logo

Area epigastrica: dov'è e un sintomo di quali malattie sono dolori in quest'area

La regione epigastrica fa parte dell'addome nella regione superiore e centrale immediatamente sotto le costole. Ha la forma di un triangolo isoscele con una base che corre lungo i bordi inferiori e la parte superiore sotto il processo xifoideo. Un altro nome per quest'area è l'epigastrico, o epigastrico. Il dolore di natura diversa, che si verifica in varie patologie degli organi interni, si trova proprio nell'epigastrio.

corpi

Nell'area dell'ipocondrio destro ci sono il fegato, la cistifellea, il rene destro, le sezioni iniziali dell'intestino tenue.

Nella regione subcostale sinistra ci sono la milza, alcune parti dell'intestino crasso, il rene sinistro, il pancreas.

La regione epigastrica, dove si trova lo stomaco, così come il fegato, il duodeno, la milza, il pancreas, le ghiandole surrenali, si trova al centro.

Caratteristico del dolore

Il dolore a destra sotto le costole può provocare dolore o bruciore e può diffondersi sul petto e sulla schiena. Tale dolore può anche essere un segno di malattie di vari organi e una manifestazione della patologia del processo digestivo: calcoli biliari, ulcera peptica ed ernia. Spesso i dolori possono manifestarsi dopo aver mangiato e possono diventare cronici.

Il dolore epigastrico è un sintomo molto comune. Se si verifica bruciore di stomaco, si tratta di una malattia da reflusso gastroesofageo.

Il dolore epigastrico può verificarsi durante la gravidanza. Ciò è causato da cambiamenti ormonali che rallentano il processo digestivo e dovuti a cause meccaniche: l'addome diventa più grande, la pressione nella cavità addominale aumenta e diventa la causa del disagio. Con l'aumento della pressione, il dolore nella regione epigastrica è un sintomo allarmante della pre-eclampsia.

Le persone sperimentano diversi livelli di dolore: da lievi a gravi. Il dolore non intenso si presenta spesso dopo aver mangiato e passa rapidamente. Il dolore severo nella regione epigastrica, che dà ancora nel torace, nel collo, può essere così forte da interferire con il sonno.

Altri sintomi in cui la regione epigastrica dell'addome è tesa o dolorosa: eruttazione, distensione addominale, crampi e dolori della fame. A volte si verificano nausea, vomito, improvvisa perdita di peso e scarso appetito.

È una malattia grave?

Il dolore epigastrico non è sempre una manifestazione di una malattia grave. Tuttavia, è necessario consultare immediatamente un medico se si verificano sintomi quali:

  • difficoltà a respirare
  • dolore nel cuore,
  • gonfiore,
  • sangue nelle feci insieme al vomito
  • febbre superiore a 38,
  • il dolore addominale aumenta e / o si muove verso il basso obdast destro.

Ci sono molte ragioni che possono causare dolore epigastrico. Diverticolite, intolleranza al lattosio e GERD possono causare questo sintomo. Un'altra possibile causa di disagio sono le malattie infiammatorie e persino il cancro, che influisce sul funzionamento dello stomaco e di altri organi digestivi. In rari casi, le malattie cardiache portano anche al dolore nella regione epigastrica. L'eccesso di cibo, il consumo di cibi piccanti e grassi e l'alcol sono fattori noti che fanno sì che la regione epigastrica diventi dolorosa sia a riposo sia nello studio. L'uso troppo frequente di caffè porta a indigestioni. Questa bevanda interferisce anche con l'attività del metabolismo del GABA, che è molto importante in termini di calmare il tratto gastrointestinale (GIT).

Alcune altre malattie per le quali si verifica il dolore:

  • La gastrite è una condizione in cui la mucosa dello stomaco diventa infiammata e sensibile.
  • L'ulcera peptica è una ferita aperta o un'ulcera nella mucosa gastrica e nell'intestino tenue.
  • Dispepsia o indigestione.


Ci sono altre malattie in cui la regione epigastrica diventa dolorosa. Questo è:

  • infiammazione dell'esofago, noto anche come esofagite;
  • ernia iatale;
  • pancreatite;
  • diverticolite;
  • cancro allo stomaco;
  • processi oncologici nel pancreas;
  • l'epatite;
  • tosse cronica;
  • allungando i muscoli addominali;
  • aneurisma dell'aorta addominale;
  • effetto collaterale del farmaco.

In alcune forme di uretrite e altre malattie infiammatorie degli organi pelvici, a volte c'è dolore nella regione epigastrica, che di solito è accompagnata da febbre e nausea.

Cause gravi e pericolose per la vita

Infarto del miocardio e angina sono quelle malattie che possono anche provocare dolore nella regione epigastrica. In questo caso, c'è un effetto del dolore riflesso, che può iniziare non solo nella regione del cuore, ma anche nella pleura o nei nervi spinali in varie malattie.

Alcune caratteristiche della sindrome del dolore

Nella sindrome dell'intestino irritabile, il dolore dura parecchio tempo ed è associato con la distensione addominale e un cambiamento nella frequenza o nella consistenza delle feci. L'esame, di regola, passa senza disagio o può causare dolore lieve o stiramento.

L'ulcera peptica è caratterizzata da dolori acuti o cronici o da bruciore, specialmente quando non si seguono le raccomandazioni dietetiche. Di solito il dolore si intensifica durante la notte.

La pancreatite è accompagnata da dolore acuto che si irradia alla schiena. Questo di solito è accompagnato da vomito. Quando si protendono in avanti, la sindrome del dolore diminuisce. I sintomi di questa malattia sono diversi, ma includono ittero, tachicardia, muscoli rigidi, dolorabilità e decolorazione della pelle attorno all'ombelico o alle superfici laterali dell'addome.

La peritonite è un dolore acuto con segni di shock e tensione. Questo può essere aggravato dalla tosse. L'addome può essere piantato.

L'ostruzione gastrointestinale è accompagnata da dolore colico acuto. Il vomito porta sollievo. Accompagnato dallo stretching e dall'ascolto del rumore intestinale.

Nelle malattie della colecisti viene diagnosticato un dolore acuto e costante con vomito, febbre, dolorabilità e rigidità locali. In alcuni casi è possibile palpare la cistifellea.

La rottura dell'aneurisma aortico è un dolore acuto che si irradia alla schiena o all'inguine. Il paziente può avere un collasso cardiovascolare. In questo caso, la morte si verifica nei primi minuti o nelle prime ore.

Il cancro dello stomaco è più spesso diagnosticato in pazienti di sesso maschile che hanno più di 55 anni e che fumano. Nei casi avanzati possono verificarsi perdita di peso, vomito, epatomegalia e disfagia.

Anche il dolore nella regione epigastrica può essere di origine psicosomatica.

Test diagnostici

Al fine di diagnosticare le cause sottostanti, vengono condotti vari studi. L'uso della tecnologia moderna svolge un ruolo importante nel raggiungimento di risultati eccellenti nel rilevamento dell'area interessata del corpo. I seguenti sono i metodi più comuni:

  • La velocità di eritrosedimentazione (ESR) è uno studio economico e semplice che viene utilizzato per rilevare il processo infiammatorio nel corpo.
  • Un test delle urine viene eseguito per rilevare infezioni del tratto urinario e altre malattie associate.
  • L'analisi biochimica del sangue viene eseguita per determinare la funzione del fegato e il contenuto degli enzimi pancreatici.
  • L'endoscopia viene solitamente eseguita per valutare problemi legati allo stomaco e all'esofago. Questo test fornisce anche la capacità di eseguire una biopsia che rileva disturbi come infiammazione, ulcere e tumori.
  • Una radiografia addominale e una scansione ad ultrasuoni vengono eseguite per controllare gli organi addominali (stomaco, reni, intestino, vescica, fegato e pancreas) per rilevare ostruzioni o altre patologie.
  • La risonanza magnetica e la TC sono molto utili per scoprire le cause profonde del dolore.
  • L'ECG viene eseguito nei casi in cui il dolore epigastrico non è associato a malattie gastrointestinali. Questo test aiuta nella diagnosi di attacchi di cuore.

Come prevenire il dolore epigastrico

La maggior parte degli episodi di dolore si verificano immediatamente dopo aver mangiato cibo. La prevenzione include le seguenti attività:

  • Evitare l'eccesso di cibo.
  • Mangia regolarmente
  • Mangi i piccoli pasti durante il giorno.
  • Masticare bene il cibo.
  • Evita le bevande alcoliche, specialmente quando mangi.
  • Non mangiare cibi che causano irritazione e persino mal di stomaco.
  • Non andare a letto subito dopo un pasto, perché influenzerà la digestione del cibo. Può anche causare l'aumento dell'acido gastrico nell'esofago, causando il bruciore di stomaco.
  • Limitare il caffè e le bevande gassate.

Dolore epigastrico: cause, sintomi e trattamento

Dolore allo stomaco, ad es. nella regione epigastrica (o epigastrica), situata sotto il processo xifoideo e la corrispondente proiezione dello stomaco sulla parete anteriore del peritoneo, sono un sintomo di una grande varietà di malattie e condizioni, tra cui malattie dello stomaco, cuore, polmone, fegato, pleura, milza, 12 duodenale intestini, dotti biliari, pancreas; possono anche essere uno dei segni dei disordini vegetativo-vascolari e delle malattie neurologiche.

I segni del dolore sono:

  • Il suo personaggio;
  • Grado di intensità;
  • La localizzazione;
  • Causa di accadimento;
  • Irradiazione del dolore (il grado della sua prevalenza dalla fonte dell'occorrenza);
  • la durata;
  • Frequenza del verificarsi;
  • Relazione con fattori aggiuntivi (ad esempio assunzione di cibo o defecazione, cambiamento della posizione del corpo, attività fisica, ecc.);
  • l'effetto su di lei di varie droghe;
  • L'effetto emotivo che provoca (dolore doloroso, tagliente, lancinante, pressante, pulsante, bruciante, penetrante, ecc.).

L'intensità del dolore può variare da lieve dolore allo sviluppo di uno stato doloroso di shock (ad esempio, durante la perforazione di un'ulcera). Tuttavia, l'intensità del dolore non può essere un criterio per valutare la natura della malattia, poiché questo fattore è puramente individuale ed è determinato dalla percezione personale del dolore (soglia del dolore).

La natura del dolore può indicare non solo una malattia specifica, ma consente anche di identificare possibili complicazioni. Ad esempio, le persone che soffrono di gastrite in forma cronica e con una ridotta funzione segreta, nella maggior parte dei casi, lamentano una sensazione di pesantezza e distensione nella regione epigastrica. La sensazione di scoppiare è anche uno dei segni caratteristici della stenosi pilorica. Nei casi in cui colecistite, pancreatite o colite si uniscono alla malattia, può verificarsi intenso dolore. Se la funzione segreta nella gastrite cronica rimane entro il range normale, il dolore risultante è solitamente noioso e noioso. In caso di ulcera allo stomaco, possono verificarsi dolori acuti e dolorosi. L'ulcera di 12 ulcera duodenale e duodenite cronica in fase acuta sono accompagnate da dolore da taglio, da crampi, da accoltellamento e da succhiare. Il dolore estremamente intenso, il cui risultato può anche essere uno shock doloroso, si verifica durante la perforazione delle ulcere.

In alcune malattie, esiste una chiara connessione tra l'insorgenza di dolore nella regione epigastrica e l'assunzione di cibo (specialmente se il cibo è speziato, ruvido, grasso, acido). Il dolore potrebbe essere presto o tardi. I primi di solito si verificano dopo l'ingestione di cibo piuttosto grossolano (per esempio, marinate, cibo vegetale, pane nero), tardi - dopo l'assunzione di cibo, caratterizzato da un alto grado di tamponamento alcalino (per esempio, carne bollita, latticini). In alcuni casi (con duodenite o ulcera duodenale) il dolore può verificarsi durante la notte o a stomaco vuoto. Di norma, le condizioni del paziente sono facilitate dall'assunzione di cibo o soda morbidi o liquidi. Molto spesso, il dolore in questa categoria di pazienti non è associato al mangiare, ma ad un aumento del livello di attività fisica o di sovraccarico neuro-emotivo.

Difficoltà nel tracciare la relazione causale tra l'insorgenza del dolore e qualsiasi altro fattore si verificano nei casi in cui il paziente sviluppa un tumore maligno nello stomaco.

Cause del dolore nell'epigastrio

Le principali cause di dolore nella regione epigastrica sono le seguenti: gastrite, polipi nello stomaco, malattia dell'ulcera peptica (nello stomaco e nel duodeno), dispepsia funzionale, gastrite, duodenite, malattia da reflusso gastroesofageo, tumore maligno nello stomaco.

Inoltre, possono attivare i seguenti fattori:

  • eccesso di cibo;
  • aumentare il tono dei muscoli addominali;
  • costipazione;
  • indigestione;
  • aumento dell'attività fisica;
  • malattie causate da infezione virale o batterica (tale patologia è solitamente chiamata gastroenterite o "influenza intestinale";
  • questo dolore allo stomaco, di regola, accompagnato da vomito, nausea, spasmo muscolare addominale, diarrea);
  • intossicazione alimentare (manifestata da dolore addominale e diarrea);
  • appendicite (il dolore è permanente ed è accompagnato da tensione nell'addome inferiore);
  • malattie del sistema riproduttivo;
  • malattie del sistema urinario;
  • lesioni del sistema cardiovascolare;
  • spasmo del diaframma;
  • malattie del tratto gastrointestinale;
  • allergie alimentari (ad esempio, derivanti da intolleranza al lattosio dopo aver mangiato latte e prodotti a base di esso);
  • fattore psicogeno (il mal di stomaco dovuto a questo fattore è più spesso osservato nei bambini, questa sindrome è spesso chiamata "fobia della scuola", è caratterizzata dal fatto che il dolore ha un'origine emotiva ed è causato da paura, litigi, conflitti in famiglia, ecc.);
  • situazioni stressanti;
  • gravidanza (di solito il dolore nella regione epigastrica che si verifica nelle donne durante la gravidanza è associato a un cambiamento e all'instabilità del loro background ormonale, a una maggiore sensibilità alle infezioni e alle sostanze allergeniche);
  • il fumo;
  • uso eccessivo di bevande alcoliche;
  • avvelenamento con metalli pesanti, preparati di mercurio, acidi, alcali.

I dolori che accompagnano le malattie del tratto gastrointestinale derivano dalla motilità alterata e sono il risultato di spasmo o stiramento. Ciò crea le condizioni ideali per il verificarsi del dolore: l'intensità delle contrazioni toniche delle fibre della muscolatura liscia delle pareti dello stomaco aumenta e l'evacuazione del suo contenuto rallenta significativamente.

Nelle malattie infiammatorie dello stomaco e del duodeno 12, l'insorgenza del dolore è caratteristica anche a causa di piccoli cambiamenti nella funzione motoria di questi organi, a cui il corpo di una persona sana non reagirebbe affatto.

Il dolore allo stomaco, causato da spasmo o stiramento delle pareti del duodeno e dello stomaco, così come la malattia ischemica che colpisce le loro membrane mucose, è chiamato dolore viscerale. Sono un costante dolore sordo e radiante che si verifica nella linea mediana dell'addome.

Trattamento del dolore epigastrico

Il dolore epigastrico è un sintomo che non dovrebbe essere ignorato. Prima di eliminarlo, tuttavia, è necessaria una diagnosi preliminare approfondita e l'identificazione della causa esatta che l'ha provocata, poiché, come notato in precedenza, il dolore allo stomaco può essere il risultato di un numero sufficientemente ampio di varie malattie.

Nota: questa informazione è fornita solo a scopo informativo e non è intesa come guida all'azione o come sostituto per consigli medici professionali. Non utilizzare queste informazioni per l'autodiagnosi e il trattamento. Per qualsiasi domanda sul tuo stato di salute e problemi di salute, consulta sempre un medico.

Se trovi un errore, seleziona il frammento di testo e premi Ctrl + Invio.

Che cosa dice il dolore dove si trova la regione epigastrica

Una persona sana difficilmente pensa a dove sia la regione epigastrica, ma quando c'è dolore allo stomaco, i pazienti vogliono capire come trovare l'epigastrio e caratterizzare correttamente la loro condizione al medico. Inoltre, studiando le malattie degli organi interni su Internet, è spesso possibile vedere un sintomo come il dolore e il disagio nell'epigastrio. E come paziente che non capisce la topografia di organi e sistemi, capire se ha dolore e disagio nell'epigastrio o meno.

Offriamo di conoscere il concetto della regione epigastrica, di trattare con i suoi componenti e capire i sintomi di quali malattie hanno localizzazione simile.

Separazione topografica addominale

Lo stomaco può essere diviso in 9 aree spendendo 4 linee specifiche. Il primo va dall'arcata costale destra alla sinistra, la seconda da un ramo dell'Ilium all'altra. Le ultime 2 linee corrono verticalmente, situate a pochi centimetri a destra ea sinistra dell'ombelico, dividendo la pancia in 3 parti uguali.

Quindi otteniamo 9 aree: ipocondrio destro, epigastrio, ipocondrio sinistro, laterale destro, regione ombelicale o mesogastrica, laterale sinistra, iliaca destra, regione iliaca sinistra e area ipogastrica o sovrapubica. La regione epigastrica si trova al centro tra i due ipocondri e il margine superiore è la parte inferiore del processo xifoideo.

Più pazienti tormentati dalla domanda su dove si trova la fossa dello stomaco. La risposta è semplice: la zona epigastrica e l'epigastrio sono sinonimi.

Un'altra definizione dice che l'epigastrio è una zona di proiezione dello stomaco sulla parete addominale anteriore, che è anche corretta.

Nella regione epigastrica sono i seguenti organi:

  • stomaco;
  • 12, il duodeno;
  • Lobo sinistro del fegato;
  • Cistifellea (parzialmente localizzata nell'epigastrio e in parte nell'ipocondrio destro);
  • Il corpo del pancreas.


Inoltre, la regione epigastrica è talvolta chiamata zona del plesso solare, che è il più grande accumulo di fibre nervose. Pertanto, il dolore nell'epigastrio può essere variato, da dare ad altre aree dell'addome e della schiena, per imitare malattie di altri organi interni.

Malattie della regione epigastrica

Qualsiasi malattia degli organi della regione epigastrica può causare dolore, disagio e altre sensazioni patologiche. I più frequenti sono:

  • gastrite;
  • Ulcera gastrica e duodenale;
  • Complicazioni di ulcera peptica: perforazione, penetrazione, sanguinamento e altri;
  • Tumori degli organi epigastrici;
  • Pancreatite, e non necessariamente con la sconfitta del corpo del pancreas;
  • Colecistite calculous;
  • Fegato ingrossato nell'epatite, infezioni acute (il fegato disturba solo il paziente quando è ingrossato, quindi l'epatite spesso non è accompagnata da dolore e disagio nell'addome).

Importante: a volte il dolore nella regione epigastrica può non essere associato a malattie dell'apparato digerente. Ad esempio, non ci sono casi isolati in cui l'infarto miocardico è accompagnato da dolore addominale, in particolare nella zona epigastrica. Ciò è dovuto alle caratteristiche dell'innervazione dell'epigastrio e alla reazione del plesso solare.

Oltre all'infarto del miocardio, il dolore nell'epigastrio può verificarsi a causa di malattie polmonari, vale a dire pleurite, polmonite inferiore e pneumotorace.

Una sorta di dolore epigastrico

È già chiaro che il più spiacevole sintomo nell'epigastria è il dolore, ma anche la caratteristica del dolore è diversa, il che consente al medico di distinguere e sospettare la patologia di un certo organo. E per sapere per il paziente ciò che questo epigastrio è necessario per spiegare correttamente a uno specialista le loro sensazioni.

  • Il dolore costante, doloroso e doloroso indica più frequentemente la gastrite;
  • Dolori della fame - l'apparizione di sensazioni dolorose di notte o a stomaco vuoto parla di un'ulcera allo stomaco o di un'ulcera duodenale;
  • L'aspetto o l'aumento del dolore dopo aver mangiato possono essere una manifestazione di gastrite o cancro gastrico;
  • Sharp, "pugnale", il dolore parla di perforazione dell'ulcera;
  • Dolore di herpes zoster che irradia verso l'ipocondrio e la schiena è una manifestazione importante della pancreatite.

Raccomandazione: i tentativi di auto-diagnosticare e alleviare il dolore addominale non sono solo inefficaci, ma anche estremamente pericolosi. Se il dolore è acuto e intenso, dovresti chiamare un'ambulanza, e per il dolore noioso, doloroso di natura costante e bassa intensità, pianifica una visita programmata a uno specialista nei prossimi giorni.

Altri sintomi di patologie degli organi addominali

Oltre alla sindrome del dolore, le malattie della regione epigastrica si manifestano con altri sintomi, la cui totalità indirizza anche lo specialista a fare la diagnosi corretta.

  • Gastrite, ulcera gastrica, ulcera duodenale. Oltre al dolore, queste patologie sono accompagnate da nausea, spesso al mattino.
  • La perforazione dell'ulcera, oltre alla sindrome acuta del dolore, porta alla tensione nei muscoli addominali e al rallentamento dell'impulso. Appare anche pallore, debolezza, il paziente può svenire. Questa condizione pericolosa per la vita richiede cure di emergenza.
  • Il sanguinamento da un'ulcera è accompagnato da un segno interessante - la scomparsa del dolore addominale. Tuttavia, invece, c'è pallore, debolezza, sangue nelle feci (feci nere), nausea, vomito di sangue.
  • La pancreatite, oltre al suo caratteristico dolore circostante, è accompagnata da nausea e vomito. Inoltre, l'infiammazione del pancreas interrompe la motilità intestinale, pertanto non si ha brontolio nello stomaco e compare stitichezza.
  • Colecistite calcolosa si manifesta con dolore nell'epigastrio e nell'ipocondrio destro, che è aggravato dalla tosse. Allega nausea, febbre, ittero.
  • Le neoplasie, in particolare le patologie maligne, potrebbero non manifestarsi per molto tempo. Inoltre, il cancro non ha manifestazioni specifiche, tranne che la debolezza costante, la febbre, la sudorazione e la riduzione delle prestazioni sono associate ai sintomi della malattia degli organi interni.

Metodi per diagnosticare patologie di organi

Avendo raccolto denunce e anamnesi della malattia, il medico esegue una palpazione dell'addome ed esegue alcune manipolazioni diagnostiche, che sono realizzate grazie alla conoscenza delle caratteristiche dell'innervazione degli organi addominali. Ad esempio, quando si preme sul processo xifoideo, il dolore nell'ipocondrio destro aumenta, indicando una colecistite acuta.

È interessante: nei casi classici, il dolore nell'appendicite inizia nell'epigastrio e poi scende nella regione iliaca destra. Questo sintomo è importante nella diagnosi di appendicite.


Successivamente, un esame emocromocitometrico completo, uno studio dei parametri del fegato, analisi delle urine. Queste sono misure diagnostiche obbligatorie per determinare le condizioni del corpo e identificare l'infiammazione. Quindi, a seconda dei dati ottenuti e dei sintomi presenti, vengono nominati esami speciali per confermare una diagnosi o un'altra.

  • La determinazione degli enzimi pancreatici nel sangue consente di confermare la pancreatite acuta;
  • L'ecografia del pancreas fornisce dati completi sulla natura, la posizione e la gravità dell'infiammazione;
  • L'esame ecografico della cistifellea offre l'opportunità di identificare i calcoli per la diagnosi di colecistite calcicola o per rilevare l'ispessimento delle sue pareti in caso di colecistite calcicola;
  • Ultrasuoni del fegato possono rilevare il suo aumento e identificare possibili cause (cisti, invasioni elmintiche, infiammazione, stasi biliare e altre);
  • Anche un'ecografia degli organi addominali consente di rilevare un tumore;
  • La radiografia degli organi addominali consente di rilevare il gas libero sotto la cupola destra del diaframma - la principale caratteristica diagnostica dell'ulcera perforata;
  • EGD consente di diagnosticare gastrite, ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale, nonché tumori dell'esofago, dello stomaco e dell'intestino tenue.

Importante: le persone dopo i 45-50 anni sono consigliate per eseguire un ECG a scopo profilattico, nonché per la comparsa di dolore nell'epigastrio.

Discutere i metodi di trattamento del dolore e del disagio nella regione epigastrica è possibile solo specificamente per ciascuna malattia, perché la varietà di malattie di questi organi può persino essere un vicolo cieco per uno specialista. Pertanto, il compito del paziente è quello di caratterizzare correttamente la sua condizione al fine di aiutare il medico a trarre conclusioni e fare una diagnosi senza ricorrere a gravi manipolazioni diagnostiche.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Dolore epigastrico

Il dolore epigastrico è uno dei sintomi più comuni, che spesso accompagna una vasta gamma di disturbi gastrointestinali, ma può ancora verificarsi con alcuni disturbi di altri organi interni. La localizzazione del dolore e il luogo della sua intensità più intensa spesso indicano problemi con l'organo che si trova in questa proiezione.

Poiché ci sono molte malattie che possono causare la manifestazione di un tale segno, quando si verifica, è necessario cercare l'aiuto di uno specialista il più presto possibile. La base delle misure diagnostiche sono esami strumentali, in particolare ultrasuoni, EGDS e raggi X.

L'eliminazione del dolore nella regione epigastrica dipende dalle cause della sua insorgenza. Spesso c'è abbastanza farmaci e rispetto di una dieta moderata.

eziologia

Il dolore epigastrico è causato da vari disturbi che comprendono molti organi interni. Tra le malattie, le cause più comuni dell'apparizione di un sintomo simile sono:

  • una vasta gamma di malattie dello stomaco, duodeno, esofago e altri organi del tratto gastrointestinale. In particolare, il decorso cronico della gastrite, varia natura dell'occorrenza, ernia dell'apertura esofagea del diaframma, pancreatite e pielonefrite;
  • corso acuto di appendicite. All'inizio dello sviluppo si notano dolori doloranti nell'ombelico, poi nell'epigastrio, dopo di che si diffondono su tutto il lato destro dell'addome;
  • infarto del miocardio - può essere spesso accompagnato da dolorosi spasmi in questo luogo. Il dolore è piuttosto acuto ed è anche accompagnato da una diminuzione della pressione sanguigna e da un aumento della frequenza cardiaca;
  • pleurite e polmonite - con tali disturbi, il dolore nella parte superiore dell'addome è acutamente aggravato da una forte tosse e respiro, spesso il dolore può essere dato alla schiena;
  • duodenite acuta - si manifesta una leggera sindrome dolorosa, aumenta la sensibilità di questa zona e ci sono anche segni di intossicazione del corpo;
  • stenosi piloroduodenale - caratterizzata dal fatto che il dolore si esprime dopo aver mangiato, accompagnato da bruciore di stomaco e frequente soffocamento;
  • vari disordini infettivi in ​​cui il dolore addominale improvviso è espresso;
  • sindrome emorragica;
  • il tifo - differisce dal fatto che coinvolge il processo patologico del plesso solare, causando così un intenso dolore in questa zona.

Ma non solo le malattie possono essere un fattore nella manifestazione del disagio nella regione epigastrica. Spesso, la fonte del dolore può essere lesioni di altri organi interni, in particolare:

  • dolore parossistico marcato e grave allo stomaco, spesso accompagnato da altri sintomi. Può verificarsi dopo aver mangiato e a stomaco vuoto;
  • Cuori - oltre alla comparsa di spasmi dolorosi nella parte epigastrica, il dolore si diffonde alla spalla destra e alla mascella inferiore;
  • polmone - l'intensità del dolore varia a seconda del tatto respiratorio;
  • pancreas - provoca dolore costante e kolikoobraznuyu, che può dare nella parte posteriore o spalla sinistra;
  • intestino - quasi sempre causa dolore all'epigastrio, che è accompagnato da molti altri segni;
  • milza - provoca la comparsa di una sindrome del dolore intenso, che spesso si diffonde sul lato sinistro del corpo e del collo;
  • cistifellea - malattie associate a questo organo, spesso causano dolori insopportabili nella regione epigastrica, spesso c'è dolore, riconsegna;
  • reni - dolore acuto, si estende al perineo e alla parte bassa della schiena;
  • diaframma - gli spasmi in questa zona sono molto peggiori durante il consumo di cibo o respiri profondi.

Un altro motivo per la comparsa del dolore nell'epigastrio è l'oncologia di uno degli organi del tratto gastrointestinale o delle metastasi del cancro.

classificazione

In gastroenterologia, vi è una chiara divisione dell'espressione del dolore nella regione epigastrica, che differisce a seconda di quale fattore abbia causato l'apparizione di una sensazione così spiacevole. Quindi, il dolore è diviso in:

  • dolore affamato - è dolorante e forte. Passa dopo aver mangiato cibo, e a volte bastano pochi sorsi di tè;
  • costante - la sua comparsa è associata all'irritazione delle terminazioni nervose nello strato mucoso e submucoso. La sindrome del dolore cronico è spesso osservata durante il corso dell'infiammazione;
  • periodico - ha spesso un carattere fastidioso ed è causato dalla secrezione di grandi quantità di contenuti gastrici;
  • taglio angusto.

Inoltre, il dolore nella regione epigastrica può essere di natura stagionale e peggiorare nel periodo primaverile o autunnale.

A seconda dell'assunzione di cibo, questo sintomo è suddiviso in:

  • dolore epigastrico dopo aver mangiato - spesso osservato dopo aver mangiato cibo spazzatura, fast food, cibi fritti o salati, nonché cibo di scarsa qualità. Al fine di sbarazzarsi di spasmi, una persona ha bisogno di prendere antidolorifici;
  • il dolore che si manifesta a stomaco vuoto - viene eliminato dopo aver mangiato, e per questo non è affatto necessario essere sazi, in alcune situazioni è sufficiente mangiare solo una piccola quantità di cibo. Raramente può verificarsi dopo l'assunzione di liquidi.

sintomatologia

Il dolore nella regione epigastrica è come un singolo sintomo ed è accompagnato da altri segni. È necessario cercare l'aiuto di uno specialista il più presto possibile se, oltre a questo sintomo, appare il seguente quadro clinico:

  • alterazione della funzione respiratoria e del processo di deglutizione del cibo;
  • il verificarsi di disagio nel cuore;
  • l'aumento della temperatura sopra i trentotto gradi;
  • rilevamento delle impurità del sangue nelle masse fecali ed emetiche;
  • un aumento delle dimensioni dell'addome;
  • aumento del dolore, la sua diffusione nella parte posteriore o destra.

Questi sono i segni principali che possono accompagnare dolori di digiuno o l'insorgere di crampi a digiuno nella regione epigastrica, e indicano anche durante la diagnosi di malattie del tratto gastrointestinale, cuore e altri organi interni.

diagnostica

Se una persona è preoccupata per il dolore nell'epigastrio, è necessario al più presto cercare l'aiuto di esperti come:

  • terapeuta;
  • un chirurgo;
  • neurologo;
  • gastroenterologia;
  • ginecologo;
  • nefrologo;
  • pneumologo.

Dopo aver esaminato l'anamnesi e l'anamnesi, il medico invia il paziente, purché abbia lamentele di dolore e disagio nell'epigastrio, un esame strumentale. Questo è necessario per stabilire la malattia che ha causato tali sintomi spiacevoli.

I medici obbligatori prescrivono l'esecuzione:

  • analisi generale e biochimica del sangue e delle urine;
  • esame microscopico delle feci;
  • test respiratori per il rilevamento di Helicobacter pylori nel corpo;
  • coltura di anticorpi batterici;
  • Ultrasuoni degli organi addominali;
  • FEGDS - procedura endoscopica per lo studio della mucosa del tratto gastrointestinale;
  • Raggi X - con o senza contrasto;
  • biopsia - per la ricerca istologica e la rilevazione oncologica.

Sulla base dei risultati ottenuti durante la diagnosi, gli esperti confermano la presenza di una malattia del tratto gastrointestinale.

trattamento

Se il dolore epigastrico fa male e si avverte, l'eliminazione di una o di un'altra malattia dovrebbe essere complessa.

Prima di tutto, farmaci prescritti. Indipendentemente dalla malattia che ha causato il dolore, prescrivere farmaci come la procinetica e antiacidi. Hanno lo scopo di alleviare il dolore.

La nutrizione dietetica è importante in terapia. Tutti i pazienti sono invitati ad abbandonare i piatti grassi e speziati, nonché le carni affumicate e le bevande gassate. Inoltre, non sono consentite lunghe pause tra i pasti, il che rende necessario mangiare piccole porzioni ogni tre ore.

L'intervento chirurgico è indicato nei singoli casi, con progressione acuta della malattia che ha causato dolore epigastrico.

Inoltre, le malattie possono essere curate con l'aiuto della fisioterapia e l'uso della medicina tradizionale.

Dolore nella parte superiore dell'addome: possibili cause

Il dolore ci prende sempre di sorpresa. Sensazioni spiacevoli in cima all'addome possono rompere tutti i piani e portare a un vero tormento. Come sapete, l'area addominale superiore è un'area in cui si trovano diversi organi vitali, quindi le sensazioni dolorose in questo luogo possono indicare un'intera gamma di patologie, dalla peritonite alla malattia ulcerosa.

Nota: Se il dolore dura più di mezz'ora, è necessario consultare immediatamente un medico, perché l'assunzione di analgesici allevia temporaneamente i sintomi, ma non elimina la causa della malattia.

Eccesso di cibo e dolore addominale

L'eccesso di cibo è una delle cause più comuni e relativamente sicure del dolore addominale. In casi particolarmente difficili, può portare a dolore cronico e malfunzionamento del tratto digestivo. Con l'uso frequente di latte e altri prodotti contenenti lattosio, possono verificarsi allergie e intolleranze ai prodotti contenenti lattosio.

L'amore per i cibi grassi può anche causare pesantezza. Tale cibo provoca una maggiore formazione di gas, che spesso causa danni agli organi interni e problemi alla sedia. Il dolore addominale associato a eccesso di cibo, è acuto e può durare 3-5 ore, dopo di che gradualmente scompare.

Dolore addominale: a cosa testimoniano?

Molto spesso, il dolore sotto il seno indica una violazione del tratto digestivo.

Fai attenzione! La forza e l'intensità delle sensazioni sgradevoli in questa zona possono dipendere direttamente dalla posizione delle terminazioni nervose nell'organo danneggiato.

Per capire meglio come il dolore si forma e si diffonde in questo luogo, è necessario familiarizzare con le diverse zone della cavità addominale. Questi includono:

  • epigastrio o epigastrio - copre l'area dallo sterno all'ombelico;
  • ipocondrio destro e sinistro - situato ai lati dell'epigastrio;
  • mesogastrio: l'area intorno all'ombelico;
  • aree laterali - situate su entrambi i lati del mesogaster;
  • zona sovrapubica - copre l'addome inferiore fino al punto in cui le ossa pubiche si uniscono;
  • Fossa iliaca - area suprapubica sinistra e destra.

Il dolore nell'epigastrio non è necessariamente associato agli organi situati nella parte superiore dell'addome, può diffondersi qui da altre zone. È spesso difficile determinarne la fonte.

La natura del dolore nella parte superiore dell'addome nelle malattie dell'esofago

Se la disfunzione dell'esofago diventa la causa del dolore, allora la patologia molto probabilmente colpisce la sua parte peritoneale. Ha una lunghezza da 1 a 3 cm e occupa l'area tra lo stomaco e il diaframma.

Un'altra causa di dolore è la rottura dello sfintere - i muscoli tra l'esofago e lo stomaco.

In caso di interruzione dello sfintere, il dolore è spesso sentito nell'addome superiore con 1-2 dita a sinistra del centro. In altre patologie dell'esofago - nella parte inferiore dello sterno, dietro di esso, nella parte superiore della cavità addominale. A volte - restituisce.

Stomaco - una delle cause del dolore addominale

Da sopra e a destra, lo stomaco tocca il fegato e il pancreas si trova dietro. Alcune parti dell'organo si trovano vicino alla milza, all'intestino e all'epiploone. Vale la pena notare che la dimensione dello stomaco, così come il suo rapporto con gli organi vicini, varia a seconda che sia vuoto o pieno.

Su ciascun lato dello stomaco è collegato da fogli di peritoneo, quindi anche i più piccoli spasmi di questo organo sono accompagnati da un forte dolore nella parte superiore dell'addome.

Per il dolore con spasmo e stenosi del piloro dello stomaco (patologie dello sfintere) è caratterizzato da:

  • rafforzamento con eccesso di cibo, dopo aver mangiato, soprattutto - cibo solido (di solito in 1,5-2 ore);
  • localizzazione leggermente inferiore e alla destra di epigastria;
  • intensità e frequenza medie;
  • vomito con contenuto aspro (di solito dopo un pasto pesante);
  • eruttazione e bruciore di stomaco.

Poiché la superficie dello stomaco è ricoperta da una membrana mucosa dall'interno e le fibre muscolari si trovano tra gli strati esterno ed interno, gli spasmi possono essere la prova di patologie dello strato esterno dello stomaco e l'infiammazione della mucosa stessa.

La mucosa dello stomaco contiene un numero enorme di cellule responsabili del normale funzionamento dell'organo. Il ruolo più importante nel processo di digestione è svolto dalle cellule che producono acido cloridrico, che è necessario per la scomposizione del cibo. Nel normale funzionamento di un organo, l'acido non danneggia le pareti dello stomaco, ma uno squilibrio acido spesso porta all'infiammazione delle pareti gastriche - la gastrite. In questo caso, il paziente lamenta un dolore moderato prolungato nella parte superiore dell'addome (sotto il cucchiaio). Per gastrite con alta acidità è caratterizzata da dolori di fame, diminuendo dopo un piccolo pasto.

Con lo sviluppo di alterazioni distruttive e la comparsa di un difetto delle ulcere della membrana mucosa, il dolore si verifica a stomaco vuoto o mezz'ora dopo un pasto. Allo stesso tempo, i dolori affamati con l'assunzione di cibo aumentano solo. Un paziente può sviluppare bruciore di stomaco, vomito con contenuto acido, sensazione di pesantezza nell'addome e mancanza di appetito.

Con una complicazione di ulcera, il tipico schema del dolore non cambia, ma le feci diventano nere e liquide, il vomito ricorda i fondi di caffè.

La perforazione della membrana gastrica porta a una forte tensione della parete addominale e al gonfiore della parte superiore dell'addome. Il dolore è insopportabile, pugnale.

Come fa male in cima all'addome, se l'intestino tenue e quello piccolo sono colpiti

L'intestino tenue inizia dopo la regione gastrica, le sue pareti sono formate da tessuto muscolare liscio. Il compito principale di questo sistema è la continuazione della digestione e la successiva spinta dei suoi residui lungo il tratto digestivo.

Un piccolo spasmo intestinale può causare dolore addominale, che è chiamato colica intestinale. Allo stesso tempo ci sono dolori crampi. Molto spesso - nel mezzo dell'addome, a volte irradiano (danno) alle sezioni superiori della cavità addominale. In alcuni casi, il dolore nell'addome superiore è una prova di infiammazione della mucosa intestinale, delle sue ulcerazioni e di altre patologie dell'organo.

Per quanto riguarda l'intestino crasso, la maggior parte è molto più bassa nella cavità addominale. In questo caso, il dolore nell'addome superiore è spesso associato a patologie del colon trasverso situate sotto lo stomaco. Queste possono essere varie disfunzioni causate dall'allungamento delle pareti e dall'oncopatologia.

Malattie del fegato, che possono causare dolore nella parte superiore dell'addome

Il fegato si trova nella parte superiore destra del peritoneo. Svolge una serie di importanti funzioni: l'eliminazione di sostanze tossiche, la formazione di bile e proteine, l'accumulo di glicogeno, ecc. Le malattie del fegato si sviluppano per vari motivi e possono manifestarsi in modi diversi.

Le sensazioni spiacevoli sono spesso associate ad un organo ingrossato, perché la sua superficie interna è priva di terminazioni nervose e la distruzione del parenchima epatico è indolore. Tuttavia, il tessuto che circonda l'organo è piuttosto sensibile, quindi, con un moderato aumento nell'organo, il dolore è insignificante - sotto forma di disagio nell'ipocondrio destro. Il suo guadagno è osservato a inclinazioni, svolte brusche, carichi fisici.

Un forte ingrandimento del fegato può portare a forti dolori. Un altro motivo per cui il fegato fa male è un accumulo purulento (ascesso) che colpisce la capsula esterna.

Patologia della milza

La milza si trova nell'ipocondrio sinistro. Questo organo è responsabile per il controllo immunitario del sangue - l'accumulo di cellule del sangue, garantendo la protezione del corpo, ecc. Dato che la milza è ricoperta da fogli di peritoneo su ciascun lato, il paziente di solito sente un piccolo disagio nell'ipocondrio sinistro, provocato da un aumento delle dimensioni dell'organo. I forti dolori acuti sono rari.

Dolore percettibile può essere osservato in patologie quali:

  • La rottura della milza è un dolore grave e improvviso, la rottura è spesso accompagnata da sanguinamento con lo sviluppo di peritonite, una condizione che minaccia la vita del paziente.
  • Infarto milza - dolore acuto, innescato da un'improvvisa cessazione del rifornimento di sangue all'organo e dalla morte dei tessuti.
  • Ascesso di milza - forte dolore nella parte superiore dell'addome sinistra, aggravato dalla pressione. È causato dalla suppurazione dell'organo, accompagnata da muscoli e mal di testa, oltre che da febbre.

Dolore nella parte superiore dell'addome nelle patologie del pancreas

Il pancreas si trova dietro lo stomaco quasi completamente a sinistra della linea mediana dell'addome. Tocca il peritoneo solo con la parete frontale, quindi le sensazioni dolorose si avvertono in questa particolare area. La ghiandola consiste quasi interamente di alveoli, all'interno dei quali viene sintetizzato l'enzima digestivo, che attiva la bile.

Con l'infiammazione acuta del pancreas (pancreatite), il dolore è improvviso e intenso fin dai primi minuti di apparizione, aumenta con il movimento e il respiro profondo. Il luogo principale di localizzazione è la zona dell'epigastrio e dell'ombelico, spesso il dolore si irradia alla schiena e all'ipocondrio. Spesso il dolore è accompagnato da nausea, vomito ripetuto.

La pancreatite cronica è caratterizzata da un dolore più debole, spesso aggravato dopo aver mangiato e che dura diverse ore o persino giorni.

Se la bile entra negli alveoli, può causare necrosi delle pareti della ghiandola (necrosi), che porta a un grave dolore intollerabile nella parte superiore dell'addome a sinistra.

Altre cause che portano al dolore addominale nella parte superiore

Se lo stomaco fa male nella parte superiore, può essere la risposta del corpo a qualsiasi sostanza irritante - l'ingresso di un corpo estraneo, la necrosi cellulare, il disturbo del deflusso sanguigno. La natura del dolore e la sua intensità dipendono direttamente dall'organo o dal sistema in cui si sviluppa l'infiammazione. Le seguenti patologie possono essere diagnosticate:

  • Infarto miocardico Il dolore sotto lo sterno è un sito atipico per una tale malattia. Non è accompagnato da altri sintomi di disturbi del tratto digerente, ma c'è una scottatura della pelle, cambiamenti nella pressione sanguigna, frequenza cardiaca e ritmo e aumento della sudorazione.
  • Trauma addominale meccanico. La natura e l'intensità del dolore dipendono dalla posizione della lesione, dalla sua intensità, dal grado di danno agli organi colpiti.
  • Ernia diaframmatica. L'espansione dell'apertura esofagea del diaframma può essere asintomatica, a volte con una leggera sensazione di disagio dietro lo sterno o dolore minore dopo aver mangiato nella parte superiore dell'addome. Quando il cibo va oltre il diaframma e un'ernia simile viene strangolata, sorge un dolore acuto che indica una minaccia per la vita del paziente.
  • appendicite. In alcuni casi, il debutto del dolore è osservato non nella fossa iliaca a destra, ma nella regione dell'epigastrio. Il dolore è moderato e solo dopo 30-60 minuti si sposta direttamente nella posizione dell'appendice e diventa intenso.

Dolore nella parte superiore dell'addome nelle donne in gravidanza: che cosa sta affrontando?

La gravidanza non è solo un grande momento di attesa per il bambino, ma anche lunghi mesi di paura, ansia e ansia. In questo momento, la salute della futura madre richiede un'attenzione speciale, quindi l'apparizione di anche il minimo dolore è già una seria ragione per vedere un medico.

Molto spesso, durante la gravidanza, una donna avverte dolori acuti che passano rapidamente. Di solito accompagnano lo stiramento dell'utero, che preme contro il peritoneo, provocando sensazioni spiacevoli. Questo tipo di dolore nell'addome di una donna incinta può essere aggravato da tosse, starnuti o bruschi cambiamenti di posizione. In questo caso, non dovresti prendere immediatamente antidolorifici: calmati e accetta il fatto che il corpo cambia in previsione dell'aspetto del bambino.

Sfortunatamente, il dolore all'addome durante la gravidanza è a volte minaccioso. Pertanto, il forte disagio nelle fasi iniziali potrebbe indicare una minaccia di aborto spontaneo, oltre a problemi ginecologici. In questo caso, la donna incinta ha uno stomaco, sembra che le contrazioni inizino.

È importante! Il dolore in varie parti dell'addome può indicare una gravidanza ectopica. In questo caso, il test di gravidanza sarà positivo, ma l'ecografia non mostrerà l'ovulo.

Come potete vedere, la causa del dolore dall'alto dell'addome può essere un numero di malattie, sia gravi che non. In ogni caso, se il dolore non regredisce dopo poche ore, assicurarsi di consultare uno specialista, passare attraverso un esame, determinare la causa di questa condizione e iniziare il trattamento tempestivo delle patologie esistenti.

Chumachenko Olga, revisore medico

4,404 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Cosa causa dolore nella regione epigastrica? Cause e trattamento

Area epigastrica: dove si trova? Una domanda del genere si pone sempre fuori luogo: quando una persona ha mal di pancia.

Fu allora che c'è bisogno di andare dal medico, e senza una descrizione delle loro sensazioni e la loro localizzazione non è sufficiente.

Per trasmettere correttamente i tuoi reclami e aiutare il medico a fare la diagnosi corretta, apprendiamo di più sulla regione epigastrica: che cos'è, dove si trova e che cosa causa dolore in quest'area dell'addome.

Regione epigastrica: caratteristiche della topografia

Regio epigastrica o epigastrum è una delle 9 divisioni condizionali in cui è diviso l'addome.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Per facilitare ai medici la navigazione, è divisa da 2 linee orizzontali in 3 sezioni:

La regione epigastrica è anche chiamata "epigastrica" ​​o semplicemente "epigastrica". Come opzione, usa il nome "zona epigastrica". La sua localizzazione: lo spazio tra il processo xifoideo e le ultime costole.

Ha la forma di un triangolo con angoli uguali. Nella regione epigastrica si trova il "plesso solare", un sito con un'alta concentrazione di fibre nervose.

Perché si verifica il dolore epigastrico?

Nella zona epigastrica e ipogastrica del dolore ci sono vari tipi e intensità.

Lievi dolori si osservano dopo aver mangiato, più pronunciato può verificarsi spontaneamente e irradia al petto, scapola, collo.

Sono causati da malattie infiammatorie dell'apparato digerente e non solo.

  • Bruciore e formicolio nella regione epigastrica indicano un'ulcera gastrica, un'ernia o la presenza di calcoli nella cistifellea.
  • Unire il bruciore di stomaco indica una malattia da reflusso.
  • La sensazione di pesantezza nell'addome si manifesta durante la gravidanza. Le fluttuazioni dello sfondo ormonale influenzano lo stato del tratto gastrointestinale: il processo digestivo rallenta, la pressione nella cavità addominale aumenta gradualmente. Le donne hanno problemi con il movimento intestinale.

Le cause più comuni di disagio nella regione epigastrica sono patologia del tratto gastrointestinale:

  1. gastrite;
  2. l'epatite;
  3. oncologia;
  4. pancreatite;
  5. esofagite;
  6. inversione dell'intestino;
  7. infiammazione dell'appendicite e delle sue complicanze;
  8. condizioni ulcerative (perforazione, sanguinamento interno).

Accade che il dolore nell'epigastrio sia associato non solo a malattie dell'apparato digerente.

Viene anche diagnosticato quando:

  • infarto miocardico;
  • angina pectoris;
  • pneumotorace;
  • pleurite;
  • asma (quando si osserva tosse cronica);
  • effetti collaterali dopo l'assunzione di farmaci;
  • uretrite.
al contenuto ↑

Caratteristico del dolore

Il dolore epigastrico è il disturbo più comune con il quale il paziente viene dal medico.

Per sapere esattamente quale zona dell'addome ti fa male e quale è il dolore nel personaggio - è importante presentare correttamente le tue sensazioni a uno specialista.

  • La sindrome dell'intestino irritabile è sempre un disagio duraturo nella regione epigastrica. È combinato con gonfiore e problemi con la defecazione (il colore e la consistenza delle feci cambiano).
  • Ulcere del tratto gastrointestinale sono accompagnate da forti dolori. Dolore epigastrico acuto, pugnale. Il loro rafforzamento è osservato in caso di non conformità con le raccomandazioni dietetiche. I sintomi compaiono durante la notte. Il dolore del pugnale è un segno che la perforazione dell'ulcera si è verificata.
  • Con l'infiammazione della mucosa gastrica, il dolore preoccupa noioso e doloroso. Porta costantemente problemi al paziente. La sua intensità aumenta dopo aver mangiato. Lo stesso "modello" patologico è osservato in un tumore maligno dello stomaco. Quando ciò accade, il sigillo del fegato, perdita di peso corporeo.
  • Nell'infiammazione del pancreas vi è un dolore spastico ad anello che si estende alla schiena.
  • Per patologie della cistifellea è caratterizzata da lancinante dolore locale nell'epigastro. È costante, accompagnato da vomito.
  • Malattie cardiovascolari, come la rottura di un aneurisma aortico, si verificano anche con dolore nell'addome epigastrico. Il paziente ha un forte dolore pressante che si estende alla zona lombare e inguinale. In questo caso, può verificarsi un collasso cardiaco, che porta alla morte in pochi minuti.
al contenuto ↑

Altri sintomi nella regione epigastrica

Oltre al dolore di vario tipo, ci sono altri segni patologici nell'epigastrio che sono caratteristici di una particolare malattia.

Grazie ai seguenti sintomi, il medico fa una diagnosi affidabile:

  1. Quando l'infiammazione della mucosa gastrica, l'ulcera gastrica e l'ulcera duodenale del paziente non riguardano solo il dolore. Nausea e disagio irresistibile nella regione epigastrica a stomaco vuoto - sintomi che si verificano in queste malattie.
  2. Pallore della pelle, polso lento e perdita di coscienza - tutto questo è osservato con l'ulcera perforante. Il paziente ha notato la tensione dei muscoli addominali. Emorragia interna è fatale, quindi è necessaria l'immediata assistenza medica in questa condizione.
  3. Il dolore scende sul "no" con ulcere sanguinanti. Tuttavia, ci sono altri sintomi di disturbo: vomito con sangue, feci nere (anche con sangue), grave debolezza e scottature della pelle.
  4. I tumori maligni del tratto digestivo per lungo tempo non si manifestano. Nel corso del tempo, le prestazioni e l'appetito di una persona diminuiscono. Sta perdendo peso intensamente. I suoi "compagni" costanti diventano ad alta temperatura e sudorazione.
  5. Con le pietre nella cistifellea viene diagnosticata la gravità nell'area megalogastrica. È accompagnata dal dolore, la cui intensità aumenta con la tosse. Gli spasmi sono determinati nell'ipocondrio a destra. Unito il giallo della pelle.
  6. L'infiammazione nel pancreas è accompagnata da spiacevoli sensazioni del fuoco di Sant'Antonio. Il paziente lamenta spesso stitichezza e l'assenza del solito brontolio nello stomaco.

Come vengono diagnosticate le patologie associate all'epigastrio?

Oltre alla raccolta di dati anamnestici e alla palpazione della regione epigastrica, la diagnosi include:

  1. Definizione di ESR. Il metodo di budget per la determinazione dell'infiammazione nel corpo.
  2. Analisi di materiale biologico (urina). Rileva l'infezione delle vie urinarie.
  3. Esame endoscopico Stabilisce la presenza di coni di origine maligna nell'esofago, nello stomaco. Possibile prelevare materiale per la biopsia.
  4. Esame ecografico
  5. Radiografia. Con l'aiuto di esso rileva il gas nella cavità addominale.
  6. ECG. Il metodo risolve i problemi cardiaci che causano disagio nella regione epigastrica.
al contenuto ↑

Opzioni di trattamento e prevenzione

Il trattamento del dolore nella regione epigastrica è sintomatico. Tuttavia, per un risultato terapeutico efficace e prolungato, deve essere effettuata una diagnosi approfondita del problema.

Puoi proteggerti da sentimenti spiacevoli nella regione epigastrica se:

  • bere meno acqua con gas e caffè, bevande contenenti alcol;
  • prova a non mangiare troppo;
  • minimizzare il consumo di frattaglie;
  • dopo aver mangiato per fare un po 'di lavoro fisico;
  • Rivivi il cibo in modo affidabile, non ingoiarlo.
al contenuto ↑

Video - dolore epigastrico

Il dolore epigastrico è una seria ragione per pensare alla tua salute e pianificare una visita dal medico. Senza l'aiuto di quest'ultimo, sarà problematico capire che cosa esattamente la causa (patologica o meno) abbia provocato la comparsa di disagio nello stomaco.