logo

Cos'è la colonscopia intestinale

Un proctologo è uno dei più sgraditi di molti medici, la cui visita è posticipata fino all'ultimo. Sì, e parlare di qualsiasi problema nell'intestino è considerato piuttosto vergognoso, eppure il colon-retto sta prendendo fiducia in modo così fiducioso e sta prendendo molte vite.

E questo nonostante il fatto che se cerchi aiuto da specialisti nel tempo, è facile diagnosticare questa patologia. E ha prognosi favorevole, a meno che il paziente non sia arrivato all'ultimo stadio del cancro. L'esame dei pazienti può iniziare con test di screening per rilevare l'emorragia nascosta.

Subiscono anche colonscopia, irrigoscopia e sigmoscopia. Non tutti i pazienti capiscono cosa si intende con questi termini, quindi i pazienti possono avere domande del genere: che cosa è la colonscopia del colon? Come è la procedura? Cosa mostra una colonscopia? Fa male?

Informazioni generali

La procedura di colonscopia è un esame strumentale dell'intestino crasso e del suo segmento inferiore (retto), che viene utilizzato per diagnosticare e trattare le condizioni patologiche di questa parte del tubo digerente. Mostra in dettaglio le condizioni della mucosa. A volte questa diagnosi è chiamata fibrocolonoscopia (colonscopia FCC). Di solito, una procedura di colonscopia viene eseguita da un proctologo diagnostico, assistito da un'infermiera.

Questa procedura diagnostica prevede l'inserimento nell'ano di una sonda, dotata alla fine di una telecamera che trasmette un'immagine su un grande schermo. Dopo di che, l'aria viene iniettata nell'intestino, che impedisce all'intestino di aderire. Man mano che la sonda avanza, vengono esaminate in dettaglio varie parti dell'intestino. In alcuni casi, una colonscopia viene eseguita non solo allo scopo di visualizzare i problemi, ma consente anche le seguenti manipolazioni:

  • fare un campionamento bioptico;
  • rimuovere polipi o tessuto connettivo;
  • rimuovere oggetti alieni;
  • smetti di sanguinare;
  • ripristinare la pervietà intestinale in caso di restringimento.

Indicazioni per

Viene eseguita una colonscopia intestinale per confermare una diagnosi preliminare. Ti permette di determinare con precisione il luogo e l'estensione dei cambiamenti patologici. Questo è particolarmente appropriato per tali condizioni e malattie:

  • sanguinamento dal retto e dal colon (la termocoagulazione viene eseguita durante la procedura);
  • neoplasie negli intestini di natura benigna (rimozione di polipi);
  • oncopatologia nell'intestino crasso (campionamento per biopsia per esame istologico);
  • Malattia di Crohn (malattia infiammatoria granulomatosa);
  • colite ulcerosa;
  • completa violazione del passaggio dei contenuti attraverso l'intestino;
  • disturbi delle feci (diarrea frequente o stitichezza cronica);
  • rapida perdita di peso per ragioni sconosciute;
  • emoglobina ridotta;
  • febbre persistente di basso grado.

La colonscopia del retto è mostrata nella prevenzione di 1 volta all'anno in pazienti di età compresa tra 50 anni. Ciò è particolarmente vero per coloro che hanno una scarsa ereditarietà (ai parenti stretti è stato diagnosticato un cancro del colon-retto).

formazione

Il processo di preparazione prevede le seguenti fasi: preparazione primaria, alimentazione dietetica, pulizia medica dell'intestino. La precisione dell'osservanza di questi passaggi consentirà di ottenere i risultati più affidabili.

Formazione primaria

Se il paziente soffre di stitichezza per un lungo periodo di tempo, la sola pulizia dei farmaci non sarà sufficiente. In anticipo, tali pazienti sono prescritti olio di ricino (olio di ricino) o clisteri classici. La ruota viene presa 2 giorni di fila per la notte. L'importo è calcolato in base al peso. Se il paziente medio pesa circa 70 kg, allora sono sufficienti 60 ml.

Se la stitichezza è persistente e trascurata e l'olio di ricino non si giustifica da solo, si raccomandano i clisteri. Per fare una tale manipolazione a casa avrete bisogno di un serbatoio speciale con punte (tazza di Esmarch) e 1,5 litri di acqua a temperatura ambiente.

Procedura passo passo:

  • Il paziente dovrebbe sdraiarsi sul lato sinistro e la gamba destra con la necessità di spingere in avanti e piegarsi al ginocchio. Sotto il corpo è meglio posare la tela cerata, in modo da non bagnare il divano o il letto.
  • La tazza Esmark è piena d'acqua, mentre la clip è chiusa. Successivamente, l'aria viene sfiatata e il morsetto viene nuovamente chiuso.
  • La piastra riscaldante deve essere sospesa sopra il livello del divano / letto di 1-1,5 metri.
  • L'ugello deve essere abbondantemente lubrificato con vaselina e inserirlo delicatamente nell'ano fino a una profondità di 7 cm.
  • Il morsetto dalla coppa Esmarch viene rimosso e l'intero volume di liquido è ammesso nel paziente, dopo di che la punta viene estratta.
  • Il paziente non dovrebbe correre immediatamente in bagno, ma prima dovrebbe muoversi un po ', stringendo lo sfintere (5-10 minuti). Dopo di ciò, puoi alleviare il bisogno. Questa manipolazione dovrebbe essere fatta 2 sere di seguito.

Cibo dietetico

Un altro modo per pulire le parti inferiori del tubo digerente con alta qualità è 2-3 giorni prima della procedura prevista per dare la preferenza a una dieta senza scorie. Durante questo periodo, dovresti abbandonare i prodotti che causano una maggiore formazione di gas. Puoi mangiare varietà di carne e pesce a basso contenuto di grassi, latticini, verdure bollite. L'ultimo pasto dovrebbe essere non più tardi di 8-12 ore prima della procedura programmata.

Pulizia dell'intestino

Farmaci come Fortrans ed Endofalk interferiscono con i nutrienti assorbiti nel tratto gastrointestinale, quindi il cibo si muove rapidamente attraverso l'intestino e rapidamente lo lascia in una forma liquida. E un altro gruppo di farmaci (Flit Phospho-soda e Lavacol) ritardano l'escrezione di liquidi dall'intestino, quindi, aumenta la peristalsi, ammorbidisce le feci e accelera la pulizia intestinale.

Esecuzione della procedura

Nei pazienti, l'immaginazione spesso funziona nella direzione sbagliata e completamente fraintendono come viene eseguita la colonscopia. A loro sembra che stiano aspettando una vera tortura, ma la medicina in questo senso si è fatta avanti molto tempo fa. Durante l'esame, di solito viene utilizzata l'anestesia o la sedazione.

Colonscopia con anestesia locale

Per questi scopi vengono utilizzati farmaci, in cui l'ingrediente attivo è la lidocaina (gel Luan, unguento Dikainovaya, gel di Xylocaine). Vengono applicati all'ugello del colonscopio, inseriti nell'ano o spalmati direttamente sulla mucosa. Inoltre, l'anestesia locale può essere ottenuta mediante somministrazione parenterale di anestetici. Ma la chiave qui è che il paziente è cosciente.

sedazione

Un'altra premedicazione di opzione. In questo caso, la persona è in uno stato simile al sonno. È cosciente, ma allo stesso tempo non è né malato né a disagio. Per questo applicare Midazolam, Propofol.

Colonscopia intestinale in anestesia generale

Questo metodo comporta la somministrazione parenterale di farmaci che inviano il paziente a un sonno profondo con una completa mancanza di coscienza. Una colonscopia eseguita in questo modo è particolarmente indicata nella pratica pediatrica, per le persone con una soglia di dolore basso e osservata da uno psichiatra.

Lo studio dell'intestino viene effettuato in uno stand speciale per studi proctologici. Al paziente viene chiesto di spogliarsi fino alla cintola, in cambio viene data una mutandina diagnostica usa e getta e posta su un divano sul lato sinistro. Allo stesso tempo, le gambe devono essere piegate alle ginocchia e spinte verso lo stomaco.Quando il paziente riceve l'anestesia scelta per lui, inizia la procedura stessa.

Un colonoscopio viene inserito nell'ano, l'aria è forzata e viene spostata con cura in avanti. Controllare il medico con una mano sonda la parete anteriore del peritoneo per capire come il tubo vince le viscere dell'intestino. Per tutto questo tempo, il video viene inviato allo schermo del monitor e il medico esamina attentamente varie parti dell'intestino. Alla fine della procedura, il colonscopio viene rimosso.

Se la procedura è stata eseguita in anestesia locale, il paziente è autorizzato a tornare a casa lo stesso giorno. E se è stata utilizzata l'anestesia generale, il paziente sarà costretto a trascorrere diversi giorni in ospedale e sarà sotto la supervisione di specialisti. La procedura, di regola, dura non più di mezz'ora. Le foto di singole sezioni dell'intestino o la colonscopia video possono essere registrate su supporti digitali.

Controindicazioni e complicazioni

I pazienti sono anche interessati ai casi in cui questa procedura è controindicata e quali complicazioni possono comparire dopo l'esame. I pazienti in queste condizioni non saranno in grado di completare questo esame:

  • peritonite;
  • disturbi circolatori gravi;
  • infarto miocardico acuto;
  • trauma alla parete intestinale;
  • stadi gravi della colite;
  • la gravidanza.

Inoltre, c'è anche una serie di controindicazioni relative, che possono essere trovate più in dettaglio in questo articolo. Dopo aver esaminato l'intestino, possono verificarsi tali complicazioni: rottura della parete intestinale, emorragia interna, gonfiore intestinale corto, dolore nel peritoneo, aumento della temperatura corporea a 37,5 ° C per 2-3 giorni (specialmente se è stata eseguita una piccola resezione).

Si consiglia di consultare immediatamente un medico se, dopo la colonscopia, sono comparsi i seguenti sintomi:

  • stato febbrile;
  • forte dolore addominale;
  • nausea con vomito;
  • sgabelli sciolti con sangue;
  • debolezza generale, vertigini.

La colonscopia fa riferimento a metodi di ricerca abbastanza sicuri se viene eseguita da uno specialista altamente qualificato e il paziente soddisfa tutte le raccomandazioni durante il periodo preparatorio.

Recensioni

Le recensioni di quei pazienti che hanno subito un tale esame e chiaramente capiscono che tipo di procedura è, sono di grande interesse per coloro a cui deve ancora essere.

Nonostante il fatto che l'esecuzione di colonscopia provoca disagio fisico e psicologico nei pazienti. Ad oggi, non c'è più una procedura informativa per la diagnosi dell'intestino crasso.

Colonscopia intestinale - preparazione per la procedura, recensioni e video

Durante una visita medica, praticamente ogni terzo paziente ha anomalie nel sistema digestivo. Se il paziente lamenta dolore all'addome e alla regione anorettale, costipazione persistente, sanguinamento dal retto, ha una perdita di peso, una scarsa conta ematica (bassa emoglobina, alto ESR), quindi un coloproctologo esperto prescriverà sicuramente un esame colonscopio dell'intestino.

Cos'è la colonscopia dell'intestino?

La colonscopia è un metodo moderno di esame strumentale utilizzato per diagnosticare condizioni patologiche del colon e del retto. Questa procedura viene eseguita utilizzando un dispositivo speciale, il colonscopio, e consente alcuni minuti per valutare visivamente lo stato dell'intestino crasso per tutta la sua lunghezza (circa 2 metri).

Il colonscopio è una sonda flessibile lunga, la cui estremità è dotata di uno speciale oculare illuminato e di una videocamera miniaturizzata in grado di trasmettere un'immagine a un monitor. Il kit include un tubo per la fornitura di aria all'intestino e una pinza per la biopsia (raccolta di materiale istologico). Utilizzando una videocamera, il dispositivo è in grado di fotografare le parti dell'intestino attraverso le quali passa la sonda e visualizzare un'immagine ingrandita sullo schermo del monitor.

Ciò consente allo specialista - coloproctologo di esaminare in dettaglio la mucosa intestinale e vedere i più piccoli cambiamenti patologici. La colonscopia è indispensabile per la tempestiva individuazione e trattamento delle malattie intestinali, questa procedura ha molte possibilità, motivo per cui questo studio è preferito dagli esperti ad altri metodi diagnostici.

Possibilità di colonscopia

Quali possibilità offre l'esame con un colonscopio?

  • Durante la procedura, il medico può valutare visivamente le condizioni della mucosa, la motilità intestinale, identificare i cambiamenti infiammatori.
  • È possibile chiarire il diametro del lume dell'intestino e, se necessario, espandere l'area dell'intestino ristretto da cambiamenti cicatriziali.
  • Lo specialista vede sullo schermo del monitor i più piccoli cambiamenti nelle pareti intestinali e nelle formazioni patologiche (ragadi, polipi del retto e del colon, emorroidi, ulcere, diverticoli, tumori o corpi estranei).
  • Durante la procedura, è possibile rimuovere il corpo estraneo rilevato o prendere un pezzo di tessuto per l'esame istologico (biopsia).
  • Quando vengono rilevati piccoli tumori o polipi benigni, è possibile rimuovere questi neoplasmi durante l'esame, salvando così il paziente dall'intervento chirurgico.
  • Durante l'esame, è possibile identificare le cause del sanguinamento intestinale ed eliminarli mediante termocoagulazione (esposizione a temperature elevate).
  • Durante la procedura, il medico ha l'opportunità di fotografare la superficie interna dell'intestino.

Le caratteristiche di cui sopra rendono la procedura di colonscopia il metodo diagnostico più informativo. Viene eseguito in molte istituzioni mediche pubbliche e private. Su raccomandazione dell'OMS (Organizzazione mondiale della sanità) come prevenzione della colonscopia, è auspicabile sottoporsi una volta ogni cinque anni a ciascun paziente dopo 40 anni. Se una persona viene dal medico con lamentele caratteristiche, lo studio è nominato su base obbligatoria. Quali sono le indicazioni per questa procedura?

Indicazioni per la procedura

Un esame dell'intestino mediante colonscopia è prescritto nei seguenti casi:

  • Reclami al dolore addominale nel colon
  • Scarico patologico dal retto (muco, pus)
  • Sanguinamento intestinale
  • Disturbi della motilità intestinale (stitichezza persistente o diarrea)
  • Perdita di peso, anemia di alto grado, febbre di basso grado, storia familiare di cancro
  • La presenza di un corpo estraneo in una delle sezioni intestinali
  • I tumori benigni o polipi trovati a rectoromanoskopiya. In questi casi è necessaria una colonscopia per esaminare le parti superiori dell'intestino crasso inaccessibili al sigmoidoscopio.

Inoltre, le colonopie vengono eseguite in caso di sospetta ostruzione intestinale, morbo di Crohn, colite ulcerosa e presenza di tumori maligni. L'esame aiuterà a identificare le manifestazioni della malattia (ulcerazione della mucosa), e quando viene rilevato un tumore, prendere un pezzo di tessuto per una biopsia.

Controindicazioni al sondaggio

Ci sono condizioni in cui una colonscopia non è auspicabile, in quanto la procedura può portare a gravi complicazioni. La colonscopia non viene eseguita nei seguenti casi:

  • Processi infettivi acuti, accompagnati da febbre e intossicazione del corpo.
  • Patologia del sistema cardiovascolare (insufficienza cardiaca, infarto del miocardio, presenza di valvole cardiache artificiali).
  • Forte diminuzione della pressione arteriosa.
  • Insufficienza polmonare
  • Peritonite, perforazione intestinale con rilascio del suo contenuto nella cavità peritoneale.
  • Diverticolite.
  • Infiammazione acuta nella colite ulcerosa.
  • Emorragia intestinale massiva.
  • Ernia ombelicale o inguinale.
  • Periodo di gestazione
  • Patologie che portano a disturbi emorragici.

In tali condizioni, il rischio per la salute del paziente durante la procedura è troppo alto, quindi la colonscopia viene sostituita da altri metodi alternativi di esame.

Come prepararsi per la procedura?

Affinché la procedura passi senza difficoltà e complicazioni, è necessaria una preparazione preliminare. La preparazione per la colonscopia dell'intestino comprende due punti importanti:

  1. osservanza di una dieta priva di scorie,
  2. pulizia dell'intestino di alta qualità.

Dieta prima dei due punti della colonscopia (menu di destra)

È chiaro che la procedura richiede una pulizia completa e completa del tubo digerente. Questo è necessario per liberare le pareti intestinali dalle scorie e rimuovere le masse fecali, che creeranno ostacoli all'avanzamento della sonda diagnostica. Per iniziare le attività preparatorie dovrebbero essere 2-3 giorni prima della procedura. In questo caso, non è necessario morire di fame, basta seguire le istruzioni del medico e seguire una dieta speciale.

Dalla dieta dovrebbe essere escluso:

  • Tutta la frutta e la verdura
  • verdura
  • Bacche, fagioli, noci
  • Carne grassa, pesce, salsicce
  • Pappe (orzo, miglio, farina d'avena), pasta
  • Bevande gassate con colori artificiali
  • Pane nero
  • Caffè latte intero

Tutti questi prodotti sono difficili da digerire o causare un'eccessiva formazione di gas nell'intestino.

Consigliato per l'uso:

  • Pane integrale
  • Carne bollita a basso contenuto di grassi (manzo, pollame) o pesce
  • Brodi dietetici
  • Biscotti secchi (biscotti)
  • Bevande al latte acido (kefir, latte acido, yogurt naturale)

Alla vigilia della procedura, l'ultimo pasto è consentito entro e non oltre le ore 12.00. Poi durante il giorno puoi bere liquidi (acqua, tè). L'ultimo pasto dovrebbe essere di 20 ore prima dell'esame. Il giorno dell'esame, è vietato prendere cibo, si può bere solo tè debole o acqua potabile.

Un'ulteriore preparazione per la colonscopia dell'intestino è quella di purificarlo. Per fare ciò, puoi utilizzare uno dei due modi:

Pulizia del clistere

Per preparare la qualità, la pulizia del clistere deve essere effettuata due volte prima della procedura e due volte prima dell'esame.

Alla vigilia è meglio pulire l'intestino di sera, con un intervallo di un'ora, ad esempio alle 20.00 e alle 21.00. Per un clistere detergente usare 1,5 litri di acqua calda distillata. Cioè, alla sera, 3 litri di liquido vengono iniettati nell'intestino e lavati fino a quando l'acqua pulita viene fuori. Al mattino, l'intestino viene pulito anche da clistere due volte, con un intervallo di un'ora. Per facilitare la pulizia, è possibile utilizzare lassativi leggeri o olio di ricino il giorno prima della procedura.

Pulizia con farmaci moderni

In molti casi, è abbastanza difficile e talvolta molto doloroso eseguire in modo indipendente una pulizia di alta qualità dell'intestino con clisteri, specialmente in presenza di ragadi anali o emorroidi infiammate. Arrivano aiuti speciali che facilitano e stimolano il movimento intestinale. Hanno bisogno di prendere il giorno prima della procedura. La pulizia intestinale prima della colonscopia può essere eseguita con Fortans, che è stato creato appositamente per la preparazione dei test diagnostici.

Il dosaggio di Fortans è calcolato individualmente dal medico, in base al peso corporeo del paziente. Il calcolo è fatto dal rapporto: una bustina per 20 kg di peso. Quindi, se un paziente pesa 80 kg, quindi per una pulizia completa dell'intestino, ha bisogno di 4 sacchi di Fortrans. Per un pacchetto, devi prendere un litro di acqua calda bollita. Quindi sciogliere tutti e 4 i pacchetti. Prendi la soluzione dovrebbe iniziare due ore dopo l'ultimo pasto.

Tutta la soluzione preparata deve essere bevuta, ma questo non significa che sia necessario assumere 4 litri di soluzione alla volta. Si consiglia di versare il liquido con il farmaco disciolto in un bicchiere e di berla a piccoli sorsi, con intervalli di 10-20 minuti. Pertanto, prendendo le pause tra gli occhiali con una soluzione, si dovrebbe bere l'intero volume di liquido in circa 2-4 ore. Risulta che il tasso di ricezione sarà di circa un'ora per litro di soluzione.

Se non si beve l'intero volume di liquido, poiché può verificarsi un riflesso emetico a causa di un gusto non del tutto gradevole, è possibile dividerlo e bere 2 litri la sera e altri due litri al mattino. Per facilitare la ricezione, i medici consigliano di bere la soluzione a piccoli sorsi, senza ritardare la bocca, in modo da non sentire il gusto. Immediatamente dopo aver preso il bicchiere successivo, puoi prendere un sorso di succo di limone o succhiare un pezzo di limone, questo eliminerà la nausea.

Dopo l'ultimo ricevimento di Fortrans, la defecazione può continuare per altre 2-3 ore. Pertanto, il tempo di applicazione deve essere calcolato correttamente, e se si finisce il resto del farmaco al mattino, si dovrebbe bere l'ultimo bicchiere della soluzione 3-4 ore prima dell'inizio della procedura di colonscopia. Il farmaco Fortans non viene assorbito nel flusso sanguigno ed è escreto immodificato, quindi non si dovrebbe avere paura di un sovradosaggio.

In alcuni casi, quando si utilizza Fortrans, si verificano reazioni avverse sotto forma di flatulenza, disturbi addominali o manifestazioni allergiche.

Un altro farmaco efficace che può essere utilizzato per pulire il colon prima di una colonscopia è Lavacol. È applicato allo stesso modo. La differenza è che il sacchetto con il farmaco deve essere sciolto in un bicchiere (200 ml) di acqua bollita. Per una pulizia completa, è necessario bere 3 litri di soluzione, un bicchiere ogni 20 minuti. Questo farmaco è più facile da tollerare, ha un sapore salato, quindi effetti collaterali come nausea e vomito sono rari. Orari di apertura raccomandati - dalle 14.00 alle 19.00. Alcuni disturbi addominali possono verificarsi dopo le prime dosi del farmaco.

Questi strumenti sono progettati specificamente per la preparazione di esami endoscopici, purificano l'intestino in maniera qualitativa e delicata, offrendo al paziente un minimo di disagio.

Come va la procedura colonscopia?

La procedura è semplice Vi diremo delle principali sfumature, in modo che il paziente possa immaginare come eseguire la colonscopia dell'intestino.

  1. Il paziente è posto su un divano sul lato sinistro, con le ginocchia premute sullo stomaco.
  2. Lo specialista tratta l'area anale con un antisettico e inserisce delicatamente la sonda del colonoscopio nel retto. Nei pazienti con ipersensibilità prima della manipolazione, vengono utilizzati gel anestetici o unguenti, che lubrificano l'area dell'ano.
  3. Quindi l'endoscopista inizia lentamente e con attenzione a spingere il dispositivo in profondità nell'intestino, esaminando le sue pareti sullo schermo del monitor. Per raddrizzare le pieghe dell'intestino, l'aria viene pompata dentro durante l'esame.

Pertanto, l'intestino viene esaminato visivamente per intero. Se non ci sono patologie gravi, la procedura richiede circa 15 minuti e potrebbe essere necessario più tempo per eseguire azioni diagnostiche o terapeutiche.

Se è necessaria una biopsia, gli anestetici locali vengono iniettati attraverso un canale speciale del dispositivo endoscopico, quindi un piccolo pezzo di tessuto viene rimosso e rimosso con una pinza speciale.

Durante la colonscopia, i polipi o le piccole crescite benigne possono essere rimossi, per cui si utilizzano un ciclo speciale, che cattura le escrescenze alla base, li taglia e li rimuove dall'intestino.

Quanto è dolorosa la procedura?

Molti pazienti sono preoccupati per il problema della sofferenza delle manipolazioni imminenti. Prima di iniziare la procedura, il medico deve spiegare come eseguire la colonscopia dell'intestino e risolvere il problema con l'anestesia. In molte cliniche specializzate, la procedura viene eseguita senza anestesia, poiché di solito la manipolazione non causa forti dolori.

Il paziente può provare un certo disagio quando l'aria viene espulsa per lisciare le pieghe dell'intestino crasso o quando una sonda diagnostica passa alcuni archi anatomici dell'intestino. Questi momenti sono generalmente facilmente tollerati, i medici raccomandano di ascoltare il proprio corpo e, in caso di forti dolori, informare immediatamente lo specialista che esegue la manipolazione. Ciò contribuirà ad evitare tali complicazioni come danni alla parete intestinale. A volte durante la procedura, ci possono essere impulsi di avere un movimento intestinale, in quei momenti i medici raccomandano di respirare correttamente e profondamente.

In casi speciali, quando il paziente ha una malattia adesiva o processi infiammatori acuti nel retto, sono possibili forti sensazioni dolorose durante la procedura. In una tale situazione, la colonscopia viene eseguita in anestesia. Di solito l'anestesia a breve termine, in quanto la procedura stessa non richiede più di 30 minuti.

Metodi di ricerca alternativi

Esistono diversi metodi di ricerca alternativi:

  • Sigmoidoscopia. Viene eseguito con un dispositivo speciale: il sigmoidoscopio, che consente di esplorare il retto a una profondità ridotta (25-30 cm).
  • Clisma opaco. Metodo a raggi X per studiare i cambiamenti patologici nella parete intestinale usando un agente di contrasto. Questo metodo è utile per rilevare difetti dell'intestino crasso, ma non è in grado di rilevare i processi tumorali nelle fasi iniziali.
  • Risonanza magnetica dell'intestino. Il metodo più moderno e informativo. Si chiama anche colonscopia virtuale. Molti pazienti sono interessati a quale studio è meglio: MRI dell'intestino o colonscopia? Il nuovo metodo di ricerca è sicuramente una procedura più comoda e delicata. Viene eseguito utilizzando uno scanner speciale, che riprende le immagini della cavità addominale dietro e davanti, e quindi da questo materiale forma un'immagine tridimensionale dell'intestino crasso. Su questo modello, il medico può vedere le lesioni e le lesioni emorragiche, esaminare le pareti intestinali e identificare cambiamenti patologici e tumori. In questo caso, il paziente non sperimenta stress, disagio e dolore.

Ma questa procedura è ancora in gran parte inferiore alla colonscopia classica. Non consente di identificare lesioni patologiche, la cui dimensione è inferiore a 10 mm. Pertanto, in molti casi, tale esame è preliminare e dopo di esso è necessaria la classica procedura di colonscopia.

Dopo la procedura: possibili complicanze

Durante l'esame, l'aria viene pompata nella cavità intestinale. Al termine della procedura, viene rimosso mediante aspirazione con un colonscopio. Ma in alcuni casi rimane una sgradevole sensazione di disagio e distensione. Per eliminare queste sensazioni, si consiglia al paziente di bere carbone attivo, che è stato precedentemente disciolto in un bicchiere d'acqua. Il paziente può mangiare e bere subito dopo la fine dell'esame.

La procedura dovrebbe essere eseguita in un istituto specializzato, specialista competente ed esperto. Se esegui la manipolazione di tutte le regole, allora questo metodo è completamente innocuo e non comporta effetti negativi. Tuttavia, come per qualsiasi intervento medico, c'è il rischio di complicazioni:

  • Perforazione della parete intestinale. Si osserva in circa l'1% dei casi e il più delle volte si verifica a seguito dell'ulcerazione dei processi mucosi o purulenti nelle pareti intestinali. In tali casi, viene effettuato un intervento chirurgico urgente volto a ripristinare l'integrità dell'area danneggiata.
  • Sanguinamento nell'intestino. Questa complicanza è abbastanza rara e può verificarsi sia durante la procedura che dopo. Eliminato dalla cauterizzazione o dall'introduzione di adrenalina.
  • Dolore addominale dopo la procedura. Molto spesso compaiono dopo la rimozione dei polipi, gli analgesici vengono eliminati.

Il paziente ha urgente bisogno di vedere un medico se dopo la procedura di colonscopia ha la febbre, vomito, nausea, vertigini, debolezza. Con lo sviluppo di complicazioni può essere una perdita di coscienza, la comparsa di sanguinamento dal retto o diarrea sanguinolenta. Tutte queste manifestazioni richiedono cure mediche immediate. Ma tali complicanze sono rare, di solito la procedura ha successo e non comporta effetti avversi.

Si consiglia di eseguire l'esame intestinale con colonscopia per le persone di età superiore a 50 anni. Questo ti permette di identificare il cancro del colon-retto nelle prime fasi di sviluppo e dà la possibilità di sconfiggere la malattia.

Il costo di un esame intestinale con metodo colonscopico a Mosca dipende da diversi fattori: il livello della clinica o del centro diagnostico, l'attrezzatura con attrezzature moderne e le qualifiche dei medici endoscopici.

Il prezzo medio della procedura è compreso tra 4500-7500 rubli. In alcune cliniche d'élite, il costo dell'esame può arrivare fino a 18.000 rubli. Con l'uso dell'anestesia, la procedura è più costosa. In generale, il costo dell'esame è abbastanza accettabile e disponibile per qualsiasi paziente.

Recensioni sulla colonscopia intestinale

Rivedere №1

Recentemente ha eseguito una colonscopia dell'intestino, c'erano molte paure e paure, ma la procedura si è rivelata non peggiore di qualsiasi altro esame. Prima di prendere un endoscopista, ho dovuto preparare con cura, seguire una certa dieta e pulire l'intestino con clisteri. La procedura è andata bene, ci sono voluti circa 15 minuti.

Il medico durante le manipolazioni ha supportato e spiegato cosa fare, in quali momenti vale la pena soffrire e respirare correttamente. Non sentivo alcun particolare dolore, ma c'erano sentimenti spiacevoli, specialmente in quei momenti in cui l'aria veniva pompata nell'intestino per raddrizzare le pieghe.

Dopo la procedura, ci fu un po 'di fastidio nello stomaco per qualche tempo, apparentemente non tutta l'aria fu pompata fuori, dovetti bere carbone attivo e sedermi in bagno per un tempo più lungo. Altrimenti, va tutto bene.

Rivedi il numero 2

Recentemente ha fatto una colonscopia sotto anestesia generale. Ho terribilmente paura del dolore, inoltre, sono una donna sottile, il mio peso è di soli 52 kg, e per le persone con una tale costituzione, la procedura è molto più dolorosa. Ho pagato per l'anestesia 2800 rubli e non ho rimpianti.

Durante la procedura, non ha sentito nulla. Non ci sono stati disagi dopo lo scarico dell'anestesia, nulla ha ricordato che il mio intestino è stato esaminato dall'interno con una sonda. Quindi con l'anestesia non si può aver paura di nulla.

E infine, guarda il video, che racconta e mostra come viene eseguita una colonscopia:

Colonscopia intestinale: indicazioni, controindicazioni, preparazione per la procedura

Oggi, ci sono un certo numero di metodi diversi per esaminare l'intestino. La colonscopia è una delle procedure più aggiornate e istruttive, durante le quali la superficie interna dell'intestino crasso viene esaminata per tutta la sua lunghezza (fino a 1,5 metri dall'intestino). Durante la procedura, è possibile non solo diagnosticare, ma anche eseguire procedure mediche, ad esempio la rimozione di piccoli polipi e tumori.

A cosa serve una colonscopia?

La colonscopia è un metodo di visualizzazione di indagine. A causa del complesso sistema ottico integrato nel tubo del colonscopio, il medico può esaminare accuratamente ogni parte della mucosa dell'intestino crasso, rilevare i più piccoli polipi fino a 1 mm, tumori e corpi estranei, ulcere, cicatrici, diverticoli e identificare aree di stenosi (contrazione) e altri cambiamenti intestino.

Con l'ausilio di ulteriori dispositivi speciali, viene effettuata la presa di pezzi di membrana mucosa per la biopsia, la rimozione di piccoli polipi, la distruzione di tumori, l'eliminazione del sanguinamento intestinale mediante coagulazione di piccole ulcere sanguinanti.

In molte cliniche i colonscop sono dotati di apparecchiature fotografiche e video. Ciò rende possibile durante l'indagine di scattare fotografie o addirittura di realizzarne un video completo, e quindi trasferire il materiale ai colleghi se è necessaria una consultazione aggiuntiva.

Indicazioni per colonscopia

L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) raccomanda che ogni paziente con più di 40 anni debba sottoporsi a colonscopia ogni 5 anni, poiché ha un aumentato rischio di tumori intestinali. Particolarmente attenti a questa raccomandazione dovrebbero essere persone con una storia gravata, avere parenti con malattie intestinali.

In altri casi, questa procedura viene assegnata secondo le seguenti indicazioni:

  • come risultato di un coprogramma, sangue, muco, un gran numero di leucociti, pus e altre impurità patologiche sono stati trovati nelle feci;
  • disturbi della motilità intestinale (stitichezza persistente o diarrea che non possono essere trattate);
  • dolore addominale persistente nel colon;
  • sospetto sanguinamento intestinale;
  • sospetto di malattie oncologiche (sia maligne che benigne);
  • Sulla radiografia dell'intestino, è stato trovato un corpo estraneo di piccole dimensioni che non viene fuori naturalmente, ma può essere rimosso endoscopicamente senza ricorrere alla chirurgia addominale;
  • perdita di peso irragionevole, anemia, prolungata condizione di subfebilità, pur non riuscendo a stabilire la causa di questi sintomi;
  • rilevamento di polipi, ulcere e altri difetti della membrana mucosa dell'intestino crasso a seguito di sigmoidoscopia (esamina solo le sezioni inferiori del colon), irrigoscopia e altri esami meno istruttivi in ​​quest'area.

Controindicazioni per colonscopia

In queste condizioni, il colon non viene esaminato per mezzo di un colonscopio:

  • patologie chirurgiche acute (peritonite, sospetta ulcera perforata dello stomaco o dell'intestino, ecc.);
  • cuore grave e insufficienza polmonare;
  • infarto miocardico acuto, ictus (è meglio astenersi dalla procedura per sei mesi);
  • grave colite ulcerosa e morbo di Crohn, poiché aumenta il rischio di perforazione intestinale;
  • la gravidanza;
  • disturbo emorragico (controindicazione relativa, la procedura può essere eseguita con preparazione speciale del paziente da un ematologo).

Preparazione per colonscopia

Questa procedura è molto seria, quindi richiede un'attenta preparazione, che inizia non meno di 3 giorni prima dell'esame. Un prerequisito per la colonscopia è un intestino pulito, la presenza di materia fecale in esso non consentirà al medico di eseguire la procedura.

dieta

È necessario iniziare con una dieta rigorosa, che contribuirà ad evitare la formazione di un gran numero di feci dense nell'intestino e costipazione.

Alcuni giorni prima della colonscopia, verdure fresche (cavoli, ravanelli, ravanelli, cetrioli, cipolle, verdure, piselli, fagioli e altri legumi), frutta (uva, mele, agrumi, banane), pane nero, lievito appena sfornato, prodotti affumicati sono esclusi dalla dieta., sottaceti, sottaceti, cibi piccanti, riso, orzo e semolino, latte intero, dolci e bevande gassate. Questi alimenti possono aumentare la flatulenza nell'intestino, che influisce negativamente sulla sua funzione motoria.

Tutte le verdure dovrebbero essere trattate termicamente prima del consumo, i frutti dovrebbero essere consumati sotto forma di gelatina e composte, la carne e il pesce non dovrebbero essere grassi (pollo, coniglio, maiale magro, nasello, lucioperca), il pane bianco deve essere asciugato, il tè e le composte non devono essere asciugate bisogno di aggiungere zucchero È consentito utilizzare i prodotti caseari solo se non rafforzano l'intestino.

Il giorno dello studio, è vietato mangiare, quindi molto spesso tali procedure vengono eseguite al mattino.

Clisteri e lassativi detergenti

Di notte, si consiglia di assumere per via orale fino a 60 ml di olio di ricino, questo aiuterà a svuotare regolarmente l'intestino al mattino. Per la colelitiasi, l'olio non dovrebbe essere usato o la loro quantità dovrebbe essere ridotta. Possibile ricevere vari lassativi su consiglio di un medico.

È anche necessario eseguire un clistere di pulizia entro 2 giorni prima dell'esame. La procedura viene ripetuta il giorno dello studio al mattino, 3 ore prima della colonscopia, e l'acqua che esce dall'intestino non deve contenere masse fecali.

Preparazioni speciali per la preparazione di esami endoscopici

L'uso di olio di ricino, lassativi e clisteri può essere sostituito prendendo farmaci moderni specificamente progettati per preparare i pazienti a tale piano. Sono prescritti solo da un medico e devono essere applicati rigorosamente secondo le istruzioni, tra cui:

  • Fortrans;
  • Lavacolla;
  • Endofalk;
  • Fosfos-soda, ecc.

Con l'aiuto di questi strumenti è possibile preparare in modo rapido ed efficiente l'intestino per la colonscopia.

Tuttavia, questi farmaci hanno un inconveniente. Sono presi con una grande quantità di acqua (fino a 3-4 litri), non tutti possono bere tanto, anche se non in una volta. E per alcuni pazienti con malattie cardiovascolari o renali, questo può essere controindicato. Questo è il motivo per cui i vecchi metodi di pulizia intestinale testati in passato sono usati in molti casi oggi.

Come fare una colonscopia

Tutti coloro che hanno ricevuto un rinvio per questo esame dell'intestino crasso sono interessati alla domanda su come viene eseguita la procedura e quanto è doloroso.

La durata dell'esame di solito non supera i 15-30 minuti. Il paziente è posto su un divano o un tavolo speciale sul lato sinistro, le gambe sono piegate alle ginocchia e tirate allo stomaco. Successivamente, il medico esegue l'anestesia locale dell'ano per eliminare il dolore quando l'endoscopio viene inserito nel retto. Per raddrizzare l'intestino, viene introdotto un gas attraverso una sonda. Quindi il medico esamina gradualmente il colon per tutta la sua lunghezza, in parallelo con l'esecuzione di campionamenti di tessuti per test e procedure mediche.

Il paziente può provare disagio durante l'inserimento del colonscopio, la distensione dell'intestino, così come quando il dispositivo passa le sue curve (pesantezza o sensazione di pressione nell'addome, bruciore, ecc.). Naturalmente, l'intensità del dolore dipende dalle caratteristiche individuali della persona e dalla cosiddetta soglia del dolore. Nella maggior parte dei casi, la colonscopia viene eseguita in anestesia locale.

Se necessario e su richiesta del paziente, possono essere eseguiti sedazione o anestesia generale. La sedazione è uno stato onirico in cui il paziente è cosciente e, se necessario, può seguire le istruzioni del medico, ma allo stesso tempo è rilassato e non prova dolore. Questo metodo è utilizzato per i pazienti con ansia aumentata prima del prossimo esame.

La colonscopia per i bambini viene eseguita in anestesia generale, per gli adulti questo metodo di anestesia è accettabile anche se hanno un desiderio personale. Va notato che dopo l'esame in uno stato di sedazione o anestesia generale, il paziente deve rimanere in ospedale per qualche tempo, e dopo la procedura con anestesia locale, questo non è richiesto.

Certamente, la colonscopia non è la procedura più piacevole. Ma oggi è l'unico modo per diagnosticare precocemente il cancro al colon.

Quale dottore contattare

Una colonscopia viene eseguita da un endoscopista. Il riferimento ad esso può essere ottenuto da un terapeuta, gastroenterologo, oncologo o chirurgo.

Channel One, il programma "Health" con Elena Malysheva, l'argomento del problema "Colonoscopy":

Colonscopia intestinale: come prepararsi e sottoporsi alla procedura. Indicazioni e controindicazioni, vantaggi e svantaggi dello studio

Molte persone non sono a conoscenza di malattie nel tratto gastrointestinale, soffrono per anni di problemi costanti di defecazione, dolore nel basso ventre e nella regione anorettale, nonché frequenti perdite di sangue dall'ano.

I pazienti per un lungo periodo di tempo rifiutano la diagnosi e la terapia. Sintomi simili possono essere rilevati da un esame professionale.

Per una diagnosi accurata, il paziente viene inviato ad un metodo di esame efficace - colonscopia dell'intestino.

Cos'è la colonscopia dell'intestino?

Fibrocolonoscopia (FCC) - studi del retto e del colon mediante un metodo endoscopico, utilizzando uno speciale dispositivo ottico (Fibroscope).

La procedura di colonscopia richiede un breve periodo di tempo - solo pochi minuti. Ciò consente di valutare visivamente lo stato interno dell'intestino per tutta la sua lunghezza (2 m).

Alcune persone hanno paura, timidezza, diffidenza e diffidenza nei confronti di questo metodo diagnostico. Ma la fibrocolonoscopia degli intestini è il modo più moderno e affidabile per rilevare le irregolarità intestinali.

Oltre all'esame generale, la biopsia e la polipectomia (rimozione dei polipi) vengono eseguite con accuratezza affidabile. È anche possibile prendere materiale per l'esame istologico direttamente durante il processo. Le parti necessarie delle pareti intestinali vengono raccolte usando una pinza speciale.

Fino al 1966 (il momento della creazione e della sperimentazione del prototipo del design moderno del colonscopio), l'esame fu eseguito a soli 30 cm dalla lunghezza del colon. La diagnosi è stata eseguita con un rectosigmoidoscope rigido. Per vedere l'intero perimetro dell'intestino era necessaria l'imaging a raggi X, ma ciò non consentiva il rilevamento di oncologia o polipi.

Ora la sonda ottica è uno strumento sottile (1 cm), flessibile e morbido. Tali qualità consentono di superare in modo sicuro qualsiasi giro naturale dell'intestino. La lunghezza del colonscopio è di circa 160 cm.

Sulla testa del dispositivo è posizionata una videocamera in miniatura. L'immagine che fissa le interiora viene trasmessa allo schermo con un ingrandimento significativo. Sulla base dell'immagine, il medico studia la struttura dei tubi.

La fotocamera è dotata di luce interna di radiazione fredda, che non può danneggiare le pareti dell'intestino o produrre una bruciatura della mucosa interna.

Indicazioni per colonscopia intestinale

Questo evento si svolge secondo indicatori rigorosamente definiti. Le persone con più di 45 anni sono invitati a condurre un sondaggio annuale.

Ogni anno la fibrocolonoscopia è obbligatoria per le persone affette dal morbo di Crohn, dalla presenza di ulcere e da colite ulcerosa. Inoltre, i pazienti che hanno avuto operazioni associate a disturbi intestinali devono eseguire la procedura.

Se una persona si rivolge a un medico con determinati sintomi, è obbligatorio un esame.

Indicazioni per colonscopia:

  • dolore al colon prolungato ricorrente;
  • preparazione per la rimozione di tumori dell'utero o dell'ovaio;
  • costipazione severa e ad intervalli frequenti;
  • aumento della distensione addominale;
  • forte perdita di peso;
  • identificazione della probabilità di malattia;
  • sangue insolito, scarico mucoso o purulento dall'ano;
  • rilevamento di polipi;
  • se sospetti la probabilità della formazione di neoplasie maligne;
  • temperatura subfebrile lunga di eziologia incerta;
  • anemia cronica con una diminuzione costante dell'emoglobina;
  • feci costantemente sciolte con una predisposizione a ritardare i movimenti intestinali;
  • rilevamento di corpi estranei all'interno della sezione intestinale.

La principale necessità e il compito di esaminare la colonscopia dell'intestino sono la diagnosi precoce di vari cambiamenti e la formazione di patologie.

Pertanto, non è necessario impegnarsi nell'auto-trattamento e ricorrere all'eliminazione del dolore con l'aiuto di semplici antidolorifici o carminativi. È meglio cercare un aiuto qualificato e una diagnosi accurata.

Come fanno gli intestini colonscopia

Dopo che le complicazioni sono state rivelate e un rinvio è stato emesso, la domanda corrispondente arriva: "Quale medico sta facendo una colonscopia?"

L'esame è effettuato con l'aiuto di un coloproctologist e un'infermiera. Un'analisi simile viene eseguita in un ufficio appositamente attrezzato per questo scopo. Il paziente deve liberarsi dei vestiti sotto la cintura, passare al divano preparato.

La posizione deve essere presa: giacere sul lato sinistro e tirare le gambe fino allo stomaco, piegandole alle ginocchia.

Quando si esamina con un colonscopio, rivela e neutralizza, se possibile, l'endoscopia:

  • rimozione di oggetti rilevati di carattere estraneo;
  • biopsia (raccolta di materiale istologico);
  • individuazione delle più piccole crepe, ulcere, rilevamento di polipi, coni emorroidali, tumori o diverticoli;
  • effettuare un controllo visivo non solo delle pareti, ma anche delle mucose, nonché della motilità intestinale, identificando così i processi infiammatori che sono comparsi;
  • durante le aderenze e le cicatrici, provocando un restringimento del lume, l'area danneggiata viene espansa;
  • analisi del diametro del lume;
  • rimozione al momento dell'esame dei tumori (tumori benigni, polipi);
  • ci sono fattori per lo sviluppo di sanguinamento, l'esposizione immediatamente effettuata a temperature elevate (termocoagulazione).

Quindi, colonscopia e indicazioni per la conduzione - un elemento necessario per la cura dei disturbi che sono comparsi negli esseri umani. Quanto prima può essere fatto facendo un esame completo della sezione intestinale, è possibile identificare la malattia nelle sue fasi iniziali.

anestesia

A causa del fatto che la colonscopia è dolorosa, l'anestesia locale viene definitivamente iniettata. Per uso anestetico di farmaci in cui il principio attivo è lidocaina: gel di Xylocaine, Katedzhel (gel), gel di Luan, unguento Dikaminovaya.

I preparati vengono applicati sulla base della punta del colonscopio e sulle mucose dell'ano, così si ottiene l'effetto della perdita di sensibilità, cioè una colonscopia viene eseguita senza anestesia, il paziente rimane cosciente.

Il congelamento locale può essere ottenuto anche mediante iniezione endovenosa dell'anestetico.

Nei casi in cui la procedura di colonscopia del paziente è abbastanza dolorosa, il paziente non vuole sentire la manipolazione o ha paura, viene somministrato la sedazione. Quando si entra in terapia (Propofol, Midazolam), una persona cade in stato di sonno. La coscienza non si spegne, ma non c'è nessuna sensazione di disagio o dolore.

L'ultima opzione per garantire che la procedura di colonscopia sia eseguita comodamente è l'anestesia generale. Nel processo di inserimento del farmaco, il paziente è completamente spento, immergendosi in un sonno profondo. Questo metodo di anestesia è indicato per persone estremamente sensibili, bambini sotto i 12 anni e pazienti con disturbi mentali.

Quindi, alla domanda: "È doloroso fare la colonscopia dell'intestino?", È sicuro dire che quando si sceglie l'anestesia ottimale, non si può percepire nemmeno il disagio.

Com'è la colonscopia

Dopo aver inserito l'anestetico, l'infermiera inserisce lentamente e con attenzione la sonda nel lume posteriore dell'intestino. Il medico sul monitor esamina le pareti e il contenuto interno dell'intestino, nonché il modo in cui il dispositivo passa attraverso il lume.

L'avanzamento del dispositivo viene effettuato spingendo gradualmente l'infermiera attraverso il filo. Nel caso dell'adesione delle pareti intestinali, il cavo in fibra ottica ha la capacità di fornire aria, conducendo così un intervento operativo, ripristinando la normale forma dei tubi.

Sulla colonscopia del retto sulle curve dei tubi, una palpazione ausiliaria del medico viene eseguita con la palpazione.

Quando si esegue una colonscopia, al momento della fornitura d'aria, appare una sensazione di gonfiore. Avviene quando la procedura termina con l'aiuto di un medico che rilascia l'aria accumulata nella cavità con un metodo speciale.

La durata della colonscopia sarà determinata solo dal medico che esegue l'esame. Il tempo necessario dipende dalla qualità della preparazione, dalla presenza o dall'assenza di infiammazione o altre indicazioni.

Di solito una procedura di colonscopia richiede da 15 a 45 minuti.

Come fare una colonscopia dell'intestino ed è doloroso?

Molti sono interessati a come fare una colonscopia dell'intestino e se fa male.

La colonscopia dell'intestino non è la procedura più piacevole, quindi molte persone hanno paura di farlo.

Dall'articolo imparerai quanto sia doloroso sottoporsi a questa diagnosi, così come le caratteristiche della sua implementazione.

Quanto è dolorosa la colonscopia?

Molte persone pensano che la colonscopia dell'intestino sia dolorosa, perché lo studio viene effettuato mediante il metodo del contatto, e non con un esame esterno dell'organo, come con gli ultrasuoni.

Tuttavia, la verità è che l'intestino non ha terminazioni nervose, quindi il dolore della procedura è ridotto al minimo, ma ancora presente.

Ci sono due cose che possono davvero ferire un paziente durante una colonscopia: questo è un gonfiore dell'intestino per appianare - a questo punto il paziente può provare una sensazione di bruciore, ma questo non è troppo sgradevole.

Sfortunatamente, fare a meno di questo aspetto dello studio non funzionerà: il gonfiore dell'intestino è necessario per raddrizzare le pareti e rendere l'ispezione il più dettagliata possibile.

L'aria nell'intestino viene lanciata usando un tubo speciale.

Un altro punto nello studio che causa dolore è quando il colonoscopio attraversa le curve intestinali.

In questi momenti, il paziente può essere ferito, ma questi momenti sono piuttosto a breve termine - solo pochi secondi - perché il dispositivo si muove abbastanza velocemente.

Vale anche la pena notare che l'intensità del dolore dipende dalle caratteristiche del corpo di ogni persona: la struttura dell'intestino, la presenza o l'assenza di tumori nell'organo e altre caratteristiche.

Ad esempio, secondo le statistiche, i sentimenti più dolorosi saranno se il paziente fosse diagnosticato con la sindrome dell'intestino irritabile, così come nei pazienti molto magri.

In alcuni casi, il medico decide che è meglio eseguire una colonscopia utilizzando uno qualsiasi dei metodi di anestesia: in questo caso, la procedura può essere eseguita in anestesia generale, anestesia locale o sedazione.

L'indicazione per tali tipi di ricerca può essere la presenza nell'intestino del paziente di ampi processi distruttivi, da manipolazioni con cui una persona può essere molto dolorosa.

La malattia adesiva, la soglia generale del dolore basso, la piccola età del paziente (fino a 12 anni) saranno anche indicazioni per la colonscopia con anestesia.

Come è la procedura?

E con l'uso dell'anestesia, e senza una colonscopia va allo stesso modo. Prima che inizi, il paziente deve giacere su un lato, poiché in questa posizione è più comodo condurre un'ispezione.

Dopo di ciò, una sonda dispositivo viene inserita nel retto del paziente. L'area dell'ano, di norma, viene trattata con un gel o un unguento speciale prima dell'introduzione del colonscopio, che riduce la sensibilità, quindi non dovrebbe esserci alcun dolore.

Mentre l'esame procede, il dottore fa avanzare il colonoscopio più a fondo nell'intestino per condurre il suo esame il più completamente possibile.

Per tutto il tempo, la ricerca nell'intestino viene pompata aria, che è necessaria per raddrizzare le pareti del corpo e renderle più convenienti per l'ispezione.

Se una colonscopia viene eseguita senza anestesia, allora questo può essere un po 'doloroso.

Tutto ciò che il colonscopio corregge viene immediatamente visualizzato sullo schermo del monitor, in modo che il medico possa facilmente controllare il corso dello studio: se necessario, può prendere un pezzo di tessuto per una biopsia o rimuovere immediatamente i polipi, che è molto più conveniente del trasferimento di questa operazione a un altro giorno.

I polipi vengono rimossi usando un apposito anello: cattura la crescita proprio alla base e taglia, dopo di che il medico rimuove il tumore dall'intestino.

Con la colonscopia, l'intero intestino viene esaminato mediante l'avanzamento graduale del dispositivo, quindi la probabilità che un problema rimanga inosservato tende a zero.

La normale procedura, se il corpo è normale, richiede circa 15 minuti.

Se la colonscopia include anche la rimozione di polipi e l'assunzione di tessuti per la biopsia, allora ci vorrà un po 'di più, ma di solito non più di 40 minuti.

Possibili complicanze e controindicazioni

Controindicazioni per colonscopia senza anestesia possono essere la presenza di più neoplasmi nell'intestino, malattia adesiva e la giovane età del paziente.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, invece di anestesia, i medici preferiscono usare mezzi meno pericolosi, come la sedazione o l'anestesia locale.

L'uso dell'anestesia può essere solo in condizioni operative, e nella maggior parte dei casi è irrazionale e talvolta proibito, perché gli effetti negativi dell'anestesia saranno più che il dolore della colonscopia.

Ci sono controindicazioni e contro la colonscopia in generale. Questi includono problemi nel sistema cardiovascolare: attacchi di cuore, valvole cardiache artificiali o insufficienza cardiaca.

Una controindicazione è anche insufficienza polmonare, gravidanza, ernia inguinale o ombelicale, perforazione intestinale, sanguinamento nell'organo, così come il paziente che ha problemi con la coagulazione del sangue.

Molti temono non solo che sia doloroso fare una colonscopia senza anestesia o meno, ma anche le possibili conseguenze dopo la procedura.

Molti non capiscono come funziona il dispositivo, quindi temono che possa danneggiare gli organi interni. In effetti, la probabilità che ciò accada è estremamente ridotta - solo in 1 caso su 1000 un paziente presenta complicazioni pericolose.

Le conseguenze più frequenti di una colonscopia, indipendentemente dal fatto che sia stata eseguita con anestesia o meno, sono disagio o distensione a livello intestinale.

Deriva dai resti di aria che venivano pompati verso l'interno quando veniva eseguita una colonscopia.

Anche se dopo la fine dell'esame il medico rimuove l'aria che si è accumulata all'interno, parte di essa può rimanere all'interno.

Ma per risolvere questo problema è molto semplice: basta prendere carbone attivo. Puoi farlo immediatamente dopo la procedura.

Se nell'intestino si osservano processi purulenti attivi e ulcere multiple sulla mucosa, in rari casi un colonscopio può danneggiare le sue pareti.

In questo caso, il paziente avrà bisogno di un intervento chirurgico urgente per ripristinarli, ma questo accade molto raramente. Un'altra possibile, ma rara, complicazione è il sanguinamento nell'intestino.

Il più delle volte si verifica dopo la rimozione dei polipi. Se il sangue scorre durante la procedura, il medico brucia immediatamente l'area danneggiata, fermandola.

Dopo aver rimosso i polipi, anche se la colonscopia è stata eseguita con l'uso dell'anestesia, il paziente può ancora essere ammalato per qualche tempo: solitamente il dolore è localizzato nel basso ventre.

Rimuoverlo rapidamente e facilmente con analgesici. Di solito, la colonscopia va via senza conseguenze per il paziente, tuttavia, se entro pochi giorni dopo il paziente nota sintomi come vertigini, febbre, nausea, vomito o sangue nelle feci, sanguinamento dal retto, si dovrebbe consultare un medico il più presto possibile.

Come prepararsi per lo studio?

La colonscopia richiede un allenamento mirato alla pulizia dell'intestino e alla riduzione della formazione di gas.

Entrambi questi fattori sono molto importanti, perché altrimenti la procedura sarà semplicemente inefficace e non mostrerà risultati accurati.

Alcuni giorni prima che il paziente sia programmato per eseguire una colonscopia, è necessario abbandonare i prodotti che causano un'eccessiva formazione di gas: bevande gassate, pane nero, frutta e verdura (e crudo e lavorato), noci, bacche e prodotti grassi, speziati e caseari..

Invece, immettere porridge (ma solo sull'acqua), zuppe vegetariane a basso contenuto di grassi, pesce al vapore e carne di pollame e tè debole.

Aderire con attenzione alla dieta, preferibilmente almeno 3-4 giorni prima della procedura, altrimenti una colonscopia sarebbe priva di significato.

Oltre alla corretta alimentazione, dovrà anche pulire l'intestino.

Molte persone preferiscono semplicemente fare un clistere, ma i medici dicono che questo metodo non pulisce efficacemente le pareti intestinali, inoltre, è controindicato se ci sono emorroidi e ragadi anali nell'intestino.

Oggi ci sono molti farmaci lassativi, la cui efficacia e sicurezza è molto più alta.

Molti medici raccomandano ai pazienti il ​​farmaco Fortrans - è stato creato appositamente per preparare gli intestini per tali studi.

Il farmaco viene diluito con acqua semplice, il dosaggio è calcolato in base al peso del paziente: 1 bustina per 20 kg.

L'unico inconveniente del farmaco è che ha un sapore sgradevole, quindi dopo alcune persone si sente nausea, ma non ci sono altri spiacevoli effetti collaterali.

Oltre a Fortrans, ci sono altri farmaci simili, per esempio Lavacol. Questo è l'equivalente russo di uno strumento più economico, ma considerato meno efficace.

La cosa più importante da ricordare sulla colonscopia è che nella stragrande maggioranza dei casi questa procedura è sicura e non fa male, quindi se un medico prescrive questo esame, non dovresti dire di no, perché con l'aiuto di una colonscopia puoi individuare molte malattie gravi nelle fasi iniziali.