logo

Come curare e ripristinare l'atrofia della mucosa gastrica

L'atrofia della mucosa gastrica è una malattia in cui il normale funzionamento delle ghiandole gastriche è interrotto. I medici chiamano questa patologia gastrite atrofica, un altro nome per questo è l'atrofia dello stomaco. Questo è un processo degenerativo, porta alla sostituzione delle cellule ghiandolari della mucosa con il tessuto connettivo.

Membrana mucosa dello stomaco affetta da gastrite atrofica e un organo sano

La gastrite atrofica è una malattia cronica, si trova più spesso negli uomini di mezza età. L'atrofia dello stomaco è molto insidiosa e molto pericolosa: nelle fasi iniziali il disturbo è quasi asintomatico, ma molto spesso porta allo sviluppo del cancro. La gastrite atrofica è chiamata il tipo più pericoloso di questa malattia. In realtà, è un processo precanceroso, può benissimo portare alla comparsa di una neoplasia.

La gastrite atrofica può colpire come una parte separata del corpo (gastrite focale) e diffondersi alla mucosa dell'intero stomaco.

Nella classificazione internazionale delle malattie (ICD-10), l'atrofia della mucosa si verifica con il codice K29.4.

Classificazione della malattia

Oggi ci sono diverse classificazioni dell'atrofia della mucosa, che si basano sullo stadio di sviluppo della patologia e sulla gravità dei suoi sintomi.

Classificazione in base al grado di patologia:

  • subatrofico: la fase iniziale dello sviluppo della patologia;
  • focale: compaiono i primi grafici, in cui il numero di ghiandole è significativamente ridotto;
  • gastrite antrale atrofica: stadio progressivo della malattia in cui si verifica una lesione nell'antro dello stomaco;
  • multifattoriale: la patologia si diffonde attraverso la membrana mucosa dell'organo.

Classificazione della gastrite atrofica in base al grado di sintomatologia:

  • moderato;
  • pronunciato;
  • iperplastica;
  • con l'avvento della degenerazione grassa e delle cisti.

patogenesi

Prima di parlare della diagnosi e del trattamento di questa malattia, dovremmo dire alcune parole sulla sua patogenesi, descrivere i processi che portano alla degenerazione della mucosa dell'organo.

Oggi si ritiene che due fattori portino allo sviluppo di questa patologia:

  • esposizione a microrganismi;
  • processi autoimmuni.

Per comodità di descrizione, dividiamo il processo patologico in due fasi. Nella fase iniziale, i batteri resistenti agli acidi, che sono i soliti abitanti del nostro stomaco, svolgono un ruolo chiave. Prima di tutto, è l'Helicobacter pylori, un batterio che è la causa principale dello sviluppo della maggior parte delle forme di gastrite.

Questi microrganismi danneggiano la protezione delle cellule dello strato mucoso e modificano il pH del terreno circostante. Si può dire che un'infezione batterica pone solo le basi per l'ulteriore sviluppo della patologia, che può assumere diversi percorsi, incluso quello atrofico.

Al secondo stadio della patogenesi entrano i processi autoimmuni, che non consentono alle nuove cellule di differenziare la mucosa. Le nuove cellule invece del succo gastrico producono il muco, che non è coinvolto nei processi digestivi.

Le pareti del nostro stomaco hanno un'alta capacità di rigenerazione, le cellule della membrana mucosa vengono aggiornate ogni sei giorni.

La secrezione di acido cloridrico fornisce cellule parietali. Il corpo inizia a produrre anticorpi contro di loro che si legano ai microvilli delle cellule. Interferiscono con l'assorbimento della vitamina B12 e interrompono il funzionamento della pompa ionica H + / K + -ATPasi - il principale meccanismo che sintetizza l'acido cloridrico.

Grave atrofia gastrica dell'antro

L'acido cloridrico è direttamente coinvolto nei processi di digestione che si verificano nello stomaco. Danneggia le proteine ​​del cibo e attiva gli enzimi digestivi di questo corpo. Inoltre, l'acido cloridrico svolge una funzione battericida nello stomaco.

La trasformazione delle cellule della mucosa atipica in cellule maligne non si verifica sempre, questo processo dipende da un gran numero di fattori. Il nostro corpo ha diversi meccanismi di difesa, la probabilità di una malattia oncologica dipende dall'efficacia del loro funzionamento.

Riassumendo quanto sopra, possiamo concludere che la gastrite atrofica è il risultato della prolungata gastrite di Helicobacter e di un caso particolare di autoimmunità.

In alcuni casi, l'atrofia della mucosa è interamente dovuta a meccanismi autoimmuni, ma questo è estremamente raro, soprattutto nei pazienti giovani.

sintomi

La distruzione del normale funzionamento delle ghiandole gastriche è estremamente negativa per i processi di digestione degli alimenti che si verificano nello stomaco. Un segno caratteristico della gastrite atrofica è la dispepsia, questo è diverso dalla varietà iperacida di questa malattia, dove la manifestazione principale sono i sintomi del dolore.

I sintomi tipici della dispepsia includono:

  • nausea;
  • perdita di appetito;
  • eruttazione frequente;
  • odore del respiro;
  • pesantezza allo stomaco;
  • gonfiore;
  • diarrea;
  • sbavando.

La gastrite atrofica può essere accompagnata da dolore, ma per questa malattia sono meno caratteristiche rispetto ad altri tipi di gastrite.

Ridurre la quantità di acido cloridrico porta all'interruzione del corpo. Il cibo rimane più a lungo nello stomaco, è peggio digerito, la diminuzione dell'acidità porta ad un aumento del numero di batteri (da cui l'intolleranza ai latticini e alla diarrea). Inoltre, l'interruzione del normale funzionamento dello stomaco influisce negativamente sul funzionamento dell'intero tratto digestivo e può contribuire allo sviluppo di malattie di altri organi: pancreatite, ulcera peptica e colecistite.

La gastrite atrofica è accompagnata da altri sintomi non correlati al lavoro dell'apparato digerente:

  • l'anemia;
  • perdita di peso;
  • violazione del metabolismo ormonale (diminuzione della libido).

L'anemia si sviluppa a causa di una violazione dell'assorbimento di vitamina B12, che può anche portare alla comparsa di ulcere della bocca, gonfiore della pelle e frequenti mal di testa.

La perdita di peso, spesso osservata in questa malattia, è una conseguenza della diarrea e di una quantità insufficiente di nutrienti (principalmente proteine) che il corpo riceve da questa malattia. Le sensazioni di dolore che di solito sono dolorose in natura sono causate da una violazione della funzione di evacuazione dello stomaco e del suo allungamento.

Le fasi iniziali di tutti i tipi di malattia sono quasi sempre asintomatiche.

Le cause della patologia

La causa principale della malattia è l'infezione da Helicobacter pylori. Di solito l'atrofia della mucosa è una conseguenza della forma infettiva della gastrite, che è durata a lungo.

Il ruolo più importante nello sviluppo di questa patologia è giocato da fattori ereditari. La probabilità di questa malattia aumenta significativamente il mancato rispetto della dieta, l'uso troppo frequente di alimenti che irritano la mucosa gastrica. Molto negativamente sulla condizione della mucosa gastrica colpisce l'uso di alcol e fumo. Diverse infezioni, precedentemente trasferite, aumentano anche la probabilità di sviluppare la malattia.

Conseguenze della malattia

L'atrofia delle cellule ghiandolari porta all'interruzione del normale funzionamento del corpo. Questo sconvolge il funzionamento del sistema digestivo nel suo complesso. Tuttavia, il più grande pericolo rappresentato da questa patologia è l'insorgenza dell'oncologia gastrica.

L'atrofia dello stomaco è considerata una malattia precancerosa, questo disturbo è spesso un precursore del carcinoma. Il più pericoloso a questo proposito, la gastrite atrofica cronica, con la sua probabilità di sviluppare il cancro è del 15%.

Oltre allo sviluppo dei tumori, l'atrofia della mucosa è solitamente accompagnata da un funzionamento alterato di altri organi dell'apparato digerente: il duodeno è particolarmente colpito.

diagnostica

La diagnosi di questa patologia è piuttosto complicata. È particolarmente difficile distinguere questa malattia dal cancro allo stomaco.

L'atrofia della mucosa è visibile all'endoscopia

Ultrasuoni, metodi radiologici, tomografia computerizzata e risonanza magnetica non possono fornire una risposta definitiva sull'atrofia della mucosa. I metodi endoscopici sono più efficaci, a volte viene utilizzata la cromogastroscopia.

Inizialmente, il paziente viene preso i test principali. L'esame del sangue è particolarmente curioso: con una carenza di vitamina B12, si osserva spesso una diminuzione del livello di emoglobina.

Dovrebbe essere eseguita una biopsia della mucosa, che può mostrare il tipo di cambiamenti nei tessuti. È anche necessario studiare il valore del pH del succo gastrico, con gastrite atrofica, di solito è abbassato.

Inoltre, vengono rilevati anticorpi contro l'Helicobacter pylori, i livelli di proteine ​​pepsinogen e gastrina, che sono coinvolti nella sintesi dell'acido cloridrico, sono in fase di studio.

trattamento

Il trattamento di una patologia dipende dalle ragioni per cui è stato causato, dal suo tipo e dallo stadio della malattia. Se si basa sull'infezione da Helicobacter pylori, viene utilizzata la terapia di eradicazione. Il suo compito principale è la distruzione della microflora patogena.

Prima di assumere i farmaci, viene eseguita la misurazione giornaliera del pH dello stomaco. Se è inferiore a sei, vengono utilizzati antibiotici e inibitori della pompa ionica, con un valore pH superiore a sei - solo antibiotici. Amoxicillina e claritromicina sono comunemente usati.

In alcuni casi, farmaci prescritti che stimolano la produzione di acido cloridrico, nonché farmaci che migliorano la motilità del corpo.

I meccanismi autoimmuni della malattia oggi non sono trattati.

In questa malattia, l'automedicazione non dovrebbe essere fatta, perché la probabilità che la gastrite atrofica diventi un'ulcera o un cancro sia troppo alta.

Dieta e prevenzione

Una corretta alimentazione svolge un ruolo importante nel trattamento dell'atrofia dello stomaco, possiamo dire che è parte integrante della terapia.

Il principio della dieta nella gastrite atrofica - mangiare il cibo, che irriterà la mucosa dello stomaco il meno possibile, è più facile e più veloce da digerire.

È necessario rifiutare cibi piccanti, grassi, affumicati e fritti, latticini. Tè, caffè, bevande gassate sono controindicati. Un duro tabù è imposto all'alcool e al fumo.

Il cibo dovrebbe essere semplice, al vapore, non troppo freddo o caldo. Dovresti stare attento con i farmaci che irritano lo stomaco.

Dovrebbe mangiare spesso, ma a poco a poco.

Il principale metodo di prevenzione è il trattamento tempestivo e completo della gastrite infettiva. Dovresti anche seguire le regole del mangiare sano, che può ridurre significativamente il rischio di sviluppare questa patologia.

  • Sei stanco di dolori allo stomaco, nausea e vomito...
  • E questo costante bruciore di stomaco...
  • Per non parlare dei disturbi della sedia, alternando costipazione...
  • A proposito di un buon umore da tutto questo e ricorda nauseante...

Pertanto, se soffri di un'ulcera o di una gastrite, ti consigliamo di leggere il blog di Sergey Korotov, capo dell'Istituto di Malattie Gastrointestinali.

Sintomi e trattamento dell'atrofia della mucosa gastrica

Il numero di persone che soffrono di malattie del tratto gastrointestinale cresce ogni anno. L'atrofia della mucosa gastrica è una delle patologie che colpiscono la sua mucosa, portando alla morte delle ghiandole responsabili della produzione di succo gastrico. Con l'atrofia, i cambiamenti che avvengono nel muco sono di natura patologica progressiva. L'insidiosità della malattia sta nella capacità di degenerare in un cancro. Pertanto, i medici attribuiscono l'atrofia della mucosa gastrica a condizioni precancerose.

Provoca lo sviluppo della malattia

Un altro nome per la patologia è la gastrite atrofica cronica. Secondo le statistiche, le persone in età pensionabile sono più inclini all'atrofia. I giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni si ammalano meno spesso. Il fattore scatenante in questa situazione è una malattia autoimmune, quando, a causa di un malfunzionamento del corpo, il sistema immunitario inizia a distruggere le proprie cellule e i tessuti degli organi. L'obiettivo potrebbe essere lo stomaco, il suo guscio interno.

Più spesso, l'atrofia si sviluppa dopo 55-60 anni a causa della gastrite causata dal batterio Helicobacter pylori.

Le cause principali che portano allo sviluppo della malattia sono diverse.

  1. La dieta scorretta è un fattore comune che influenza direttamente lo stato dello stomaco. Una persona che ha mangiato cibi piccanti, grassi, alimenti a rapida preparazione per molti anni, colpisce l'organo principale della digestione. Diete costanti, digiuno, mancato rispetto degli intervalli tra i pasti influenzano negativamente il tratto gastrointestinale.
  2. Cattive abitudini: fumare e bere alcolici viola il ritmo adeguato del sistema digestivo, causando infiammazione delle mucose, formazione di ulcere ed erosioni.
  3. Uso incontrollato a lungo termine di droghe - i farmaci moderni possono contenere sostanze che hanno un effetto dannoso sul rivestimento interno dell'intero tratto digestivo
  4. Intossicazione - quando si ingeriscono sostanze pericolose nel corpo, si verificano irritazione e infiammazione del tratto gastrointestinale.
  5. Eredità - i medici dicono che la gastrite ereditaria è pericolosa a causa di un alto grado di trasformazione in un cancro.
  6. Lo stress, forti shock nervosi possono causare un malfunzionamento del tratto gastrointestinale, causando cambiamenti irreversibili.
  7. Alcune malattie somatiche (diabete, malattie del sistema cardiovascolare) aumentano il rischio di cambiamenti atrofici.
  8. La mancanza di ferro e vitamina B12 influenza la salute dell'apparato digerente, interrompendo le loro normali attività.

Varietà della malattia, segni di manifestazione

La malattia ha una certa classificazione:

  • L'atrofia focale della mucosa gastrica è caratterizzata dalla comparsa di focolai patologici del tessuto connettivo al posto delle ghiandole morte dello strato interno. I centri hanno una forma e dimensioni diverse, in apparenza e struttura morfologica assomigliano a una cicatrice atrofica sul viso - una zona di colore rosa, simile a una cicatrice, flaccida, con confini evidenti. L'atrofia focale è pericolosa in assenza di disturbi pronunciati.
  • L'atrofia della membrana mucosa dell'antro dello stomaco è un tipo di patologia caratterizzata da lesioni della parte distale dello stomaco e morte delle ghiandole responsabili dell'escrezione di pepsina e acido cloridrico. Di conseguenza, le pareti dello stomaco diventano non protette e si infiammano per l'influenza dell'acido. Durante la corsa per lo sviluppo di una lesione batterica, ulcera peptica.
  • L'atrofia moderata è lieve, moderata, grave. Per i deboli caratterizzati da piccoli cambiamenti nelle ghiandole principali. Per moderate - le misurazioni di natura negativa sono più significative, insieme al funzionamento delle ghiandole residuali, ci sono aree patologiche. Espressa caratterizzata da ampi focolai di lesioni necrotiche.

I sintomi delle lesioni atrofiche sono offuscati, debolmente espressi, quindi, nelle fasi iniziali, i pazienti non sono consapevoli dello sviluppo della malattia.

I sintomi classici variano nella loro gravità e intensità:

  1. L'emergere della nausea. La frequente nausea senza ragioni oggettive (eccesso di cibo, avvelenamento) indica processi infiammatori nel tratto gastrointestinale.
  2. Cambiare le feci. Stitichezza o diarrea, sostituendosi a vicenda, indicano una violazione della completa digestione del cibo, disfunzione intestinale.
  3. Sensazioni spiacevoli nell'epigastrio. Dopo aver mangiato, i pazienti lamentano una sensazione di sovraffollamento, pesantezza, pressione nella regione epigastrica. Per questo motivo, chi soffre di atrofia mangia male, perde peso.
  4. Gonfiore. Quando l'atrofia alimentare è scarsamente digerita, i residui iniziano a decomporsi, portando ad una maggiore formazione di gas.
  5. L'eruttazione è un segno di un'insufficiente escrezione del succo gastrico che penetra nel cibo. Eruttazione nei pazienti - con amarezza, odore sgradevole, alcuni si lamentano del gusto sgradevole e della bocca secca.
  6. Sindrome del dolore Il dolore nelle lesioni atrofiche - opaco, periodico, si verifica dopo aver mangiato. Nelle fasi avanzate del dolore è permanente.
  7. L'aspetto della fioritura bianca copre la lingua. Il sintomo è caratteristico delle esacerbazioni della malattia.
  8. Perdita di peso. La perdita di peso nei pazienti si verifica a causa del generale stato indebolito del corpo, disagio dopo un pasto - eruttazione, dolore.

L'aspetto periodico di 2-3 sintomi elencati dovrebbe essere motivo di preoccupazione, riferendosi a un gastroenterologo.

Algoritmo di indagine

La prima cosa che una persona dovrebbe fare se si sospetta una gastrite atrofica è consultare un gastroenterologo. Il medico raccoglie le informazioni necessarie sui reclami, la loro intensità, la prima manifestazione.

L'esame per sospetta atrofia della mucosa gastrica dovrebbe essere complesso:

  1. analisi del sangue generale e dettagliata, analisi delle urine con determinazione del livello di proteine, leucociti;
  2. coprogramma - analisi delle feci, che mostra quanto cibo viene digerito, sostanze utili vengono assorbite;
  3. uno studio sulla presenza del batterio Helicobacter pylori - test respiratorio, metodi morfologici;
  4. l'esame endoscopico è un metodo affidabile che consente di valutare visivamente la gravità e il tipo di lesione atrofica;
  5. analisi dei tessuti prelevati durante la biopsia per istologia - consente di determinare il grado di cambiamenti morfologici della mucosa;
  6. Ultrasuoni degli organi addominali - fegato, pancreas; con danno atrofico, la loro attività viene spesso interrotta.

La cosa principale nella diagnosi è stabilire una vera diagnosi, per differenziare l'atrofia con cambiamenti cancerogeni.

trattamento

La terapia correttamente prescritta per la gastrite atrofica può migliorare significativamente la condizione dei pazienti. Trattare e ripristinare la mucosa gastrica - l'obiettivo principale della terapia. La sua efficacia dipende dalla causa della malattia.

Se la malattia si è verificata sullo sfondo della sconfitta di Helicobacter pylori, vengono prescritti inibitori, antibiotici. Un corso di una settimana è sufficiente per uccidere i batteri.

I principali gruppi di farmaci utilizzati nel trattamento delle lesioni atrofiche:

  • farmaci d'azione sostitutivi (succo gastrico naturale) ed enzimi (Creonte, Pangrol, Micrasim), che aiutano a digerire completamente il cibo;
  • farmaci che aiutano a produrre acido cloridrico. Grazie all'assunzione di plantaglucid, aumentano la secrezione gastrica, l'infiammazione e gli spasmi vengono alleviati;
  • vitamine sotto forma di compresse o iniezioni - quando l'emoglobina diminuisce, il livello di ferro sierico viene prescritto vitamina B12;
  • antidolorifici - No-shpa, Buscopan elimina la sindrome del dolore, allevia i crampi;
  • farmaci che migliorano la motilità del tratto gastrointestinale - Motilium, Zerukal - aiutano lo stomaco a promuovere la palla del cibo, evitando il ristagno.

Quando il decorso della malattia viene trascurato, i cambiamenti precancerosi sono indicati dal trattamento mediante intervento chirurgico.

La dieta nel trattamento della gastrite atrofica è importante. Il principio di base è la nutrizione che è parsimoniosa e frazionale. È preferibile cucinare il cibo per una coppia. Evitare di mangiare cibi troppo caldi e freddi - tali alimenti feriscono la parete dello stomaco. Le basi della dieta sono:

  • zuppe su brodo magro;
  • purea di verdure, accuratamente strofinata;
  • carne bollita (manzo, coniglio, tacchino), pesce bianco;
  • pane bianco essiccato;
  • porridge - farina d'avena, riso;
  • bevande - composta di frutta secca, acqua minerale senza gas.

Sotto il divieto - cibi grassi, cibi fritti e salati, cibo in scatola, cibo contenente aceto e spezie, bevande gassate, succhi acquistati. Altrettanto importante è il trattamento sanitario e di cura, che consente di rafforzare e guarire l'intero corpo.

Misure preventive

La prevenzione è meglio che curare. Attitudine attenta agli organi digestivi consente di mantenere la salute su lunghe montagne. Le persone che hanno parenti con malattie del tubo digerente, è necessario rispettare le misure preventive.

  • Una corretta alimentazione - un pegno di benessere e salute di tutto il corpo. L'esclusione di alimenti nocivi (dolciumi da mensa, fast food, fast food) riduce il carico sullo stomaco, pur mantenendo la funzione secretoria.
  • Il rifiuto delle comuni cattive abitudini consente di minimizzare l'effetto irritante sulla mucosa gastrica.
  • Modo di vita calmo e misurato, evitando lo stress, ti permette di mantenere la salute fisica e mentale.
  • La presenza di malattie precedentemente trasferite del tratto gastrointestinale (colite, enterite, duodenite) - un segnale di monitoraggio regolare dello stato dell'apparato digerente. Le persone che soffrono di gastrite di diverse eziologie devono sottoporsi a un esame annuale completo in direzione di un gastroenterologo.

L'atrofia gastrica è una patologia grave che richiede un approccio adeguato all'esame e al trattamento. Con la diagnosi precoce e la terapia opportunamente selezionata, la prognosi è favorevole, lo sviluppo dell'oncologia può essere evitato.

Atrofia della mucosa gastrica: come trattare e ripristinare

L'atrofia della mucosa gastrica è una patologia, un processo che si è sviluppato a seguito di infiammazioni di varie eziologie. La malattia è pericolosa perché le cellule che funzionano, che sono responsabili della digestione, muoiono, vengono sostituite da tessuto cicatriziale inutile e gradualmente si assottigliano. Foci atrofiche vengono rilevate nella diagnosi di gastrite di qualsiasi tipo, ma viene anche evidenziata una forma specifica della malattia - gastrite atrofica, considerata una fase precancerosa.

Il numero di pazienti con una diagnosi di atrofia gastrica aumenta ogni anno. Dovrebbe essere compreso che questa malattia sta progredendo rapidamente, che non passerà in remissione senza un adeguato trattamento e regime di recupero. I pazienti affetti da atrofia gastrica devono essere sicuramente osservati da un medico. Oggi parleremo dei sintomi della malattia, dei metodi di diagnosi e dei regimi terapeutici più diffusi.

Atrofia della mucosa gastrica: come trattare e ripristinare

Com'è il processo atrofico nello stomaco?

Più spesso, l'atrofia è localizzata nell'antro o nel terzo inferiore dell'organo. Il principale fattore dannoso dell'atrofia è l'Helicobacterium, che di solito "vive" nella regione della zona pilorica, che porterà al duodeno. Nella fase iniziale della malattia, il batterio stimola l'azione del sistema enzimatico, a causa del quale le cellule ghiandolari iniziano a produrre un eccesso di acido cloridrico.

Inoltre, l'acidità nello stomaco inizia a cadere, invece di sintetizzare la secrezione, lo stomaco produce il muco. La mucosa perde le sue qualità protettive e qualsiasi sostanza dal cibo può danneggiare l'epitelio dello stomaco. I resti della morte delle proprie cellule e prodotti di decomposizione del cibo diventano estranei al corpo, quindi il meccanismo autoimmune viene attivato. Cioè, iniziano a produrre anticorpi contro le loro cellule danneggiate, che combattono l'epitelio gastrico vivo, bloccando la funzione di recupero.

Uno stomaco sano rinnova completamente l'epitelio una volta alla settimana.

Circa una volta alla settimana, uno stomaco sano rinfresca completamente lo strato di epitelio, e nel caso di atrofia, le cellule esauste e danneggiate rimangono al loro posto o vengono rimpiazzate da tessuto cicatrizzato connettivo inoperativo. In questo stato, il corpo produce muco che non può sostituire il succo gastrico e svolgere le sue funzioni. Le pareti dello stomaco diventano più sottili, ed è, infatti, escluso dal sistema digestivo. Grumi alimentari impreparati, quasi nella loro forma originale, passano nell'intestino, il che porta ad una compromissione dell'evacuazione e alla funzione digestiva in generale.

E anche questi terribili cambiamenti non sono lo stadio finale dell'atrofia. Il periodo più minaccioso della malattia inizia quando l'epitelio gastrico produce cellule false, più simili a quelle intestinali: non sono in grado di produrre un segreto. Questo processo di metamorfosi è chiamato metaplasia ed è considerato un precursore dello stato oncologico.

Dovrebbe essere capito che le parti dello stomaco che hanno raggiunto lo stato metaplasico, è impossibile da salvare completamente. Tuttavia, con un trattamento adeguato, i pazienti hanno la possibilità di mantenere le cellule del "vivere" e compensare ciò attraverso cellule trasformate. Il recupero può migliorare la produzione di succo gastrico e mantenere il sistema digestivo allo stato attuale.

Focus della metamorfosi atrofica nello stomaco

Le cause del processo atrofico

La medicina considera le due fonti più comuni che causano l'atrofia - Helicobacter pylori e disordini immunitari. Esistono due tipi di fattori che causano cambiamenti: che agiscono dall'esterno e dall'interno del corpo.

Tabella 1. Fattori nello sviluppo di atrofia nello stomaco

Atrofia della mucosa gastrica

L'atrofia della mucosa gastrica è una grave violazione nel lavoro dell'apparato digerente. Qualsiasi cambiamento nel normale funzionamento dello stomaco può non solo portare allo sviluppo del processo infiammatorio delle pareti mucose, ma anche influenzare immediatamente la condizione del resto degli organi digestivi, causando malfunzionamenti nel pancreas, fegato, colon e intestino tenue.

La gastrite superficiale, che di solito si verifica inizialmente, è una malattia non pericolosa. Tuttavia, la sua innocuità scompare immediatamente quando sfocia in una forma cronica, una delle cui varietà è l'atrofia della mucosa gastrica, o la cosiddetta gastrite atrofica. Maggiori informazioni sulla gastrite atrofica →

Meccanismo di malattia

La gastrite atrofica è un processo degenerativo in cui le ghiandole dello stomaco responsabili della produzione di enzimi e succo gastrico degenerano, essendo successivamente sostituite con tessuto connettivo. Il diradamento dello strato mucoso dell'organo porta gradualmente alla distruzione del processo di digestione del cibo, che influisce negativamente sul lavoro dell'intero organismo. Allo stesso tempo, l'atrofia può interessare solo una delle sezioni dello stomaco, oltre a coprire l'intero organo.

L'atrofia focale della mucosa gastrica è una patologia molto pericolosa, a causa della quale il corpo non riceve più i nutrienti necessari per la sua attività vitale.

La sindrome anemica in via di sviluppo porta ad una forte diminuzione dell'immunità e al rischio di malattie gravi come l'ulcera e il cancro allo stomaco.

Cause della malattia

L'atrofia della mucosa gastrica è spesso preceduta da una gastrite batterica non trattata, causata dall'infezione di un organo con il batterio Helicobacter pylori e che procede a lungo in forma cronica. Per questo motivo, la maggior parte dei pazienti con tale diagnosi sono di mezza età e anziani.

La gastrite atrofica si verifica raramente in giovane età - non più del 10% di tutti i casi. In questo caso, la malattia ha spesso una natura autoimmune, in cui, a causa di eventuali insuccessi, il sistema immunitario inizia a distruggere le proprie cellule, assumendole come aliene.

La comparsa di atrofia della mucosa gastrica può anche essere promossa da fattori quali:

  • mancato rispetto della dieta;
  • mangiare cibo che distrugge gradualmente la mucosa gastrica - troppo fredda o calda, così come speziata, salata, affumicata, fritta;
  • avvelenamento da vari tipi di sostanze tossiche e vapori;
  • bere e fumare;
  • uso incontrollato oa lungo termine di potenti farmaci;
  • predisposizione genetica;
  • infezioni passate;
  • malattie del sistema endocrino e del tubo digerente;
  • costanti esperienze nervose;
  • carenza di vitamine B12, B6, C, D e ferro.

sintomi

L'atrofia dello stomaco ha i segni e i sintomi principali, quasi la stessa in tutti i pazienti.

  • nausea;
  • dolori doloranti con posizione incerta, che sono sensibilmente peggiori dopo un pasto;
  • saliva abbondante;
  • rutto frequente con un sapore amaro e marcio;
  • distensione addominale e brontolio;
  • sensazione di pesantezza nello stomaco;
  • spiacevole fioritura bianca sulla lingua;
  • l'instabilità della sedia, in cui la stitichezza è sostituita dalla diarrea;
  • sindrome distrofica;
  • anemia da carenza di ferro e vitamina D-, B12-, C- capogiri, affaticamento, mancanza di respiro, debolezza, capelli e unghie fragili, gengive sanguinanti, pelle pallida, ridotta acuità visiva, lesioni cutanee pungenti e pungenti.

Possibili conseguenze della malattia

La gastrite atrofica cronica è piena di complicanze. In questo contesto, si possono sviluppare anemia, pancreatite e disbiosi. Inoltre, ignorare la malattia porta spesso a una disfunzione del duodeno e, di conseguenza, alla progressione di malattie come ulcere e duodeniti.

L'atrofia delle pareti mucose dello stomaco è attribuita alla condizione precancerosa dell'organo, la malattia avanzata porta a cambiamenti come la metaplasia intestinale, l'iperproliferazione e le ulcere dell'epitelio della mucosa gastrica, che contribuiscono allo sviluppo dei tumori.

Soprattutto la tensione oncologica provoca una gastrite cronica atrofica con bassa acidità, la probabilità statistica di cancro in cui è quasi del 15%.

diagnostica

Il compito responsabile che uno specialista deve affrontare in fase diagnostica è la differenziazione della gastrite atrofica da malattie come l'ulcera e il cancro allo stomaco, che è piuttosto difficile a causa dell'assenza di sintomi specifici con cui possono essere distinti.

La diagnosi della malattia viene effettuata da un gastroenterologo sulla base di uno studio dei sintomi che compaiono nel paziente e dei risultati di test e ricerche aggiuntive.

In questo caso, di norma, viene nominato un esame completo, che include:

  • esami del sangue, delle feci e delle urine;
  • analisi del sangue per la determinazione degli anticorpi;
  • diagnosi di infezione da Helicobacter pylori;
  • test per determinare l'attività degli enzimi che promuovono la disgregazione del cibo;
  • roentgenoscopy dello stomaco;
  • Ultrasuoni della cistifellea, del fegato e del pancreas;
  • esame endoscopico;
  • pH-metria per determinare il livello di acidità del succo gastrico;
  • esame istologico dei tessuti ottenuti durante la biopsia.

Metodi moderni di terapia

La terapia della gastrite atrofica cronica viene eseguita singolarmente, tenendo conto del grado di danneggiamento delle pareti dello stomaco e dello stadio di sviluppo della malattia, e include la terapia farmacologica, che comprende la nomina di:

  • farmaci per il dolore;
  • antibiotici (in presenza di infezione da Helicobacter pylori);
  • farmaci che alleviano i crampi e causano la contrazione delle cellule;
  • enzimi e prodotti farmaceutici contenenti la bile che contribuiscono al processo di digestione del cibo;
  • vitamine (in caso di anemia).

cibo

Il fattore più importante nel trattamento della gastrite atrofica è l'osservanza di una dieta appositamente selezionata, il cui scopo è quello di ridurre la lesione meccanica, chimica e termica della mucosa del corpo durante la lavorazione degli alimenti.

Tra i principi obbligatori della nutrizione terapeutica:

  • tagliare e cuocere a vapore;
  • utilizzare piccole porzioni almeno 5 volte al giorno;
  • eliminazione delle fibre grossolane;
  • rifiuto di pasti e bevande molto freddi o caldi;
  • l'esclusione di piccante, salato, fritto, grasso, affumicato.

Sotto stretto divieto sono anche:

  • alcol;
  • bevande alcoliche e gassate, caffè;
  • dolci, gelati, cioccolato, torte;
  • conservazione e marinate;
  • salse e spezie.

Consigliato per l'uso:

  • zuppe fritte consistenza densa;
  • brodo debole;
  • frutta e verdura cotta e cotta;
  • latticini non acidi;
  • gelatina, mousse, gelatina, tè preparato, acqua minerale non gassata;
  • cereali;
  • pesce bollito e varietà di carne magra.


Un effetto positivo è dato anche dall'uso di brodo di rosa canina e acque minerali, la cui composizione deve essere necessariamente coordinata con il medico curante.

A causa delle possibili complicazioni del processo di malignità, l'atrofia della mucosa gastrica nella medicina moderna è riconosciuta come una malattia precancerosa. Il fattore principale per combattere con successo questa pericolosa patologia è la prevenzione di questa malattia, tra le principali misure di cui è tempestiva la diagnosi corretta e il trattamento adeguato con i moderni metodi efficaci dei processi infiammatori dello stomaco.

Un ruolo importante qui appartiene anche a uno stile di vita sano e ad un'alimentazione corretta, una stretta osservanza dei principi che riduce significativamente il rischio di sviluppare patologie come la gastrite atrofica, l'ulcera o il cancro allo stomaco.

Come trattare e ripristinare la mucosa gastrica dall'atrofia

Per la maggior parte delle persone, le malattie gastrointestinali sono associate a dolore addominale ricorrente, bruciore di stomaco e stitichezza. Il paziente può sentire il disagio associato alla funzione degli organi dell'apparato digerente per decenni e non fare nulla, contando sul fatto che "passerà". In alcuni casi, questo è ciò che accade: basta smettere di mangiare fritto, piccante, grasso e la malattia si allontana.

Tuttavia, ci sono tali patologie del tratto gastrointestinale, che inizialmente si verificano in modo relativamente facile, senza causare dolore grave o disagio significativo. Ma prima o poi passano a un tale stadio, quando il paziente inizia ad avere serie complicazioni, c'è persino il rischio di morire. Tali malattie comprendono atrofia della mucosa gastrica, un tipo di gastrite cronica in cui i tessuti interni di un organo subiscono progressivi cambiamenti strutturali.

Qual è l'atrofia della mucosa gastrica

Questa patologia è una condizione cronica in cui il rivestimento interno di un organo è costantemente infiammato. Di conseguenza, le cellule si estinguono gradualmente e quelle nuove che appaiono nel processo di rigenerazione cessano di funzionare. In questa fase, il paziente può ancora essere aiutato, perché la malattia è reversibile.

Se una persona non cerca aiuto medico, le cellule smettono gradualmente di rigenerarsi. Ma iniziano a trasformarsi, acquisendo un carattere maligno. In parallelo, ci sono serie complicazioni della malattia. E questo processo patologico si conclude nella maggior parte dei casi con cancro allo stomaco e morte dolorosa del paziente.

Ecco perché la diagnosi tempestiva è così importante - nella fase iniziale l'atrofia della mucosa è ben trattata e i medici danno prognosi favorevole.

I sintomi della malattia

Sfortunatamente, non ci sono segni caratteristici di patologia. Inizialmente, le manifestazioni cliniche sono confuse, sfocate. E ulteriori reclami possono essere formulati come segue:

  • Nausea regolare, che si verifica (spesso al mattino) senza ragioni oggettive.
  • Problemi con la defecazione. Costipazione sono sostituiti da una feci liquide, la voglia di andare in bagno si presenta senza alcun sistema.
  • Disagio, disagio nella regione epigastrica, di solito dopo aver mangiato. Può essere un peso, una pressione.
  • Gonfiore e flatulenza dovuta al fatto che lo stomaco smette di digerire completamente gli alimenti e iniziano a decomporsi.
  • Eruttazione come segno che l'atrofia delle ghiandole responsabili della produzione di succo digestivo è iniziata.
  • Dolore addominale intermittente sordo, prima o poi diventando permanente.
  • L'aspetto della placca biancastra sulla lingua.
  • Poiché il processo di mangiare in un paziente è associato a successive sensazioni spiacevoli, la persona perde il suo appetito. Comincia a perdere peso e si indebolisce.

Sfortunatamente, i sintomi della gastrite atrofica non secernono questa malattia da una serie di altre patologie del tratto gastrointestinale.

La classificazione viene effettuata in base alle dimensioni dell'area interessata:

  • Focale - alternanza di tessuti atrofizzati e normali. Questi ultimi assumono una funzione compensativa.
  • Diffusa - la fibrosi "cattura" l'intera mucosa.

Secondo il grado di cambiamenti patologici:

  • Luce: circa il 10% delle cellule non funziona.
  • Medio - atrofia il 20% dell'area.
  • Il tessuto cicatriziale pesante sostituisce il 25-30% dell'epitelio, inizia la trasformazione.

L'atrofia focale della membrana mucosa dell'antro è più comune.

Cause della malattia

L'atrofia si forma principalmente negli anziani a causa di gastrite cronica. Tuttavia, ci sono casi in cui l'epitelio è infiammato a causa di meccanismi autoimmuni. Cioè, il corpo del paziente "si alza" contro le proprie cellule sane, che diventa la causa della loro atrofia.

E ci sono una serie di fattori che possono aggravare lo stato della membrana mucosa delle pareti gastriche, agendo indipendentemente l'uno dall'altro o nell'aggregato:

  • Violazione dei principi e dei principi nutrizionali.
  • Cattive abitudini: fumare, bere.
  • Trattamento con alcune medicine
  • Predisposizione genetica.
  • Intossicazione o avvelenamento chimico.
  • Stress costante
  • Mancanza di vitamine (B12) e minerali (Fe).
  • Alcune patologie somatiche, ad esempio, diabete mellito o disturbi cardiovascolari.

Diagnosi accurata

Con tutti i sintomi spiacevoli del tratto gastrointestinale riferirsi a un gastroenterologo. Raccoglierà i dati dell'anamnesi e assegnerà gli studi appropriati:

  • Esami del sangue clinici e dettagliati generali.
  • Studio dell'urina per proteine ​​e leucociti.
  • Coprogram (mostra quanto bene il cibo è digerito e assorbito).
  • Ultrasuoni, TC, TC, RM o raggi X degli organi che si trovano nella cavità addominale.

Tuttavia, il metodo più informativo per la diagnosi di atrofia dell'epitelio dell'antro dello stomaco è il metodo endoscopico. Durante la procedura, il medico può vedere e valutare la gravità, il tipo di anomalia. E anche prendere campioni di tessuto per l'esame istologico. La cosa principale è differenziare la malattia, rilevare le trasformazioni del cancro nel tempo.

Come ripristinare la mucosa gastrica

L'atrofia può essere curata usando solo un approccio integrato. Nelle prime fasi della patologia aiuterà la terapia farmacologica in combinazione con una dieta. Se la malattia è progredita e i cambiamenti precancerosi sono già iniziati, può essere necessario un intervento chirurgico.

È anche possibile il trattamento con la medicina tradizionale. Ma solo alle seguenti condizioni:

  • Consultazione preliminare con il medico. Discussione sull'adeguatezza dell'uso di determinati metodi, farmaci. La loro combinazione con i principali metodi terapeutici conservativi progettati per ripristinare le mucose. Scoprire la questione della presenza o dell'assenza di allergie alle piante medicinali.
  • Prendere tutti i farmaci prescritti da un medico, osservando il dosaggio, la consistenza e il tempo di utilizzo.

Non meno importante è il trattamento termale nelle istituzioni specializzate in malattie gastrointestinali.

farmaci

Il ripristino della mucosa gastrica nella gastrite atrofica richiede la somministrazione di diversi gruppi farmacologici:

  • Antibiotici per la distruzione dei batteri Helicobacter pylori. I farmaci adatti sono scelti dal dottore. Inoltre, è necessario bere pillole o bifidumbatterine per formare una flora normale.
  • Mezzi di azione sostitutiva, che aiuteranno il tratto gastrointestinale a funzionare correttamente. Questi sono, ad esempio, enzimi - Creonte o Micrasim.
  • Farmaci che aumentano la secrezione dello stomaco, la produzione di acido cloridrico - Plantaglyutsid.
  • Complesso vitaminico e minerale.
  • Antidolorifici e antispastici - No-shpa.
  • Farmaci che migliorano la motilità GI e non consentono ristagno, marciume alimentare - Motilium, Zerukal.

La convenienza della nomina di determinati farmaci è determinata esclusivamente dal gastroenterologo.

dieta

Nutrizione - la base della terapia per atrofia e recupero della mucosa. È importante non solo mangiare cibi sani, ma anche farlo correttamente:

  • Mangiare spesso, 6-8 volte al giorno. Le porzioni devono essere piccole - con il pugno di un adulto, ma nutriente, che soddisfi i bisogni del paziente nel cibo per 1,5-2 ore. Il digiuno non è altamente raccomandato.
  • Il cibo deve essere cotto al vapore o cotto senza aggiungere grasso. Non sono ammessi frittura e altri metodi di cottura, come il fumo.
  • I pasti dovrebbero corrispondere alla temperatura all'interno dello stomaco - cioè, essere riscaldati o raffreddati a 40 gradi. Caldo e freddo, soprattutto ghiacciato, non può essere consumato.
  • Zuppe, brodi e brodi a basso contenuto di grassi.
  • Piatti a base di verdure, patate e altri tipi di purè di patate, mousse.
  • Carne dietetica (pollo, coniglio, manzo, tacchino) e pesce.
  • "Ieri" o pane essiccato all'aria.
  • Porridge da gustare, ma preferito - riso, farina d'avena.
  • Bevande - tè leggero (verde), succhi diluiti fatti in casa, composte, bevande alla frutta, gelatina, acqua minerale.

Non puoi mangiare: grasso, salato, in salamoia, in scatola e cibo con aceto, condimenti o spezie, succhi acquistati, soda, maionese, ketchup.

Rimedi popolari

Erbe curative, le piante più di una volta hanno salvato i nostri antenati, la loro efficacia è stata dimostrata in molteplici studi clinici.

Le ricette popolari popolari per il trattamento dell'atrofia della mucosa gastrica sono le seguenti:

  • Decotto di avena (2 cucchiai da grana macinata vengono riempiti con 400 ml di acqua calda per 5-6 ore).
  • Olio di olivello spinoso (2 cucchiaini per 200 ml di latte caldo).
  • Brodo di semi di lino.
  • Patate, cavoli, carote, succhi di barbabietola.
  • Tintura di radice di calamo (20 grammi di piante per 100 ml di alcol).

Le ricette della nonna nella maggior parte dei casi sono sicure ed efficaci, basta ricordare che si raccomanda di essere trattati con il loro aiuto sotto la supervisione di un terapeuta.

Prevenzione delle malattie

Le principali misure per prevenire l'insorgenza di atrofia della mucosa sono:

  • Esami regolari da un gastroenterologo. Per le persone di età inferiore ai 45 anni, una volta ogni 12 mesi. Pazienti di età pari o superiore a 45 anni - due volte durante l'anno.
  • Alimentazione dietetica
  • Prendendo la medicina secondo la raccomandazione del medico, in conformità con il dosaggio.
  • Aderenza alle regole igieniche: i batteri spesso entrano nello stomaco e nell'intestino da fonti come mani sporche o piatti.

Il metodo più affidabile per prevenire la patologia è uno stile di vita sano, senza fumare e bere bevande alcoliche. Così come l'eliminazione tempestiva di tutte le patologie del tratto gastrointestinale.

Possibili complicazioni

Antrum-gastrite, se non trattata, può compromettere notevolmente la qualità della vita del paziente:

  • Dolore costante che non lascia andare, giorno o notte.
  • Funzione digestiva compromessa. Invece del succo gastrico prodotto dal muco, il cibo non viene digerito e non viene assorbito. Inizia a perdere peso, esaurimento. L'uomo gradualmente indebolisce e perde vitalità.
  • Può verificarsi sanguinamento, quindi anemia.

Tuttavia, la complicanza più seria e pericolosa è la trasformazione delle cellule benigne in un tumore maligno e canceroso, un risultato letale.

Opinione medica

L'atrofia della mucosa gastrica può inizialmente essere asintomatica. Ma se una persona sa (sospetta) di avere una gastrite, dovrebbe essere pronto per possibili complicazioni. Soprattutto quando il paziente è in età avanzata. Pertanto, per ritardare l'appello al medico non può. Nella fase iniziale, la patologia risponde bene al trattamento, in un secondo momento ci sono poche possibilità di recupero completo.