logo

Studio delle feci per la disbiosi

La disbacteriosi è una violazione non solo del contenuto quantitativo di microrganismi nell'intestino, ma anche di un rapporto proporzionale. Il giusto equilibrio fornisce il necessario processo di digestione, aiuta i sistemi enzimatici.

Le caratteristiche di età della nutrizione sono accompagnate da cambiamenti nei requisiti per la microflora intestinale. Pertanto, ciò che è ottimale per un bambino è considerato una violazione per un adulto e viceversa.

Feci per dysbacteriosis - un'analisi complessa. Richiede la conformità con:

  • preparazione preliminare;
  • regole per la raccolta delle feci;
  • isolamento di ciascun gruppo di microrganismi;
  • differenziazione con flora patologica.

Parte della ricerca richiede metodi biochimici, inoltre, se necessario, effettuare una semina batteriologica per la disbatteriosi su speciali terreni nutrienti. Pertanto, lo studio delle feci per la dysbacteriosis è condotto da tecnici esperti con un addestramento speciale.

Poco sui microrganismi intestinali

Più di 500 specie di microrganismi abitano l'intestino umano. I loro compiti:

  • assistere alla scissione di sostanze ingerite con alimenti in uno stato che consente il libero passaggio attraverso il muro nel sangue;
  • rimuovere scorie e gas durante il processo di digestione, prevenire la decomposizione;
  • accelerare l'eliminazione di sostanze nocive non necessarie;
  • sviluppare il corpo privo di enzimi per l'attività vitale;
  • sintetizzare le vitamine necessarie;
  • garantendo la partecipazione alla sintesi di componenti per l'immunità.

Tutti i microrganismi sono divisi:

  • utile - eseguire le funzioni di cui sopra, mantenere la salute (bifidobatteri - 95% della composizione totale, lattobacilli fino al 5%, escherichia);
  • condizionatamente patogeno - diventare patogeno in presenza delle condizioni necessarie (cambiamento nell'equilibrio acido-base dell'ambiente, diminuzione dell'immunità dovuta a una malattia lunga o grave), stafilococco, enterococchi, clostridi, funghi candida possono diventare batteri "traditori";
  • dannosi o patogeni - entrando nel corpo, causano malattie intestinali (Salmonella, Shigella).

Helicobacter pylori sono localizzati nell'area del piloro. Sono una delle cause importanti di gastrite, ulcera peptica e cancro. Il loro scarico dalla saliva e dalle feci di una persona infetta è possibile. Trovato in 2/3 della popolazione.

L'analisi decodifica delle feci per la disbatteriosi fornisce informazioni sulla composizione quantitativa e qualitativa della microflora, mette in guardia contro pericolose deviazioni. Secondo il metodo di ottenere energia, i microrganismi si dividono:

  • aerobico - vitale solo in presenza di ossigeno (enterobatteri, lattobacilli, streptococchi, stafilococchi, funghi);
  • anaerobico - si sviluppa senza ossigeno, è resistente (bifidobatteri, enterococchi, clostridi).

Normalmente, il corpo umano è protetto dalla diffusione della flora batterica e dei funghi dall'intestino allo stomaco e ad altre parti del tubo digerente. Gli ostacoli sono:

  • acido cloridrico del succo gastrico, distruggendo alcuni tipi di microrganismi;
  • la presenza di valvola ileocecale sul confine tra l'ileo (l'ultimo nell'intestino tenue) e il cieco (la parte iniziale dell'intestino crasso);
  • sistema muscolare liscio che regola i movimenti ondulatori peristaltici per spingere il contenuto in una direzione - dal sottile all'intestino crasso.

Questo succede in una persona sana. L'analisi delle feci per la disbatteriosi può mostrare la violazione dei meccanismi di difesa.

Quando è necessario un test delle feci per la disbatteriosi?

La disbacteriosi non è una malattia, ma una conseguenza di una malattia. Di solito lo portano:

  • patologia cronica dell'apparato digerente;
  • il risultato di processi infiammatori nell'intestino con enterocolite di varie eziologie;
  • uso di alte dosi e lunghi cicli di antibiotici.

I cambiamenti dello stato di salute possono essere causati da una diminuzione della proporzione di microrganismi benefici e da un aumento della moltiplicazione di agenti patogeni e parassiti condizionatamente. Non ci sono sintomi specifici. Ma, dato il fallimento nel funzionamento dell'intestino in un paziente, dovremmo aspettarci:

  • disturbi delle feci (alternanza di diarrea e stitichezza);
  • gonfiore (flatulenza) dovuto all'aumento dei processi di fermentazione nell'intestino;
  • attacchi di coliche;
  • la comparsa di residui non digeriti di fibre alimentari, muco, sangue nelle feci;
  • perdita di appetito, insufficiente aumento di peso nei bambini;
  • reazioni allergiche comuni;
  • placca persistente sulla lingua, i denti, l'odore del respiro;
  • gengive sanguinanti;
  • aumento della caduta dei capelli, unghie fragili;
  • chiazze di secchezza e desquamazione sulla pelle;
  • segni di ridotta immunità, che può essere giudicata da frequenti raffreddori, difficoltà nel trattamento.

Ai pazienti viene prescritto l'esame necessario per la diagnosi. Per scoprire il ruolo della flora intestinale disturbata, il medico prescriverà un'analisi per la disbiosi intestinale. Lo studio è stato mostrato a pazienti con chemioterapia e radioterapia per la selezione del trattamento di supporto.

Come testare la disbiosi intestinale?

Per ottenere risultati affidabili, non è sufficiente avere un numero di specialisti qualificati e un laboratorio ben attrezzato. È necessario rispettare i requisiti per la preparazione all'analisi e raccogliere correttamente le feci.

L'analisi per dysbacteriosis può essere valutata come affidabile se, durante i tre giorni precedenti, tutti i prodotti che contribuiscono al processo di fermentazione sono stati esclusi dalla dieta. Questi includono:

  • alcol;
  • barbabietole;
  • Piatti a base di carne e pesce

Tre giorni prima del test, interrompere l'uso di farmaci come:

  • antibiotici;
  • lassativi di qualsiasi tipo (comprese supposte rettali, ruote e olio di vaselina).

Lavare bene con sapone e zona del cavallo prima di sgabello. Attendere la defecazione spontanea per raccogliere materiale, non usare lassativi. Questo requisito è difficile per le persone con stitichezza persistente. Raccogli le feci in un contenitore sterile, senza urina. Il campione chiude strettamente il coperchio.

In presenza di secrezioni sanguinolente o impurità di muco, devono essere inclusi nel materiale raccolto. Il bambino dovrebbe essere seduto in una pentola, precedentemente lavato e sciacquato con acqua bollente.

Per la ricerca, sono sufficienti circa 10 g di feci, in volume è uguale a un cucchiaino. Le iniziali e il cognome del paziente devono essere indicati sul coperchio della nave, per il bambino, la data di nascita, l'ora e la data di presentazione dell'analisi.

Ideale per completare le condizioni per il test di dysbacteriosis è la consegna veloce del serbatoio al laboratorio (non più tardi di 40 minuti). Supponiamo un periodo di due ore. Consentito di conservare in frigorifero per un massimo di quattro ore, ma non nel congelatore. Più lungo è il ritardo, più i microrganismi anaerobici moriranno a causa del contatto con l'aria. E distorce i risultati.

Quali metodi vengono rilevati dysbacteriosis?

Il medico propone di passare le feci, prima su un'analisi generale, che si chiama koproskopii o scatologia. Viene eseguita mediante microscopia di una goccia di feci di acqua distillata diluita.

  • muco;
  • elementi di infiammazione;
  • fibra alimentare non digerita;
  • globuli rossi;
  • inclusioni grasse;
  • uova di elminto;
  • forma cistica di parassiti.

Il conteggio accurato del numero di batteri non viene effettuato. Nei risultati, la registrazione di una violazione del processo digestivo è importante per il medico. Al fine di chiarire le ragioni, viene nominata la ricerca aggiuntiva biochimica o batteriologica.

Metodo biochimico

L'analisi biochimica delle feci per la disbiosi consente di ottenere risultati in un'ora. Il metodo si basa sulla capacità dei batteri di secernere acidi grassi. Analizzando il tipo di contenuto acido, si distinguono i microrganismi e si determina la localizzazione nell'intestino.

I vantaggi del metodo sono:

  • velocità comparativa;
  • possibilità di estendere il tempo di consegna al laboratorio fino a un giorno;
  • la sicurezza del materiale in condizioni di congelamento nel frigorifero;
  • accuratezza delle informazioni.

Per una corretta raccolta, in contrasto con lo schema già mostrato, è necessario:

  • prevedere un periodo di almeno due settimane dopo la terapia antibiotica;
  • le donne si astengono dal prendere le analisi, se non completamente chiuse mensilmente;
  • raccogliere pezzi di feci da parti diverse.

Il contenuto di acido è determinato in mg per g di masse fecali. Gli indicatori validi sono:

  • acido acetico 5.35-6.41;
  • propilene 1.63-1.95;
  • olio 1.6-1.9.

In base alla concentrazione di acidi grassi, si può trarre una conclusione sulla possibile composizione di microrganismi nell'intestino.

Metodo di semina batteriologico

La coltura batteriologica delle feci per la disbatteriosi è un metodo di ricerca che richiede più tempo. L'analisi deve essere eseguita il prima possibile dopo un movimento intestinale.

I batteri si moltiplicano in 4-5 giorni. Quanta analisi viene fatta sulla disbatteriosi determina il tempo impiegato per il processo di crescita. Sono molto più che nella ricerca biochimica, perché è necessario non solo per contare un indicatore quantitativo, ma anche per identificare i microrganismi in base alle loro proprietà. I risultati sono contati in CFU / g (unità formanti colonia).

La normale distribuzione di microrganismi dovrebbe essere conforme al seguente schema:

  • bifidobatteri 10 8 -10 10;
  • lactobacilli ed Escherichia 10 6 -10 9;
  • streptococchi 10 5 -10 7;
  • stafilococco non emolitico 10 4 -10 5;
  • Clostridium 10 3 -10 5;
  • enterobatteri condizionatamente patogeni 10 3 -10 4;
  • stafilococchi emolitici inferiori a 10 3 CFU / g.

Il numero di batteri nei bambini fino a un anno quando l'allattamento al seno differisce dagli adulti:

  • i bifidobatteri costituiscono 10 10 -10 11;
  • lactobacilli 10 6 -10 7.

Gli svantaggi del metodo sono:

  • significativa distorsione dei risultati a seconda del ritardo nella consegna del materiale;
  • mancanza di contabilità per i batteri della mucosa nel colon;
  • morte di microrganismi anaerobici dal contatto con l'ossigeno.

Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

In base ai risultati di tutti gli studi, viene eseguita l'analisi della dysbacteriosis negli adulti. Prende in considerazione i microrganismi selezionati e il loro numero:

  1. Gli enterobatteri patogeni indicano chiaramente la fonte della malattia. Normalmente, non dovrebbero essere né quantitativamente superiori a 10 4 CFU / g (salmonella, protea, enterobatteri, bacillo della peste). La presenza nell'analisi indica il pericolo per la salute del paziente.
  2. La crescita degli enterobatteri negativi al lattosio (ad esempio, Klebsiella, dentatura) accompagna i casi di una diminuzione dell'immunità nel periodo postoperatorio, con terapia antibiotica prolungata.
  3. L'aumento del contenuto di microbi condizionatamente patogeni (Escherichia coli, clostridi, stafilococchi) è possibile con sintomi dispeptici, stitichezza, nausea, malattie della pelle. Lo stafilococco è particolarmente pericoloso per i neonati e i bambini fino a un anno. Non solo causano una violazione dell'assimilazione del cibo, ma provocano grave polmonite, meningite, endocardite. La sepsi è fatale. Il rilevamento di un'infezione da stafilococco nel reparto maternità richiede la completa chiusura e sanificazione.
  4. L'eccesso di contenuto nell'analisi di Escherichia coli può essere associato a infezione da parassiti, vermi.
  5. I funghi del genere Candida sono contenuti in una piccola quantità in ogni persona. La crescita è possibile in risposta all'uso di antibiotici. Ma in altri casi, indica focolai di lesioni fungine nella bocca, sui genitali, nella zona dell'ano.

I risultati dell'analisi dovrebbero essere trattati con attenzione sia in termini di prevenzione dello sviluppo della malattia in futuro, sia nella scelta del trattamento ottimale.

Semina le feci per la disbiosi

La disbacteriosi si sviluppa a seguito di processi patologici che si verificano nel corpo. A causa della mancanza di alcuni sintomi caratteristici di questa particolare malattia, può essere riconosciuto solo mediante analisi. Segni di disturbi della microflora del tratto gastrointestinale ricordano altre malattie. In alcuni pazienti, la dysbacteriosis è presente nascosta, senza mostrare sintomi. La ricerca di laboratorio aiuterà a identificare lo squilibrio dell'intestino.

Il compito del paziente, che semina le feci per la disbiosi, è la preparazione corretta per l'analisi. I risultati del lavoro degli assistenti di laboratorio dipendono da questo, quindi la procedura deve essere affrontata in modo responsabile.

Semina le feci per la disbiosi

Descrizione della dysbacteriosis

L'intestino tenue assorbe i nutrienti, svolge la digestione addominale e parietale. Un altro organo importante è l'intestino crasso, il cui segno distintivo è che tutti i tipi di microrganismi lo abitano.

Una persona sana non ha cambiamenti patologici: la sua microflora intestinale si trova in uno stato stabile e funziona in modo calmo. Se si verifica una malattia intestinale, la microflora perde il suo equilibrio e provoca la disbatteriosi.

I batteri che abitano il corpo sono in simbiosi con gli umani. Ricevono cibo da esso per il funzionamento e al proprietario vengono somministrate vitamine sintetizzate a causa della flora patogena condizionatamente. Inoltre, i batteri sono coinvolti nella lavorazione di alimenti per i quali viene utilizzato il processo di fermentazione.

Cos'è la dysbacteriosis

Aiuto! La microflora quantitativa è un elemento significativo del funzionamento dello stomaco e dell'intestino. Circa il 90% della composizione della flora è un lacto e bifidobatteri. Il resto è batterioidi, funghi, stafilococco e altri microrganismi.

Segni di disbiosi

Le principali manifestazioni della malattia sono flatulenza, gonfiore, feci molli, nausea e vomito. Se la malattia non viene curata, i processi metabolici sono disturbati. Quindi ai sintomi si aggiungono fragilità di capelli e unghie, pelle secca, crampi, debolezza nei muscoli.

Nelle fasi iniziali, il paziente non può determinare autonomamente il disturbo della microflora, dal momento che la sua poltrona rimane invariata. Mentre la malattia progredisce nelle feci, appaiono strisce di sangue, diarrea, muco. L'odore durante la defecazione diventa sgradevole, putrido.

I principali sintomi della disbiosi

Spesso i neonati sono affetti da disbiosi. Nei neonati, la microflora è disturbata dal fatto che il processo di formazione di colonie di batteri benefici non ha avuto il tempo di completarsi. Entro l'anno il più spesso dysbacteriosis in bambini passa senza trattamento.

Suggerimento: Il colore delle feci in una persona sana è marrone. Un cambiamento nell'ombra è considerato una patologia. Molto spesso, un aumento della flora patogena porta ad un cambiamento di colore.

Tipi di analisi

Se si sospetta una disbatteriosi, un gastroenterologo prescrive un'analisi generale o biochimica delle feci. Entrambi i metodi forniranno una visione dettagliata dello stato della microflora intestinale. Il materiale raccolto viene esaminato in un laboratorio attrezzato.

Dopo il periodo richiesto, i tecnici di laboratorio contano le colonie di batteri che si sono sviluppate in un ambiente favorevole. Il controllo delle feci consente di valutare la sensibilità dei microrganismi ai batteriofagi e agli antibiotici. La verifica viene effettuata in due modi.

Se si sospetta una disbatteriosi, un gastroenterologo prescrive un'analisi generale o biochimica delle feci

Analisi batteriologiche

Il controllo dello sgabello per la microflora in modo standard è l'osservazione degli escrementi per diversi giorni. Nel processo di test i tecnici determinano il rapporto tra microrganismi.

Il metodo standard consente di ottenere risultati in 7-10 giorni dopo la consegna dell'analisi al laboratorio. Questo tempo è necessario affinché i batteri crescano e il loro numero può essere visto al microscopio.

Semina materiale fecale su un mezzo nutritivo

L'analisi di verifica batteriologica delle informazioni non è sempre accurata a causa dell'influenza dei seguenti fattori:

  1. Quando si verifica la raccolta delle feci, il contatto con l'aria avviene, il che porta alla morte di microrganismi anaerobici. Di conseguenza, la quantità di flora dannosa e benefica è calcolata in modo errato.
  2. La composizione della microflora totale dovrebbe includere i batteri della mucosa che abitano la mucosa intestinale. Questo elemento non è incluso nell'analisi batteriologica delle feci.
  3. L'accuratezza della diagnosi riduce il tempo necessario per trasportare le feci in laboratorio. Parte della flora microbica muore durante il trasporto.

Attenzione! Non è consentito raccogliere materiale per analisi se la defecazione è stata commessa a seguito dell'assunzione di lassativi.

Video - Feci per dysbacteriosis

Analisi biochimiche

Questo metodo di ricerca è più accurato e fornisce informazioni complete sullo stato della flora intestinale. A causa della velocità dei test, al paziente viene somministrato il trattamento appropriato più rapidamente, senza perdere tempo o aggravando la situazione. Le informazioni possono essere ottenute entro un paio d'ore dal trasferimento del materiale ai tecnici. Le feci destinate ai test biochimici possono congelare e consegnare in qualsiasi momento.

Il principio dell'analisi biochimica è il seguente: tutti i batteri producono acidi grassi nel corso della loro vita. Molti di loro possono essere formati da un solo tipo di microrganismo. Avendo determinato il tipo di acidi, possiamo concludere sulla presenza di microrganismi nel tratto gastrointestinale, nonché su quale dipartimento è popolato da flora patogena.

Analisi biochimica delle feci per disbiosi

Un ulteriore vantaggio del metodo, oltre alla velocità di ottenimento dei risultati, è l'identificazione completa di tutti i tipi di microrganismi, compresi quelli basati sulle pareti dell'organo.

Quali informazioni sono ottenute dall'analisi?

In condizioni di laboratorio, la composizione delle feci è valutata dal contenuto di organismi benefici, patogeni e condizionatamente patogeni. A causa di vari fattori, la flora perde i batteri necessari, aumenta la quantità di flora patogena.

L'analisi è necessaria per i seguenti sintomi:

  • diarrea, stitichezza;
  • flatulenza;
  • disagio o dolore addominale;
  • intolleranza ad alcuni prodotti;
  • infezione intestinale;
  • le allergie;
  • eruzione cutanea;
  • violazione della biocenosi intestinale;
  • lunga terapia anti-infiammatoria.

Cosa mostra l'analisi delle feci per la dysbacteriosis?

La semina di feci viene spesso prescritta ai neonati a rischio e gli adolescenti che soffrono di allergie regolari e ARVI.

Oltre alla presenza di sintomi, il medico può riferire il paziente per l'analisi per diversi motivi:

  • rachitismo, anemia nei bambini;
  • gli effetti dell'infezione intestinale, che è stata accompagnata da diarrea con sangue;
  • terapia ormonale;
  • debole sistema immunitario;
  • antibiotici.

Inoltre, i neonati, la cui madre ha mastiti o vaginiti e bambini, la cui permanenza nella maternità ha superato determinate norme, vengono inviati per l'analisi.

Mastite mammaria

Un rinvio ad uno studio è rilasciato da un gastroenterologo, uno specialista in malattie infettive o un terapista. Al paziente è richiesto di raccogliere il materiale correttamente per ottenere risultati affidabili.

Come prepararsi per lo studio

Per l'analisi, hai bisogno di nuove feci raccolte prima di assumere agenti chemioterapici o antibatterici. Per alcuni giorni, sarà necessario rimuovere la pillola con un effetto lassativo, così come vaselina e olio di ricino, smettere di inserire le candele. Il materiale ottenuto dopo il bario o il clistere non è adatto per la verifica.

Per raccogliere l'analisi, devi prima urinare e poi defecare. Allo stesso tempo è necessario assicurarsi che l'urina non entri nella massa fecale. Il serbatoio, nel quale verrà effettuata la defecazione, deve essere trattato con un disinfettante o sciacquato con acqua bollente.

Come raccogliere le feci per l'analisi

Il materiale viene inserito in un nuovo contenitore monouso, con un coperchio aderente. Per raccogliere il cucchiaio usato, che viene fornito nel kit. È necessario riempire il contenitore con non più di un terzo del suo volume (circa 10 ml).

Attenzione! È vietato raccogliere le feci dal gabinetto. In questo modo è possibile ottenere microrganismi estranei dall'ambiente.

Dal momento della presa delle feci al trasferimento in laboratorio non dovrebbero essere necessarie più di tre ore. Per tutto questo tempo, il materiale deve essere tenuto al freddo. Fallo usando il ghiaccio o un pacchetto speciale.

Assicurati di rispettare le regole:

  • non è consentito un deposito prolungato di feci (più di 5 ore);
  • il congelamento non è permesso;
  • il contenitore pieno deve essere chiuso ermeticamente;
  • non può essere controllato alla vigilia delle feci raccolte

Capacità di raccogliere materiale per l'analisi

Nota: la decodifica dei risultati viene eseguita da un gastroenterologo tenendo conto degli standard esistenti, della storia della malattia, dell'età del paziente, dei sintomi e dei fattori di smaltimento.

Risultati dell'analisi

Per decifrare gli indicatori dell'analisi dovrebbe essere uno specialista. L'analisi per la disbatteriosi con valori normali è la seguente:

Tabella 1. Indicatori materiali normali per dysbacteriosis

Analisi biochimiche della disbiosi intestinale

Informazioni generali

La disbatteriosi (disbiosi) è una sindrome clinica e di laboratorio associata a cambiamenti nella composizione qualitativa e / o quantitativa della microflora intestinale. I motivi più significativi che portano a una violazione della microflora intestinale includono:

  • Effetti medici (agenti antibatterici, terapia ormonale e radiante, interventi chirurgici, farmaci, ecc.);
  • Fattore nutrizionale (carenza di fibra alimentare, consumo di alimenti contenenti componenti antibatterici, conservanti, coloranti e altre sostanze; alimentazione squilibrata e irregolare nella composizione e / o bruschi cambiamenti nella sua dieta e regime);
  • Stress di varia origine;
  • Diminuzione dello stato immunitario;
  • Violazione di bioritmi, lunghi viaggi, ecc.;
  • Malattie degli organi interni, in particolare degli organi del tratto gastrointestinale (GIT).

Alcune cause possono causare cambiamenti a breve termine nella microflora intestinale, le cosiddette reazioni dysbacteriological. Ma, di regola, la dysbacteriosis è il risultato di varie malattie che devono essere diagnosticate e trattate tempestivamente e correttamente.

Un nuovo metodo per diagnosticare lo stato di microbiocenosi di vari biotopi, incluso l'intestino, basato sulla determinazione degli acidi grassi a catena corta (monocarbossilici), che sono metaboliti di generi prevalentemente anaerobici di microrganismi, mediante analisi cromatografica gas-liquida è stato sviluppato e introdotto nella pratica dei laboratori diagnostici clinici. Questo metodo consente di valutare in modo rapido e preciso lo stato della microflora indigena, ha una grande sensibilità e specificità dello studio, la riproducibilità dei risultati rispetto al metodo batteriologico "di routine". Inoltre, una caratteristica distintiva del metodo sviluppato è che un database clinico del contenuto di acidi grassi a catena corta (tenendo conto dei loro effetti fisiologici) in molti substrati biologici per varie patologie del tratto gastrointestinale è compilato. È stato sviluppato un sistema adeguato per predire e monitorare il decorso clinico, la gravità, lo stadio del processo patologico e lo sviluppo di complicazioni nella patologia del tratto gastrointestinale, e sono stati sviluppati regimi terapeutici efficaci, tenendo conto dello stato "metabolico" individuale del paziente.

Test aggiuntivi raccomandati: disbiosi intestinale (esame microbiologico)

Indicazioni per lo studio

  • Qualsiasi patologia non infettiva del tratto gastrointestinale (malattie funzionali e organiche dell'intestino, sistema epatobiliare, pancreas, fermentopatia, ecc.).
  • Condizioni dopo terapia antibiotica, chemioterapia, assunzione di alcuni farmaci, interventi chirurgici.
  • Malattie pseudoallergiche e allergiche.
  • Patologia dermatologica

Preparazione per lo studio

  • Non è richiesta una preparazione speciale per lo studio delle feci.
  • Feci per la ricerca raccolti con la dieta abituale.
  • 1-2 giorni prima di prendere le feci per lo studio non usare lassativi, non si possono fare clisteri.
  • Lo studio delle feci dovrebbe essere raccolto senza mescolanza di urina.

Scadenza: 6-7 giorni

Materiale per analisi: cal

Metodo di ricerca: analisi cromatografica gas-liquido

Tutto sull'analisi delle feci per la disbiosi

Analisi biochimica delle feci per la disbatteriosi - un metodo di ricerca della microflora intestinale, progettato per stabilire il livello dei parametri biochimici.

Viene eseguita stabilendo lo spettro degli acidi grassi che sono il prodotto dell'attività dei batteri intestinali.

Come è noto, l'intestino umano è praticamente sterile solo al momento della sua nascita. Già nelle prime ore della vita di un bambino, questo organo è colonizzato da intere colonie di vari batteri. La maggior parte dei batteri intestinali svolge un lavoro utile: aiutano a digerire il cibo e neutralizzare le tossine dannose. Ma ci sono anche rappresentanti della microflora batterica, che possono causare problemi di salute, dal gonfiore all'appendicite.

Di norma, il numero normale di batteri benefici nell'intestino di un adulto è circa l'85% del totale e i microrganismi patogeni - il 15%. Se il bilanciamento specificato è disturbato, può verificarsi una condizione come la disbiosi.

I sintomi della disbiosi intestinale sono piuttosto diversi: questa è flatulenza e diarrea e molti altri disturbi del tratto digestivo. La disbacteriosi, a sua volta, può essere di per sé un sintomo di una serie di malattie piuttosto gravi, quindi i medici spesso prescrivono un'analisi delle feci per la disbatteriosi.

Indicazioni per

L'analisi biochimica delle feci per la disbiosi può essere assegnata nei seguenti casi:

  • sedia instabile (stitichezza, diarrea) per lungo tempo;
  • dolore nell'addome;
  • flatulenza persistente;
  • intolleranza ad una varietà di cibi;
  • eruzioni cutanee;
  • allergia alimentare;
  • dopo una lunga terapia antibiotica (più di sette giorni), farmaci anti-infiammatori o ormoni;
  • la presenza di altre malattie gastrointestinali (colecistite, pancreatite, malattie intestinali).

Come si prepara?

Per i risultati dell'analisi sono stati il ​​più obiettivo possibile, è necessario prestare attenzione ai seguenti requisiti:

  1. tre o quattro giorni prima di fare il test, interrompere l'assunzione di eventuali lassativi;
  2. l'analisi è prescritta non prima di 10-14 giorni dopo la cancellazione degli antibiotici (nel caso del loro precedente appuntamento);
  3. i movimenti intestinali dovrebbero avvenire naturalmente, e non con un clistere;
  4. per raccogliere le feci, è necessario prima acquistare un contenitore speciale con coperchio a tenuta in una farmacia o un istituto medico;
  5. nessuna feci di urina o escrementi (femmine) dovrebbero entrare nelle feci;
  6. il volume del materiale richiesto per l'analisi - non meno di 10 ml;
  7. È auspicabile prendere il materiale per la ricerca da parti diverse delle feci con l'aiuto di cucchiai speciali attaccati al contenitore. Se il muco o il sangue sono visibili nelle feci e intrappolati in esso dall'intestino, vengono anche raccolti insieme alla maggior parte del materiale;
  8. Il campione deve essere consegnato al laboratorio entro e non oltre tre ore dalla sua raccolta. Se il materiale non può essere consegnato entro il tempo specificato, è consentito congelare il campione nel congelatore con la consegna successiva il giorno successivo.

Valori regolamentari di analisi

Quando si elaborano i risultati dell'analisi biochimica, determinare il contenuto assoluto di acidi (unità di misura - mg / g) e il loro contenuto relativo (unità di misura - unità).

I valori validi degli indicatori studiati sono:

Analisi biochimiche della disbiosi intestinale

Informazioni generali

La principale differenza di questo metodo rispetto al metodo batteriologico classico è che in questo studio non è determinata la composizione e la quantità di microflora, ma l'attività vitale della microflora intestinale del vicino muro.
Secondo l'analisi biochimica, determinando il rapporto tra i metaboliti di vari batteri, il medico può identificare non solo la stessa dysbacteriosis, ma anche le malattie del tratto gastrointestinale che l'hanno provocata.
La disbacteriosi è una sindrome da laboratorio clinica associata a cambiamenti nella composizione qualitativa e / o quantitativa della microflora intestinale.
I motivi più significativi che portano a una violazione della microflora intestinale includono:
1. Effetti medici (agenti antibatterici, terapia ormonale e radiante, chirurgia, farmaci, ecc.);
2. Fattore nutrizionale (carenza di fibra alimentare, consumo di alimenti contenenti componenti antibatterici, conservanti, coloranti e altre sostanze; alimentazione squilibrata e irregolare nella composizione e / o bruschi cambiamenti nella sua dieta e regime);
3. Lo stress di varie origini;
4. Diminuzione dello stato immunitario;
5. Violazione di bioritmi, lunghi viaggi, ecc.;
6. Malattie degli organi interni, in particolare degli organi del tratto gastrointestinale (GIT);
Alcune cause possono causare cambiamenti a breve termine nella microflora intestinale, le cosiddette reazioni dysbacteriological. Ma, di regola, la dysbacteriosis è il risultato di varie malattie che devono essere diagnosticate e trattate tempestivamente e correttamente.

Indicazioni per lo studio

• Qualsiasi patologia non infettiva del tratto gastrointestinale (comprese le malattie funzionali e organiche dell'intestino, sistema epatobiliare, pancreas, fermentopatia, ecc.)
• Condizioni dopo terapia antibiotica, chemioterapia, assunzione di altri medicinali, interventi chirurgici
• Malattie pseudoallergiche e allergiche
• Patologia dermatologica

Preparazione per lo studio

Mettere in un contenitore sterile 2 - 4 g di feci appena raccolte.
I campioni appena raccolti vengono posti nel congelatore e congelati se non vengono consegnati lo stesso giorno.
In futuro, il campione viene consegnato al laboratorio in forma congelata, dove viene conservato nelle stesse condizioni fino all'inizio dello studio.
Non è permesso scongelare il campione.

Fattori che influenzano il risultato dello studio

• Raccolta errata o violazione delle regole per il trasporto del biomateriale

Qual è l'analisi delle feci per la disbatteriosi?

L'analisi delle feci per la disbatteriosi è uno studio popolare che richiede il rispetto di alcune regole per la raccolta e il trasporto di materiale. È lui che è la ragione per iniziare a curare una malattia, la cui esistenza non è riconosciuta dalla medicina mondiale.
Cosa mostra questa analisi?

Cos'è questo?

L'analisi della dysbacteriosis è uno studio di laboratorio con il quale è possibile determinare approssimativamente la composizione della microflora intestinale. Poiché i problemi con la digestione del cibo e l'assorbimento di sostanze utili da esso possono servire come motivo per la comparsa di varie deviazioni, è possibile assegnare le feci di semina per la dysbacteriosis se si dispone di:

  • disturbi delle feci;
  • sospetto di infezioni intestinali;
  • sentimenti di disagio addominale;
  • distensione addominale;
  • reazioni allergiche;
  • intolleranza a determinati alimenti;
  • eruzioni cutanee.

Abbastanza spesso, un'analisi della dysbacteriosis intestinale viene effettuata dopo l'implementazione di una potente terapia antibatterica o ormonale, poiché in questi casi non solo i funghi patogeni ma anche quelli vitali della microflora. Con esso, è possibile valutare la composizione della microflora intestinale e determinare il rapporto tra i suoi rappresentanti, così come rilevare agenti patogeni che non dovrebbero essere nell'intestino in nessuna circostanza. Su quali gruppi di batteri dovrebbero essere normalmente presenti nell'intestino e in quale quantità, si può imparare dall'articolo: I motivi principali per lo sviluppo della disbiosi intestinale in un adulto.

Feci per la disbiosi sono prese per determinare la natura delle violazioni della biocenosi intestinale dalla presenza e dalla quantità di:

  • bifidobatteri;
  • E. coli;
  • lattobacilli;
  • stafilococchi;
  • funghi;
  • Enterobacteriaceae;
  • clostridi;
  • Salmonella;
  • Shigella;
  • bacilli dissenterici e altri agenti patogeni.

L'analisi per dysbacteriosis può essere effettuata in laboratori specializzati batteriologico o multi-campo con due metodi:

  1. Classico batteriologico. Questo metodo è economico, semplice da eseguire, ma consente solo di contare il numero di diversi tipi di microrganismi e di determinare il loro rapporto reciproco. Inoltre, vi è una massa di fattori esterni che hanno un impatto significativo sull'affidabilità dei risultati ottenuti. Per informazioni sulla composizione della microflora, una piccola quantità del campione sarà posizionata su un mezzo nutriente speciale. Dopo 4 giorni o più, viene stimato il numero e la composizione delle specie delle colonie microbiche. Questi dati dopo semplici ricalcoli vengono inseriti nella tabella dei risultati.

Importante: durante l'esame batteriologico è possibile rilevare microrganismi patogeni e determinare la loro sensibilità agli antibiotici esistenti. Quindi puoi scegliere il trattamento più efficace.

Oltre agli studi sulle feci per la composizione microbiologica, a tutti i pazienti, senza eccezioni, con sospetta disbatteriosi viene prescritta la croscopia. Nel corso della sua valutazione dell'aspetto delle masse fecali, il colore delle feci con disbiosi di solito cambia e diventa un po 'verdastro. Ma lo scopo principale di questa analisi è di rilevare nelle feci:

  • impurità di cibo non digerito
  • amido,
  • grasso,
  • sangue
  • parassiti e le loro uova,
  • muco, ecc.

Decodifica risultati

L'analisi decodifica delle feci per la disbiosi è compito del medico curante. Per ogni categoria di età dei pazienti esistono standard diversi per l'analisi della disbatteriosi. Sono ampiamente disponibili, quindi tutti possono valutare in anticipo i loro risultati in anticipo.

Quando si diagnostica la disbiosi intestinale, si deve tenere presente che fattori quali:

  • Contatto con l'aria I microrganismi anaerobici sono sempre presenti nella composizione della microflora intestinale, cioè quelli per cui l'attività vitale non richiede ossigeno, e il contatto con l'aria può persino essere dannoso per loro. Poiché non è possibile raccogliere le feci in modo da impedire completamente il contatto con l'aria, è necessario capire che il numero effettivo di diversi tipi di anaerobi nell'intestino è maggiore rispetto ai test, e la differenza dipende dalla velocità di raccolta del materiale e dalla composizione delle specie di microflora.
  • Il tempo tra la raccolta e l'analisi. Il contenuto informativo dello studio è ridotto in proporzione diretta alla quantità di tempo trascorso tra la raccolta del materiale e l'analisi, in quanto parte dei microrganismi contenuti in esso muoiono.
  • Lo studio delle feci per la disbatteriosi dà un'idea solo della composizione della microflora nel lume intestinale, ma praticamente non fornisce informazioni sui microrganismi che vivono sulle sue pareti. Anche se sono i batteri vicini al muro che sono oggetto di interesse dei gastroenterologi, perché sono responsabili della qualità della digestione e dell'assorbimento delle sostanze dal cibo.

Pertanto, l'analisi delle feci fornisce solo informazioni approssimative sulla composizione della microflora intestinale.

Come superare un test delle feci?

Per ottenere i risultati dei test più affidabili, è necessario sapere come raccogliere le feci per la disbiosi. Diamo i requisiti di base per il metodo di campionamento del materiale e sono gli stessi per tutti i tipi di ricerca.

  1. Per raccogliere il materiale non è possibile utilizzare alcun mezzo ausiliario, cioè la sedia deve essere spontanea.
  2. È necessario utilizzare un contenitore sterile per feci con un coperchio aderente. Di norma, i contenitori speciali vengono acquistati nei laboratori in cui vengono testati per la disbatteriosi.
  3. È molto importante che l'urina non penetri nelle feci studiate. Pertanto, prima di raccogliere il materiale, è necessario svuotare la vescica, lavare accuratamente e pulire i genitali e il perineo (soprattutto per le donne), solo dopo che iniziano a defecare.

Attenzione! Non usare la toilette, ma pulire, lavare con acqua bollente e recipiente o vaso asciutto asciugato.

  • Il materiale viene prelevato il più presto possibile da diverse zone delle feci escrete con un cucchiaio speciale. Di conseguenza, è necessario ottenere un minimo di 2 g di campione, che corrisponde a circa 6-8 cucchiai.

    Importante: se nelle feci sono presenti muco o tracce di sangue, devono essere collocati in un contenitore per l'esame.

  • Il materiale raccolto deve essere consegnato al laboratorio entro 2 ore dalla raccolta.

  • Per diversi giorni prima dei test per la disbatteriosi, non usare:

    • lassativi;
    • antibiotici;
    • farmaci antidiarroici;
    • agenti antielmintici;
    • probiotici;
    • eventuali supposte rettali;
    • preparazioni di bario e bismuto;
    • FANS;
    • olio di ricino;
    • clistere;
    • olio di vaselina.

    Attenzione! È necessario interrompere l'assunzione di agenti antibatterici almeno 12 giorni prima del test.

    Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

    Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

    Analisi della disbiosi intestinale (analisi biochimica), cal

    Non richiesto Quando si assumono farmaci nella direzione indicata, gruppi o farmaci specifici.

    Feci Cultura, quantitativa. Proliferazione batterica intestinale.

    Materiale per la ricerca - cal.

    Dysbacteriosis - una violazione della microflora intestinale (sia qualitativa che quantitativa).

    Questa condizione può verificarsi a causa di un numero sufficiente di motivi. I fattori più significativi sono le caratteristiche nutrizionali (carenza di fibra alimentare, alto contenuto di conservanti e coloranti nella dieta, malnutrizione), stati di immunodeficienza, sovraccarico fisico e psico-emotivo, farmaci ormonali e antibatterici, radiazioni e chemioterapia, interventi chirurgici, infiammatorie processi nel corpo, malattie del tratto gastrointestinale.

    I microrganismi che vivono nel tratto gastrointestinale producono acidi grassi (acetico, propionico, butirrico) nel corso della loro attività vitale. Sotto varie condizioni patologiche del corpo, la composizione della microflora e, di conseguenza, la quantità di acidi grassi prodotta da essa varia. Questa è la base per lo studio della composizione biochimica delle feci. Nel processo di analisi, vengono determinati gli spettri degli acidi grassi e il livello dei parametri biochimici, che consente di stabilire la causa di dysbacteriosis e chiarire la localizzazione della patologia che lo ha causato nel tratto digestivo.

    L'analisi permette di valutare l'attività funzionale del fegato in epatite e cirrosi, in caso di insufficienza enzimatica del pancreas, nonché di condurre una diagnosi differenziale di alcune malattie dell'intestino (sindrome dell'intestino irritabile, colite ulcerosa).

    Sulla base dei dati ottenuti, viene effettuata una selezione individuale del trattamento delle suddette malattie, nel caso di un trattamento efficace, la composizione quantitativa e qualitativa degli acidi grassi nelle feci è normalizzata.

    Il metodo di ricerca è l'analisi cromatografica gas-liquido. Questo metodo si basa sul processo di separazione delle miscele complesse in sostanze più semplici, in base al loro stato di aggregazione (liquido, solido, gassoso). Le feci umane contengono acidi grassi volatili prodotti dalla microflora intestinale. Il metodo consente di determinare la concentrazione di acidi grassi nelle feci e il loro rapporto.

    Unità di definizione: mg / ge Ed.

    Valori di riferimento - Norm
    (Analisi della disbiosi intestinale (analisi biochimica), cal)

    Le informazioni relative ai valori di riferimento degli indicatori, nonché la composizione degli indicatori inclusi nell'analisi possono differire leggermente a seconda del laboratorio!

    C2 (acido acetico), contenuto assoluto, mg / g - 4.66 - 7.1

    C2 (acido acetico), contenuto relativo, U - 0.619 - 0.649

    C3 (propionico), contenuto assoluto, mg / g - 0.84 - 2.74

    C3 (propionico), contenuto relativo, Ed - 0,178 - 0,2

    C4 (olio), contenuto assoluto, mg / g - 0.9 - 2.6

    C4 (olio), contenuto relativo, Ed - 0,165 - 0,187

    Isocn (isoc4 + isoc5 + isoc6), il contenuto assoluto, mg / g - 0.62 - 0.642

    Isocn (isoc4 + isoc5 + isoc6), il contenuto relativo, Ed - 0.044 - 0.074

    Da Cn / Cn, Ed - 0,29 - 0,57

    Il contenuto totale (C2 +... + C8), mg / g - 8,01 - 13,01

    Indice anaerobico (C2-C4), Ed - -0.686,....-...., - 0.466

    Un aumento o una diminuzione degli indicatori indica uno squilibrio della microflora del tratto digestivo, una violazione dell'attività funzionale dei microrganismi e indica anche la localizzazione del processo patologico. L'interpretazione dei risultati viene effettuata dal medico curante, tenendo conto della storia e dei segni clinici della malattia.

    testimonianza

    - Diagnosi e diagnosi differenziale della malattia intestinale funzionale e organica (K50- K63), delle vie biliari (K80- K84) e del pancreas (K85-K87) nei disturbi dispeptici.

    - Malattie pseudoallergiche e allergiche (T78.4).

    - Patologia dermatologica (L00-L99).

    - Diagnosi dello stato di microbiocenosi (numero e rapporto di microrganismi nelle feci) dopo cicli di antibiotico e chemioterapia, interventi chirurgici.

    - La scelta del trattamento dei pazienti con malattie del tratto gastrointestinale e la valutazione della sua efficacia.

    No. 456, Dysbacteriosis intestinale (coltura delle feci, quantitativo, proliferazione batterica intestinale)

    Negli uffici medici di Mosca e della Regione di Mosca, l'accettazione di un biomateriale per eseguire il test n. 456 viene effettuata 7 giorni a settimana con restrizioni sulla durata del test. Controllare le informazioni di interesse con gli amministratori degli studi medici.

    Determinazione della natura della violazione della normale biocenosi intestinale.

    Dysbacteriosis (nella letteratura inglese, il termine proliferazione batterica intestinale è usato, meno spesso, disbios) è una rottura acuta o cronica della normale microflora intestinale.

    Il contenuto del digiuno di persone sane può contenere fino a 10 5 batteri in 1 ml di contenuto intestinale. I principali sono bastoncini di acido lattico, stafilococchi e streptococchi, altri batteri aerobi gram-positivi e funghi. Nell'ileo distale, il numero di microbi aumenta a 10 8, principalmente a causa di enterococchi, escherichia coli, batteri e batteri anaerobici. Gli anaerobi (batteri, clostridi, lattobacilli) predominano nel colon. Questa simbiosi di batteri in una persona sana (e nei mammiferi!) Svolge molte funzioni utili: contrasta i microbi e i virus patogeni estranei, aiuta la digestione, sintetizza le vitamine del gruppo B.

    Il rapporto tra il numero di microrganismi diversi è abbastanza costante. Ma a causa dell'indebolimento dell'immunità, della terapia irrazionale con antibiotici, radiazioni e chemioterapia e difetti congeniti degli enzimi, l'equilibrio è disturbato. Alcuni rappresentanti della normale microflora (bifidobatteri, acido lattico ed E. coli) possono scomparire e appaiono i funghi del genere Candida, stafilococco, Proteus, Pseudomonas bacillus. Esiste una sindrome clinica caratterizzata da diarrea, steatorrea, perdita di peso e anemia. Con un forte indebolimento delle forze protettive, l'immunità può sviluppare una forma generalizzata di infezione endogena fino alla sepsi.

    Microrganismi e patogeni secreti: batteri intestinali benefici - lattobacilli, bifidobatteri, E. coli con proprietà tipiche, nonché con segni enzimatici ed emolitici ridotti; batteri opportunistici - enterobatteri, batteri non fermentativi, stafilococchi, enterococchi, batteri anaerobici (clostridi, senza identificazione della specie), funghi; patogeno - salmonella, shigella.

    • Le feci dovrebbero essere appena raccolte.
    • Le feci vengono raccolte in un contenitore monouso con un coperchio a vite e un cucchiaio (è ottenuto presso qualsiasi studio medico su cauzione) in una quantità non superiore a 1/3 del volume del contenitore.
    • Il materiale viene consegnato all'ufficio medico entro 3 ore dal momento della raccolta.
    • Sul contenitore, è necessario specificare il proprio cognome, le iniziali, la data di nascita, la data e l'ora di raccolta del materiale, la registrazione deve essere effettuata in una grafia leggibile.
    • La forma direzionale deve contenere la diagnosi e la data di insorgenza della malattia, informazioni sull'assunzione di antibiotici. Quando si prende il materiale è necessario osservare la sterilità. Con l'analisi standard, la sensibilità antibiotica non viene eseguita.
    • Il materiale dopo la fine dello studio in laboratorio non viene memorizzato.
    Le istruzioni per la raccolta del materiale possono essere trovate qui >>

    Secondo lo standard di settore OST 91500.11.0004-2003, approvato dal Ministero della Sanità della Russia, si raccomanda di esaminare le persone con disbiosi elencate di seguito che appartengono a gruppi a rischio per lo sviluppo della disbiosi intestinale:

    • neonati, in cui i seguenti fattori contribuiscono al disturbo della flora intestinale normale: vaginosi batterica e mastite nella madre, basso punteggio di Apgar e disponibilità di rianimazione per il neonato, ritardo dell'allattamento al seno, prolungata permanenza nella maternità e possibilità di colonizzazione dell'intestino con ceppi aggressivi di microrganismi ambientali, immaturità fisiologica della funzione motoria intestinale, presenza di piccole infezioni purulente, intolleranza al latte materno, sindrome da malassorbimento, immunodef primaria itsit;
    • neonati e bambini piccoli in caso di decorso sfavorevole del periodo neonatale (nella storia), alimentazione artificiale precoce, disturbi dispeptici, frequenti infezioni virali respiratorie acute, rachitismo, anemia, malnutrizione, cambiamenti dello stato psico-neurologico del bambino, dermatite allergica;
    • bambini in età prescolare e scolare che si trovano in collettivi chiusi, affetti da frequenti infezioni virali respiratorie acute, con reazioni allergiche;
    • nell'adolescenza frequenti infezioni virali respiratorie acute, reazioni allergiche, problemi di tossicodipendenza;
    • negli adulti, indipendentemente dall'età: rischi professionali; lo stress; nutrizione squilibrata; infezioni intestinali; trattamento antibatterico; terapia ormonale a lungo termine, trattamento con farmaci antinfiammatori non steroidei; chemioterapia e radioterapia in pazienti oncologici; stati di immunodeficienza.
    • negli anziani, oltre a quanto sopra, sono importanti: i cambiamenti legati all'età nelle proprietà della microflora (una diminuzione delle proprietà cancerolitiche di Escherichia coli, un aumento del numero di ceppi che sintetizzano il colesterolo, un aumento del numero di flora emolitica).

    L'interpretazione dei risultati della ricerca contiene informazioni per il medico curante e non è una diagnosi. Le informazioni in questa sezione non possono essere utilizzate per l'autodiagnosi e l'auto-trattamento. Una diagnosi accurata viene fatta dal medico, utilizzando sia i risultati di questo esame sia le informazioni necessarie da altre fonti: anamnesi, risultati di altri esami, ecc.

    Viene fornita una valutazione quantitativa di tutti i rappresentanti selezionati. Il logaritmo del grado è indicato (ad esempio, 10 6 cfu / grammo nella risposta assomiglia alla cifra 6, 10 3 come la cifra 3 e così via). È possibile stimare il contenuto normale, ridotto o aumentato di microbi rispetto ai valori di riferimento indicati nel modulo di risposta.

    Condotto dal medico curante, tenendo conto dei fattori predisponenti, delle manifestazioni cliniche e della storia della malattia. Secondo lo standard industriale OST 91500.11.0004-2003, da un punto di vista microbiologico, è consuetudine distinguere 3 gradi di processo disbiotico nel colon:

    Analisi delle feci per la disbiosi: decodifica di cosa si tratta e come passare correttamente?

    Gli intestini umani abitano

    3 kg di batteri. Rappresentano una microflora, necessaria per la normale digestione, ma con vari fallimenti il ​​numero di alcuni microrganismi può diminuire significativamente - si manifesta una disbatteriosi - uno squilibrio di batteri.

    Sebbene i medici non lo attribuiscono a malattie indipendenti, il danno da ciò non diminuisce. Se si sospetta una disbatteriosi intestinale, vengono prescritti esami speciali delle feci per stabilire una diagnosi accurata.

    Analisi delle feci per la disbiosi, che cos'è?

    I microrganismi che vivono nel tubo digerente sono di fondamentale importanza per la vita umana. Sintetizzano le vitamine, abbattono il cibo e proteggono dagli attacchi di ceppi patogeni.

    In altre parole, l'uomo e i batteri sono in simbiosi. Ma se la composizione della microflora è disturbata, la comparsa di flatulenza, diarrea, nausea, per non parlare delle conseguenze di un insufficiente apporto di nutrienti ai tessuti.

    Lo scopo dell'analisi fecale è determinare la composizione qualitativa e quantitativa dei batteri nell'intestino.

    Per fare questo, in medicina di solito utilizzare 3 metodi:

    1. Coprogram.
    2. Analisi batteriologiche
    3. Analisi biochimiche

    coprogram

    Coprogram è prescritto per il trattamento di una persona con disturbi del disturbo cronico o acuto delle feci, dolore addominale di natura incomprensibile, una forte perdita di peso senza un motivo apparente.

    I medici anche fanno ricorso a una tale ricerca all'atto di cura delle malattie che non sono collegate a un tratto gastrointestinale. Ciò è particolarmente vero con le patologie della terapia antibiotica in diverse parti del corpo (gola, articolazioni, ecc.).

    Un coprogramma è un esame primario, che è solo un metodo ausiliario e dà una caratteristica fisica al contenuto dell'intestino.

    L'analisi è effettuata in 2 fasi:

    1. Macroscopico:

    • colore delle feci;
    • forma;
    • quantità;
    • odore;
    • la presenza di parassiti;
    • la presenza di pus, sangue e muco;
    • cibo crudo rimasto.

    2. Microscopico:

    • cellule e frammenti di tessuto;
    • cibo digerito (fibra, grasso, sale, amido, ecc.).

    Analisi batteriologica delle feci

    Se il coprogramma dimostra deviazioni dalla norma, il medico ha una ragione per condurre un'analisi più approfondita. In laboratorio, eseguire una coltura di feci su un mezzo nutritivo.

    Dopo 4-5 giorni, i batteri si moltiplicano, il che permetterà di esaminare le loro colonie al microscopio. Successivamente, lo specialista conclude il numero di microbi in 1 g di feci (CFU / g).

    Sulla base dei dati, il medico fa una diagnosi. I risultati delle analisi di adulti e bambini spesso differiscono, quindi l'età del paziente è necessariamente presa in considerazione.

    Ma l'aspettativa di 5 giorni della crescita delle colonie non è sempre consentita, perché durante questo periodo le condizioni di una persona possono deteriorarsi in modo significativo.

    Analisi biochimica delle feci

    L'analisi biochimica delle feci per la disbatteriosi dà il risultato il giorno del campionamento. L'essenza di questo studio è identificare i composti presenti nell'intestino.

    Particolare attenzione è rivolta allo spettro degli acidi grassi, perché sono sintetizzati dai batteri nel corso della vita. Un'altra analisi biochimica è chiamata diagnosi rapida.

    Il metodo è molto informativo e semplice, non solo dimostra lo squilibrio della microflora, ma stabilisce anche la sezione dell'intestino in cui si è verificato il malfunzionamento.

    I medici hanno maggiori probabilità di dare la preferenza a questo studio a causa dei suoi significativi vantaggi:

    • Velocità. I risultati saranno in 1-2 ore.
    • Sensibilità. Il metodo determina la concentrazione dei composti in modo molto accurato.
    • Senza pretese per i campioni di freschezza. Anche le feci di ieri andranno bene.

    Preparazione per l'analisi delle feci

    L'affidabilità dei risultati della ricerca dipende direttamente dalla corretta preparazione. Il fatto è che molti alimenti contengono sostanze che daranno una reazione positiva.

    Prima di tutto, è carne. L'emoglobina è presente in esso.

    In secondo luogo, è di ferro. Tutti i prodotti rossi contengono questo elemento. È necessario astenersi dall'uso di tali piatti per 3 giorni prima dell'analisi, in modo che il laboratorio non ottenga accidentalmente un risultato falso positivo.

    Restrizioni si applicano alle verdure e ai frutti crudi: durante il periodo di preparazione, devono essere consumati solo prodotti vegetali lavorati termicamente.

    Inoltre, il paziente deve interrompere l'assunzione di farmaci che influenzano direttamente la microflora intestinale:

    • antibiotici;
    • probiotici;
    • lassativi (ufficiali e popolari);
    • supposte rettali.

    I preparativi per l'analisi delle feci per adulti con disbiosi si comportano da soli. L'esame del contenuto degli intestini dei bambini non è diverso, tuttavia, i genitori dovranno verificare la conformità con tutte le raccomandazioni del bambino.

    Come superare correttamente l'analisi delle feci per la disbatteriosi?

    Dieta e abolizione dei farmaci: queste sono le condizioni principali per l'affidabilità dei risultati dell'analisi. Inoltre, il paziente dovrà raccogliere le feci in conformità con le regole.

    Consegniamo regole cal - 6:

    1. Lavare il perineo prima della defecazione di controllo (è esclusa la probabilità di ingresso di vecchi campioni).
    2. È vietato utilizzare qualsiasi ausilio per accelerare il processo di defecazione (clistere, lassativo).
    3. Preparare in anticipo un contenitore speciale con un coperchio stretto (da acquistare in farmacia).
    4. Non consentire l'ingresso di liquidi nelle feci (urina, acqua, ecc.).
    5. Prendere 3 frammenti di feci (1 cucchiaino da diversi siti).
    6. Se sono presenti sangue o muco, tali campioni vengono prelevati senza errori.

    I batteri intestinali sono per lo più anaerobici. Dopo 1 ora dopo la defecazione, manterranno comunque la popolazione nella loro forma naturale, ma gradualmente i microrganismi inizieranno a morire.

    Al fine di superare correttamente l'analisi della dysbacteriosis fecale, è necessario consegnare campioni di escrementi al laboratorio almeno 2 ore dopo lo svuotamento.

    L'urgenza non è così significativa per la ricerca biochimica, che studia non le colonie di batteri, ma il risultato della loro attività vitale - acidi grassi. Questi composti spontaneamente quasi non si disintegrano, e quindi rimangono immutati per molto tempo.

    I medici possono anche congelare le feci e portarlo il giorno successivo. Nel caso di neonati, questa opzione è a volte più preferibile per i genitori.

    Decifrare i risultati dell'analisi delle feci per la disbatteriosi

    100 trilioni di batteri vivono nell'intestino, che è 10 volte più del numero di tutte le cellule del corpo. Se i microbi non sono affatto, allora la persona semplicemente morirà.

    D'altra parte, uno spostamento dell'equilibrio in qualsiasi direzione porta a malattie. L'analisi di decodifica delle feci per la disbatteriosi consiste nel determinare il numero e il tipo di microbi.

    Tabella di interpretazione dei risultati e standard di analisi