logo

Antibiotico gastrointestinale

L'antibiotico distrugge l'infezione

Gli antibiotici sono sostanze semisintetiche o naturali, il cui scopo principale è la soppressione dello sviluppo delle cellule viventi.

Sono usati nel trattamento di molte malattie. Le malattie del tratto gastrointestinale non fanno eccezione.

Dopo aver letto questa sezione imparerai:

  • Informazioni sulle più comuni infezioni gastrointestinali
  • Circa gli antibiotici più comuni
  • Informazioni sulle regole del loro scopo e applicazione
  • Sulle controindicazioni agli antibiotici e ai loro effetti negativi se usati impropriamente

Le infezioni che si verificano nel tratto gastrointestinale possono causare varie gravi malattie, per le quali gli antibiotici saranno prescritti come parte di un trattamento completo.

Le infezioni che si verificano nel tratto gastrointestinale sono suddivise in base al loro quadro clinico, posizione ed eziologia. Le infezioni più comuni sono diarrea, ulcere gastriche e duodenali e gastrite.

Gli antibiotici sono prescritti da un medico per le malattie gastrointestinali, che sono tra i più comuni al mondo e che si verificano più spesso nei bambini che negli adulti. Portano alla morte un gran numero di bambini, compresi quelli che non hanno ancora compiuto 2 anni.

La maggior parte dei casi di tali malattie si verificano con l'inizio del calore. Ciò è dovuto al fatto che l'aria calda è più favorevole per lo sviluppo attivo di varie infezioni.

La penicillina non può essere combinata con il latte

Gli antibiotici sono prescritti solo dal medico, dopo che sono stati effettuati tutti i test e gli studi necessari.

Non è consigliabile iniziare il trattamento da soli, poiché l'azione impropria degli antibiotici può portare a conseguenze indesiderabili.

Di solito questi farmaci sono prescritti per malattie moderate o gravi. La famiglia più comune di antibiotici per il trattamento del tratto digerente è cefalosporine.

Questa famiglia è la più versatile nei suoi effetti e allo stesso tempo la meno tossica tra farmaci simili. Nelle malattie infettive del tratto gastrointestinale, le iniezioni di claforan sono più comunemente utilizzate, così come cefabol.

Un altro antibiotico comune utilizzato per le infezioni gastrointestinali è ceftriaxone. È il più moderno, ha un alto livello di controllo delle infezioni e può essere somministrato per via endovenosa o intramuscolare.

Durante il trattamento delle infezioni intestinali, vengono spesso prescritti antibiotici della famiglia delle tetracicline, che si distinguono per la loro vasta gamma di effetti.

I più comuni includono:

Nel caso in cui gli antibiotici della famiglia delle tetracicline siano prescritti ai bambini, dovrebbero essere prelevati dall'età di almeno 8 anni sotto forma di compresse. Non sono desiderabili per le donne in gravidanza, poiché l'azione degli antibiotici può danneggiare il feto. Non dovrebbero essere presi dalle donne durante l'allattamento.

Un aumento della temperatura suggerisce processi infiammatori.

Somministrazione impropria di antibiotici può causare varie spiacevoli conseguenze per il corpo, a partire da un mal di testa e termina con insufficienza renale e dysbacteriosis intestinale.

La probabilità di effetti collaterali degli antibiotici è abbastanza frequente se utilizzata in modo improprio.

È estremamente necessario trattare gli antibiotici per coloro che soffrono di varie malattie del fegato.

Ciò è dovuto principalmente al fatto che lo scopo principale del fegato è quello di proteggere il corpo da varie sostanze estranee e potrebbe semplicemente non far fronte ai maggiori carichi che si verificano quando vengono presi gli antibiotici.

Facciamo vincere l'Helicobacter: trattamento antibiotico

Le malattie dell'apparato digerente spesso causano una sensazione di disagio nello stomaco, nausea, spiacevoli eruttazioni e altri. →

Antibiotici per le infezioni intestinali: quando non farne a meno?

Le infezioni intestinali sono un numero di malattie infettive che colpiscono principalmente il tratto digestivo. Le malattie spesso si diffondono attraverso cibo, bevande, articoli per la casa. Gli agenti causali della malattia si moltiplicano nel cibo, nell'acqua, nelle mani scarsamente lavate. Gli agenti patogeni formano veleno enterotossico, entra nell'intestino e il corpo umano viene avvelenato.

I batteri come causa di malattie del tratto gastrointestinale

La causa della malattia può essere virus (rotavirus, enterovirus) e persino batteri (colera, stafilococco, dissenteria, escherichiosi, salmonella).

I batteri possono causare molte malattie intestinali diverse.

Le malattie causate dai batteri includono:

  • Dissenteria, può essere trasmessa attraverso le mani non lavate; quando i batteri entrano nel cibo o nell'acqua. Inoltre, la dissenteria può essere contratta durante il nuoto in corpi idrici inquinati.
  • Salmonella, può essere trasmessa attraverso le uova di pollame malato, latticini, carne di suini infetti, mucche e anche attraverso i contatti.
  • Intossicazione alimentare con stafilococco Questo accade dopo aver mangiato cibo infetto da stafilococco. Le fonti sono persone che soffrono di faringite, tonsillite, tonsillite o persone con foruncoli, streptoderma. Di solito, l'infezione da stafilococco può verificarsi quando si mangia pesce, carne e latte alimentare e kefir. In caso di preparazione e conservazione inadeguati del cibo, può verificarsi anche trasmissione di stafilococchi. I sintomi principali dell'avvelenamento da stafilococco: inizia la diarrea, mal di stomaco, nausea, temperatura corporea 38.
  • Il colera è caratterizzato da vomito, diarrea acquosa, rapida disidratazione del corpo fino a shock ipovolemico e morte.
  • L'escherichiosi è una malattia creata da bastoncini intestinali. Sintomi della malattia: infiammazione della mucosa intestinale, intossicazione del corpo, febbre, disidratazione.
  • L'agente eziologico della malattia è E. coli (Escherichia coli). L'escherichiosi soffre di adulti e bambini. L'agente patogeno viene espulso insieme alle feci di persone malate, quindi cade nell'acqua e quindi nelle mani di una persona.

Scopri lo sviluppo delle infezioni intestinali nei bambini dal video proposto.

I virus come causa di malattie intestinali

Infezioni da enterovirus e rotavirus, i loro portatori sono, di regola, bambini sotto i 7 anni di età. L'infezione si verifica attraverso i contatti, così come attraverso le goccioline trasportate dall'aria. Entrambe le malattie iniziano molto bruscamente. Sono caratterizzati da debolezza, sonnolenza, mal di testa, nausea, vomito, fioritura bianca sulla lingua, gonfiori delle gambe e delle braccia, possono comparire eruzioni cutanee, occhi e viso arrossati, crescono i linfonodi, dolore allo stomaco e nei muscoli, sudore freddo.

Con le malattie, la temperatura sale bruscamente a 38-40, ma con un'infezione da enterovirus, dura 3-5 giorni.

La temperatura aumenta in onde, quindi diminuisce fino a normale, quindi aumenta nuovamente. C'è nausea e vomito, scompaiono quando la temperatura diventa normale. La malattia è di diverse varietà, può colpire gli organi interni: cuore, stomaco e intestino, occhi, fegato, sistema nervoso.

Con l'infezione da rotavirus, la temperatura è elevata per 1-2 giorni, il vomito inizia immediatamente, la diarrea appare lo stesso giorno o il successivo, la diarrea può arrivare a 5-6 giorni. Il principale luogo di distribuzione è il tratto gastrointestinale.

Le infezioni da rotavirus e enterovirus sono molto resistenti. Pertanto, possono essere infettati in quasi tutti i modi, ad esempio contatto-famiglia.

I sintomi della malattia negli adulti

L'infezione intestinale è un gruppo di malattie, i loro sintomi principali sono un aumento della temperatura corporea, intossicazione del corpo, disturbi del tratto gastrointestinale.

L'infezione intestinale si manifesta con una serie di sintomi.

  • Un sintomo di intossicazione è mal di testa, corpo dolorante, debolezza, vertigini continue. Nell'uomo, la temperatura corporea aumenta.
  • Gastrite - dolore allo stomaco, una persona si ammala, dopo aver bevuto o mangiato vomito.
  • Enterite - quasi senza nausea, ma feci frequenti e lente.
  • La colite si manifesta con dolori all'addome inferiore, una persona vuole andare in bagno, una sedia con muco e sangue.

Ogni malattia ha la sua combinazione di sintomi. Capita che tu possa capire dalla sedia su cosa sia una persona malata. Se una persona è malata di salmonellosi, allora le feci sono acquose, osobenny, verdastre. Con l'escherichiosi, le feci sono di colore giallo-arancio e liquido.

Con colera e alofillosi - feci acquose liquide con scaglie di muco. In dissenteria, feci con sangue e scarico mucoso. Se una persona ha un'infezione da rotavirus, allora ha: uno sgabello brunastro, schiumoso, acquoso che ha un odore sgradevole.

Gli adulti precedenti iniziano a sviluppare sintomi di avvelenamento dal momento in cui mangiano un cibo infetto, più grave sarà la malattia.

Trattamento dell'infezione intestinale in un neonato

In caso di malattia, è necessario interrompere l'alimentazione del neonato per 12-18 ore (in questo momento, al bambino viene dato il tè o acqua bollita).

I sorbenti sono dati ai bambini per rimuovere le tossine.

Un altro bambino dà assorbenti per rimuovere le tossine, farmaci che ripristinano l'equilibrio di acqua ed elettroliti.
Se il bambino vomita, il medico può raccomandare un lavaggio gastrico, se dopo di lui il bambino vomita comunque, iniziano a iniettare nutrienti attraverso un contagocce. In caso di malattia grave, possono essere prescritti farmaci antibatterici.

Assicurarsi che al bambino vengano prescritti farmaci che ripristinano la microflora intestinale. Smecta, Enterosgel sono scaricati nei neonati, questi farmaci assorbono le tossine, riducono l'intossicazione del corpo, Regidron, che ripristina il bilancio idrico-elettrolitico. Bifidum, Trilakt, Atsipol danno ai neonati il ​​ripristino della microflora intestinale.

Per un neonato con dissenteria, la febbre tifoide, l'antibiotico Amoxicillina può essere dimesso, è due volte più assorbito dall'intestino rispetto all'ampicillina, dopo che è stata assunta meno complicanze si formano. È meglio combinarlo con l'assunzione di ciclacillina e batampicina, sono assorbiti dall'intestino ancora più facilmente di amoxicillina.

Non è raccomandato somministrare antibiotici ai bambini piccoli come aminoglicosidi (Kanamicina, gentamicina), Levometsitina, Doxycycline, Tetraciclina, Unidox.

Va notato che i bambini allattati al seno hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie intestinali rispetto ai bambini allattati al seno, dal momento che il latte materno rafforza l'immunità del bambino.

Caratteristiche del trattamento della malattia nelle donne in gravidanza

Le donne in gravidanza con una malattia dovrebbero assolutamente bere i chelanti: Smektu, carbone attivo, Enterosgel. Questi sono farmaci che legano sostanze nocive nello stomaco e nell'intestino. Essi inibiscono la riproduzione della microflora pericolosa, rimuovono tossine e microbi. Questi farmaci in stato di gravidanza possono bere immediatamente, senza aspettare il medico.

Quando la gravidanza è pericolosa disidratazione

Inoltre, è necessario combattere la disidratazione. Per fare questo, puoi bere composta, tè, succo di frutta, soluzioni di glucosio-salina. Bere a piccoli sorsi in 15-20 minuti. Se insieme alla diarrea sentite dolore all'addome, allora bevete no-silos. Altri farmaci dovrebbero essere prescritti dal medico.

Alle donne incinte vengono prescritti antisettici o antimicrobici a base di nifuroxazide - per esempio, Baktisubtil. Dopo aver analizzato la semina batterica - uno studio sulle feci, il medico può prescrivere di bere medicine contro un agente patogeno specifico. Inoltre, le donne incinte possono bere i probiotici: Bifiform, Linex, Hilak Forte e preparati enzimatici.

A volte, per dissenteria o salmonellosi della futura mamma, vengono prescritti antibiotici. Gli antibiotici consentiti durante la gravidanza comprendono: Cefalosporine (Rocetina, Cefuroxime, Claforan, Cefazolin, Lendacin, Ceftizin, Forcef), Penicilline (Amoxicillina). Gli antibiotici che vengono scaricati quando hanno bisogno urgente includono: Cotrimaxazolo, Vancomicina, Metrinidazolo, Clindamicina.

All'inizio della malattia non puoi costringerti a mangiare, è più importante bere acqua. Dopo di che si può iniziare a mangiare crostini bianchi, farina d'avena e bere tè dolce debole, aggiungere brodo di pollo con pane secco un po 'più tardi alla dieta.

Al momento del trattamento, rinunciare a frutta e verdura affumicata, salata, cruda, latte intero, arrosto, dolce, piccante, grasso. È utile usare carne magra bollita, porridge di latte, pesce e verdure, banane e mele cotte.

Uso antibiotico durante il trattamento

Queste malattie nei bambini spesso iniziano a causa di virus (infezione da rotavirus atavirus), quindi non è sempre corretto prescrivere antibiotici. I farmaci usati per trattare la malattia sono enterospetiki e farmaci antibatterici.

I bambini possono bere antibiotici: amoxicillina, Claforan, Cefuroxime, Tskftazidime, Cefalexin, ecc.

I bambini fino a 3 mesi ricevono antibiotico Lekor. I bambini 2-6 mesi possono essere dispensati con sospensione Lekor in 1 cucchiaino due volte al giorno, bambini da 6 mesi a 5 anni - tre volte. Dopo 5 anni, vengono prescritte le compresse di Lekor, 200 mg quattro volte al giorno. Sono ubriachi per 5 giorni. Non danneggeranno la flora intestinale.

Raccomandano anche di prendere l'antibiotico Cefixime. Una sospensione è fatta di esso, è presa a 8 mg / kg per una volta. Capsule di Cefixime 400 mg bevanda 1 volta. Il corso di ricevimento è di 5 giorni.

Antibiotici per l'infezione intestinale per gli adulti

Nella fase acuta della malattia è necessario bere regolarmente acqua.

Il più necessario durante il periodo acuto della malattia è quello di prevenire la disidratazione, quindi è necessario bere costantemente acqua. Anche mangiare può essere sospeso.

Prendi anche le soluzioni: Regidron, Hydrovit, Ringer-Locke, Glukosolan, Gastrolit, Trigidron, sono venduti in sacchi, che vengono versati in acqua. Con una piccola diarrea, bevono 50 ml per 1 kg di peso corporeo, con una media - 80 ml per 1 kg. È utile bere 1-1,2 litri di tè nero zuccherato al giorno. Puoi anche bere un decotto di cinorrodi secchi o mirtilli. Togliere la buccia dalle mele e insistere, quindi bere. È utile bere acqua di riso per drenare.

Lavati spesso le mani con sapone. Arrosta bene e fai bollire carne e pesce; Non mangiare piatti in cui questi prodotti sono elaborati malamente termicamente (tartaro, sushi).

Bollire il latte. Lavare accuratamente le verdure e i frutti con la soda o immergerli in una soluzione di sale al 10%. Verdi e frutti di bosco, posto per 15 minuti in una ciotola con acqua, e poi risciacquare sotto un rubinetto.

Ci sono molti batteri che causano disturbi intestinali.

Ci sono più di 40 tipi di batteri che portano a disturbi intestinali. Pertanto, gli antibiotici sono prescritti per il trattamento della malattia, che hanno un ampio spettro di azione. I medici prescrivono antibiotici, se la malattia di moderata gravità, e nei casi più gravi, con grave dissenteria, ehsherihiozom, il colera, la febbre tifoide, salmonellosi, se hanno trovato nelle feci di coaguli di sangue nelle lesioni settiche.

In E. coli, gli antibiotici non vengono immediatamente dimessi, poiché inizialmente cercano di curare le malattie con altri medicinali. Nelle infezioni intestinali acute vengono prescritti antibiotici, se dopo il trattamento con altri farmaci, dopo 3 giorni, il paziente non migliora. Gli antibiotici dovrebbero essere bevuti per le persone che soffrono di immunodeficienza, anemia emolitica, hanno diversi tipi di tumori.

Molto spesso quando l'agente patogeno utilizzato gruppo cefalosporine, come klaforan Tsefabol o iniezioni, Rotsesim, cefotaxime, e fluorochinoloni (Tsiprolet, norfloxacina, Normaks, ofloxacina, ciprofloxacina).

La ciprofloxacina è molto attiva in un gran numero di microrganismi, è ben assorbita, per questo raramente causa disbatteriosi.

aminoglicosidi Più raramente, se diagnosticata con precisione, utilizzati (amikacina, kanamicina, streptomicina, neomicina, tobramicina, gentamicina, netilmicina) e farmaci tetraciclina (Doksal, Vibramitsin, Tetradoks) e la penicillina monomitsin, ampicillina). Si ritiene che alcuni farmaci, a seconda della regione di residenza del paziente, non possano influenzare i microrganismi.

Ad esempio, nella Federazione Russa sono resistenti alle droghe del gruppo della tetraciclina e dell'ampicillina. L'ampicillina può essere bevuta anche per donne incinte e bambini.

Accetta antibiotici 3-7 giorni. Dal momento che la malattia può spesso essere disbatterica, e la terapia lo rafforza, dopo il trattamento è necessario assumere farmaci che normalizzino la microflora intestinale.

Antibiotico Rifaximina non viene quasi assorbito, è anche sicuro per gli anziani, per i bambini, per le donne incinte. Non consente complicazioni. Puoi anche usare gli antibiotici Bacitracina, Ramoplanina, Bankomitsin, Neomicina.

Salmonellosi scaricata ftorhonolony (Norfloxacin, Ciprofloxacina) nel tifo e paratifo - ciprofloxacina. Con colera - Ciprofloxacina, Doxycycline. Quando gli antibiotici E. coli non sono necessari. Quando la giardiasi è necessaria per prendere metronidazolo.

Gli antibiotici vengono scaricate, se per l'infiammazione fecale sono: muco, aumentati globuli bianchi, il sangue, e l'alta analisi ESR sangue, se il paziente è in una febbre. In altri casi, gli antibiotici non sono prescritti. Con il colera è necessaria la terapia antibiotica.

La capacità di un organismo di contrarre l'infezione intestinale è influenzata da una ridotta immunità e da uno stile di vita inadeguato, dall'assunzione di antibiotici, dallo stress, dall'inosservanza delle regole di igiene personale.

Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

Antibiotici gastrointestinali

Si ritiene che gli antibiotici gastrointestinali siano dannosi perché alterano negativamente la normale microflora intestinale.

Gli antibiotici gastrointestinali provocano uno squilibrio della normale microflora dell'intestino crasso nella direzione degli aerobi gram-negativi, sostituendo gli anaerobi endogeni, come Bacteroides, Pseudomonas, Klebsiella, Clostridium e la crescita della flora fungina del lievito. Dopo la terapia antibiotica, sono necessari meno agenti patogeni per la colonizzazione dell'intestino (ad esempio, Salmonella) e la penicillina può portare a una colite pseudomembranosa mortale causata da un'eccessiva crescita di Clostridium difficile. Finora, la colite pseudomembranosa è raramente riportata, e solo la diarrea viola l'equilibrio della microflora, che riduce il numero di anaerobi.

Sebbene la somministrazione orale di antibiotici gastrointestinali possa causare diarrea, questo effetto è transitorio; la diarrea si ferma quando il farmaco viene sospeso. Tuttavia, nonostante la relativa sicurezza del loro utilizzo, è possibile il rischio di danni all'ecosistema dovuti all'induzione della resistenza agli antibiotici e allo stato di trasporto; pertanto, l'uso di antibiotici dovrebbe essere limitato al punto in cui sorge una necessità ovvia. Gli antibiotici gastrointestinali sono indicati nelle seguenti situazioni:

  • infezioni specifiche: ad esempio, Salmonella, Campylobacter;
  • diarrea emorragica: il rischio di sepsi dovuto alla formazione di ulcere sulla membrana mucosa;
  • diarrea, eliminata con terapia antibiotica (ARD) o proliferazione eccessiva di batteri nell'intestino tenue (SIBO);
  • grave immunosoppressione: per esempio, diarrea associata a chemioterapia, infezione da parvovirus;
  • polmonite da aspirazione associata a malattie dell'esofago;
  • appuntamento profilattico durante le operazioni sull'intestino.

aminoglicosidi

Gli aminoglicosidi sono attivi principalmente su batteri gram-negativi, sebbene alcuni streptococchi e enterococchi siano sensibili a questi.

Gentamicina. La gentamicina agisce efficacemente sugli anaerobi gram-negativi; il successo è la sua combinazione con penicilline. Il farmaco è potenzialmente nefrotossico e i fattori che aumentano il rischio sono:

  • disfunzione renale;
  • età (i pazienti giovani sono più sensibili);
  • la disidratazione;
  • febbre e sepsi;
  • trattamento simultaneo con farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS).

Pertanto, la gentamicina (e altri antibiotici gastrointestinali - aminoglicosidi, come l'amikacina, la tobramicina) deve essere utilizzata solo dopo la reidratazione del paziente.

Neomicina. La neomicina è nefrotossica e ototossica, ma non viene assorbita nell'intestino, quindi può essere somministrata in modo sicuro per via orale per ridurre il numero di batteri nel tratto gastrointestinale e ridurre la formazione di ammoniaca nell'encefalopatia epatica. E 'presente anche in alcune miscele antidiarroiche, ma non dovrebbe mai essere usato per la diarrea emorragica, in quanto può penetrare la barriera delle membrane mucose danneggiate e causare insufficienza renale o sordità.

Cefalosporine e cefamycine

Le cefalosporine orali sono attive contro aerobie gram-positive e alcuni anaerobi, come Bacteroides spp. e la maggior parte dei Clostridium spp. Tuttavia, gli antibiotici gastrointestinali del gruppo delle cefalosporine hanno attività variabile contro gli aerobi gram-negativi, come Escherichia spp., A causa della resistenza acquisita. Sono usati raramente per trattare le infezioni gastrointestinali primarie.

Le cefalosporine parenterali (ad esempio cefazolina, cefamandolo, cefotaxime, ceftiofur) possono essere utilizzate in combinazione con aminoglicosidi per il trattamento di pazienti con sepsi che si sono sviluppati a seguito della traslocazione di batteri intestinali. Cefuroxima, ceftazidima e cefoxitina hanno uno spettro più ampio di azione contro gli anaerobi; il loro uso può essere indicato in pazienti con una rottura dell'intestino o in operazioni sull'intestino crasso.

cloramfenicolo

Sebbene il cloramfenicolo agisca molto efficacemente su tutti gli anaerobi obbligati ed è batteriostatico per gli aerobi gram-positivi e molti gram-negativi, l'uso di questo antibiotico gastrointestinale è limitato a causa delle esigenze dell'assistenza sanitaria: la resistenza dei patogeni al cloramfenicolo si sviluppa rapidamente; questo limita il suo uso nel trattamento della salmonellosi nell'uomo. Il cloramfenicolo è metabolizzato nel fegato, il che lo rende un farmaco inadatto per le malattie infettive del fegato e può causare la soppressione del midollo osseo, specialmente nei bambini. La somministrazione simultanea di cimetidina provoca una violazione del suo metabolismo e aumenta la tossicità.

lincosamidi

Clindamicina e lincomicina agiscono efficacemente su aerobie gram-positive e molti anaerobi obbligati. Entrambi i farmaci possono causare diarrea grave negli esseri umani. La clindamicina è raccomandata per il trattamento delle infezioni parodontali.

macrolidi

La maggior parte dei macrolidi sono antibiotici gastrointestinali batteriostatici che agiscono su aerobi gram-positivi e obbligano gli anaerobi e possono essere utilizzati se il paziente ha una marcata sensibilità alla penicillina. Alcuni macrolidi sono efficaci anche a basse dosi perché inibiscono l'adesione dei batteri.

Eritromicina. In alte dosi, questo antibiotico gastrointestinale può avere un effetto battericida, è il farmaco di scelta per l'infezione da Campylobacter, ma è inefficace contro le Enterobacteriaceae (ad esempio, Pseudomonas, Escherichia, Clebsiella). L'eritromicina è instabile in ambiente acido, quindi deve essere somministrata a stomaco vuoto o sotto forma di preparazione con rivestimento enterico. Spesso provoca vomito, perché imita l'azione dell'ormone del tratto digerente motilina. In dosi più basse, il farmaco è procinetico.

Tylosin. Questo farmaco è attivo anche contro Campylobacter, sebbene abbia solo un effetto batteriostatico. La tilosina è stata usata per trattare SIBO, ARD e colite idiopatica. Ha un sapore amaro.

Spiramicina. In alcuni paesi, questo antibiotico gastrointestinale è disponibile in combinazione con metronidazolo. L'attività della spiramicina contro gli anaerobi lo rende il farmaco di scelta per le infezioni parodontali.

Claritromicina e Azitromicina. La claritromicina è più stabile in un ambiente acido e più attiva dell'eritromicina, è usata come parte della tripla terapia per il trattamento dell'infezione da Helicobacter nello stomaco. L'azitromicina ha un'emivita dei tessuti più lunga rispetto all'eritromicina, ma è anche inefficace contro le enterobatteriacee.

Il metronidazolo ha un effetto battericida su molti anaerobi obbligati gram-positivi e più gram-negativi, ma non è efficace contro l'aerobiosi. Il farmaco viene spesso prescritto in combinazione con l'amoxicillina-acido clavulanico, che consente di creare una gamma più ampia di azione antibatterica. Ha un effetto immunomodulatore e quindi è efficace nella malattia infiammatoria intestinale (IBD). A dosi elevate, ha un effetto antiprotozoico ed è usato per trattare la giardiasi (Giardia).

Il metronidazolo può essere utilizzato come agente singolo per il trattamento delle infezioni clostridiali, con SIBO, ARD ed encefalopatia epatica. Espellere con la saliva. Questo antibiotico gastrointestinale è attivo contro l'infezione anaerobica nelle malattie parodontali ed è talvolta usato in combinazione con spiramicina. Tuttavia, il metronidazolo ha un sapore amaro, quindi il farmaco è scarsamente percepito da alcuni pazienti.

In dosi elevate o dopo somministrazione endovenosa rapida di metronidazolo, i suoi effetti tossici sul sistema nervoso centrale (SNC) si manifestano spesso. Inoltre, questo farmaco può avere un effetto teratogeno. La cimetidina inibisce il suo metabolismo nel fegato, aumentando il rischio di effetti tossici.

penicilline

Le penicilline in generale sono antibiotici gastrointestinali battericidi contro aerobi gram-positivi e anaerobi. Ad eccezione della penicillina G, sono stabili in ambiente acido e possono essere somministrate per via orale. Tuttavia, il cibo può indebolire le proprietà dell'ampicillina e rallentare l'assorbimento di amoxicillina, quindi questi farmaci sono meglio somministrati a stomaco vuoto.

L'uso delle penicilline da solo raramente è efficace contro gli aerobi gram-negativi, ad eccezione delle penicilline con attività anti-pseudomonadale, cioè ticarcillina, carbenicillina e piperacillina. Possono agire come sinergici con gli aminoglicosidi, sebbene non possano essere mescolati nella stessa siringa. L'effetto di queste penicilline con attività anti-pseudomonadica può essere migliorato dalla somministrazione simultanea di acido clavulanico, che aumenta il loro effetto sui patogeni gram-negativi e su tutti gli anaerobi.

chinoloni

I chinoloni (ad esempio enrofloxacina, difloxacina, ibafloxacina, marbofloxacina, orbifloxacina) sono farmaci battericidi che sono distribuiti in alte concentrazioni nel fegato e nel tratto gastrointestinale, perché sono concentrati nella bile e sottoposti a ricircolazione enteroepatica. La resistenza si sviluppa relativamente raramente. Essendo altamente efficace contro Pseudomonas, Klebsiella e aerobie gram-negative trovate nel tratto gastrointestinale, questi antibiotici gastrointestinali hanno una certa efficacia nei confronti dell'aerobica gram-positiva. Probabilmente, sono i farmaci più efficaci contro la Salmonella e quindi hanno meno probabilità di condurre allo stato di batteriocarrier. I chinoloni sono anche efficaci contro il Campylobacter, ma il loro uso per questo scopo non è stato approvato, sebbene non abbiano un effetto collaterale sotto forma di vomito osservato nel trattamento con eritromicina. In combinazione con metronidazolo, gli antibiotici gastrointestinali fluorochinolonici offrono una buona protezione contro la maggior parte dei microrganismi intestinali. I chinoloni non dovrebbero essere prescritti a pazienti in crescita, i pazienti con epilessia devono essere usati con cautela. Esistono prove che l'enrofloxacina può causare cecità dose-dipendente associata a lesioni della retina. La cimetidina può ridurre la clearance dei fluorochinoloni e il sucralfato, gli antiacidi contenenti alluminio, il carbonato di calcio e gli integratori di ferro, possono comprometterne significativamente l'assorbimento. Per questo motivo, i fluorochinoloni dovrebbero essere somministrati due ore prima dell'introduzione del sucralfato.

sulfamidici

I sulfonammidi (sulfadiazina, sulfametossazolo, sulfadimetossina) sono farmaci antibatterici batteriostatici economici ed efficaci, la cui attività è potenziata a un'azione battericida con somministrazione simultanea di trimetoprim, bacvilprim o ormethoprim. In molti paesi, questi antibiotici gastrointestinali (così come la sulfadimidina e sulfametazina) possono essere acquistati in una forma non potenziata. L'ftalilsulfagiazol è scarsamente assorbito nel tratto gastrointestinale ed è presente in alcuni farmaci anti-diarrea combinati.

Le sulfonamidi potenziate sono efficaci contro la maggior parte delle aerobi, alcuni anaerobi e protozoi e sono i farmaci di scelta per la coccidiosi. Inoltre, sono spesso utilizzati per la colite, nonostante il fatto che solo la sulfasalazina abbia un'attività specifica nell'intestino crasso.

I sulfonamidi hanno un sapore amaro, quindi se il guscio della compressa si rompe, allora la schiuma apparirà in bocca. Si noti che le sulfonamidi possono causare lo sviluppo di effetti indesiderati immuno-mediati (ad esempio, poliartrite, trombocitopenia). Ma l'effetto collaterale più persistente degli antibiotici gastrointestinali è l'insorgenza di cheratocongiuntivite secca (SCC), soprattutto quando si tratta di colite con sulfasalazina. È stato dimostrato che gli antibiotici gastrointestinali influenzano la concentrazione di tiroxina e acido folico nel siero.

tetracicline

Le tetracicline (doxiciclina, ossitetraciclina, tetraciclina) sono farmaci batteriostatici che sono attivi contro molti aerobi e microrganismi atipici, come la rickettsia e i micoplasmi emotropici. Gli antibiotici gastrointestinali vengono prescritti per via orale a stomaco vuoto, poiché il cibo, i latticini e gli antiacidi (compreso il sucralfato) interferiscono con il loro assorbimento. Questo potrebbe non avere importanza nel trattamento delle malattie causate da microrganismi che vivono nel lume intestinale. Tuttavia, è interessante notare che il sucralfato migliora la somministrazione di tetracicline nell'area delle ulcerazioni del tratto gastrointestinale. L'ossitetraciclina è concentrata nel fegato ed escreta nella bile, e quindi il farmaco può essere efficace nella colangite. Nei pazienti giovani, le tetracicline causano la decolorazione dello smalto dei denti in crescita, un paziente adulto può utilizzare un gel doxiciclina con licenza per la somministrazione topica nelle tasche delle gengive per le infezioni parodontali.

Le tetracicline possono causare disturbi del tratto gastrointestinale, possono anche causare anoressia, febbre e depressione. Esiste una relazione tra la somministrazione orale di doxiciclina e la formazione di stenosi dell'esofago, pertanto si consiglia di somministrare compresse con una piccola quantità di acqua o un pezzo di cibo. Gli antibiotici gastrointestinali del gruppo tetraciclina sono più spesso usati per trattare l'ARD rispetto al SIBO. Nonostante la loro ovvia efficacia, non è stato stabilito il motivo per cui possano essere usati per trattare la diarrea per diversi anni senza sviluppare resistenza e quale sia la ragione dell'efficacia anche delle dosi subterapeutiche di antibiotici gastrointestinali. Le tetracicline non sterilizzano l'intestino, ma possono influenzare l'equilibrio ecologico, escludendo i probabili patogeni, eventualmente sopprimendo l'adesione. D'altra parte, le tetracicline possono avere un effetto antinfiammatorio diretto, quindi sono usate in medicina per il trattamento di varie malattie della pelle e dell'artrite.

Farmaci antifungini

Le infezioni fungine primarie dopo l'uso di antibiotici gastrointestinali si sviluppano raramente e pertanto le indicazioni per la terapia antifungina sono rare.

La candidosi può ripresentarsi dopo la terapia antibiotica. La candidosi orale può essere trattata con sospensione orale di nistatina. La protothecosi è in realtà un'infezione causata dai funghi delle alghe, ma può essere trattata con successo con amfotericina B.

Antibiotici intestinali

Le infezioni intestinali sono la seconda malattia più comune. Il primo posto è tradizionalmente occupato dalla SARS. Ma per il trattamento di antibiotici intestinali vengono utilizzati solo nel 20% di tutti i casi diagnosticati.

L'indicazione per prescrivere farmaci è lo sviluppo dei seguenti sintomi:

  • aumento significativo della temperatura corporea;
  • dolore addominale del carattere di taglio;
  • diarrea che si verifica più di 10 volte al giorno;
  • vomito indomabile;
  • segni di disidratazione

I farmaci della categoria degli antibiotici possono essere prescritti per la disbatteriosi, la colite e il disturbo delle feci (diarrea).

Antibiotici per il trattamento delle infezioni intestinali

La causa dell'infezione del tratto gastrointestinale diventa la penetrazione della microflora patogena nel corpo umano. Questi possono essere stafilococco, protozoi, enterovirus, Salmonella, ecc.

L'indicazione per l'uso di farmaci dalla categoria di antibiotici è la mancanza di dinamiche positive del trattamento da farmaci precedentemente prescritti. Ma quando si diagnostica la dissenteria o il colera, viene loro prescritto di ricevere immediatamente.

Le medicine delle seguenti categorie possono essere utilizzate per il trattamento della patologia intestinale:

  • cefalosporine;
  • fluorochinoloni;
  • tetracicline;
  • aminoglicosidi;
  • aminopenicillin.

Se parliamo di farmaci specifici, è più spesso prescritto:

  1. Cloramfenicolo. Antibiotico ad ampio spettro Molto efficace contro il colera vibrio. È raccomandato in assenza di un effetto terapeutico dopo l'assunzione di altri farmaci. Vietato ricevere durante l'infanzia
  2. Tetraciclina. Praticato per il trattamento delle infezioni intestinali causate da Salmonella, amebe. Efficace contro l'antrace, la peste, la psittacosi. Il trattamento a lungo termine con farmaci di questo gruppo può provocare lo sviluppo di disbiosi, quindi, dopo aver assunto antibiotici della serie delle tetracicline, si consiglia al paziente di assumere i sindibiotici.
  3. Rifaximina. Il farmaco è meno aggressivo rispetto alla tetraciclina e pertanto può essere somministrato ad adulti e bambini.
  4. Ampicillina. Agente semisintetico, efficace contro un gran numero di agenti patogeni. Consentito a bambini e donne incinte.
  5. Ciprofloxacina (dal gruppo dei fluorochinoloni). Non causa disbiosi.
  6. Azitromicina (dal gruppo dei macrolidi). Sopprime la crescita della microflora patogena per tre giorni. Il farmaco più sicuro, praticamente senza effetti collaterali.
  7. Amoxicillina.

L'uso di antibiotici per dysbacteriosis

Le medicine dal gruppo di antibiotici con lo sviluppo di dysbiosis sono prescritte per sopprimere i batteri patogeni. Più spesso per ricevere i fondi raccomandati dai seguenti gruppi:

  • penicilline;
  • tetracicline;
  • cefalosporine;
  • chinoloni.

Può essere somministrato anche il metronidazolo.

Poiché gli antibiotici influenzano già negativamente lo stato della microflora del tubo digerente, vengono utilizzati per la disbiosi dell'intestino tenue, accompagnata da sindrome da malassorbimento e disturbi della motilità.

I seguenti farmaci sono più spesso prescritti per il trattamento della disbiosi:

  1. Amoxicillina. Agente semisintetico dal gruppo di penicilline. Fornisce buoni risultati se assunto per via orale, poiché è resistente all'ambiente gastrico aggressivo.
  2. Alpha Normiks. Antibiotico non sistemico ad ampio spettro. Il principio attivo è rifaximina. È indicato per la disbiosi causata da diarrea e patologie infettive del tratto gastrointestinale.
  3. Flemoxin Solutab. Droga semisintetica del gruppo di penicillina. Ha un effetto battericida.
  4. Cloramfenicolo. Agente antimicrobico di ampio spettro. È prescritto per il trattamento della disbatteriosi causata da infezioni intestinali, patologie degli organi addominali. Può anche essere prescritto come farmaco alternativo, se i farmaci precedentemente selezionati non hanno dato un risultato positivo.

Con lo sviluppo di dysbacteriosis del colon per ricevere sono nominati:

Le medicine sono efficaci contro il lievito, lo stafilococco e il proteo, che sono la causa principale della disbiosi dell'intestino crasso. Lo stato dei farmaci naturali a microflora non ha effetti significativi.

Antibiotici per la colite

Il trattamento di colite di origine batterica è impossibile senza l'uso di corso di antibiotici. In caso di forma ulcerosa non specifica di infiammazione dell'intestino crasso, i farmaci in questa categoria sono prescritti in caso di adesione di un'infezione batterica secondaria.

Nel processo di trattamento della patologia può essere utilizzato:

  • un gruppo di sulfonamidi con gravità lieve / moderata della malattia;
  • mezzi di un ampio spettro d'azione nella malattia grave.

Al fine di prevenire lo sviluppo di disbiosi, si consiglia al paziente di assumere probiotici. Questo può essere nistatina o colibatterina. Quest'ultimo contiene E. coli dal vivo, che contribuiscono al ripristino e alla normalizzazione della microflora.

Per la colite, possono essere prescritti i seguenti farmaci:

  1. Alpha Normiks. Lo strumento ha un ampio spettro d'azione con un marcato effetto battericida, che aiuta a ridurre il carico di patogeni.
  2. Furazolidone. La droga dal gruppo di nitrofurani. Ha un effetto antimicrobico.
  3. Cloramfenicolo. Lo strumento è attivo contro la microflora patogena e ha anche un effetto battericida. Poiché la presenza di cloranfenicolo può sviluppare numerosi sintomi avversi, il dosaggio e il regime di trattamento devono essere selezionati singolarmente. Forse la somministrazione intramuscolare del farmaco.

L'autotrattamento della colite con antibiotici è completamente inaccettabile. Selezionare un farmaco e determinare il regime dovrebbe essere qualificato. Inoltre, il medico deve essere informato di tutti i farmaci presi per prevenire lo sviluppo di reazioni negative nell'interazione dei farmaci.

Rimedi antibatterici per la diarrea

I fondi della categoria di antibiotici per la diarrea possono essere mostrati solo in un caso: se l'origine del disturbo intestinale è contagiosa. Con un carattere virale, i farmaci non daranno il risultato terapeutico atteso.

Quali farmaci puoi iniziare a prendere prima di consultare i medici? Se una persona è sicura che l'infezione è diventata la causa del disturbo e le feci non contengono impurità nel sangue, sono ammessi i seguenti rimedi:

Nel trattamento della diarrea moderata, è prescritto l'antisettico intestinale. Questo è un gruppo speciale di antibiotici con effetto antimicrobico, che "lavorano" esclusivamente nel lume intestinale. Non vengono assorbiti ed escreti dal corpo in modo naturale.

I vantaggi dei farmaci in questo gruppo dovrebbero includere quanto segue:

  • sono attivi contro la microflora patogena principale;
  • non causare lo sviluppo di disbiosi;
  • non aumentare la diarrea.

Questi antibiotici includono:

  • Rifaximina - un gruppo di sulfonamides e aminoglycosides;
  • Chlorquinaldolo - chinoloni e chinoline;
  • Furazolidone - nitrofurani.

Indipendentemente da quale degli antibiotici è stato prescritto, era necessario bere eubiotici contemporaneamente a prenderlo. Questi sono i mezzi per promuovere il restauro e la normalizzazione della microflora gastrointestinale.

Caratteristiche dell'uso di antibiotici per le infezioni intestinali

Le malattie infettive dell'intestino si verificano sotto l'influenza di vari patogeni che sono penetrati nel corpo: microrganismi patogeni, protozoi, enterovirus e altri. Nessuno è immune dall'infezione: anche se lo mantieni pulito, puoi essere infettato da goccioline trasportate dall'aria o da famiglie. Dopo la diagnosi, gli antibiotici vengono utilizzati per le infezioni intestinali negli adulti, che contribuiranno ad eliminare il processo infiammatorio e impedire la riproduzione del virus.

Qual è l'infezione intestinale

Essendo penetrati nel sistema gastrointestinale, i batteri iniziano a moltiplicarsi attivamente, a rilasciare sostanze tossiche e veleni che avvelenano i sistemi interni. Alcune varietà di microrganismi, penetrando nel flusso sanguigno, causano una leggera indisposizione, le cui manifestazioni sono caratteristiche dell'avvelenamento da cibo. In questi casi, prescrivi farmaci standard. Altri agenti patogeni possono provocare gravi malattie che vengono trattate solo con antibiotici che distruggono l'attività vitale dei microbi patogeni.

I sintomi comuni della patologia sono:

  • un improvviso aumento della temperatura, accompagnato da una sindrome febbrile;
  • frequente voglia di vomitare, dopo di che il paziente viene sollevato;
  • feci molli con striature di muco e sangue;
  • indolenzimento nell'addome inferiore, peggio dopo aver mangiato;
  • l'apparizione di un raid sulla lingua;
  • diminuzione delle prestazioni, letargia, tendenza alla depressione;
  • violazione del coordinamento.

Inoltre, un numero di pazienti può presentare aumento della salivazione, congiuntivite e malattie del tratto respiratorio superiore.

Indicazioni per l'uso di antibiotici

Gli antibiotici gastrici sono di origine sia naturale che sintetica, sono in grado di sopprimere la riproduzione di microrganismi e protozoi. Attualmente, ci sono molti farmaci, alcuni dei quali sono efficaci nel caso di una diagnosi non stabilita. Tali strumenti hanno una vasta gamma di applicazioni.

Quali malattie sono prescritti farmaci antibatterici:

  • Aureus. Spesso, le persone con tonsillite e tonsillite diventano una fonte di infezione. Inoltre, l'infezione può verificarsi durante il consumo di prodotti a base di carne, latte, piatti di pesce quando preparati o conservati impropriamente. I sintomi principali sono diarrea, dolore all'addome, febbre, nausea.
  • Dissenteria. L'agente patogeno viene trasmesso attraverso mani sporche, cibo e acqua. Puoi anche essere infettato quando fai il bagno in acque sporche.
  • Salmonella. La principale fonte di infezione è il consumo di uova di gallina, latte, prodotti a base di carne, nonché l'interazione umana con il corriere.
  • Il colera è una malattia accompagnata da un intenso bavaglio, diarrea acquosa e rapida perdita di liquidi.
  • L'escherichiosi è caratterizzata da sindrome febbrile, disidratazione e altri sintomi di intossicazione, oltre a processi infiammatori a livello intestinale. I batteri entrano nel corpo con le feci di altre persone, domestici e acqua.

Gli antibiotici intestinali sono prescritti per le seguenti condizioni patologiche:

  • in caso di grave infezione;
  • con diarrea oltre 10 volte al giorno;
  • in caso di sindrome da intossicazione intensiva, quali agenti assorbenti e altri metodi non sono in grado di eliminare, ad esempio, il lavaggio con clistere e l'assunzione di soluzioni di disidratazione;
  • con l'aspetto di sangue e scarico mucoso nelle feci;
  • nello stabilire la diagnosi di salmonellosi, dissenteria, colera, escherichiosi e altri.

Gli antibiotici per lo stomaco e l'intestino sono sempre prescritti ad adulti e bambini se hanno:

  • l'anemia;
  • immunodeficienza;
  • neoplasie oncologiche.

Ricorrere in modo indipendente all'uso di agenti antibatterici non dovrebbe essere. L'effetto di tali farmaci è finalizzato alla distruzione di un agente patogeno specifico. Per identificare la causa dell'infezione e determinare la malattia, è possibile utilizzare i metodi di diagnosi di laboratorio. Il trattamento è prescritto secondo uno schema individuale, il decorso della terapia dipende dalla gravità della patologia, dall'età e da altre caratteristiche del paziente.

Controindicazioni ed effetti negativi

I fluorochinoloni non vengono usati dagli antibiotici intestinali per i bambini con meno di 2 anni, tuttavia, se il caso è difficile, la scelta è fatta a favore dei medicinali risparmiatori della generazione attuale.

Durante l'adolescenza vengono prescritti farmaci antibatterici, poiché possono influire negativamente sul sistema muscolare e scheletrico.

Le medicine del gruppo eritromicina non vengono utilizzate durante il parto e l'allattamento, così come i pazienti con malattia epatica e patologia dell'apparato urinario.

Non ci sono agenti antimicrobici che non provocano effetti collaterali. Gli effetti avversi più frequenti sono le reazioni allergiche. Inoltre, l'assunzione di farmaci influenza negativamente il fegato e le condizioni del sangue. Questo è il motivo per cui un antibiotico specifico contro un'infezione intestinale dovrebbe essere prescritto da uno specialista.

I frequenti effetti collaterali della terapia antibiotica sono:

  • disturbo emopoietico, coaguli di sangue, anemia, leucopenia;
  • malfunzionamento del cervello, intorpidimento muscolare, crampi, disorientamento, sonnolenza, debolezza del sistema muscolare, epilessia;
  • violazione del tratto digestivo, mancanza di appetito, vomito, diarrea, sintomi di dolore nel fegato;
  • difficoltà di respirazione, diminuzione della capacità uditiva e visiva, capogiri, compromissione della coordinazione;
  • difficoltà a urinare, presenza di strisce di sangue e proteine ​​nelle urine;
  • il verificarsi di ipotensione, manifestazioni allergiche sotto forma di eruzioni cutanee e prurito, la comparsa di calore.

Nonostante l'ampio elenco di controindicazioni ed effetti negativi, l'uso di un trattamento antibatterico è consigliabile in caso di gravi patologie infettive, ma la loro auto-prescrizione non è accettabile.

Farmaci antibatterici popolari

Di solito, gli antibiotici per le infezioni intestinali vengono consumati qualche tempo dopo la scoperta della patologia, così come in assenza di dinamiche favorevoli della malattia. Tuttavia, in presenza di alcune malattie, ad esempio dissenteria, colera e altri, è necessario assumere il medicinale immediatamente dopo la comparsa dei primi segni.

Più spesso, i medici prescrivono i seguenti gruppi di farmaci:

  • cefalosporine;
  • tetracicline;
  • fluorochinoloni;
  • aminopenicillin;
  • aminoglicosidi.

Lo schema terapeutico e la dose richiesta sono selezionati dal medico curante.

I seguenti farmaci antibatterici sono più comunemente usati per le infezioni intestinali:

  • Cloramfenicolo. Farmaco di una vasta gamma di applicazioni, efficace per vari patogeni, colera vibrio. Si raccomanda spesso di ricevere, se altri farmaci non mostrano il risultato, è controindicato nei bambini.
  • La tetraciclina per le infezioni intestinali viene utilizzata se l'ameba, la salmonella, il Vibrio cholerae e gravi malattie come la peste, la psittacosi, l'antrace e altri hanno causato la diarrea. Le compresse eliminano efficacemente la diarrea, ma possono disturbare la microflora intestinale e causare la disbiosi.
  • Rifaximina è a bassa tossicità ed è usato da adulti e bambini. Ha un effetto dannoso sulla microflora patogena, previene il verificarsi di complicazioni durante le infezioni intestinali.
  • L'ampicillina, una sostanza semi-sintetica appartenente al gruppo delle penicilline, viene utilizzata dai bambini durante la gravidanza. Elimina con successo molti agenti patogeni.
  • La ciprofloxacina è un fluorochinolone, efficace contro molti batteri patogeni, non causa disbatteriosi.
  • L'azitromicina per le infezioni intestinali può sopprimere la crescita di microrganismi in media in 3 giorni. Attualmente, i macrolidi sono considerati il ​​gruppo di farmaci più sicuro, in rari casi che causano gravi effetti collaterali.
  • L'amoxicillina è prescritta per le malattie infettive di vari organi, compreso il tubo digerente. Consentito durante la gravidanza. L'amoxicillina è anche usata in caso di avvelenamento.

Farmaci antisettici

Questi farmaci, dannosi per i batteri nocivi, sono prescritti come trattamento ausiliario. Tali farmaci non distruggono la microflora sana, non influenzano i batteri benefici. Farmaci particolarmente efficaci contro batteri localizzati nel colon. I farmaci possono fermare la crescita di stafilococco, lievito, agenti causativi di dissenteria, Proteo, febbre tifoide.

L'elenco di antibiotici efficaci per l'intestino comprende:

  • Furazolidone - un farmaco che elimina Trichomonas, Giardia, tratta con successo le manifestazioni di dissenteria, il tifo, senza causare dipendenza. Ha meno controindicazioni rispetto ad altri mezzi.
  • Uno dei moderni farmaci popolari è ersefuril, appartenente al nitrofuranam. In grado di sopprimere la salmonella, il colera. È attivo solo nell'intestino, non si dissolve nel sangue e ha un minimo di effetti negativi. Tuttavia, il farmaco non può eliminare gravi infezioni batteriche.
  • Intetrix uccide un sacco di batteri e Giardia. Non è in grado di distruggere la microflora, non ha conseguenze negative particolari. Spesso usato per prevenire malattie infettive durante il viaggio e il viaggio.
  • Il ftalazolo è un farmaco sicuro che elimina vari disturbi del tratto gastrointestinale e non può dissolversi nel sangue.
  • Biseptolo è un farmaco combinato di azione battericida. È usato nel trattamento della dissenteria, della salmonellosi e di altre malattie infettive.

Antibiotici per bambini

La principale manifestazione delle infezioni intestinali nei bambini è la diarrea, che può causare circa 40 patogeni. Alcune malattie sono di natura virale e resistenti ai farmaci antibatterici.

L'automedicazione nell'infanzia ha conseguenze negative pericolose. Prescrivere i farmaci dovrebbe essere uno specialista.

Se le condizioni del bambino sono moderate, gli antibiotici sono raccomandati per le infezioni intestinali nei bambini in regime di dosaggio solido. I più popolari sono:

  • Cefix è un farmaco antibatterico il cui componente è cefixime triidrato. Elimina vari batteri patogeni ed è spesso utilizzato dai pediatri.
  • Azitromicina - compresse macrolide. Altri nomi sono sommati, emomicina.
  • Amoxicillina - farmaco penicillina. Prodotto in polvere per la produzione di sospensioni.
  • Augmentin - un mezzo per una vasta gamma di applicazioni. La polvere è controindicata per i bambini di età inferiore ai 3 mesi.
  • Ceftriaxone è una cefalosporina di terza generazione utilizzata sotto forma di iniezioni. Controindicato nei neonati con peso ridotto e ittero.
  • Enterofuril è un rimedio per le malattie infettive, prescritto da 1 mese di vita.

Molto spesso, i farmaci vengono prodotti sotto forma di sospensione, che viene consumata per 5 giorni. Oltre alla terapia di base, il bambino ha bisogno di consumare grandi quantità di acqua per prevenire la disidratazione. In alcuni casi, l'ospedalizzazione del bambino è indicata, ad esempio, in convulsioni convulsive o gravi perdite di liquidi. In un ospedale, contagocce usati e soluzioni per via endovenosa.

L'antibiotico intestinale per i bambini è prescritto come ultima risorsa e, se possibile, è sostituito da mezzi più benigni.

Condizioni d'uso

Quando compaiono i primi segni della malattia, alcuni pazienti iniziano immediatamente a usare antimicrobici, senza andare dal medico e senza aver superato l'esame necessario. Molto spesso tali azioni hanno un effetto dannoso sulla microflora intestinale, aggravano il decorso della malattia e danneggiano anche la salute, specialmente nei bambini e nella vecchiaia.

Gli antibiotici per le infezioni intestinali non dovrebbero essere auto-prescritti. Se si sceglie il mezzo sbagliato, l'agente patogeno può adattarsi ad esso, il che porterà ad una diminuzione dell'effetto terapeutico.

La dose e la durata della terapia sono determinate da uno specialista. Non si deve interrompere il trattamento anche con miglioramenti.

Si raccomanda inoltre di osservare le seguenti regole:

  • non usare la terapia antibiotica per la profilassi;
  • aderire ad una dose necessaria e intervalli di tempo tra l'uso di compresse;
  • per la normalizzazione della microflora, insieme alle medicine, per utilizzare i probiotici: hilak forte, lattulosio, Linex e altri;
  • se hai qualche malattia cronica e controindicazioni, devi parlarne con il tuo medico;
  • nel trattamento dei bambini, il decorso delle compresse deve essere bevuto fino alla fine, senza ridurre o aumentare la dose e la durata della terapia. Sciroppi o sospensioni piuttosto che iniezioni dovrebbero essere preferiti;
  • l'uso aggiuntivo di farmaci antipiretici non dovrebbe essere fatto ricorso a: i farmaci possono ridurre l'effetto terapeutico l'uno dell'altro e il quadro clinico.

Gli antibiotici intestinali spesso hanno un effetto negativo sul fegato, sui reni e sul sistema circolatorio. Pertanto, l'uso incontrollato di agenti antibatterici non è consentito.

L'uso frequente di farmaci antimicrobici porta all'acquisizione di resistenza da parte di batteri. In questi casi, la terapia può essere non solo inutile, ma anche una minaccia per la salute.

Con l'aumento della diarrea, spesso si verifica la disidratazione, quindi una misura aggiuntiva è raccomandata per bere molti liquidi - almeno 2,5 litri al giorno. Con una leggera disidratazione, è necessario utilizzare soluzioni speciali: rehydron, umano. In caso di significativa perdita di liquidi, il trattamento viene effettuato su base ambulatoriale con l'aiuto della somministrazione endovenosa di soluzioni.

Dopo il completamento della terapia, è necessario utilizzare gli enzimi per normalizzare il lavoro del tratto gastrointestinale.

Le malattie infettive acute sono generalmente difficili da tollerare dall'uomo. Per non danneggiare il corpo, la terapia antibiotica deve essere eseguita sotto la supervisione di un medico, seguendo le sue raccomandazioni.