logo

Come si manifestano varie malattie duodenali

Le malattie duodenali (duodeno) hanno una natura infiammatoria e non infiammatoria.

Il processo infiammatorio si verifica a causa di irritazione della mucosa di un organo con succo gastrico con una maggiore concentrazione di acido e penetrazione di infezioni batteriche.
Lo sviluppo di malattie non infiammatorie è promosso da: fattori ambientali, dieta malsana, stress.

duodenite

La duodenite (duodenite) è la malattia infiammatoria più comune in cui sono colpite le pareti e la membrana mucosa del duodeno. Con un lungo decorso della malattia si verificano cambiamenti atrofici nella struttura della conchiglia. L'infiammazione può essere acuta o cronica.

La duodenite acuta si verifica a causa degli effetti negativi di sostanze chimiche o danni alla mucosa di corpi estranei.

I principali sintomi della malattia che si verificano in forma acuta: dolore doloroso o intenso nella regione epigastrica (epigastrica), nausea, vomito, perdita di appetito, debolezza, febbre.

Cause dello sviluppo della duodenite cronica primaria: nutrizione irregolare, cibi piccanti e grassi, abuso di alcool, tè forte, caffè, Helicobacter Pylori del batterio.
Duodenite cronica secondaria può verificarsi sullo sfondo di malattie infiammatorie dello stomaco, intestino, reni, infezioni parassitarie. Con il trattamento sbagliato, l'infiammazione acuta del duodeno assume natura ricorrente.

La duodenite cronica durante le esacerbazioni si manifesta con feci anormali, brontolii nell'addome, nausea, eruzioni amare e dolore. A seconda delle manifestazioni cliniche, ci sono diversi tipi di malattia.

Il dolore nella regione epigastrica qualche tempo dopo un pasto indica una variante ulcerosa della duodenite. Spesso la malattia è complicata da sanguinamento.

Nel caso di una forma simile alla colecite della malattia, si notano forti dolori nell'ipocondrio destro, che si irradiano allo stomaco o alla regione sottoscapolare.

La sensazione di pesantezza e dolore nella parte superiore della regione epigastrica è caratteristica della duodenite gastrica.

In alcuni casi, esiste una forma mista in cui sono presenti tutti i sintomi sopra elencati.

Come potete vedere, il quadro clinico della duodenite è simile all'ulcera peptica, alla colecistite cronica e ad altri disturbi funzionali del tratto gastrointestinale. Una diagnosi accurata si basa sui risultati dell'esame endoscopico.

L'infiammazione del duodeno è classificata in base al grado di cambiamento della mucosa. Nella forma catarrale, sono interessati solo gli strati superiori dell'organo. L'ispessimento della mucosa e la formazione di pieghe sono caratteristiche del tipo ipertrofico della malattia. Eruzioni minori e ulcere indicano una forma erosiva di infiammazione.

Con la duodenite atrofica, i tessuti mucosi diventano più sottili e la funzione secretoria è compromessa.

Secondo la localizzazione dell'infiammazione, ci sono tipi di duodenite.

  1. Hearth. Una piccola parte dell'intestino è interessata.
  2. Distale. L'infiammazione si sviluppa nella giunzione duodenale nell'intestino tenue.
  3. Diffuse. Tutta la mucosa è interessata.
  4. Prossimale. Il processo patologico si verifica nella zona dell'intestino vicino allo stomaco.

La duodenite cronica procede con fasi alternate di infiammazione e remissione. Nella maggior parte dei pazienti, l'esacerbazione dura diverse settimane.

Il trattamento dipende dalle cause della malattia: una terapia corretta, la dieta può ridurre la frequenza delle recidive.

Ulcera duodenale

L'ulcera duodenale (ulcera duodenale) è una malattia infiammatoria cronica.
Sulla ferita della membrana mucosa formata, che ha la forma di un piccolo cratere. La dimensione dell'ulcera è di 5-10 mm di diametro. Nei casi più gravi, ci sono difetti di più di tre centimetri.

La malattia da ulcera peptica si verifica a causa di vari fattori. Spesso colpisce la sezione iniziale. Getta il contenuto acido dello stomaco.

Le ragioni principali che provocano l'ulcera duodenale.

  • Infezione da batteri Helicobacter pylori. Helicobacter pylori produce sostanze tossiche che distruggono le cellule epiteliali intestinali. Ciò porta alla formazione dell'erosione. Inoltre, a seguito dell'attività vitale dei batteri, l'ammoniaca viene rilasciata, contribuendo alla morte cellulare.
  • Effetti aggressivi dell'acido cloridrico. L'acido viola l'integrità della mucosa e contribuisce all'infiammazione delle singole sezioni.
  • Stress prolungato Provocano spasmi di vasi della membrana mucosa dell'intestino, che interrompono la nutrizione delle cellule. Di conseguenza, alcune cellule muoiono, le ulcere si formano al loro posto e contribuiscono allo sviluppo dell'ulcera duodenale: cattiva alimentazione, predisposizione ereditaria, ridotta immunità, assunzione di farmaci antinfiammatori non steroidei.

Il quadro clinico dell'ulcera duodenale è più pronunciato nel periodo di esacerbazione. Il sintomo principale - i dolori affamati e notturni, diminuendo dopo aver mangiato, farmaci antiacidi o vomito. Le sensazioni del dolore sono di intensità variabile e appaiono periodicamente. L'esasperazione dura da alcuni giorni a diverse settimane. Durante la remissione, i pazienti si sentono bene.

I sintomi caratteristici sono: bruciore di stomaco, eruttazione, disturbi di appetito. Molti pazienti nel periodo di esacerbazione hanno osservato stitichezza. Nausea e vomito sono meno comuni.

In alcuni casi, la malattia procede con sintomi lievi e l'ulcera guarisce se stessa.

Quando la perforazione del contenuto dell'ulcera dell'intestino penetra nella cavità addominale e causa una peritonite purulenta. Il primo sintomo di perforazione è un forte dolore nella regione epigastrica, che si diffonde rapidamente, copre l'intero addome e si irradia sulla spalla destra o sulla scapola.

Tumori del duodeno

I tumori benigni (miomi, lipomi, emangiomi, polipi adenomatosi) sono rari. Nella maggior parte dei casi, localizzato nella papilla di Vater. Non ci sono sintomi nelle prime fasi. Le grandi neoplasie violano il passaggio della pappa di cibo e sono accompagnate da sanguinamento, dolori crampi nella regione epigastrica.

12 il cancro duodenale è anche una malattia relativamente rara. Neoplasie sono formate dalle ghiandole intestinali e cellule epiteliali delle cripte intestinali. Sotto il microscopio, i tumori rappresentano una superficie ulcerata densa con bordi alti.

Per lo sviluppo della malattia predispongono:

  • fattori ereditari;
  • Malattia di Crohn;
  • adenomi benigni;
  • cattive abitudini e dieta squilibrata.

Le cellule tumorali si metastatizzano alle ghiandole linfatiche regionali. Negli organi adiacenti (fegato, pancreas, radice del mesentere dell'intestino tenue) si diffondono raramente.

Nelle prime fasi della malattia è difficile da diagnosticare. Il cancro non si manifesta per molto tempo. I sintomi compaiono quando una neoplasia restringe il lume intestinale o si sviluppa l'intossicazione da tumore. Ci sono dolori di varia intensità; debolezza e stanchezza; diminuzione dell'appetito e dell'immunità; la temperatura aumenta.

Negli stadi successivi, se la neoplasia colpisce il dotto biliare, l'ittero della pelle appare nei pazienti, le feci si scoloriscono a causa di un aumento della bilirubina.

Con la crescita di un tumore patologico, si osservano sintomi come flatulenza, bruciore di stomaco, nausea, vomito e sangue nelle feci.

Diverticoli duodenali

Sulle pareti del corpo si formano delle protuberanze a forma di borsa.

La formazione di un diverticolo è promossa da:

  1. debolezza congenita della parete duodenale;
  2. malattie infiammatorie degli organi vicini;
  3. scarsa nutrizione;
  4. cambiamenti legati all'età nel tessuto connettivo.

Di solito la malattia è asintomatica. In alcuni casi, dopo aver mangiato, dolore e pesantezza nella parte destra dell'addome, nausea. Si osserva ittero meccanico se il dotto biliare si trova nel diverticolo.

Il dolore grave si verifica quando si verifica un processo infiammatorio nel diverticolo.

Fistola duodenale

I processi patologici nella parete intestinale contribuiscono alla formazione di fistole duodenali interne. Si spostano in organi vicini (cistifellea, cavità del colon e intestino tenue). La malattia può anche diffondersi nel duodeno dagli organi vicini.

I sintomi dipendono da quale parte del tratto gastrointestinale attraverso il percorso fistoloso è l'intestino. Ad esempio, quando si forma un canale con una cistifellea, ci sono: ritenzione di gas e di feci, nausea, vomito, sapore amaro in bocca.

Fistola duodenale esterna (connessione della superficie della pelle con il lume intestinale)
formato dopo penetrazione di ferite, lesioni degli organi addominali e la divergenza delle suture operative. Come risultato della perdita di succo digestivo, l'equilibrio elettrolitico e proteico è disturbato.

I sintomi delle malattie duodenali sono simili alle manifestazioni cliniche delle malattie degli organi vicini. In alcuni casi, la diagnosi può essere fatta dopo un esame completo del tratto gastrointestinale.

La natura del dolore nell'ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale

Il dolore nell'ulcera allo stomaco può essere diverso. Il disagio localizzato è quasi sempre nell'addome, ma a volte l'area dell'ombelico, le scapole possono ammalarsi.

I dolori nelle ulcere gastriche e duodenali sono simili. Pertanto, è piuttosto difficile determinare quale organo del tratto gastrointestinale ha colpito un'ulcera, solo dalla natura delle sensazioni dolorose. È richiesto un esame dettagliato.

Cosa può essere dolore

Che tipo di dolore con le ulcere dello stomaco, dovresti sapere per prevenire gli effetti negativi della patologia. Quando un'ulcera si verifica più spesso sullo sfondo di una lunga carestia o eccesso di cibo, mangiare cibi indesiderati che irritano la mucosa gastrica o il duodeno.

  • precoce - inizia 1,5-2 ore dopo aver mangiato, passare rapidamente;
  • in ritardo - appare dopo 7 ore dopo aver mangiato;
  • Magro (dolore affamato) - disturbare una persona di notte, al mattino.

La natura delle sensazioni dolorose:

  • permanente (sindrome del dolore dolorante). Osservati durante il giorno, spesso si verificano durante la notte. Caratterizzato da ulcera peptica cronica;
  • periodicità. Si verificano con esacerbazione della malattia. Quando la malattia entra nella fase di remissione, non disturbare la persona;
  • crampi. Causato da spasmi muscolari lisci;
  • stagionali. Sviluppare con ulcera duodenale e stomaco (forma cronica). Solitamente l'esacerbazione della patologia si verifica in autunno e in primavera.

Aree problematiche

Dolori alle ulcere gastriche e duodenali si osservano nella parte epigastrica (parte superiore dell'addome). Ma i pazienti spesso hanno un'irradiazione del dolore nell'area superiore sinistra, destra, nella parte posteriore. Durante l'esacerbazione può essere localizzata nella regione lombare, sotto la scapola, dietro lo sterno. E il dolore sta tagliando, tirando, bruciando.

I sequestri durano da 6 a 12 settimane, dopodiché inizia un periodo di remissione. Con tutte le regole della nutrizione, i farmaci, il periodo di remissione può durare fino a sei mesi.

Ulcera indolore - vero o mito

Un'ulcera può procedere senza sintomi o dolore. Cioè, lo stomaco potrebbe non essere affatto malato. Ma questo può accadere solo nelle fasi iniziali, quando si forma solo l'erosione. Le fasi lanciate si verificano con sintomi pronunciati. Il ruolo principale è giocato dalla soglia del dolore innata di una persona. Molto dipende dalle capacità rigenerative (rigenerative) del suo corpo.

Accade spesso che diagnostichino un'ulcera in stadio avanzato a causa dell'assenza di sintomi.

Molti semplicemente non prestano attenzione al dolore nell'addome - "più dolore, ma cessare". Ma questo sintomo può essere un segno di un'ulcera che colpisce il muco non è il primo anno. E questo è uno dei motivi per cui le persone devono sottoporsi a un esame dettagliato per identificare la patologia in una fase precoce.

Soprattutto se la persona è a rischio.

Motivi per sviluppare il dolore

La mucosa dello stomaco, 12 ulcera duodenale "disseminata" di terminazioni nervose. Qualsiasi piccolo danno, irritazione accompagnata da disagio e talvolta dolorose sensazioni dolorose. Le patologie ulcerative sono accompagnate da un difetto cronico della mucosa.

In parole semplici, c'è una ferita permanentemente aperta sulle pareti dello stomaco e del duodeno. Durante la remissione, l'ulcera cicatrizza, ma anche irritazioni minori possono causare disagio.

Alcol, droghe, cibi piccanti, sottaceti, sottaceti, cibi grassi, bevande gassate, cibi scarsamente masticati, piatti caldi e freddi hanno un effetto chimico aggressivo.

Tutti gli alimenti proibiti aumentano la produzione di acido cloridrico. Lo stesso accade se la causa della malattia è il batterio Helicobacter. L'acido cloridrico ha un effetto distruttivo sull'ulcera, causando disagio.

Dolore in base al tipo di ulcera

Lo stomaco è costituito da diverse sezioni, il dolore può essere diverso e si verificano in luoghi diversi. Colpisce come fa male lo stomaco.

  • Subcardinale e parte cardinale dello stomaco. La patologia ulcerosa si manifesta con un debole disagio nell'addome superiore, spesso compare nella regione del cuore. Si sviluppa dopo aver mangiato dopo 25-35 minuti. Inoltre, il dolore è accompagnato da attacchi di nausea, vomito.
  • Piccola curvatura dello stomaco. In caso di ulcera gastrica in questa sezione, la localizzazione del disagio si trova nella parte sinistra dell'addome. Si verifica dopo un'ora e mezza dopo aver mangiato, preoccupato di notte.
  • Grande curvatura Le ulcere appaiono lievi sensazioni dolorose che sono facilmente tollerabili.
  • Dipartimento Antral. Quando la patologia ulcerosa si manifesta con disagio allo stomaco, spesso di notte. Il disagio è osservato in una piccola area nella parte destra dell'addome. Il dolore diventa più forte se tocchi questa area.
  • Canale pilorico La patologia ulcerosa si manifesta con attacchi di dolore e forti. Durata di loro fino ad un'ora.

Il dolore all'ulcera duodenale può essere "affamato" e notturno. Sono permanenti, possono essere parossistici, doloranti o acuti. Diventa intenso dopo un paio d'ore dopo che una persona mangia.

Il luogo di concentrazione delle sensazioni dolorose è il giusto ipocondrio, a volte "danno" alla regione della schiena, alla mano destra. L'ulcera duodenale è caratterizzata da un disagio specifico nell'area della clavicola destra, lombare e colonna vertebrale toracica inferiore.

Come sbarazzarsi del disagio

I farmaci sono usati per alleviare il dolore. Puoi liberarti dei dolori affamati mangiando una piccola quantità di cibo. Alcuni si liberano del disagio con l'aiuto di una piastra riscaldante. Ma tali metodi dovrebbero essere sicuramente discussi con il medico dopo un esame dettagliato. A volte il dolore allo stomaco non è un segno di ulcera o gastrite, ma di cancro.

Con dolore intenso, vomito con sangue, presenza di sangue nelle feci, dovresti chiamare immediatamente un medico. Tali sintomi possono indicare una perforazione dell'ulcera.

Una complicazione di questa condizione è la peritonite, la sepsi. E queste sono patologie che minacciano la vita umana.

Spasmalgon, No-shpa, Spazmomen, Ditsetel, Buscopan, Papaverin, Baralgin sono usati per eliminare il dolore.

Antiacidi antidolorifici eccellenti. Questi sono farmaci che riducono la produzione di acido cloridrico. Almagel, Fosfolyugel, Gestal.

Alcune persone si liberano del disagio con una soluzione di soda e acqua. Ma questa è un'arma a doppio taglio. Soda allevia davvero il dolore, neutralizzando l'acido nello stomaco. Ma allo stesso tempo diventa la ragione per il rilascio di una nuova porzione di acido, che è più aggressiva. È possibile utilizzare questo metodo in caso di emergenza, quando non c'è nient'altro a portata di mano.

Le sensazioni dolorose nelle ulcere gastriche e duodenali sono il sintomo principale della malattia. Non c'è bisogno di essere incurante di questi sintomi e portarlo via con "qualche tipo di" pillole. Loro solo per un po 'aiuteranno a sbarazzarsi di sentimenti spiacevoli.

È necessario consultare un medico per eliminare il rischio di possibili complicazioni. Dopotutto, come sai, una malattia è sempre più facile da prevenire che curare in futuro.

Sintomi e trattamento delle malattie del duodeno

Il duodeno ha preso il nome a causa della sua lunghezza, che è di circa 12 dimensioni delle dita trasversali. Dal duodeno inizia la divisione del colon. Dove si trova e quali sono le sue funzioni principali?

1 Struttura e funzioni del corpo

Il duodeno ha 4 sezioni:

  • superiore orizzontale;
  • verso il basso;
  • orizzontale inferiore;
  • verso l'alto.

La sezione orizzontale superiore dell'intestino è considerata l'iniziale ed è una continuazione del piloro dello stomaco. La sezione superiore ha una forma rotonda e quindi è anche chiamata cipolla. La sua lunghezza è di 5-6 cm La parte discendente, lunga 7-12 cm, si trova vicino alla colonna lombare. È in questa sezione che vengono rimossi i dotti dello stomaco e del pancreas. La lunghezza della sezione orizzontale inferiore è di circa 6-8 cm. Attraversa la colonna vertebrale nella direzione trasversale e passa nella divisione ascendente. La parte in aumento è lunga 4-5 cm. Si trova sul lato sinistro della colonna vertebrale.

Situato 12 ulcera duodenale entro 2-3 vertebra lombare. A seconda dell'età e del peso della persona, la posizione dell'intestino può variare.

Il duodeno svolge funzioni secretorie, motorie e di evacuazione. La funzione secretoria consiste nel mescolare il chimo con i succhi digestivi, che entrano nella sezione dell'intestino dalla cistifellea e dal pancreas. La funzione motoria è responsabile del movimento della pappa alimentare. Il principio della funzione di evacuazione è di evacuare il chimo nelle sezioni successive dell'intestino.

2 cause della patologia

L'infiammazione dell'intestino, di regola, si verifica sullo sfondo di disturbi gastrointestinali. I fattori causali includono un'infezione virale, infiammazione della mucosa dello stomaco o della cistifellea, diarrea, flusso di sangue basso all'intestino.

Spesso l'infiammazione intestinale è causata dall'infezione da Helicobacter pylori. Questo batterio si trova nello stomaco e non si manifesta. La sua presenza nel corpo porta ad un aumento della produzione di acido gastrico, che irrita ulteriormente la membrana mucosa del duodeno. Senza trattamento, i batteri possono causare ulcere intestinali.

Le malattie del duodeno possono svilupparsi sullo sfondo di gravi stress o interventi chirurgici. In alcuni casi, la causa principale può essere costituita da farmaci antinfiammatori non steroidei, fumo o consumo eccessivo di alcol.

L'infiammazione del duodeno può essere causata da intossicazione alimentare, da cibi piccanti o grassi, nonché da un oggetto estraneo. È provato che alcune patologie dell'intestino possono essere ereditarie. Fattori patogeni come il diabete mellito e la malattia del calcoli biliari sono in grado di causare lo sviluppo di ulcera duodenale.

I sintomi della malattia duodenale hanno il loro quadro clinico e possono variare tra di loro.

3 malattia da ulcera peptica

Un sintomo caratteristico di ulcera peptica è il disturbo digestivo. Il paziente appare sgabelli frequenti e sciolti. Spesso i pazienti manifestano completa intolleranza ai latticini e ai frutti. Se un paziente ha una forte perdita di peso in presenza di un aumento dell'appetito, ciò potrebbe indicare che il duodeno è infiammato.

Se le ulcere colpiscono un organo come il duodeno, i sintomi della malattia possono apparire in una caratteristica placca gialla sulla lingua. Ciò è dovuto agli spasmi dei dotti biliari, che portano alla stasi della bile. Negli stadi avanzati della malattia, compare il dolore nella parte destra e la pelle diventa gialla.

Quando si verifica un'ulcera duodenale, si verificano cambiamenti cicatriziali della sezione dello stomaco, con conseguente evacuazione del cibo. Una condizione di stomaco stagnante porta a nausea e vomito. Spesso, dopo aver vomitato, le condizioni generali del paziente migliorano temporaneamente.

Il dolore è un sintomo caratteristico di un'ulcera peptica. Può essere dolorante o acuto, a lungo termine o parossistico. Di norma, il dolore si attenua dopo un pasto, quindi vengono anche chiamati "affamati". Questo sintomo si verifica nel 70-80% dei pazienti. Il dolore si sente più spesso nella regione lombare o toracica. In alcuni casi, i pazienti con ulcera duodenale possono lamentare dolore alla clavicola.

4 Cancro intestinale e duodenite

Se al paziente è stato diagnosticato un cancro intestinale, i sintomi della malattia possono manifestarsi come ittero, febbre e prurito. Nel cancro di primo grado, compare il dolore. Si verifica a causa della spremitura delle fibre nervose da parte di un tumore o di un blocco del dotto biliare. La sindrome del dolore si sente più spesso nell'ipocondrio destro, ma in alcuni casi il dolore può diffondersi in altri organi.

Uno dei sintomi della malattia è prurito della pelle. Sembra dovuto all'alto contenuto di bilirubina nel sangue e all'irritazione dei recettori cutanei con acidi biliari. Sullo sfondo di un prurito, il paziente sviluppa agitazione e insonnia.

Non meno comune malattia del duodeno è la duodenite. Questo disturbo si manifesta sotto forma di distensione dello stomaco dopo aver mangiato, dolore opaco e costante, nausea, perdita di appetito e vomito. Nei pazienti con tale diagnosi, la palpazione della regione epigastrica è dolorosa.

5 Una corretta alimentazione

Per una qualsiasi delle malattie del duodeno 12, al paziente viene prescritto un alimento dietetico. La dieta in combinazione con un trattamento complesso elimina le riacutizzazioni e migliora significativamente le condizioni generali del paziente. Se il duodeno è infiammato, i prodotti che sono in grado di stimolare la produzione di acido gastrico sono esclusi dalla dieta. Tali prodotti includono frutta acida, brodi grassi, verdura fresca e succhi di frutta, funghi, cibi e spezie affumicati, salati, fritti e in salamoia. Il divieto anche di soda dolce e bevande alcoliche.

Il menu dovrebbe contenere grassi facilmente digeribili, come olio vegetale, panna o margarina.

È necessario limitare l'assunzione di prodotti che in qualsiasi modo irritare la mucosa. Per evitare di sovraccaricare lo stomaco e di esacerbare la malattia, non è consigliabile mangiare pasti freddi o caldi. Il cibo dovrebbe essere a temperatura ambiente.

È vietato mangiare cibi che causano irritazione meccanica. Tali prodotti includono verdure crude e frutta, fagioli, piselli, cereali integrali. Per l'infiammazione del duodeno, i medici raccomandano di eliminare senape, aceto, sale e altri condimenti dalla dieta.

I pasti dovrebbero essere frequenti. Il giorno devi mangiare circa 4-5 volte. Tra i pasti dovrebbe essere almeno 3-4 ore. Preferire i piatti cucinati in acqua bollente o al vapore.

6 eventi medici

I sintomi e il trattamento delle patologie del duodeno 12 sono determinati dal medico dopo aver effettuato l'esame appropriato. Se la diagnosi ha confermato la malattia dell'ulcera peptica, allora al paziente vengono prescritti farmaci. Per distruggere il batterio Helicobacter al paziente viene prescritto un ciclo di antibiotici. Tali farmaci comprendono Eritromicina, Claritromicina, Metronidazolo e Ampioks.

Per ridurre la produzione di acido cloridrico, i medici prescrivono Omeprazolo, De-Nol e Ranitidina.

Questi farmaci hanno un effetto battericida. Con un forte dolore, i medici prescrivono antiacidi.

Il trattamento chirurgico dell'ulcera duodenale viene eseguito raramente. Le indicazioni per la chirurgia sono complicazioni della malattia. In questo caso, durante l'operazione, il chirurgo può rimuovere l'area intaccata dell'intestino, aiuta a ridurre la secrezione e la secrezione di acido cloridrico.

Il trattamento di pazienti con una diagnosi di cancro duodenale viene effettuato con l'aiuto di un intervento chirurgico. Il tipo di operazione viene selezionato in base a dove si trova il tumore maligno ea quale stadio di sviluppo si trova la malattia. Un piccolo tumore viene rimosso per via laparoscopica, cioè attraverso minime punture nella parete addominale. Se il tumore è grande, viene rimosso con un intervento chirurgico esteso. In questo caso, il medico rimuove la sezione di uscita dello stomaco e l'omento adiacente, parte del duodeno 12, della cistifellea e della testa del pancreas.

Se un tumore maligno è stato diagnosticato in una fase avanzata, questo complica notevolmente l'operazione. In questo caso, il chirurgo rimuove non solo il tumore, ma anche i linfonodi e i tessuti adiacenti.

Oltre al trattamento chirurgico, al paziente vengono prescritte radioterapia e chemioterapia. Questo trattamento aiuta a prevenire le ricadute e prolunga la vita del paziente.

I pazienti con una diagnosi di duodenite sono prescritti farmaci e fisioterapia. Nella duodenite acuta o cronica, i medici prescrivono antidolorifici: Drotaverina, No-silos e Papaverina. Per ridurre l'acidità del succo gastrico, vengono prescritti farmaci antiacidi, come Omeprazolo o Almagel.

Se la duodenite si sviluppa sullo sfondo dell'invasione elmintica, il trattamento viene effettuato con antibiotici. Per normalizzare il lavoro dell'intestino vengono prescritti farmaci che ne aumentano la motilità. Questi farmaci includono Maalox e Domperidone.

Come trattamento ausiliario, viene eseguita la fisioterapia. Ultrasuoni, riscaldamento, bagni di paraffina e terapia magnetica sono considerati efficaci. Le procedure di fisioterapia consentono di normalizzare l'afflusso di sangue e il flusso linfatico degli organi addominali, per alleviare il dolore.

Ulcera duodenale. Cause, sintomi, diagnosi moderna e trattamento efficace

Domande frequenti

Un'ulcera duodenale è una malattia cronica con un decorso recidivante che colpisce la mucosa duodenale, sotto forma di un difetto (ulcera), con ulteriore formazione di cicatrici. Il più delle volte, l'ulcera duodenale è il risultato di un'infiammazione cronica della sua membrana mucosa (duodenite cronica). La malattia è caratterizzata da periodi alternati di esacerbazione (primavera o autunno) e periodi di remissione (sintomi diminuenti).

Anatomia e fisiologia del duodeno

Il duodeno, questa è la divisione iniziale dell'intestino tenue, che parte dal piloro dello stomaco e termina con l'afflusso nel digiuno. Il nome "ulcera duodenale", ha ricevuto in connessione con il suo lungo, dal momento che ha circa 12 larghezze del dito. La sua lunghezza è di circa 30 cm, il diametro della parte più larga (fiala) è di circa 4,7 cm Il duodeno ha una forma a ferro di cavallo che racchiude il pancreas, quindi ci sono diverse parti in esso: la parte superiore, la parte discendente, la parte orizzontale e la parte ascendente (sezione finale). ). La parte superiore forma l'ampolla del duodeno, è la sezione iniziale e parte dal piloro dello stomaco, va a destra e indietro, in relazione allo stomaco, forma una curva e passa nella sezione successiva dell'intestino. La parte discendente, situata a destra rispetto alla colonna vertebrale, scende al livello 3 della vertebra lombare, forma la successiva curva, dirigendo l'intestino a sinistra e formando una parte orizzontale dell'intestino. La parte orizzontale, dopo aver attraversato la vena cava inferiore e l'aorta addominale, fa una curva, salendo al livello 2 della vertebra lombare, questa parte è chiamata la parte ascendente del duodeno.


  • La membrana sierosa, è una membrana esterna, è una continuazione della membrana sierosa dello stomaco;
  • La membrana muscolare, è la membrana centrale, costituita da fasci muscolari situati in due direzioni, quindi è rappresentata da 2 strati: lo strato esterno è lo strato longitudinale e l'interno è circolare;
  • La membrana mucosa è uno strato interno. Nella parte superiore del duodeno, la mucosa forma pieghe longitudinali, e nelle parti orizzontali e discendenti si formano pieghe circolari. La piega longitudinale sulla parte discendente termina con un tubercolo, chiamato la papilla maggiore del duodeno (capezzolo Fater), e in cima ad essa si apre il dotto biliare comune e il dotto pancreatico. Il flusso di bile o succo pancreatico attraverso il capezzolo Vater nel duodeno, regola lo sfintere di Oddi. La stessa mucosa duodenale forma escrescenze cilindriche, che sono chiamate villi intestinali. Ogni villi, nella sua parte centrale, contiene vasi sanguigni e linfatici che sono coinvolti nella funzione di aspirazione. Alla base dei villi si aprono le ghiandole intestinali, che producono il succo duodenale (contiene gli enzimi necessari per la digestione) e gli ormoni (secretina, gastrina, colecistochinina).

Funzione duodenale

  • La funzione secretoria consiste nell'espellere il succo intestinale dalle ghiandole intestinali, che contiene enzimi (enterokinase, peptidasi alcalina e altri) e ormoni (secretina, gastrina, colecistochinina) coinvolti nella digestione;
  • La funzione motoria si ottiene attraverso la contrazione dello strato muscolare dell'intestino, a seguito del quale il chimo viene miscelato con succo digestivo (succo intestinale, bile, succo pancreatico), contiene tutto il necessario per la digestione finale di grassi e carboidrati dal cibo;
  • Funzione di evacuazione, è quello di evacuare (promuovere) contenuti intestinali nelle seguenti sezioni dell'intestino.

Cause dell'ulcera duodenale

Lo sviluppo di un'ulcera (difetto) della membrana mucosa del duodeno si verifica con 2 meccanismi principali:

  • azione aggressiva dell'acido cloridrico sulla membrana mucosa, a causa di un'elevata acidità. L'ingresso di contenuti gastrici acidi nel duodeno porta all'infiammazione di parti della sua membrana mucosa e alla formazione di un difetto sotto forma di ulcera;
  • fattore infettivo (Helicobacter Pylori), un batterio con affinità per l'epitelio dell'apparato digerente (stomaco, duodeno). Le infezioni di Helicobacter Pylori che entrano nel tubo digerente possono rimanere per molti anni, essendo fissate dal flagello alla parete della membrana mucosa, senza causare alcuna manifestazione clinica. Come avviene nella riproduzione, il batterio secerne sostanze nocive che portano alla morte delle cellule della mucosa duodenale, con conseguente sviluppo del difetto. Inoltre, l'Helicobacter Pylori aumenta l'acidità espellendo l'ammoniaca.

Fattori di rischio per l'ulcera duodenale

  1. Fattori che portano ad una aumentata acidità dei contenuti gastrici:
  • il fumo;
  • alcol;
  • Abuso di caffè forte;
  • Dieta interrotta con lunghe pause tra un pasto e l'altro;
  • Abuso di cibi che aumentano l'acidità (cibi piccanti, carni affumicate, salinità, sottaceti e altri);
  • La presenza di stato pre-ulcera (gastrite cronica);
  • Sovraccarico neuro-emotivo;
  • Predisposizione genetica all'aumentata secrezione di succo gastrico.
  1. Fattori che hanno un effetto distruttivo sulle cellule della mucosa duodenale, non dipendenti dall'acidità:
  • Il batterio Helicobacter pylori, che viene trasmesso attraverso la saliva di una persona infetta;
  • Uso frequente di alcuni gruppi di farmaci: farmaci antinfiammatori non steroidei (Aspirina, Ibuprofene e altri), glucocorticoidi (Prednisolone) e altri.

Sintomi dell'ulcera duodenale

I sintomi dell'ulcera peptica si manifestano più spesso nel periodo di esacerbazione (più spesso in primavera o in autunno).

  • Dolore lancinante, taglio della natura, nella parte superiore dell'addome, dà nel giusto ipocondrio, nella parte posteriore. Lo sviluppo del dolore associato all'uso del cibo, il più delle volte appare 1.5-2 ore dopo aver mangiato. L'aspetto del dolore è associato all'azione irritante del contenuto gastrico acido sulla mucosa duodenale danneggiata. È anche il caratteristico dolore notturno, che si manifesta in seguito all'aumentata secrezione di acido cloridrico, dopo cena. Alcuni pazienti possono avvertire i dolori della fame che si sviluppano a causa del digiuno prolungato, diminuiscono in pochi minuti dopo aver mangiato. Per alleviare il dolore, è necessario prendere antiacidi (Almagel, Maalox, Reni);
  • Disturbi dispeptici nell'ulcera duodenale, sono meno comuni, rispetto a un'ulcera allo stomaco. Questi includono: nausea, vomito, gonfiore, bruciore di stomaco, eruttazione e stitichezza, si sviluppano a causa di acidità e digestione compromessa;
  • Mancanza di appetito, a causa di forti dolori e sindrome dispeptica, con il risultato che i pazienti iniziano a perdere peso e perdere peso.

In alcuni pazienti, l'ulcera duodenale, può manifestarsi solo sotto forma di disturbi dispeptici, il dolore è assente.

Complicazioni dell'ulcera duodenale

Tutte le complicanze dell'ulcera duodenale sono gravi e pericolose per la vita del paziente, portano allo sviluppo di un addome acuto e richiedono quindi un intervento chirurgico urgente:

  • Perforazione dell'ulcera, attraverso tutte le pareti intestinali e comunicazione della superficie ulcerosa con la cavità addominale. Questa complicazione è accompagnata dallo sviluppo della peritonite, la cui manifestazione principale è il dolore acuto del pugnale nella cavità addominale;
  • Sanguinamento da un'ulcera, si sviluppa a causa della corrosività della parete del vaso duodenale a livello della superficie dell'ulcera. La principale manifestazione di questa complicanza è, melena (sangue nelle feci);
  • La penetrazione di un'ulcera, la penetrazione di un'ulcera attraverso la parete del duodeno nel pancreas, è accompagnata da pancreatite affilata;
  • La stenosi duodenale si sviluppa a seguito della formazione di una cicatrice di grandi dimensioni che impedisce l'ulteriore avanzamento del chimo nell'intestino. Una delle principali manifestazioni è il vomito con la bocca piena;
  • Periduodenite, si sviluppa come risultato del raggiungimento della zona di infiammazione attorno all'ulcera, la membrana sierosa duodenale;
  • Le ulcere da malignità sono rare, la malignità si verifica nelle cellule della membrana mucosa nella superficie dell'ulcera, con conseguente sviluppo di un tumore maligno.

Diagnosi di ulcera duodenale

Diagnosi dell'ulcera duodenale, prodotta da una raccolta accurata della storia (natura del dolore, localizzazione, gastrite cronica o duodenite nella storia, predisposizione ereditaria, manifestazione della malattia associata alla stagionalità).


  1. Rilevazione di anticorpi contro l'HelicobacterPylori nel sangue del paziente;
  2. La PH - metria (determinazione dell'acidità del succo gastrico), determina una delle principali cause dello sviluppo delle ulcere, che è il rilascio potenziato dell'acido cloridrico;
  3. Esame a raggi X del duodeno, rivela le seguenti caratteristiche:
  • sintomo di nicchia - manifestato come ritardo di un mezzo di contrasto nell'area di un difetto nella mucosa duodenale;
  • il sintomo dell'indice, caratterizzato dalla contrazione della membrana mucosa del duodeno sul lato opposto, in relazione all'ulcera;
  • albero ulcerativo - caratteristica della zona di infiammazione attorno all'ulcera;
  • deformità cicatriziale-ulcerativa della parete duodenale, caratterizzata dalla direzione delle pieghe del muco attorno all'ulcera, sotto forma di una stella;
  • evacuazione accelerata e ritardata dell'agente di contrasto dal duodeno;
  • Rileva la presenza di possibili complicanze (perforazione dell'ulcera, penetrazione, stenosi duodenale).
  1. Esame endoscopico (fibrogastroduodenoscopia), questo metodo consiste nello studio della mucosa duodenale, utilizzando una fibrogastroduodenoscopia. Con l'aiuto di questo metodo di ricerca, è possibile determinare la localizzazione dell'ulcera, le sue dimensioni esatte, le possibili complicanze (incluso il sanguinamento dall'ulcera).
  2. Esame microscopico del campione bioptico della mucosa duodenale prelevato con fibrogastroduodenoscopia, presenza di Helicobacter Pylori.

Trattamento dell'ulcera duodenale

Al primo sospetto di ulcera duodenale, è necessario cercare un aiuto medico, per la ricerca e il trattamento necessario, per prevenire possibili complicazioni pericolose e in rapido sviluppo che sono molto più difficili da curare. Per il trattamento delle ulcere duodenali sono stati sviluppati speciali regimi di trattamento a 3 o 4 componenti che prevengono la progressione della malattia. Il medico curante di ciascun paziente seleziona il regime di trattamento individualmente, in base alla causa della malattia e ai risultati dello studio. I farmaci per il trattamento possono essere assunti sotto forma di pillola e sotto forma di iniezioni. Di solito, il trattamento continua per 14 giorni.

Trattamento farmacologico dell'ulcera duodenale

Gruppi di farmaci usati per il trattamento delle ulcere duodenali:

  1. Gli antibiotici sono usati per sradicare (uccidere) l'infezione da Helicobacter pylori:
  • Macrolidi (eritromicina, claritromicina). Le targhe di claritromicina sono applicate su 500 mg, di mattina e di sera, dopo cibo;
  • Penicilline: Ampioks viene somministrato 500 mg 4 volte al giorno, dopo i pasti;
  • Nitroimidazoli: metronidazolo, viene prescritto 500 mg 3 volte al giorno, dopo i pasti.
  1. Per eliminare il dolore riducendo la secrezione di acido cloridrico vengono utilizzati:
  • I preparati di bismuto (De-Nol) possiedono sia un meccanismo astringente per la mucosa gastrica che un'azione battericida contro l'Helicobacter Pylori. De-nol, prescritto 120 mg 4 volte al giorno, 30 minuti prima dei pasti.
  • Inibitori della pompa protonica: Omeprazolo, somministrato 20 mg 2 volte al giorno, prima dei pasti;
  • H inibitori2 - recettori: ranitidina, nominata da 150 mg 2 volte al giorno, prima dei pasti.
  1. Farmaci che eliminano il dolore formando un film protettivo sulla mucosa duodenale:
  • Antiacidi, (Almagel, Algel A, Almagel Neo, Maalox). Almagel ha deciso di bere 1 cucchiaio per 30 minuti prima di mangiare.

Trattamento chirurgico dell'ulcera duodenale

Raramente o con complicanze ulcerative. Consiste nel rimuovere la parte intaccata dell'intestino o attraversando i rami nervosi del nervo vago, riducendo così la secrezione gastrica e riducendo il livello di acido cloridrico.

Dieta per ulcera duodenale

Tutti i pazienti con ulcera peptica, devono rispettare la dieta, seguire una dieta, se possibile escludere lo stress nervoso, rinunciare alle bevande alcoliche e fumare. Il cibo per i pazienti con ulcera peptica deve essere finemente tritato (non grossolano), caldo (non caldo e non freddo), non salato, non untuoso e non piccante. Il paziente deve mangiare circa 5 volte al giorno, in piccole porzioni, l'apporto calorico giornaliero totale dovrebbe essere di circa 2000 kcal. Il cibo dovrebbe essere bollito o cotto a vapore. È bene prendere acqua bicarbonato e tè rilassanti come bevanda, tra cui: Borjomi, Essentuki n. 4, tè a base di menta o melissa e altri.


  • Latticini (latte, ricotta non grassa, non panna acida, kefir);
  • Pesci varietà o piatti a basso contenuto di grassi (lucioperca, persico e altri);
  • Carni non grasse (coniglio, pollo, vitello);
  • Vari tipi di cereali (grano saraceno, farina d'avena, riso e altri);
  • Cracker e pane secco;
  • Ortaggi e frutta, freschi o bolliti (barbabietole rosse, patate, carote, zucchine);
  • Piatti preparati con oli vegetali (oliva, olivello spinoso e altri);
  • Minestre di verdure leggere;

In caso di ulcera peptica è vietato utilizzare:

  • Cibo fritto;
  • Cibo salato;
  • Piatti speziati;
  • Frutta che aumenta l'acidità nello stomaco (agrumi, pomodori e altri);
  • Carne affumicata;
  • Vari alimenti in scatola;
  • Carni grasse e pesce (maiale);
  • Fermentazione (crauti, pomodori, cetrioli);
  • Pane di segale e prodotti da forno dalla pasticceria.

Prevenzione dell'ulcera duodenale

La prevenzione dell'ulcera duodenale ha 2 obiettivi: prevenzione dell'aumento del rilascio di acido cloridrico e prevenzione dell'infezione da Helicobacter pylori. Al fine di prevenire l'aumento di acido cloridrico, è necessario rinunciare alle bevande alcoliche e al fumo, per escludere un sovraccarico neurologico, mangiare al momento, escludere dalla dieta, cibo che aumenta l'acidità (piccante, salato, fritto). Al fine di prevenire l'infezione da infezione da Helicobacter pylori, è necessario utilizzare piatti puliti (non bere da una tazza dopo qualcuno, non usare il cucchiaio o la forchetta di qualcun altro, anche con la tua famiglia), poiché questa infezione viene trasmessa attraverso la saliva di una persona infetta. In presenza di gastrite cronica e / o duodenite, il loro tempestivo trattamento medico e terapia dietetica.

Che cos'è un'ulcera duodenale perforata, segni e sintomi?

L'ulcera duodenale è chiamata danno da erosione alla mucosa della sezione iniziale dell'intestino tenue. Il duodeno (lat. - Duodenum) è il primo e più vicino allo stomaco, un piccolo intestino a ferro di cavallo che circonda il pancreas. Questa parte del tratto gastrointestinale svolge un ruolo molto importante nel processo di digestione, poiché il cibo parzialmente digerito entra qui immediatamente dopo essere passato attraverso lo stomaco, ed è qui che i dotti che escono dalla cistifellea e dal pancreas si aprono. Un così grande accumulo di vari segreti necessari per il processo di digestione e assimilazione del cibo, contribuisce al fatto che in quest'area spesso si formano ulcere.

Tra i sintomi dell'ulcera duodenale, la principale, senza dubbio, è la sindrome del dolore, la cui natura, posizione e frequenza possono essere un cardine nella diagnosi di questa malattia. Con questa malattia, il dolore è localizzato nella regione epigastrica, cioè sopra l'ombelico. È acuto e appare, di regola, in 1,5-3 ore dopo l'ultimo pasto, quando il cibo passa dallo stomaco al duodeno. Una caratteristica distintiva di questa malattia è anche il "dolore affamato", cioè il dolore che si manifesta durante una lunga interruzione della dieta, e si placano immediatamente dopo un pasto.

Un'ulcera perforata (o perforativa) viene chiamata se la sua profondità aumenta tanto che in un certo momento passa attraverso l'intero spessore della parete del duodeno, formando un difetto passante, attraverso il quale il contenuto del tubo digerente entra nella cavità addominale, provocando il verificarsi di gravi complicanze. La perforazione dell'ulcera è considerata uno dei difetti più pericolosi derivanti da un'ulcera peptica.

La perforazione dell'ulcera è caratterizzata da un forte deterioramento dello stato di salute del paziente ed è accompagnata da dolore acuto insopportabile, vomito e contrazione addominale forte a causa della contrazione muscolare, accelerazione del battito cardiaco e respirazione superficiale. Quando si verifica una peritonite, che è provocata dal contenuto del tratto gastrointestinale che penetra nella cavità addominale, possono comparire segni di intossicazione acuta del corpo, come confusione, temperatura, sudore freddo, brividi, bassa pressione sanguigna. Questa condizione è considerata pericolosa per la vita e richiede cure mediche immediate.

Quali tipi di trattamento per l'ulcera duodenale esiste?

Ci sono 4 tipi di trattamento per le ulcere duodenali - non farmacologiche, con l'aiuto di farmaci, endoscopici e chirurgici.

Il trattamento non farmacologico include la terapia dietetica, così come l'eliminazione di tutti i fattori che indeboliscono le difese del corpo e provocano la comparsa di un'ulcera. Tali fattori sono il fumo, il consumo di alcol, l'uso improprio e irragionevole di farmaci anti-infiammatori non steroidei o altri farmaci, lo stress costante e il sovraccarico, nonché uno stile di vita e un'alimentazione scorretti. Senza l'eliminazione di questi fattori, così come senza una dieta ben scelta, nessun altro tipo di trattamento darà i risultati desiderati. È una dieta e uno stile di vita sano che sono fattori chiave nel processo di guarigione di una determinata malattia.

Il trattamento endoscopico consiste in un effetto locale sull'ulcera attraverso un endoscopio. Questo metodo di trattamento è locale e viene effettuato sullo sfondo di una terapia farmacologica e non farmacologica complessa. Durante il trattamento endoscopico, le particelle di tessuto morto vengono rimosse dall'ulcera, vengono iniettati antibiotici e vengono utilizzati preparati che possono accelerare il processo di guarigione e ripristinare la vitalità dei tessuti. Nel caso in cui un paziente lamenta un dolore grave, durante il trattamento endoscopico, viene eseguito un blocco delle terminazioni nervose, che aiuta ad alleviare le condizioni del paziente.

Il trattamento chirurgico è indicato nel caso in cui altri tipi di terapia abbiano fallito, così come in presenza di complicazioni gravi, come perforazione dell'ulcera o sanguinamento grave. Questo metodo di trattamento è considerato radicale e consiste nella rimozione della parte interessata del tubo digerente insieme a una porzione dei tessuti che producono acido cloridrico, oltre che nell'eliminare le complicazioni che accompagnano l'ulcera peptica.

I farmaci per l'ulcera peptica sono prescritti da un medico e soddisfano i principi di sicurezza, tollerabilità, efficacia del trattamento, nonché la semplicità dei regimi e il costo accettabile del trattamento. In caso di ulcera duodenale, si raccomanda una combinazione di terapia farmacologica, cioè il regime di trattamento comprende diversi farmaci contemporaneamente, la cui combinazione dà il risultato più positivo.

Il trattamento più comune per la malattia dell'ulcera peptica è tripla terapia o una combinazione di tre farmaci:

Numero di droga 1

Numero di droga 2

Numero di droga 3

Nome del gruppo farmacologico

Inibitori della pompa protonica (PPI)

Breve descrizione

Questo gruppo appartiene ai farmaci antisecretori, poiché la sua funzione principale è quella di ridurre la produzione di acido cloridrico, che è uno dei fattori più potenti dell'aggressore che causa la formazione di ulcere. Questo gruppo è il più comunemente usato nel trattamento di malattie del tubo digerente.

Questo gruppo di farmaci si riferisce agli antibiotici, lo spettro di azione di cui include prevalentemente microrganismi gram-positivi, nonché alcuni parassiti intracellulari. Questi farmaci sono ben tollerati e meno tossici.

Le penicilline sono un gruppo di antibiotici con uno spettro d'azione abbastanza ampio. Tuttavia, a causa del fatto che questo gruppo di farmaci spesso provoca reazioni allergiche, e anche a causa della resistenza frequente dei batteri ai farmaci di questo gruppo, Amoxicillina viene spesso sostituita dal Metronidazolo nella tripla terapia delle ulcere.

Se l'amoxicillina è controindicata, il terzo farmaco in questo regime di trattamento è il metronidazolo.

È uno dei farmaci antimicrobici più importanti che colpiscono prevalentemente i batteri anaerobici.

Rappresentanti del gruppo adatto per il trattamento delle ulcere

Omeprazolo, Pantoprazolo, Lansoprazolo, Esomeprazolo, ecc.

Metodo di applicazione

La tripla terapia comporta l'assunzione di uno dei farmaci del gruppo IPP. I rappresentanti di questo gruppo sono presi 2 volte al giorno, il dosaggio dipende dal farmaco: Omeprazolo - 20 mg, Pantoprazolo ed Esomeprazolo - 40 mg, Lansoprazolo - 30 mg. La durata dell'ammissione è, in media, 7-14 giorni.

Questo farmaco viene assunto 2 volte al giorno, 500 mg. La durata dell'ammissione è 7-14 giorni.

Questo farmaco viene assunto 2 volte al giorno, ad un dosaggio di 1000 mg. Il corso del trattamento è di 7-14 giorni.

Questo farmaco deve essere assunto 2 volte al giorno, 500 mg. La durata del trattamento è di 7-14 giorni.

Secondo gli studi, la tripla terapia dimostra efficacia nel 70% dei casi. La presenza di antimicrobici e antibiotici in questo regime di trattamento è dovuta al fatto che l'insorgenza di ulcera peptica è spesso causata dalla presenza di infezione da Helicobacter pylori nel tratto gastrointestinale, che è uno dei fattori che provocano la formazione di ulcere. Se il paziente ha un'infezione resistente agli antibiotici, il regime di trattamento triplo è diviso in 2 fasi e viene chiamato terapia "sequenziale" o "sequenziale". Tale divisione in fasi aumenta in qualche modo l'efficacia della tripla terapia. La sua essenza sta nel prendere gli stessi farmaci che sono inclusi nella terapia tripla, ma non simultaneamente, ma in 2 fasi:

  • Il primo stadio - per 5-7 giorni, è necessario assumere la dose raccomandata di uno dei farmaci IPP (ad esempio, Omeprazolo) 2 volte al giorno, così come l'antibiotico Amoxicillina, alla dose di 2000 mg al giorno, suddivisa in 2-4 dosi;
  • Il secondo stadio: per 5-7 giorni uno dei preparati IPP viene assunto nello stesso dosaggio, 2 volte al giorno, insieme a Claritromicina, 500 mg 2 volte al giorno e con Metronidazolo, 500 mg 2-3 volte al giorno.

Nel caso in cui la tripla terapia non porti il ​​risultato desiderato, così come in presenza di elevata resistenza dei microrganismi ai farmaci a tripla terapia, esiste uno schema alternativo chiamato "quadroterapia". Questo regime di trattamento è considerato la tattica più efficace del trattamento farmacologico dell'ulcera duodenale.

preparazione

Azione farmacologica

Metodo di applicazione

IPP

Produzione ridotta di acido cloridrico nello stomaco

2 volte al giorno, 20-40 mg

De-Nol (dicitrato di tri-potassio di bismuto)

Azione antibatterica, effetto anti-infiammatorio, aumentando la stabilità della membrana mucosa all'azione dell'acido cloridrico, accelerando il processo di guarigione dell'ulcera

240 mg 2 volte al giorno

tetraciclina

Farmaco antibatterico con un ampio spettro d'azione

500 mg 4 volte al giorno

metronidazolo

3 volte al giorno, 500 mg

La durata totale del farmaco per la quadroterapia è di 10 giorni.

Qual è la dieta durante l'esacerbazione dell'ulcera duodenale?

Una dieta rigorosa in presenza di ulcera duodenale è un prerequisito per la terapia e la chiave per un rapido recupero. Nel trattamento di questa malattia, la dieta Pevsner "anti-ulcera", nota anche come dieta n. 1, è diventata molto diffusa. Questa dieta include diverse sottospecie, ciascuna delle quali è assegnata a un certo stadio della malattia e, a seconda del decorso della malattia, una sottospecie della dieta si trasforma in un'altra. Durante l'esacerbazione dell'ulcera peptica, la dieta dovrebbe essere più benigna e leggera, mentre la fase di remissione non richiede un'ulteriore elaborazione meccanica dei prodotti. Pertanto, la variante della dieta prescritta durante i periodi acuti della malattia è stata chiamata la dieta n. 1A o la dieta "salva" e l'opzione nutrizionale per la fase di remissione o durante la fase di recupero è stata chiamata la dieta n. 1 o la dieta "spazzata". La fase di transizione da una sottospecie della dieta ad un'altra si chiama Diet # 1B.

Nella preparazione di queste diete, sono stati presi in considerazione i bisogni del corpo per i nutrienti, il rispetto di un certo ritmo di assunzione di cibo, nonché la necessità di risparmiare meccanicamente, termicamente e chimicamente la membrana mucosa dello stomaco e del duodeno. Lo schazheniye meccanico consiste sia in un'accurata lavorazione culinaria del cibo, sia nella combinazione equilibrata di prodotti e piatti. Schazhenie termico significa controllare la temperatura di assunzione di cibo, che non deve essere inferiore a 15 ° C o superiore a 55 ° C, poiché il cibo molto caldo o molto freddo ha un effetto irritante sulla membrana mucosa del tubo digerente e riduce la sua resistenza ai fattori aggressivi. Il più importante è il principio del risparmio chimico, che include un'attenta lavorazione e una combinazione di prodotti che non causano un'eccessiva formazione di succo gastrico e che passano rapidamente attraverso il tubo digerente.

Il rispetto della dieta terapeutica numero 1 comporta il consumo in piccole porzioni, 4-5 volte al giorno. I pasti sono distribuiti uniformemente durante il giorno e il volume delle porzioni dovrebbe aumentare dal primo pasto a cena e diminuire dal pranzo all'ultimo pasto. Non è consigliabile mangiare porzioni troppo grandi alla volta e non si dovrebbe mettere l'ultimo pasto prima di andare a dormire. Anche il fluido consumato durante il giorno ha un ruolo importante. Dovrebbe essere caldo a temperatura, ricco di sali minerali che riducono l'acidità del succo gastrico (ad esempio, carbonati), e il suo volume dovrebbe essere di almeno 1,5 litri al giorno.

Quali prodotti preferire con l'ulcera duodenale?

Per molto tempo, si è creduto che lo stress e la dieta malsana causassero un'ulcera. Tuttavia, è già stato dimostrato in modo affidabile che la maggior parte delle ulcere sono causate da un'infezione batterica di H.pylori. Da ciò ne consegue che non ci sono prodotti che potrebbero causare un'ulcera, il cibo crea solo un ambiente favorevole o sfavorevole per la riproduzione dei batteri. Una corretta alimentazione mira a ridurre l'acidità dello stomaco, contribuendo così a ridurre i sintomi della malattia e accelera il processo di guarigione dell'ulcera.

L'approccio moderno a una dieta per l'ulcera duodenale è che non esiste una dieta rigorosa, tutto è molto individuale. Tuttavia, alcuni principi dovrebbero essere osservati, vale a dire non usare prodotti che aumentano l'acidità dello stomaco e prodotti che causano disagio.

  • L'alcol dovrebbe essere evitato
  • Limitare il consumo di bevande contenenti caffeina, come caffè, tè, cacao, cola.
  • Non consumare grandi quantità di latte, poiché ciò porta ad un aumento dell'acidità dello stomaco. Non più di 1-2 tazze di latte al giorno.
  • L'uso di spezie e spezie non influisce sul processo di guarigione dell'ulcera. Tuttavia, il loro uso può causare bruciore di stomaco e altri disturbi. È necessario escludere l'uso di un gran numero di spezie come pepe nero, peperoncino, peperoncino, cipolla, aglio, se provocano sensazioni spiacevoli.
  • Alcune persone sono aiutate da pasti frequenti in piccole porzioni.
  • La cosa più importante da ricordare è che solo tu puoi giudicare ciò che stai portando e ciò che non lo è. Ascolta il tuo corpo e attaccati alla media aurea.

Offriamo i prodotti più adatti a questa malattia, ma ricorda che la scelta è sempre tua.

Zuppe e pappe può essere la base per la tua dieta se segui una dieta antiulcera. Il porridge dovrebbe essere grattugiato e zuppa, la preferenza dovrebbe essere data a riso, grano saraceno e semolino. Sono preparati sulla base del latte o con l'aggiunta di crema. In questa dieta sono ammessi anche vermicelli crudi sul latte. Le zuppe in questa dieta, così come i cereali, si consiglia di essere preparati aggiungendo latte, panna o burro. Così diventano più viscosi o "mucosi", rappresentando uno dei piatti più benigni per il tratto digestivo. Le zuppe non dovrebbero essere cotte in brodo di carne o di pesce, ma nel corso della transizione dalla dieta n. 1 alla dieta n. 1B si possono aggiungere delle verdure pulite o tagliate a pezzetti. La base delle minestre in questa dieta consiste solitamente di riso o farina d'avena, oltre a piccoli vermicelli o tagliatelle tritate.