logo

Il pancreas fa male. Cosa fare Trattamento di malattie pancreatiche

Grave dolore nella regione epigastrica o ipocondrio sinistro può indicare un processo patologico nel pancreas. In questo caso, sapere cosa fare se il pancreas fa male aiuterà a liberarsi del dolore e ripristinare la salute.

Pancreas - struttura e funzioni principali

Il dolore al pancreas porta grande dolore

Il pancreas è un organo dell'apparato digerente, situato dietro lo stomaco nella parte posteriore dell'addome. Caratterizzato da una forma particolare, ha testa, corpo e coda. La lunghezza del pancreas è 16-22 cm e pesa circa 80 g.

Il pancreas ha una struttura alveolare-tubulare. È diviso in lobuli grigio-rosati, ciascuno dei quali è costituito da tessuto ghiandolare e ha un proprio sistema di dotti escretori. Questi piccoli dotti escretori sono collegati a più grandi, che a loro volta sono combinati in un dotto escretore comune. Il dotto escretore totale corre lungo l'intera lunghezza dell'organo e si apre nel duodeno.

I lobuli della ghiandola sono formati da cellule che producono succo pancreatico, ricco di enzimi digestivi. Dai lobuli, un segreto passa attraverso il condotto comune che corre lungo l'intera ghiandola nel duodeno. Tra i lobuli della ghiandola sono racchiusi un gruppo di cellule ghiandolari, i cosiddetti isolotti di Langerhans. Questi gruppi di cellule non hanno dotti escretori, producono insulina e glucagone direttamente nel sangue. Il pancreas è una ghiandola di un tipo misto di secrezione, cioè esegue sia l'azione endocrina che quella esocrina:

  1. La funzione esocrina è partecipare alla digestione. Il ferro produce succo pancreatico e attraverso i dotti lo mostra nel duodeno. Ogni giorno vengono prodotti circa 500-700 ml di succo, contenente nella sua composizione gli enzimi necessari per la digestione del cibo - l'amilasi, che contribuisce alla conversione dell'amido in zucchero; la tripsina e la chimotripsina sono enzimi responsabili della disgregazione proteica; la lipasi, che è responsabile della scomposizione del grasso e di altri, quindi il succo pancreatico è un importante succo digestivo, necessario per la digestione dei componenti organici del cibo.
  2. La funzione endocrina della ghiandola consiste nel rilasciare glucagone e insulina - ormoni coinvolti nella regolazione del metabolismo dei carboidrati.

Il pancreas è in stretta relazione con altri organi del tubo digerente. Qualsiasi processo patologico che lo riguarda ha un effetto negativo sulla digestione. Senza gli enzimi che produce, la normale scissione del cibo è impossibile, e senza gli ormoni glucagone e insulina, la regolazione dei processi metabolici nel corpo è impossibile.

Malattie del pancreas - cause, sintomi, diagnosi

L'elenco delle malattie che possono interessare il pancreas è piuttosto esteso. La malattia più comune è la pancreatite acuta che, se non adeguatamente trattata, può trasformarsi in cronica. Molto meno comune è il cancro del pancreas.

Pancreatite acuta

La base della pancreatite acuta è il processo di auto-digestione del proprio tessuto ghiandolare. Normalmente, gli enzimi secreti dalla ghiandola sono inattivi. Per attivare gli enzimi inattivi, è necessario disporre di una quantità sufficiente di bile, che è presente nel lume del duodeno. Nella pancreatite acuta, a causa di vari motivi, l'attivazione prematura degli enzimi avviene nella stessa ghiandola e non nell'intestino, il che porta a danneggiare i suoi tessuti.

Processi patologici come un aumento della produzione di succo pancreatico, una violazione del suo deflusso e un cambiamento nella sua composizione chimica portano a pancreatite. Molto spesso lo sviluppo di questa malattia contribuisce all'abuso di bevande alcoliche, l'abuso di cibi grassi e fritti, lesioni traumatiche del pancreas, malattie degli organi digestivi (fegato, tratto biliare, duodeno), malattie del sistema vascolare.

Indipendentemente dal fattore provocatorio, lo sviluppo della pancreatite acuta si verifica nello stesso tipo. Sotto l'influenza aggressiva degli enzimi sui tessuti della ghiandola si forma l'edema. Se la malattia è stata diagnosticata in modo tempestivo e è stata avviata una terapia adeguata, l'edema passa senza complicazioni. Forme più gravi di patologia portano alla progressione dell'edema, alla compressione dei vasi che riforniscono la ghiandola e alla formazione di focolai di necrosi. I fuochi della necrosi possono essere sia piccoli che totali, quando tutto o quasi tutto il pancreas è morto. L'attacco di pancreatite affilata, di regola, si sviluppa improvvisamente, dopo aver mangiato o bevuto alcolici. I suoi sintomi principali di un attacco includono:

  1. Dolori addominali gravi nell'addome superiore. I primi 1-3 giorni di dolore sono forti, quindi diminuiscono e diventano noiosi, doloranti
  2. Nausea, vomito
  3. Febbre. Con pancreatite complicata, accompagnata da suppurazione, la temperatura corporea può salire a 38-39 ° C
  4. Distensione addominale, pienezza, feci molli
  5. Diminuzione della pressione sanguigna, battito cardiaco, vertigini

La diagnosi di pancreatite acuta non è facile, soprattutto nelle prime fasi. È necessaria una diagnosi differenziale, che include esami del sangue, test delle urine, ecografia degli organi addominali, gastroscopia e radiografia addominale.

Pancreatite cronica

Pancreas fa male solo in violazione del lavoro

La pancreatite cronica è un'infiammazione cronica del pancreas. Può essere primario, secondario e concomitante, sviluppandosi sullo sfondo di altre malattie del tratto gastrointestinale. La pancreatite acuta non trattata (nel 50-70% dei casi) può trasformarsi in una forma cronica, quando le aree di necrosi si trasformano gradualmente in tessuto cicatriziale, sostituendo i tessuti sani, ma spesso la pancreatite cronica si sviluppa gradualmente sullo sfondo della colecistite cronica, colelitiasi, sotto l'influenza acuta e cibi grassi, alcolismo cronico, disturbi del sistema immunitario, ecc.

Con il progredire della malattia, vi è un ritardo nel rilascio di enzimi pancreatici, una deformazione grossolana dei dotti, la formazione di calcificazioni nei tessuti delle ghiandole, l'accumulo di succo pancreatico. Ciò porta inevitabilmente alla disfunzione del pancreas. Di conseguenza, la digestione viene disturbata, i meccanismi di produzione e l'ingresso di insulina nel sangue vengono violati. C'è una minaccia di diabete.

La pancreatite cronica si manifesta con dolori nell'epigastrio, che si irradiano a sinistra, meno spesso a destra dell'ipocondrio, verso la regione lombare. Il dolore è atroce, dolorante, aggravato poche ore dopo aver mangiato e la notte. Il dolore ha un carattere permanente, dà spesso sotto la scapola sinistra, nella clavicola sinistra. Il dolore può essere disturbato per diverse settimane e persino mesi, periodi di quiete e aggravamento. Nel periodo di esacerbazioni di dolore acquisiscono il carattere di dolore in pancreatite affilata. Diventano fuoco di Sant'Antonio, accompagnato da vomito, distensione addominale.

L'appetito per pancreatite cronica, di regola, non soffre o diminuisce leggermente, ma a causa della paura di causare un nuovo attacco di dolore, molti pazienti rifiutano di mangiare. Pertanto, molto spesso con questa malattia c'è una forte perdita di peso.

La violazione della funzione esocrina della ghiandola comporta disturbi digestivi, che si manifesta con stitichezza, gonfiore. Tutto questo si osserva all'inizio della malattia, con il progredire della pancreatite, le feci diventano più liquide, aumenta la formazione di gas, si verifica la colica intestinale.
Se non trattata, la pancreatite cronica può essere complicata dallo sviluppo di diabete mellito, ittero, ecc.

Cancro al pancreas

Il tumore al pancreas è una neoplasia maligna che si sviluppa dalle cellule del parenchima della stessa ghiandola. Questa è una patologia piuttosto rara, che gli uomini sono ammalati più spesso. Nella maggior parte dei casi, il cancro viene diagnosticato nelle ultime fasi, quindi la prognosi della malattia è estremamente sfavorevole.
Le cause dello sviluppo della malattia non sono completamente comprese, ma è stato dimostrato che il suo sviluppo è provocato:

  • malattie (diabete, cisti, pancreatite cronica)
  • fumo e abuso di alcool
  • fattori alimentari (eccesso di grassi, cibi piccanti nella dieta)

Il quadro clinico del cancro del pancreas dipende dalla forma della patologia e dalla sua localizzazione. Un sintomo caratteristico è il dolore derivante dalla crescita di un tumore, dalla sua germinazione nel tessuto circostante e dalla compressione delle sue terminazioni nervose. Il dolore può essere diverso: il dolore può essere pulsante, opaco o tagliente, tagliente, parossistico. Per i pazienti a cui è stata diagnosticata una forma avanzata di cancro, la postura del "gancio" è caratteristica: un dolore acuto fa sedere il paziente, piegato, premendo il cuscino sullo stomaco.

A causa del tumore in crescita, il dotto biliare comune, il dotto pancreatico, il lume duodenale e la vena splenica sono bloccati. Ciò porta all'evacuazione intempestiva e inadeguata della bile, a una maggiore pressione nel condotto, allo sviluppo di ittero di natura meccanica. La pelle acquisisce una tinta verdastra, desquamazione, prurito. Il lavoro del cuore, del fegato, dei reni è compromesso, il sistema nervoso soffre, le condizioni del paziente peggiorano.

In connessione con una progressiva intossicazione del corpo, compaiono sintomi come debolezza, letargia, apatia e febbre. A causa dei disturbi digestivi e dell'assorbimento, così come della perdita di appetito, c'è una forte perdita di peso.

È abbastanza difficile diagnosticare il cancro del pancreas nelle sue fasi iniziali, nonostante la disponibilità di metodi diagnostici non invasivi. Il trattamento nella maggior parte dei casi viene effettuato con il metodo chirurgico. Un prerequisito per l'operazione è l'assenza di metastasi.

Pronto soccorso per il dolore al pancreas

Se vi è il sospetto che la causa del dolore addominale è l'infiammazione del pancreas, è necessario cercare immediatamente un aiuto qualificato. Prima di consultare un medico, è possibile alleviare le condizioni del paziente eseguendo le seguenti misure:

  • Escludere completamente l'assunzione di cibo per almeno un giorno. Ciò ridurrà il carico sulla ghiandola, ridurrà la produzione di enzimi e allevierà il corpo.
  • Attaccare al punto dolente freddo (ghiaccio, bottiglia di acqua calda con acqua fredda). Questo rallenterà lo sviluppo di edema nei tessuti pancreatici.
  • Fornire un sacco di bevande (almeno 2 litri di liquidi al giorno). Si consiglia di bere acqua minerale alcalina non gassata. Ciò contribuirà a migliorare il flusso di bile e succo pancreatico.
  • Consentito assumere farmaci con azione antispasmodica, preferibilmente per via intramuscolare. Questo è necessario per alleviare lo spasmo dello sfintere del dotto biliare principale e ripristinare il flusso di succo prodotto dalla ghiandola nel lume intestinale. A causa di tali azioni, la probabilità del processo di auto-digestione del tessuto pancreatico è significativamente ridotta.
  • Eventuali altri farmaci e terapie dovrebbero essere prescritti solo da uno specialista.

Trattamento di malattie pancreatiche

Gli attacchi di pancreatite devono essere trattati in modalità stazionaria.

Il trattamento della pancreatite acuta viene effettuato rigorosamente nel reparto chirurgico, i pazienti con una forma grave della malattia e con complicanze sono posti nell'unità di terapia intensiva. Il trattamento viene effettuato sia con metodi conservativi che chirurgici. Nella pancreatite cronica, la decisione sul ricovero dipende dalla gravità dei sintomi. L'obiettivo principale della terapia è di alleviare il dolore, ripristinare la funzionalità della ghiandola e prevenire lo sviluppo di complicanze.

Per eliminare il dolore si applicano farmaci anestetici narcotici e non narcotici. La dose del farmaco viene scelta dal medico curante, a seconda delle condizioni del paziente. Con lo stesso scopo, è consigliabile utilizzare enzimi pancreatici con un contenuto sufficiente di lipasi (CREON, Panzinorm) con l'uso simultaneo di inibitori della pompa protonica (Omeprazolo, Pantoprazolo). Ciò consente di proteggere gli enzimi dalla distruzione sotto l'influenza del succo gastrico e di fornire un riposo fisiologico al pancreas.

Nella pancreatite acuta, così come nella esacerbazione della forma cronica di patologia, viene utilizzata la terapia antimicrobica. Antibiotici ad ampio spettro comunemente usati (Ampicillina, Kefzol, Claforan, ecc.).

La fisioterapia è ampiamente utilizzata. Ha un effetto lenitivo e anti-infiammatorio. Di regola, è prescritto nel periodo di regressione della riacutizzazione. L'elettroforesi più comunemente prescritta di una soluzione di novocaina, correnti diadinamiche, succhi modulati sinusoidali. Un ruolo importante nel trattamento delle malattie del pancreas è una dieta speciale. Senza la nutrizione terapeutica, è quasi impossibile curare un paziente.

Il principio fondamentale della terapia dietetica in questo caso è l'uso del cibo, risparmiando gli organi del tubo digerente. Nei primi 2-3 giorni il paziente mostra fame, solo il bere è permesso e il volume giornaliero di liquido è di almeno 1,5 litri. Si consiglia di bere acqua minerale alcalina non gassata, fianchi e tè debole, tè debole. Non appena le condizioni del paziente iniziano a migliorare, viene trasferito prima a un numero limitato e quindi a una buona alimentazione. Hai bisogno di mangiare in piccole porzioni almeno 5-6 volte al giorno.

Si raccomanda di escludere dalla dieta alimenti che aumentano il carico sul pancreas. Si tratta di pane fresco, muffin, frittelle fritte, pizza, carni grasse, sottoprodotti, salsicce, carni affumicate, brodi grassi e zuppe, burro, margarina, tè forte, caffè, bevande gassate. L'alcol dovrebbe essere completamente escluso e il fumo dovrebbe essere limitato. In assenza dell'effetto del trattamento conservativo, viene eseguita la correzione chirurgica della malattia. I metodi di trattamento chirurgico sono anche usati nello sviluppo di complicanze, per esempio, se si è sviluppata la peritonite pancreatonecrosi (necrosi del tessuto ghiandolare), ecc.

In questo caso vengono eseguiti il ​​lavaggio addominale (lavaggio peritoneale), la rimozione del tessuto ghiandolare distrutto, la rimozione della cistifellea, ecc.. La chirurgia pancreatica è considerata molto complessa e, purtroppo, è accompagnata da un'elevata mortalità. Di norma, nessun dottore può prevedere con precisione l'esito dell'operazione, pertanto la chirurgia viene utilizzata solo come ultima risorsa. Dopo il recupero, il paziente è sotto la supervisione di un terapeuta. Diverse volte all'anno dovrebbe sottoporsi a un esame di dispensario, la quantità richiesta di ricerca è determinata dal medico a seconda della gravità della malattia.

I pazienti dopo la malattia sono invitati ad aderire al regime di lavoro e riposo, astenersi dal prendere alcolici e fumare. Con una remissione stabile, è indicato un trattamento termale.

Il pancreas, perché malfunzionamenti dirà video tematici:

Cosa fare se il pancreas fa male

Cosa succede se il pancreas fa male? Il dolore può essere dovuto a cause diverse: pancreatite, cancro, malattie di altri organi interni e persino della colonna vertebrale. Se sospetti che la ghiandola pancreatica faccia male, dovresti chiamare immediatamente un medico a casa o un'ambulanza.

La pancreatite acuta, ad esempio, se non trattata, può portare a shock, peritonite, insufficienza multiorgano e, di conseguenza, morte. Pertanto, per ritardare l'appello al medico non può.

Pronto soccorso per il dolore al pancreas

Non tutti possono immediatamente cercare aiuto medico, mentre il dolore nelle malattie del pancreas può essere molto acuto e grave. Ecco un elenco di ciò che dovrebbe essere fatto se il pancreas fa male, prima che il medico arrivi:

  • escludere l'assunzione di cibo per almeno 24 ore, questo ridurrà il carico sull'organo;
  • attaccare una bottiglia di acqua calda al punto dolente, o almeno una bottiglia di acqua fredda, che contribuirà a ridurre il gonfiore della ghiandola e rallentare lo sviluppo del processo infiammatorio;
  • Per ridurre l'intossicazione del corpo, si dovrebbe usare quanto più liquido possibile (acqua normale a temperatura ambiente o acqua minerale alcalina senza gas).

Se il dolore è molto forte e non sai più come anestetizzare il pancreas, puoi assumere un farmaco antispasmodico. L'effetto migliore sarà se entri nella droga per via intramuscolare, ma quando non c'è tale possibilità, puoi prendere la medicina per via orale.

Importante: in caso di sospetta pancreatite, in nessun caso si deve applicare calore (pad termico o oggetti di lana). Ciò accelera solo lo sviluppo dell'infiammazione e provoca la distruzione del tessuto pancreatico.

Nel caso in cui i dolori siano disturbati periodicamente e non siano di natura acuta, si deve osservare che li provoca. Questo potrebbe essere l'eccesso di cibo o l'uso di cibi grassi e piccanti, l'alcol. Tali fattori provocatori dovrebbero essere esclusi o limitati. Il video alla fine dell'articolo descrive come alleviare il dolore al pancreas con i rimedi popolari.

Come trattare?

Le malattie del pancreas possono avere gravi conseguenze, quindi non si dovrebbe visitare uno specialista. Dopo aver diagnosticato e identificato la causa del dolore, il medico prescriverà misure adeguate di trattamento, che possono includere farmaci, fisioterapia e altri metodi ausiliari. In alcuni casi, il trattamento viene effettuato tempestivamente.

Trattamento farmacologico

Nelle malattie del pancreas, i principali obiettivi del trattamento sono:

  • eliminazione del dolore,
  • prevenzione e trattamento delle complicanze,
  • ripristino delle funzioni.

Se è possibile risolvere questi problemi con l'aiuto di una terapia conservativa, il medico può prescrivere antidolorifici: analgesici non steroidei o narcotici. La sindrome del dolore è uno dei principali segni della malattia e un collegamento importante nello sviluppo di ulteriori infiammazioni nella pancreatite. Per ridurre il dolore e facilitare il rilascio di succo pancreatico, vengono utilizzati farmaci antispastici.

Nello sviluppo della necrosi pancreatica, il ruolo principale è giocato dagli enzimi prodotti nella ghiandola e possono danneggiare la sua struttura in circostanze avverse. Per rallentare la loro sintesi, vengono utilizzati citostatici e farmaci antisecretori.

È importante! È impossibile auto-medicare se il pancreas fa male: come trattare la malattia sarà noto solo dopo un esame adeguato.

Per eliminare l'intossicazione del corpo, infusione endovenosa di soluzioni saline, plasma congelato. Il primo giorno, il paziente deve morire di fame, quindi ricorrono alla nutrizione parenterale: albumina, soluzione di glucosio, ecc. Vengono iniettati gocce, ecc. La terapia farmacologica viene effettuata sotto stretto controllo dei parametri di laboratorio del sangue e delle urine.

Trattamento non farmacologico

Tra i metodi di trattamento non farmacologici sono usati:

  • metodi di detossificazione extracorporea;
  • fisioterapia;
  • terapia termale.

In caso di intossicazione significativa, viene eseguita la disintossicazione extracorporea, ad esempio lo scambio plasmatico. Se il dolore è dovuto a un processo acuto, dopo la riduzione dei fenomeni infiammatori, viene applicata la fisioterapia. Il trattamento di fisioterapia è indicato anche per forme croniche di infiammazione. Nella pancreatite cronica, rimanere nei sanatori è utile.

Trattamento chirurgico

Per il dolore al pancreas, il trattamento chirurgico è indicato nei seguenti casi:

  • pancreatite acuta grave, accompagnata da necrosi della maggior parte della ghiandola, che non può essere prevenuta con metodi conservativi;
  • cancro al pancreas;
  • complicanze della pancreatite sotto forma di peritonite, ascesso di organi, ecc.

Lo scopo dell'intervento chirurgico può essere la resezione della parte interessata, la rimozione di un ascesso o la stadiazione di un drenaggio che garantisca il deflusso del succo pancreatico. In casi estremi, la ghiandola viene completamente rimossa e viene prescritta la terapia ormonale sostitutiva e gli agenti enzimatici.

È inoltre possibile conoscere le caratteristiche del trattamento della pancreatite acuta e cronica nei loro articoli: Come salvare e ripristinare il pancreas.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Cosa fare con il dolore nel pancreas?

Dolore acuto e severo nell'area leggermente sopra l'ombelico o in entrambi gli ipocondri può indicare una disfunzione del pancreas o del fegato. La pancreatite acuta rimane la malattia più comune che dimostra un modello simile. Molti cercano di affrontare in modo indipendente i sintomi della malattia. Ecco perché il numero di richieste su Internet è in aumento: "cosa fare se il pancreas fa male?". Tuttavia, dovrebbe essere compreso che il trattamento di questa patologia dovrebbe essere effettuato in un ospedale sotto l'attenta supervisione di un medico.

Perché fa male?

Il pancreas si riferisce agli organi digestivi e al sistema endocrino allo stesso tempo. È una delle più grandi strutture di secrezione interna. Nella dimensione, è inferiore tranne quella del fegato. Le sue funzioni principali includono:

  1. La secrezione di enzimi digestivi: chimotripsina, lipasi, tripsina, amilasi e molti altri che aiutano a digerire il cibo.
  2. La produzione degli ormoni insulina e glucagone. Mantengono un normale equilibrio di glucosio nel corpo umano e sono responsabili del mantenimento dell'equilibrio dei carboidrati nel sangue.

I sintomi di pancreatite acuta o cronica si verificano a causa di una violazione della prima funzione. Un carico eccessivo sul corpo porta ad un aumento del rilascio di enzimi biologicamente attivi che iniziano a digerire la struttura della ghiandola dall'interno, causando dolore. In un bambino, la causa può essere una ferita acuta o una predisposizione genetica. Nelle donne durante la gravidanza, la pancreatite causa errori nella dieta. Il ferro durante la gestazione, così come tutto il corpo, viene leggermente ricostruito rispetto al nuovo stato e diventa più sensibile alle influenze esterne. Ulteriori sintomi delle lesioni pancreatiche sono i seguenti:

  • nausea e vomito
  • aumento della temperatura corporea a 38-39 ° C,
  • flatulenza, sensazione di dolore allo stomaco, diarrea,
  • calo della pressione sanguigna, debolezza, persino gli episodi di perdita di coscienza sono possibili.

Questa immagine è particolarmente pericolosa per il corpo del bambino o durante la gravidanza. Ecco perché è impossibile sperare che il problema passi da solo.

La sindrome del dolore è spesso localizzata dal tipo di "cintura" sull'addome e, a volte, è solo il disagio nell'ipocondrio destro a preoccupare, il che spesso suggerisce il pensiero del danno epatico. In ogni caso, è necessario escludere la patologia chirurgica acuta e iniziare il trattamento.

Cosa fare

Durante un attacco di pancreatite, è necessario prendere una serie di misure che possono potenzialmente ridurre il rischio di complicanze. Innanzitutto, dobbiamo ricordare che se durante l'atto di gravidanza si verifica un dolore acuto dell'addome in un bambino piccolo o in una donna, questo è sempre un motivo per chiamare un'ambulanza. Non puoi esitare, perché tali sintomi possono indicare una condizione pericolosa per la vita. In ogni caso, prima dell'arrivo dei medici, è necessario eseguire un paio di semplici passaggi:

  1. Rifiuta completamente di mangiare. Il digiuno per l'infiammazione acuta del pancreas dura almeno 24 ore dopo l'insorgenza dei primi sintomi. Questo è il miglior metodo di trattamento primario. Il corpo viene scaricato e viene impedito il successivo rilascio di enzimi.
  2. Devi attaccare ghiaccio o qualsiasi oggetto freddo nell'area del dolore. La bassa temperatura contribuisce alla riduzione dei vasi sanguigni e riduce il focus dell'infiammazione, che ha un effetto positivo sulla salute del paziente.
  3. Riposo a letto È necessario cercare di limitare l'attività fisica il più possibile per prevenire un'ulteriore irritazione della ghiandola o la retrazione della colecisti e del fegato nel processo. La triade "fame, freddo e pace" rimane il trattamento di base quando il pancreas fa male.
  4. Consentito di usare molta acqua minerale alcalina. Promuove la rimozione dei residui di enzimi dalla cavità intestinale e neutralizza l'acidità aumentata che si sviluppa nello stomaco.
  5. Dai farmaci si possono assumere farmaci con effetto antispasmodico (No-Spa, Papaverin, Spasmalgon). Rilassano lo sfintere del dotto pancreatico e alleviano il dolore. Tuttavia, devi essere particolarmente attento a presentarli al bambino o alla donna durante la gravidanza. Questo può provocare una reazione allergica o un indebolimento del tono dell'utero, rispettivamente.

Questo algoritmo di trattamento è fondamentale nella pancreatite acuta. Con varianti più leggere del decorso della malattia, puoi limitare la dieta, un paio di pillole No-shpy e il riposo normale. Tuttavia, in caso di dolori gravi, è imperativo consultare un medico per escludere una grave patologia che coinvolge il fegato che viene coinvolto nel processo.

Pancreatite cronica Cosa fare

Questa patologia si verifica più spesso dopo l'infiammazione acuta del pancreas. Procede più delicatamente con periodi di attivazione e remissione. Le principali direzioni nel trattamento di questa malattia rimangono:

  1. dieta,
  2. terapia farmacologica,
  3. cambiamento dello stile di vita,
  4. interventi sintomatici.

Fare la dieta giusta è il passo più importante nel trattamento di una malattia. Il fatto è che per quasi tutte le malattie del tratto gastrointestinale e del fegato, un'alimentazione adeguata è già il recupero del 60%, se non di più. Nel caso della pancreatite cronica, i principi base della corretta alimentazione sono:

  • È necessario mangiare spesso, ma in parti frazionarie. La modalità ideale è considerata di 5-6 pasti singoli.
  • Il cibo dovrebbe essere il più delicato possibile per la mucosa gastrointestinale. A tale scopo, si raccomanda di eseguire il trattamento meccanico preliminare (griglia o macinatura). Questo approccio aiuterà il corpo ad assorbire i nutrienti più velocemente senza un'eccessiva irritazione delle cellule pancreatiche. Ciò è particolarmente importante per un bambino, una donna durante la gravidanza o un paziente con malattia organica dell'intestino (colite ulcerosa, morbo di Crohn).
  • Per prevenire il ripetersi dei sintomi dalla dieta, è necessario eliminare completamente alcol, cibi fritti e affumicati. Inoltre, non è consigliabile utilizzare alimenti che attivano la secrezione di succo digestivo (cavolo, brodi ricchi).
  • Si consiglia di cucinare i piatti per una coppia, cuocere al forno o cucinare. In questa forma, sono molto meno irritanti per la mucosa gastrointestinale.

È importante cercare di limitare il consumo di dolci e confetteria, che è difficile da spiegare a un bambino o una donna durante la gravidanza, quando tali desideri sono spesso esacerbati.

Terapia farmacologica e cambiamenti nello stile di vita

Dei farmaci usati:

  • Antiacidi (Omeprazolo, Nolpaza). Ridurre l'acidità dello stomaco e prevenire la progressione della malattia principale.
  • Antispasmodici (No-shpa, papaverina). Sono utilizzati solo durante l'esacerbazione della malattia per alleviare lo spasmo del dotto pancreatico. Hanno un effetto simile sul tratto biliare del fegato quando viene attirato nel processo patologico.
  • Antidolorifici (Baralgin). La dose è selezionata dal medico curante. Usare cautela se i sintomi si sviluppano in un bambino.
  • Droghe enzimatiche (Mezim, Creonte, Festal). Aiutano a fornire al corpo una pace funzionale. È estremamente pulito da usare durante la gravidanza.

Se parliamo di cambiamenti dello stile di vita, allora è necessario smettere completamente di fumare e iniziare a praticare la terapia fisica. Un tale approccio rafforzerà l'intero corpo e influenzerà positivamente il corpo.

È importante capire che la pancreatite è una malattia che si verifica raramente da sola. Spesso il fegato e la cistifellea soffrono. Pertanto, il trattamento dovrebbe essere completo e completo. Il medico dovrebbe prestare particolare attenzione ai sintomi del dolore addominale acuto in un bambino o una donna durante la gravidanza. Il ricovero veloce e l'assistenza tempestiva possono velocizzare significativamente il processo di recupero del paziente.

Come fa male il pancreas: la natura del dolore e dei sintomi della malattia

I cambiamenti negativi nel funzionamento del pancreas influenzano il lavoro dell'intero organismo. Il pancreas reagisce acutamente ai processi infiammatori e distruttivi. I sintomi della pancreatite acuta sono patologie tipiche della malattia pancreatica. La pancreatite è la malattia più comune del pancreas. Questa malattia non è contagiosa. È caratterizzato da infiammazione del tessuto ghiandolare ed edema, decadimento e morte del tessuto ghiandolare. Il funzionamento della ghiandola è compromesso e la sua struttura anatomica viene distrutta. La situazione può essere aggravata fino alla formazione di suppurazione batterica, alla comparsa di cisti e alla presenza di sanguinamento.

Tuttavia, molte malattie hanno sintomi molto simili e solo un medico qualificato può fare una diagnosi accurata, basandosi su test di laboratorio.

Pancreatite acuta: sintomi

Il pancreas è uno dei componenti del sistema digestivo. Esegue una duplice funzione:

  1. Produce enzimi che abbattono grassi, proteine ​​e carboidrati, monitorando così i processi di digestione.
  2. Il ferro sintetizza l'insulina e il glucagone, garantendo la stabilità del sistema interno del corpo; regola il metabolismo di proteine, carboidrati e grassi.

Dolore al pancreas

Un'importante indicazione della presenza di pancreatite è il dolore. Potrebbe essere diverso a seconda del volume del danno al corpo. Nel peggiore dei casi, i fogli di peritoneo possono essere trascinati nel processo di infiammazione. Alla palpazione del pancreas, la manifestazione del dolore sarà più intensa quando rilasciata rispetto alla pressione.

Quando l'edema, le capsule del pancreas sono allungate, le terminazioni nervose sono compresse e i dotti sono riempiti con prodotti di secrezione, che causa il dolore caratteristico.

Per lungo tempo, c'è una discrepanza tra il dolore con grande intensità e il fatto che i muscoli della parete addominale anteriore non producono tensione protettiva. La palpazione dell'addome è morbida.

La localizzazione del dolore in diversi punti - a sinistra, nella parte destra o media dell'area addominale superiore è spiegata dalla posizione della lesione in una delle parti della ghiandola - la coda, la testa o il corpo.

La diffusione del dolore nella zona posteriore a causa della posizione della ghiandola stessa e le caratteristiche dell'eccitazione del corpo.

Di solito il dolore non è correlato con l'assunzione di cibo. Ha una natura permanente e duratura. Il dolore aumenta con l'aumento dei cambiamenti patologici nella ghiandola. Una manifestazione molto rara del dolore è la sua localizzazione nello spazio retrosternale o nella regione del cuore con espansione nella zona della clavicola. In questo caso, è molto importante separare il dolore del pancreas dal dolore cardiaco.

Durante la necrosi pancreatica, il dolore può portare a shock, che può innescare la morte di un paziente.

Sintomi dispeptic

La pancreatite è accompagnata da dispepsia - nausea, disturbi dell'appetito, vomito e feci instabili. La dispepsia di solito si verifica nella fase iniziale della malattia a causa di una violazione della dieta (consumo di grassi, prodotti finiti, pomodori, alcol e miele). Puoi citare un caso frequente che è diventato un classico: l'uso della vodka e un pomodoro e una cotoletta fredda come spuntino. A volte il processo patologico può essere innescato dai farmaci. Ad esempio, prendendo antibiotici, acido valpurgico, citostatici, nitrofurani, sulfonamidi, ecc.

  • Nausea e vomito. Il primo precede il secondo, che è direttamente correlato all'irritabilità del nervo vago, che innerva la ghiandola. Il vomito si verifica nella maggior parte dei casi e non porta alcun sollievo. L'aspetto del bavaglio dovuto al processo di intossicazione. In un primo momento, il cibo mangiato è presente nel vomito e successivamente il contenuto interno del duodeno può essere presente nel vomito. La frequenza del vomito e il volume di vomito portano alla disidratazione del corpo con la perdita di acqua ed elettroliti. Perdite significative di sale portano a disidratazione iposomatica.
  • La disidratazione. La disidratazione varia in gradi. Il primo grado è la perdita del 3% del peso del paziente. Il paziente è preoccupato per una sete debole, le mucose sono ancora bagnate. La sete è debolmente espressa, è sostituita da mancanza di respiro e respiro rapido. Il secondo stadio è la perdita del 9% della massa del paziente. Seno secco mucoso pronunciato. Caduta elasticità della pelle. Disturbi del sistema circolatorio portano a pulsazioni e battito cardiaco rapidi. Il volume di minzione diminuisce. L'urina si sta facendo buio. Il terzo grado è la perdita del 90% del peso corporeo. Il paziente è inibito e assonnato. Pressione sanguigna abbassata. Mucoso e pelle secca. Il ritmo cardiaco è sconvolto. Discorso e coscienza confusi.
  • Sedia instabile La stitichezza è sostituita dalla diarrea e viceversa. Lo stadio iniziale della malattia si manifesta con gonfiore dell'addome e ritardi delle feci del paziente. Ciò è dovuto al fatto che gli acidi biliari e gli enzimi pancreatici non ottengono abbastanza nell'intestino. Dopo alcuni giorni di stitichezza, le feci potrebbero essere gocciolanti.

La pelle cambia

Sulla pelle, la pancreatite si manifesta con il pallore o il giallo, che si verifica a causa dei dotti biliari strizzati dal gonfiore. Può verificarsi cianosi del triangolo naso-labiale e delle dita. Tali macchie bluastre possono verificarsi sulla pelle dell'addome, di solito dall'ombelico a quello destro.

Dolore al pancreas: sintomi

Di solito può essere determinato solo da un medico quando si premono le dita sull'addome del paziente.

Si distinguono i seguenti sintomi:

  • Mayo-Robson - dolore con pressione nell'angolo vertebrale costale sinistro.
  • Dudkevich - palpazione dolorosa con pressione verso l'interno e obliquamente verso l'alto. Punto d'impatto - 2 cm sotto l'ombelico.
  • Chukhriyenko - si manifesta quando si preme il bordo del palmo nella regione addominale superiore. Premendo si fa a scatto.
  • Shchetkina-Blumberg: quando si sonda l'addome, il dolore aumenta con il movimento dal corpo dopo la pressione. Questo è molto tipico per la peritonite.

Segni di laboratorio

L'infiammazione e la distruzione del pancreas alterano le analisi cliniche e biochimiche di urina e sangue.

emocromo completo

Quando l'infiammazione aumenta, la velocità di eritrosedimentazione aumenta e si manifesta una leucocitosi significativa. La distruzione e la presenza di infezione purulenta si manifesta in un aumento del numero di cellule di stabilizzazione segmentate e leucemiche. A causa della disidratazione, il valore dell'ematocrito aumenta (uomini:> 54%, donne:> 47%). Il livello di glucosio aumenta - oltre 5,5 mmol / l.

Analisi del sangue biochimica

Nello studio della biochimica del sangue spesso osserviamo il livello di amilasi, che nelle prime 12 ore della malattia sale oltre 125 U / L. La comparsa di necrosi provoca la rottura dell'amilasi. L'aumento di lipasi, tripsina e il livello di inibitori enzimatici è molto indicativo della malattia. Nei primi due giorni, un aumento molto specifico di elastasi nel sangue.

Ma non tutti i laboratori possono rilevare questo enzima. L'aumento delle norme di ALaT, LDH e ASaT parla di degradazione cellulare. Da ittero, aumenta il numero di bilirubina totale e indiretta. Ridurre la presenza di cloruri, magnesio e calcio indica uno spostamento dell'equilibrio acido-base nel corpo - acidosi.

Cambiamenti nelle urine

La densità relativa aumenta, si manifestano proteine, leucociti e globuli rossi. La causa del cambiamento è la disidratazione o il danno renale con le tossine. La diastasi urinaria supera 100 U, mentre la norma è 64 U. La prova delle violazioni del metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati è la comparsa nelle urine di zuccheri e corpi chetonici.

I sintomi di altre malattie del pancreas

Oltre alla pancreatite acuta, ci sono altre malattie che colpiscono il pancreas. In questi casi, i sintomi dipendono dallo stadio di sviluppo della patologia.

La maggior parte delle malattie del pancreas ha sintomi caratteristici - dolore, dispepsia. Le caratteristiche si manifestano in specifici sintomi e diagnosi.

  • Cancro al pancreas La natura del dolore può essere sia episodica sia permanente. Dipende dalla posizione del tumore e dallo stadio della malattia.
  • Fibrosi cistica Ci sono contrazioni dolorose in tutto l'intestino.
  • Cisti pancreatica Quando la cisti è piccola, il dolore è noioso e incostante, debolmente espresso o non sentito affatto. Il dolore pronunciato nasce da una cisti di dimensioni considerevoli, che schiaccia i condotti, i tronchi nervosi e allunga le capsule dell'organo. Con la sconfitta della testa - dolore nella parte destra dell'epigrafe, con il verificarsi di processi nella parte di coda - dolore nella parte sinistra.
  • La pancreatite è cronica. Se il processo non è aggravato, allora la sindrome del dolore non si manifesta. Durante una riacutizzazione, si avverte dolore acuto o sordo nella regione epigastrica con un'estensione della regione lombare. Oppure ci sono dolori di ciottoli di vari gradi di intensità.
  • Nel diabete, il primo tipo di dolore è assente.
  • necrosi pancreatica. Dolori intensi acuti nella parte superiore dell'addome o dietro lo sterno che si irradiano alla clavicola o alla schiena. Il picco del dolore può causare uno shock, che a sua volta può portare alla perdita di coscienza.

Sintomi dispeptic

  • Cancro al pancreas Nella fase iniziale della malattia in violazione della dieta occasionalmente nausea, feci grasse instabili e riduzione dell'appetito. Ci sono perdite nella massa corporea. Lo stomaco è caratteristico gonfio. La fase tardiva della malattia è accompagnata da vomito frequente e diarrea abbondante.
  • Fibrosi cistica La presenza di feci grasse frequenti con volumi parecchie volte superiori al normale. Appetito ridotto, flatulenza.
  • Cisti pancreatica L'addome è gonfio, magro e la sedia rapida si verificano quando la testa dell'organo è colpita. Patologia del corpo e della coda è espressa da feci scolorite, stitichezza, nausea episodica.
  • La pancreatite è cronica. La sedia è instabile - costipazione sono sostituiti da diarrea. In violazione della dieta - frequenti sgabelli grassi. Nausea persistente, vomito, dal cibo o dalla bile.
  • Diabete mellito di tipo uno. Peso notevolmente ridotto. Debolezza e sensazione di fame nello stato ipoglicemico. Se il paziente ha chetoacidosi, la condizione è caratterizzata da nausea e vomito.
  • necrosi pancreatica. Lo stomaco è gonfiato, feci ritardate.

Caratteristiche specifiche

  • Cancro al pancreas Ittero, pallore. La fase avanzata è espressa dall'estremo esaurimento del corpo.
  • Fibrosi cistica Cristalli di sale, debolezza, secchezza nella cavità orale si depositano sulla pelle.
  • Cisti pancreatica Grandi formazioni possono essere percepite attraverso la parete addominale. La suppurazione cistica è caratterizzata da dolore addominale e febbre alta.
  • La pancreatite è cronica. L'uso di marinate, cibi grassi, affumicati e fritti provoca un aggravamento.
  • Diabete mellito di tipo uno. Aumento della produzione di urina, sete, prurito delle mucose e della pelle. Ipoglicemia e chetoacidosi.
  • necrosi pancreatica. Dolore addominale acuto, alta probabilità di dolore o shock tossico.

Dati di laboratorio e diagnostica

  • Cancro al pancreas La velocità di eritrosedimentazione accelerata - più di 30 mm / ora. Anemia e leucocitosi. L'ecografia rivela la formazione di una forma arrotondata. La diagnosi è confermata sulla base dei risultati della biopsia.
  • Fibrosi cistica La lettura dell'elastasi delle feci è diminuita. Alto test del sudore di cloruro. Diagnostica del DNA
  • Cisti pancreatica Il livello di enzimi nelle urine e nel sangue è leggermente aumentato. Con l'aiuto di ultrasuoni rilevati formazione di liquidi.
  • La pancreatite è cronica. Nella fase di esacerbazione, aumenta l'elastasi di sangue. Elastasi fecale ridotta
  • Diabete mellito di tipo uno. Il contenuto di zucchero nel sangue supera i 6,1 mmol / l. Il livello di emoglobina glicemica è> 6,5%.
  • necrosi pancreatica. L'ecografia rivela la distruzione del pancreas.

conclusione

Solo un medico può curare la ghiandola. Solo uno specialista qualificato sarà in grado di condurre ricerche pertinenti, formulare correttamente una diagnosi e prescrivere un ciclo di trattamento.

Dolore al pancreas. Sintomi, cause e trattamento delle malattie del pancreas

Perfino sano, a prima vista, la gente può notare il dolore nel pancreas. Questi sintomi dovrebbero avvisarti e diventare una ragione per una visita dal medico. Dopo tutto, il pancreas è il collegamento più importante nel sistema digestivo del corpo.

Qual è il pancreas e perché è necessario?

Una persona non dovrebbe dimenticare che ha un pancreas. In nessun caso il dolore deve essere trattato senza ritardo essere ignorato. La situazione è notevolmente complicata dal fatto che questo organismo ha un buon margine di sicurezza e non si fa sentire a lungo finché non si presentano problemi seri. Tuttavia, il pancreas svolge due funzioni principali nel corpo:

  • Produzione di succo pancreatico che entra nel duodeno. Contiene molti degli enzimi necessari che assicurano la digestione del cibo.
  • Produzione di insulina e glucagone. Questi ormoni sono coinvolti nel metabolismo dei carboidrati.

Le principali cause del dolore

Affinché il medico prescriva un trattamento adeguato, deve determinare le cause del dolore nel pancreas. Naturalmente, il problema principale sono le malattie dell'organo stesso, la cui lista è piuttosto ampia (ad esempio, pancreatite). Inoltre, ci sono un certo numero di cause indirette che possono portare a dolore nel pancreas, vale a dire:

  • Problemi digestivi La ghiandola pancreatica è influenzata da alti livelli di grasso nel siero. Di conseguenza, il corpo inizia a produrre più intensamente enzimi, che possono causare sensazioni spiacevoli.
  • Fumare e bere alcolici. Questo porta ad una produzione intensiva di succo pancreatico, che distrugge i tessuti dell'organo stesso. Inoltre, le cattive abitudini possono causare disturbi circolatori e lo sviluppo di fame di ossigeno del pancreas.
  • Malattie del fegato e della cistifellea, che portano alla rottura del processo digestivo, con conseguente bile in contatto con i tessuti pancreatici, portando a irritazione e infiammazione.
  • L'assunzione di alcuni farmaci può portare ad un aumento della produzione di enzimi, che influisce negativamente sullo stato del pancreas e dell'intero apparato digerente.
  • Immunità indebolita. Il processo infiammatorio che si sviluppa nel corpo può diffondersi ad organi sani, incluso il pancreas.
  • Invecchiamento del corpo Con l'età, tutti gli organi si logorano, il che è spesso accompagnato da irregolarità nel loro lavoro e dolore.

Malattie del pancreas

Se hai dolore al pancreas, i sintomi possono indicare un numero di problemi nell'organo stesso. Possiamo distinguere le seguenti principali malattie:

  • La pancreatite è un'infiammazione del pancreas. Di solito è accompagnato da dolori persistenti nella parte superiore dell'addome. Con il progredire della malattia, le sensazioni possono migrare alla schiena o diventare fuoco di Sant'Antonio. Dopo aver mangiato o bevuto alcol, così come nella posizione prona, l'intensità del dolore aumenta.
  • Le cisti e le pseudocisti possono essere congenite o acquisite. Accumulare il fluido, una tale neoplasia aumenta di dimensioni. Il risultato è una spremitura dei tessuti e del dolore nel pancreas. I sintomi non dovrebbero essere ignorati, poiché possono verificarsi suppuration o breakthrough.
  • I tumori maligni del pancreas non presentano sintomi gravi. Il dolore si verifica solo in una fase avanzata, localizzata nella parte centrale e sinistra dell'addome. Come con la pancreatite, nella posizione prona, il disagio è in aumento.

Sintomi di malattie pancreatiche

Molti non prestano attenzione al dolore nel pancreas. I sintomi, tuttavia, possono essere la prova di gravi problemi d'organo. Quindi, oltre al dolore, il processo infiammatorio nel pancreas è indicato dai seguenti segni:

  • febbre;
  • disturbo delle feci prolungato;
  • pezzi di cibo non digerito nelle feci;
  • forte perdita di peso;
  • gonfiore;
  • pallore e giallo della pelle;
  • impulso rapido;
  • sensazione di pesantezza nello stomaco;
  • crampi allo stomaco, nausea e vomito;
  • disturbo del sonno;
  • costante sensazione di fame che non si ferma dopo aver mangiato;
  • minzione frequente.

Natura del dolore

Non tutti sanno come fa male il pancreas. I sentimenti possono variare in modo significativo a seconda del grado di danno d'organo. Di norma, il dolore è permanente e non dipende dall'assunzione di cibo. Ma nelle prime fasi della malattia, può essere episodico. Anche con un lieve disagio, dovresti vedere un medico, perché nella fase avanzata, lo sviluppo di uno shock doloroso è possibile.

Localizzazione del dolore

È anche importante sapere dove fa male il pancreas. La localizzazione dipende da quale parte dell'organo è interessata. Può essere lasciato, destro e medio epigastrio. Inoltre noti casi di irradiazione del dolore nella parte posteriore, a causa di caratteristiche fisiologiche.

Aiuto a casa

Se sei preoccupato per il dolore al pancreas (questi sintomi sono piuttosto allarmanti), non dovresti ritardare la visita dal medico. Se per qualche motivo non hai l'opportunità di farlo, puoi alleviare le condizioni a casa. Dovrebbe seguire le seguenti regole:

  • Il paziente deve fornire una bevanda alcalina, che alleggerirà un po 'il carico sul pancreas.
  • Se c'è un processo infiammatorio o qualsiasi malattia è esacerbata, l'appetito della persona diminuisce drasticamente. Non è necessario nutrirlo con la forza. È meglio rifiutare il cibo per diversi giorni o limitarne il consumo.
  • La mancanza di appetito porta spesso alla riluttanza a bere. Tuttavia, il brodo di rosa canina sarà utile per il paziente, che impedirà la disidratazione e saturerà il corpo con vitamine.
  • Un impacco freddo può essere applicato al punto dolente, che allevierà in qualche modo lo spasmo.
  • È possibile alleviare significativamente la condizione se si sdraia su un fianco, con le gambe piegate al petto (la cosiddetta posizione fetale). Ma questa è una misura temporanea, poiché il dolore ritorna quando il corpo ritorna nella sua posizione normale.

Pancreas: dolore, trattamento

Sfortunatamente, molte persone prendono sul serio la loro salute, credendo ingenuamente che i sintomi spiacevoli passeranno da soli. Tuttavia, se noti come fa male il pancreas, non devi posticipare la visita al medico. A seconda della diagnosi e della gravità della malattia, possono essere applicati i seguenti metodi di trattamento:

  • Intervento chirurgico In tale misura è ricorso allo sviluppo di gravi complicazioni. Ha lo scopo di lavare la cavità addominale o rimuovere parti danneggiate del corpo. Vale la pena notare che tali operazioni sono piuttosto complesse e sono accompagnate da un alto grado di rischio, e quindi i medici si stanno concentrando su metodi conservativi.
  • Trattamento farmacologico A seconda dei sintomi e dei risultati del test, il medico determina ciò che è possibile con il dolore nel pancreas. La terapia ha lo scopo di alleviare l'infiammazione, eliminando i sintomi spiacevoli e anche a ripristinare le funzioni dell'organo.
  • Fisioterapia. Le procedure terapeutiche possono ridurre il dolore e ridurre l'infiammazione. Tali misure sono possibili nella fase di regressione. La procedura più comune è l'elettroforesi con novocaina, così come le correnti modulate e diadinamiche.

Preparati per il dolore al pancreas

Un sintomo piuttosto sgradevole è il dolore al pancreas. Come rimuovere il dolore? La scelta del farmaco dipende dal grado di patologia. Quindi, a volte, ci sono abbastanza droghe tradizionali come No-Shpa, ea volte bisogna ricorrere a sostanze stupefacenti (per esempio, Morphine). Certamente, il trattamento sintomatico non è abbastanza. Eliminando il disagio, non si elimina la causa.

Dieta per il dolore al pancreas

Grave dolore a disagio nel pancreas. Cosa fare Il primo è quello di rivedere radicalmente i principi del suo potere. Quindi, i primi tre giorni dopo l'esacerbazione dei sintomi dovrebbero rifiutarsi di mangiare. Consentito solo bevande abbondanti nella quantità di non meno di un litro e mezzo al giorno. Questo può essere acqua minerale non gassata (preferibilmente alcalina), tè debole, così come i fianchi di brodo. Non appena lo stato inizia a migliorare, vale la pena passare a una dieta dietetica.

  • prodotti a base di latte fermentato;
  • cereali cotti nel latte vaccino;
  • omelette al vapore;
  • minestre leggere;
  • pesce magro;
  • carne bianca;
  • frutta e verdura in qualsiasi forma (fresca, al forno o bollita);
  • oli vegetali raffinati (ma non più di 20 grammi al giorno);
  • uova alla coque

Come puoi vedere, l'elenco dei prodotti consigliati non è così ampio. Ma la lista degli alimenti proibiti è molto di più. I cibi grassi che costringono il pancreas a lavorare intensivamente sono rigorosamente controindicati. Rifiuta da tale cibo:

  • pane fresco;
  • prodotti ricchi di farina;
  • cibi fritti;
  • carni e pesce grassi;
  • prodotti a base di carne;
  • salsicce;
  • ricchi brodi di carne e zuppe a base di loro;
  • burro e margarina;
  • prodotti affumicati;
  • caffè e tè forti;
  • soda dolce;
  • funghi;
  • alimenti in scatola;
  • uova di pesce;
  • le banane;
  • uve;
  • cioccolato e altri dolci.

I pazienti con malattie del pancreas dovrebbero smettere di fumare e bere alcolici (almeno per la durata della dieta). Il ritorno ad una dieta normale dovrebbe essere graduale. Tuttavia, i prodotti dannosi nel menu dovrebbero essere una rara eccezione, piuttosto che la regola.

conclusione

Sfortunatamente, le persone non prendono sempre sul serio un problema come il dolore al pancreas. Cosa fare Questo problema non può essere risolto in modo indipendente. Prendere la decisione giusta può essere solo uno specialista qualificato. Quando vai da un dottore in tempo, puoi risolvere il problema rapidamente e indolore senza portare la situazione in chirurgia.