logo

Polipo del retto: i primi sintomi

Il retto è l'ultima sezione dell'intestino crasso ed è una parte importante dell'intero tratto digestivo. Nell'epitelio del retto, a volte si formano delle escrescenze sulla membrana mucosa - polipi. Rappresentano crescite a forma di palla, fungo o ramo, in base alla base o alla gamba mobile. Durante la diagnosi proctologica, i polipi rettali sono facilmente distinguibili - hanno una tonalità rosso-grigiastra e possono salire da due a tre centimetri sopra la superficie dell'epitelio. Le formazioni sono ricoperte di muco, la struttura è sciolta, morbida.

Il ridimensionamento avviene in una singola quantità e può essere collocato in gruppi, quindi al paziente viene diagnosticata la "poliposi rettale". L'effetto dei polipi sul corpo non è stato completamente studiato, ma è stato confermato che le crescite sono in grado di trasformarsi in tumori maligni e il loro aspetto è considerato un sintomo pre-oncologico da parte dei medici. Considera quali sono i primi sintomi della comparsa dei polipi, come diagnosticare questo disturbo e come è il trattamento.

Polipo del retto: i primi sintomi

Perché si formano polipi?

La ragione specifica per la comparsa di polipi nel retto, così come in altri organi, non è stata stabilita. La poliposi di solito si verifica in tessuti malsani. Le malattie che sono infiammatorie o croniche, provocano un invecchiamento accelerato delle cellule epiteliali, a causa del quale l'epitelio perde le sue proprietà protettive. A questo proposito, sul guscio del corpo e sulla crescita della crescita. Ecco un elenco delle malattie che più spesso accompagnano i polipi:

  • enteriti;
  • dissenteria;
  • febbre tifoide;
  • costipazione cronica;
  • discinesia intestinale;
  • colite ulcerosa e proctosigmoidite;

Secondo le statistiche mediche, oltre la metà dei pazienti con queste malattie, dopo la completa guarigione e il passaggio a un'alimentazione corretta, le crescite polifere sono scomparse.

C'è un'altra teoria - sull'origine genetica delle formazioni. In particolare, nei bambini, la poliposi si verifica anche in piena salute, il che ci consente di parlare della natura ereditaria della malattia o della sua eziologia genetica. Inoltre, in assenza di altre malattie, la poliposi può essere una conseguenza della scarsa ecologia, nonché uno stile di vita improprio, in particolare, l'inattività fisica (l'assenza di attività anche insignificanti).

La poliposi può essere ereditata

I primi sintomi di polipi

La diagnosi di poliposi è difficile perché per molto tempo il disturbo non si manifesta. Più della metà dei pazienti affetti da polipi scoprirà questo quando sono stati esaminati con un endoscopio per il quale sono stati inviati per altre malattie. Il più delle volte (nell'80% dei casi) i polipi si trovano nelle persone anziane, dopo cinquanta anni.

La differenza tra un intestino sano e popolato da polipi

I polipi singoli molto probabilmente non si manifestano prima del rilevamento accidentale. In un piccolo numero di casi, i sintomi sono diarrea con impurità sanguinanti o mucose - questo è dovuto al fatto che i polipi causano un'eccessiva secrezione di muco, e se la crescita è danneggiata, le feci possono apparire come sangue.

Comunemente, i polipi di gruppo si manifestano più spesso. I primi sintomi saranno: aumento e rammollimento della sedia e muco dell'ano, prurito dello sfintere. Successivamente, a una persona viene diagnosticata la stanchezza e l'anemia, dal momento che i polipi interrompono la digestione. Se i polipi sono vicini all'ano, possono cadere spontaneamente quando vanno in bagno, che saranno accompagnati da sanguinamento, disagio e sensazione di presenza di un corpo estraneo nello sfintere.

La poliposi è accompagnata da stitichezza.

Con la crescita e lo sviluppo dei polipi, il disagio si fa sentire più forte: la stitichezza si forma, una persona avverte sensazioni spiacevoli nella zona intestinale e nell'ano, e nelle feci si osservano anche feci e muco. I medici ricordano che nella fase iniziale i polipi sono innocui e non causano danni, ma in futuro è possibile la loro degenerazione in tumori maligni.

La poliposi benigna può trasformarsi in cancro

Nel retto, i polipi possono formare diverse specie. Differiscono nella struttura e hanno anche differenze differenziate. I medici distinguono quattro tipi di poliposi:

  1. Diffuso - numerosi "cumuli" di educazione, che si estendono su tutta la parte dell'intestino e interferiscono con la promozione delle masse fecali.
  2. Fibrosi - meno spesso sviluppando in oncologia. Questi sono polipi che si formano nelle aree infiammate dell'intestino, anch'essi soggetti a suppurazione e infiammazione.
  3. Villous - polipi con una struttura delicata, facilmente traumatizzata, la loro superficie ricorda il velluto. Spesso rinato in tumori maligni.
  4. Adenomato - polipi dal tessuto ghiandolare, localizzati più spesso sulla gamba alta. Abbastanza grande (fino a tre centimetri), spesso trasformato in cancro. Il rilevamento di questo tipo di polipo consente di formulare una diagnosi di "condizione precancerosa".

Spesso i pazienti vengono diagnosticati con polipi misti, ad esempio ghiandolare villoso.

Anche i polipi danno complicazioni sotto forma di infiammazione, paraproftiti, crepe e lesioni nel retto. Pertanto, a malapena notando i segni specifici della malattia, vale la pena fissare un appuntamento con il proctologo. In sintomatologia, la poliposi è simile alle emorroidi, e queste malattie sono spesso confuse, quindi è inutile auto-medicare - il medico deve suonare una diagnosi chiara e un regime di trattamento.

Se trovi i primi segni dovresti consultare un medico specializzato

Diagnosi di poliposi

Un proctologo è uno specialista che deve essere contattato se una persona ha scoperto i sintomi primari della poliposi o semplicemente vuole sapere della propria salute. Il dottore ha dapprima messo in discussione le lamentele e i sintomi, quindi ha condotto uno studio manuale, sondando il retto all'ingresso e il più lontano possibile nelle profondità. I polipi a volte si trovano a pochi centimetri dall'ano, quindi vengono trovati alla palpazione.

La poliposi può essere rilevata solo visivamente utilizzando moderni metodi diagnostici.

Se questo metodo di ricerca ha dimostrato la presenza di poliposi, ottenere le informazioni aggiornate con sigmoidoscopia. La diagnostica è possibile a spese di un dispositivo speciale sotto forma di un tubo, che inietta aria nel retto e quindi raddrizza le sue pareti. Quando l'esame diventa possibile, il medico disattiva l'alimentazione d'aria, accende un dispositivo di illuminazione in miniatura all'estremità del tubo e regola l'oculare. Rectoromanoscope consente non solo di fissare la presenza di polipi, ma anche di scoprire in che quantità sono, in quali dimensioni e dove sono localizzati.

Inoltre, le formazioni vengono diagnosticate usando i raggi X del colon e persino dello stomaco, poiché i polipi spesso colpiscono i segmenti del tratto gastrointestinale situati sopra. L'esame a raggi X, come la sigmoidoscopia, fornisce informazioni complete sui polipi, inoltre, il medico può ottenere dati sulle formazioni benigne o maligne. Nel caso del retto, questo metodo è chiamato irrigoscopia: attraverso l'ano, sotto forma di clistere, un paziente viene spruzzato con un agente di contrasto, che viene distribuito lungo le pareti e mostra i loro contorni e tutte le formazioni estranee in modo molto chiaro.

Una colonscopia è considerata il metodo classico per esaminare il retto. Con l'aiuto di una colonscopia, il medico può esaminare fino a un metro dall'intestino inserendo un tubo endoscopico attraverso l'ano. Il dispositivo ha un diametro molto piccolo, quindi passa facilmente attraverso il restringimento dell'intestino e mostra chiaramente come vanno le cose con la salute del paziente. Questa procedura è necessaria per il passaggio annuale di tutti i cittadini oltre cinquanta anni.

Dieta prima del colon colonscopia

Come trattare i polipi?

Il trattamento principale per la poliposi è la rimozione chirurgica anche delle più piccole crescite riscontrate. Come nella situazione con entità isolate, e con molteplici trattamenti terapeutici non ha senso. Se la diagnosi ha rivelato polipi, è necessario liberarsene senza indugio e passare un'istologia di formazioni distanti.

Molto spesso, la procedura per la rimozione dei polipi viene eseguita con apparecchiature endoscopiche e potrebbe non richiedere nemmeno l'anestesia generale. Attraverso l'ano del paziente, un endoscopio viene inserito con un dispositivo di illuminazione, alla fine del quale vi è un elettrodo ad anello. Il medico posiziona un anello su un polipo, afferrandolo alla base, lo tira e lo taglia alla base, insieme alla gamba.

C'è anche un metodo di elettrocoagulazione - cauterizzazione o escissione di polipi da un laser. Questo intervento è adatto per la rimozione di piccoli polipi, poiché il lavoro del laser sulle formazioni volumetriche minaccia la perforazione involontaria della parete del retto. La procedura è buona perché, parallelamente alla rimozione del polipo, il laser si incolla, per così dire, sigillato i vasi e la mucosa, eliminando il sanguinamento e le complicanze dopo l'intervento. L'effetto laser ha anche un effetto disinfettante e il rischio di infezione che penetra nelle ferite è significativamente ridotto. L'unica condizione - l'elettrocoagulazione si applica solo ai polipi situati a non più di otto centimetri dall'ano.

I suddetti due metodi sono minimamente traumatici, dopo l'intervento, i pazienti possono camminare da soli e continuare a vivere in un ritmo normale il giorno successivo, senza stress eccessivo.

Processo di rimozione del polipo endoscopico

Se i polipi colpiscono una parte significativa dell'intestino, sono troppo vicini l'uno all'altro o in linea di principio ce ne sono molti, il chirurgo esegue la chirurgia addominale e recide parte dell'intestino. Questa procedura richiede un lungo periodo di recupero. Dopo l'operazione, la parte asportata dell'organo, insieme ai polipi, viene inviata allo studio, i cui risultati rendono chiaro se una formulazione maligna si è verificata.

Dopo che i polipi sono stati rimossi in qualsiasi modo (o "lasciati" da soli durante il trattamento conservativo della malattia di base), il paziente dovrebbe sottoporsi a una colonscopia pianificata un anno dopo per assicurarsi che non ci siano nuove lesioni. Se i polipi non vengono rilevati durante la diagnosi, la procedura può essere eseguita ogni tre anni. Secondo le statistiche, nel 14% dei pazienti nel sito di rimozione, la formazione può ripresentarsi e nel 7% di recidiva si verifica in altri siti epiteliali precedentemente non toccati. Pertanto, è necessario comprendere la necessità di una diagnosi preventiva con comprensione.

Maggiori informazioni sulla rimozione dei polipi sono nel nostro articolo speciale.

Video - Consultazione proctologo: polipi intestinali

Prevenire la comparsa di polipi

Per proteggersi da formazioni condizionatamente innocue nel corpo, è necessario seguire semplici regole. I medici raccomandano di regolare il menu aggiungendo agli alimenti dietetici che hanno fibre grossolane (zucca, mele, barbabietole, zucchine, rape, cereali e crusca). È necessario dare la preferenza ai grassi vegetali, sostituendoli al massimo con gli animali.

È importante ricordare che bere alcolici e fumare più di ogni altra cosa contribuisce a tumori intestinali, quindi parlare di rinunciare a cattive abitudini non è solo parole, ma informazioni importanti, dalla corretta adozione di cui la salute e la vita umana possono dipendere.

La prevenzione dei polipi è simile alle azioni che proteggono dal cancro dell'intestino. Considera le istruzioni di base sotto forma di tabella.

Tabella 1. Raccomandazioni per la conservazione della salute rettale

Prevenzione e trattamento dei rimedi popolari dei polipi rettali

Informazioni generali sulla poliposi

La poliposi è il processo di formazione sulle pareti delle mucose di vari organi di formazioni polip benigne. L'etimologia (causa) della poliposi del retto non è stata ancora studiata. Tuttavia, in base ai risultati della ricerca condotta dai medici, sono citate le possibili cause, principalmente associate ai processi infiammatori trasferiti:

  1. Colite ulcerosa
  2. Correnti acute di disbiosi.
  3. Dissenteria.
  4. Enteriti.

Il pericolo più importante dei polipi è la loro degenerazione in forme maligne. Ecco perché è molto importante conoscere la loro esistenza e prendere tutte le misure necessarie per prevenire la crescita dei tumori cancerosi. Poiché non esistono metodi medici efficaci per il trattamento dei polipi, la medicina convenzionale spesso offre un intervento chirurgico per rimuoverli. Tuttavia, i metodi esistenti di medicina tradizionale per molti pazienti con poliposi sono diventati un modo per evitare la chirurgia e liberarsi dei tumori per sempre.

Prima di iniziare il trattamento, è necessario discutere con il medico circa l'efficacia dei loro effetti e la tolleranza individuale.

Cosa è necessario per rappresentare chiaramente il paziente, imbarcandosi nel trattamento dei rimedi popolari?

  1. Di per sé, un polipo è un tessuto troppo cresciuto sulla parete intestinale (spessa o sottile).
  2. La forma di un polipo può essere diversa (arrotondata, nella forma di una crescita piatta, sulla gamba, a forma di dito, seghettata, ecc.).
  3. Un polipo può essere una formazione singola e multipla sulla superficie dell'intestino.
  4. I polipi tendono a crescere.
  5. Le persone anziane e di mezza età sono a maggior rischio di polipi nel retto.
  6. Le cause della malattia non sono ancora chiare. È noto che i fattori provocatori possono essere una dieta malsana, un sovrappeso, uno stile di vita sedentario e sedentario, mangiare cibi grassi, scarso contenuto di fibre, cattive abitudini (alcol, fumo di tabacco). Questi fattori, che iniziano il trattamento con rimedi popolari, devono essere esclusi.
  7. eredità

I sintomi della poliposi rettale possono includere:

  1. Sangue nelle feci.
  2. Muco abbondante.
  3. Disturbi digestivi frequenti: diarrea, stitichezza, dolore addominale, nausea e vomito (facoltativo).

Non fare una diagnosi da solo. I rimedi popolari possono solo aiutare con la poliposi confermata sigmoidoscopica o colonscopia. Inoltre, il proctologo può prescrivere uno studio speciale sui raggi x (bario) come misura diagnostica.

Medicina tradizionale per la poliposi

È necessario trattare il trattamento con tutta la gravità. È particolarmente importante osservare rigorosamente il dosaggio. Ciò è dovuto al fatto che quasi tutti i rimedi popolari contengono succhi di piante velenose. Vale la pena ricordare che la raccolta di materie prime medicinali dovrebbe essere effettuata lontano da strade, imprese industriali, discariche cittadine.

Celidonia nella lotta contro i polipi

Una delle piante più efficaci e conosciute che vengono utilizzate nella lotta contro i polipi, è stata a lungo una celidonia. Questa pianta è disponibile per la raccolta ed è onnipresente. Le forme di rimedi popolari di celidonia sono diverse.

Tinture su foglie fresche:

  1. 2 cucchiaini. foglie tritate versare mezzo litro di acqua bollente e tenere per 5-10 minuti. a bagnomaria Una tintura calda e ben tesa viene somministrata sotto forma di clistere in tre fasi, distesa su un lato. Durata del corso 7 giorni. Se necessario, il corso viene ripetuto alcuni giorni dopo.
  2. 2 cucchiaini. foglie secche versare 250 ml di acqua bollente, protomitare mezz'ora a bagnomaria, raffreddare, filtrare accuratamente (almeno 3 strati di garza). Assumere 1/3 di tazza per un quarto d'ora prima dei pasti. Tintura da usare entro 24 ore.

Succo di piante fresche

Il succo di una pianta fresca è conosciuto come un rimedio popolare molto efficace e forte. Si ottiene macinando nel tritacarne gambo fresco di celidonia e successiva pressatura della massa risultante. Successivamente, il succo viene utilizzato per la preparazione di tinture di alcol. Per la sua preparazione vengono prelevati 200 ml di alcol medicale e 750 ml di succo fresco (facoltativo). Modo di somministrazione: 1 cucchiaio. cucchiaio tre volte al giorno prima dei pasti. La tintura viene conservata in un luogo buio e ben chiuso.

Foglie appena macinate

Per farlo, le foglie fresche tritate, i gambi e anche le radici della pianta si adattano perfettamente a un barattolo di vetro da mezzo litro di vetro scuro. Il barattolo è riempito con una massa di ½, riempito con vodka e sigillato ermeticamente. Il tempo richiesto per la preparazione delle tinture, 20 giorni. Il ricevimento del prodotto finito viene effettuato al mattino prima dei pasti, secondo lo schema seguente:

  1. Il primo ricevimento - 2 gocce di tintura, diluito in 50 ml di acqua.
  2. Nei successivi ricevimenti, aggiungere 2 gocce al giorno, fino a quando una presa una tantum è di 16 gocce.
  3. 10 giorni - una pausa nel trattamento.
  4. Ripetizione del corso.

Preparati a base di erbe per il trattamento della poliposi

Un'altra pianta medicinale efficace è la meadowsweet (sorokapolotnik). Per combattere i polipi è usato nella preparazione delle tinture di squadra:

  • 3 pezzi di meadowsweet;
  • 3 parti di celidonia;
  • 2 parti di colletto peloso;
  • 2 parti di erba Hypericum;
  • 2 pezzi di calendula.

1 cucchiaio. un cucchiaio di una composizione ben miscelata versare 300 ml di acqua bollente. Dopo che la composizione è stata infusa per 5 ore, è possibile procedere alla procedura. Il clistere viene solitamente posizionato nelle ore serali, poco prima di andare a dormire. Il corso del trattamento è di 30 giorni, dopo di che viene presa una pausa di due settimane.

Altri rimedi popolari

  1. Il tè a base di frutti viburchi secchi o freschi è considerato una buona misura preventiva per la poliposi. Si ritiene che impedisca la crescita di polipi e la loro degenerazione in forme maligne. Puoi bere fino a 4 bicchieri di tè appena fatto.
  2. L'olio di olivello spinoso è una medicina efficace per molti disturbi. Per il trattamento dei polipi viene utilizzato dopo bagni alle erbe. Per la loro preparazione, le piante medicinali sono prese in proporzioni uguali: fiori di camomilla, erba di San Giovanni, achillea, boccioli di betulla. Dopo aver fatto un bagno così caldo, si consiglia di usare delicatamente il mignolo, con la punta del dito, per pulire la superficie accessibile del retto attraverso l'ano.
  3. L'olio di canfora viene usato per combattere i polipi sotto forma di tamponi. Per fare un tampone medico, è necessario mescolare olio di canfora e 6 gocce di iodio. A volte aggiungi del miele (con una buona portabilità). Il tampone viene inumidito con la miscela risultante e iniettato nel retto durante la notte.

Dovrebbe essere compreso che il trattamento e la profilassi dei polipi colorettali con rimedi popolari dovrebbero essere discussi con un proctologo esperto.

Le medicine a base di erbe sono potenti e, se usate in modo improprio, possono non solo non riuscire a portare la cura desiderata, ma anche causare danni. Inoltre, le reazioni individuali di ogni persona a determinati metodi di medicina tradizionale possono variare in modo significativo.

L'efficacia del trattamento dipenderà in larga misura dal fatto che un paziente con una poliposi possa rinunciare a cattive abitudini (alcol, fumo) e una dieta competente, compresi alimenti ricchi di fibre. L'elenco di questi prodotti deve essere attentamente studiato e, quando si prepara un menu per la nutrizione terapeutica, è meglio consultare uno specialista.

Retto polipo

La formazione di processi polifoidali sulle pareti degli organi cavi del tubo digerente è abbastanza comune. Questo può essere lo stomaco, la cistifellea o varie parti dell'intestino. Il polipo del retto e altre parti dell'intestino crasso sono registrati più spesso che nell'intestino tenue.

Per sua origine, la formazione polifera è una struttura benigna, che è attaccata dalla gamba alla parete dell'organo cavo, in particolare il retto. La malattia è comune tra adulti e bambini.

Separatamente, dovrebbe essere detto sulla poliposi ereditaria (familiare), quando la lesione intestinale si verifica in diversi membri della famiglia. Questa forma della malattia è più incline alla malignità di un singolo polipo.

Nella parte maschile della popolazione, questa malattia è registrata 1,5 volte più spesso. È statisticamente confermato che oltre il 10% delle persone di età superiore a 45 anni soffre di polipi nell'intestino.

Cos'è un polipo rettale?

Le neoplasie polipiformi del retto sono escrescenze benigne di tipo tumorale sul peduncolo che emana dalla mucosa della zona anorettale. Riconoscere la malattia all'inizio dello sviluppo non è così facile, perché i sintomi possono essere assenti. Inoltre, c'è disagio, prurito e sanguinamento, che possono essere segni di ulcerazione di un polipo o della sua trasformazione maligna. Inoltre, questa formazione inizia a farsi sentire, soprattutto quando si è seduti.

Dato il numero di formazioni, la lesione può essere:

  • multiplo, quando i fuochi si trovano in diverse parti intestinali;
  • diffuso - con la sconfitta dell'intero intestino;
  • polipi singoli.

Quali complicazioni è un polipo rettale pericoloso?

L'emergere di processi polipo della mucosa intestinale può causare lo sviluppo delle seguenti complicanze:

  1. Bleeding. Si sviluppa come risultato della violazione dell'integrità del polipo durante la sua traumatizzazione, sullo sfondo di un'infiammazione prolungata o di una neoplasia.
  2. Un'infezione del polipo e della fibra adrettale, che causa paraproctite e ragade anale.
  3. Il polipo entra nel cancro, specialmente nella poliposi intestinale diffusa.

Cause dello sviluppo

Ad oggi, per identificare le principali cause della malattia non può. Ci sono solo ipotesi su fattori che provocano lesioni polipoidi intestinali. Nella maggior parte dei casi, i polipi si verificano sullo sfondo di una infiammazione della mucosa in corso a lungo termine, che provoca proliferazione e alterazione cellulare.

Inoltre, un fattore traumatico (ictus, esame endoscopico) e irritazione a lungo termine della mucosa con contenuto intestinale stagnante, dovuto a peristalsi pigra e costipazione, sono separatamente isolati.

Inoltre, i fattori predisponenti includono predisposizione genetica, dieta alimentare scorretta (diete, pane secco, bevande gassate, alimenti con sostanze cancerogene), alcool, patologia vascolare e diverticolosi.

sintomi

Al primo stadio di sviluppo della malattia, le manifestazioni cliniche possono essere assenti. Tuttavia, può essere sospettato sulla base del prurito e del disagio nell'area dell'ano.

I sintomi specifici che indicano la poliposi non sono isolati. Tuttavia, vale la pena consultare un medico quando si riceve:

  • scarico dall'ano di una natura mucosa o sanguinante;
  • sensazione di corpo estraneo nell'ano;
  • dolore addominale che si estende all'ano e al perineo;
  • disturbi della peristalsi (stitichezza, diarrea). La stitichezza frequente è un segno dell'ostruzione intestinale parziale.

L'aspetto del sangue nelle feci indica l'ulcerazione di un polipo o la sua trasformazione cancerosa.

Polipi multipli nel retto

Può un polipo rettale andare al cancro?

Nell'1% dei casi, i polipi diventano maligni, soprattutto nella poliposi ereditaria, quando la lesione è diffusa.

Fattori che provocano il polipo del cancro nel retto

Il fattore traumatico (cibo secco, diagnostica endoscopica, ictus), infiammazione cronica, patologia di fondo (morbo di Crohn) o irradiazione di questa zona a causa di un diverso processo di cancro può contribuire alla trasformazione del cancro di un tumore polipoide.

Come riconoscere la degenerazione del cancro nel tempo?

Un sintomo specifico che indica una degenerazione maligna esatta è la comparsa di una scarica sanguinante dall'ano, costipazione e sindrome del dolore aumentata.

Analisi ed esami richiesti

La diagnosi dei polipi inizia con un esame rettale digitale, nel quale vengono rilevate emorroidi, formazioni cistiche, fistole, ragadi o oncogenesi del tessuto circostante. Inoltre, negli uomini, la prostata è palpabile in questo modo.

Dai metodi di laboratorio utilizzati per l'analisi del sangue nelle feci. La diagnostica strumentale include la rectoromanoscopia (se il polipo si trova a non più di 25 centimetri dall'apertura posteriore), la rettoscopia, la colonscopia e l'irrigoscopia. Tutte le tecniche consentono la visualizzazione della parete intestinale interna, i polipi e stimano l'estensione della lesione.

In alcuni casi, è prescritta la tomografia computerizzata.

Polipo del retto: trattamento e rimozione

La direzione terapeutica in tali formazioni si basa sulla loro rimozione mediante metodi endoscopici, chirurgici o mediante elettroscissione, se il tumore è di piccole dimensioni. Grandi processi poliformi vengono rimossi in parti.

Complicazioni dell'operazione possono essere sanguinamento e perforazione (perforazione) della parete intestinale. Il materiale rimosso viene inviato per analisi citologiche e istologiche. Se viene diagnosticato un cancro del retto, viene eseguita la rimozione parziale dell'intestino. Nel caso di poliposi diffusa, l'intero colon viene rimosso e la parte terminale dell'ileo (intestino tenue) è collegata all'ano.

Previsione e cosa aspettarsi?

Con la diagnosi precoce di un polipo del retto può essere completamente curato in quasi il 90% dei casi. Tuttavia, si dovrebbe essere consapevoli del rischio di recidiva (specialmente in caso di lesioni multiple), che è spesso osservata 1-3 anni dopo il trattamento chirurgico. Per evitare che si ripresenti, si consiglia di eseguire una colonscopia di controllo ogni anno e monitorare la condizione della mucosa intestinale ogni 3-5 anni in modo endoscopico.

Polipi retto

Quali sono i polipi rettali?

Polipo - educazione, che sovrasta il livello della membrana mucosa sotto forma di crescita sferica, fungiforme o ramificata, seduto sulla gamba o su una base ampia. Il colore dei polipi è grigio-rossastro, a volte rosso scuro o giallastro, la superficie è sempre ricoperta di muco, la consistenza è morbida.

Se ci sono diversi polipi nel retto, parlano di poliposi rettale.
Qualsiasi polipo dovrebbe essere considerato una condizione precancerosa. Tuttavia, un polipo a lungo esistente può essere trasformato in un cancro del colon-retto maligno. I portatori di questi tumori possono essere sia bambini che adulti.

Cause dei polipi colorettali

Le cause dei polipi del retto non sono sufficientemente chiarite. Non vi è quasi alcun motivo per dire che vi sia una ragione per il verificarsi di poliposi e polipi intestinali.

Il polipo non si sviluppa quasi mai nei tessuti sani. Tuttavia, è stato stabilito che le malattie infiammatorie croniche contribuiscono all'invecchiamento dell'epitelio della mucosa del colon e alla crescita di neoplasie benigne sulla mucosa. Tra le malattie che contribuiscono a tale crescita vi sono la colite ulcerosa, l'enterite, la dissenteria, la febbre tifoide, la proctosigmoidite ulcerativa. La prova che queste condizioni patologiche della mucosa erano la causa dello sviluppo della crescita polifera, è che dopo la dissenteria o la colite ulcerosa scompare completamente e le crescite polifere osservate. Spesso, i punti di partenza per lo sviluppo dei polipi sono la stitichezza e la discinesia intestinale.

Tuttavia, nei bambini il più delle volte c'è una situazione diversa: i polipi si sviluppano sullo sfondo della salute completa. Pertanto, esiste un'altra teoria sulla formazione dei polipi da aree che non sono programmate geneticamente come dovrebbero essere: una predisposizione genetica.

Segni di polipi rettali

Nella stragrande maggioranza dei pazienti, i polipi rettali non sono clinicamente manifesti e vengono trovati casualmente durante gli esami endoscopici per un'altra patologia o durante gli esami mirati della popolazione. In più del 78% dei casi, i polipi si trovano in persone di età superiore ai 50 anni.

I polipi rettali singoli non possono manifestarsi clinicamente per un lungo periodo. Unire infiammazione o danno all'integrità di un polipo del retto contribuisce alla secrezione di muco o sangue in eccesso, come evidenziato dalla comparsa di diarrea mista a muco e sangue.

Con poliposi diffusa, accompagnata da sanguinamento, secrezione di muco e aumento delle feci, l'anemia e l'esaurimento si sviluppano gradualmente. I polipi, situati nella sezione di uscita del retto, specialmente sul peduncolo, possono cadere durante l'atto di defecare, sanguinare e trattenersi nello sfintere.

complicazioni

Complicazioni di polipi del retto: degenerazione maligna, malattie infiammatorie del retto, ragadi rettali, paraprociti. Pertanto, non è possibile ritardare il trattamento e contattare immediatamente il proctologo.

prevenzione

La rilevazione tempestiva e la rimozione di polipi quasi sempre asintomatici è la misura principale di prevenzione del cancro del colon-retto, specialmente in quelli del gruppo di età più avanzata.
Per la prevenzione dei polipi del retto, si raccomanda di osservare le seguenti raccomandazioni:

- la presenza nella dieta di fibre grossolane (cavoli, barbabietole, rape, zucchine, mele, zucche);
- preferenza di grassi vegetali;
- consumo limitato di birra e bevande alcoliche, contribuendo allo sviluppo di tumori intestinali.

Cosa può fare il tuo dottore?

La diagnosi di polipi del retto e del canale anale viene effettuata da un proctologo.
Polipo o poliposi del retto possono essere rilevati utilizzando un test dito. La posizione di polipi o poliposi rettale, pa per 10 cm dall'ano, consente di stabilire non solo la loro presenza, ma allo stesso tempo di scoprire il loro numero, dimensione, consistenza, bias, presenza o assenza di una gamba, ulcerazione. Ulteriori informazioni possono essere ottenute utilizzando uno speciale metodo di ricerca: la sigmoidoscopia, che determina simultaneamente l'estensione della lesione. Se la poliposi del retto viene rilevata mediante un esame digitale, è necessario eseguire un esame radiografico dell'intero colon per chiarire l'estensione della lesione, poiché la poliposi rettale è spesso associata a tutta o parte della poliposi del colon. L'esame a raggi X non solo consente di determinare il grado di danno del colon, ma in alcuni casi aiuta a stabilire la malignità di singoli o più polipi, la struttura e la lunghezza della metà sinistra del colon, che è spesso influenzata dalla poliposi. In alcuni casi, la poliposi del retto e del colon è combinata con la poliposi dei segmenti a monte del tratto gastrointestinale. Pertanto, viene mostrato l'esame radiografico dello stomaco.

Un trattamento radicale per i polipi del retto è l'escissione di un polipo.
Poiché i polipi rettali sono una malattia precancerosa, dopo che sono stati rimossi, viene eseguita un'osservazione dinamica: la sigmoidoscopia e la colonscopia.
Se la poliposi è secondaria, una conseguenza della colite ulcerosa, proctosigmoidite, dissenteria, quindi la malattia di base deve essere trattata. Con la sconfitta dell'intera poliposi del retto, soprattutto se ci sono sanguinamenti, il fenomeno della proctite con il rilascio di muco e pus, è necessario ricorrere alla rimozione del retto.

Cosa puoi fare?

Se il paziente nota eventuali impurità di sangue, muco nelle feci, o c'è disagio durante l'atto di defecazione, soffre dei frequenti desideri per l'atto di defecare, è necessario consultare uno specialista per un consiglio.

Molto spesso, i polipi rettali vengono erroneamente confusi con le emorroidi. E il trattamento di queste malattie è radicalmente diverso. Pertanto, solo un proctologo può fare una diagnosi corretta.

Polipi nel retto: sintomi, trattamento e rimozione chirurgica

È scientificamente provato che un polipo innocuo può svilupparsi in una neoplasia maligna. Pertanto, l'attenzione dei medici è rivolta alla diagnosi e al trattamento tempestivo della poliposi.

Cosa sono i polipi, come si formano?

Il polipo è una sporgenza della membrana mucosa nel lume di un organo cavo, che è anormale.

Si forma a causa di compromissione del rinnovo fisiologico cellulare. Normalmente, lo strato superficiale viene aggiornato costantemente.

Tipi di polipi e le loro cause

La predisposizione ereditaria è una delle principali cause della formazione del polipo. I fattori avversi che possono essere un fattore scatenante per la distruzione del cambiamento delle cellule della mucosa includono:

  1. Alimenti che contengono grandi quantità di grasso animale;
  2. Assunzione di fibre insufficiente;
  3. Ipodinia (stile di vita sedentario);
  4. Malattia infiammatoria intestinale;
  5. Stitichezza regolare

Una dieta con una predominanza di cibi grassi e affumicati, nonché un alto contenuto di conservanti provoca la formazione nel tratto gastrointestinale di un gran numero di agenti cancerogeni. La stitichezza lunga e frequente assicura una lunga permanenza di queste sostanze nell'intestino e i loro effetti sulla mucosa.

Sono cancerogeni che portano a compromissione della riparazione fisiologica (riparazione cellulare).

Esistono diverse classificazioni di polipi:

  1. A seconda della quantità - una singola forma, una forma plurale, una forma diffusa;
  2. A seconda della struttura morfologica - ghiandolare, villica, ghiandolare-villosa, giovanile, iperplastica, fibrosa.

Informazioni sulle regole di Asparkam possono essere trovate in questo articolo.

Da qui imparerai tutto sui polipi nell'utero, i sintomi e il loro trattamento.

Quali complicazioni è un polipo rettale?

Di particolare interesse per il problema della formazione di polipi è causato dalla loro trasformazione in un tumore maligno. È dimostrato che in quasi il settanta per cento dei casi, il cancro del retto è formato da un polipo.

I più inquietanti sono le forme multiple e diffuse, che sono spesso legate alla famiglia. La poliposi è un precancro obbligato. Cioè, in quasi tutti i casi, si verifica una neoplasia maligna.

I primi sintomi e segni di polipi rettali

Il quadro clinico dei polipi è dovuto al numero, alle dimensioni, alla struttura istologica. Una piccola istruzione non infastidisce una persona. Di solito trovato per caso quando si eseguono attività diagnostiche per un'altra malattia o per un esame di routine.

A volte è possibile rilevare il sangue sulle feci. I pazienti possono lamentarsi della difficoltà dell'atto di defecazione, se l'educazione ha raggiunto dimensioni significative.

Diagnosi di polipi nel retto

La diagnosi di un polipo è impostata sulla base di dati clinici, di laboratorio e strumentali. Il medico alla reception sta conducendo uno studio sul retto, in grado di rilevare il sanguinamento e le formazioni locali.

La diagnosi di laboratorio ha lo scopo di rilevare il sangue nelle feci, il cosiddetto test dell'emocita. Con l'aiuto di esso viene rilevata anche una piccola quantità di sangue.

I metodi di ricerca strumentale includono:

  1. Irrigoscopia (radiopaca);
  2. Rectoromanoscopy (endoscopic);
  3. Colonscopia (endoscopica).

L'irrigoscopia è un metodo a raggi x per esaminare l'intestino. L'essenza del metodo è l'introduzione di un mezzo di contrasto utilizzando un clistere.

Il contrasto gradualmente riempie l'intero intestino e dopo un po 'i risultati vengono valutati. Grazie a questo metodo, uno specialista può rilevare un difetto nel riempimento intestinale, che rende possibile sospettare una formazione patologica.

La rectoromanoscopia consente la visualizzazione dell'intero retto e parte del sigmoide con uno speciale dispositivo ottico.

Anche durante la sigmoidoscopia, puoi rimuovere immediatamente la formazione, se ha una piccola dimensione.

La colonscopia si riferisce anche al metodo di ricerca endoscopico, tuttavia, in contrasto con la sigmoidoscopia, in questo caso viene valutato lo stato dell'intero colon, pertanto il suo significato diagnostico aumenta. Tuttavia, richiede più preparazione prima dello studio.

Perché è importante conoscere la struttura istologica di un polipo?

Alcuni tipi di polipi molto più spesso e più rapidamente si sviluppano in una neoplasia maligna di altri. Ad esempio, il tipo villoso è il più sfavorevole in questo senso.

In quali casi vengono mostrati i metodi di ricerca strumentali?

I medici determinano il rischio di cancro. La selezione si basa sui seguenti criteri:

  • ereditarietà gravata;
  • reclami del paziente;
  • stile di vita dei pazienti.

Al fine di determinare approssimativamente l'età in cui si desidera iniziare la sigmoidoscopia / colonscopia, è necessario prendere dieci anni dall'età di un parente (quando è stato diagnosticato un cancro).

Ad esempio, a 34 anni, fu diagnosticato un cancro del retto. Quindi lo studio, secondo gli oncologi, dovrebbe essere avviato dall'età di 24 anni e ripetuto ogni cinque anni.

Perché dovremmo prenderci esattamente dieci anni? Il fatto è che un polipo viene convertito in cancro in quel tempo.

I reclami dei pazienti si verificano quando l'istruzione raggiunge dimensioni sufficientemente grandi e richiede un trattamento urgente.

Trattamento con polipi

La tattica terapeutica nel rilevare un polipo è finalizzata alla sua rimozione. Esistono metodi di medicina tradizionale e tradizionale. Il tradizionale è finalizzato all'asportazione del sito patologico del tessuto mediante metodi chirurgici o endoscopici.

I rimedi popolari implicano l'uso di piante medicinali. Le più frequentemente offerte sono le seguenti: celidonia, calendula, achillea, frutti di viburno. Possono essere utilizzati sia all'interno che sotto forma di clisteri.

Trattamento di rimedi popolari

Uno dei mezzi più popolari è celidonia. Con l'aiuto del suo decotto (al ritmo di un cucchiaino da tè per centocinquanta ml di acqua bollente) puoi creare microcherter. Prima dell'introduzione del brodo celidonia nel retto, si consiglia di insistere per quaranta minuti, così come pre-fare un clistere pulizia.

Clistere pulizia è un passo importante nella preparazione per il trattamento con celidonia, migliora in modo significativo il risultato. Quando si imposta il trattamento dei microclasti, si raccomanda di cambiare la posizione del corpo: alcuni minuti sul lato sinistro, quindi rotolare sul lato destro, sul retro.

Il trattamento di celidonia dovrebbe essere corsi. Un corso è di dieci giorni. Dopo ogni corso, devi fare una pausa durante la settimana.

Anche per il trattamento dei microclittori collezione perfetta di achillea, fiori di calendula e celidonia. Preparare l'infusione come segue:

  • Calendula, celidonia e achillea sono prese al ritmo di 2: 1: 1;
  • un cucchiaio di materia prima viene versato 100 ml di acqua bollente;

Microcliter con la raccolta di erbe medicinali messe dopo un movimento intestinale o un clistere di pulizia precedentemente tenuto. Il corso del trattamento dura da dieci a quattordici giorni.

La medicina tradizionale raccomanda l'uso del decotto del frutto di viburno. Hai bisogno di berlo tre o quattro volte al giorno. Le proprietà benefiche del frutto del viburno mirano a prevenire la crescita di un polipo.

Chirurgia di polipi

La preparazione preoperatoria include un clistere di pulizia o sifone. Fino ad oggi, ha proposto vari farmaci che aiutano a pulire l'intestino. Sono più convenienti per il paziente, equivalenti in efficacia al sifone del clistere.

Ci sono diversi modi per rimuovere i polipi rettali:

Il metodo endoscopico prevede la rimozione di piccole crescite mediante l'elettroerosione. L'elettro-escissione è il metodo di escissione dei tessuti mediante elettrocauterizzazione.

Formazioni di dimensioni sufficientemente grandi vengono rimosse in parti.

Il metodo chirurgico prevede la rimozione della parte dell'intestino interessata dal processo patologico. Molto spesso, questa tattica è suggerita per la poliposi.

La rimozione endoscopica di un polipo presenta diversi vantaggi rispetto alla chirurgia:

  • minimamente invasivo;
  • breve soggiorno in ospedale;
  • recupero veloce del tessuto intestinale.

Tuttavia, non tutti i polipi possono essere rimossi con un metodo endoscopico. Soprattutto se l'intestino è colpito da formazioni di dimensioni sufficientemente grandi. In questo caso, ricorrere al trattamento chirurgico del paziente.

Nel caso del rilevamento di cellule tumorali, lo scopo dell'operazione è notevolmente ampliato.

Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere un polipo, è possibile la recidiva. Di solito si verifica da uno a tre anni dopo l'operazione. Pertanto, un anno dopo il trattamento, è necessario sottoporsi a una colonscopia.

Prognosi e prevenzione dei polipi rettali

La prognosi dei polipi del retto dipende da diversi fattori:

  • prescrizione di istruzione;
  • dimensione del polipo;
  • quantità;
  • fattore ereditario

La degenerazione dei polipi in una neoplasia maligna si verifica in circa dieci anni. Più grande è la dimensione dei polipi e il loro numero, maggiore è la probabilità della loro malignità. La più pericolosa è la poliposi familiare e i casi di cancro del colon-retto in parenti stretti.

Le misure preventive per lo sviluppo dei polipi includono:

  • cibo sano, che prevede l'inclusione regolare nella dieta di cibi ricchi di fibre vegetali grossolane;
  • stile di vita attivo;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • lotta con costipazione regolare ea lungo termine;
  • colonscopia regolare (una volta ogni cinque anni) se si è a rischio.

Per ulteriori informazioni sui polipi, vedere il seguente video.

Polipi retto

I polipi del retto e del canale anale sono formazioni tumorali benigne che emanano dalle mucose della regione anorettale. Spesso si sviluppano asintomaticamente, possono manifestarsi come prurito, disagio anale, dolore, sanguinamento dovuto alla formazione di erosione. L'infezione da polipi porta alla comparsa di ragadi anali, paraprociti. Appartengono alle malattie precancerose del retto, possono avere malignità e quindi devono essere rimosse.

Polipi retto

Il polipo è una formazione tumorale, fissata con una gamba alla parete di un organo cavo. I polipi possono formarsi in qualsiasi organo genitale dell'apparato digerente e sono patologie abbastanza comuni. I polipi del retto sono lesioni benigne sulla parete del retto. Può essere solitario e riunirsi in gruppo. I polipi del retto possono essere rilevati in individui di qualsiasi età, compresi i bambini. La poliposi ereditaria (familiare) (la presenza di polipi nei parenti stretti) è spesso soggetta a malignità.

Gli uomini soffrono di poliposi e mezza volte più spesso delle donne. Secondo una ricerca dell'American Cancer Association tra le persone sopra i 45 anni, circa il 10% soffre di polipi intestinali. Nell'1% dei pazienti, i polipi diventano maligni. In caso di diagnosi precoce di segni di malignità (sanguinamento) e cure mediche tempestive, la prognosi è significativamente migliorata (84% di sopravvivenza).

Classificazione Polyp

I polipi rettali sono classificati per numero e distribuzione: un singolo polipo, polipi multipli (gruppi di formazioni in diverse parti dell'intestino crasso) e poliposi familiare diffusa.

I polipi si distinguono per la loro struttura morfologica: ferrosa, ferrutera e villosa, villosa, iperplastica, granulare cistica (giovanile), fibrosa. Inoltre, secrete pseudopolipi - escrescenze della mucosa dal tipo di polipi nell'infiammazione cronica. La diagnosi clinica include anche informazioni sulla presenza o assenza di malignità (malignità).

Eziologia e patogenesi dei polipi

Completamente, l'eziologia della poliposi non è stata ancora studiata. Ci sono diverse ipotesi sull'origine e sui meccanismi di formazione dei polipi negli organi digestivi. La teoria più comune della poliposi del colon suggerisce che l'infiammazione cronica della mucosa parete intestinale è il principale fattore patogenetico per la comparsa di polipi. A sostegno di questa teoria, si possono citare fatti come la storia di molti pazienti con polipi di una malattia infiammatoria intestinale, la localizzazione più comune di polipi in luoghi anatomicamente inclini a un aumento del trauma e dell'irritazione del contenuto stagnante intestinale, e spesso infiammazione dei polipi e della mucosa circostante. È stato confermato sperimentalmente che l'irritazione prolungata della parete interna spesso causa la poliposi.

Tra le altre cose, tra i fattori che contribuiscono alla proliferazione dei polipi, vale la pena notare gli effetti negativi dell'ambiente, la tendenza all'inattività fisica, la cattiva alimentazione (dieta squilibrata, pasti irregolari, abuso di alcool, alimenti che irritano la membrana mucosa del tubo digerente).

La dipendenza dell'incidenza della poliposi del colon e delle patologie vascolari, della malattia diverticolare, delle neoplasie maligne e delle malattie infiammatorie dell'apparato digerente. Secondo la teoria embrionale, i polipi sono il risultato di una violazione della formazione delle pareti intestinali e della membrana mucosa del tubo digerente nel periodo prenatale. Inoltre, si nota una predisposizione genetica alla poliposi.

Sintomi di polipi rettali

I polipi del retto non hanno manifestazioni cliniche specifiche che possano indicare con sicurezza questa patologia. La presenza e la gravità dei sintomi dipendono dalla dimensione dei polipi, dal loro numero, posizione, struttura morfologica, nonché dalla presenza o dall'assenza di crescita maligna. Inoltre, il quadro clinico è spesso accompagnato da sintomi di comorbilità.

In genere, i polipi vengono rilevati dall'esame endoscopico dell'intestino per altre malattie. Un grande polipo può manifestarsi con secrezioni (mucose o sanguinolente) dall'ano, una sensazione di disagio, la presenza di un corpo estraneo nell'ano. Ci può essere la tenerezza nell'addome inferiore, nella regione iliaca.

I polipi spesso causano un'alterata attività peristaltica dell'intestino, contribuendo all'insorgenza di stitichezza o diarrea. La stitichezza è la conseguenza più frequente dei polipi, poiché la loro presenza nel lume contribuisce all'ostruzione intestinale parziale. Il sanguinamento dall'ano è un segno pericoloso e richiede un trattamento immediato al medico, poiché può anche essere causato da patologia del cancro, la cui diagnosi precoce contribuisce a un trattamento più efficace. Il dolore addominale con polipi indica più spesso l'accessione al processo infiammatorio.

Diagnosi di polipi rettali

La stragrande maggioranza dei tumori maligni identificati dell'intestino crasso è una conseguenza della malignità dei polipi. Pertanto, l'individuazione della poliposi è un'indicazione per l'esame regolare del paziente da parte del proctologo per la neoplasia dei polipi. La diagnosi precoce della crescita maligna dei polipi del retto contribuisce al successo della rimozione del tumore e al successivo recupero nel 90% dei casi.

I polipi del canale anale e la parte terminale del retto possono essere rilevati mediante l'esame con le dita dell'ano. Inoltre, questo studio consente di identificare o escludere altre patologie (emorroidi, fistole rettali, ragadi anali, cisti e tumori del tessuto adrectale). Negli uomini, un test delle dita dà anche un'idea dello stato della prostata.

L'esame strumentale informativo del retto è una sigmoidoscopia, che consente di ispezionare la parete interna dell'intestino ad un'altezza di 25 cm dall'ano. Nella stragrande maggioranza dei casi, i polipi si verificano nel retto e nel colon sigmoideo e vengono rilevati mediante un rettoscopio. Una colonscopia consente la visualizzazione delle pareti dell'intero colon. Queste tecniche sono ottimali per il rilevamento di polipi e contribuiscono allo studio dettagliato della mucosa e alla rilevazione di patologie concomitanti dell'intestino.

L'irrigoscopia (esame radiografico dell'intestino crasso con un mezzo di contrasto) consente inoltre di identificare polipi di dimensioni superiori a 1 cm nelle sezioni superiori del colon. Quando rilevato durante l'esame endoscopico dei polipi, viene prelevata una biopsia per ulteriori esami citologici e istologici.

Tra i metodi di laboratorio, vale anche la pena di notare il test per il sangue nascosto nelle masse fecali che viene eseguito in caso di sospetta patologia intestinale. I moderni metodi di visualizzazione dello stato degli organi interni: la risonanza magnetica e la tomografia computerizzata, possono anche contribuire alla scoperta dei polipi del colon.

Diagnostica differenziale

I polipi del retto devono essere differenziati da un numero di patologie degli organi pelvici:

  • il lipoma è caratterizzato dalla localizzazione nello strato sottomucoso della metà destra del colon, ma a volte può diffondersi in tutto il colon e raggiungere dimensioni piuttosto grandi;
  • tumori non epiteliali (di solito più grandi e senza gambe): un grande fibroma (tumore dello strato muscolare) può causare difficoltà nella permeabilità intestinale, ma è una patologia piuttosto rara, gli angiomi sono più comuni - tumori vascolari caratterizzati da un'alta tendenza al sanguinamento;
  • actinomicosi del colon (la localizzazione più frequente è il cieco);
  • La malattia di Crohn (di solito il processo patologico è localizzato nelle parti superiori dell'intestino crasso, la radiografia mostra haustration) può manifestarsi come pseudopoliposi;

L'importanza principale nella diagnosi differenziale dei polipi del colon è l'esame istologico.

Trattamento di polipi rettali

I polipi non sono soggetti a trattamento conservativo. La rimozione del polipo del retto viene eseguita durante l'endoscopia (se le dimensioni e la posizione del polipo lo consentono) o chirurgicamente. I polipi localizzati in basso vengono rimossi transanalmente.

Piccoli polipi identificati durante la colonscopia vengono rimossi mediante elettroscissione durante la procedura endoscopica (lo stelo del polipo è coperto con un elettrodo ad anello e bloccato). Formazioni più grandi vengono rimosse in parti. A volte la polipectomia può essere complicata da sanguinamento e perforazione della parete intestinale. Dopo la rimozione, i polipi subiscono un esame istologico.

Se le cellule tumorali vengono rilevate durante lo studio, viene sollevata la questione della resezione della parte interessata dell'intestino. La poliposi diffusa in famiglia è trattata con una resezione totale dell'intestino crasso e la successiva connessione dell'estremità libera dell'ileo con l'ano. Solo tale trattamento dà il risultato nella combinazione di poliposi diffusa (adenomatosi) con tumori di altri tessuti e osteomi delle ossa del cranio (sindrome di Gardner).

Prognosi e prevenzione dei polipi rettali

Rilevamento tempestivo e rimozione di polipi nella maggior parte dei casi aiuta il recupero. Le recidive non sono rare (di solito non prima di 1-3 anni), quindi, dopo la rimozione di grandi polipi, viene eseguita una colonscopia di controllo in un anno e si raccomanda un esame endoscopico regolare (ogni 3-5 anni). La tendenza al polipo maligno è direttamente correlata alle sue dimensioni e al numero di formazioni. Grandi polipi multipli maligni molto più spesso (il rischio di malignità raggiunge il 20%). Particolarmente incline alla degenerazione nel cancro è la poliposi familiare.

Attualmente non esiste una prevenzione specifica dei polipi. Per ridurre il rischio della loro insorgenza, si raccomanda una dieta equilibrata, uno stile di vita attivo, la rilevazione tempestiva e il trattamento delle malattie del tratto digerente. La diagnosi precoce di polipi rettali è una misura essenziale per la prevenzione del cancro del retto.