logo

Quali pillole prendere con l'ulcera duodenale

La base della terapia moderna, utilizzata quando uno o più difetti ulcerati compaiono sulla mucosa duodenale, è costituita principalmente da prodotti farmaceutici. Negli ultimi decenni, i principi di base su cui si basa la terapia anti-ulcera sono stati quasi completamente aggiornati.

Il più grande successo nei moderni metodi di trattamento è associato all'uso delle più recenti generazioni di agenti per l'eradicazione del batterio Helicobacter, così come i preparativi del gruppo antisecretorio.

Obiettivi generali del trattamento delle malattie degli organi digestivi

Quando si prescrivono i protocolli di base per il trattamento dell'ulcera duodenale negli adulti, vengono utilizzati i concetti di "terapia anti-elicobacter" e "trattamento anti-ulcera", che non sono sinonimi.

Ma tutte le attività svolte per salvare una persona dalla piaga dovrebbero essere complete. Il loro obiettivo è quello di alleviare i sintomi della malattia acuta, raggiungere rapidamente l'inizio del processo di cicatrici ulcere formate sulle pareti dell'organo digestivo e prevenire l'insorgenza di esacerbazioni di patologia.

Per ottenere ciò, nel caso di un disturbo aggravato che presenta complicazioni, devono essere eseguite le seguenti attività:

  • Il trattamento dell'ulcera duodenale, cronica ma non complicata, viene effettuato solo con l'aiuto della terapia farmacologica, mentre gli specialisti possono eliminare il processo difettoso che si sviluppa nello stomaco con metodi chirurgici.
  • La cattiva cicatrizzazione e le ulcere a lunga durata del duodeno possono spesso diventare maligne, quindi la chirurgia viene utilizzata per eliminarle. Ciò è particolarmente vero per gli anziani, che in questo caso sono raccomandati interventi chirurgici per rimuovere parte dell'intestino.
  • Gli interventi di routine per l'ulcera duodenale vengono utilizzati solo quando il loro sviluppo e il loro corso diventano aggressivi. Tali operazioni sono raccomandate anche nel caso in cui le misure terapeutiche mediche adeguatamente selezionate per un lungo periodo non producano risultati.

In tutti gli altri casi, l'ulcera duodenale viene trattata con farmaci. Ma non solo le pillole vengono utilizzate in complesse attività terapeutiche. Insieme a loro, è necessaria una dieta appropriata, poiché senza la correzione della nutrizione, il trattamento effettuato non darà alcun risultato.

Preparazioni utilizzate nelle patologie del duodeno, una panoramica

In caso di ulcera duodenale il trattamento viene effettuato con l'aiuto di un enorme numero di farmaci e delle loro combinazioni. Anche se la loro selezione è prerogativa di uno specialista, i principali mezzi in grado di fermare la malattia, così come le loro caratteristiche e lo scopo esatto per cui vengono utilizzati, dovrebbero essere noti a tutti i pazienti con una storia di ulcera peptica.

Il trattamento più efficace delle ulcere duodenali con farmaci usati nella moderna pratica medica viene effettuato con l'aiuto dei seguenti farmaci:

  • Omez, che è una medicina relativamente nuova, è progettato per neutralizzare la quantità in eccesso di acido cloridrico nell'enzima digestivo intestinale. L'effetto terapeutico completo di questo farmaco arriva entro mezz'ora dalla somministrazione e dura per un giorno. Sebbene non abbia effetti negativi pronunciati, è necessaria la consultazione prima di assumere uno specialista che prescriverà un regime di trattamento.
  • Vinilina o polivinilbutil etere ha un effetto avvolgente, antinfiammatorio e antimicrobico. È abbastanza facile trattare le ulcere duodenali, poiché favorisce la rapida guarigione di eventuali ferite sulla mucosa e ha anche un buon effetto rigenerante (rigenerante).
  • La claritromicina appartiene agli antibiotici e contribuisce alla distruzione efficace dell'Helicobacter pylori, che è la causa principale dello sviluppo dell'ulcera peptica.
  • Iberogast è una moderna medicina a base di erbe che ha un effetto antispasmodico, antinfiammatorio e tonico diretto direttamente all'intestino. Con l'aiuto di questo farmaco, il tono dei suoi muscoli lisci è effettivamente normalizzato, ma non ha un effetto significativo sulla motilità. Inoltre, questo farmaco normalizza (riduce) il rilascio dell'enzima digestivo, ulcere irritanti formate sulla membrana mucosa.
  • Almagel viene utilizzato nei casi in cui la patologia dell'organo digestivo è accompagnata da dolore, aumento della formazione di gas, nausea e disturbi delle feci. Questo farmaco ha un effetto avvolgente e adsorbente, grazie al quale neutralizza l'ambiente acido e protegge anche la parete intestinale dal suo impatto negativo.
  • L'afobazolo è usato nel complesso trattamento della patologia per la normalizzazione dei disturbi mentali provocati dalla malattia.

Nel caso in cui la patologia è suscettibile all'intestino, una persona ha quasi sempre problemi con la sedia (stitichezza), provocata dallo sviluppo di difetti ulcerativi sulle pareti. In una tale situazione, gli esperti raccomandano di prendere una goccia di Guttalaks. Questo lieve lassativo contribuisce alla rapida normalizzazione della motilità dell'organo digestivo, che il difetto dell'ulcera si è rotto.

Analgin e altri analgesici progettati per alleviare il dolore, mentre questa malattia è severamente vietata. Il loro ricevimento è spesso invano, dal momento che quasi non aiutano a dare l'impressione di spiacevoli sensazioni allo stomaco.

Inoltre, non sono in grado di curare la malattia e danno solo un effetto temporaneo nei casi di emergenza.

Lo schema di trattamento della patologia con farmaci

Il protocollo di trattamento per questa grave e pericolosa malattia è prescritto solo da un gastroenterologo dopo una diagnosi appropriata. Questo è necessario perché i rimedi usati per il trattamento possono avere effetti collaterali e devono essere prescritti individualmente per ogni singolo paziente. Nella moderna pratica dei farmaci anti-ulcera vengono utilizzati 4 gruppi principali di farmaci:

  • Farmaci antisecretori utilizzati per normalizzare la produzione dell'enzima acido necessario per il processo digestivo.
  • I preparati contenenti il ​​bismuto nella loro composizione hanno lo scopo di eliminare la formazione di gas aumentata e il gonfiore provocato da questo duodeno dolorante.
  • Antibiotici e farmaci antiprotozoari per un'efficace rimozione del processo infiammatorio.
  • Farmaci per stimolare la motilità intestinale.

Inoltre, vengono utilizzati anticolinergici (M1), farmaci per bloccare i recettori dell'istamina e inibitori della pompa protonica. Tutti sono progettati per ridurre gli effetti aggressivi delle secrezioni digestive acide sulla mucosa intestinale.

I principali tipi di terapia della malattia

Terapia tripla classica più comunemente usata. Sta nel fatto che il paziente deve contemporaneamente assumere farmaci da 3 gruppi diversi: farmaci antibiotici (Claritromicina o Tetraciclina), derivati ​​del nitroimidazolo (Omez, Metronidazolo, Tinidazolo) e del bismuto (De-Nol).

È usato nella moderna pratica medica e in quadroterapia, che consiste in antibiotici appartenenti al gruppo della penicillina, il farmaco antimicrobico Metronidazolo, un inibitore della pompa protonica, che è Omez e subcitrato di bismuto. Il trattamento farmacologico utilizzato per l'ulcera duodenale tipo gastroduodenale associato a infezione da Helicobacter pylori viene effettuato utilizzando le seguenti combinazioni di medicinali (uno di essi) per 7 giorni:

  • Omez 20 mg al mattino, e poi la stessa dose dopo 12 ore, metronidazolo 250 mg 4 volte al giorno dopo i pasti, subcitrato di bismuto colloidale (De-Nol) 120 mg tre volte al giorno mezz'ora prima dei pasti e il quarto dopo 2 ore dopo cena, prima di andare a dormire.
  • Amoxicillina 1 g 2 volte al giorno dopo i pasti, Omeprazolo 20 mg al mattino e alla sera entro e non oltre 1,5 ore prima di coricarsi e Metronidazolo 500 mg due volte al giorno.
  • Omez o suoi analoghi su 20 mg, Klacid 250 mg, Metronidazolo 500 mg ciascuno. Questo schema prevede un trattamento di 2 volte. Il tempo del loro uso è assegnato individualmente da un gastroenterologo.
  • Pyloride con bismuto 400 mg ciascuno, Klacid 250 mg o Tetraciclina 500 mg e Metronidazolo 400-500 mg anche 2 volte al giorno durante i pasti.

È questo tipo di terapia che può far fronte alla malattia in breve tempo curandola completamente o portando a uno stato di remissione prolungata.

È necessario usare droghe solo secondo lo schema prescritto dal medico curante e non permettere nemmeno errori minimi e deviazioni dal corso quando si usano droghe.

La correzione nutrizionale è una misura ausiliaria nel trattamento della patologia

La dieta in caso di ulcera duodenale è un prerequisito sia per la prevenzione della malattia che per il suo completo trattamento. La condizione generale della persona malata e il decorso del processo di recupero dipendono direttamente da quanto correttamente è stato osservato. Una dieta progettata per l'uso durante l'ulcera peptica si basa su diversi principi:

  • Il cibo per un paziente con questa malattia dovrebbe contenere un'adeguata quantità di minerali, vitamine, carboidrati e grassi.
  • I pasti preparati per il menù del giorno, in ogni caso non dovrebbero irritare le mucose.
  • Tale dieta fornisce la frammentazione nella dieta, cioè il numero di pasti dovrebbe essere di almeno 6 e le porzioni sono le più minime.
  • E 'vietato mangiare sia piatti molto freddi che troppo caldi. Dovrebbero essere tutti a temperatura ambiente.
  • Non mangiare cibi che provocano un aumento della secrezione delle secrezioni digestive.
  • È inaccettabile consentire l'irritazione meccanica della mucosa intestinale, cioè i prodotti dovrebbero essere ben bolliti e quindi macinare in uno stato purea.

Se segui tutte queste regole di correzione, le misure terapeutiche eseguite durante questo disturbo avranno successo e il pieno recupero o la transizione della patologia alla remissione arriverà molto rapidamente.

Va ricordato che i farmaci destinati al trattamento della malattia e l'integratore alimentare che accompagna la complessa terapia devono essere selezionati esclusivamente da uno specialista sulla base dei reclami del paziente, delle manifestazioni cliniche della malattia e dei risultati dello studio diagnostico.

In questo caso, tutte le misure per l'auto-trattamento sono severamente proibite, in quanto non solo non portano al recupero, ma provocano anche gravi complicazioni in una persona malata.

Pro-Gastro

Malattie dell'apparato digerente... Diciamo tutto quello che vuoi sapere su di loro.

Trattamento di ulcere gastriche e duodenali con farmaci

L'ulcera peptica dello stomaco e del duodeno è caratterizzata dalla formazione di ulcere nella parete di questi organi di vari gradi di profondità. Il suo sintomo principale è il dolore localizzato nell'addome superiore, che si verifica dopo aver mangiato o a stomaco vuoto. In assenza di trattamento tempestivo e adeguato, spesso porta a gravi complicanze: sanguinamento, perforazione, perforazione dell'ulcera o stenosi del piloro. Per evitare ciò, quando compaiono i sintomi dell'ulcera peptica, il paziente deve consultare un medico e seguire incondizionatamente le sue raccomandazioni sul trattamento. A proposito di quali farmaci possono essere prescritti per questa malattia, per cosa, per quale scopo vengono utilizzati, imparerai dal nostro articolo.

Nel trattamento delle ulcere gastriche e duodenali, due gruppi farmacologici di farmaci svolgono un ruolo di primo piano:

  • antisecretory (riducendo la secrezione di cellule gastriche con acido cloridrico);
  • antibatterico (effetto dannoso sulla causa della malattia - il batterio Helicobacter pylori).

Considera ciascuno di essi in modo più dettagliato.

Farmaci antisecretori

È stato accertato che i difetti della membrana mucosa dello stomaco e del duodeno sono cicatrizzati quando è possibile mantenere un pH inferiore a 18 entro 18-24 ore, a tal fine vengono utilizzati i preparati antisecretori, in particolare:

  • inibitori della pompa protonica (pompa) o IPP;
  • H2-bloccanti istaminici;
  • antiacidi.

Questi sono farmaci altamente efficaci per la terapia di base di YAB. Aiutano a ridurre il dolore e i sintomi della dispepsia, nonché ad accelerare le cicatrici dell'ulcera.

Gli effetti collaterali di questi rimedi sono generalmente lievi, non dipendono dall'età del paziente e dalla dose di PPI, passano da soli. Tuttavia, hanno un posto dove stare:

  • da parte del tratto gastrointestinale - flatulenza, diarrea o stitichezza, dolore lungo l'intestino;
  • da parte del sistema nervoso centrale - vertigini o mal di testa;
  • reazioni allergiche - prurito della pelle, orticaria, vasculite, angioedema.

I principali IPP sono:

  • omeprazolo;
  • lansoprazolo;
  • pantoprazolo;
  • esomeprazolo;
  • rabeprazolo.

Omeprazolo (Gastrozol, Losek, Omez, Omizak, Romesek, Ultop e altri)

Dopo aver assunto una singola dose di questo farmaco, la secrezione di acido cloridrico è già ridotta entro 1 ora, raggiungendo un massimo dopo 120 minuti. Valido fino al giorno. 3-5 giorni dopo il termine del trattamento, viene ripristinata la capacità delle cellule dello stomaco di rilasciare acido cloridrico.

Di norma, si applica per via orale, preferibilmente al mattino, prima di mangiare, con 150 ml di acqua. Masticare o macinare non dovrebbe essere. La dose giornaliera è di 20 o 40 mg, il corso del trattamento per le ulcere - da 2 a 4 settimane con l'eventuale assunzione prolungata successiva in una dose bassa.

Nei casi più gravi, può essere somministrato per via endovenosa.

Quando la gravidanza viene applicata per motivi di salute.

Lansoprazol (Akrilanz, Lanzap, Lantsid, Epicurus e altri)

La sua massima concentrazione nel sangue viene determinata in 1,5-2,2 ore dopo l'ingestione. Excreted dal corpo principalmente con la bile, meno con l'urina.

Applicare 1 o 2 volte al giorno, prima dei pasti. Se assunto a stomaco pieno, l'assorbimento del farmaco si riduce di 2 volte. Il dosaggio - 15-30 mg / die - dipende dalla gravità della malattia e dall'età del paziente.

Controindicato nelle neoplasie maligne dell'apparato digerente e può essere utilizzato solo dopo conferma endoscopica della loro assenza. Nei bambini sotto i 18 anni e nel primo trimestre di gravidanza non è applicabile.

Pantoprazolo (Kontrolok, Nolpaz, Panum, Ploref, Sanpraz, Ulter)

Oltre all'azione antisecretoria, ha attività antibatterica contro H. pylori. Se assunto in un dosaggio sufficiente, il pH intr intraciale viene mantenuto per più di 19 ore. Dopo 4 settimane di trattamento, l'ulcera presenta cicatrici nell'88% dei pazienti.

L'uso prolungato di questo farmaco aumenta il rischio di carcinoide gastrico, carcinoma e adenoma epatico, tumori nella cirrosi tiroidea del fegato.

Controindicato in epatite e, accompagnato da grave insufficienza epatica, così come i bambini sotto i 6 anni. Le donne incinte sono nominate secondo severe indicazioni.

È usato principalmente dentro, meno endovenosamente - se l'amministrazione orale non è possibile. Dosaggio - 40 o 80 mg al giorno, il corso del trattamento - 14-28 giorni.

Esomeprazolo (Nexium, Emanera, Neo-sext)

Inizia ad agire entro 60 minuti dall'ammissione. Raggiunge la concentrazione massima in 1-2 ore. Excreted principalmente dai reni.

Controindicato durante l'allattamento, con cautela - durante la gravidanza.

Dovrebbe essere usato in una dose di 40 mg per via orale, inghiottendo la pillola intera, lavata con un liquido. Il corso del trattamento dura da 4 a 8 settimane.

Rabeprazolo (Noflux, Pariet, Razo, Hayrabesol)

Ha attività anti-helicobacter. Assorbito a livello intestinale, la biodisponibilità è del 52% e non dipende dal cibo e dal tempo di ammissione.

Non applicabile durante la gravidanza e l'allattamento. Nell'insufficienza grave del fegato, così come nei pazienti pediatrici, è prescritto con cautela.

Prendi il farmaco al mattino, prima dei pasti, senza schiacciare una pillola, ad una dose di 20 mg una volta al giorno. Il corso del trattamento è di 4-12 settimane con possibilità di terapia di mantenimento a lungo termine con piccole dosi.

H2-bloccanti istamina

Inibire la produzione di acido gastrico di acido cloridrico, inibire l'attività della pepsina. Valido entro 8-12 ore dalla somministrazione. 2 farmaci attualmente utilizzati - ranitidina e famotidina.

Famotidina (Famopsin, Famosan, Kvamatel)

Assorbito dal tratto gastrointestinale del 40-45%. Cmax nel sangue è determinato dopo 1-3 ore. Excreted dai reni. Penetra attraverso la placenta e nel latte materno.

Dopo aver preso la pillola inizia ad agire dopo 60 minuti, l'effetto massimo - dopo 3 ore. Quando somministrato per via endovenosa, l'effetto è raggiunto più velocemente - in mezz'ora.

Controindicato nelle donne in gravidanza e in allattamento, usato con cautela nei bambini e nelle persone con cirrosi epatica.

Gli effetti collaterali principali sono bruciore di stomaco e altri sintomi di dispepsia.

Se assunto contemporaneamente agli antiacidi, l'efficacia del farmaco è ridotta. È necessaria una pausa di almeno 1-2 ore.

È applicato dentro da 20-160 mg il corso in 4-8-12 settimane.

ranitidina

Cmax è raggiunto 2-3 ore dopo l'assunzione della pillola. Penetra nel latte materno e attraverso la barriera emato-placentare.

Con cirrosi epatica, insufficienza epatica e renale, porfiria acuta e nei bambini sotto i 12 anni, usare con cautela.

  • da parte del sistema nervoso centrale - vertigini, mal di testa, ansia, sonnolenza, depressione;
  • da parte del sistema circolatorio - aritmie, abbassamento della pressione sanguigna, una diminuzione reversibile del livello dei globuli bianchi, delle piastrine e dei granulociti nel sangue.

È somministrato per via orale, per via intramuscolare o endovenosa. L'assunzione giornaliera media è di 300 mg in 1-2 dosi.

Prima di iniziare il trattamento, è necessario escludere neoplasie maligne dello stomaco e del duodeno.

antiacidi

Di questi, i preparati di bismuto vengono più spesso utilizzati (De-Nol, Vis-Nol, Nitrato di bismuto) che, formando un film protettivo sulla superficie della mucosa gastrica e del duodeno, hanno effetti antiacidi, antimicrobici e antinfiammatori.

Non applicare in caso di insufficienza renale, gravidanza e allattamento.

  • mal di testa;
  • pigmentazione e vescicole sulla lingua, eruzioni cutanee e prurito;
  • nausea e vomito;
  • metaemoglobinemia.

Prendere il farmaco viene mostrato all'interno per 15-30 minuti prima dei pasti, con 200 ml di acqua. La dose giornaliera per un adulto è di 480 mg, suddivisa in 2-4 dosi.

Terapia antibatterica

Questo è il metodo principale di trattamento anti-recidiva, che deve essere eseguito in pazienti con ulcera gastrica e duodenale in cui è stato rilevato H. pylori.

Per l'eradicazione di questo batterio, 1 antibiotico non è sufficiente. Gli specialisti hanno sviluppato regimi di trattamento che includono l'uso simultaneo di 2 o 3 farmaci antibatterici in combinazione con agenti antisecretori.

Schema triplo di eradicazione:

  • claritromicina in una singola dose di 500 mg;
  • amoxicillina in una singola dose di 1000 mg o metronidazolo - 500 mg;
  • uno dei ipp.

Ognuno di questi farmaci deve essere assunto 2 volte al giorno.

Quadrupla o quadroterapia:

  • PPI nella dose standard;
  • droga di bismuto;
  • metronidazolo in una dose di 500 mg tre volte al giorno;
  • tetraciclina in una dose giornaliera di 2 g

Questa è una terapia di seconda linea, viene utilizzata nel caso in cui la terapia a tre componenti fosse inefficace.

Il metronidazolo in questo schema può essere sostituito dal furazolidone.

Uno schema alternativo è l'uso di IPP con amoxicillina e levofloxacina o rifabutina.

Per comodità dei pazienti, le case farmaceutiche producono farmaci combinati - piloride, ornistat, pilobact-neo e altri. Contengono farmaci di uno dei regimi nella quantità necessaria per il corso del trattamento.

Concludendo l'articolo, vogliamo ricordare al lettore che l'informazione in essa contenuta è destinata esclusivamente all'informazione. Il trattamento dell'ulcera deve essere effettuato necessariamente sotto la supervisione di un medico e in conformità con le sue prescrizioni e raccomandazioni. L'auto-trattamento è inaccettabile - può non solo essere inefficace, ma anche pericoloso per la salute.

Trattamento di ulcere gastriche e duodenali con farmaci

Gli organi dell'apparato digerente umano sono soggetti a molte malattie. A causa di abitudini alimentari scorrette, abuso di alcol, varie intossicazioni, possono verificarsi disturbi trofici nello stomaco, che portano a ulcerazioni. Un'ulcera allo stomaco è una malattia in cui l'integrità della membrana mucosa di un organo viene interrotta. Il termine include anche l'ulcerazione del duodeno.

Trattamento di ulcere gastriche e duodenali con farmaci

Cos'è questa malattia?

Un'ulcera è una malattia acquisita e prevalentemente cronica che attraversa una serie di esacerbazioni e periodi di remissione.

Interruzione del corretto funzionamento del tratto gastrointestinale porta alla formazione di un'ulcera. Il succo gastrico viene prodotto in grandi quantità, mentre la sua acidità aumenta, mentre le funzioni di escrezione del muco protettivo dello stomaco e la rigenerazione dell'epitelio sono ridotte e la circolazione locale è disturbata. Tali cambiamenti possono verificarsi per una serie di motivi:

  • sovraccarico psico-emotivo;
  • dieta malsana (cibo in movimento, razioni secche, uso di cibi piccanti e acidi in grandi quantità);
  • fumare e assumere alcolici a dosi elevate;
  • l'uso di determinati farmaci;
  • rottura endocrina;
  • predisposizione genetica.

I provocatori della malattia sono la cirrosi, la pancreatite, il diabete mellito.

Fattori che aumentano il rischio di ulcere gastriche e duodenali

Cause di ulcere

Tipi di ulcere

Secondo la classificazione standard, l'ulcera gastrica, l'ulcera duodenale, l'ulcera di localizzazione non specificata e l'ulcera gastro-giunica sono isolate.

La malattia può essere acuta (primaria) o cronica (che ricorre periodicamente).

E nel periodo acuto e nel periodo di riposo, l'ulcera può essere accompagnata da sanguinamento o perforazione (punzonatura del tessuto), o entrambi.

Le lesioni della mucosa possono essere singole o multiple.

Localizzazione di cinque tipi comuni di ulcere gastriche

Per caratteristiche morfologiche distinguere:

  • ulcera cicatriziale;
  • non cicatrice ulcera;
  • gigante (diametro superiore a 3 cm);
  • la migrazione;
  • callosum, con bordi e fondo densi a causa di gravi cicatrici;
  • complicazioni.

sintomi

Il principale sintomo dell'ulcera peptica sono i dolori colici nell'ipocondrio e nella parte centrale dell'addome. I sentimenti sono periodici, diminuiscono principalmente dopo aver mangiato.

Altri sintomi includono:

  • bruciori di stomaco;
  • costipazione;
  • nausea fino a vomitare contenuto acido;
  • stanchezza;
  • irritabilità;
  • disturbo del sonno;
  • aumento della sudorazione.

I sintomi di ulcere allo stomaco

La malattia è esacerbata nei periodi autunnali e primaverili, spesso si osservano dolori notturni o affamati.

Le sensazioni possono irradiarsi alla regione del cuore, schiena, ipocondrio destro e sinistro, spalle, scapole, a seconda della posizione dell'ulcera.

La malattia attraversa diverse fasi: esacerbazione, esacerbazione attenuante e periodo di remissione.

Come si forma l'ulcera allo stomaco

Con un decorso lieve, le esacerbazioni si osservano non più di 2 volte l'anno. In questo caso, i sintomi scompaiono entro una settimana con un trattamento adeguato.

In caso di malattia moderata, l'esacerbazione si verifica 3-4 volte l'anno, mentre le sensazioni dolorose sono significative, si verifica la perdita di peso.

Se la malattia è grave, si verificano recidive permanenti, che sono accompagnate da una significativa diminuzione del peso corporeo e numerose complicanze.

Le malattie sono più sensibili agli uomini di età compresa tra 20 e 40 anni. Spesso l'ulcera si verifica negli adolescenti e nei giovani sullo sfondo della gastrite.

L'ulcera può svilupparsi sullo sfondo della gastrite

Nella vecchiaia, a causa di cambiamenti ormonali e disturbi circolatori, si sviluppano processi infiammatori nello stomaco, che alla fine portano all'ulcerazione della mucosa.

diagnostica

Per i dolori oscuri nello stomaco, dovresti consultare un gastroenterologo che condurrà un esame. Prima di tutto, uno specialista raccoglie l'anamnesi, ascolta i reclami del paziente ed esegue la palpazione.

Dopo di ciò, vengono prescritti esami del sangue e le feci. Viene eseguito un test per identificare l'Helicobacter pylori nello stomaco.

Per identificare le ulcere effettive utilizzare:

  • Raggi X;
  • endoscopia;
  • EGD;
  • electrogastrography.

Diagnosi di ulcera peptica

Se necessario, ricorrere anche a una biopsia del tessuto dello stomaco.

Ulcera peptica e 12 ulcera duodenale, diff. diagnostica

trattamento

Se l'ulcera viene rilevata per la prima volta, ma è accompagnata da forte dolore, una forte diminuzione del peso e vomito costante, è necessario il trattamento ospedaliero. Per sanguinamento, perforazione e altre complicanze identificate, è necessario un intervento chirurgico urgente.

Ulcera gastrica perforata, trattamento chirurgico

Se l'ulcera è ricorrente con sintomi lievi, è sufficiente un trattamento ambulatoriale sufficiente.

Le misure terapeutiche includono:

  • eliminazione di sostanze irritanti che provocano l'ulcerazione della mucosa;
  • normalizzazione della nutrizione;
  • l'uso di droghe;
  • fisioterapia;
  • Trattamento termale

Il trattamento delle ulcere è sempre complesso.

Gli alimenti affettati, fritti, affumicati, acidi e salati, così come tutti i prodotti che provocano gasazione e fermentazione, caffè, alcol e soda, sono esclusi dalla dieta del paziente.

Dieta per le ulcere allo stomaco

Per il successo del trattamento delle ulcere utilizzare i seguenti gruppi di farmaci.

  1. Antiacidi.
  2. Prodotti a base di bismuto.
  3. Inibitori della pompa protonica.
  4. Sedativi.
  5. Anticolinergici.
  6. Antispastici.
  7. Antibiotici e farmaci antiprotozoari.
  8. Immunomodulatori.
  9. Probiotici.
  10. Vitamine.

Il principale farmaco terapeutico sulla base del bismuto è considerato "De-nol". Aiuta a creare un rivestimento protettivo sulla zona danneggiata della mucosa, favorisce una rapida rigenerazione tissutale, ha un effetto antibatterico.

Gli inibitori della pompa protonica riducono l'acidità dello stomaco, poiché agiscono direttamente sugli enzimi. Omez, Omeprazole, Nexium, Pariet sono usati per il trattamento.

Gli antiacidi hanno un effetto acido-legante, devono essere applicati mezz'ora prima dei pasti e 1 ora dopo. Ben provato "Almagel", "Fosfalyugel", idrossido di alluminio, una miscela di Bourget.

Gli antispastici eliminano il dolore durante gli attacchi di ulcera peptica. Sono usati sia per via orale che per iniezione intramuscolare. A tal fine, utilizzare droghe: "Papaverin", "Drotaverin", "No-shpa", "Baralgin".

I cholinolitici sono usati per ridurre il tono dei muscoli dello stomaco e ridurre la secrezione di acido cloridrico e pepsina. Per questi scopi, utilizzare "Fubromegan", "Atropine" e "Pirenzepin".

I bloccanti del recettore H2-istamina possono anche essere usati per sopprimere la funzione della produzione di acido cloridrico. Famotidina e ranitidina sono considerate efficaci.

Gli antibiotici sono usati per sopprimere l'Helicobacter pylori e altri provocatori per lo sviluppo di ulcera peptica. L'amoxicillina, il metronidazolo e la tetraciclina si sono dimostrati utili.

Le vitamine sono necessarie per ripristinare la membrana mucosa danneggiata, prevenirne le cicatrici e anche per evitare varie complicazioni. Per questi scopi, usano le vitamine del gruppo B (B6, B9), A, E, C.

I probiotici vengono utilizzati dopo il trattamento principale di un'ulcera, quando è necessario ripristinare la microflora disturbata dello stomaco e dell'intestino. A tal fine, utilizzare droghe: "Acipol", "Linex", "Bifidumbakterin".

Gli immunomodulatori sono usati nella terapia complessa, specialmente per le ulcere non cicatrizzanti. Per fare questo, usare droghe come "Timalin", "Taktivin", "Timogen", "Levamizol".

I sedativi sono necessari per l'ulcera peptica, perché se un paziente sperimenta una tensione nervosa costante e non può rilassarsi, la malattia è solo aggravata. Il medico può raccomandare sedativi a base di motherwort, valeriana, ben raccomandato "Tenoten".

Esistono 2 regimi di trattamento per ulcere gastriche e duodenali: tre e quattro componenti.

La terapia a tre componenti dura 1-2 settimane, se i farmaci non hanno l'effetto desiderato, vengono sostituiti da analoghi e, se necessario, eseguire una terapia a quattro componenti.

Variante di tripla terapia

Preparati per il trattamento dell'ulcera duodenale

Secondo le statistiche, oltre il 10% della popolazione mondiale soffre di ulcera duodenale. Soggetta a questa malattia cronica progressiva, che è caratterizzata dalla comparsa di ulcere sulla mucosa, per la maggior parte uomini di età compresa tra 20 e 30 anni, e gli abitanti delle megalopoli soffrono di questa malattia molto più spesso degli abitanti dei villaggi. Da questo articolo, impariamo le cause di questa malattia e consideriamo i farmaci per il trattamento dell'ulcera duodenale.

Cause della malattia

I medici ritengono che la causa principale della malattia sia il danno al duodeno causato dai batteri Helicobacter pylori. Sono questi microrganismi che producono agenti patogeni che causano danni alla mucosa. Altri fattori sono predisponenti. Questi includono:

  • eredità (con l'età, il numero di cellule che producono aumenti di acido cloridrico);
  • dieta malsana (abuso di cibi piccanti, grassi, acidi e salati, e anche pasti irregolari);
  • tratti della personalità neuropsichica (l'effetto di emozioni negative, stress e eccessivo stress mentale);
  • cattive abitudini (l'alcol e il fumo causano danni alla mucosa);
  • assunzione di farmaci (gli agenti antibiotici, così come alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei hanno un effetto irritante).

I sintomi della malattia

L'ulcera duodenale si manifesta principalmente con il dolore nella parte superiore dell'addome. E il dolore può essere sia noioso che acuto, tagliente o lancinante. Di solito appare 3 ore dopo un pasto, o improvvisamente nel cuore della notte. Inoltre, la malattia è accompagnata da nausea, distensione addominale, eruttazione e sensazione di pienezza nello stomaco.

Trattamento della malattia

Considerare quali farmaci per il trattamento di questa pericolosa malattia vengono utilizzati nel periodo di esacerbazione.

1. Gli agenti antisecretori inibiscono la secrezione gastrica, riducendo così l'aggressività del succo gastrico. Questi includono inibitori della pompa protonica (Nexium, Pariet, Omez e Omeprazolo), così come anticolinergici (gastrotepina) e bloccanti dei recettori istaminici (ranitidina, famotidina, cemetidina).

2. I fondi contenenti bismuto vengono anche usati per combattere questa malattia in presenza di Helicobacter pylori. Questi medicinali inibiscono l'attività dei batteri e creano un film sulla superficie che protegge dai danni al succo gastrico. Questo gruppo include droghe: De-nol e Vikair.

3. I farmaci che migliorano la motilità duodenale, cioè la procinetica, sono anche prescritti durante il periodo di esacerbazione della malattia. Questi includono farmaci: Motilium, Tsirukal, Trimetad.

4. Per l'oppressione di Helicobacter pylori, i medici di solito prescrivono procinetici e agenti antibatterici: tetraciclina, metronidazolo, claritromicina e amoxicillina.

5. Non gestire il trattamento delle ulcere duodenali e senza l'uso di farmaci antiacidi come Maalox, Almagel o Fosfalyugel. I loro effetti sono necessari per neutralizzare gli effetti aggressivi dell'acido cloridrico. Inoltre, questi agenti hanno un effetto astringente e adsorbente.

6. Nell'arsenale dei medici ci sono anche agenti gastroprotettivi, ad esempio, il medicinale Venter, che entra nel corpo, copre la mucosa, proteggendola in gran parte dagli effetti degli enzimi digestivi e dell'acido cloridrico.

7. Degli altri farmaci per il trattamento delle ulcere duodenali, è necessario allocare antispastici (Drotaverina), antidolorifici (Baralgin) spesso usati, nonché farmaci progettati per migliorare la nutrizione della mucosa intestinale. Questi includono Actovegin, così come le vitamine del gruppo B. Buona salute a voi!

Trattamento delle ulcere duodenali con farmaci e altri mezzi

Negli ultimi decenni, è stato fatto un grande passo per aggiornare i principi di base su cui si basa il trattamento dell'ulcera duodenale. Il vero successo dei moderni metodi di trattamento si basa sull'uso di nuove generazioni di farmaci del gruppo antisecretorio, nonché sui mezzi per l'eradicazione dell'elicobacter pilorico. Il trattamento delle ulcere duodenali viene effettuato da specialisti del nostro tempo con l'aiuto di 500 diversi farmaci e le loro combinazioni sono oltre un migliaio.

Trattamento delle ulcere duodenali

Il trattamento secondo i principi moderni è una terapia farmacologica attiva, l'uso di diversi componenti per elaborare un regime di trattamento, un lungo corso di assunzione di farmaci, se è indicato.

Non ci sono differenze principali nei regimi terapeutici delle ulcere gastriche e duodenali, in entrambi i casi i medici osservano i seguenti principi:

  1. eliminazione del fattore causale;
  2. tenendo conto delle comorbidità e del suo trattamento adeguato. È necessario effettuare una correzione medica in caso di patologia da parte di qualsiasi organo e sistema;
  3. viene presa in considerazione l'individualità di ciascun organismo (peso, altezza, attività fisica, possesso di tutte le abilità di auto-cura, intolleranza a determinati gruppi di farmaci);
  4. possibilità del paziente (benessere materiale).

Il trattamento delle ulcere duodenali dovrebbe seguire i seguenti principi:

  1. trattamento eziologico;
  2. conformità del paziente con il regime di trattamento prescritto;
  3. trattamento con dieta (cibo speciale);
  4. terapia farmacologica obbligatoria, tenendo conto degli schemi sviluppati negli anni;
  5. fitoterapia e terapia dei rimedi popolari in generale;
  6. metodi di fisioterapia;
  7. uso di acqua minerale;
  8. trattamento locale delle ulcere tendenti alla persistenza a lungo termine (non curare).

Eliminazione delle cause della malattia

Di particolare importanza nella comparsa di ulcere del bulbo duodenale e forme non bulbose è dato al componente microbico, vale a dire, Helicobacter pylori. Secondo alcuni dati, nel 100% dei casi l'ulcera con localizzazione nel duodeno è associata a questi batteri.

L'uso della terapia anti-elicobacter riduce il numero di recidive, garantisce un lungo periodo di remissione e in alcuni casi un recupero completo, quindi il trattamento con agenti antibatterici è più efficace di tutti i medicinali usati per trattare questa malattia.

Quando si scelgono agenti per lo schema di H. piloro, lo specialista si basa sulla sua efficacia prevista, cioè, dopo la sua applicazione, si osserva un risultato positivo nell'80% dei casi (completa eradicazione dell'agente patogeno).

Regole della terapia antihelicobacter:

  1. in caso di inefficienza dello schema prescritto, il suo uso ripetuto non è raccomandato;
  2. se la combinazione di farmaci usati non dà il risultato desiderato (la scomparsa del patogeno), i batteri hanno sviluppato resistenza a uno qualsiasi dei suoi componenti;
  3. se la prescrizione di due differenti schemi di terapia antibatterica non portava coerentemente all'eradicazione dei batteri, allora la sensibilità di questo ceppo a tutti gli antibiotici utilizzati negli schemi per eliminare l'agente batterico dovrebbe essere determinata e quindi trattata in base ai risultati.

Sottigliezze del corso della terapia antibiotica

Il medico deve seguire rigorosamente e rispettare rigorosamente lo schema di eliminazione con l'aiuto di agenti antibatterici. L'esperto prende l'efficacia empiricamente provata dei farmaci, la sensibilità di Helicobacter a loro, come base.

Se il medico non è sicuro delle sue capacità, è meglio non trattare con antibiotici che curare la terapia in modo non corretto, causando quindi una resistenza nei microrganismi a tutti gli antibiotici prescritti. Pertanto, una tappa importante è la conversazione con il paziente, la fiducia nella sua partecipazione e l'implementazione di appuntamenti specialistici.

È ugualmente importante valutare le possibilità economiche del paziente, fargli sapere che un trattamento costoso e una tantum è molto più vantaggioso del rifiuto degli antibiotici e del desiderio di salvare. Dopo tutto, la terapia antibatterica consente di ottenere una remissione abbastanza stabile nell'80% dei casi, che risulta essere la più vantaggiosa dal punto di vista economico.

Come scegliere il giusto regime di trattamento con agenti antibatterici?

  1. L'ulcera duodenale, che ha avuto origine sullo sfondo di un aumento della produzione di acido cloridrico, è preferibilmente trattata con uno schema standard a tre componenti basato su bloccanti di pompa protonica. Successivamente, è consentita la transizione alla ricezione di soli inibitori della pompa protonica senza antibiotici. Se il paziente ha precedentemente assunto il gruppo di farmaci nitroimiazoline, anche per il trattamento di un'altra malattia, allora il metronidazolo, il tinidazolo, è controindicato.
  2. L'uso di macrolidi. Poiché la resistenza di vari ceppi dell'Helicobacter al gruppo nitrotidazolina di antibiotici è recentemente aumentata, gli specialisti hanno iniziato a preferire i macrolidi. Il trattamento con macrolidi si è rivelato molto efficace, in quanto sono in grado di penetrare nelle cellule ed espellere attraverso le mucose. Inoltre, gli antibiotici in questo gruppo hanno meno controindicazioni e effetti collaterali rispetto, ad esempio, alle tetracicline. Ma c'è una caratteristica che deve essere presa in considerazione nel loro appuntamento: sono distrutti dall'acido cloridrico e, come è noto, l'ulcera è spesso accompagnata da uno stato iperacido. Pertanto, i rappresentanti più resistenti del gruppo clarthromycin sono adatti per la terapia anti-helicobacter. Nello schema, viene utilizzato come segue: Omeprazolo (20 mg.) + Claritromicina (alla dose di 500 mg. Due volte al giorno) + amoxicillina (due volte al giorno, 1000 mg). L'effetto raggiunge il 90%.
  3. La rapida eliminazione dei segni di disturbi dispeptici contribuisce all'appuntamento, insieme agli antibiotici, dei farmaci del gruppo antisecretorio. Inoltre, tali combinazioni accelerano l'escrezione dell'elicobacter pilorico, cicatrici delle ulcere. I farmaci antisecretori aumentano la viscosità delle secrezioni gastriche, quindi il tempo di esposizione degli antibiotici ai batteri e la concentrazione di farmaci antibatterici nel contenuto dello stomaco aumenta.

Esempi di terapia combinata:

  1. La prima linea: un inibitore della pompa protonica (bismuto ranitidina bismuto può essere usato) in una dose terapeutica abituale una volta al giorno + antibiotico Claritromicina 500 mg., Due volte al giorno + Amoxicillina antibiotica 1 migliaia di mg., due volte al giorno (è possibile sostituire il metronidazolo 500 mg., due volte al giorno). Il corso del triplo circuito almeno 7 giorni. Dalle combinazioni di antibiotici, Claritromicina è avvantaggiata con Amoxicillina e non con Metronidazolo, che influenzerà l'ulteriore risultato del trattamento.
  2. Se i farmaci di prima linea non hanno funzionato, viene prescritta una seconda linea: due volte al giorno, un inibitore della pompa protonica + 4 volte al giorno subcitrato di bismuto alla dose di 120 mg. + Metronidazolo alla dose di 500 mg. tre volte al giorno + tetraciclina 4 volte al giorno alla dose di 500 mg. Terapia prescritta di quattro farmaci per 7 giorni (corso minimo). Se questo schema non dà un risultato positivo, lo specialista determina le ulteriori tattiche in ogni singolo caso e le tratta individualmente.

Antiacidi e farmaci di questo tipo

Questo è forse uno dei farmaci più famosi e "vecchi" che sono stati usati per ridurre gli effetti del succo gastrico a causa del suo ingresso in una reazione chimica con farmaci.

Oggi i migliori rappresentanti sono antiacidi non assorbibili, che sono sali di basi. Più spesso contengono una combinazione di idrossido di magnesio e idrossido di alluminio (Maalox e Almagel), a volte sono preparati monocomponenti a base di fosfato di alluminio (Fofalyugel).

I moderni antiacidi hanno più vantaggi rispetto alle forme precedenti - assorbibili (a base di soda). Sono in grado di aumentare il pH nello stomaco a causa della formazione con acido cloridrico di sali debolmente o completamente non assorbibili. Quando l'acidità è superiore a 4, l'attività della pepsina è ridotta, quindi alcuni antiacidi lo adsorbono.

Grazie alle informazioni sul lavoro delle cellule parietali e le basi della secrezione di acido cloridrico, è diventato possibile creare farmaci con meccanismi d'azione fondamentalmente nuovi.

Tre classi di recettori localizzati sulle cellule parietali controllano la secrezione di acido cloridrico: recettori M-colinergici, recettori H2-istamina e recettori G della gastrina.

Storicamente, i primi erano farmaci che agiscono sui recettori muscarinici. I preparati sono stati divisi in due gruppi: selettivo (pirenzipina) e non selettivo (atropina). Tuttavia, entrambi i gruppi hanno perso la loro importanza nell'ulcera peptica, dal momento che sul mercato farmacologico sono comparsi agenti antisecretori più efficaci, che agiscono a livello molecolare e interferiscono con i processi sottili all'interno delle cellule.

Farmaci del gruppo bloccante del recettore H2-istamina

I farmaci in questo gruppo hanno contribuito a stabilire il controllo sulla secrezione di acido cloridrico durante il giorno. Il livello di pH e la capacità dei farmaci di influenzarlo influenzano direttamente il tempo di guarigione delle ulcere. La guarigione dei difetti dipende direttamente dalla durata dell'appuntamento degli agenti antisecretori e dalla loro capacità di mantenere il pH della cavità superiore a 3 per il tempo richiesto. Se il pH all'interno del duodeno viene mantenuto al di sopra di 3 per 4 settimane da 18 a 20 ore al giorno, le ulcere guariscono nel 100% dei casi.

  1. il tempo di cicatrici dei focolai patologici era significativamente ridotto;
  2. in media, il numero di pazienti che sono riusciti a ottenere cicatrici di difetti è aumentato;
  3. la percentuale di complicazioni dell'ulcera peptica è diminuita significativamente.

I principali rappresentanti del gruppo di H2-bloccanti.

  • Ranitidina. È prescritto per l'ulcera duodenale fino a 4 settimane, alla dose di 300 mg al giorno. Può essere assunto una volta o diviso in due dosi (mattina e sera). Al fine di prevenire la recidiva, si raccomanda al paziente di assumere 150 mg di farmaco al giorno.
  • Kvamatel (Famotidina). Una singola dose del farmaco fornisce un effetto antisecretorio per un massimo di 12 ore. nominato ad un dosaggio di 40 mg., un corso simile alla nomina di ranitidina. Per un corso profilattico, 20 mg al giorno sono sufficienti.

Le compresse di questo gruppo svolgono un ruolo importante nell'arrestare il sanguinamento dai difetti delle parti superiori del tubo digerente. Sono in grado di ridurre indirettamente la fibrinolisi, inibendo la produzione di acido cloridrico. Certamente, in presenza di sanguinamento, viene data preferenza alle forme con somministrazione parenterale (Kvamatel).

L'elevata efficacia dei farmaci del gruppo degli anti-H2 è principalmente dovuta all'inibizione della sintesi dell'acido cloridrico. Rappresentanti diversi hanno un diverso periodo di effetti antisecretori: la ranitidina funziona fino a 10 ore, la cimetidina - fino a 5, la nizatidina, la famotidina, la roxatidina - fino a 12 ore.

Inibitori della pompa protonica

Come è noto, le cellule parietali possiedono un enzima che fornisce il trasporto di ioni idrogeno da una cellula alla cavità dello stomaco. Questo è H + K + ATP-aza.
Gli specialisti hanno sviluppato strumenti che bloccano questo enzima, formando legami covalenti insieme a gruppi sulfidrilici, che disabilitano per sempre la pompa protonica. La ripresa della sintesi dell'acido cloridrico inizia solo dopo la sintesi di nuove molecole di enzimi.

Al momento, è il più potente farmaco per inibire la secrezione di acido cloridrico. Rappresentanti primari: Pantoprazolo, Omeprazolo, Rabeprazolo, Lansoprazolo, De Nol.

Durante il giorno gli inibitori della pompa protonica sono in grado di mantenere il pH a un livello in cui la guarigione dei difetti della mucosa è più efficace, cioè una singola dose del farmaco ha un effetto da 7 a 12 ore, mantenendo il pH superiore a 4. Questo può spiegare l'incredibile efficacia clinica degli inibitori della pompa protonica. Quindi, l'ulcera duodenale guarisce nel 75-95% dei casi nel periodo da 2 a 4 settimane e i sintomi dispeptici scompaiono nel 100% dei casi in una settimana.

Farmaci ausiliari moderni

Le basi di questo gruppo sono medicinali che influenzano la motilità del tubo digerente. Sono mirati sia alla sua attivazione che all'oppressione.

  1. Inibitori della motilità: anticolinergici periferici (clorosile, metacina, platifillina), antispasmodici miotropici (alogenuro, no-spa, papaverina).
  2. Attivando la motilità-procinetica. Rappresentanti: Domperidone (nome commerciale Motilium), Metoclopramide (Reglan), Tsisaprid (Coordinix, Propulsid).

L'ulcera duodenale è accompagnata da discinesia (intestinale, cistica, esofagea), che si manifesta come una sindrome da dolore di origine spastica. È possibile trattare queste manifestazioni con l'aiuto di forme orali di antispastici.

È consigliabile integrare il trattamento principale della malattia con procinetici in caso di frequenti attacchi di esofagite da reflusso, una malattia dello svuotamento gastrico, che spesso si verifica sullo sfondo di un'ostruzione spastica infiammatoria dello sfintere piloroduodenale. La presenza di ernia diaframmatica giustifica anche la nomina di procinetici.

La severa spasticità della zona piloroduodenale viene interrotta prescrivendo atropina alla dose di 20-25 gocce una volta al giorno, il decorso può durare diversi giorni.

Il periodo di esacerbazione della malattia è accompagnato da molti disordini dell'apparato digerente: discinesia della zona piloroduodenale, stitichezza e disfunzione della motilità dell'intestino tenue e crasso. Nel caso della forma acuta, la nomina di forme selettive di procinetici è giustificata. Ad esempio, Tsesaprid (aka Propulsid, Coordinates). Agisce sottilmente sulle fibre muscolari lisce del tratto digestivo, stimolando il rilascio di acetilcolina nelle cellule nervose del plesso nervoso di Auerbach. Anche stipsi persistente e dolorosa, gravi peristalsi e disturbi della motilità sono efficacemente livellati con questo medicinale.

Importante per il paziente saranno le informazioni sugli effetti selettivi di Cesapride, in contrasto con Cerucal e Motilium. Inoltre, Cesapride è in grado di liberare il paziente dal reflusso gastro-esofageo, aumentando il tono dello sfintere esofageo inferiore.
L'assenza di manifestazioni sistemiche della terapia con Cesapride è associata al suo punto di applicazione: agisce non agendo sui recettori della dopamina, ma rilasciando il mediatore acetilcolina. La selettività del farmaco può essere spiegata con l'effetto su un altro recettore, la serotonina, che influenza solo la contrazione della muscolatura del tubo digerente.

I prokinetics sono prescritti prima dei pasti e prima del sonno, ad una dose di 0,01 grammi, assunti 3-4 volte al giorno. Il trattamento a casa per lungo tempo - fino a 3-4 settimane.

Sostenitori nel trattamento delle ulcere duodenali

Il loro uso è teoricamente giustificato, poiché la disregolazione e lo squilibrio dei fattori di protezione e riparazione della membrana interna svolgono un certo ruolo nello sviluppo di focolai di infiammazione sulla mucosa. L'unico "svantaggio" di tali farmaci è la loro efficacia non provata. Ad esempio, l'uso di solcoseryl, siero Filatov, metiluracile, estratto di aloe e FIBS non ha portato ad un'accelerazione evidente della riparazione della mucosa.

Il trattamento delle ulcere duodenali viene eseguito con successo e con l'aiuto di influenze durante l'esame endoscopico. È possibile trattare per irradiazione con un laser, iniezioni locali con farmaci, sostanze, attaccare. Tutti questi metodi sono prescritti a pazienti con metodi resistenti a conservatori per eliminare le ulcere. L'obiettivo principale è la stimolazione dei processi riparativi.

Spostamenti positivi nella microvascolatura della mucosa danno ossigeno terapia. Questo è respirare ossigeno, che viene fornito sotto pressione.

I citati metodi terapeutici sono solo ausiliari, poiché possono essere effettuati in grandi città, richiede uno sforzo, ma soprattutto non risolvono tutti i problemi che sono inclusi nella lista degli obiettivi per la riabilitazione dei pazienti. Questo è il motivo per cui il trattamento deve essere completo.

Altre opzioni di trattamento per l'ulcera duodenale: dieta e rimedi popolari

Oltre ai metodi di cui sopra, il moderno regime di trattamento include raccomandazioni obbligatorie per la dieta del paziente con un'ulcera duodenale. Buone recensioni tra i pazienti possono essere ascoltate sul trattamento dei rimedi popolari, come propoli, olio di olivello spinoso e alcol. Va ricordato che il rifiuto totale del trattamento farmacologico a favore delle ricette casalinghe di solito porta ad un peggioramento della situazione. Dovrebbero essere usati in combinazione con metodi tradizionali e solo allora la terapia sarà efficace.

Trattamento farmacologico delle ulcere gastriche e duodenali

Il trattamento di ulcere gastriche e duodenali con farmaci è alla base della lotta contro questa malattia insidiosa. La moderna farmacologia ha un enorme arsenale di vari strumenti in grado di fornire una terapia efficace. La questione di come trattare un'ulcera allo stomaco dovrebbe essere decisa solo da uno specialista dopo una diagnosi accurata. L'autotrattamento in questa materia è un'attività pericolosa e può portare a gravi complicazioni. L'ulcera peptica dello stomaco e del duodeno è pericolosa per le sue manifestazioni e conseguenze, cioè, il trattamento deve essere iniziato il più presto possibile con l'uso di farmaci moderni.

1 L'essenza della patologia

Un'ulcera gastrica e duodenale è una malattia ricorrente di natura cronica, manifestata sotto forma di una lesione ulcerativa della mucosa con una rientranza all'interno delle pareti. Le cause della malattia da ulcera peptica possono essere diverse, ma sono più spesso associate all'attività vitale degli elicobatteri che si sono adattati all'esistenza in un ambiente gastrico acido. I principali fattori precipitanti: fumo, abuso di alcol, bevande con gas e caffeina, dieta e dieta scorrette, temperature estreme dei cibi, un numero di farmaci se assunto in modo improprio (Aspirina, Indometacina, Ibuprofene, ecc.), Stress e depressione, predisposizione ereditaria.

I sintomi caratteristici dell'ulcera gastrica e dell'ulcera duodenale associati al dolore. Sensazioni dolorose vengono rilevate nella zona addominale dell'addome, mentre possono essere somministrate al torace e alla scapola, alla colonna lombare e al torace. A seconda della posizione del sito della lesione, questi sintomi possono comparire immediatamente dopo il pranzo o 0,5-4 ore dopo aver mangiato. La sindrome del dolore è un ospite frequente di notte quando interrompe il sonno.

Le ulcere gastriche e duodenali causano un'aumentata secrezione di acido cloridrico e pepsina, che provoca sintomi dispeptici: eruttazione con secrezione acida, bruciore di stomaco, stitichezza. Sintomi importanti: nausea e vomito (e il vomito passa con il rilascio di succo gastrico e dopo di esso si ha sollievo dalla condizione). Questo fatto porta a indurre vomito artificiale. Una persona con questa patologia perde peso con il normale appetito.

L'ulcera peptica dello stomaco e del duodeno è solitamente espressa da chiari segni, ma quasi un quarto dei casi di malattia cronica può manifestarsi senza sintomi. Con questo in mente, l'insorgenza di qualsiasi prolungato disagio gastrico dovrebbe allarmare la persona. Il pericolo di patologia risiede nella probabilità di gravi complicazioni se l'ulcera non viene trattata tempestivamente. Tali effetti possono essere osservati: sanguinamento intestinale gastrico e intestinale, perforazione delle pareti, restringimento del lume intestinale e dello stomaco, perforazione dell'ulcera, suo sviluppo in una neoplasia maligna.

2 tattiche di trattamento

Il trattamento delle ulcere gastriche e 12-duodenali può essere effettuato in modo conservativo o operativo. L'intervento chirurgico, come metodo estremo, viene utilizzato solo nei casi più gravi: perforazione, emorragia interna, rischio di complicazioni pericolose. La base del trattamento è la terapia medica. Il trattamento dei farmaci per l'ulcera peptica dovrebbe essere sistematico, completo e individuale. Nel periodo di esacerbazione della malattia prevede l'ospedalizzazione del paziente e il riposo a letto.

La natura individuale della terapia è una componente importante del trattamento. Quando si sviluppa una tattica di impatto, è necessario stabilire il tipo, la localizzazione e lo stadio della patologia, tenendo conto delle caratteristiche funzionali e anatomiche degli organi. Quando viene diagnosticata un'ulcera allo stomaco o all'intestino, il trattamento deve essere eseguito in modo graduale.

L'ulcera duodenale e lo stomaco sono trattati secondo un principio. In questo caso, la terapia farmacologica si basa sul principio patogenetico con i seguenti compiti:

  • eliminazione dell'elicobatterio;
  • soppressione dell'eccesso di produzione di acido cloridrico e pepsina;
  • neutralizzazione e adsorbimento di una composizione eccessivamente aggressiva;
  • eliminazione delle violazioni delle funzioni del sistema nervoso centrale;
  • normalizzazione della funzione di evacuazione del motore;
  • attivazione della produzione di muco protettivo;
  • stimolazione dei processi di rigenerazione;
  • eliminazione dei cambiamenti infiammatori e distrofici nella mucosa.

Il trattamento farmacologico dell'ulcera duodenale e dello stomaco include l'uso combinato dei seguenti gruppi di farmaci:

  • agenti antibatterici;
  • sedativi; antispastici;
  • antiacidi e adsorbenti anti-acidi e anti-peptici;
  • riparatori per il restauro della mucosa;
  • holinoblokator periferico e alcuni altri.

Tutti i farmaci per le ulcere duodenali e lo stomaco sono presi rigorosamente secondo la prescrizione del medico curante, tenendo conto della suscettibilità individuale dei farmaci.

3 Effetto antibatterico

Molto spesso l'ulcera peptica del duodeno e dello stomaco è causata dall'attivazione di Helicobacter pylori. A questo proposito, il primo passo nel trattamento della malattia è la distruzione di questi agenti patogeni. Per sopprimere l'attività di Helicobacter pylori, sono prescritti i seguenti farmaci:

  1. Antibiotici per ulcere: metronidazolo, tetraciclina, claritromicina, amoxicillina.
  2. Farmaci antibatterici: Furazolidone.
  3. Mezzi su base di bismuto: De-Nol, Vikair, Vikalin.

4 Normalizzazione delle funzioni dei rami nervosi

Un passo importante nel trattamento della malattia è la rimozione dell'azione eccitatoria del nervo vago, che riduce la secrezione gastrica e l'eccitabilità dei muscoli gastrici lisci. Questo effetto si ottiene aumentando la sensibilità all'acetilcolina con l'introduzione di anticolinergici. I seguenti farmaci sono prescritti come M-holinoblockers di esposizione periferica: atropina, metacina, platifillina. Per le ulcere di tipo mediogastrale, vengono utilizzati Sulpiride, Eglonil, Metoclopramide. Pro-Banin, Amizil e i rimedi combinati - Gastrobamat, Gastrinone, Bekarbon, Gastrotsepin sono anche usati. Per migliorare gli effetti di holinoblokator nominato antispasmodici miotropici - No-shpa, Papaverin.

5 Ridurre l'ambiente aggressivo

L'ulcera duodenale e lo stomaco si sviluppano quando l'aggressività del loro succo interno supera le proprietà protettive del muco. Per ridurre l'aggressività della composizione, vengono prescritti agenti antiacidi solubili e insolubili. Antiacidi solubili: ossido di magnesio, carbonato di magnesio, trisilicato di magnesio, Vikalin, Vikair, rotore. Gli antiacidi insolubili includono: Almagel, Phosphalugel, Alugastrin, Aludrox, Gaviscon, Acidin, Gastal, Kompensan. Gli antiacidi insolubili vengono assunti nel periodo tra i pasti prima della comparsa della remissione completa. Per le riacutizzazioni della malattia, viene utilizzata una combinazione di entrambi i tipi di antiacidi.

6 aree specifiche di terapia

La terapia complessa dell'ulcera peptica fornisce una serie di metodi specifici di esposizione al farmaco. Per la normalizzazione del metabolismo dei tessuti vengono usati i riparanti. I più usati sono tali agenti riparatori: sodio ossiferriskorbon, solcoseryl, vinilina, trichopol, ettaden, cocarbossilasi. Vitamine B1, B2, B6, B12, B15, A, C, estratto di aloe, olio di olivello spinoso sono molto utili in questo senso olio di olivello spinoso.

Le proprietà protettive della mucosa dello stomaco e dell'intestino aumentano durante l'assunzione di De-Nol, Sucralfat. Questi farmaci hanno proprietà specifiche e non devono essere assunti contemporaneamente alle formulazioni antiacidi. Il meccanismo del loro impatto si basa sulla creazione della superficie del film protettivo mucoso in seguito alla combinazione con proteine ​​e amminoacidi. Questo film è in grado di resistere all'azione dell'acido cloridrico.

Uno dei metodi terapeutici più efficaci sta bloccando i recettori H2 dell'istamina. Questo metodo può ridurre significativamente la produzione di acido cloridrico. Tipicamente, questi farmaci sono prescritti: Zimetidina, Tagamet, Ranisan, Ranitidina, Famotidina, Omeprol. Un ruolo simile è svolto dagli inibitori della pompa protonica: Omeprazolo, Rabeprazolo, Pariet, Nexium.

Per normalizzare le funzioni del sistema nervoso centrale al fine di ripristinare la risposta corretta agli stimoli, vengono prescritti sedativi (bromuro di sodio, tintura di valeriana e motherwort), tranquillanti (Diazepam, trioxazina, Meprotan). Lo stato immunitario del paziente viene modificato effettuando una terapia immunocorrettiva con l'aiuto di farmaci immunoreattivi: Taktivin, Timalin, Prodynozan. La co-somministrazione di Tactivin e il farmaco contenente il bismuto De-Nol è particolarmente efficace.

L'accelerazione del processo di evacuazione dei nutrienti processati, la normalizzazione della funzione motoria dello stomaco e dell'intestino, l'eliminazione della nausea e del vomito si ottiene con la nomina di procinetici: Motilium, Tsirukal, Coordinates.

Il trattamento di ulcere gastriche e duodenali con farmaci si basa su un metodo complesso, incluso uno schema a più stadi. I farmaci moderni consentono di condurre un trattamento abbastanza efficace. È importante che lo schema terapeutico tenga conto delle caratteristiche individuali dell'organismo. Il trattamento stesso deve essere tempestivo e basato su farmaci efficaci. Quando il trattamento è necessario per seguire un corso completo. Non è possibile interrompere l'assunzione di farmaci eliminando i sintomi. La malattia ha una tendenza alla ricaduta, il che significa che il trattamento deve essere effettuato in pieno.