logo

Dolore da pancreatite

I dolori della pancreatite sono i sintomi più comuni: provocano la visita del medico da parte del paziente e iniziano la terapia. Fondamentalmente, il dolore si verifica nella parte sinistra sotto le costole, al momento dell'attacco una persona non può muoversi.

Molti fattori possono provocare la manifestazione del dolore acuto, ma non bisogna dimenticare che nel 15% dei pazienti con diagnosi di pancreatite la sindrome del dolore non è pronunciata o è completamente assente.

L'assenza di dolore è spesso un sintomo di una complicanza pericolosa di pancreatite - diabete mellito.

Perché il dolore si verifica

I fattori che provocano la sindrome del dolore pronunciato possono essere abbastanza diversi.

Tra loro ci sono:

  • errori nell'alimentazione, e questo può essere un fallimento banale nel rispettare il modo di mangiare e l'abuso di cibi piccanti, grassi e fritti;
  • patologia del duodeno e della cistifellea;
  • lesioni, lesioni, operazioni addominali;
  • neoplasie addominali;
  • interruzione del processo metabolico, cambiamenti ormonali.

Il dolore può manifestarsi contro l'uso di diuretici, antibiotici ed estrogeni.

Ma è piuttosto difficile stabilire la causa esatta dello sviluppo della malattia, è possibile sradicare il fattore scatenante solo nel 30% dei casi del numero totale di patologie diagnosticate.

Localizzazione di sensazioni

Dove ferisce la pancreatite, qual è la natura del dolore? Specialisti esperti nel campo della gastroenterologia non possono dire specificamente quale sia la natura del dolore nella pancreatite, perché il dolore è direttamente correlato ai processi infiammatori nel pancreas.

Potrebbe avere un personaggio diverso:

  • penetranti;
  • taglio;
  • dolorante.

Può essere localizzato in un'area specifica, ad esempio nell'ipocondrio sinistro o in tutta la cavità addominale, a volte può essere consegnato all'inguine o alla schiena. L'incostanza delle sensazioni nei pazienti con diagnosi di pancreatite è caratteristica: dove fa male, in questo caso è difficile da identificare.

Che tipo di dolore nei pazienti con pancreatite?

La natura del dolore dipende direttamente da quale parte del pancreas è danneggiata:

  1. Se il processo infiammatorio si verifica nella testa dell'organo, i pazienti lamentano dolore acuto, che è localizzato nella regione destra dell'ipocondrio.
  2. Se il corpo della ghiandola è colpito, si verificano dolori insopportabili sotto il cucchiaio.
  3. In caso di danno alla coda del pancreas, il dolore doloroso si verifica nel lato del peritoneo a sinistra, ma il dolore grave si verifica direttamente sotto la costola sinistra.

La localizzazione del dolore nella pancreatite può essere piuttosto sfocata.

Questo può essere un sintomo inquietante della completa infiammazione degli organi. Un dolore acuto in questo caso può avere scandole, spazzare nel coccige, inguine, schiena. Nella maggior parte dei casi, le donne lamentano attacchi di dolore acuto nell'area perineale, in questo momento è impossibile sedersi e muoversi, lei letteralmente paralizza. Gli attacchi possono durare alcuni secondi o pochi minuti.

Il mal di schiena può verificarsi abbastanza spesso: questo perché un pancreas infiammato può irradiarsi a qualsiasi organo nella cavità addominale. Un tale sintomo spesso induce il paziente a mettere in discussione la salute dei reni. Tali dolori nella pancreatite sono un sintomo di gravi patologie renali raramente.

I pazienti con una diagnosi di pancreatite spesso hanno mal di testa che sono di natura emicranica. Questo spesso deriva dall'esaurimento e dalla debolezza generale. Non si osserva un significativo aumento della temperatura corporea in questo caso. Quando la pancreatite è possibile manifestazione di giallo della sclera degli occhi e della pelle.

È importante ricordare che abbastanza spesso nel corso cronico di pancreatite non esiste una sindrome dolorosa pronunciata, in questo caso i medici indicano il decorso nascosto della malattia.

A causa della formazione di pietre nella struttura del pancreas, tale pancreatite è chiamata pietra e in questo caso la testa del pancreas è molto infiammata. L'analisi generale del sangue e delle urine del paziente mostra un aumento significativo dell'amilasi. I pazienti in questo caso si lamentano di frequenti indigestioni, sono preoccupati per la diarrea, flatulenza e gonfiore. Tali manifestazioni negative si verificano nel pomeriggio.

I medici identificano questo tipo di pancreatite come il più pericoloso, è associato a difficoltà nella diagnosi. In questo contesto, si forma un ambiente favorevole per lo sviluppo del diabete mellito, nella maggior parte dei casi 2 tipi.

Peculiarità del dolore

Di solito la manifestazione dei sintomi della pancreatite è strettamente correlata con l'assunzione di cibo, che è vietata.

Ai pazienti con diagnosi di pancreatite è vietato mangiare tutti gli alimenti che irritano l'intestino:

Gli attacchi di dolore acuto raramente si verificano a stomaco vuoto, tali manifestazioni sono possibili in pazienti con ulcera gastrica e ulcera duodenale. È importante ricordare che la scomparsa del dolore caratteristico della pancreatite indica raramente che la patologia si è ritirata. Nella maggior parte dei casi, questo è un sintomo allarmante del fatto che si verifica la necrotizzazione di certe aree, il processo infiammatorio viene trasferito ai tessuti sani dell'organo.

Quando le sensazioni dolorose appaiono sullo sfondo di un attacco acuto di pancreatite, è facile diagnosticare la malattia. Dopo la procedura, il chirurgo sarà in grado di fare una diagnosi accurata.

Se la manifestazione non può essere tollerata, è necessario attaccare il ghiaccio nell'area dell'addome, che dovrebbe essere avvolta in un asciugamano.

Nel caso di un attacco di dolore acuto nella pancreatite cronica, i pazienti possono riconoscere in modo indipendente i loro sentimenti. Va notato che l'auto-trattamento in questo caso può anche essere pericoloso. Pertanto, il paziente dovrebbe consultare un gastroenterologo.

Come si manifesta il dolore acuto della pancreatite

Un attacco acuto di pancreatite è una manifestazione abbastanza comune. Il pericolo è che il corpo inizi a digerire non il cibo, ma se stesso. In assenza di una terapia tempestiva, l'inosservanza delle raccomandazioni di una corretta alimentazione, il gonfiore delle mucose dell'organo si sviluppa, la cellulosa attorno alla ghiandola si infiamma e la necrosi dell'organo è possibile.

Riconoscere un attacco di pancreatite acuta è facile.

I reclami più comuni dei pazienti sono i seguenti:

  • la manifestazione del dolore acuto nell'ipocondrio destro;
  • il dolore diminuisce quando si prende una posizione sdraiata;
  • nausea, impulso emetico;
  • gonfiore, flatulenza;
  • vertigini;
  • si nota il giallo della pelle;
  • abbassare la pressione sanguigna;
  • palpitazioni.

Come alleviare il dolore a casa

Il dolore della pancreatite è piuttosto acuto, improvviso, forte, ma può scomparire senza lasciare traccia. Molti medici sostengono che questo è un segnale negativo. Va tenuto presente che il chirurgo dovrebbe valutare le condizioni di un paziente con un attacco acuto della malattia, l'auto-trattamento in questo caso è completamente inaccettabile. Condurrà attività diagnostiche e diagnosi accurate, basate sulla storia e sulla ricerca. L'uso di eventuali antidolorifici prima dell'arrivo della squadra di specialisti attenuerà la sindrome del dolore: il medico semplicemente non sarà in grado di palpare il paziente. Il ghiaccio aiuterà a placare le sensazioni, ma dovrebbe essere avvolto in un tessuto denso per evitare una forte ipotermia.

Gli antidolorifici non steroidei possono aiutare ad alleviare il dolore a casa, tra i farmaci più efficaci in questo gruppo ci sono:

Questi farmaci sono disponibili sotto forma di compresse e fiale per la somministrazione intramuscolare. Quest'ultimo tipo è necessario se il dolore è accompagnato, ad esempio, vomitando e assumendo le compresse è semplicemente impossibile.

È importante ricordare che è necessario iniziare la terapia con piccole dosi, altrimenti ci sarà una rapida dipendenza dal principio attivo. Applicare neurolettici e tranquillanti per alleviare il dolore può essere in casi eccezionali e con il permesso di un medico. L'ospedalizzazione del paziente è indicata se la sindrome del dolore è pronunciata. Gli anestetici narcotici sono usati per alleviare il dolore in ospedale.

Il dolore della pancreatite è difficile da sopportare: è meglio prevenirlo. La prevenzione del dolore durante l'infiammazione del pancreas si riduce alla corretta alimentazione, all'abbandono delle cattive abitudini, all'aderenza al regime giornaliero e allo stile di vita sano.

Dolore nella parte destra: cause, diagnosi, trattamento

Nella parte destra il dolore appare come sintomo di problemi nel corpo. A seconda dell'organo interessato, il paziente può avvertire dolore nell'ipocondrio destro o dolore nella parte destra dell'addome inferiore, nella parte laterale, nella parte posteriore della schiena. La sindrome del dolore può diffondersi ben oltre il luogo del massimo dolore e dare in una direzione o nell'altra. In ogni caso, la localizzazione e la natura del dolore forniscono molte informazioni sulla patologia che lo ha provocato.

Dolore nell'ipocondrio destro

In questo luogo, il dolore può verificarsi a causa di:

  • malattie degli organi interni;
  • lesioni;
  • malattie del sistema muscolo-scheletrico;
  • malattie neurologiche.

Malattie degli organi interni come possibile causa del dolore nella parte destra

Tra le malattie degli organi interni, la patologia della colecisti provoca il dolore più grave. Colecistite acuta e cronica, colelitiasi e sua complicanza - colica biliare, discinesia biliare, tumori del capezzolo di Vater e pancreatite acuta - con tutte queste malattie, il dolore è localizzato nel giusto ipocondrio.

Nella colecistite acuta, insieme a questo sintomo, c'è un aumento della temperatura, un sapore amaro appare in bocca, nausea con attacchi di vomito che non migliorano il benessere del paziente. Contrariamente all'opinione generale di questa malattia, l'ittero non è tipico.

La colecistite cronica non si manifesta senza aggravamento. Divenuto aggravato, è sintomatico in generale e la natura del dolore in particolare è molto simile all'infiammazione acuta:

  • localizzato nell'ipocondrio destro;
  • sono dapprima parossistici e quindi permanenti;
  • al culmine dell'infiammazione aumenta con qualsiasi azione che aumenta la pressione intra-addominale - tosse, starnuti, tensioni e persino respiro.

Il dolore nell'ipocondrio destro nella colelitiasi non si verifica così spesso. I calcoli biliari possono non manifestarsi per anni. Molto spesso, vengono scoperti per caso durante una ecografia di routine o l'esame di un paziente per altre malattie.

Ma tutto cambia se la pietra blocca l'uscita dalla cistifellea.

In questo momento, il dolore parossistico intenso si verifica sotto la giusta arcata costale della natura tagliente, lacerante e lacerante. Spesso danno alla parte bassa della schiena, sotto la scapola destra, nel braccio e talvolta nella regione del cuore. Una persona al culmine di un attacco di colica biliare accetta tutto, solo per sbarazzarsi del dolore, sono così forti.

Contemporaneamente al dolore, la nausea con vomito ripetuto si verifica, il paziente si precipita sul letto, poiché il dolore non diminuisce in nessuna posizione.

Allo stesso modo, appaiono i tumori della papilla Vater, i luoghi in cui i dotti biliari si estendono nel lume duodenale. Di per sé, il tumore non causa dolore. Tuttavia, con la sua presenza, inevitabilmente sorge la colangite - infiammazione delle vie biliari, in cui il dolore è localizzato nell'ipocondrio sinistro. Insieme a loro, il paziente ha febbre, brividi, grave ittero.

Nella discinesia biliare, la natura del dolore nella parte destra è piuttosto varia e dipende dal tipo di flusso.

Nel tipo ipercinetico di discinesia, il dolore nell'area del fegato è acuto, acuto, parossistico. Nel caso di un tipo ipocinetico, il contrario è costante, noioso, dolente, a volte completamente assente. E 'possibile e discinesia del tipo di colica biliare, in cui il dolore è ad alta intensità, intollerabile, si verifica improvvisamente ed è accompagnata da interruzioni nel cuore, un senso di paura. In quest'ultimo caso, a volte i medici possono commettere un errore nella diagnosi e impostare una diagnosi preliminare errata di infarto del miocardio. Tuttavia, i dati dei test di laboratorio e la decodifica ECG consentono di escludere la patologia cardiaca.

Dolori nella pancreatite acuta sono più spesso localizzati nella parte superiore dell'addome e hanno un carattere di herpes zoster, catturando entrambi i lati e anche la schiena.

Questa patologia chirurgica si verifica più spesso sullo sfondo dell'abuso di alcol forte, che è accompagnato da un'abbondante assunzione di cibi grassi, piccanti e fritti. Senza trattamento, questa malattia può rapidamente essere fatale.

Dolore nella parte destra a causa di lesioni

Un livido o una costola rotta possono anche causare dolore nella parte superiore dell'addome o dolore nella parte destra sotto le costole. C'è un aumento nel loro respiro, movimenti del corpo, tosse, starnuti. Nelle prime ore dopo l'infortunio, il dolore si diffonde nella zona di impatto, ma dopo poche ore è localizzato precisamente al punto della lesione. L'uso della radiografia rivela una frattura delle costole e l'ecografia degli organi interni consente di separare la lesione dalla patologia del fegato o della cistifellea.

L'herpes zoster è una possibile causa di dolore nella parte destra

Causata dal virus dell'herpes, questa patologia è molto simile alla pancreatite acuta nei suoi sintomi. All'inizio della malattia, forte dolore a sinistra e meno spesso nella metà destra dell'addome, forte, acuto, permanente. Potrebbero verificarsi nausea e persino vomito che sono caratteristici della pancreatite. Questo complesso di sintomi può essere fuorviante anche da medici esperti che stanno iniziando a curare l'infiammazione del pancreas. Fortunatamente, dopo alcuni giorni, l'eruzione vescicolare caratteristica appare sotto forma di un nastro (perché la malattia è chiamata "fuoco di Sant'Antonio"). Da questo punto in poi, la diagnosi diventa ovvia e al paziente viene prescritto il trattamento corretto, se questo non è stato fatto prima.

Dolore nell'addome destro

I cappi dell'intestino tenue e la parte ascendente del colon si trovano al piano intermedio della metà destra dell'addome.

Nella parte destra dell'addome, il dolore può essere causato solo dalla sconfitta di questi organi. Di solito sono permanenti, abbastanza forti, non associati all'assunzione di cibo e sono accompagnati da altri sintomi:

  • disturbo delle feci;
  • una miscela di muco e / o sangue nelle feci;
  • distensione addominale;
  • anoressia;
  • perdita di peso progressiva;
  • nausea e vomito.

Dolore addominale inferiore destra

In questa zona dell'addome il dolore può essere scatenato da una varietà di malattie. Il loro quadro clinico a volte è molto simile tra loro e dipende dall'organo interessato.

Malattie che causano dolore addominale inferiore

L'appendicite acuta è la patologia chirurgica più comune.

Il dolore di solito si verifica nel piano superiore dell'addome o vicino all'ombelico, dopo alcune ore si sposta nella regione iliaca destra (sopra la piega inguinale). Allo stesso tempo, sono possibili altri sintomi di dispepsia sotto forma di diarrea singola, nausea e occasionalmente vomito, perdita di appetito e un leggero aumento della temperatura.

L'appendicite acuta ha un numero di sintomi caratteristici che sono determinati da un chirurgo durante la palpazione dell'addome.

Oltre all'appendicite, la malattia di Crohn può provocare dolore nella parte destra dell'addome.

Nell'ileite terminale, una variante dello sviluppo della malattia di Crohn, i dolori sono localizzati nella regione iliaca destra e assomigliano molto all'appendicite. Anche i restanti sintomi assomigliano spesso ad una immagine di appendicite, quindi gli errori diagnostici sono comuni quando si trova un'appendice "sana" durante l'operazione, ma l'infiammazione viene rilevata nella porzione terminale dell'intestino tenue.

Malattie ginecologiche come cause del dolore nella parte destra dell'addome inferiore nelle donne

Nella regione sovrapubica o nell'inguine destro e sinistro, il dolore può verificarsi a causa di patologie dell'utero:

In queste malattie, il dolore è spesso costante, accompagnato da una varietà di secrezioni dal tratto genitale - da sanguinoso a purulento, a volte con febbre, spesso molto alta.

Qualsiasi delle malattie elencate è molto pericolosa, poiché, se non trattata, porta allo sviluppo di gravi complicazioni:

Importante: se avverte dolore nella parte destra dell'addome in donne in gravidanza, le donne devono contattare immediatamente un ginecologo.

Trattamento del dolore del lato destro

Poiché il dolore è un sintomo, non è la malattia che deve essere trattata, ma la malattia che lo ha provocato. Quante volte assumiamo analgesici o antispastici in qualsiasi situazione! E quanto spesso poi i chirurghi o i ginecologi rimproverano i pazienti per il fatto che non hanno immediatamente chiesto aiuto. Ma qualsiasi malattia è più facile da trattare all'inizio e non allo stadio di sviluppo di gravi complicanze.

Nel trattamento delle malattie descritte, vengono utilizzati tutti i metodi disponibili per la medicina:

  1. Terapia dietetica:
    • rifiuto di grassi, fritti, speziati - nelle malattie della cistifellea;
    • l'esclusione di fibre grossolane, spezie - con malattie intestinali;
    • fame completa per diversi giorni - con pancreatite acuta;
  2. Trattamento farmacologico:
    • antibiotici per l'infiammazione in qualsiasi area;
    • in caso di malattie oncologiche - radioterapia, chemioterapia e radioterapia;
    • con herpes zoster - farmaci antivirali, l'unico efficace in questa patologia;
    • antispastici e analgesici - proprio come un elemento di trattamento complesso;
  3. Intervento chirurgico - come estremo, e talvolta l'unica misura efficace per combattere la patologia:
    • appendicite;
    • torsione del tumore ovarico;
    • il suo apoplessia;
    • gravidanza ectopica;
    • malattia da calcoli biliari;
    • alcune forme di malattia di Crohn;
    • tumori del capezzolo Vater.

Qualunque sia il dolore nel lato destro - costante o parossistico, lancinante, dolorante o opprimente - è un sintomo di problemi in qualsiasi organo. Ignorandola, l'auto-somministrazione di analgesici e antispastici è la via giusta per il letto d'ospedale, o anche sul tavolo per il chirurgo. A volte una persona arriva ai medici troppo tardi e poi tutti i loro sforzi sono inutili. Pertanto, in qualsiasi attacco doloroso, anche se è passato, non essere pigro: contatta almeno il medico di distretto. Sia meglio che mormori di essere venuto da lui per niente, piuttosto che un chirurgo o un patologo ti apra.

Bozbey Gennady, commentatore medico, medico d'urgenza

92.342 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Dolore da pancreatite

La pancreatite è una malattia molto comune oggi. Secondo le statistiche degli ultimi cinque anni, ogni quarta donna e ogni ottavo uomo al mondo soffre di pancreatite! I fatti deprimenti. Quindi, la pancreatite è un'infiammazione del pancreas, il cui compito principale è quello di produrre insulina e gli enzimi necessari per una corretta e sistematica scissione del cibo.

Qualsiasi dolore nel peritoneo o nella regione iliaca, accompagnato dall'incapacità di camminare dritto, sedersi normalmente, così come perdita di appetito, feci sciolte o oleose, secchezza della bocca con sete e vomito, grave perdita di peso e costipazione prolungata, dovrebbero certamente allertarvi, come le malattie sopra descritte possono essere segni di pancreatite progressiva.

Cause del dolore da pancreatite

Le cause del dolore nella pancreatite sono diverse: vanno dal malnutrito sistematico (prematura, con una grande percentuale di fritto, piccante e grasso) alle patologie della cistifellea e del duodeno, lesioni, lesioni ed effetti delle operazioni sulla cavità addominale, prendendo alcuni farmaci (furosemide, estrogeni, uso frequente di antibiotici), tumori della cavità addominale, disturbi metabolici, diabete mellito di tipo 1 e tipo 2, alterazioni ormonali e predisposizione ereditaria alla malattia. In circa la metà dei casi, non è possibile stabilire la vera causa della malattia. Le malattie del pancreas hanno più probabilità di colpire le donne rispetto agli uomini.

Localizzazione del dolore pancreatico

Che tipo di dolori di pancreatite di solito preoccupano i pazienti? Non esiste una risposta specifica a questa domanda, in quanto i dolori nell'infiammazione del pancreas possono essere diversi: lancinante, tagliente, dolorante, con localizzazione in un punto specifico (ad esempio sotto il bordo destro), o in tutta la cavità addominale, e talvolta irradiato all'inguine o indietro.

Il tipo di dolore dipende da quale parte del pancreas è infiammata: testa, corpo o coda. Se la testa del pancreas è infiammata, fa male nella parte destra direttamente sotto la costola; se il corpo della ghiandola, il dolore è palpabile nella cosiddetta area "sotto il cucchiaio"; se la coda - l'intera parte laterale sinistra del peritoneo è dolorante, ma le sensazioni del dolore più brillanti sono annotate sotto il bordo sinistro.

La localizzazione del dolore nella pancreatite è molto sfocata, spesso i pazienti non riescono a localizzare esattamente dove fa male, dicono "fa male a tutti" - in questo caso si parla di infiammazione completa del pancreas: sia il corpo che la testa e la coda. In questo caso, il dolore può essere dato al coccige, alla schiena (come se circonda il paziente), alla gamba, all'ia iliaca e alle aree inguinali. Spesso le donne si lamentano di uno strano dolore nel perineo, che fa letteralmente male camminare.

Dolore frequente e alla schiena con pancreatite, poiché il pancreas malato si irradia a tutti gli organi del peritoneo. Ecco perché sembra che il mal di schiena. Con lo stesso principio, mal di schiena e infiammazione dei reni.

Il mal di testa con pancreatite è un evento frequente, che si manifesta sullo sfondo della debolezza generale e dell'esaurimento del corpo. Allo stesso tempo, l'infiammazione del pancreas, di regola, non è accompagnata da un aumento della temperatura corporea, ma quasi sempre si manifesta sotto forma di un certo giallo di viso e pelle. Vale la pena notare che molto spesso (specialmente se la malattia è già nella fase cronica), il dolore acuto durante la pancreatite è assente e la malattia procede in forma latente (non c'è dolore acuto o attacco di pancreatite).

Con una tale pancreatite, chiamata "pietra" (dovuta alla formazione di calcoli nella struttura pancreatica), la testa ghiandolare si infiamma, il livello di amilasi nel sangue e l'urina aumentano. In questo caso, sullo sfondo dell'insufficienza pancreatica acuta, i pazienti lamentano diarrea a lungo termine e gonfiore persistente. Questo tipo di pancreatite è pericoloso perché oltre ai suddetti sintomi, che sono spesso impossibili da determinare senza intervento medico (ad esempio, il livello di amilasi nel sangue e nelle urine, livelli di zucchero nel sangue), esiste un ambiente favorevole per lo sviluppo del diabete mellito come 1 ° e 2 ° tipo (diabete latente, non insulino-dipendente).

Come riconoscere la pancreatite acuta?

La pancreatite acuta, comunemente chiamata "attacco del pancreas", è una malattia piuttosto pericolosa e una delle più frequenti tra le malattie del peritoneo. Con questa pancreatite, il pancreas inizia a "digerirsi" e se non si interviene in tempo e non si fornisce al paziente il farmaco giusto e non si prescrive un'alimentazione corretta con basso contenuto di zuccheri, si può sviluppare edema e infiammazione del tessuto attorno alla ghiandola, anche alla necrosi di questo organo vitale.

Quindi, è possibile riconoscere la pancreatite acuta dalla presenza dei seguenti disturbi:

  • Dolore acuto nella parte superiore dell'addome (sotto il bordo destro).
  • Herpes zoster acuto, sollevato da seduti o sdraiati, le ginocchia piegate sotto.
  • Nausea.
  • Vomito (con impurità della bile).
  • Avversione a tutto il cibo, incl. e alla semplice acqua potabile.
  • Sensazione di distensione dell'intestino, gonfiore.
  • Pelle pallida e umida con una sfumatura terrosa o giallastra.
  • Un notevole (il paziente stesso sente) una diminuzione della pressione sanguigna e un aumento del battito cardiaco.

Chi contattare?

Diagnosi di dolore di pancreatite

La diagnosi di pancreatite acuta richiede i seguenti test e manipolazioni:

  • Analisi del sangue generale
  • Biochimica del sangue (consente di tracciare il livello di amilasi nel sangue e nelle urine).
  • Radiografia della cavità addominale.
  • Ecografia addominale
  • Fibrogastroduodenoscopia ("sonda" nella gente comune), - aiuta a stabilire la presenza di ulcere e tumori, e rende anche possibile prendere il succo gastrico per l'analisi.
  • Laparoscopia.
  • Tomografia computerizzata (per sospetto oncologia).

Pancreatite Trattamento del dolore

I dolori nella pancreatite acuta sono piuttosto pronunciati, ed è loro che fanno in qualche modo reagire la persona a loro. Il trattamento è rigorosamente sotto la supervisione di un medico. Se in forma cronica di pancreatite il paziente sa già come affrontare la malattia o come alleviare il dolore (a giudicare da precedenti attacchi), quindi in caso di un attacco di pancreatite acuta (soprattutto primaria), un'ambulanza deve essere immediatamente chiamata. Va notato che l'eterna domanda "come rimuovere il dolore della pancreatite?", C'è una risposta semplice - fredda. Il freddo gelerà il dolore, facilitandolo. L'herpes zoster con pancreatite provoca spesso il panico e disperde l'attenzione, ma se per qualche motivo la visita di un medico è impossibile, si dovrebbe fare quanto segue:

  • Limitare l'assunzione di cibo (fino al digiuno) per 18-24 ore durante il periodo di esacerbazione (dal bere - solo acqua minerale alcalina o tè debole senza zucchero).
  • Attacca un raffreddore (può essere una borsa dell'acqua calda con ghiaccio) nell'area del dolore (dall'ipocondrio destro all'ombelico). Non scaldare il peritoneo in nessun caso! Questo può portare a gonfiore e sepsi, che spesso richiede un intervento chirurgico immediato.
  • Nel periodo di riacutizzazione e un paio di giorni dopo l'attacco, è consigliabile un contagocce con una soluzione di glucosio o di reosorbilact (200-400 ml).
  • Dopo il digiuno iniziale, il paziente vorrà certamente mangiare, poiché il pancreas infiammato, in assenza di cibo per la digestione, inizia a digerire se stesso. In questo caso, puoi iniziare a mangiare un po '. Attenzione! Lo zucchero deve essere limitato per registrare basse dosi, perché il consumo di zucchero può ora causare di nuovo un attacco. Ma il corpo ha ancora bisogno di glucosio, quindi se i contagocce di glucosio non sono stati prodotti, il tè nero debole può essere addolcito un po '.
  • Escludere tutte le farine, fritte, grassi - cioè, tutto ciò, e così che il pancreas malato dovrà spendere molta energia, che non è in un corpo indebolito. Puoi mangiare un uovo sodo, una fetta di pane di ieri (o di pane essiccato nel tostapane), un paio di fette biscottate o un paio di sushiks. Viene anche mostrato un decotto di mele essiccate, succo di uvetta al vapore o tè alla rosa canina (è meglio prendere dei cinorrodi freschi e cuocerli a vapore in un thermos piuttosto che bere il tè dalle bustine). I suddetti brodi contengono vitamina C e glucosio (fruttosio), che saranno innocui, ma molto necessari per il corpo.
  • Dopo 3-4 giorni nel rispetto della dieta, le condizioni generali del paziente dovrebbero stabilizzarsi. Tuttavia, è necessario continuare a seguire una dieta a basso contenuto di zucchero puro, bevande in abbondanza ed evitare cibi difficili da digerire. Durante o dopo ogni pasto, si consiglia di assumere un preparato enzimatico (Mezim 10.000, Pancreatina 8000, Festal, Festal Forte) 1-2 compresse a seconda del dosaggio (è importante che il dosaggio giornaliero dell'enzima non superi i 25.000).
  • Assicurati di consultare un gastroenterologo per un ulteriore passaggio di un esame gastroenterologico completo, seguito dall'identificazione della causa della pancreatite acuta. Non iniziare la malattia anche se ti senti meglio, perché i problemi con il pancreas possono essere il primo passo verso lo sviluppo del diabete.

Il dolore nella pancreatite cronica è meno pronunciato rispetto a quello acuto. I pazienti di gastroenterologi caratterizzano tali dolori come opaco, ondulato (afferrando, rilasciando), aggravato dopo aver mangiato. Può essere dato a vari punti del peritoneo, ma il più delle volte "si lamenta" sotto il bordo sinistro. Il dolore nella pancreatite cronica non è un problema primario, ma già secondario, in quanto si presentano sullo sfondo della malattia del calcoli biliari, delle malattie intestinali e duodenali, dell'epatite B e C, della parotite (parotite), delle lesioni intestinali con elminti, e anche sullo sfondo della ricezione a lungo termine e costante alcool (più di 50 grammi di alcol forte e più di 80 vini secchi al giorno). Un effetto negativo sul pancreas ha anche un uso costante di acqua gassata e bevande effervescenti, causando un'infiammazione persistente del pancreas, complicata da un costante gonfiore e gradualmente da cirrosi dei tessuti ghiandolari. Nella forma cronica di pancreatite, il dolore non appare sempre, ma solo quando ci sono imperfezioni nella dieta. Ecco perché, se hai una pancreatite cronica, è necessario aderire alla dieta corretta. Vale a dire:

  • Consumo moderato di cibi con un alto contenuto di zuccheri "complessi": cioccolato, torte e dolci, prodotti di farina.
  • Bevande gassose e succhi concentrati, bevande gassate refrigerate.
  • Cibi fritti, grassi e piccanti
  • Non abusare dei condimenti.

Quanto sopra non significa che dovresti limitarti al cibo, ma non dovresti abusare e mangiare troppo. Non dovresti negarti di mangiare carne, pesce o funghi, perché le proteine ​​sono molto necessarie per il corpo, basta seguire una dieta, è meglio cuocere tutto o usare tali cibi bolliti. È importante sapere che le zuppe ricche di brodo grasso sono assolutamente controindicate. È meglio cucinare le zuppe in un brodo vegetale naturale, quindi saranno facilmente digeribili e benefiche.

Prevenzione del dolore pancreatico

La prevenzione della pancreatite sia acuta che cronica è abbastanza semplice e non si esaurisce solo con una corretta alimentazione. È necessario osservare il regime giornaliero, non mangiare di notte (poiché di notte il pancreas va in rallentamento o cosiddetto "modo di sonno", come tutto il corpo. Quando mangiamo il cibo durante la notte, lo svegliamo e lo costringiamo a lavorare. cibo e alcol, oltre a un sacco di cibi grassi e fritti, è meglio mangiare carne bollita e al forno e ridurre al minimo il consumo di farina Non si devono mangiare molti dolci (lo zucchero semplice, difficile da rompere gli enzimi pancreatici, viene solitamente aggiunto alle torte e al cioccolato) Se lo sai ete, quel pasto è in arrivo - meglio prendere il preparato enzimatico non dovrebbero essere coinvolti in soda e succhi di frutta con coloranti Prenditi cura del tuo pancreas e rimanere in buona salute..!

Redattore esperto medico

Portnov Alexey Alexandrovich

Istruzione: Università medica nazionale di Kiev. AA Bogomolets, specialità - "Medicina"

Dolore nella pancreatite: dove fa male e come rimuovere i sintomi nell'ipocondrio e nell'addome

Nella pancreatite acuta e cronica (infiammazione del pancreas), i principali sintomi clinici sono il dolore. È il dolore che causa molti problemi a una persona che soffre di pancreatite. Solo dopo che il dolore appare, la persona decide di andare dal medico.

Una delle priorità per il trattamento della pancreatite sono diverse opzioni per il sollievo del dolore a casa.

Come si presentano i sintomi del dolore nella pancreatite?

Nel meccanismo del dolore pancreatico, un ruolo importante può essere svolto da vari processi che si verificano nel pancreas, ad esempio:

  • Violazione della microcircolazione del tessuto (ischemia).
  • Ostruzione della ghiandola del dotto.
  • Cambiamenti distrofici e infiammatori.

La predominanza di alcuni cambiamenti dovuti alla natura della malattia (forma acuta o cronica).

Nella pancreatite acuta, la palma appartiene ai cambiamenti infiammatori nei tessuti della ghiandola stessa. C'è uno sviluppo di tutti i sintomi classici dell'infiammazione:

L'edema, causato dall'eccessivo accumulo di liquidi, ha un ulteriore effetto negativo. Spreme il tessuto pancreatico.

L'insorgenza di siti necrotici e distrofici nella pancreatite acuta è un sintomo individuale e può variare da singole lesioni a necrosi pancreatica totale.

Nel caso di una tale patologia, una violazione dell'integrità dei lobi parenchimali della ghiandola è accompagnata dalla rimozione dei suoi enzimi oltre i confini anatomici del dotto. Pertanto, il dolore della pancreatite sta crescendo ancora di più.

I cambiamenti infiammatori nella pancreatite cronica sono meno intensi. Qui prevale la sostituzione del tessuto connettivo ischemico e ghiandolare. In alcune parti del pancreas compaiono cisti e zone calcifiche.

Come risultato di questi cambiamenti, le sezioni di tessuto che sono ancora vitali sono compresse, il deflusso degli enzimi digestivi pancreatici è disturbato. Il dolore da pancreatite diventa più intenso.

Con un ciclo prolungato di pancreatite cronica, si osservano cambiamenti patologici nella sensibilità - il dolore si verifica in risposta a stimoli luminosi (allodinia).

Caratteristica del dolore

La natura e la localizzazione del dolore nella pancreatite possono essere considerate individuali, ma d'altra parte dipendono dal decorso del processo infiammatorio. Nella pancreatite acuta, il dolore si verifica immediatamente dopo aver mangiato un irritante alimentare. Con la progressione dei disturbi patologici, il dolore nella pancreatite aumenta gradualmente.

La paziente si precipita in una ricerca senza successo per la postura di sollievo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, né la posizione di "embrione" (le gambe piegate allo stomaco), né la posizione sul lato, né la posizione semi-seduta, portano sollievo tanto atteso. In posizione supina, i sintomi del dolore più gravi sono riportati sul retro.

Spesso, il dolore nella pancreatite è localizzato nella parte superiore dell'addome. Di solito è la parte epigastrica, ma a volte il dolore può spostarsi verso l'ipocondrio sinistro o destro. Occasionalmente, il dolore nella pancreatite acuta ricorda il dolore caratteristico dell'angina pectoris.

Esse si manifestano per cottura, bruciore, sintomi spiacevoli nella regione toracica, che si estendono sul lato sinistro della schiena, sul lato sinistro della mascella inferiore o sulla mano. La pancreatite cronica si manifesta per il fatto che il dolore non ha una localizzazione chiara. Possono essere diversi per intensità:

  1. Nella regione lombare sotto forma di cintura intera o mezza cintura sinistra.
  2. Nell'area posteriore senza diffondersi alle aree vicine.
  3. Nell'area della parte inferiore dello sterno (nell'area delle costole inferiori).
  4. Nell'addome medio o superiore.

La maggior parte dei pazienti con pancreatite cronica osserva la frequenza del dolore che si manifesta, in altre parole, il tipo di crampi. Con la pancreatite, il dolore può essere di diversa intensità. Ma più spesso è così alto che possono verificarsi anche disturbi mentali.

Fai attenzione! Il dolore nella pancreatite cronica è direttamente correlato al consumo di cibi grassi, speziati o fritti e alcolici. I primi segni di dolore si osservano mezz'ora dopo aver mangiato.

Il dolore ulceroso, cioè il dolore a stomaco vuoto è molto raro. A volte dopo periodi di miglioramento, c'è un aumento del dolore.

Se il dolore scompare, non è sempre un motivo di gioia. Soprattutto riguarda quelle situazioni in cui il dolore era molto forte. La sua improvvisa scomparsa indica che la necrosi si sviluppa nella maggior parte dei tessuti.

Come alleviare il dolore a casa

Nella pancreatite acuta, la scomparsa del dolore grave e improvviso può avere conseguenze negative. L'immagine emergente di "addome acuto" è correttamente diagnosticata e valutata da un chirurgo solo in condizioni naturali.

Cioè, l'uso di qualsiasi antidolorifico attenua il dolore, a causa del quale la malattia è difficile da diagnosticare. Con lo sviluppo della pancreatite acuta, il metodo più efficace consiste nell'applicare una bottiglia di acqua calda con ghiaccio sullo stomaco.

È possibile alleviare il dolore al pancreas a casa con analgesici non narcotici (non steroidei). Le sostanze più efficaci in questo segmento sono:

Il paracetamolo è disponibile in compresse, sciroppi o capsule con contenuto liquido. La dose del farmaco in ciascun caso è selezionata singolarmente. È consigliabile iniziare il trattamento con un dosaggio minimo e, se necessario, dovrebbe essere gradualmente aumentato.

Se l'effetto analgesico è molto debole, prescrivere ibuprofene o diclofenac. Il dolore può essere alleviato potenziando l'effetto dei FANS con tranquillanti o neurolettici solo con dolore estremo.

Il trattamento complesso della pancreatite cronica comprende i seguenti gruppi di farmaci.

In altre parole, pancreatina. Da un lato, migliora i processi di digestione e riduce il carico sul tessuto ghiandolare. D'altra parte, una diminuzione del carico funzionale può alleviare immediatamente il dolore o, in casi estremi, la loro intensità.

Ormone della somatostatina e composti sintetici con esso

La somatostatina ha la capacità di ridurre la sensibilità del corpo al dolore e, in particolare, al dolore durante la pancreatite. L'analogo sintetico del farmaco è l'octreotide. Il farmaco ha una lunga durata d'azione, quindi anche un breve corso di tre giorni ti consente di ottenere un effetto piuttosto duraturo.

Tuttavia, la somatostatina ha una gamma piuttosto ampia di controindicazioni ed effetti collaterali, quindi non è possibile utilizzare i suoi analoghi per trattare tutti i pazienti. Il farmaco è prescritto individualmente, così come il trattamento di farmaci per pancreatite.

Bloccanti del recettore H2-istamina

Il cosiddetto "riposo funzionale" per il pancreas può essere creato non solo dalla soppressione diretta della secrezione da parte degli enzimi pancreatici. È possibile utilizzare un effetto diretto su questo processo di inibitori della pompa protonica o bloccanti del recettore H2-istamina.

La famotidina è la più popolare tra i bloccanti del recettore H2-istamina. Ha attività antiossidante, ha un minimo di effetti collaterali, migliora le caratteristiche reologiche del sangue.

Con l'aiuto di famotidina, è possibile ridurre al minimo l'attività di secrezione di residui conservati del pancreas. Ciò è dovuto al fatto che il farmaco sopprime rapidamente la secrezione di acido cloridrico nello stomaco.
Inibitori della pompa protonica

Gli inibitori della pompa protonica includono:

Questi farmaci hanno meno effetti collaterali. Pertanto, l'uso di questi farmaci è quasi sicuro. Con un dosaggio scelto individualmente, gli inibitori della pompa protonica possono essere assunti per lungo tempo.

Si può notare che talvolta aiutano anche le erbe per il pancreas, che non possono essere il trattamento principale, ma nel complesso svolgono un lavoro eccellente con il loro compito.

Sollievo dal dolore in ospedale

In caso di pancreatite grave, il paziente deve essere urgentemente ricoverato in ospedale. Gli analgesici narcotici possono essere utilizzati per alleviare il dolore in ospedale. Quali sono comunemente usati per la pancreatite acuta? Più spesso usato:

In situazioni particolarmente aggravate, gli analgesici narcotici sono combinati con tranquillanti, antidepressivi e antipsicotici. Questi farmaci migliorano l'effetto l'uno dell'altro.

Cause e trattamento del dolore pancreatico

L'infiammazione del pancreas è sempre accompagnata da spasmo. In una persona che soffre di una forma cronica di patologia, la comparsa di dolore nella pancreatite è il primo segnale dell'esordio della riacutizzazione. Questi sentimenti possono essere forti. Per eliminarli, vengono utilizzati vari gruppi di farmaci. Un paziente con esacerbazione di pancreatite cronica è ospedalizzato.

I disturbi del tratto gastrointestinale hanno un impatto negativo sulla salute umana.

cause di

L'infiammazione del pancreas è a volte dovuta a un fattore ereditario. Ma più spesso la patologia è il risultato di uno stile di vita sbagliato. L'alcol, il cibo pesante e la mancanza di uno sforzo fisico regolare causano lo sviluppo di varie malattie.

Il pancreas è collegato all'intestino tenue mediante specifici dotti. Gli enzimi prodotti per abbattere il cibo li attraversano. Se c'è una patologia congenita o acquisita della struttura dei dotti, il processo viene interrotto. Il cibo non viene digerito completamente, si accumula parzialmente nella ghiandola e nello stomaco.

La pancreatite è associata all'incapacità del tratto gastrointestinale di digerire determinati tipi di alimenti. Quando gli enzimi non affrontano la funzione di scindere il cibo, non vengono assorbiti. Questo è irto del fatto che i sistemi di organi non ricevono tutti gli oligoelementi necessari per mantenere il normale funzionamento. I resti di prodotti non digeriti non vengono escreti nell'intestino e provocano un processo infiammatorio accompagnato da dolore.

A causa della patologia della struttura dei dotti, il processo di digestione è disturbato. Il cibo si accumula e provoca infiammazione del pancreas.

Con la pancreatite, quantità variabili di enzimi possono entrare negli organi e distruggere i loro tessuti. Il danno alle mucose è accompagnato da dolore caratteristico. Quando l'infiammazione del pancreas è presente un forte gonfiore dei tessuti degli organi interni. Spremere i muri provoca disagio. La pancreatite cronica avviata porta alla necrosi tissutale, che non lascia tracce per il benessere.

Il processo infiammatorio provoca la formazione di cisti, fistole e piccole ulcere sulla ghiandola stessa e sugli organi adiacenti. Tali cambiamenti patologici nella pancreatite sono sempre accompagnati dal dolore.

sintomi

I segni di una esacerbazione della malattia nelle donne sono gli stessi degli uomini. La pancreatite è caratterizzata da un forte dolore nell'epigastrio e in altre aree addominali.

I sintomi della malattia pancreatica acuta includono:

  • aumento della flatulenza;
  • gonfiore.

L'accumulo di acidi biliari provoca amaro in bocca. Se la malattia è grave, allora sia un adulto che un bambino avvertiranno forti vomito e indigestione. In rari casi, con gravi danni ai tessuti del pancreas, è possibile un forte aumento della temperatura, che è accompagnato da brividi e febbre. In questo caso, il dolore si diffonde in tutto il corpo, dà nella parte bassa della schiena, gli arti superiori e inferiori e la colonna cervicale.

Se la riacutizzazione della pancreatite si verifica regolarmente, la malattia influisce sul peso corporeo. I pazienti perdono peso drammaticamente. Ciò è dovuto al fatto che i prodotti che entrano nel tratto gastrointestinale non vengono assorbiti, ma provocano processi patologici negli organi interni, compresi la decomposizione e la necrosi dei tessuti.

Che dolore

La natura dello spasmo nella pancreatite acuta e cronica è intensa. Nel primo caso, l'attacco non sparisce dopo poco tempo. Una persona sperimenta forti dolori che non possono essere tollerati senza farmaci.

Una persona sperimenta forti dolori che non possono essere tollerati senza farmaci.

Il decorso cronico della malattia è caratterizzato da una diversa manifestazione dei sintomi. La natura e l'intensità del dolore associato:

  • con la frequenza delle remissioni e delle esacerbazioni;
  • il grado di danno al tessuto pancreatico;
  • stile di vita del paziente.

Spasmi costanti nella pancreatite acuta vengono rimossi in ospedale. A volte le persone che soffrono di pancreatite provano dolore "affamato". Sentirsi peggio al mattino prima di mangiare. Questa sindrome si verifica con le ulcere. Questa patologia a volte concomitante con la pancreatite, mentre si sviluppa sul suo sfondo.

Le persone che soffrono di pancreatite provano dolore "affamato". Sentirsi peggio al mattino prima di mangiare.

Uno spasmo può manifestarsi di notte come dolore noioso o doloroso. Soprattutto spesso questa condizione si verifica nei pazienti che non aderiscono a una dieta rigorosa o che mangiano stretto prima di coricarsi. Un pancreas indebolito non può digerire completamente il cibo e durante la notte tutti i processi del corpo rallentano. Questo crea un carico aggiuntivo sull'organo danneggiato e provoca spasmi.

Durante il periodo di esacerbazione della pancreatite cronica, i pazienti notano che il dolore da herpes sordo si verifica dopo aver mangiato. Se una persona ha consumato prodotti proibiti durante l'infiammazione del pancreas, aumentano le sensazioni negative.

Bruciore agli spasmi acuti - una ragione per cercare immediatamente un aiuto medico.

Quanto tempo ci vuole

Il dolore con pancreatite a volte ricorda i sintomi di altre malattie. Tuttavia, alcune manifestazioni rendono possibile distinguere gli spasmi associati alla patologia pancreatica. Nonostante il fatto che il dolore si diffonda in diverse parti del corpo, con pancreatite aumenta solo con la palpazione dell'addome.

Nonostante il fatto che il dolore si diffonda in diverse parti del corpo, con pancreatite aumenta solo con la palpazione dell'addome.

Gli spasmi più spesso iniziano dopo aver mangiato. Durano continuamente. Quando si tratta di esacerbazione della pancreatite, il dolore non può essere rimosso senza cure mediche. La durata dell'attacco è determinata dall'insorgenza di sintomi secondari che compaiono 2 ore dopo l'inizio della fase acuta.

Vomito continuo con bile, diarrea, sapore aspro, brividi e febbre alta in mezzo a dolore persistente grave nell'epigastrio, nella schiena e nello sterno - una ragione per l'immediata ospedalizzazione del paziente con una diagnosi di pancreatite acuta. Per rimuovere l'attacco a casa è impossibile.

Dove fa male la pancreatite?

La localizzazione di spasmi nell'infiammazione del pancreas dipende da quanto dell'organo è danneggiato. I pazienti stessi spesso non riescono a individuare la parte del corpo in cui il dolore è più acuto. Tuttavia, i medici dicono che la principale fonte di spasmo è nell'area dell'epigastrio. E i punti in cui il dolore va possono essere diversi.

I medici dicono che la principale fonte di spasmo è nell'area dell'epigastrio.

Questa caratteristica della malattia è dovuta alla posizione del pancreas. Si trova dietro lo stomaco, vicino alla regione lombare. Diversi grandi plessi di radici nervose sono concentrati attorno all'organo, comprese le regioni spinali. Il processo infiammatorio copre le aree adiacenti. Il gonfiore dei tessuti contribuisce al fatto che il pancreas preme sulle terminazioni nervose. Pertanto, lo spasmo si estende a diverse parti del corpo.

Nell'ano

Se l'esacerbazione della pancreatite cronica è caratterizzata da un moderato grado di gravità ed è accompagnata da sintomi come gonfiore, diarrea o costipazione, il dolore può diffondersi nell'area perineale. Nei casi più gravi, il paziente non può sedersi a causa dell'intensità dello spasmo.

Pezzi di cibo non digerito provocano lo sviluppo del processo infiammatorio nell'ano. La persona sperimenta un aumento del dolore durante i movimenti intestinali e dopo le feci.

Nevralgia intercostale

Danni al tessuto pancreatico nell'area della coda del pancreas portano allo sviluppo del dolore nella parte inferiore sinistra del peritoneo. Lo spasmo ricorda la nevralgia. L'organo gonfia e schiaccia le terminazioni nervose. Di conseguenza, il dolore è concentrato nell'ipocondrio sinistro.

Se il punto focale dell'infiammazione nella pancreatite è localizzato nella testa della ghiandola, lo spasmo si diffonde nel lato destro della cavità addominale. La sua intensità dipende dalla scala del danno d'organo e dalla presenza di malattie concomitanti. Ma il sito principale del dolore si trova nel giusto ipocondrio.

Se il punto focale dell'infiammazione si trova nell'area della testa della ghiandola, lo spasmo si diffonde all'ipocondrio destro.

A volte i pazienti si lamentano di pesantezza e crampi al petto, che ricordano gli effetti dell'angina pectoris. Tuttavia, il mal di cuore ha un carattere ondulatorio. Brevi periodi di esacerbazione sono sostituiti da minuti di sollievo. Con la pancreatite, lo spasmo è caratterizzato da intensità continua. La palpazione nel peritoneo aumenta. Pertanto, un medico esperto riconosce immediatamente l'infiammazione del pancreas durante l'esame di un paziente.

Nella parte bassa della schiena

Il fuoco immediato dell'infiammazione durante l'esacerbazione della pancreatite cronica si trova in modo tale che il dolore radiante è possibile in qualsiasi organo della cavità addominale. Lo spasmo è l'herpes zoster. C'è una compressione delle radici spinali. Il dolore si estende alla parte bassa della schiena, al sacro e al perineo.

Se al paziente non è stata diagnosticata la pancreatite, la comparsa di spasmo può essere confusa con manifestazioni di malattia renale.

Nell'area dell'addome

L'epicentro del dolore è la regione addominale. L'infiammazione della testa pancreatica provoca manifestazioni negative nella parte destra. La presenza di pietre e cisti nella parte superiore della ghiandola aumenta questi sintomi.

Il cibo non digerito può rimanere parzialmente nello stomaco, irritandolo. Una malattia correlata della pancreatite è la gastrite. Spesso ai pazienti viene diagnosticata discinesia delle vie biliari, ulcera duodenale e colecistite.

Una malattia correlata della pancreatite è la gastrite.

Un attacco acuto di pancreatite è caratterizzato da spasmi nella parte sinistra quando sono colpite la coda del pancreas e la fibra adiacente. Il dolore dà all'addome inferiore. Le condizioni del paziente sono aggravate dal fatto che l'accumulo di alimenti scarsamente digeriti contribuisce allo sviluppo di processi putrefattivi nell'intestino. Minaccia con un'infiammazione estesa e crea il rischio di infezione.

Nelle gambe

L'indebolimento generale e l'esaurimento del corpo sullo sfondo della sindrome del dolore costante durante l'esacerbazione della pancreatite provoca la diffusione di sensazioni spiacevoli in tutto il corpo. L'eluizione del calcio e di altri oligoelementi contribuisce allo sviluppo di malattie del sistema nervoso e del sistema muscolo-scheletrico.

Con la pancreatite, si può sviluppare un'emicrania.

I pazienti si lamentano di gravi emicranie. Le persone con pancreatite hanno spesso articolazioni dolenti. La concentrazione di disagio è osservata nel ginocchio e nei gomiti.

Come e come rimuovere il dolore

L'esacerbazione della pancreatite cronica e la forma grave di questa malattia sono pericolose per la vita. Quando compaiono i primi sintomi della patologia, dovresti consultare immediatamente un medico. A casa, rimuovere l'attacco è impossibile. Tuttavia, per alleviare la condizione del paziente prima dell'arrivo della squadra di ambulanza è necessario.

Se una persona non è completamente sicura che la sindrome del dolore sia associata a infiammazione del pancreas, allora non dovresti prendere spasmolitici da soli. L'effetto dei farmaci ridurrà il disagio, e il medico può commettere un errore quando fa una diagnosi, perché nella maggior parte dei casi l'esacerbazione della pancreatite cronica è determinata durante l'esame dalla palpazione della cavità addominale.

Se una persona non è completamente sicura che la sindrome del dolore sia associata a infiammazione del pancreas, allora non dovresti prendere spasmolitici da soli.

Il sollievo parziale del dolore si verifica quando il paziente è in posizione orizzontale e mette il ghiaccio nell'ipocondrio sinistro e nell'intestino. Il freddo contribuisce alla comparsa di sollievo per ottenere cure mediche qualificate. Il paziente dovrebbe rifiutarsi di mangiare al momento dell'attacco.

Durante la gravidanza

Mentre trasporta un bambino, l'utero in crescita schiaccia altri organi. I cambiamenti nel corpo di una donna a causa di cambiamenti ormonali contribuiscono anche all'esacerbazione delle malattie croniche. La pancreatite è nella lista delle patologie più comuni che si verificano durante la gravidanza.

L'esacerbazione della malattia contribuisce ad aumentare la tossicità. Il processo infiammatorio nel pancreas è accompagnato da dolore, sullo sfondo di un generale indebolimento del sistema immunitario può anche provocare aborto spontaneo.

L'esacerbazione della malattia contribuisce ad aumentare la tossicità.

L'accettazione di vari farmaci senza prescrizione di un medico a una donna incinta è vietata, dal momento che i principi attivi dei farmaci o componenti che sono nella loro composizione rappresentano una minaccia per il feto.

Pertanto, durante l'esacerbazione della pancreatite, la futura mamma deve essere rapidamente consegnata a una struttura medica, dove gli specialisti fermano lo spasmo e interrompono il processo infiammatorio con l'aiuto di mezzi approvati durante la gravidanza.

Quale medico contattare

La pancreatite si riferisce alle malattie del tratto gastrointestinale. La gastroenterologia si occupa di queste patologie. Un attacco di pancreatite acuta è una ragione per chiamare la squadra di ambulanza al fine di alleviare il dolore e prevenire lo sviluppo di peritonite o sanguinamento.

Il paziente sarà trattato da un gastroenterologo.

Il paziente sarà trattato da un gastroenterologo. Quando la colecistite e la pancreatite vengono diagnosticate con un gran numero di malattie associate, incluso il diabete. Pertanto, una persona può essere indirizzata per la consultazione da un endocrinologo e altri specialisti specializzati.

diagnostica

La tattica del trattamento è determinata dopo un esame completo del paziente. Se sospetti di pancreatite, devi superare esami biochimici del sangue e delle urine. Il medico è tenuto a studiare i risultati del coprogramma del paziente.

Informazioni sullo stato del pancreas danno l'ecografia della cavità addominale.

Informazioni sullo stato generale e cambiamenti funzionali del pancreas danno l'ecografia della cavità addominale. Se necessario, al paziente verrà assegnata radiografia e risonanza magnetica.

La rilevazione delle comorbidità richiede la misurazione dei livelli di zucchero nel sangue. Quando la pancreatite è necessaria per ottenere informazioni sul contenuto di enzimi e sulla loro efficacia.

Trattamento del dolore

La terapia combinata nel trattamento della pancreatite ha lo scopo di alleviare i principali sintomi della malattia ed eliminarne i fattori provocatori.

Il beneficio porterà il digiuno nei primi 2 giorni dopo l'attacco.

  • rivedere lo stile di vita e la dieta quotidiana;
  • escludere bevande e alimenti proibiti.

Nei primi 2 giorni dopo l'attacco, la persona dovrebbe rifiutarsi di mangiare. Durante il digiuno medico, è consentito l'uso di sorgenti minerali alcaline, brodo di rosa canina e acqua potabile priva di gas. Il terzo giorno, è possibile inserire gelatina, cereali, zuppe, purè di patate. Oltre ad aderire alla dieta, il paziente assume vari farmaci che aiutano a ridurre il dolore e ripristinare il tessuto pancreatico.

medicazione

L'esacerbazione della pancreatite cronica viene trattata con diversi gruppi di farmaci.

I farmaci antispasmodici fermano il dolore e favoriscono il rilassamento muscolare. Per fare questo, utilizzare compresse di papaverina o Drotaverina.

Per l'infiammazione grave, si raccomandano farmaci contenenti paracetamolo o ibuprofene. Essi alleviano efficacemente il dolore, riscaldano e migliorano il benessere. L'edema pancreatico viene eliminato con agenti diuretici.

Per l'infiammazione grave, si raccomandano farmaci contenenti paracetamolo o ibuprofene.

Se un paziente ha un metabolismo ormonale disturbato durante un attacco, viene eseguita la terapia correttiva. Quando il danno al pancreas provoca lo sviluppo di un'infezione, vengono utilizzati antibiotici. Il ripristino dei vasi sanguigni nel fuoco dell'infiammazione viene effettuato con farmaci contenenti eparina come principale ingrediente attivo. La mancanza di enzimi è piena di medicinali come Creonte o Pangrol. La selezione, il dosaggio e la durata del trattamento sono determinati dal medico.

dieta

Quando la tabella di dieta raccomandata di pancreatite numero 5. Sono esclusi cibi fritti, salati, grassi, affumicati e dolci. L'alcol è controindicato nei pazienti con questa diagnosi. Le bevande gassate provocano anche un processo infiammatorio.

La dieta dovrebbe includere cibi leggeri e nutrienti. È utile mangiare minestre in brodo con carne magro o brodo vegetale. Nella dieta quotidiana devono essere presenti porridge e kissels. La frutta cotta è permessa.

È utile consumare minestre in brodo con carne magro o brodo vegetale, frutta, verdura e pesce al forno.

I pazienti con pancreatite preferiscono preferire varietà dietetiche di carne, pollame e pesce. L'assunzione giornaliera di cibo dovrebbe essere interrotta 5-6 volte. È necessario mangiare spesso e in piccole porzioni. Durante il giorno è necessario seguire il regime di bere.

prevenzione

Il prolungamento della remissione in caso di pancreatite si ottiene eliminando gli alimenti proibiti e la stretta aderenza alla dieta.

I preparati enzimatici possono essere prescritti come misura preventiva.

complicazioni

Un forte aumento del dolore o la frequenza delle esacerbazioni in presenza di pancreatite cronica indica danni significativi al pancreas. Questa condizione è uno sviluppo pericoloso:

Se non segui le raccomandazioni del medico, puoi attivare l'emorragia interna. La pancreatite avviata può minacciare la necrosi dei tessuti degli organi interni. In questo caso, il dolore è meno pronunciato, il che significa la morte di ampie aree della ghiandola. È in pericolo di vita. La pancreatite ricorrente può trasformarsi in cancro.

Pancreatite: trattamento + dieta. Trattamento efficace del pancreas senza droghe o farmaci.

Pancreatite acuta. Come prevenire una "esplosione" nello stomaco