco;
  • gonfiore;
  • diarrea;
  • sbavando.

La gastrite atrofica può essere accompagnata da dolore, ma per questa malattia sono meno caratteristiche rispetto ad altri tipi di gastrite.

Ridurre la quantità di acido cloridrico porta all'interruzione del corpo. Il cibo rimane più a lungo nello stomaco, è peggio digerito, la diminuzione dell'acidità porta ad un aumento del numero di batteri (da cui l'intolleranza ai latticini e alla diarrea). Inoltre, l'interruzione del normale funzionamento dello stomaco influisce negativamente sul funzionamento dell'intero tratto digestivo e può contribuire allo sviluppo di malattie di altri organi: pancreatite, ulcera peptica e colecistite.

La gastrite atrofica è accompagnata da altri sintomi non correlati al lavoro dell'apparato digerente:

  • l'anemia;
  • perdita di peso;
  • violazione del metabolismo ormonale (diminuzione della libido).

L'anemia si sviluppa a causa di una violazione dell'assorbimento di vitamina B12, che può anche portare alla comparsa di ulcere della bocca, gonfiore della pelle e frequenti mal di testa.

La perdita di peso, spesso osservata in questa malattia, è una conseguenza della diarrea e di una quantità insufficiente di nutrienti (principalmente proteine) che il corpo riceve da questa malattia. Le sensazioni di dolore che di solito sono dolorose in natura sono causate da una violazione della funzione di evacuazione dello stomaco e del suo allungamento.

Le fasi iniziali di tutti i tipi di malattia sono quasi sempre asintomatiche.

Le cause della patologia

La causa principale della malattia è l'infezione da Helicobacter pylori. Di solito l'atrofia della mucosa è una conseguenza della forma infettiva della gastrite, che è durata a lungo.

Il ruolo più importante nello sviluppo di questa patologia è giocato da fattori ereditari. La probabilità di questa malattia aumenta significativamente il mancato rispetto della dieta, l'uso troppo frequente di alimenti che irritano la mucosa gastrica. Molto negativamente sulla condizione della mucosa gastrica colpisce l'uso di alcol e fumo. Diverse infezioni, precedentemente trasferite, aumentano anche la probabilità di sviluppare la malattia.

Conseguenze della malattia

L'atrofia delle cellule ghiandolari porta all'interruzione del normale funzionamento del corpo. Questo sconvolge il funzionamento del sistema digestivo nel suo complesso. Tuttavia, il più grande pericolo rappresentato da questa patologia è l'insorgenza dell'oncologia gastrica.

L'atrofia dello stomaco è considerata una malattia precancerosa, questo disturbo è spesso un precursore del carcinoma. Il più pericoloso a questo proposito, la gastrite atrofica cronica, con la sua probabilità di sviluppare il cancro è del 15%.

Oltre allo sviluppo dei tumori, l'atrofia della mucosa è solitamente accompagnata da un funzionamento alterato di altri organi dell'apparato digerente: il duodeno è particolarmente colpito.

diagnostica

La diagnosi di questa patologia è piuttosto complicata. È particolarmente difficile distinguere questa malattia dal cancro allo stomaco.

L'atrofia della mucosa è visibile all'endoscopia

Ultrasuoni, metodi radiologici, tomografia computerizzata e risonanza magnetica non possono fornire una risposta definitiva sull'atrofia della mucosa. I metodi endoscopici sono più efficaci, a volte viene utilizzata la cromogastroscopia.

Inizialmente, il paziente viene preso i test principali. L'esame del sangue è particolarmente curioso: con una carenza di vitamina B12, si osserva spesso una diminuzione del livello di emoglobina.

Dovrebbe essere eseguita una biopsia della mucosa, che può mostrare il tipo di cambiamenti nei tessuti. È anche necessario studiare il valore del pH del succo gastrico, con gastrite atrofica, di solito è abbassato.

Inoltre, vengono rilevati anticorpi contro l'Helicobacter pylori, i livelli di proteine ​​pepsinogen e gastrina, che sono coinvolti nella sintesi dell'acido cloridrico, sono in fase di studio.

trattamento

Il trattamento di una patologia dipende dalle ragioni per cui è stato causato, dal suo tipo e dallo stadio della malattia. Se si basa sull'infezione da Helicobacter pylori, viene utilizzata la terapia di eradicazione. Il suo compito principale è la distruzione della microflora patogena.

Prima di assumere i farmaci, viene eseguita la misurazione giornaliera del pH dello stomaco. Se è inferiore a sei, vengono utilizzati antibiotici e inibitori della pompa ionica, con un valore pH superiore a sei - solo antibiotici. Amoxicillina e claritromicina sono comunemente usati.

In alcuni casi, farmaci prescritti che stimolano la produzione di acido cloridrico, nonché farmaci che migliorano la motilità del corpo.

I meccanismi autoimmuni della malattia oggi non sono trattati.

In questa malattia, l'automedicazione non dovrebbe essere fatta, perché la probabilità che la gastrite atrofica diventi un'ulcera o un cancro sia troppo alta.

Dieta e prevenzione

Una corretta alimentazione svolge un ruolo importante nel trattamento dell'atrofia dello stomaco, possiamo dire che è parte integrante della terapia.

Il principio della dieta nella gastrite atrofica - mangiare il cibo, che irriterà la mucosa dello stomaco il meno possibile, è più facile e più veloce da digerire.

È necessario rifiutare cibi piccanti, grassi, affumicati e fritti, latticini. Tè, caffè, bevande gassate sono controindicati. Un duro tabù è imposto all'alcool e al fumo.

Il cibo dovrebbe essere semplice, al vapore, non troppo freddo o caldo. Dovresti stare attento con i farmaci che irritano lo stomaco.

Dovrebbe mangiare spesso, ma a poco a poco.

Il principale metodo di prevenzione è il trattamento tempestivo e completo della gastrite infettiva. Dovresti anche seguire le regole del mangiare sano, che può ridurre significativamente il rischio di sviluppare questa patologia.

  • Sei stanco di dolori allo stomaco, nausea e vomito...
  • E questo costante bruciore di stomaco...
  • Per non parlare dei disturbi della sedia, alternando costipazione...
  • A proposito di un buon umore da tutto questo e ricorda nauseante...

Pertanto, se soffri di un'ulcera o di una gastrite, ti consigliamo di leggere il blog di Sergey Korotov, capo dell'Istituto di Malattie Gastrointestinali.