logo

Colite dell'intestino - sintomi, cause e trattamento

La colite è un'infiammazione o un danno infiammatorio distrofico al colon, che porta all'atrofia della membrana mucosa e alla compromissione della funzione degli organi. I processi patologici che coprono la superficie interna dell'intestino sono localizzati in tutti i reparti (pancolitico) o in alcune aree (colite segmentale).

Nella colite (infiammazione dell'intestino), i sintomi sono caratterizzati dalla presenza di sangue, muco nelle feci, dolore addominale, nausea e falso desiderio di defecare. Nella maggior parte dei casi, la sua forma cronica si sviluppa, così come la colite ulcerosa dell'intestino di eziologia sconosciuta, mentre la mucosa intestinale diventa incline alle ulcerazioni.

cause di

Perché si sviluppa la colite intestinale e che cos'è? La colite acuta negli adulti si verifica spesso contemporaneamente con l'infiammazione dell'intestino tenue e dello stomaco. I patogeni più comuni della colite acuta sono i patogeni.

colite cronica può svilupparsi in presenza di focolai di infezione nella cistifellea, pancreas e altri organi sono anatomicamente associati con l'intestino, così come nella dieta monotona prolungato, uso sistematico nel cibo in grandi quantità di cibo indigesto, abuso di cibi piccanti, alcol.

Fattori di rischio che portano allo sviluppo della colite intestinale negli adulti:

  1. Infezione (dissenteria, salmonellosi, tubercolosi, infezioni croniche, giardiasi, amebiasi, elmintiasi).
  2. Farmaci (antibiotici a lungo termine, lassativi, farmaci sotto forma di supposte, clisteri frequenti).
  3. Intossicazione alimentare o chimica La penetrazione nel sangue di componenti che uccidono la benefica microflora intestinale.
  4. Stress, violazione della routine quotidiana.
  5. L'azione di sostanze tossiche (sali di metalli pesanti, mercurio, piombo, arsenico, ecc.).
  6. Disturbi circolatori. E 'anche una buona ragione per lo sviluppo di manifestazioni di colite, perché a causa di una carenza di sangue il corpo è spesso incapace di superare l'irritante da solo e liberarsi di componenti dannosi.
  7. fattori nutrizionali (l'uso di grossolana, alimenti sufficientemente trasformati termicamente, irregolare e inadeguata nutrizione, alimentari "razioni secche", insufficiente assunzione di fibre alimentari, consumo frequente di,,, cibi grassi piccanti salati affumicato, alcool).

Per aggravare la colite spesso risultato: l'uso di alimenti o irritare il colon provocando una reazione allergica (sottaceti, conserve, agrumi, cavoli, cetrioli, ecc), affaticamento, sovraccarico emotivo, il surriscaldamento, l'assunzione di alte dosi di farmaci antibatterici.

classificazione

Per eziologia distinguere la colite:

  1. La malattia ulcerosa è una malattia con eziologia poco chiara, nel meccanismo di sviluppo in cui l'ereditarietà, i meccanismi autoimmuni e l'infezione giocano un ruolo.
  2. Infezione - causate da microrganismi patogeni, che può essere specifico (ad esempio, colite dissenteria), banale (streptococchi, stafilococchi) e patogeni (ad esempio E. coli);
  3. Ischemico - con lesioni occlusive dei rami dell'aorta addominale (ad esempio, con aterosclerosi) che fornisce l'intestino crasso;
  4. Tossico o medicinale in caso di avvelenamento con alcuni veleni o droghe (per esempio, i FANS);
  5. Radiazioni nella malattia da radiazioni croniche.

Colite dell'intestino spastico

Spesso la colite dell'intestino spastico è innescata da uno stile di vita non salutare, così come gli errori commessi nella dieta. Medici come una malattia in molti casi è chiamata sindrome dell'intestino irritabile, durante il quale c'è un fenomeno infiammatorio di tipo cronico nella mucosa del colon.

La malattia può svilupparsi dopo aver bevuto a lungo caffè, soda, alcol, cibo di scarsa qualità e dopo aver sofferto di gastroenterite.

Colite ulcerosa dell'intestino

La colite ulcerosa dell'intestino è caratterizzata da un processo infiammatorio emorragico-purulento del colon con lo sviluppo di complicanze sistemiche locali. Le cause esatte e le origini della malattia sono ancora sconosciute.

Ci sono suggerimenti che la malattia possa essere causata da una dieta squilibrata, un'infezione non identificata, farmaci, mutazioni genetiche, cambiamenti nella flora intestinale e stress.

I sintomi della colite negli adulti

In caso di colite intestinale, i sintomi dipenderanno dal tipo di malattia che è presente, ma in generale, la colite negli adulti è più spesso associata a dolore addominale e diarrea. Altri segni di colite che possono o non possono essere presenti.

I sintomi della colite possono includere:

  1. Dolore e gonfiore addominale persistente o ricorrente.
  2. Brividi.
  3. La diarrea.
  4. Febbre.
  5. Costante impulso a defecare.
  6. Feci sanguinolente La diarrea a volte può causare emorroidi, che possono sanguinare. Tuttavia, il sangue durante la defecazione non è normale.
  7. La disidratazione. I sintomi della disidratazione comprendono vertigini, debolezza, diminuzione della minzione, secchezza delle fauci, sulla superficie degli occhi e della pelle.

In alcuni pazienti, le manifestazioni locali sono accompagnate da debolezza, nausea e vomito; aumento della fatica, perdita di peso. I sintomi persistono per diverse settimane, con il trattamento scomparire. La transizione dalla malattia alla cronica è accompagnata dal coinvolgimento dei legamenti e dei muscoli nel processo. Allo stesso tempo, i capillari si espandono, si formano ulcere e ascessi. I pazienti preoccupati per:

  • il dolore;
  • stitichezza o diarrea;
  • tenesmo; flatulenza;
  • forte odore di feci.

I pazienti si sentono soddisfatti, preoccupati per indisposizione, prestazioni ridotte, mancanza di appetito, sensazione di amarezza in bocca, eruttazione e nausea.

diagnostica

La diagnosi di colite inizia con una storia approfondita. Poiché i sintomi sono solitamente dolore addominale e diarrea, è importante conoscere l'insorgenza e la durata di questi dolori e qualsiasi altro reclamo o sintomo che il paziente possa avere. Poiché la maggior parte delle cause di diarrea sono relativamente benigne e auto-eliminanti, è possibile che vengano poste delle domande per trovare le cause sopra elencate.

Le manipolazioni diagnostiche strumentali includono:

  1. Colonscopia e sigmoidoscopia. Con l'aiuto di tali studi, sulla mucosa intestinale possono essere rilevati cambiamenti catarrali o atrofici.
  2. Scatologia. Con l'aiuto di questa analisi fecale, è possibile valutare lo stato dei processi metabolici e del sistema digestivo. Nella forma cronica di colite, un sacco di muco è presente nelle feci. I risultati dell'esame microscopico mostrano la presenza di leucociti ed eritrociti.
  3. Radiografia o irrigografia. Questi studi permettono di valutare la condizione della mucosa intestinale, la localizzazione del processo infiammatorio. Permettono anche di identificare la discinesia.

I sintomi della colite e il quadro clinico sono molto simili alle neoplasie maligne dell'intestino crasso, quindi una biopsia di aree sospette dell'intestino deve essere fatta al fine di determinare o escludere la natura oncologica dei cambiamenti.

Come trattare la colite intestinale negli adulti

Quando esacerbazione di colite cronica o acuta, il trattamento deve essere effettuato in un ospedale nel reparto proctologia, se si scopre la natura infettiva della colite, quindi in reparti specializzati di ospedali per malattie infettive.

Quando compaiono i sintomi della colite intestinale, il trattamento negli adulti viene effettuato in modo completo, prescrivendo agenti che eliminano la causa della malattia ed eliminano le sue conseguenze. Per tutti i tipi di colite da qualsiasi causa mostra dieta 4 (a, b, c) da Pevzner, adsorbenti intestinali, farmaci regolando sedia (lassativi (Guttalaks) o antidiarroici (loperamide)) che stimolano la rigenerazione (Methyluracil et al.), Riduzione microflora (prebiotici e probiotici), trattamento desensibilizzante e disintossicante, vitamine e immunomodulatori, acque minerali e terapia fisica.

Come trattare la colite intestinale? La terapia etiopatogenetica mira a eliminare le cause della malattia. Quando la terapia viene effettuata elminti colite agenti antiparassitari in infettivi - antimicrobica (sulfamidici, antibiotici, ecc), sotto ischemico - farmaci cardiovascolari che migliorano il flusso sanguigno intestinale (agenti antipiastrinici (Pentoxifylline), trombolitici, antispastici, ecc). Con proctite e sigmoidite, è indicata la somministrazione di farmaci sotto forma di supposte.

Rimedi popolari

Il trattamento di rimedi popolari colite si verifica anche a seconda del tipo di malattia. La terapia erboristica più comune, che si basa sull'assunzione di camomilla, centaury e salvia. Un cucchiaino di ogni erba dovrebbe essere preparato in 200 ml di acqua bollente. Prendi un cucchiaio con un intervallo di due ore.

Circa un mese dopo l'inizio dell'infusione, è possibile ridurre la dose o aumentare l'intervallo tra le dosi. Quali sono le buone erbe per la colite? Questa infusione può essere assunta per lungo tempo, se sei preoccupato per la colite dell'intestino, il cui trattamento è solitamente piuttosto lungo.

Colite intestinale cronica: sintomi e trattamento

Per la forma cronica di colite è caratterizzata da un decorso lento, con esacerbazioni episodiche. I cambiamenti patologici della mucosa che si verificano nell'intestino crasso in questa forma della malattia sono il risultato di un processo infiammatorio prolungato. L'infiammazione colpisce non solo la mucosa, ma anche il sistema legamentoso-muscolare, accorciamento e restringimento dell'intestino si verifica nel sito di lesione.

I sintomi comuni della colite cronica possono essere suddivisi in tipi a seconda dei cambiamenti morfologici:

Tutte queste specie hanno segni clinici comuni:

  1. False sollecitazioni;
  2. Rumbling nell'addome;
  3. Costipazione, diarrea;
  4. Dolore addominale dopo aver mangiato;
  5. Flatulenza (gonfiore);
  6. Disagio emotivo;
  7. Amarezza in bocca;
  8. Vomito, nausea.

Questi sintomi si formano in tutte le forme nosologiche della malattia, ma la loro gravità e combinazione singolarmente.

La colite cronica è una delle poche malattie, la cui base non è la droga, ma la dieta e la nutrizione. I farmaci antibatterici e gli agenti sintomatici per il trattamento della colite cronica sono usati solo nel periodo di esacerbazione, sotto la stretta supervisione di un medico. E il resto è nelle tue mani.

  • Durante il periodo di esacerbazione da 2 a 5 giorni, la dieta 4a è prescritta per il trattamento della colite cronica.
  • Quindi, andare al principale nella dieta di colite cronica numero 4b.
  • Al di fuori della riacutizzazione, cioè, nel periodo di remissione, è raccomandata la dieta n. 4c.

Menù dietetico indicativo della durata di un giorno per la colite cronica n. 4b, raccomandato dall'Istituto di Nutrizione dell'Accademia Russa delle Scienze Mediche:

  • Pane bianco - 400 g.
  • Zucchero - 50 g (parte di esso può essere sostituito con marmellata, caramelle).

Colazione (7 ore e 30 minuti):

  • Farinata di riso all'acqua (300 g) con aggiunta di 1/3 di latte con burro (5 g).
  • Un bicchiere di tè

Pranzo (12 - 13 ore):

  • Un piatto di zuppa in brodo di carne con noodles.
  • Cotolette di carne al vapore (150 g) con purea di carote (150 g).
  • Un bicchiere di gelatina di mele.

Cena (17:00 - 18:00):

  • Pesce bollito (85 g).
  • Purè di patate (150 g).
  • Panino scomodo, formaggio russo (25 g).
  • Un bicchiere di tè
  • Un bicchiere di kefir acido con pane bianco o un bicchiere di tè con biscotti secchi ("Scuola", biscotti, biscotti secchi).

Per superare, i batteri dannosi devono essere attribuiti agli antibiotici e, in presenza di disbiosi, i farmaci che contengono i batteri necessari per la microflora. Va notato che la colite cronica è spesso accompagnata da spasmi. Ecco perché, durante il periodo di trattamento, gli antispastici sono prescritti da uno specialista. Ma in caso di violazione delle feci, è necessario l'uso di farmaci adsorbenti.

Un metodo frequente di trattamento di questa malattia può essere considerato l'uso di procedure fisioterapiche. Se, per esempio, un disturbo intestinale si verifica a causa di un esaurimento nervoso o di una forte tensione eccessiva, allora uno specialista può prescrivere un ulteriore trattamento psicoterapeutico.

Trattamento della colite ulcerosa

La colite ulcerosa è più difficile da trattare. È necessaria una terapia più intensiva, il che significa più lunga e più costosa.I preparativi per il trattamento di questo tipo di patologia non sono solo costosi, ma hanno anche molti effetti collaterali, perché sono usati rigorosamente come prescritto da uno specialista.

Sono prodotti sotto forma di supposte rettali, clisteri, in forma di pillola (Salofalk, Pentas, Mesavant, Mesacol). In alcuni casi, ricorrendo all'uso di farmaci di terapia biologica, come i farmaci Humir (Adalimumab), Remicade (Infliximab).
Nei casi più gravi, l'uso di farmaci a base di corticosteroidi (Prednisolone, Metilprednisolone, Idrocortisone) è accettabile. I farmaci sono disponibili sotto forma di contagocce rettali, supposte, compresse.

colite

La colite è una malattia del colon, caratterizzata dalla sua infiammazione a causa di una lesione infettiva, ischemica e medicinale. La colite si presenta con dolore, indigestione (stitichezza, diarrea), flatulenza, tenesmo. Come parte della diagnosi di colite, vengono esaminate le feci (coprogramma, ristagno, vermi e protozoi), irrigoscopia, colonscopia con biopsia della grande mucosa intestinale. Il trattamento della colite è prescritto in base alla sua forma eziologica; comprende dieta, etiotropa (antibatterica, antielmintica e altre terapie), assunzione di enzimi ed eubiotici, fitoterapia, fisioterapia e balneoterapia.

colite

La colite è una malattia del sistema digestivo, caratterizzata dallo sviluppo di infiammazione nella mucosa della parete del colon. Ci sono colite acuta e cronica. Per la colite acuta è caratterizzata da dolore addominale, flatulenza, presenza di muco e striature di sangue nelle feci, nausea, la voglia di agire per defecare. Possono svilupparsi forme croniche, lesioni ulcerative dell'intestino, sanguinamento e talvolta neoplasfobia.

La colite cronica è un cambiamento patologico nella struttura della membrana mucosa a seguito di un prolungato processo infiammatorio e della distrofia dei tessuti colpiti, in relazione ai quali si verificano disturbi della funzione motoria e secretoria dell'intestino crasso. La colite cronica è una malattia abbastanza comune del tratto digestivo, spesso l'infiammazione del colon è accompagnata da danni all'intestino tenue.

Circa un terzo dei pazienti con colite cronica nota varie infezioni intestinali (il più delle volte dissenteria e salmonellosi) come causa del suo sviluppo. In molti casi, la malattia si sviluppa sullo sfondo della disbatteriosi (ad esempio, dopo un lungo ciclo di terapia antibiotica), a causa di una dieta scorretta, una tendenza all'ipodynamia e all'abuso di alcol.

Eziologia e patogenesi della colite

Le cause dell'evento possono essere associate alla violazione della modalità e della natura del cibo (abitudini alimentari scorrette, cattiva alimentazione irregolare, abuso di alcool, assunzione di cibo di scarsa qualità). La colite può verificarsi come complicazione di malattie del tratto gastrointestinale (gastrite cronica, pancreatite, epatite), nonché intossicazione alimentare e infezione da infezioni intestinali.

L'assunzione di molti farmaci può avere un effetto negativo sulla flora intestinale, la disbiosi iatrogena può a sua volta causare processi infiammatori nell'intestino crasso. Inoltre, la colite può contribuire a farmaci che violano l'equilibrio acido-base nel lume intestinale. A volte le cause della malattia infiammatoria intestinale sono patologie dello sviluppo congenito e insufficienza funzionale.

Classificazione della colite

La colite è divisa in infettiva (colite con shigellosi, salmonellosi, micobatteriosi, colite da tubercolosi, ecc.), Alimentare (associata a disturbi alimentari), tossica esogena (con intossicazione prolungata con vapori di mercurio, fosforo, arsenico, ecc.) endogeno (quando intossicato con prodotti di catabolismo, ad esempio, urina per la gotta), farmaci (sviluppati dopo l'uso di droghe: lassativi, aminoglicosidi, antibiotici), allergici (reazione allergica a componenti alimentari, droghe droghe, alcuni batteri o loro prodotti metabolici), meccanico (per costipazione cronica, abuso di clisteri, supposte rettali a seguito di regolare irritazione meccanica della mucosa).

Spesso ci sono diversi fattori eziologici che contribuiscono allo sviluppo dell'infiammazione nell'intestino crasso, quindi possiamo parlare di colite combinata.

I sintomi della colite cronica

Manifestazioni cliniche come dolore addominale, disturbi della defecazione, tenesmo sono caratteristici della colite. La sindrome del dolore nella colite è caratterizzata da dolore doloroso sordo nelle parti inferiori e laterali dell'addome (spesso sul lato sinistro), o il paziente non può localizzare abbastanza chiaramente la fonte del dolore (dolore addominale diffuso). Dopo aver mangiato, il dolore è in genere peggiore e peggio dopo feci e gas. Inoltre, camminare, scuotere, pulire clisteri può provocare un aumento del dolore. Ci può anche essere una sensazione di pesantezza allo stomaco, gonfiore, flatulenza.

I disordini delle feci si presentano spesso sotto forma di stitichezza, ma possono verificarsi anche alternanza di stitichezza e diarrea. Per la colite cronica è caratterizzata da diarrea con rilascio di feci acquose con striature di muco (a volte può esserci sangue). Può accadere il tenesmo - il falso desiderio di defecare. A volte la voglia di defecare termina con lo scarico del muco.

L'infiammazione dell'intestino crasso si sviluppa più spesso nelle sue parti terminali (proctite e proctosigmoidite). Spesso la causa della colite in questi casi è un'infezione intestinale acuta (dissenteria) o costipazione cronica. Inoltre, la proctosigmoidite è un risultato frequente dell'abuso di clisteri purificanti e terapeutici, prendendo lassativi.

In questa forma di colite, il dolore è localizzato nella regione iliaca sinistra, si verifica frequentemente e dolorosamente il tenesmo, specialmente di notte. La sedia, di regola, è scarsa, può essere come le feci di pecora, contenere grandi quantità di muco, meno sangue e pus. Alla palpazione dell'addome si nota la tenerezza nell'area di proiezione del colon sigmoideo. A volte un'anomalia evolutiva congenita è palpabile - un ciclo extra di sigma.

Diagnosi di colite

Il complesso delle misure diagnostiche obbligatorie per la colite sospetta comprende l'esame macro e microscopico delle feci, un coprogramma, l'individuazione di uova di elminto, colture baccali di feci. Viene eseguito un esame emocromocitometrico completo per determinare se vi sono segni di infiammazione.

Le caratteristiche anatomiche e funzionali dell'intestino crasso sono visualizzate mediante irrigoscopia a contrasto. La colonscopia consente di esaminare a fondo le condizioni del muco in tutto il colon. Inoltre, una colonscopia consente di eseguire biopsie della membrana mucosa della parete intestinale per ulteriori esami istologici.

Per escludere emorroidi, ragade anale, paraprociti e altre patologie proctologiche, il proctologo esegue un esame digitale dell'ano.

Diagnostica differenziale

La diagnosi differenziale della colite cronica viene eseguita con discinesia del colon. Tuttavia, va ricordato che un disturbo della motilità intestinale da lungo tempo può essere complicato da un processo infiammatorio.

Inoltre, la colite e l'enterite sono differenziate. A volte c'è infiammazione di entrambe le parti dell'intestino. I dati per la diagnosi differenziale di colite cronica e malattie del tratto digerente superiore forniscono esami endoscopici (colonscopia, fibrogastroduodenoscopia), ecografia degli organi addominali e test funzionali per rilevare i marcatori di infiammazione del fegato e del pancreas.

Abbastanza spesso, il quadro clinico della colite può essere accompagnato da un tumore in via di sviluppo dell'intestino crasso. Per escludere i tumori maligni, viene effettuata la biopsia di tutte le sezioni sospette della parete intestinale.

Complicazioni di colite

La colite cronica può portare alla perforazione della parete intestinale con lo sviluppo di peritonite (una complicanza caratteristica della colite ulcerosa non specifica grave), sanguinamento intestinale (che contribuisce allo sviluppo di anemia), ostruzione intestinale a seguito di aderenze, stenosi, cicatrici.

Trattamento della colite cronica

La colite cronica nel periodo di esacerbazione dovrebbe essere trattata in ospedale, nel reparto di proctologia. La colite di una natura infettiva è trattata in reparti infettivi specializzati. Un elemento significativo nel trattamento della colite cronica è l'aderenza alle diete terapeutiche. Allo stesso tempo, tutti gli alimenti che possono irritare meccanicamente o chimicamente la mucosa intestinale sono esclusi dalla dieta, il cibo è consumato in forma squallida, con una frequenza di almeno 4-5 volte al giorno. Inoltre, per escludere la fermentazione dell'acido lattico, si raccomanda ai pazienti di rifiutare il latte, al fine di ridurre il limite di produzione di gas cavolo, legumi.

Dai prodotti da forno consentito pane non zuccherato di grano secco. Le varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce sono desiderabili per l'uso al vapore. Quando i sintomi clinici gravi si attenuano, la dieta si espande gradualmente. Per combattere la stitichezza consigliamo l'inclusione nella dieta di verdure bollite, purea di frutta (gelatina), pane con crusca. Migliorare il passaggio delle masse intestinali contribuisce all'olio vegetale e una quantità sufficiente di liquidi consumati al giorno. Mangiare frutta e verdura cruda nel periodo acuto della malattia è indesiderabile. Vale anche la pena di rifiutare cibi freddi, prodotti a base di acido lattico e cibi ricchi di acido. Per regolare la secrezione di liquido nell'intestino limitare l'uso di sale.

Nel caso della natura infettiva della colite e per sopprimere la flora batterica patogena derivante dalla disbiosi, la terapia antibiotica è prescritta in cicli brevi (farmaci ciprofloxacina, nifuroxazide, rifaximina). La prescrizione di medicinali è fatta solo da uno specialista. La rilevazione delle uova di elminto è un'indicazione per la nomina di farmaci antielmintici. Per alleviare il dolore, prescrivere antispastici (drotaverina, papaverina).

Nel trattamento della proctosigmoidite, la terapia locale è utile: microclittori con decotti di camomilla, calendula, con tannino o protargol. Quando proctite prescritto supposte rettali con belladonna, anestesia per alleviare il dolore grave, astringenti (ossido di zinco, xeroformio). In caso di diarrea, astringenti e agenti di rivestimento sono somministrati per via orale (tannino + albumina, nitrato di bismuto, argilla bianca, decotto di corteccia di quercia, e altri decotti e infusi di preparati contenenti componenti abbronzanti). Per la stitichezza, è indicata l'idrocolonoterapia. Spasmi gravi nella colite possono essere un'indicazione per la nomina di anticolinergici.

Oltre ai fondi di cui sopra, con la colite, possono prescrivere enterosorbenti (per combattere il meteorismo), preparati enzimatici (in caso di disturbi digestivi dovuti a carenze di enzimi), eubiotici (per la correzione della disbiosi). Un buon effetto nel trattamento della colite cronica dà regolare trattamento termale, balneoterapia.

Prevenire la colite cronica

Il complesso di misure preventive per la prevenzione della colite cronica comprende una dieta razionale equilibrata, la rilevazione e il trattamento tempestivo delle malattie dell'apparato digerente, le misure del regime sanitario e igienico e il rispetto delle norme di sicurezza nelle industrie associate a veleni chimici pericolosi.

La prevenzione delle riacutizzazioni nelle persone che soffrono di malattie croniche dell'intestino crasso, inoltre, include un follow-up regolare. La disabilità dei pazienti con questa patologia è limitata, dovrebbero evitare eccessivi sforzi fisici, stress psico-emotivo e attività associate a frequenti viaggi di lavoro e contribuire alla violazione della dieta. La prognosi per il rilevamento tempestivo e l'osservanza delle raccomandazioni mediche per il trattamento della colite cronica è favorevole.

Colite intestinale - cosa è e come affrontarlo

La colite intestinale è una malattia in cui, a causa dell'impatto del processo infiammatorio, la mucosa del colon.

La "dislocazione" di questo organo è la cavità addominale, e le sue componenti chiave sono: ascendente, trasverso, discendente del colon, cieco, sigmoide, retto, ano.

Le responsabilità fondamentali dell'intestino crasso comprendono:

  • assorbimento di cibo che non ha avuto il tempo di essere processato nell'intestino tenue
  • assorbimento di una grande quantità di liquido (più del 90%), amminoacidi, vitamine, che sono stati prodotti dai batteri della cavità intestinale
  • formazione di prerequisiti positivi per la creazione di microflora benefica
  • la formazione, l'accumulo, la ritenzione delle feci, fino al momento in cui vengono rimossi dal corpo
  • rimozione di sostanze nocive e tossiche dal sangue

Riassumendo, il colon è responsabile per l'accumulo e la conservazione dei residui digestivi. Visivamente, è un "tubo" muscoloso di dimensioni impressionanti (90-150 cm) in cui il cibo crudo viene spinto all'ano per lasciare definitivamente il corpo come conseguenza del processo di defecazione.

Sintomi di colite

Penso che il numero di persone che non hanno mai avuto problemi con l'intestino non sia così grande. Sono sicuro che un tale dolore è ben noto a molti. Ecco i principali sintomi della malattia:

  • gonfiore costante, brontolio - un chiaro indicatore di problemi imminenti, probabilmente chiamando già per strada
  • variabilità sistematica delle "feci" quando la diarrea con costipazione si alterna spesso l'una con l'altra

Un po 'più di informazioni generali. La composizione del muro dell'intestino crasso ha diversi strati importanti. All'esterno, è responsabile per spremere il cibo che non è digerito. Con la colite intestinale, il pericolo si annida nello strato interno o, secondariamente, definito come membrana mucosa. Il suo funzionamento sano e normale è estremamente importante perché, a contatto con i liquidi, ha un effetto benefico sull'assorbimento di acqua, gli elettroliti, che a loro volta contribuiscono alla rapida concentrazione delle masse fecali.

Il processo infiammatorio che interessa lo strato interno della parete dell'intestino crasso, provoca la comparsa di colite. Inoltre, le violazioni dei processi di afflusso di sangue dell'intestino crasso sono anche in grado di dare tutti i presupposti per l'emergenza di una malattia simile. Per alcune persone, la colite può essere considerata un fenomeno temporaneo, episodico, ma un numero impressionante di pazienti che una volta incontrati con questa malattia sperimentano regolarmente problemi intestinali, su base regolare.

Cause della colite

I fattori che provocano l'emergere di una tale malattia abbondano, sono molto diversi. A seconda della causa, vari tipi di colite sono classificati. Parliamo in modo più dettagliato di ognuno di essi.

1. Infettivo - per nome, penso che diventi chiaro che la causa principale dell'aspetto di questa specie è considerata un batterio o microbi intestinali.

Penetrano nel corpo dall'acqua sporca, poiché molti ignorano il processo di controllo della qualità del fluido consumato.

Inoltre, le fonti di ingestione nel corpo possono essere verdure, frutta e verdure, che sono state sciacquate in malafede. Non appena i microrganismi nocivi si depositano sulla membrana mucosa dell'intestino crasso, inizia il processo di danno graduale, solitamente accompagnato da fenomeni infiammatori. Si osserva la comparsa di edema sulla superficie delle pareti intestinali, una riduzione stabile è minacciata. Le sostanze tossiche che sono il risultato di attività che hanno occupato l'intestino di microbi, effettuano la penetrazione "illegale" nel sangue.

A causa di ciò, vi è un rapido aumento della temperatura corporea.

Molto spesso, il processo di infiammazione si verifica a causa dell'influenza di focolai infettivi cronici, ad esempio, i luoghi di dislocazione di tali possono essere la cavità orale, cistifellea, pancreas. Inoltre, l'infiammazione può essere una conseguenza di un'infezione intestinale, trasferita nel recente passato.

2. Il prossimo elenco è la forma ischemica di colite, la cui causa principale è la circolazione del sangue insoddisfacente. I problemi con il flusso sanguigno sono il risultato di restringimento dei vasi intestinali, che possono verificarsi in caso di un processo infiammatorio, problemi aterosclerotici.

Se i problemi circolatori sono cronici, allora ci si può aspettare un dolore, approssimativamente in un intervallo di tempo di mezz'ora dopo aver mangiato. In altre parole, al culmine del processo digestivo.

Una grande quantità di cibo consumato può causare un prolungato, a volte fino a diverse ore, un attacco di dolore, la cui intensità può essere piuttosto impressionante.

Il massimo pericolo da questo tipo di colite è la possibile presenza di trombosi. La catena di azioni negative è la seguente. Un coagulo che è staccato dalla parete vascolare è in grado di creare un "blocco invalicabile" nei vasi che forniscono sangue all'intestino crasso. La probabilità di "blocco" dell'arteria mesenterica inferiore aumenta.

Quando l'intasamento diventa estremo, la nave è completamente occlusa, le conseguenze sono le più tristi - necrosi dell'intestino crasso. Una caratteristica caratteristica di questo è l'attacco di dolore "pugnale", che si annuncia ad alta voce nella metà sinistra dell'addome. Inoltre, con questo problema intestinale, si osserva l'intero spettro dei sintomi dell'ostruzione intestinale, probabilmente sanguinante. Il caso può terminare con la peritonite - un processo infiammatorio della membrana che copre le pareti della cavità addominale.

Con uno sviluppo più positivo degli eventi, quando l'arteria mesenterica inferiore risulta non completamente intasata, stiamo parlando di una forma episodica di colite ischemica. Questa forma di passaggio della malattia è di nuovo indicata come claudicatio intestinale intermittente.

Le caratteristiche includono:

  • dolore nell'addome, localizzato a sinistra o nel mezzo
  • di solito un attacco di dolore inizia dopo poco tempo dopo aver mangiato
  • diarrea, gonfiore
  • desiderio di nausea, vomito

Terapia per la forma cronica della malattia, principalmente farmaco, il compito principale di eliminare i crampi.

3. Succede che la causa dell'infiammazione, diventa uso sistematico, per un lungo periodo di lassativi, a base di piante medicinali. Ad esempio, qui può essere attribuita foglia di senna, radice di olivello spinoso, frutta zhostera.

4. A volte, la causa della colite è avvelenamento tossico del corpo con sostanze tossiche (piombo, mercurio, arsenico).

5. Infine, per ultimo, vale la pena menzionare la colite ulcerosa, che è considerata una delle varietà più pericolose di questa malattia.

Diagnostica la colite ulcerosa, di solito presa solo dopo aver finalmente convinto in assenza di altri fattori che provocano la malattia. Soprattutto questa affermazione riguarda la forma infettiva di colite.

Questo tipo di malattia porta a interruzioni nel funzionamento del sistema immunitario. Le cellule della mucosa "nativa" sono percepite come ostili, con il risultato che la composizione del siero del sangue reintegra gli anticorpi. Le ulcere cominciano a formarsi sulla superficie della mucosa e il risultato finale è lo sviluppo intensivo della colite.

Inoltre, in futuro, un'infezione secondaria, la microflora intestinale è collegata al processo patologico. Il "reparto" nervoso dell'apparato intestinale sta vivendo una lesione impressionante.

Colite cronica

Prima di soffermarsi sulla cronica in modo più dettagliato, vale la pena menzionare solo poche parole sulla fase acuta della colite. Lei, come del resto ogni processo infiammatorio acuto che si verifica nelle profondità del nostro corpo, ha tre caratteristiche:

  • inizio improvviso della malattia
  • decorso estremamente aggressivo della malattia
  • La durata può variare da un giorno a un paio di settimane.

La fase acuta della malattia, di regola, procede insieme ad altre malattie dello stomaco o dell'intestino. Ad esempio, con enterocolite, quando il processo di infiammazione colpisce l'intestino tenue.

Per quanto riguarda la fase cronica della malattia, gli attacchi di dolore sono caratterizzati dalla loro monotonia. Fondamentalmente, il dolore è doloroso, anche se, a volte, la natura spastica della manifestazione è probabile.

Un luogo preferito di localizzazione, soprattutto, è l'addome inferiore.

Tuttavia, a volte si possono avvertire campane di allarme nell'ipocondrio sinistro.

L'intensità del dolore può essere ridotta dopo un atto di defecazione, scarico di gas.

Inoltre, l'esposizione al calore, l'uso di farmaci antispastici, può indebolire leggermente il "potere" della sindrome del dolore.

Molto spesso, probabilmente la manifestazione attiva dei principali fenomeni dispeptici:

  • vomito e nausea
  • eruttazione
  • costante sensazione di amarezza in bocca
  • flatulenza
  • brontolando nello stomaco

Sintomi generali, per i pazienti con una diagnosi di colite cronica:

  • disturbo del sonno
  • frequenti mal di testa
  • affaticamento rapido, debolezza costante del corpo
  • rapido calo delle prestazioni

Per evitare di aumentare la manifestazione della malattia, i pazienti con diagnosi di colite cronica intestinale hanno semplicemente paura di mangiare la quantità richiesta di cibo. Il risultato di tali azioni è aumentare il tasso di perdita di peso. Inoltre, una dieta prolungata e troppo leggera può essere una possibile causa di perdita di peso.

L'assunzione non sistematica e incontrollata di antibiotici, che sono estremamente dannosi per la sana microflora intestinale, che è un partecipante attivo nella sintesi di vitamine, sostanze biologicamente attive, porta all'emergenza di ipovitaminosi, anemia.

Inoltre, molto caratteristico della patologia della colite.

Se i sintomi sopra descritti si verificano, è vivamente consigliato un esame medico immediato.

Nutrizione durante la colite

Nel trattamento di questa malattia, è necessario fare scorta di una grande porzione di pazienza, poiché questo processo è lungo. La questione della corretta alimentazione durante la colite, può essere considerata una delle loro profilazione.

Una dieta dietetica qualificata è indicata per l'uso, in cui non c'è posto per carne grassa fritta, spezie, salse, funghi, verdure crude, dolci. Durante la fase acuta della malattia, la dieta viene di solito interrotta il secondo o il terzo giorno, perché durante il primo giorno di solito si raccomanda di abbandonare completamente l'uso del cibo, basta bere acqua.

Successivamente, consentire gradualmente il cibo in porzioni estremamente piccole, fino a 6 volte. Dovrebbe essere caldo, metodo di cottura esclusivamente bollito, vapore.

La parte travolgente della razione giornaliera dovrebbe essere nella prima metà della giornata.

Per mangiare prima di andare a letto (cena), è meglio non oltre le sette di sera.

I prodotti validi sono riconosciuti: verdure bollite morbide, porridge di muco (farina d'avena), succhi (arancia, pomodoro), purè di patate, carni magre, pesce in forma bollita, al vapore, pere senza pelle.

Naturalmente, dato che il corpo di ogni persona è diverso nelle sue caratteristiche individuali, non vale ancora la pena, al 100%, di rispettare tutte le raccomandazioni dietetiche. Devi imparare ad "ascoltare" il tuo corpo. Ad esempio, se un qualsiasi componente (prodotto) della dieta causa diarrea o altri sintomi indesiderati, dovresti informare il medico su di esso, regolare la tua dieta.

Trattamento popolare di colite

Oltre al trattamento medico, che si basa sull'uso di farmaci con effetti analgesici, antibatterici, avvolgenti, enzimatici, la terapia intestinale con rimedi popolari è consentita. Tuttavia, al fine di proteggere l'intestino dall'ulteriore deterioramento della situazione, prima di utilizzare le ricette della medicina di casa, si consiglia vivamente di consultare un gastroenterologo.

1. Quando i dolori durante la colite, possono aiutare la cenere di aspen. Acqua fortemente bollente (un litro), è necessario versare 4 cucchiai. l materie prime, e in un luogo in cui la luce solare non è disponibile, resistono per dieci giorni. Dovrebbe essere consumato durante lo stesso periodo di tempo, tre volte al giorno, cinque cucchiaini. Dopo di che, prendendo una pausa per tre settimane, ripeti il ​​corso di nuovo. Allo stesso tempo, i piatti salati, speziati, speziati sono assolutamente controindicati.

2. È necessario prendere 200 ml di kefir, aggiungere raffinato zolfo di stato in polvere, minimo, letteralmente sulla punta del coltello. Dovrebbe essere mangiato prima dei pasti, insieme al burro, che noterò, dovrebbe essere non salato e miele. Durante il giorno, un evento simile è stato fatto tre volte. La durata del corso dovrebbe essere di dieci giorni, quindi ripetere. Questo trattamento è un lungo intervallo di tempo di un anno.

3. La sua parola pesante e positiva, nel trattamento della colite è in grado di dire olio di pesce, così come alcune erbe medicinali: erba di San Giovanni, camomilla farmacia, piantaggine.

4. Riempire un bicchiere regolare con il riso, aggiungere acqua (400 ml), far bollire fino a quando non è pronto. Quindi, dopo aver preparato mezzo limone (rimuovendo la buccia, le ossa), tritato finemente, aggiungere al porridge di riso. Mangia meglio la mattina.

5. L'infusione, che si basa sulla foglia di fragola, è un'eccellente profilassi contro la colite e altri problemi digestivi. Dopo aver lavato accuratamente, è necessario macinarlo accuratamente. Inoltre, l'art. l, combinato con acqua bollente (400 ml). Fornire l'opportunità di preparare una terza ora. Dopo il filtraggio, usano 100 ml, due volte al giorno, dopo aver mangiato.

La colite dell'intestino ha un alto grado di effetti dannosi che possono causare danni significativi al sistema digestivo nel suo insieme e all'intestino crasso separatamente. Detto questo, è necessario essere familiari, almeno con i sintomi chiave e le cause principali di questa malattia, al fine di minimizzare possibili problemi.

Timely essere interessati alla tua salute, addio.

Colite: sintomi e trattamento

Colite - sintomi principali:

  • debolezza
  • Dolore addominale
  • nausea
  • vomito
  • Raid sulla lingua
  • distensione addominale
  • diarrea
  • Falso desiderio doloroso di defecare
  • Minzione dolorosa falsa

Una malattia come la colite è di natura infiammatoria e si verifica nell'area della mucosa dell'intestino crasso. È interessante notare che tra le malattie gastrointestinali il più comune è proprio la colite, i sintomi, il cui trattamento è determinato sulla base dell'infezione che lo provoca (prevalentemente dissenteria batterica).

Lo streptococco, i batteri che rappresentano il gruppo Proteus, i batteri patogeni di coli, lo stafilococco, ecc. Possono anche provocare la colite.La forma acuta della malattia accompagna un trattamento rapido e abbastanza rapido, mentre la forma cronica procede a lungo e con scarsa efficacia.

Colite: una descrizione generale e le cause della malattia

Questa malattia è polietiologica ed è caratterizzata da una tendenza generale al suo successivo corso a lungo termine. Causato dalla colite, come già notato, a causa di infezione, oltre che da intossicazione (cibo, endogeno o esogeno). L'invasione parassitaria spesso contribuisce a questa malattia, spesso associata ad allergie.

La maggioranza predominante di colite si verifica sullo sfondo della dissenteria acuta acuta, dopo la quale sono rilevanti i cambiamenti nella natura morfologica e funzionale. Per quanto riguarda la forma secondaria di colite, esiste già una connessione con la presenza di patologie formate in altri organi dell'apparato digerente (appendicite, gastrite, colecistite, pancreatite, ecc.).

Ulteriori fattori che contribuiscono alla comparsa della colite sono una dieta scorretta e vari tipi di malfunzionamenti nel sistema di fornitura del sangue nell'intestino, vermi, ereditarietà e antibiotici per lungo tempo. Spesso, uno sforzo eccessivo può anche innescare la colite, sia fisica che mentale. Il regime scorretto si applica anche alle cause che causano la colite. La natura della malattia è, come abbiamo già indicato, una forma acuta di sviluppo e una forma cronica, ciascuno con i suoi sintomi.

Colite acuta: sintomi

Nel decorso acuto della colite, il tipo più forte di edema si forma con l'ispessimento simultaneo della mucosa intestinale. L'esame diagnostico, in cui la diagnosi della colite intestinale e dei suoi sintomi diventa rilevante, determina la presenza di cambiamenti del seguente tipo nella sua porzione distale: la formazione di una quantità significativa di muco (pus in forme più gravi), arrossamento delle pareti, in una certa misura, ulcerazioni ed erosione diventano evidenti, minori emorragia. Gli studi di laboratorio determinano l'aumento della VES e della leucocitosi.

Ora diamo uno sguardo più da vicino alla colite acuta, i cui sintomi sono più comuni tra i pazienti. In particolare, questi includono:

  • Distensione addominale, forte dolore;
  • La presenza di sanguinamento e muco nelle feci sotto forma di feci;
  • Tenesmo (l'impulso di una natura dolorosa, derivante dal bisogno di defecare);
  • La diarrea.

Va notato che alcuni pazienti sperimentano non solo sintomi locali, ma manifestano anche disturbi generali come nausea e vomito, perdita di peso e debolezza, affaticamento, ecc. Segni di questi, di regola, persistono per diverse settimane, il che provoca molta sofferenza al paziente. Con una terapia adeguata o al fine di raggiungere un certo stadio, questi sintomi si attenuano, il che li traduce in una forma cronica.

Colite cronica: sintomi

Nella transizione della colite alla forma cronica, non solo l'infiammazione della mucosa rettale, ma anche l'infiammazione dell'apparato legamentoso-muscolare diventa attuale. La manifestazione di questo tipo è il restringimento e l'accorciamento dell'intestino che si verifica nella zona della sua sconfitta. Allo stesso tempo, c'è un'espansione dei capillari, la formazione di ulcere, erosioni e ascessi. Anche la colite intestinale cronica, i cui sintomi sono elencati, non esclude la possibilità dello sviluppo di polipi infiammatori (o pseudopolipi). Gli studi di laboratorio condotti con le feci in questo caso ci permettono di determinare un numero significativo di leucociti e muco in essi. Durante l'esame coprologico vengono spesso rilevati microflora patogenetica, eritrociti e amido intracellulare.

Considera più in dettaglio la colite cronica, i cui sintomi sono definiti nella seguente forma:

  • Violazioni delle feci (diarrea o stitichezza);
  • Dolore severo, localizzato in diverse parti dell'addome;
  • Tenezmy in forma frequente con il rilascio di muco con impurità del sangue;
  • flatulenza;
  • La fetidità delle feci.

Nella maggior parte dei casi, la colite cronica ei suoi sintomi permettono ai pazienti di essere in una condizione soddisfacente, in cui possono occasionalmente essere disturbati da nausea e eruttazione, sapore amaro in bocca e debolezza generale, perdita di appetito e irritabilità, diminuzione dell'efficienza sullo sfondo del malessere generale.

Colite ulcerosa: sintomi

Una delle forme croniche di malattia del colon è la colite ulcerosa, i cui sintomi si riducono alla formazione di infiammazione emorragica nell'intestino crasso con manifestazioni appropriate. Va notato che questa diagnosi è la più frequente per la categoria di persone di età compresa tra 20 e 40 anni e le donne assumono questa forma di colite molto più spesso. Inoltre, la colite ulcerosa e i suoi sintomi sono più spesso rilevanti per i residenti urbani che per i residenti rurali.

Per quanto riguarda i motivi per i quali si manifesta una colite aspecifica e i sintomi sono caratteristici per questo, non sono ancora stati completamente definiti. Si noti che le persone che soffrono di questa malattia, principalmente vivendo violazioni nelle funzioni del sistema immunitario. In questa situazione, anche gli stimoli con una natura debole dell'esposizione provocano una reazione infiammatoria grave che accompagna il danno tissutale nel corpo.

Allo stesso tempo, la predisposizione genetica, che consente di formare una risposta eccessivamente forte, non è trascurata. Pertanto, le violazioni sopra descritte provocano una maggiore sensibilità agli effetti di vari tipi di stimoli da parte dell'organismo. La colite ulcerosa dell'intestino e i suoi sintomi si riducono alla formazione di focolai di infiammazione all'interno delle pareti dell'intestino crasso, quindi si sviluppano complicazioni graduali di natura generale e locale.

La colite ulcerosa, i sintomi di cui il paziente fa esperienza, dipende direttamente dalla fase generale di sviluppo di questa malattia. Tra i primi sintomi possono esserci forti dolori all'addome (soprattutto sul lato sinistro), oltre a costipazione. C'è un aumento della temperatura (leggero), ci possono essere reclami di dolore alle articolazioni. Prevalentemente, questi sintomi non attribuiscono valori malati, che non è la soluzione giusta. La fase successiva dello sviluppo della malattia può determinare l'aspetto del sanguinamento rettale (cioè, derivante direttamente dal retto) o lo scarico di un carattere purulento.

I periodi di esacerbazione, che caratterizzano la colite ulcerosa e i suoi sintomi, possono alternarsi alternativamente con la remissione (cioè con la diminuzione della malattia per un certo periodo di tempo). L'esacerbazione, di nuovo, è caratterizzata da dolore addominale, diarrea, sviluppo di anemia e perdita di peso. Un lungo decorso della malattia può contribuire allo sviluppo di una serie di complicazioni. Pertanto, le complicanze del tipo locale possono agire come dilatazione intestinale (dilatazione), così come sanguinamento interno, perforazione delle pareti e sviluppo di peritonite. Inoltre, la complicazione dello sviluppo dell'ostruzione intestinale può essere rilevante. Dopo circa 10 anni di decorso della malattia, il rischio di un successivo sviluppo del cancro nell'area del colon aumenta in modo significativo.

Colite spastica: sintomi

La colite spastica, i cui sintomi consistono principalmente nella distensione addominale e negli spasmi e in un disturbo generale dell'intestino, si manifesta nelle persone in modi diversi. Quindi, per alcuni, può agire come manifestazioni sotto forma di rari e difficili svuotamenti intestinali, mentre per altri ha la forma di diarrea, mentre alcuni devono anche sperimentare questi sintomi allo stesso tempo. Si noti che la colite spastica, i cui sintomi, pur offrendo un certo disagio, non è una malattia grave nella sua essenza. Inoltre, i sintomi della colite del retto in questo caso, anche se esaminati da un medico, sono definiti solo come un disordine funzionale che si è formato sullo sfondo di stress, nervosismo e affaticamento.

Di conseguenza, la colite, i cui sintomi implicano il trattamento tenendo conto di questi fattori, è determinata come segue:

  • Distensione addominale;
  • Cambiamenti caratteristici nell'intestino sotto forma di diarrea o stitichezza;
  • Dolore addominale;
  • L'aspetto dei gas.

Colite pseudomembranosa: sintomi

La causa, che è l'agente causale diretto di una tale malattia come la colite pseudomembranosa, è la dysbacteriosis, caratterizzata dalla proliferazione di microbi condizionatamente patogeni in quest'area. La colite pseudomembranosa, i cui sintomi sono espressi a seconda della sua forma, ha tre varietà di essi, mentre, rispettivamente, ciascuno di essi è caratterizzato dalle proprie caratteristiche del corso.

  • Forma semplice Di norma, non viene diagnosticato, in quanto lo sviluppo della colite in questo caso può essere determinato tra i pazienti con diarrea quando assumono antibiotici, specialmente tetraciclina e lincomicina. Entro pochi giorni dopo il completamento degli antibiotici, la diarrea si arresta.
  • Forma moderata e severa. In questo caso, la colite intestinale e i sintomi continuano ad essere rilevanti anche dopo il ritiro degli antibiotici. Feci frequenti (con mescolanze di sangue e muco, acqua), la diarrea non scompare. La temperatura aumenta, ci sono segni di intossicazione generale (stanchezza, debolezza, vomito e nausea). I pazienti lamentano dolore all'addome, particolarmente aggravato durante la defecazione. Osservati anche tenzems e falsi desideri. È considerato un decorso della malattia, in cui compaiono non solo disturbi intestinali acuti, ma anche disturbi nel lavoro del sistema cardiovascolare (ipotensione, tachicardia). Spesso ci sono violazioni nel metabolismo delle proteine. La condizione generale può peggiorare a causa dello sviluppo di complicazioni caratteristiche.

Enterocolite: sintomi, trattamento

Enterocolite, i cui sintomi e trattamento sono principalmente combinati con la forma acuta di gastrite, hanno alcune differenze nella loro origine. Questo, a sua volta, determinerà due tipi di malattia: enterocolite infettiva e enterocolite non infettiva. Lo sviluppo di enterocolite acuta può essere provocato da tali cause come l'infiammazione dell'intestino nell'eziologia allergica, così come l'avvelenamento con preparati e veleni medici.

L'enterocolite acuta è limitata, a differenza della sua forma cronica, al processo infiammatorio nell'area della mucosa, senza toccare, quindi, la parola più profonda. Nella maggior parte dei casi, la forma cronica di enterocolite si forma sullo sfondo di una forma acuta non trattata di infiammazione. La malattia in questo caso è caratterizzata dalla sua durata complessiva, caratterizzata, come altri tipi di malattie intestinali, esacerbazioni e remissione. Nel corso del tempo, il carattere distruttivo si sviluppa nell'area della mucosa, dopo di che vengono catturati gli strati sottomucosi della parete intestinale. Con una forma cronica prolungata di enterocolite, si verificano persistenti disturbi funzionali nelle caratteristiche dell'intestino, che portano a disturbi digestivi.

L'enterocolite acuta inizia improvvisamente, essendo caratterizzata da sintomi pronunciati sotto forma di dolore e brontolio nell'addome, così come sotto forma di nausea e gonfiore, una manifestazione della malattia con vomito è possibile. La placca si forma sulla lingua, la palpazione determina le zone dolorose nell'addome. La diarrea, principalmente, è un compagno obbligatorio della malattia. Se l'enterocolite ha una natura infettiva dell'occorrenza, il muco viene rilevato nelle feci, a volte con sangue. Inoltre, in questo caso, vi è una febbre e sintomi caratteristici di intossicazione acuta (mal di testa, debolezza, dolori, ecc.).

Enterocolite è determinata dai sintomi corrispondenti, il suo trattamento consiste principalmente nella prescrizione di una dieta che assapora l'acqua. Se necessario, può essere prescritto un lavaggio gastrico. Grave diarrea e vomito richiedono il controllo del volume di fluido che entra nel corpo. I sintomi del dolore sono eliminati con gli antispastici, a volte può essere prescritta una terapia di disintossicazione. L'enterocolite infettiva richiede l'uso di antibiotici e farmaci sulfa.

Colite ischemica: sintomi

La colite intestinale è caratterizzata da sintomi di tipo generale, ma con la loro diversa forma e intensità. Una di queste forme è la colite ischemica, i cui sintomi provocano una lesione nell'area dell'intestino crasso, causata da un'interruzione del flusso sanguigno. La più frequente è la sconfitta della regione della curvatura splenica, in casi più rari del colon trasverso, del colon sigmoideo e discendente.

La forma necrotica della lesione è formata da un blocco assoluto formato nella regione dell'arteria mesenterica inferiore. Un sintomo caratteristico in questo caso è un attacco di dolore severo derivante dal lato sinistro dell'addome, oltre a segni che indicano un'ostruzione intestinale durante il successivo sanguinamento rettale e peritonite.

La forma episodica è di natura passeggera, mentre è espressa in una minore ostruzione dell'arteria. La sua manifestazione ha il carattere di dolore sul lato sinistro dell'addome o la natura dell'epigastrio, che si verifica quasi immediatamente dopo aver mangiato, accompagnato da diarrea e significativa distensione addominale, in alcuni casi - vomito. Nel corso del tempo, la malattia come sintomo si manifesta nella perdita di peso. La palpazione dell'addome determina aree dolorose.

Trattamento colite

Durante la diagnosi, il principale metodo di trattamento è la dieta, indipendentemente dalla forma e dal tipo di malattia. In questo caso, vengono prese in considerazione le caratteristiche del suo corso, nonché i motivi che hanno provocato il suo verificarsi. Se l'infezione è diventata l'agente eziologico della colite, vengono prescritti antibiotici. Se la colite e i sintomi hanno provocato un trattamento con l'uso di farmaci per eliminare un diverso tipo di malattia, si prevede di cancellare la loro ammissione. La forma cronica di colite comporta l'uso di tecniche complesse sotto forma di trattamento termico e lezioni con uno psicoterapeuta. Trattamento di benvenuto in un sanatorio.

Per il riconoscimento della colite, nonché per la nomina di farmaci e metodi di trattamento, è necessario contattare il proprio gastroenterologo o proctologo, che determinerà la soluzione ottimale in ciascun caso.

Se pensi di avere la colite e i sintomi caratteristici di questa malattia, allora il tuo gastroenterologo può aiutarti.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

L'amebiasi è una malattia infettiva protozoaria caratterizzata dalla presenza di lesioni ulcerative nel colon. L'amebiasi, i cui sintomi consistono, in particolare, nella formazione di ascessi in vari organi, è soggetta a una forma prolungata e cronica del corso. Si noti che la malattia è endemica, rispettivamente, è caratterizzata dalla concentrazione in un'area specifica, la diffusione avviene in aree che sono caratterizzate da un clima caldo.

La giardiasi è una malattia abbastanza comune che si sviluppa a causa di danni al fegato e all'intestino tenue. La giardiasi, i cui sintomi provocano tali parassiti come Giardia, può manifestarsi sia in grado lieve che grave delle proprie manifestazioni. Succede anche che i portatori di parassiti non si ammalino, ma liberamente infettano le persone che li circondano, perché in questo caso il loro corpo agisce come un contenitore abbastanza conveniente e sicuro per Giardia.

Come una malattia come la gastroduodenite, è consuetudine determinare la condizione in cui la zona pilorica dello stomaco e la mucosa duodenale sono soggette a infiammazione. La gastroduodenite, i cui sintomi possono manifestarsi a causa dell'influenza di fattori esterni o interni, è una delle più comuni malattie del tratto gastrointestinale.

Gli scienziati di E. coli (Escherichia coli) chiamano un batterio opportunista simile a una canna che può funzionare e riprodursi solo in assenza di ossigeno. Fu scoperto nel diciottesimo secolo da Theodor Escherich, grazie al quale prese il nome.

La colite ischemica è una malattia caratterizzata da ischemia (alterata circolazione del sangue) dei vasi dell'intestino crasso. Come risultato dello sviluppo della patologia, il segmento intaccato dell'intestino perde la quantità necessaria di sangue, quindi le sue funzioni vengono gradualmente compromesse.

Con l'esercizio e la temperanza, la maggior parte delle persone può fare a meno della medicina.