logo

Dolore nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato

Nella pratica di un gastroenterologo, i pazienti spesso lamentano dolore nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato. La condizione non è chiara per le persone con uno stomaco sano. Credono che il dolore sotto le costole, in generale, non sia associato alla digestione. L'opinione errata è confutata dal sondaggio.

Naturalmente, le possibili cause possono essere una malattia delle costole, l'herpes zoster, le malattie delle vertebre toraciche inferiori con la sindrome radicolare, la nevralgia. Queste ragioni non sono esattamente correlate al cibo, non dipendono dai tempi dei pasti. Ci sono molte malattie degli organi situati nell'ipocondrio superiore destro, che reagiscono alla qualità e alla dieta.

Per quali organi del giusto ipocondrio è importante una corretta alimentazione?

Direttamente nella zona subcostale ci sono il lobo destro del fegato, la cistifellea con percorsi escretori, la curva del colon trasverso. Il fegato produce la bile e la trasporta nella cistifellea per la conservazione. La quantità e la qualità della bile dipendono dall '"ordine" in arrivo dallo stomaco, determinato dalla composizione del cibo e delle bevande accettati.

Sovraccaricando con piatti a base di carne grassa e fritta, alcol, condimenti piccanti provoca un maggiore funzionamento. A volte, anche con una eccessiva eccedenza di dolore nel giusto ipocondrio dopo aver mangiato, indicano una rottura della sintesi, l'incapacità di produrre abbastanza per la scissione. Con l'abitudine di mangiare solo carne, i piatti speziati sono inevitabili.

Il fegato lavora 24 ore su 24, eliminando i suoi enzimi dalle sostanze tossiche nocive, incluso il tentativo di tradurre la forma non tossica di alcol accettato, sostanze cancerogene. Perderebbe la sua funzione quando le cellule si infiammano di epatite, degenerazione grassa o sostituite con tessuto cicatriziale. I siti di cirrosi sono formati, incapace di lavorare.

La mancanza di vitamine porta all'interruzione della sintesi dei sistemi enzimatici epatici. E la mancanza di un adeguato supporto per i carboidrati a causa di diete da fame provoca una perdita di deposito di glicogeno, che è costretto a rompere il glucosio per produrre energia.

La dipendenza da cibo piccante contribuisce alla violazione della motilità del muro muscolare della vescica e dei modi. Chiamata contrazione spastica o stagnazione della bile. Questo spiega perché il dolore associato al mangiare.

Di particolare importanza è la concentrazione di sali nella composizione della bile. È stato dimostrato l'effetto del cibo sulle precipitazioni con successivo incollaggio e la formazione di pietre.

Escrezione biliare ritardata - la causa dell'infiammazione e l'introduzione di microrganismi patogeni nel corpo, privati ​​dell'immunità locale. Quindi, si forma la colecistite.

Cause del dolore nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato

Senza un'ulteriore diagnosi della malattia degli organi vicini è difficile distinguere dai problemi locali. Considerare le opzioni per le cause del dolore nel quadrante superiore sulla destra dai sintomi caratteristici.

Dolore alla colecistite

All'inizio della malattia si verifica un fallimento funzionale della scarica biliare. Possibile aumento o diminuzione della motilità. Quindi una infezione dal fegato in epatite, pancreas, intestino entra nella cistifellea.

Gli agenti patogeni patogeni sono rilasciati dalla linfa o dal sangue delle tonsille palatali, della cavità mascellare, dei denti cariati, degli organi del sistema urinario, delle appendici infiammatorie nelle donne, della prostata negli uomini con infiammazione cronica. Possibile reazione all'introduzione di vermi e Giardia.

Nella colecistite calcica (di pietra), la stasi biliare è importante. In caso contrario, sono importanti i fattori aggiuntivi. Tra i provocatori dell'infiammazione della cistifellea è l'abitudine di cibi grassi, alcolici, snack fritti o speziati, debole sforzo fisico.

Il dolore nel quadrante superiore destro nella parte anteriore appare due ore dopo aver mangiato e può essere un crampo molto intenso (con la forma acuta della malattia) con nausea, vomito biliare, febbre alta. L'irradiazione si osserva nella scapola destra, nella spalla, nella clavicola, nella parte bassa della schiena.

Nel periodo interictale, il dolore è opaco, estraneo alla natura (può essere sostituito da una sensazione di pesantezza dopo aver mangiato). Una persona si lamenta di amarezza costante in bocca, nausea, perdita di appetito. Spesso i dolori vanno dall'ipocondrio destro all'area del plesso solare e vengono percepiti come sottoscocca e più vicini all'ombelico.

La colecistite calcolosa è accompagnata dall'ingiallimento della pelle e della sclera dopo un attacco di dolore. Se non trattato, il muro infiammato suppura e la colecistite diventa flemmonica e cancrena. Il dolore diventa noioso, c'è una febbre, brividi, debolezza crescente. La necrosi del tessuto vescicale porta alla scomparsa del dolore sullo sfondo di una grave condizione generale.

Dolore nella colangite

L'ingresso di flora intestinale condizionatamente patogena nei dotti biliari causa la loro infiammazione (colangite). È quasi impossibile distinguerlo dalla colecistite, poiché l'infezione si diffonde rapidamente nella cistifellea.

I dolori spastici (colica epatica) dopo l'ingestione di cibi grassi e fritti sono caratteristici. L'infiammazione causa la sovrapposizione dello sbocco della bile e il ristagno nella vescica. I pazienti sviluppano ittero, prurito sullo sfondo di aumento della temperatura corporea. Il prolungato decorso della colecistite e della colangite porta a cirrosi biliare, insufficienza renale-epatica.

Dolore alla pietra nella cistifellea

Malattia di calcoli biliari associata a colecistite: l'infiammazione crea condizioni per la formazione di calcoli nella vescica e nei dotti.

L'attacco di dolore nell'ipocondrio destro appare dopo cibi grassi, alcool. Il dolore è acuto, molto intenso. Irradiare sul lato destro, scapola, spalla, clavicola, zona epigastrica. In questo caso, il paziente è freddo, lacerante amarezza. L'attacco dura alcuni minuti o ore. Dopo di ciò, c'è una forte debolezza generale, dolore doloroso nell'area della cistifellea.

Dolore al fegato dopo aver mangiato

Dolori nel giusto ipocondrio, a seconda delle malattie del fegato, sono provocati da cibi grassi e cibi fritti, assunzione di alcol (compresa la birra), acqua gassata, condimenti piccanti.

Epatite - malattie di natura infiammatoria, lesioni tossiche e autoimmuni. L'epatite virale più comune. Una fase latente latente della malattia è caratteristica, in cui il paziente osserva:

  • nausea temporanea;
  • mancanza di appetito;
  • intolleranza agli odori di cibo.

Nella fase clinica, il dolore sordo appare nell'ipocondrio a destra in risposta al gonfiore e alla distensione della capsula epatica. La violazione del deflusso della bile provoca il flusso dei suoi componenti nel sangue. Di conseguenza, si manifestano goccioline di pelle, sclera, mucose, prurito, urine scure e feci grigiastre, sgabello instabile. La temperatura non è mai elevata, ma debolezza, il mal di testa è espresso.

In caso di degenerazione grassa del fegato, derivante da alcolismo cronico o intossicazione prolungata, gli epatociti perdono grasso e muoiono. A poco a poco, il fegato è spento dalla digestione. C'è un dolore sordo dopo aver mangiato e fuori, la tenerezza alla palpazione del fegato, un aumento del corpo e una maggiore stanchezza.

Dolore nell'ulcera peptica

Un'ulcera localizzata nell'area del bulbo duodenale può causare dolore nell'ipocondrio a destra. La malattia precedente è spesso bulbi - infiammazione della zona.

I pazienti descrivono i dolori di taglio 1,5-2 ore dopo aver mangiato o a stomaco vuoto durante la notte. Immediatamente dopo un pasto, eruttazione, nausea, vomito, gonfiore, aumento della sudorazione, comparsa di debolezza.

Meno comunemente, il dolore nell'ipocondrio destro viene disturbato quando l'ulcera si trova nella parte pilorica dello stomaco. L'aspetto della natura simile al pugnale del dolore indica la perforazione del muro e l'uscita del contenuto nella cavità peritoneale.

Dolore da pancreatite

Nell'ipocondrio destro si diffuse il dolore quando pancreatite, cancro alla testa del pancreas. Per sindrome del dolore tipica intensità pronunciata, natura pulsante, il fenomeno di "cingersi" con nausea, vomito biliare, diarrea. I pazienti perdono peso velocemente a causa di una violazione dell'assorbimento dei principali componenti benefici del cibo.

Dolore nella sindrome di Gilbert

La malattia è anche chiamata "disfunzione epatica costituzionale, ittero familiare non emolitico". La patologia congenita è ereditata. Il sangue è costantemente determinato dall'elevato contenuto di bilirubina, che causa un debole giallo della pelle.

I pazienti hanno una maggiore sensibilità ai piatti grassi e speziati. Dopo aver mangiato, sviluppano dolori di carattere opaco sul lato destro dell'epigastrio e nell'ipocondrio, eruttazione, nausea e vomito di amarezza. Oltre a questi sintomi, preoccupa:

  • vertigini;
  • amarezza in bocca;
  • insonnia;
  • disturbi delle feci.

diagnostica

All'esame, il medico controlla la lingua, il colore della sclera, lo stato dei linfonodi. La palpazione dell'addome consente di identificare le zone più dolorose, l'allargamento del fegato, il bordo denso o morbido, la superficie irregolare con cirrosi, la cistifellea ingrandita.

I test di laboratorio includono:

  • analisi generali e biochimiche - confermare il processo infiammatorio, la fase della malattia, il grado di disfunzione, la composizione degli enzimi può rivelare il ruolo del pancreas e del fegato;
  • per l'epatite virale, vengono eseguiti test immunologici per identificare un tipo specifico di virus;
  • Nelle urine vengono esaminati glucosio e proteine. bilirubina, diastasi;
  • analisi di feci per infestazione da verme, giardia;
  • il metodo del sensing prende il contenuto del duodeno, esamina la composizione della bile, identifica elementi di infiammazione in colecistite;
  • Ultrasuoni - una tecnica comune che consente di determinare la dimensione degli organi, la presenza di pietre nella vescica e ictus, per identificare la violazione della forma con cambiamenti cicatriziali.

Nei casi necessari vengono utilizzati radiografia a contrasto della colecisti, fluoroscopia dello stomaco e duodeno. Il metodo fibrogastroscopico consente di esaminare le parti inferiori dello stomaco e il bulbo duodenale, per stabilire la localizzazione dell'ulcera.

trattamento

Il piano di trattamento per ogni malattia viene effettuato dal medico dopo un esame generale. Non puoi raccogliere un agente curativo per il dolore nell'ipocondrio destro. Ciò richiederà al paziente uno sforzo serio per rispettare il regime e la dieta.

  • interrompere lo sforzo fisico pesante, camminare, fare ginnastica al mattino, puoi fare yoga, Pilates, andare in piscina;
  • con sovrappeso organizzare giorni di digiuno;
  • imparare come gestire la condizione dopo l'ansia o prendere sedativi leggeri a base di erbe;
  • seguire scrupolosamente le controindicazioni indicate nelle istruzioni se necessario il trattamento con diversi mezzi.

La dieta dovrà mantenere una vita. È necessario escludere dai prodotti consumati:

  • bevande alcoliche indipendentemente dalla forza, dall'acqua frizzante, dal tè e dal caffè forti, tutti i prodotti a base di carne grassa, panna acida e maionese, ricotta grassa;
  • cibo in scatola;
  • piatti fritti e affumicati di carne, pesce, verdure;
  • pasta grassa con crema;
  • fagiolo, cavolo fresco e acido, ravanello;
  • cioccolato, dolci

Uso in nutrizione:

  • pollo, tacchino, carne magra;
  • zuppe e minestre non dovrebbero essere ricchi;
  • minestre di latte e verdure;
  • kasha con burro limitato;
  • la pasta;
  • patate bollite o stufate con verdure;
  • kefir e ricotta a basso contenuto di grassi;
  • oli vegetali;
  • frutta.

Medicina e Chirurgia

La rimozione del dolore si ottiene in ogni caso in modi diversi. In caso di ulcera allo stomaco o al duodeno vengono prescritti agenti avvolgenti (Almagel-A, Gastal) per combattere l'Helicobacterium - un corso di eradicazione antibiotica, come mezzo per stimolare la motilità, farmaci a seconda del tipo di acidità (spasmolitici o procinetici).

Il trattamento del pancreas richiederà nei primi giorni di fame, quindi una graduale espansione della dieta. È necessario la nomina di enzimi, vitamine per compensare, ripristinare il processo di assorbimento nell'intestino.

Le malattie del fegato sono trattate con farmaci antivirali con immunomodulatori (epatite), grandi dosi di vitamine, farmaci coleretici, corticosteroidi, epatoprotettori. I pazienti devono usare metodi di disintossicazione quando appaiono segni di cirrosi e insufficienza epatica (plasmaferesi, emodialisi).

Nelle malattie della cistifellea, è importante scoprire la causa. Per eliminare l'infiammazione prescritti agenti antibatterici. Con le pietre, cercano di ammorbidirle e dividerle in quelle più piccole, sebbene ciò possa essere solo parzialmente raggiunto.

Gli agenti esistenti che agiscono sull'apparato del fegato sono ridotti a coleretici (aumentano la sintesi della bile) e alla colecisti (colpiscono i muscoli della cistifellea e dei dotti). Pertanto, non è possibile utilizzare il consiglio di amici e prendere le loro droghe. Ogni paziente ha il suo tipo di violazioni.

La decisione sulla decisione operativa viene presa urgentemente in caso di emergenza, pericolo di vita:

  • cistifellea flemmonica e gangrenosa deve essere rimossa il più presto possibile;
  • ulcera con dolore persistente asportato e sutura gastrica con ansa intestinale;
  • i tumori maligni possono richiedere la rimozione completa di un organo o di una parte significativa di esso, i linfonodi circostanti, seguiti da chemioterapia e radiazioni.

Nel trattamento della sindrome di Gilbert vengono usati: colagogo, epatoprotettori, enterosorbenti. La distruzione dell'eccesso di bilirubina è ottenuta mediante fototerapia con lampade blu. Il dolore nell'ipocondrio destro non può essere trattato in un unico modo. La terapia ottimale viene selezionata dopo l'esame e l'identificazione della causa. La cosa migliore che un paziente può fare è consultare prontamente un medico.

Dolore nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato

Un motivo frequente per la visita di un gastroenterologo o di un terapeuta sono le lamentele dei pazienti relative al dolore nell'ipocondrio destro. Il disagio in quest'area dell'addome può talvolta verificarsi in persone sane durante l'esercizio.

Questo sintomo si verifica spesso a causa del ristagno della bile nei dotti biliari. Quando la tensione della parete anteriore della cavità addominale, c'è una pressione sulla cistifellea e, di conseguenza, la sua contrazione. Un simile attacco di solito è di breve durata e di solito finisce con le feci molli e il miglioramento delle condizioni del paziente. In alcuni casi, il dolore acuto e acuto nell'ipocondrio destro può essere la prova di una grave malattia, in cui è necessario consultare immediatamente un medico per evitare gravi conseguenze e complicanze.

Possibili cause di dolore nell'ipocondrio destro.

Il dolore nell'ipocondrio destro può verificarsi a seguito di infiammazione di vari organi: intestino tenue, fegato, cistifellea, duodenale e colon, rene destro, diaframma, pancreas.

Il dolore nella cavità addominale superiore e nell'ipocondrio destro può essere provocato da lesioni agli organi sopra elencati. La forza e la natura del dolore percepito è determinata dalla localizzazione e dalle varie caratteristiche del processo patologico.

Ci sono casi frequenti quando un dolore acuto nell'ipocondrio destro risulta dalle malattie degli organi situati in un'altra parte dell'addome. In questo caso, il dolore viene trasmesso attraverso le fibre nervose.

Malattia, accompagnata da dolore nell'ipocondrio destro.

Molto spesso, il dolore acuto nell'ipocondrio destro si verifica nelle malattie della colecisti. La bile, che contiene enzimi necessari per la digestione del cibo, si forma nel fegato. L'eccesso di bile viene immagazzinato nella cistifellea e da qui la bile entra nel duodeno.

Il ricevimento di una grande quantità di cibi grassi, varie infezioni, la formazione di calcoli nella cistifellea provocano la comparsa del processo infiammatorio - colecistite. I principali sintomi della colecistite acuta sono vomito, nausea, dolore bruciante nell'ipocondrio destro, che può essere dato sotto la scapola o la spalla. In alcuni casi, può iniziare un forte prurito della pelle o ittero e è necessario un trattamento chirurgico.

Grave dolore nell'ipocondrio destro è possibile con epatite a causa di eziologia infiammatoria del fegato. L'epatite può verificarsi in caso di avvelenamento con droghe, alcol, vari veleni chimici o a causa di infezioni. L'epatite acuta può essere accompagnata da febbre, ittero, intossicazione del corpo e brusco deterioramento delle condizioni generali.

Tirare il dolore nell'ipocondrio destro è caratteristico dell'epatite cronica, accompagnata da un aumento del fegato e intolleranza ai cibi fritti. Per lungo tempo, il paziente non mostra alcun sintomo nell'epatite cronica, poiché il fegato solitamente non fa male. Tuttavia, in questo momento c'è un graduale processo di sostituzione delle cellule del fegato con tessuto connettivo, a seguito del quale si sviluppa la cirrosi epatica. Pertanto, se avete sospetti di problemi al fegato, dovreste includere farmaci per il mantenimento del fegato nel corso del trattamento - epatoprotettori, i più efficaci dei quali sono i preparati di acido ursodesossicolico (Ursosan).

Dolore sordo nell'ipocondrio destro indica infiammazione cronica della cistifellea, accompagnata da nausea dopo aver mangiato, ingiallimento della sclera e della pelle. In questo caso, il trattamento viene effettuato con l'uso di antispastici, antibiotici, farmaci coleretici e dieta.

Un dolore fastidioso nell'ipocondrio destro provoca un disturbo del sistema biliare - discinesia biliare derivante dalla rottura della sua funzione motoria. Questo disturbo ha il più delle volte un'origine psicosomatica. Il paziente avverte dolore opprimente nel giusto ipocondrio, sapore amaro in bocca, perdita di appetito, affaticamento, cattivo umore.

Un dolore lancinante nell'ipocondrio destro può essere provocato da una patologia del rene destro, accompagnata da nausea, vomito, febbre, intossicazione, debolezza, minzione dolorosa frequente. Quando urolitiasi e pielonefrite, il dolore si verifica nella parte laterale e posteriore, che si estende nello stomaco. Nella formazione di un processo distruttivo pronunciato e di grandi pietre, è richiesto un intervento chirurgico. Con trattamento conservativo usato antispastici, antibiotici, disintossicazione.

Il dolore pulsante nell'ipocondrio destro disturba i pazienti con pancreatite, che è caratterizzata da un forte dolore nella regione epigastrica, nausea, vomito costante con una miscela di bile, gonfiore, diarrea e febbre. La pancreatite cronica è accompagnata da dolore acuto nell'ipocondrio destro, carenza enzimatica, flatulenza. La terapia di trattamento per pancreatite viene effettuata con l'aiuto di farmaci a digiuno, anti-enzimatici, farmaci citotossici e antispastici. Nel processo acuto, la terapia viene eseguita solo in condizioni stazionarie al fine di evitare gravi complicazioni.

L'aspetto del dolore notturno nell'ipocondrio destro è caratteristico di un'ulcera duodenale, i cui sintomi sono anche dolore a stomaco vuoto o immediatamente dopo un pasto, flatulenza, nausea, gonfiore, eruttazione e talvolta vomito di sangue. Se il paziente è preoccupato per il dolore, il capogiro e la debolezza del pugnale, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza, poiché ciò potrebbe indicare una perforazione dell'ulcera.

Altre cause di dolore nell'ipocondrio destro:

  • colangite;
  • colite;
  • gonfiore del fegato e della cistifellea;
  • ascesso epatico;
  • cirrosi cardiaca;
  • infestazione da vermi (giardiasi, echinococcosi, ascaridosi).

Quindi, le cause del dolore nel giusto ipocondrio possono essere molte. Per chiarire il problema, è necessario contattare uno specialista qualificato, in questo caso un gastroenterologo, per sottoporsi a un esame e prescrivere un trattamento appropriato.

Dolore dopo aver mangiato nel giusto ipocondrio

Secondo i gastroenterologi, le principali cause di dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro sono malattie come colecistite, colelitiasi, discinesia della colecisti o delle vie biliari. Spesso, il dolore associato a queste malattie è accompagnato da altri sintomi, principalmente nausea e vomito.

Inoltre, il dolore dopo aver mangiato nel giusto ipocondrio può essere il risultato di ulcera gastrica o ulcera duodenale, infiammazione del parenchima epatico (epatite), nonché degenerazione grassa del fegato. E ognuna di queste condizioni patologiche ha le sue caratteristiche.

Dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro per la colecistite

Molto spesso, il dolore nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato è un segno di colecistite, una malattia infiammatoria acuta o cronica che colpisce le pareti della cistifellea.

Un tipico quadro clinico della colecistite acuta (calcolo o non-calculo, cioè con presenza o assenza di calcoli nella cistifellea) è un grave dolore acuto nel quadrante superiore destro dopo aver mangiato. Allo stesso tempo, il dolore si irradia sull'area della scapola destra, della spalla e della vita. Oltre al dolore, una persona è tormentata da nausea e vomito e si può osservare un disturbo del ritmo cardiaco. L'attacco del dolore può essere così forte che può portare alla perdita di coscienza.

Gli esperti spiegano questi sintomi del dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro con spasmi della cistifellea. Gli spasmi si verificano per diverse ragioni: a causa dell'ostruzione (ostruzione) del dotto biliare con una pietra, l'effettiva infiammazione della parete vescicale o la presenza di cicatrici nella sua cavità, e anche a causa di disturbi funzionali della motilità (discinesia) del collo della cistifellea, che sfocia nel dotto biliare cistico.

Se la colecistite acuta è catarrale (l'infiammazione colpisce solo lo strato superiore della mucosa della colecisti) e non è associata a calcoli nella cistifellea, quindi se si segue la dieta e si rispettano tutte le prescrizioni del medico, tutto sarà normale in un paio di settimane.

Ma se la colecistite acuta è calcolosa, una pietra bloccata nel dotto biliare può causare l'infezione della parete della cistifellea con la formazione di pus. Questa è la colecistite catarrale acuta, in cui i pazienti lamentano dolore sordo nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato, brividi e febbre, a volte appaiono ingiallimento e prurito severo della pelle. Se non trattata, esiste un'alta probabilità che la colecistite da reflusso acuta si trasformi in purulenta (con temperatura fino a ° C, debolezza e segni di intossicazione) e persino colecistite gangrenosa. In questa forma di malattia, si verifica la necrosi (morte) dei tessuti della parete della cistifellea e il dolore può non essere più sentito. Dopo alcuni giorni, la cistifellea potrebbe semplicemente scoppiare, portando a peritonite.

Nella colecistite cronica, i pazienti avvertono un fastidioso dolore nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato, che non è così intenso come nella forma acuta della malattia. Inoltre, nausea e vomito sono piuttosto rari. La principale causa di infiammazione cronica della colecisti - tutte le stesse pietre, e provocare un attacco smodato e frequente uso di cibi grassi, piccanti e fritti e alcolici. I medici raccomandano di seguire una dieta e durante un attacco di dolore assumere farmaci per alleviare gli spasmi. E liberarsi definitivamente della colecistite calcanea cronica è possibile solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico - rimozione della cistifellea.

Le cause della colecistite cronica non calculare, in cui una persona è infastidita da dolori dolorosi dopo aver mangiato nel giusto ipocondrio, così come la nausea, eruttazione con amarezza o un sapore di sapore amaro in bocca, includono batteri e microbi patogeni condizionati (Escherichia coli, streptococchi, stafilococco)., batteri patogeni, vari virus, invasioni intestinali (nematodi, Giardia).

Va notato che quando batteri e parassiti entrano (attraverso il sangue o la linfa) nei dotti biliari, si verifica la loro infiammazione - colangite, in cui il dolore nell'ipocondrio destro assomiglia a colica epatica, la pelle diventa gialla e prude, la lingua è rivestita, la temperatura corporea è elevata e durante la palpazione fegato notevolmente allargato. Se la colangite non viene trattata, il processo infiammatorio dai dotti biliari si diffonde nel fegato adiacente con la formazione di ascessi in esso. L'ospedalizzazione di un paziente con colangite sospetta è urgente, in quanto ciò può comportare l'ostruzione delle vie biliari extraepatiche (cirrosi biliare secondaria), insufficienza renale ed epatica o sepsi.

Dolore dopo aver mangiato nel giusto ipocondrio con colelitiasi e discinesia della colecisti

La formazione di calcoli nella cistifellea è il risultato di un aumento del colesterolo nella bile, cambiamenti nella sua composizione e congestione nella cistifellea e nei suoi dotti.

I classici segni di colelitiasi (choletiasi) comprendono la comparsa di sapore amaro in bocca e il dolore acuto parossistico acuto dopo aver mangiato si verifica un po 'più tardi e principalmente dopo aver mangiato grassi o alcool. Un attacco di dolore - con brividi, vomito e debolezza generale - può durare diversi minuti e diverse ore.

Il dolore doloroso dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro può essere osservato con un disordine funzionale del sistema biliare - l'indebolimento della contrattilità (discinesia) della colecisti e delle vie biliari. La presenza di questa patologia, oltre al dolore, è indicata da amarezza in bocca, perdita di appetito, costante sensazione di stanchezza e cattivo umore.

Dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro con ulcere allo stomaco e duodeno

Il duodeno (duodeno) si piega intorno alla testa del pancreas ed è la sezione iniziale dell'intestino tenue. I sintomi del dolore dopo aver mangiato nel giusto ipocondrio, così come i dolori e i dolori notturni a stomaco vuoto, sono tipici dell'ulcera duodenale, più precisamente, la sua parte superiore estesa - il bulbo (bulbus duodeni).

Molto spesso l'ulcera duodenale è preceduta dalla sua infiammazione - duodenite. Nella forma erosiva della duodenite, la membrana mucosa viene prima distrutta e quindi si forma un'ulcera. Oltre a dolori doloranti o taglienti con questa malattia, ci sono fenomeni dispeptici sotto forma di eruttazione, nausea, vomito, sensazione di scoppio nella regione epigastrica, flatulenza e anche sintomi vegetativi come debolezza e sudorazione eccessiva. Per i reclami di dolore (pugnale) grave e vertigini, è necessaria un'assistenza medica urgente, poiché questi sono segni di perforazione dell'ulcera duodenale.

A seconda dell'ubicazione della lesione nelle ulcere gastriche (che, come la gastrite, è causata dal batterio Helicobacter pylori), il dolore appare subito dopo aver mangiato o da una a due ore dopo il pasto e con un'ulcera profonda nella zona antroporoduodenale dello stomaco - anche di notte. Tuttavia, come sottolineano i gastroenterologi-clinici, il dolore in questa malattia non è un sintomo specifico e le sue caratteristiche principali (forza, frequenza, localizzazione) dipendono da molti fattori. In particolare, i pazienti sentono dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro, soprattutto quando l'ulcera è localizzata nel piloro (parte in uscita) dello stomaco.

Dolore dopo aver mangiato nel giusto ipocondrio con infiammazione del pancreas

Il pancreas è la seconda più grande ghiandola digestiva e il pancreas (pancreas) succo è un partecipante attivo nella digestione del cibo. Le cause dell'infiammazione di questa ghiandola (pancreatite) sono pietre, colecistite acuta, malattie della cistifellea, infiammazione della papilla tra il pancreas e il duodeno, alcool, cibi grassi e piccanti, uso a lungo termine di alcuni farmaci.

I dolori alla pancreatite sono improvvisi e molto gravi - con nausea, vomito (con bile), febbre, palpitazioni e diminuzione della pressione sanguigna. Caratteristiche e localizzazione del dolore: sentire la concentrazione del dolore in alto sotto il cucchiaio; scoppio di dolore nell'ipocondrio destro con il grippaggio della sinistra; circondando il dolore pulsante, costringendo il paziente a piegarsi nella "posizione fetale".

È necessaria una visita medica qualificata in questa situazione, poiché i sintomi del dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro durante questa malattia possono essere confusi con segni di intossicazione alimentare acuta, ulcere perforate, così come un attacco di colecistite o appendicite. La principale caratteristica distintiva della pancreatite è l'aumento del contenuto dell'enzima digestivo amilasi, rilevato nel siero durante l'analisi biochimica del sangue.

Dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro per l'epatite

L'epatite, un'infiammazione del fegato con necrosi di parti del suo tessuto, è causata da una serie di ragioni. Questi includono virus dell'epatite, abuso di alcool e un prolungato effetto del farmaco sul fegato, oltre a una violazione del deflusso della bile dal fegato (epatite colestatica).

Oltre al dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro, l'elenco dei segni di questa malattia include il gonfiore della pelle e della sclera, prurito cutaneo, nausea, eruttazione amara, feci leggere e urine scure, intossicazione generale, febbre e una diminuzione del tono generale del corpo.

Una caratteristica caratteristica dell'epatite cronica è una prolungata assenza di sintomi evidenti. Ma nel corso della malattia, si manifestano come dolori di un tipo tirante nel giusto ipocondrio, un aumento delle dimensioni del fegato e una completa intolleranza ai cibi grassi. Nella forma cronica di epatite, si verifica una sostituzione graduale e irreversibile del tessuto parenchimale epatico, costituito da epatociti, tessuto connettivo fibroso. Nel risultato finale, questo porta alla cirrosi epatica.

Dolore dopo aver mangiato nel giusto ipocondrio con fegato grasso

L'epatosi grassa o la distrofia epatica tossica è una malattia cronica. Nella maggior parte dei casi, l'epatite grassa cronica è l'inevitabile conseguenza dell'alcolismo o dell'avvelenamento con alcune sostanze tossiche. Questa malattia può anche svilupparsi con una carenza endocrino-mediata di proteine ​​e vitamine nel corpo o con una dieta squilibrata. In questo caso, i disturbi della formazione di grassi nelle cellule del fegato sono spesso accompagnati da patologie del sistema endocrino come il diabete mellito e la tireotossicosi.

Nel caso dell'epatosi grassa, c'è una perdita patologica di grasso da parte delle cellule del fegato (epatociti), cioè della distrofia, che porta alla necrosi degli epatociti. I sintomi di questa malattia sono disturbi dell'intero apparato digerente, debolezza generale e mal di testa, aumento dell'affaticamento (anche con poco sforzo), dolore sordo dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro, un aumento e la tenerezza del fegato durante la palpazione.

Se non escludiamo l'effetto di fattori dannosi e non iniziamo il trattamento in tempo, la distrofia del fegato può portare a epatite cronica e cirrosi.

Il corpo umano è un sistema unico che ha la capacità di guarire se stesso. Tuttavia, se si "consuma" il corpo con cibi dannosi (tostatura, carni affumicate, sottaceti, ecc.), Dipendenze dannose (alcol, tabacco, droghe), allora inizierà a vacillare, manifestando sensazioni principalmente dolorose nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato.
Se questo sintomo viene ignorato da una persona, il dolore occasionale diventerà permanente, che servirà come indicazione dello sviluppo di gravi patologie, il cui trattamento può essere molto, molto difficile.

Successivamente, consideriamo un numero di malattie, uno dei segni dei quali è il dolore nel giusto ipocondrio, che si manifesta dopo aver mangiato, caratteristiche e metodi della loro diagnosi e trattamento.

Di regola, fa male sotto le costole sulla destra in caso di patologie nel fegato e cistifellea. A volte un sintomo indica un problema con la testa del pancreas, gli organi del tubo digerente.

epatite

L'epatite è il nome comune per le patologie caratterizzate da infiammazione del tessuto epatico.

Secondo le cause della malattia, l'epatite è classificata in:

  • virale (A, B, C, D, E, F, G);
  • tossico (cause di sviluppo: esposizione ad alcool, droghe, sostanze tossiche);
  • autoimmune;
  • radiazioni (cause di sviluppo - esposizione alle radiazioni).

Secondo la natura del decorso della malattia, si distinguono epatite acuta e cronica.

Secondo le manifestazioni cliniche, la patologia è divisa nelle forme itterico, anicterico e subclinico.

Una caratteristica di questa patologia epatica è la lunga assenza della clinica. Solo con lo sviluppo della malattia compaiono i primi segni, come tirare il dolore sordo nell'ipocondrio destro, che si manifesta dopo aver mangiato, l'intolleranza agli alimenti grassi e un aumento del volume del fegato.

Oltre al dolore percepito nella parte destra sotto le costole, i pazienti spesso osservano:

  • l'acquisizione da parte della pelle e degli sciami degli occhi di una brillante tonalità gialla (nelle forme itterico e subclinico);
  • forte prurito cutaneo;
  • una sensazione di nausea che accompagna il rutto con un retrogusto amaro;
  • urina scura;
  • chiarimento delle feci;
  • aumento della febbre di basso grado;
  • debolezza e stanchezza.

Con una patologia più grave, i sintomi diventano più luminosi, il dolore nella parte destra dell'ipocondrio si verifica non solo dopo aver mangiato, ma anche durante l'attività fisica.

Quando compare un dolore al lato, in particolare nell'ipocondrio destro, specialmente quando si manifestano altri sintomi di epatite, una persona deve consultare un medico generico che, sulla base del risultato di esami personali e analisi cliniche, determinerà le ulteriori tattiche di gestione del paziente. Il più delle volte, il paziente viene indirizzato per un ulteriore trattamento a uno specialista di malattie infettive, un gastroenterologo e un epatologo.

È possibile confermare la presenza di epatite con:

  • analisi del sangue cliniche;
  • esami del sangue per i marcatori dell'epatite;
  • Ecografia del fegato;
  • biopsia epatica.

Il trattamento dell'epatite acuta deve essere effettuato solo in condizioni stazionarie! Dovrebbero essere esclusi anche l'assunzione di alcool e farmaci che hanno un effetto tossico sul fegato.

Nel corso del trattamento, si raccomanda al paziente di osservare una dieta speciale e un riposo semi-letto.

Vengono anche prescritti farmaci epatoprotettivi, come:

Nel trattamento dell'epatite, l'ossigenoterapia e la bariatria con ossigeno si sono raccomandati bene.

La terapia dell'epatite autoimmune viene effettuata anche con l'aiuto di corticosteroidi e immunosoppressori.

La sindrome di Gilbert

Un altro nome per questa patologia è la disfunzione epatica costituzionale o ittero familiare non emolitico. Questa malattia è ereditaria e innata. È caratterizzato da livelli ematici elevati di bilirubina.

Molto spesso, il decorso della malattia è asintomatico o si manifesta come segni minori, come la colorazione debole della pelle, le mucose e la sclera in giallo. Spesso, quando la malattia si manifesta, il paziente si lamenta di avere un dolore di fronte alle costole, specialmente dopo aver mangiato cibi grassi o piccanti.

Altre manifestazioni della sindrome includono:

  • astenia, vertigini;
  • disturbo del sonno;
  • disturbo dell'appetito;
  • sapore amaro in bocca;
  • ruttare dopo aver mangiato e avere un sapore amaro;
  • sensazione di bruciore nello spazio retrosternale;
  • nausea, a volte finendo nel vomito;
  • disturbi intestinali (stitichezza, diarrea);
  • flatulenza;
  • fegato ingrossato.
  • ispezione;
  • la palpazione;
  • esame del sangue (clinico, biochimico);
  • coagulazione;
  • Analisi del DNA di un gene responsabile della comparsa di patologi;
  • marcatori di epatite;
  • Ultrasuoni degli organi peritoneali;
  • Scansione TC;
  • biopsia epatica;
  • elastografia.

Il trattamento della patologia comprende una cessazione completa del fumo e il consumo di bevande alcoliche, l'adesione ad una dieta speciale che esclude i piatti grassi, fritti, affumicati e speziati.

Inoltre, se c'è ittero, si consiglia al paziente di assumere farmaci dei seguenti gruppi:

  • barbiturici;
  • bile;
  • gepatoprotektory;
  • chelanti.

Spesso prescritti farmaci che portano alla normale funzione della cistifellea.

Per la distruzione della bilirubina ricorsa alla fototerapia, che, molto spesso, viene effettuata con l'aiuto di lampade blu.

colecistite

La malattia è caratterizzata da infiammazione della cistifellea, seguita dalla formazione di pietre in essa. I sintomi principali sono dolore nell'addome, nel lato, principalmente nell'ipocondrio destro. Fa male a lato, più spesso, dopo aver mangiato cibi grassi e fritti, nonché carni affumicate. Inoltre, vi è un aumento della febbre e della debolezza di basso grado.

Ulteriori segni di colecistite includono:

  • prurito;
  • disturbi funzionali dell'intestino;
  • mal di testa;
  • sapore amaro e metallo in bocca;
  • eruttazione;
  • maggiore flatulenza e gonfiore.

La diagnosi di colecistite include:

  • analisi del sangue cliniche;
  • esame microscopico della bile;
  • colecistografia;
  • Ultrasuoni della cistifellea;
  • endovideoskopiyu.

Il trattamento della colecistite dovrebbe essere effettuato solo da un gastroenterologo specializzato. La terapia consiste nel mantenere il paziente con una dieta speciale, l'esclusione dalla dieta di cibi grassi e piccanti, l'osservanza del riposo a letto. Inoltre, al paziente vengono prescritti farmaci antibatterici, farmaci antispastici e coleretici, farmaci che contribuiscono alla normalizzazione delle funzioni motorie della cistifellea.

Durante la remissione in patologie croniche, è spesso consigliato condurre una fisioterapia termale nella regione dell'ipocondrio.

In caso di fallimento del trattamento, viene eseguita una resezione di emergenza della colecisti.

Malattia da calcoli biliari

È una patologia caratterizzata dalla formazione di calcoli biliari e / o dotti biliari.

La malattia è classificata nelle seguenti forme:

  • latente, asintomatico;
  • dolore cronico;
  • recidiva cronica, in cui si verifica periodicamente un forte dolore nella parte destra (nell'ipocondrio), nausea, eruttazione amara;
  • dispeptici;
  • angina pectoris, in cui la sindrome del dolore è localizzata nello sterno nella regione del cuore.

La gravità della malattia produce:

  • forma lieve, in cui gli attacchi di colica si verificano non più di 5 volte l'anno, mentre il resto del tempo il paziente si sente valutato come soddisfacente;
  • forma moderata in cui il numero di attacchi di colica è 6-12 volte l'anno;
  • forma grave, caratterizzata dal verificarsi di attacchi di colica biliare ogni 4-7 giorni.

Spesso l'unico segno della malattia è l'ingiallimento della sclera degli occhi, delle mucose e della pelle.

Tipico della malattia è colica, i cui sintomi sono:

  • dolore improvviso nella regione epigastrica e nell'ipocondrio destro;
  • dolore fastidioso nel lato, che aumenta dopo aver mangiato, soprattutto quando si mangia cibi piccanti, grassi e carni affumicate. Questo sintomo è caratteristico della forma cronica della patologia;
  • ipertonia dei muscoli addominali, dolore quando si tocca l'addome;
  • flatulenza, nausea, frequenti eruttazioni;
  • vomito abbondante, frequente e indomito;
  • la debolezza;
  • aumento della temperatura di basso grado a 38 ° C;
  • prurito;
  • sgabello sconvolto sotto forma di frequente diarrea (fino a 10-12 volte al giorno).

La diagnosi della malattia è lo studio della storia personale e familiare, l'esame del paziente. Sono inoltre condotti numerosi metodi diagnostici di laboratorio e strumentali:

  • KLA;
  • analisi del sangue biochimica;
  • marcatori di epatite;
  • analisi delle urine;
  • coprogram;
  • ultrasuoni;
  • endoscopia;
  • Raggi X;
  • colangiopancreatografia retrograda;
  • holetsistoangiografiya;
  • CT e RM.

La patologia viene curata da un gastroenterologo che, sulla base dei risultati diagnostici, determina la tattica della terapia. Di norma, per il trattamento vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • scopo della nutrizione dietetica;
  • prescrizione di acidi biliari;
  • l'uso di farmaci che aiutano nella nutrizione e protezione del tessuto epatico;
  • terapia antibatterica;
  • intervento chirurgico

pancreatite

Infiammazione del pancreas

Il primo sintomo dello sviluppo della pancreatite nella testa del pancreas è il dolore nella parte destra. La natura della sindrome del dolore è completamente diversa: da tirare, da acuta a continua, acuta. Il più delle volte, i pazienti notano che il dolore si verifica 1,5-3 ore dopo un pasto, ma accade che la malattia si manifesti immediatamente dopo un pasto.

Altre manifestazioni di pancreatite includono:

  • una forte diminuzione dell'appetito;
  • gas e gonfiore;
  • diarrea abbondante e frequente o stitichezza persistente;
  • puzzo di feci;
  • drastica perdita di peso;
  • sentimento di sete;
  • mucosa della bocca secca.

Al fine di determinare la presenza di pancreatite, prima di tutto, effettuano diagnostica differenziale con malattie oncologiche, calcoli biliari, ulcere gastriche, ulcera duodenale, enterite e altre patologie del tratto gastrointestinale.

La diagnostica della patologia include anche:

  • esame del sangue clinico;
  • analisi delle urine;
  • ehotomografiyu;
  • ultrasuoni;
  • Scansione TC;
  • gastroscopia;
  • duodenorentgenografiyu;
  • scansione radioisotopica.

Il trattamento della patologia viene eseguito utilizzando i seguenti metodi:

  • aderenza alla nutrizione dietetica;
  • assumere analgesici e antispastici;
  • terapia con preparati enzimatici, complessi vitaminici.

Raramente ricorrere alla chirurgia.

Ulcera allo stomaco

Malattia cronica caratterizzata dalla formazione di ulcere sulla membrana mucosa. Quando un'ulcera si forma sul lato destro dello stomaco, la patologia si manifesta come dolore nella parte destra dell'addome, principalmente sotto le costole di fronte. Il dolore è doloroso, carattere noioso. Cause di aumento del dolore - attività fisica, consumo di cibi piccanti o alcol.

Oltre al dolore, i pazienti annotano i seguenti sintomi:

  • bruciori di stomaco;
  • nausea;
  • diminuzione o completa mancanza di appetito;
  • flatulenza;
  • eruttare con un gusto amaro o aspro;
  • disturbi intestinali;
  • placca della lingua;
  • sudorazione intensa, soprattutto nei palmi delle mani.

La diagnosi di un'ulcera è fatta usando:

  • analisi generale di sangue, urina, feci;
  • analisi del sangue occulto fecale;
  • FEGDS;
  • studi ecografici su fegato, cistifellea e pancreas;
  • Raggi X;
  • monitoraggio del pH del succo gastrico durante il giorno e pH-metria.

Il gastroenterologo si occupa della cura delle ulcere gastriche. Il più delle volte, la terapia viene effettuata con l'aiuto di:

  • antibiotici;
  • farmaci che aumentano la protezione della mucosa gastrica;
  • farmaci antisecretori;
  • antispastici;
  • probiotici.

In caso di complicanze e inefficacia della terapia farmacologica, viene eseguito l'intervento chirurgico.

lampadina

Una malattia caratterizzata da infiammazione della membrana mucosa del duodeno, vale a dire il suo bulbo.

Bulbit diviso in tipi:

  • catarrale;
  • iperplastica;
  • atrofica;
  • erosiva;
  • superficiale;
  • a macchia di leopardo;
  • diffusa;
  • ulcerosa;
  • emorragica.

Il sintomo principale del processo infiammatorio è il dolore opaco o acuto, localizzato nella regione epigastrica e irradiato all'ipocondrio, lato o ombelico. Di regola, questa zona fa male in 1,5-2 ore dopo il cibo, e anche di notte.

Altre manifestazioni di patologia includono:

  • amarezza in bocca;
  • ruttare dopo aver mangiato;
  • nausea;
  • affaticamento eccessivo;
  • mal di testa;
  • disturbo del sonno;
  • aumento della sudorazione;
  • disturbi nervosi.

Per determinare la presenza di patologia è possibile solo con l'aiuto di fibrogastroduodenoscopy.

Il trattamento Bulbit è determinato da un gastroenterologo e include:

  • dieta alimentare;
  • antibiotici;
  • normalizzazione dello stile di vita;
  • farmaci che contribuiscono alla normalizzazione delle funzioni dello stomaco e del duodeno.

Sindrome dell'intestino irritabile

Disturbo della funzione intestinale, in cui disagio e dolore sono associati a movimenti intestinali, cambiamenti nelle feci.

La patologia è classificata in:

  • IBS con diarrea, che è dominata dall'assegnazione di feci liquide;
  • IBS con stitichezza, in cui sgabelli molto stretti rappresentano più di un quarto di tutti gli svuotamenti;
  • aspetto misto.

La malattia è caratterizzata dall'insorgenza di dolore addominale, incluso nell'ipocondrio destro. Di solito, il dolore scompare dopo un movimento intestinale, ma non per molto tempo. Spesso la sindrome del dolore è accompagnata da flatulenza, stitichezza persistente o diarrea.

Altre manifestazioni della malattia includono:

  • sensazione di coma in gola;
  • dolore epigastrico;
  • palpitazioni cardiache;
  • minzione frequente;
  • perdita di peso;
  • mucosa della bocca secca;
  • debolezza, stanchezza.

A volte i pazienti si lamentano di avere mal di testa, muscoli e articolazioni.

La diagnosi di patologia è fatta usando:

  • test di laboratorio su sangue e feci;
  • endoscopia;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici e della cavità addominale;
  • colonscopia;
  • clisma opaco;
  • electrogastrogram;
  • manometria.

Il trattamento dell'IBS comprende la terapia farmacologica, la dieta, la normalizzazione dello stile di vita, a volte la psicoterapia.

Le cause sopra descritte di dolore nell'ipocondrio destro (e l'elenco delle malattie è tutt'altro che completo) suggerisce che questo sintomo indichi la necessità di un rapido accesso alle cure mediche. Solo un trattamento tempestivo per uno specialista, una diagnosi accurata e un trattamento adeguato aiuteranno ad evitare lo sviluppo di complicazioni che possono causare tremendi danni all'organismo.

La presenza di sintomi come:

  • dolore nel giusto ipocondrio dopo aver mangiato
  • alito cattivo
  • bruciore di stomaco
  • costipazione
  • eruttazione
  • diarrea
  • aumento della formazione di gas (flatulenza)

Se hai almeno 2 di questi sintomi, allora questo indica uno sviluppo

gastrite o ulcera.

Queste malattie sono pericolose per lo sviluppo di gravi complicanze (penetrazione, sanguinamento gastrico, ecc.), Molte delle quali possono portare a

fino alla fine Il trattamento deve iniziare ora.

Leggi l'articolo su come una donna si è sbarazzata di questi sintomi sconfiggendo la loro causa principale con un metodo naturale. Leggi il materiale...

Il dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro è abbastanza comune. Segnalano problemi in una particolare parte del tubo digerente. Questo perché durante il pasto tutti gli organi lavorano offline e ti informano del minimo malfunzionamento nel loro funzionamento. Durante il pasto e la sua digestione, il succo gastrico e la bile vengono attivamente secreti. Il dolore dopo aver mangiato nella parte destra può essere causato da uno spasmo degli organi biliari in presenza di una piega in un particolare segmento. In questo caso, la bile spesso ristagna.

Il dolore nell'ipocondrio destro nella parte anteriore può indicare varie malattie del fegato, dello stomaco e dell'intestino.

  1. Patologia del fegato. In varie malattie di questo organo, il dolore sordo si presenta spesso nell'ipocondrio destro. Lei può essere forte o tollerante. Spesso l'organo stesso è ingrandito e fa male alla palpazione. Senza le necessarie manipolazioni diagnostiche, non è possibile determinare la causa esatta. Se il fegato è significativamente ingrandito, allora questo può indicare cirrosi o altri processi distruttivi in ​​questo organo. Se ti unisci un sapore amaro in bocca, dovresti consultare immediatamente un medico.
  2. Colecistite. Se dopo aver mangiato il lato destro fa male, allora questo è un segnale che non tutto va bene con la cistifellea. Questo può indicare sia la colecistite di pietra che quella non di pietra. Se, dopo aver mangiato, fa male la parte destra e c'è un sapore sgradevole in bocca e amarezza, allora è necessario controllare la cistifellea per la presenza di patologie. Questo può essere l'inflessione di alcuni dei suoi dipartimenti o il banale ristagno della bile, dopo l'eliminazione di cui tutti i sintomi si placano.
  3. Gastrite e malattie del pancreas. Se la nausea si verifica anche durante il disagio, questo può indicare processi infiammatori negli organi digestivi. Il dolore nella parte destra, con il peso nello stomaco, indica gastrite e pancreatite. La nausea si manifesta generalmente dopo aver mangiato e il disagio può essere avvertito a intervalli diversi. Di norma, dopo aver mangiato, sembra che il cibo mangiato non si muova ulteriormente lungo il tratto digestivo. Questo potrebbe indicare la presenza di gastrite atrofica.
  4. Processi infiammatori nell'intestino. Sigmoidite, colite ulcerosa può causare dolore nella parte destra. Ciò si traduce in disturbi delle feci, nausea e frequente desiderio di feci.
  5. IBS. La sindrome dell'intestino irritabile spesso si fa sentire non solo dal desiderio falso o frequente di defecare, ma anche dalla presenza di dolore in diverse parti della cavità addominale. Anche il lato destro è interessato in determinate condizioni. Sfortunatamente, l'eziologia dell'IBS non è ancora chiaramente compresa, ma la natura psicogena della malattia è confermata dalla ricerca.

Molti processi patologici del tratto gastrointestinale danno sintomi come il dolore nella parte destra. E non necessariamente il luogo di localizzazione si trova nella zona dove c'è disagio. Spesso, il dolore è di natura scandinava, e l'attenzione è difficile da determinare senza ulteriori metodi diagnostici.

2Eziologia psicologica e nervosa

I disturbi del sistema nervoso e mentale sono spesso manifestati da sintomi corporei. Molto spesso, tali fattori vengono trascurati quando il lato destro sotto le costole fa male. E molto vanitoso. Spesso è la nevralgia intercostale a dare sintomi simili. Tuttavia, quando ciò accade, il disagio si verifica quando si inala.

Dopo una tosse persistente, può verificarsi un fenomeno simile, ma dopo un po 'passa senza lasciare traccia. In questo caso, il disagio si sente principalmente con un respiro profondo e scompare immediatamente dopo di esso.

La psicosomatica è spesso accompagnata da dolore nella parte destra sotto le costole. Quando una persona ha un disturbo psicogeno, tale disagio è spesso associato a malattie del tratto gastrointestinale, ma non è così. Questo gruppo di pazienti soffre di dolore dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro. Questi sintomi sono accompagnati dalla paura di qualche malattia incurabile o morte. Costante nausea e avversione al cibo possono unirsi qui. Forse l'appetito è completamente perso.

Il dolore qualche volta non ha il carattere chiaro e abbastanza spesso si estende in zone diverse di una cavità addominale. Una persona con disabilità mentali in realtà non ha malattie somatiche. Il dolore è la risposta subconscia a stress prolungato e problemi psicologici irrisolti. Il cibo diventa un vero problema. Dal momento che tali persone hanno un mal di stomaco dopo un pasto e la voglia di defecare inizia.

L'unico trattamento in questo caso è la psicoterapia e la correzione del comportamento. Gli studi diagnostici, di regola, non rivelano alcun processo patologico in organi e sistemi.

Se il disagio si verifica dopo aver mangiato nell'ipocondrio destro, questo indica i processi patologici che si verificano nel fegato e nel sistema biliare.

Questo può essere un processo oncologico nel corpo. Se dopo aver mangiato il giusto disagio dell'ipocondrio è un compagno costante, allora questo suggerisce che la presenza di pietre nella cistifellea o la sua flessione è possibile. Anche l'epatite dà spesso sintomi simili.

Tuttavia, ci sono altri motivi non correlati al sistema digestivo:

  1. Il dolore dopo aver mangiato nella parte destra dell'ipocondrio può indicare una condizione malsana dei reni. Il disagio non è sempre associato all'assunzione di cibo. Nel caso della malattia renale, il dolore è spesso fuoco di Sant'Antonio.
  2. Se fa male sul lato destro delle costole quando tossisce, questo potrebbe indicare polmonite. Soprattutto quando il processo è accompagnato da disagio durante l'inalazione. È possibile escludere o confermare la presenza di un processo infiammatorio nei polmoni con l'aiuto dei raggi X.
  3. L'osteocondrosi può causare dolore sul lato destro sotto le costole. In questo caso, è necessario accertarsi che il processo patologico non sia associato alla colonna vertebrale. Se qualcuno del suo dipartimento fa male, puoi star certo che ci sono problemi con la colonna vertebrale.

Identificare in modo indipendente la causa di tali sintomi non è possibile. Pertanto, per evitare gravi problemi di salute, è necessario contattare uno specialista per la diagnosi necessaria. Può essere sia un fenomeno sicuro, come la colica epatica, sia malattie molto gravi per il corpo. Trascurare il dolore nella parte destra è molto pericoloso, soprattutto se appare costantemente ed è accompagnato da ulteriori spiacevoli sintomi.

Il dolore nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato è una manifestazione sgradevole di vari gradi di intensità, che si verifica indipendentemente dalla categoria di età e dal sesso.

Le ragioni principali per lo sviluppo di un tale sintomo sono le malattie degli organi dell'apparato digerente, meno spesso il suo aspetto è causato da altri disturbi. Inoltre, esiste un piccolo gruppo di fattori fisiologici predisponenti.

Poiché, nella stragrande maggioranza dei casi, la sindrome da dolore di posizione simile e il tempo di manifestazione indica malattie, è naturale che altri sintomi si sviluppino contro il suo background. Al fine di stabilire ciò che è servito come fonte di un tale segno, il paziente viene mostrato per condurre un complesso di esami diagnostici di laboratorio e strumentali. Le tattiche di trattamento saranno pienamente conformi ai fattori eziologici.

Prima di parlare delle cause del dolore, i pazienti devono sapere quali organi interni si trovano in quest'area. Questi includono:

  • fegato;
  • rene destro e ghiandola surrenale;
  • cistifellea;
  • il pancreas, cioè la sua testa;
  • parte del diaframma;
  • appendice del cieco;
  • dotti biliari.

Questi sono gli organi principali, la cui sconfitta causerà sicuramente dolore dopo un pasto. Tuttavia, il dolore può verificarsi con patologie dello stomaco e del duodeno o del sistema cardiovascolare, così come la vena cava inferiore.

Tra le malattie dell'apparato digerente che possono causare dolore, ci sono:

  • L'epatite è un processo patologico caratterizzato da infiammazione nei tessuti di questo organo. In questi casi, il dolore sarà doloroso in natura;
  • La malattia di Gilbert è una malattia ereditaria che può essere asintomatica, ma nella maggior parte dei casi è espressa dal giallo della pelle e dal dolore sotto le costole a destra dopo aver mangiato cibo;
  • la colecistite è un'infiammazione della cistifellea, che è spesso accompagnata dalla formazione di calcoli in questo organo o nei suoi dotti;
  • JCB - patologia, che è l'aspetto di calcoli biliari o dotti biliari. Fondamentalmente, la malattia si verifica in una forma cronica e la manifestazione dei sintomi, in particolare il dolore sotto le costole destra, si verifica durante i periodi della sua esacerbazione;
  • la pancreatite è una lesione infiammatoria del pancreas, ma vale la pena considerare che l'insorgenza di dolore nell'ipocondrio destro dopo aver mangiato contribuisce solo all'infiammazione della testa di questo organo. La sindrome del dolore varia da noiosa a acuta;
  • ulcera peptica o ulcera duodenale;
  • Bulbit - è caratterizzato dall'infiammazione della membrana duodenale. L'aspetto di un sintomo simile è causato da danni al bulbo duodenale. Il dolore può essere espresso non solo poche ore dopo aver mangiato, ma anche di notte;
  • IBS;
  • gastrite;
  • infiammazione acuta di appendicite.

Malattia di calcoli biliari - una possibile causa di dolore nell'ipocondrio destro

Inoltre, ci sono meno comuni cause di dolore, non correlate agli organi dell'apparato digerente. Ad esempio:

  • malattia renale - il dolore sarà circostante;
  • infiammazione dei polmoni - il dolore sotto le costole destra si verifica poche ore dopo il pasto, e anche significativamente aggravato dalla tosse;
  • lombalgia;
  • insufficienza cardiaca cronica;
  • infarto del miocardio - con questa malattia, i pazienti notano il dolore grave e il pugnale;
  • problemi ginecologici, come la gravidanza ectopica;
  • disturbi mentali - mentre le malattie del tratto digestivo negli esseri umani non sono osservate.

Le ragioni fisiologiche per l'apparizione di sensazione dolorosa di una localizzazione dopo un pasto sono:

  • un attacco di tosse forte - in questi casi, il dolore passa da solo, dopo un certo tempo;
  • periodo di gestazione - lo sviluppo del dolore si verifica sullo sfondo di un aumento delle dimensioni dell'utero e della crescita attiva del feto, l'uso del cibo è solo un fattore fastidioso;
  • la fine del ciclo mestruale - in questo momento c'è una diminuzione del livello di progesterone e un aumento di estrogeni. Questo è ciò che porta allo spasmo dei dotti biliari, che causa dolore sotto le costole a destra e in avanti dopo aver mangiato;
  • assumere contraccettivi ormonali femminili;
  • intenso sforzo fisico subito dopo il pasto;
  • mangiare grandi quantità di cibi grassi e piccanti;
  • abitudine a bere cibi gassati e bevande alcoliche, oltre a caffè forte.

Tali fattori predisponenti possono causare la comparsa di dolore sotto le costole giuste dopo aver mangiato in persone perfettamente sane.

Sullo sfondo del fatto che in quasi tutti i casi un sintomo simile indica una malattia del tratto gastrointestinale, il quadro clinico può essere segni diversi caratteristici di un particolare disturbo.

Se la causa del sintomo principale era l'epatite, il dolore nell'ipocondrio destro dopo il pasto sarà accompagnato da:

  • giallo della pelle e delle mucose;
  • costante sensazione di nausea;
  • ruttare con un odore sgradevole;
  • cambiare il colore delle urine e le feci;
  • febbre;
  • forte prurito della pelle;
  • aumento della debolezza e affaticamento.

In situazioni in cui la fonte era la malattia di Gilbert, il quadro clinico consisterà in:

  • disturbi del sonno;
  • perdita di appetito;
  • sapore amaro in bocca;
  • eruttazione amara;
  • vertigini;
  • aumento della formazione di gas;
  • nausea e vomito;
  • sensazione di bruciore nella regione toracica;
  • sgabello disturbato.

Quando la causa è colecistite o calcoli biliari, sullo sfondo del sintomo principale compaiono:

  • prurito della pelle;
  • attacchi di forte mal di testa;
  • sapore amaro e metallico in bocca;
  • un aumento delle dimensioni dell'addome;
  • aumento significativo della temperatura corporea.

Con la pancreatite, oltre al dolore, le manifestazioni cliniche saranno:

  • mancanza di appetito;
  • flatulenza e gonfiore;
  • alternando diarrea e stitichezza;
  • perdita di peso;
  • sensazioni di dolore;
  • mucose secche;
  • forte sete

Sintomi di pancreatite acuta

Nei casi di formazione di dolore sotto le costole giuste con ulcera peptica, i sintomi possono anche includere:

  • bruciore di stomaco grave;
  • nausea e flatulenza;
  • eruttazione dell'odore amaro e aspro;
  • diminuzione dell'appetito;
  • aumento della sudorazione;
  • comparsa di un raid sulla lingua.

Va notato che la manifestazione sintomatica di una malattia sarà individualizzata per ogni persona.

Se avverte dolore al giusto ipocondrio dopo aver mangiato, dovresti cercare aiuto da un gastroenterologo. Affinché il clinico stabilisca la causa dell'insorgenza di tale sintomo, al paziente vengono prescritte una serie di misure diagnostiche di laboratorio e strumentali. Tuttavia, prima della loro attuazione, il medico deve eseguire diverse manipolazioni da solo. Pertanto, la diagnosi primaria consisterà in:

  • condurre un sondaggio dettagliato per ulteriori sintomi;
  • familiarizzazione con la storia del caso e la storia della vita del paziente;
  • esame fisico, con palpazione addominale obbligatoria.

Solo dopo questo viene mostrato l'esecuzione di test di laboratorio su sangue, urina e feci.

Tuttavia, le basi per la diagnosi di qualsiasi malattia sono metodi strumentali di esame, tra i quali vale la pena evidenziare:

  • ultrasuoni;
  • Raggi X;
  • FEGDS;
  • ECG;
  • CT e RM;
  • colecistangiografia e colangiopancreatografia retrograda;
  • biopsia;
  • sphincter oddi manometry.

Se necessario, può essere nominata un'ulteriore consultazione di specialisti ristretti.

Tali eventi aiuteranno il medico non solo a scoprire le cause del sintomo principale, ma anche ad assegnare a ciascun paziente le tattiche di trattamento più efficaci.

L'eliminazione del dolore nel giusto ipocondrio dopo aver mangiato direttamente dipende da ciò che ha causato il loro aspetto. Nella maggior parte dei casi, sarà sufficiente eseguire terapie conservative, in particolare:

  • assunzione di farmaci - per neutralizzare i sintomi, l'infiammazione e i batteri patogeni, nonché per normalizzare il funzionamento dell'organo interessato;
  • conformità con la dieta - se la causa della malattia è il tratto gastrointestinale;
  • l'uso di terapie alternative di prescrizione - questo non dovrebbe essere l'unico trattamento.

L'intervento chirurgico viene affrontato con l'inefficacia del trattamento conservativo, nei casi di una grave condizione del paziente, così come in caso di malattie gastrointestinali, oncologia e ulcera peptica.