logo

Cos'è la gastroduodenite atrofica?

La gastroduodenite atrofica è considerata la forma più pericolosa della malattia, un gastroenterologo esperto può dire di cosa si tratta. La patologia forma i processi mediante i quali le ghiandole secretorie, che sono responsabili della produzione di succo gastrico, si atrofizzano. Questo porta alla degenerazione delle ghiandole, invece del succo cominciano a produrre muco.

Molto spesso, la gastroduodenite atrofica si sviluppa sullo sfondo di una bassa acidità dello stomaco. La medicina moderna ha imparato a controllare il processo e aumentare artificialmente il livello di acido cloridrico. Ma non salva dalle complicazioni più pericolose che possono verificarsi con questa malattia. Spesso la gastroduodenite atrofica cronica è un precursore dell'oncologia. Una descrizione della patogenesi della malattia aiuterà a capire perché questo sta accadendo.

Patogenesi a due stadi della gastroduodenite atrofica

La malattia ha una patogenesi in due fasi, che cos'è, puoi capire, avendo compreso i meccanismi dell'atrofia. Al primo stadio, i batteri che attaccano gli acidi sono inclusi nel lavoro. Svolgono un ruolo importante nel processo digestivo. Ma quando i batteri Helicobacter pylori si uniscono a loro, tutto cambia. L'ambiente acido perde la sua concentrazione, appare una grande quantità di muco, che apre la porta ad altre pericolose infezioni. Questo processo non dura a lungo, la patologia dallo stomaco si sposta rapidamente verso l'intestino, quindi si sviluppa una gastroduodenite atrofica, il trattamento aiuta a sospendere i processi distrofici e preservare le funzioni di entrambi gli organi. Pertanto, è importante cercare l'aiuto di specialisti nel tempo e non utilizzare i rimedi popolari nel trattamento della malattia.

In un corpo sano c'è un ciclo. Alcune cellule nascono. Si sviluppano rapidamente, svolgono tutte le loro funzioni e si estinguono, aprendo lo spazio vitale per nuove giovani cellule. Le cellule delle ghiandole che producono il succo gastrico funzionano sullo stesso principio.

Quando si sviluppa una gastroduodenite atrofica, il meccanismo descritto va fuori strada dal suo ritmo. Processi autoimmuni complessi inclusi. Sopprimono la "memoria genetica" delle giovani cellule delle ghiandole immature, quindi "dimenticano" ciò che devono fare. Ecco perché le pareti dello stomaco e dell'intestino gradualmente si atrofizzano con il tempo, il cibo non viene più digerito, non assorbito, i rifiuti non vengono trasportati attraverso il tratto di evacuazione. Questo porta a un disastro, che è estremamente difficile da risolvere. L'inclusione di processi autoimmuni è la seconda fase della patogenesi.

Sottospecie esistenti di gastroduodenite atrofica

A seconda del luogo, ci sono diverse varietà della malattia descritte:

  • Gastroduodenite acuta, che cosa mostra l'endoscopia. Aiuta a vedere la presenza di edema delle pareti dello stomaco e dell'intestino, la pletora delle pareti dei vasi, la penetrazione dei leucociti oltre il rivestimento del vaso, i cambiamenti nell'epitelio e talvolta l'erosione. La fase acuta è sempre la stessa: il paziente sviluppa vomito, aumenta la temperatura corporea, la persona perde costantemente coscienza ed è anche in grado di cadere in coma, l'intossicazione del corpo si sviluppa gradualmente, il che può portare alla morte del paziente.
  • Oggi, la gastroduodenite atrofica cronica è una malattia separata, e non una continuazione della fase acuta, come con altri tipi di gastroduodenite. La patogenesi della forma cronica è la stessa, la differenza è una, tutti i processi patologici sono molto lenti. Patologia, sebbene sia lunga, ma progredisce costantemente, interessando prima la secretoria, poi le funzioni di aspirazione e motoria dello stomaco e del duodeno. La malattia è pericolosa a causa del fatto che gli organi situati nelle vicinanze (pancreas, fegato, ghiandole endocrine) sono gradualmente coinvolti nel processo di distruzione. Quanto prima inizia il trattamento, minore è il danno che il corpo riceve.
  • Un altro tipo è la gastroduodenite focale atrofica. È caratterizzato dal fatto che la sconfitta delle ghiandole avviene in un posto, senza intaccare altri organi secretori. Non sono coinvolti nel processo patologico, tempo per compensare la produzione di succo gastrico. Una specie focale ha una sottospecie - gastroduodenite subatrofica. I sintomi di una specie subatrofica sono l'intolleranza a qualsiasi singolo prodotto, latte o carne grassa, per esempio. Se il paziente lo mangia, inizierà un forte bruciore di stomaco, si manifesterà nausea e il vomito si aprirà.
  • Se il quadro clinico non è intenso, si sviluppa una gastroduodenite moderata. Viene rilevato solo mediante esame istologico. Mostra una leggera lesione parziale di piccole aree di cellule che procede superficialmente, senza penetrare in profondità.
  • La gastroduodenite superficiale non atrofica è un precursore della malattia. Il danno è minimo, i sintomi non sono pronunciati, solo un gastroenterologo esperto è in grado di rilevare la presenza di una patologia non atrofica, dopo un esame completo.
  • Gastroduodenite antrale porta alla sconfitta di una piccola sezione del tratto gastrointestinale - il tubo che collega lo stomaco e il duodeno.
  • Se si osserva grave ipertrofia delle mucose, viene fatta una diagnosi di gastroduodenite ipertrofica. Le pareti dello stomaco e del duodeno sono coperte da un gran numero di adenomi e cisti. Questo accade più spesso con intossicazione cronica del corpo, con carenza di vitamine, sullo sfondo dello sviluppo di allergie alimentari o abuso di sigarette e alcol.

Gastroduodenite atrofica: trattamento, diagnosi ed effetti

Sfortunatamente, abbastanza spesso nei bambini, principalmente in età scolare e laureati in istituti scolastici, si sviluppa la gastroduodenite. Ciò è dovuto al fatto che sono malnutriti, sono stressati dal processo di apprendimento.

Questa è una delle principali cause dello sviluppo di malattie dello stomaco e malattie correlate. Naturalmente, anche altri fattori influenzano l'aspetto della gastroduodenite.

Secondo il tipo di processo infiammatorio, ci sono diversi tipi di gastroduodenite: diffusa, superficiale e atrofica. Diamo un'occhiata più da vicino a cosa si tratta - gastroduodenite atrofica.

Caratteristica della malattia

La gastroduodenite è una transizione del processo infiammatorio dalla mucosa gastrica alla mucosa duodenale.

La gastroduodenite atrofica è considerata una forma piuttosto pericolosa della malattia. Con questa patologia, le ghiandole secretorie responsabili della produzione di succo gastrico cessano di funzionare. Così, invece del succo gastrico, si produce il muco, che è un ambiente favorevole per la penetrazione delle infezioni.

Ciò influenza la velocità e la qualità dell'assimilazione dell'assunzione di cibo.

Patologia dallo stomaco entra nell'intestino, con conseguente sviluppo di gastroduodenitis atrofico. Quando le erosioni compaiono sulla mucosa gastrica o sul duodeno, viene diagnosticata una gastroduodenite erosiva atrofica.

Nella forma acuta della malattia, viene diagnosticata una gastroduodenite catarrale atrofica.

motivi

Ci sono molte cause di varia natura che contribuiscono allo sviluppo della gastroduodenite atrofica. I motivi più frequenti includono quanto segue:

  • Dieta sbagliata
  • La presenza del batterio Helicobacter pylori nel corpo.
  • La tendenza del corpo alla manifestazione di reazioni allergiche.
  • Condizioni di stress frequenti
  • Un lungo corso di assunzione di agenti farmacologici che irritano le mucose del tubo digerente.
  • La presenza di microrganismi nel corpo di natura virale.
  • Predisposizione ereditaria
  • Stile di vita sbagliato.
  • Cattive abitudini come fumare e bere troppo alcol.
  • Insufficienza ormonale nel corpo.
  • Indebolimento del sistema immunitario.
  • Ridotta acidità dello stomaco
  • Fonti croniche di infezione nella bocca e nella regione del rinofaringe.
  • Carenza di vitamine

Nella maggior parte dei casi, l'insorgenza della malattia è provocata da diversi fattori avversi. Di norma, la gastroduodenite atrofica cronica si sviluppa nelle persone di età media e avanzata a causa di uno stile di vita improprio.

sintomatologia

Manifestazioni di gastroduodenite atrofica sono per molti aspetti simili ai sintomi di gastrite o pancreatite, il che rende difficile identificare la malattia nelle sue fasi iniziali. Di regola, è cronico perché si sviluppa sullo sfondo di una gastrite pigra.

In ogni caso, i disturbi digestivi influenzeranno le condizioni generali del corpo. Di norma, il paziente lamenta un deterioramento della salute, la comparsa di irritabilità, un aumento della fatica.

I sintomi caratteristici della gastroduodenite atrofica sono considerati come:

  • Evento dopo aver mangiato dolore nell'addome.
  • La manifestazione di nausea e vomito.
  • Riduzione del peso
  • Il verificarsi di flatulenza e gas nell'intestino.
  • Mancanza di appetito
  • La comparsa di eruttazione e bruciore di stomaco dopo aver mangiato.
  • La presenza di una fioritura bianca sulla lingua, che provoca un sapore sgradevole in bocca.
  • Problemi delle feci - alternanza di diarrea con stitichezza.
  • Emersione nell'addome sensazione di pesantezza addominale.
  • Carenza di vitamine
  • La comparsa di insonnia.
  • Debolezza dopo aver mangiato;
  • C'è deterioramento e scottature della pelle.

Di norma, ci sono periodi di malattia acuta e uno stato di calma. Anche se i sintomi della gastroduodenite atrofica si calmano per un po ', questo non significa che la malattia sia passata. La malattia potrebbe non manifestarsi in più di un anno.

L'esacerbazione periodica, di regola, può provocare situazioni stressanti o una dieta non sana.

diagnostica

Per stabilire la diagnosi e prescrivere il trattamento corretto, è necessario sottoporsi all'esame diagnostico necessario. Una gastroduodenite atrofica focale non ha manifestazioni importanti e i suoi sintomi sono simili ad altre malattie, ma i seguenti tipi di esami aiuteranno a stabilire la diagnosi e ad iniziare il trattamento:

  • Esame di laboratorio
  • Endoscopia con biopsia.
  • Stati Uniti.
  • Test dell'elicottero respiratorio.
  • X-ray.

trattamento

Il trattamento della gastroduodenite atrofica richiede un approccio integrato con l'inclusione di diverse tecniche al fine di ottenere un risultato positivo nella lotta contro questa patologia.

  • Il corso del trattamento con farmaci. Prima di tutto, un ciclo di antibiotici è prescritto secondo uno schema individuale per sbarazzarsi di batteri nell'intestino. Per normalizzare il processo digestivo, vengono prescritti preparati enzimatici. Inoltre, al paziente possono essere prescritti antidolorifici e antispastici.
  • Conformità alimentare. È necessario escludere cibi piccanti, affumicati e fritti. Si consiglia di mangiare carne e pesce in forma bollita o in umido, formaggi a pasta dura, mele cotte, puree vegetali. I pappe sono utili, ma devono essere fatti bollire sull'acqua, senza latte. I latticini consentono prodotti lattiero-caseari fermentati. Si consiglia di cucinare zuppe in brodo vegetale. Pertanto, la base della dieta quotidiana dovrebbe essere costituita da diversi tipi di verdure, magra, al vapore, gelatina e composte di frutta secca. Non dimenticare l'uso adeguato dei liquidi necessari all'organismo. I medici raccomandano di bere acqua minerale, che aiuta ad aumentare l'acidità gastrica.
  • Metodi fisioterapeutici che vengono applicati solo sullo sfondo della remissione.
  • Lezioni di terapia fisica
  • Trattamento sulla base di un profilo di sanatorio-resort.
  • Un corso di terapia vitaminica.
  • Trattamento di rimedi popolari.

Per ottenere risultati positivi di trattamento è necessario seguire semplici regole:

  • Abbandona le cattive abitudini.
  • Rispettare rigorosamente le prescrizioni e le prescrizioni del medico.
  • Rispettare il riposo a letto.
  • Mangiare allo stesso tempo in piccole porzioni.

Nel caso della transizione della malattia in forma oncologica, viene applicato un metodo di trattamento chirurgico. Al fine di rilevare l'insorgenza di una condizione cancerosa della malattia, è necessario sottoporsi a una gastroduodenoscopia di controllo almeno una volta al mese.

Per il pieno recupero, è necessario sintonizzarsi su un lungo ciclo di trattamento.

effetti

È molto importante consultare un medico in tempo. Il trattamento aiuterà a sospendere lo sviluppo della patologia e preservare le funzioni dello stomaco e del duodeno.

Una semplice infiammazione iniziale della mucosa gastrica può essere eliminata senza conseguenze. Ma se si avvia la malattia e il processo di infiammazione aggrava situazioni stressanti, depressioni, disturbi nervosi e cibo secco, lo sviluppo della gastroduodenite non può essere evitato.

Un processo infiammatorio prolungato minaccia la transizione verso la forma cronica della malattia. La conseguenza più pericolosa della gastroduodenite atrofica è lo sviluppo del cancro.

Misure preventive

Per evitare l'insorgenza di gastroduodenite atrofica e mantenere la condizione dell'apparato digerente in condizioni eccellenti, è necessario seguire una serie di semplici regole:

  • Mangia regolarmente e correttamente.
  • Non morire di fame
  • Saturare il corpo con vitamine.
  • Mangiare allo stesso tempo in piccole porzioni.
  • Evitare di mangiare la sera o prima di coricarsi.
  • Abbandona le cattive abitudini, specialmente il fumo.
  • Elimina le diete troppo rigide.
  • Evita situazioni stressanti.

È raccomandato per la prevenzione di usare periodicamente rimedi popolari - utilizzare infusi, decotti.

Solo un esame regolare da parte di un gastroenterologo, uno stile di vita corretto e una buona alimentazione assicureranno una prognosi favorevole. Lasciando l'insorgere dei sintomi senza attenzione, l'inosservanza delle raccomandazioni del medico e il trattamento incompleto minacciano con la transizione della malattia di ulcera peptica, un significativo deterioramento delle condizioni generali e gravi complicanze.

Cos'è la gastroduodenite atrofica

Tra le malattie del tratto gastrointestinale (GIT), che rappresentano un grave pericolo per la salute, si nota la gastroduodenite atrofica. La patologia determina la diminuzione della funzionalità della mucosa dello stomaco e della prima sezione dell'intestino tenue, la violazione della loro struttura. La malattia è di natura infiammatoria cronica ed è considerata un precursore dello sviluppo dell'oncologia. La diagnosi tempestiva e l'eliminazione di una pericolosa malattia riducono il rischio di sviluppare tumori maligni negli organi dell'apparato digerente.

Cause di patologia

Gastroduodenite atrofica appare sullo sfondo della gastrite causata dalla flora patologica. Il batterio Helicobacter pylori porta ad una diminuzione del livello di acidità dell'organo muscolare cavo del tubo digerente. Le ghiandole che producono il succo gastrico si consumano nel tempo, interrompono il normale funzionamento e atrofizzano.

Le mucose dello stomaco e dell'intestino duodenale in assenza di un ambiente acido diventano indifese contro le cellule tumorali.

Il rischio di sviluppare malattie oncologiche aumenta più volte.

Il ritardo della diagnosi, il trattamento diventa la causa principale delle conseguenze irreparabili e della morte.

Tra i motivi che contribuiscono alla violazione della struttura, la riduzione dell'evacuazione del motore, le funzioni secretorie del tratto gastrointestinale, va notato:

  • mancanza di una dieta e di una dieta equilibrate, adeguate;
  • alta frequenza di manifestazioni allergiche a causa della bassa immunità;
  • avvelenamento grave e grave intossicazione;
  • radioterapia;
  • penetrazione di batteri patogeni Helicobacter pylori nel corpo, virus, funghi;
  • situazioni stressanti e disturbi nervosi;
  • l'uso di farmaci che hanno un effetto irritante sulla mucosa degli organi gastrointestinali per un lungo periodo di tempo;
  • predisposizione genetica;
  • dipendenza da fumo, alcol, droghe, cibo, causando un aumento della produzione di succo gastrico per la sua digestione;
  • eccesso di cibo costante;
  • il rilascio di bile nella cavità dell'organo muscolare cavo del tubo digerente;
  • malattie del fegato, sistema endocrino, vie biliari;
  • focolai di infezione nella zona nasofaringea e nella cavità orale;
  • bassa acidità del succo gastrico.

I sintomi della malattia

La sintomatologia di una gastroduodenite di tipo atrofico ha un quadro clinico debolmente espresso con periodi di esacerbazione e remissione.

Segni chiaramente espressi della malattia, che indicano un grave problema di salute, potrebbero non apparire per 12 mesi.

Le manifestazioni della gastroduodenite atrofica includono:

  • dolore doloroso nella zona sopra l'ombelico;
  • pesantezza, gonfiore dopo aver mangiato o la comparsa di sensazioni dolorose durante la lunga pausa tra un pasto e l'altro;
  • aumento dell'accumulo di gas nel tubo digerente;
  • nausea e vomito, indicando una esacerbazione della patologia;
  • la comparsa di bruciore di stomaco, manifestata immediatamente dopo un pasto;
  • l'atto problematico dei movimenti intestinali: feci molli o stitichezza;
  • deterioramento della pelle, delle unghie, perdita di capelli;
  • distruzione di tessuti solidi della cavità orale;
  • sviluppo di avitaminosi;
  • la comparsa di forte sudorazione, eruttazione, sapore sgradevole in bocca, patina bianca sulla lingua, pallore della pelle.

La comparsa di tali sintomi indica la necessità di visitare un gastroenterologo, che prescriverà misure diagnostiche e identificherà le cause dei problemi di salute per il paziente.

Modi per rilevare la gastroduodenite atrofica

Per determinare una malattia pericolosa, un precursore dell'oncologia degli organi dell'apparato digerente, sono prescritte numerose misure diagnostiche. I loro risultati costituiscono la base per determinare il grado di atrofia del tratto gastrointestinale e il trattamento necessario.

L'elenco include:

  1. Gastroduodenoscopy con biopsia, è inteso per identificare le parti infiammate, atrofizzate delle pareti dello stomaco e del duodeno, così come le cellule alterate.
  2. Test del respiro per la rilevazione della flora patogena.
  3. Analisi del sangue clinico, biochimico e PCR (polymerase chain reaction), che fornisce la capacità di determinare l'agente eziologico della patologia pericolosa.
  4. Fluoroscopia.
  5. PH metrica endoscopica del succo gastrico, indicazioni per determinare il livello della sua acidità.
  6. Ultrasuoni del tratto digestivo.

I risultati delle misure diagnostiche aiutano a stabilire una diagnosi accurata e prescrivono il trattamento corretto, precludendo lo sviluppo del cancro.

Una soluzione completa al problema

Quando si diagnostica una patologia pericolosa, l'autotrattamento è severamente proibito. L'implementazione rigorosa di prescrizioni e raccomandazioni del medico curante è la chiave per il successo del trattamento e il prolungamento della vita del paziente.

Il trattamento efficace dell'atrofia della mucosa dello stomaco e del duodeno comprende:

  • terapia farmacologica basata sull'assunzione di antibiotici (Amoxicillina, Claritromicina), un farmaco antisecretore (Omeprozolo), enzimi (Creonte, Mezim, Pancreatina, Festale, Hermital), antistaminici, preparati con bismuto;
  • dieta basata sulla preparazione di piatti bolliti, in umido, a vapore con prodotti a basso contenuto di grassi;
  • l'uso di acque minerali che aumentano l'acidità del succo gastrico;
  • terapia vitaminica;
  • trattamento termale;
  • esercizio terapia.

Le operazioni chirurgiche sono prescritte per l'individuazione di neoplasie maligne sulle mucose dell'organo muscolare cavo e dell'ulcera duodenale dell'intestino tenue.

I pazienti dovrebbero sempre ricordare che con lo sviluppo della gastroduodenite atrofica, come si suol dire, il ritardo della morte è simile.

Gastroduodenite - che cos'è? Sintomi, dieta e trattamento

La gastroduodenite è un'infiammazione della mucosa dello stomaco e del duodeno di diversa intensità. Qual è la differenza tra gastrite e gastroduodenite? Con la gastrite, solo la mucosa gastrica soffre, ma con gastroduodenite, il processo patologico ha già superato i suoi limiti e si è diffuso allo strato mucoso del duodeno.

Proprio così, senza una ragione apparente, la gastroduodenite non si sviluppa e il suo aspetto, di regola, è preceduto dalla confluenza di diversi fattori sfavorevoli allo stesso tempo. Di norma, questa malattia colpisce persone che hanno precedentemente avuto a che fare con varie malattie del tratto gastrointestinale, che vanno dalla disbiosi banale alla gastrite.

Tuttavia, l'infiammazione banale della mucosa dello stomaco o del duodeno può essere facilmente eliminata con l'aiuto di farmaci o rimedi popolari. Ma se dura per un lungo periodo ed è aggravata da stress, esaurimento nervoso, depressione, o mangiare una razione secca, allora possiamo dire con certezza che è improbabile che sia possibile evitare la gastroduodenite.

motivi

Perché nasce la gastroduodenite e cos'è? L'insorgenza di gastroduodenite è associata a un'alimentazione scorretta e irregolare, a abitudini dannose (fumo ben noto, consumo di alcolici), stress, assunzione di determinati gruppi di farmaci, infezioni intestinali e una serie di altri fattori.

Quando ciò si verifica, un aumento o, al contrario, una diminuzione dell'acidità del succo gastrico, che colpisce lo strato mucoso protettivo, la velocità e la qualità della digestione. La riduzione delle proprietà protettive porta alla riproduzione di microrganismi patogeni (in primo luogo - Helicobacter pylori) e danni diretti alla mucosa gastrica. L'infiammazione si sviluppa, che gradualmente passa alla membrana mucosa del duodeno.

L'infiammazione del duodeno può verificarsi all'improvviso (gastroduodenite acuta), ma il più delle volte la malattia si manifesta in una forma cronica con una sintomatologia chiaramente meno pronunciata. Di regola, l'esacerbazione della gastroduodenite cronica si verifica in primavera e in autunno, seguita da una fase di remissione. La gravità del periodo di esacerbazione è determinata dalla forza del dolore e dalla loro durata, così come dalle condizioni generali del paziente.

Dopo 2 - 3 mesi, l'infiammazione entra in uno stadio incompleto (se l'endoscopia rivela segni di gastroduodenite) o completa remissione (se non ci sono manifestazioni cliniche).

Sintomi di gastroduodena

I seguenti sintomi sono caratteristici della gastroduodenite: perdita di appetito, bruciore di stomaco, nausea, vomito, eruttazione acida, amaro o aria, sapore sgradevole in bocca, gonfiore. Un altro segno comune di gastroduodenite è il dolore nella regione epigastrica o paraumbilical.

L'intensità del dolore dipende dalla natura delle funzioni secretorie e motorie alterate. Se la funzione secretory è normale o aumentata, allora il dolore costante è caratteristico di un tal gastroduodenit. Il dolore può verificarsi anche a stomaco vuoto, dopo un breve periodo di tempo o 1-2 ore dopo un pasto, raramente durante la notte. A volte, invece del dolore (l'equivalente del dolore), può esserci una sensazione di rapida saturazione del cibo.

I sintomi della gastroduodenite superficiale sono più lisci. Il suo trattamento è focalizzato sull'eliminazione degli irritanti e sulla normalizzazione dei processi digestivi. Allo stesso tempo, la membrana mucosa si infiamma solo negli strati superiori, le pareti possono ispessirsi, ma non si osservano processi atrofici.

I sintomi della gastroduodenite erosiva sono i più sgradevoli e dolorosi e il trattamento è quindi richiesto immediatamente. Lo stomaco e l'intestino sono coperti da numerosi focolai di infiammazione con piccole ferite - la cosiddetta erosione. Se la nausea nel vomito può essere particelle di muco e impurità insanguinate.

Gastroduodenite cronica

Al di fuori delle riacutizzazioni, i sintomi della gastroduodenite sono espressi in:

  • sensazione di pesantezza e sovraffollamento nella fossa dello stomaco;
  • aumento di irritabilità, affaticamento, disturbi del sonno, perdita di peso corporeo nonostante la presenza di appetito conservato o addirittura aumentato;
  • dolore dolorante di natura costante nella stessa area e / o bruciore di stomaco prima di mangiare per 1,5 - 2 ore, passando dopo aver mangiato, ma di nuovo aumentando dopo 2 ore;
  • le caratteristiche sono dolori che si verificano dopo aver mangiato 2-2,5 ore, accompagnati da nausea e passando dopo il vomito causato artificialmente;
  • dolore non intenso alla palpazione (palpazione) dell'addome negli stessi reparti;
  • la lingua è ricoperta di fiori bianchi, una sensazione di amarezza o sapore "metallico" in bocca;
  • dolori notturni di carattere lamentoso, che scompaiono anche dopo aver mangiato;
  • stitichezza con aumento dell'acidità e costipazione, a volte alternando la diarrea con una ridotta funzione secretoria.

In contrasto con la forma acuta, il decorso cronico della malattia ha una natura ciclica, e la gravità dei sintomi dipende in gran parte dalla profondità e dall'area dell'infiammazione della mucosa gastrica e del bulbo duodenale, dell'acidità e delle condizioni generali del corpo.

Il trattamento della gastroduodenite in forma cronica, indipendentemente dal fatto che la gastroduodenite superficiale del paziente, o mista, o di qualsiasi altro tipo, dovrebbe essere complessa. Durante il periodo di calma, il paziente deve seguire la tabella di dieta numero 5, osservare la dieta e il riposo, la balneoterapia dà risultati molto buoni, si raccomanda un ciclo di cure termali una volta all'anno.

Anche se si ottiene una remissione completa, è necessario ricordare la propensione per la gastroduodenite e, a fini preventivi, osservare le regole del mangiare sano per tutta la vita.

diagnostica

Sulla base dei sintomi della gastroduodenite, viene nominato un ulteriore esame strumentale e di laboratorio, che comprende:

  1. Esame ecografico (ecografia) dello stomaco - la presenza di un'ulcera può essere visualizzata su una moderna macchina ad ultrasuoni, utilizzata per escludere un'ulcera peptica;
  2. Endoscopicamente, la gastroduodenite di solito rivela iperemia focale o diffusa della membrana mucosa, edema, ipertrofia cronica, ecc. Talvolta la mucosa appare pallida, assottigliata, con pieghe levigate. Questo è tipico di un processo atrofico, ma la presenza o l'assenza di atrofia e il suo grado possono essere valutati solo istologicamente.
  3. La radiografia dello stomaco con bario non è un metodo per diagnosticare l'HGD, ma può essere utilizzata per valutare la funzione di evacuazione nella diagnosi differenziale con altre patologie (malformazioni congenite, stenosi pilorica, tumori, ostruzione duodenale cronica, ecc.).

È anche necessario condurre uno studio sulla secrezione gastrica - pH-metria dello stomaco e del duodeno. In base ai risultati della ricerca, è possibile determinare quale forma ha la gastroduodenite - con acidità elevata o bassa e, di conseguenza, prescrivere il trattamento corretto.

Come trattare la gastroduodenite

Quando compaiono i sintomi della gastroduodenite, il trattamento negli adulti deve basarsi sui principi di un approccio individuale per ciascun paziente, cioè sulla scelta del trattamento e del regime di degenza o degenza (letto, semi-letto, reparto). Grande importanza è data alla corretta alimentazione, alla prescrizione adeguata e ragionevole dei farmaci.

I principi del trattamento con gastroduodenite sono identici al trattamento della gastrite cronica:

  • durante l'esacerbazione, il paziente viene raccomandato 7-8 giorni a letto;
  • Un'attenzione particolare è rivolta alla dieta: i primi giorni del periodo acuto - tabella numero 1, in futuro - tabella numero 5, durante la remissione - una dieta equilibrata e completa;
  • la terapia a tre componenti per 7-10 giorni aiuta a sbarazzarsi dei batteri infettanti (Helicobacter pylori);
  • per ridurre l'acidità nello stomaco, ai pazienti vengono prescritti recettori di istamina bloccanti H2;
  • se si presenta la necessità, il trattamento della gastroduodenite comprende farmaci che regolano la funzione motoria degli organi;
  • la riabilitazione post crisi comprende procedure fisioterapiche, esercizi di fisioterapia e soggiorni in strutture sanitarie e termali specializzate.

I pazienti con una sindrome dolorosa intensa, o se ci sono sintomi di sanguinamento del tratto gastrointestinale durante la gastroduodenite erosiva, sono di solito ospedalizzati. Per i bambini, un motivo importante per il ricovero è un ambiente domestico sfavorevole, varie situazioni stressanti.

Preparati per il trattamento della gastroduodenite

La scelta dei farmaci dipende dal tipo e dalle cause della gastroduodenite. Se l'esame ha rivelato un'infezione da Helicobacter pylori, viene eseguita la terapia antibatterica. Di solito usi una combinazione di 2-3 antibiotici. Nella gastroduodenite cronica con elevata acidità, vengono utilizzati inibitori della pompa protonica, antiacidi e antistaminici.

Se viene rilevata un'atrofia della mucosa, vengono prescritti i preparati di bismuto. È possibile utilizzare antispastici e farmaci che migliorano la motilità gastrointestinale. Per normalizzare l'attività del sistema nervoso utilizzare vari sedativi, rimedi erboristici.

dieta

Il rispetto di alcune regole alimentari è uno dei principi base del trattamento della gastroduodenite a casa. Lo scopo principale della dieta sarà di ripristinare la funzione gastrica compromessa (sia motoria che secretoria), oltre a influire positivamente sulla struttura della mucosa.

La base del trattamento della gastroduodenite è la dieta n. 1, che alla fine viene sostituita con la dieta n. 5. Allo stesso tempo, le minestre in carne, funghi o brodo di pesce, pollo bollito, latticini, cereali, uova, frutta e verdura, carne magra dovrebbe prevalere nella dieta. Seguendo i principi della nutrizione frazionata, il numero di pasti è aumentato a 5-6, ma la dimensione delle porzioni è ridotta.

Rimedi popolari

Nel trattamento della gastroduodenite i rimedi popolari devono applicare un approccio integrato. Le erbe medicinali si adattano perfettamente al tipo cronico della malattia e si adattano alla dieta.

I brodi sono usati con successo per sbarazzarsi della malattia:

  • achillea,
  • camomilla,
  • erba di San Giovanni,
  • semi di aneto,
  • radice di valeriana,
  • luppolo, ecc.

Eliminare la patologia in casa può essere solo nel caso di infiammazione superficiale e se la malattia si sviluppa senza complicazioni. I medici non danno una risposta diretta al fatto che la gastroduodenite possa essere curata. Le forme difficili della malattia non sono facili da superare. Tuttavia, una dieta rigorosa, l'assunzione regolare di farmaci prescritti dal medico e la fisioterapia saranno in grado di prevenire possibili complicazioni rendendo la vita più piacevole.

prospettiva

Con la gastroduodenite, la prognosi è favorevole solo con un esame regolare da parte di un gastroenterologo e il rispetto delle sue raccomandazioni per una corretta alimentazione e stile di vita.

Nei pazienti che non aderiscono alla dieta, non sottoporsi ad un ciclo completo di trattamento per le riacutizzazioni, la gastroduodenite cronica si trasforma in ulcera gastrica, che può portare ad un significativo peggioramento della condizione e gravi complicanze.

Sintomi e trattamento della gastroduodenite atrofica cronica

Nella gastroduodenite atrofica cronica, il trattamento è un processo complesso che coinvolge diversi metodi terapeutici contemporaneamente. Solo in questo caso è possibile ottenere risultati favorevoli nella lotta contro la patologia.

Cos'è la gastroduodenite atrofica?

Prima di comprendere le caratteristiche del processo di trattamento, è necessario scoprire quale sia la patologia in questione. La gastroduodenite atrofica cronica è una malattia infiammatoria che colpisce le mucose dello stomaco e del duodeno. Allo stesso tempo, c'è una violazione della struttura della mucosa gastrica, un disordine di evacuazione del motore e funzioni secretorie.

Ci sono un gran numero di varie cause che contribuiscono alla comparsa e allo sviluppo della gastroduodenite atrofica in una forma cronica. Il più comune di questi include i seguenti fattori:

  1. Nutrizione impropria
  2. Tendenza a reazioni allergiche.
  3. Avvelenamento grave.
  4. Intossicazione generale del corpo
  5. Esposizione di batteri Helicobacter pylori, che entrano nel corpo con cibo o acqua di scarsa qualità.
  6. Stress frequente
  7. La radioterapia.
  8. L'ingresso della bile nella cavità gastrica.
  9. Trattamento a lungo termine con farmaci che causano l'irritazione delle mucose del tratto gastrointestinale.
  10. Penetrazione di microrganismi patogeni di natura virale o fungina nel corpo.
  11. Predisposizione ereditaria
  12. Squilibrio ormonale che porta ad una diminuzione dei fattori protettivi delle mucose.
  13. Disordini nel funzionamento del sistema immunitario.
  14. Fumo.
  15. Abuso di bevande alcoliche
  16. Eccesso di cibo permanente
  17. Abuso di cibo, causando un aumento della produzione di succo gastrico (piatti piccanti, speziati, grassi e affumicati).
  18. Patologia epatica
  19. Disturbi nel sistema endocrino.
  20. Malattie delle vie biliari.
  21. La presenza di lesioni infettive croniche nel rinofaringe e nella cavità orale (carie, tonsilliti, ecc.).
  22. Bassa acidità

Molto spesso, la malattia si verifica a seguito di un'esposizione complessa a diversi fattori avversi. Con lo sviluppo di un processo infiammatorio patologico, la rigenerazione della mucosa si verifica, portando alla sua successiva atrofia. Gastroduodenite atrofica cronica nella maggior parte dei casi è accompagnata da discinesia duodenale e alterata motilità gastrica, che porta a disturbi nel funzionamento dell'apparato digerente e del tratto gastrointestinale.

È caratteristico che le manifestazioni di gastroduodenite atrofica nella forma cronica sono meno pronunciate rispetto alla forma acuta del decorso della malattia. I periodi di remissione sono sostituiti da esacerbazioni, che possono causare sconvolgimenti psico-emotivi, disturbi alimentari o malattie infettive dell'apparato digerente.

La gastroduodenite atrofica cronica con un lungo decorso e l'assenza di un trattamento adeguato portano allo sviluppo di una serie di complicanze e malattie concomitanti. Con questa patologia, c'è una violazione del funzionamento del tratto gastrointestinale con tutte le conseguenti conseguenze.

Caratteristiche caratteristiche

I sintomi della gastroduodenite atrofica cronica sono per molti aspetti simili alle manifestazioni di gastrite e pancreatite, il che rende difficile l'identificazione nelle prime fasi dello sviluppo. I sintomi caratteristici di questa malattia sono i seguenti sintomi:

  1. Dolore all'addome, che si verifica prevalentemente poche ore dopo aver mangiato.
  2. Nausea.
  3. Attacchi di vomito.
  4. Perdita di peso
  5. Flatulenza.
  6. Mancanza permanente di appetito
  7. Aumento della sudorazione.
  8. Diarrea alternata a stitichezza.
  9. Burp.
  10. L'aspetto della fioritura bianca sulla lingua.
  11. Saturazione veloce
  12. Sbiancamento della pelle
  13. L'aspetto del sapore sgradevole in bocca.
  14. Irritabilità irragionevole.
  15. La sensazione di pesantezza, dolore e disagio che si verifica nell'addome.
  16. Disturbi del sonno
  17. Lo sviluppo del beriberi.

Qual è la patologia pericolosa?

Il più comune di questi includono le seguenti malattie:

  1. Malattia parodontale
  2. Distruzione dello smalto dei denti.
  3. Dysbacteriosis.
  4. Enterocolite.
  5. Possibile sanguinamento gastrico.
  6. Lo sviluppo dell'anemia da carenza di ferro.
  7. Ulcera peptica.
  8. Pankreotit.

La più pericolosa è l'alta tendenza della gastroduodenite atrofica a degenerare in cancro. Secondo le statistiche, il rischio di cancro gastrico nei pazienti affetti da questa patologia è superiore del 15% rispetto al resto della popolazione. Per evitare lo sviluppo di tali effetti avversi e ridurre al minimo i possibili rischi, è estremamente importante diagnosticare la gastroduodenite atrofica nelle prime fasi del suo sviluppo e sottoporsi al necessario corso terapeutico.

Metodi diagnostici

Poiché la gastroduodenite atrofica in forma cronica non ha sintomi pronunciati e i suoi sintomi sono insiti in una serie di altre patologie, la diagnosi viene determinata solo dopo un esame completo. Per fare questo, al paziente vengono assegnati i seguenti tipi di studi:

  1. Endoscopia, necessaria per l'individuazione di processi infiammatori nei vasi sanguigni, nonché per il rigonfiamento delle pareti gastriche.
  2. Esame istologico per determinare la presenza di processi atrofici e la loro gravità.
  3. Fluoroscopia.
  4. Condurre pH-metria.
  5. Microscopia.
  6. Studi sulle mucose dello stomaco, finalizzati alla determinazione del livello di pH.
  7. Ultrasuoni, che consente di identificare possibili anomalie e processi patologici nel tratto digestivo.
  8. Fibrogastroduodenoscopy.

Dopo la diagnosi e determinare la gravità della malattia, è possibile procedere al processo medico immediato.

Metodo di trattamento

Il trattamento di questa malattia è un processo complesso e graduale che comprende diverse aree:

  1. Trattamento farmacologico, che consiste nell'uso di antibiotici (metronidazolo, amoxicillina, ecc.), Antistaminici, antiacidi, inibitori della pompa protonica. I preparati di bismuto sono usati per rallentare i processi atrofici. Al fine di eliminare i sintomi dolorosi caratteristici della gastroduodenite atrofica, al paziente vengono prescritti farmaci che contribuiscono alla normalizzazione del tratto digestivo, antidolorifici e antispastici.
  2. Alimentazione dietetica In caso di gastroduodenite atrofica, l'aderenza alla dieta è la condizione principale per un trattamento efficace. Zuppe di verdure, carne magra, pesce, verdure, frutta, cereali del latte, gelatina e composte dovrebbero costituire la base della razione giornaliera del paziente. Ma dai piatti affumicati, affumicati, grassi e in salamoia dovrebbe essere abbandonato. L'uso di varietà grasse di ryabi e carne, caffè, tè forte, brodi di carne e pasticcini è anche controindicato. Il cibo non dovrebbe essere eccessivamente freddo o caldo. Si raccomanda di aderire al sistema nutrizionale frazionario, assumendo il cibo in piccole porzioni 5-6 volte al giorno. Preferire i piatti in umido, al forno o bolliti. Particolarmente favorevole per i pazienti con gastroduodenite cronica atrofica che mangia cibo al vapore.
  3. Fisioterapia.
  4. Formazione trattamento.
  5. Trattamento sanitario e resort.
  6. Terapia vitaminica

Per ottenere risultati favorevoli del trattamento, si raccomanda al paziente di attenersi alle seguenti regole:

  1. Rispettare il riposo a letto (specialmente durante una esacerbazione della malattia).
  2. Smettere di fumare e bere alcolici.
  3. Mangiare allo stesso tempo.
  4. Dormi almeno nove ore al giorno.

La gastroduodenite atrofica cronica è una malattia piuttosto grave dell'apparato digerente. Tuttavia, un trattamento adeguato e il rispetto delle raccomandazioni mediche consentono di eliminare i sintomi dolorosi e ottenere una remissione assoluta.

Gastroduodenite atrofica

Gastroduodenite atrofica - infiammazione della mucosa, accompagnata da degradazione dell'epitelio. Le cellule che secernono gli enzimi digestivi sono sostituite dal tessuto connettivo. La superficie cambia e il muco smette di funzionare normalmente. Ridurre il numero di cellule zimogeniche altera la funzionalità delle ghiandole. C'è una carenza di succo digestivo (pepsinogen e acido cloridrico). Lo stomaco cessa di digerire il cibo.

Gastroduodenite atrofica conduce al cancro. La formazione di un tumore maligno è dovuta alla presenza di Helicobacter - un agente cancerogeno di prima categoria. Secondo i segni esterni, la gastroduodenite atrofica non può essere determinata. Quando la malattia si verifica dispepsia, e i meccanismi della sua comparsa è difficile da spiegare. L'effetto meccanico del cibo sui recettori GIT non è escluso.

Struttura dello stomaco

Per presentare meglio l'immagine, descriviamo la struttura dello stomaco e delle mucose. Il corpo è cavo, con un volume di 0,5 litri, ma può allungarsi fino a 8 volte di più del solito. Questo è accompagnato da sensazioni spiacevoli.

Lo stomaco a forma di fagiolo. Nella parte inferiore sinistra (vista frontale) (parte antrale) si trova l'uscita del duodeno. Qui l'infiammazione si verifica quando si sviluppa una gastroduodenite atrofica focale.

L'entrata del duodeno è sorvegliata dalla formazione del muscolo piloro-sfintere. Con lo sviluppo della gastroduodenite, questa struttura biologica fallisce e il contenuto intestinale penetra nello stomaco. Il fenomeno del chimo retrogrado è chiamato reflusso. Gli enzimi in esso contenuti aggravano il quadro. Il pH del mezzo aumenta. Questo crea condizioni favorevoli per la riproduzione dei batteri.

Stomaco con acido è una barriera alla flora patogena. Qui i microbi muoiono. Ma il reflusso a volte disturba il processo, che porta all'introduzione di ceppi pericolosi nell'intestino.

La gastroduodenite diventa un prerequisito per lo sviluppo di patologie. Il cancro non causa gastroduodenitis, ma dysbacteriosis, che si è sviluppato sullo sfondo, che è stato dimostrato essere associato a processi cancerogeni. I sintomi non consentono di stabilire la diagnosi. Localizzare la genesi del dolore è difficile.

Conseguenze della duodenite atrofica

Sullo sfondo di una mancanza di succo gastrico, si manifesta la carenza di vitamina B12, che porta ad anemia e malassorbimento di ferro - effetti che si rafforzano reciprocamente. La malattia è causata dalla colonizzazione di Helicobacter o da malattie autoimmuni. Quest'ultimo tipo di malattia è incline allo sviluppo di cancro, tiroidite, acloridria. Per la natura del flusso di infiammazione nello stomaco, la gastrite è divisa in due tipi:

  1. Tipo A - colpisce il corpo e la parte superiore dello stomaco. Accompagnato da anemia causata da carenza di ferro.
  2. Il tipo B, causato dall'infezione da Helicobacter, si sviluppa nella regione antrale.

I sintomi e il trattamento non sono correlati. Sono necessari ulteriori studi strumentali.

Fattori di rischio

Un caso autoimmune è causato da eredità sfavorevole. Caratterizzato dall'attività di anticorpi contro le cellule epiteliali. È registrato dalla presenza specifica di immunoglobuline nel siero. La malattia passa con un aumento del livello di gastrina, che agisce troficamente sulle cellule. Questo dottori e spiega lo sviluppo del cancro.

Una singola strategia di lotta non è sviluppata. Non vi è alcun dubbio sullo sviluppo dell'infiammazione dell'antro. Sono necessarie ulteriori ricerche (biopsia) del ceppo per determinare la sensibilità agli antibiotici. La trasmissione di Helicobacter avviene attraverso la bocca.

Ricerca e diagnosi

La diagnosi viene fatta con l'aiuto di studi strumentali. Il metodo tradizionale è esophagogastroduodenoscopy. Esaminiamo la sua etimologia.

Nel 1868, Adolf Kussmaul immaginò di guardare nello stomaco attraverso l'esofago. Il nome ha origine da due parole greche:

Aggiungi qui il nome latino del duodeno - duodeno. L'esofago in greco è chiamato esofago. Adesso il termine difficile chiarisce che il dottore:

  • attraverso l'esofago (esofago) fa capolino in...
  • stomaco (Gaster), e poi in...
  • duodeno (duodeno).

Mettere le parole, ottenere il nome della procedura.

Il comandante sottomarino osserva la situazione del mare attraverso gli oculari del periscopio, rimanendo al di sotto della superficie. Allo stesso modo, attraverso le lenti, il medico vede l'immagine nello stomaco, evidenziando il panorama.

La differenza tra gli endoscopi moderni in un sistema ottico flessibile che non causa inconvenienti nei pazienti.

Cosa sta cercando il dottore?

In gastroduodenitis atrofico in organi mucosi, un'apparizione specifica: la diagnosi è fatta visivamente sul posto, da una fotografia o un video. Il muco sembra pallido. Sotto i vasi sanguigni visibili a rilievo liscio (gastroduodenite subatrofica). Tonalità biancastra atrofizzata atrofica, talvolta cianotica.

Non ci sono forme e dimensioni specifiche. Il medico si concentra sul rilievo e trasparenza o cambiamenti di colore. Il nome "atrofico" apparve sullo sfondo della distrofia grave, osservata visivamente. Mentre la ricerca continuava, la natura biologica dei cambiamenti era stata stabilita (vedi sopra).

trattamento

I disordini autoimmuni non sono trattati. Se il cancro si verifica, è necessario un intervento chirurgico. Quando Helicobacter richiede una terapia antibiotica, vengono prescritti tre farmaci. Helicobacter muta, quindi il trattamento della gastroduodenite atrofica è difficile. Ma un test della sensibilità del ceppo di Helicobacter aiuta a identificare l'antibiotico desiderato.

Ora sai tutto sulla gastroduodenite atrofica, sulla diagnosi e sul trattamento della malattia.

Gastroduodenite atrofica: sintomi, trattamento


La gastroduodenite atrofica è una malattia infiammatoria cronica in cui si verifica l'atrofia della membrana mucosa dello stomaco e del duodeno. Molto spesso, questa malattia è un precursore del processo oncologico. Ecco perché la sua diagnosi tempestiva e il trattamento adeguato sono così importanti.

Cause e meccanismi di accadimento

La gastroduodenite atrofica cronica si sviluppa sullo sfondo di una gastrite pigra, che è associata al batterio Helicobacter Pylori. Sotto la sua influenza, cambia l'acidità della mucosa gastrica, che mantiene un processo infiammatorio cronico costante, lentamente progressivo. Se la gastrite cronica primaria non viene trattata, le ghiandole che secernono il succo gastrico si logorano e, sotto l'influenza di mediatori dell'infiammazione, interrompono il loro lavoro e atrofizzano. La stessa cosa accade con la mucosa duodenale.

Poiché la mucosa atrofica non è protetta dal succo gastrico, le cellule dello stomaco e dell'intestino diventano molte volte più suscettibili allo sviluppo di un processo oncologico.

La gastroduodenite atrofica cronica è considerata una malattia pre-cancerosa e richiede un approccio serio al suo trattamento.

Il quadro clinico della gastroduodenite atrofica


I sintomi della malattia più spesso lievi. Poiché la natura della malattia è cronica, vi sono periodi di esacerbazione e remissione, cioè benessere immaginario.

Non è corretto credere che se i sintomi si abbassano per un certo tempo, allora la malattia scompare. Il processo di atrofia nelle cellule della mucosa non si ferma e può non manifestarsi più di un anno.

I principali sintomi della gastroduodenite atrofica:

  1. Dolore doloroso e fastidioso sopra l'ombelico. Di solito, i pazienti, descrivendoli, dicono che a loro sembra che il lavoro dello stomaco si sia fermato e si sia gonfiato come una palla.
  2. Pesantezza nello stomaco, che appare dopo aver mangiato.
  3. I dolori della fame nello stomaco. Spesso, il dolore si verifica durante un ampio intervallo tra i pasti.
  4. Flatulenza, formazione di gas nell'intestino. A causa del fatto che il duodeno è retratto nel processo infiammatorio cronico, i processi digestivi sono disturbati e possono comparire sintomi simili a quelli della pancreatite cronica.
  5. Nausea persistente e vomito - I principali sintomi della malattia acuta.
  6. bruciore di stomaco, che compare più spesso dopo aver mangiato.
  7. Feci rovinate o costipazione. Questi sintomi sono dovuti a digestione compromessa.

In assenza di inizio tempestivo del trattamento, possono comparire sintomi extraintestinali. Sono associati ad un ridotto assorbimento di nutrienti nell'intestino tenue. Nei pazienti con deterioramento della condizione della pelle, i capelli iniziano a cadere, le unghie esfoliano, i denti si sbriciolano. Dopo l'inizio del trattamento, tutti questi sintomi scompaiono senza lasciare traccia.

Diagnosi di gastroduodenitis


Per la decisione della diagnosi, attento esame di laboratorio e strumentale del paziente.

I principali metodi diagnostici sono presentati nella tabella:

Sintomi e trattamento della gastroduodenite atrofica

Gastroduodenite atrofica è un processo infiammatorio cronico, che è accompagnato da atrofia del duodeno e dello stomaco contemporaneamente. La patologia è molto pericolosa perché è considerata uno dei precursori della formazione di tumori maligni nel tratto digestivo.

Una diagnosi tempestiva e una terapia appropriata possono aiutare a evitare conseguenze pericolose per la salute. Quando compaiono i primi sintomi della malattia, è necessario consultare un medico ed essere esaminati. È importante capire: cos'è - gastroduodenite atrofica e come si manifesta.

Cosa succede con gastroduodenite atrofica

La malattia è un processo infiammatorio misto che coinvolge la membrana mucosa dello stomaco e il duodeno. Spesso la gastroduodenite progredisce sullo sfondo di una gastrite lenta, che non è soggetta al trattamento. Di conseguenza, le ghiandole che producono il succo gastrico si logorano, smettono di funzionare e quindi si atrofizzano.

Le mucose perdono le loro capacità protettive, pertanto si creano condizioni favorevoli per la riproduzione delle infezioni e la crescita dei tumori maligni. Le malattie infiammatorie portano ad un rallentamento dei processi digestivi e ad uno scarso assorbimento dei nutrienti.

Nel corso del tempo, il processo patologico si diffonde nell'intestino e sviluppa una gastroduodenite cronica atrofica. In assenza di trattamento tempestivo della gastroduodenite, si diffonderà agli organi interni situati nelle vicinanze.

Cause di malattia

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://bolitvnutri.ru/wp-content/uploads/2017/12/pritchuni-gasrodeodenita.jpg "alt =" "larghezza =" 600 "altezza = "300" srcset = " data-srcset = "https://bolitvnutri.ru/wp-content/uploads/2017/12/pritchuni-gasrodeodenita.jpg 600w, https://bolitvnutri.ru/wp-content/ upload / 2017/12 / pritchuni-gasrodeodenita-300x150.jpg 300w "sizes =" (larghezza massima: 600px) 100vw, 600px "/>

Tra i fattori che portano allo sviluppo della malattia, spiccano:

  • dieta malsana - è più comune;
  • la presenza di helicobacteria (Helicobacterpylori);
  • stress frequente;
  • suscettibilità alle allergie;
  • assumere farmaci che irritano la mucosa gastrica infiammata durante la gastrite;
  • produzione ridotta o aumentata di succo gastrico;
  • la presenza di cattive abitudini (alcolismo, fumo);
  • pancreatite posticipata ed epatite;
  • indebolimento dell'immunità;
  • infezioni croniche che interessano la cavità orale e il nasofaringe;
  • squilibrio ormonale;
  • mancanza di vitamine e minerali, in particolare carenza di ferro;
  • stile di vita malsano;
  • predisposizione genetica.

La malattia viene più spesso diagnosticata quando ci sono diverse cause contemporaneamente. Ad esempio, le persone che conducono uno stile di vita anormale sono malnutrite e abusano di alcol.

sintomi

I sintomi della malattia sono spesso lievi, poiché si verifica alternanza di esacerbazione e remissione. Se arriva il sollievo, ciò non significa che la malattia si sia ritirata. In effetti, i processi atrofici nelle cellule continuano. I principali sintomi della malattia includono:

  • dolori fastidiosi e addominali nell'addome. Solitamente localizzato appena sopra l'ombelico;
  • pesantezza e disagio allo stomaco. Osservato dopo aver mangiato;
  • flatulenza, aumento della formazione di gas. A causa della diffusione del processo patologico al duodeno, i processi digestivi sono disturbati e si sviluppano sintomi caratteristici della pancreatite cronica;
  • la nausea si trasforma in vomito. Tali sintomi indicano l'inizio di un periodo di esacerbazione;
  • bruciore di stomaco. Si sente dopo aver mangiato;
  • diarrea o stitichezza. Sorgono in connessione con l'indigestione.

Il processo cronico è accompagnato da altri segni. I pazienti hanno problemi di pelle, i denti si sbriciolano, i capelli cadono.

Diagnosi della malattia

La diagnosi di gastroduodenite include tecniche strumentali e di laboratorio:

  • gastroendoscopia e biopsia (è specificata la presenza di neoplasie);
  • test di laboratorio (livello misurato di acidità dello stomaco);
  • ultrasuoni e raggi X;
  • test dell'elica respiratoria;
  • fibrogastroduodenoscopia (con il suo aiuto, puoi vedere quanto l'infiammazione si è diffusa).

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://bolitvnutri.ru/wp-content/uploads/2017/12/diagnnostika_gasrodeudenita.jpg "alt =" "width =" 600 "height =" 300 "srcset =" "data-srcset =" https://bolitvnutri.ru/wp-content/uploads/2017/12/diagnnostika_gasrodeudenita.jpg 600w, https://bolitvnutri.ru/wp-content/uploads/2017/ 12 / diagnnostika_gasrodeudenita-300x150.jpg 300w "sizes =" (larghezza massima: 600px) 100vw, 600px "/>

Tipi di patologia

Ogni specie ha le sue caratteristiche distintive. Le manifestazioni più brillanti sono caratteristiche della forma acuta: alta temperatura, vomito intenso, dolore. Sulle mucose si formano erosione e gonfiore.

Forma cronica - lenta, in cui l'infiammazione passa agli organi adiacenti. Questa specie ha una sottospecie - una forma subatrofica, quando il paziente forma un'intolleranza a un determinato prodotto (quando viene consumato, si verifica il vomito).

La gastroduodenite superficiale è caratterizzata da sintomi non caratteristici: perdita di denti e capelli, esfoliazione delle unghie. Di solito questa forma è una conseguenza della progressione della gastrite superficiale.

Gastroduodenite atrofica focale ha una certa localizzazione. La gastroduodenite atrofica iperplastica è caratterizzata dalla comparsa di processi benigni del tessuto connettivo sull'intera superficie della mucosa o in un punto specifico.

trattamento

Il trattamento della gastroduodenite atrofica è sempre complesso e combina diversi metodi. Il primo è l'uso di medicine:

  • antibiotici - necessari per la distruzione dell'elicobatterio;
  • gli enzimi sono usati per migliorare la digestione del cibo;
  • antidolorifici e antispasmodici - alleviare spasmi e dolore.

Inoltre, i farmaci sono prescritti per normalizzare la digestione, ad esempio, Bismuto. L'ammissione di questo strumento consente di rallentare l'atrofia delle mucose. È necessario trattare la gastroduodenite atrofica parallelamente alla stretta osservanza delle regole della dieta:

  • cibi affumicati, cibi fritti e salati, cibo in scatola, alcool, caffè sono esclusi;
  • carne e verdure si consiglia di cuocere a vapore o cuocere a fuoco lento, è possibile cuocere;
  • i cereali sono preparati senza latte;
  • sono consentiti prodotti a base di latte fermentato;
  • le minestre cucinano meglio senza brodo.

Il cibo dovrebbe essere preso in piccole porzioni, ogni 3 ore. Il cibo dovrebbe essere caldo, ma non caldo. Il cibo deve essere coordinato con il medico e seguire rigorosamente tutte le istruzioni.

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://bolitvnutri.ru/wp-content/uploads/2017/12/diets-zapresheno.jpg "alt =" "larghezza =" 600 "altezza = "300" srcset = " data-srcset = "https://bolitvnutri.ru/wp-content/uploads/2017/12/diets-zapresheno.jpg 600w, https://bolitvnutri.ru/wp-content/ caricamenti / 2017/12 / diets-zapresheno-300x150.jpg 300w "sizes =" (larghezza massima: 600px) 100vw, 600px "/>
Il trattamento durante la remissione include metodi fisioterapeutici:

  • esercizio terapeutico,
  • corso di vitamine
  • trattamento termale,
  • metodi popolari.

Se sono già state identificate neoplasie, il trattamento della gastroduodenite comporta un intervento chirurgico.

La gastroduodenite atrofica è una malattia grave, quindi assicurati di essere esaminata da un gastroenterologo.
Per prevenire lo sviluppo della patologia, è necessario stabilire una dieta sana, abbandonare il fast food e le cattive abitudini, evitare lo stress.