logo

Atrofia della mucosa gastrica come fattore nello sviluppo di formazioni oncogene

L'atrofia della mucosa gastrica è altrimenti chiamata gastrite atrofica ed è uno stadio avanzato di gastrite acuta o cronica. La gastrite atrofica non ha segni eziologici evidenti, quindi non è possibile stabilire la vera natura dell'occorrenza della malattia. Molti clinici ritengono che la formazione di cambiamenti atrofici nelle strutture mucose della cavità dello stomaco sia associata alla cronologia del processo patologico. La malattia viene diagnosticata negli anziani con una storia gastroenterologica appesantita. Sfortunatamente, al giorno d'oggi c'è la tendenza a "ringiovanire" la malattia, quindi molto spesso i giovani si confrontano con la malattia.

Caratteristiche della malattia

La gastrite atrofica è un processo istopalogico con marcata infiammazione delle mucose e dei tessuti molli della cavità dello stomaco. Insieme con l'infiammazione, vi è una perdita e la sostituzione dell'epitelio gastrico da parte dei tessuti intestinali, da parte delle cellule fibrotiche. L'atrofia è il picco dello sviluppo della forma cronica della malattia. Cambiamenti morfologici e strutturali nel tessuto sano a cambiamenti fibrotici si verificano per un numero di ragioni attendibilmente sconosciute. La cronologia del processo patologico nel corso classico della gastrite si verifica a seguito di una terapia inadeguata o incompleta, in assenza di una corretta alimentazione, un regime protettivo. Nella forma cronica, la gastrite atrofica ricorda se stessa sotto forma di episodi di esacerbazioni, ma ciò non significa che in spazi luminosi tra i sintomi luminosi, la malattia cessi di manifestarsi.

È importante! Se l'acidità può essere compensata e corretta dal punto di vista medico, i cambiamenti atrofici sono irreversibili. È una gastrite atrofica che provoca la formazione di tumori maligni nello stomaco e negli organi adiacenti del tratto gastrointestinale. Il trattamento dell'atrofia dello stomaco è sistematico e, in caso di malattia cronica, è spesso necessaria una correzione per tutta la vita.

Natura dell'evento

Più meccanismi contribuiscono alla gastrite atrofica. La gastrite di qualsiasi natura è solitamente causata dal batterio Helicobacter pylori o da processi autoimmuni nel corpo umano. Nella patologia immuno-condizionata, il sistema immunitario prende le proprie cellule dello stomaco e le distrugge. In questo contesto si sviluppa spesso ipocloridria (una diminuzione dell'acido cloridrico) o acloridria (l'assoluta assenza di acido cloridrico nel segreto). Altri fattori provocatori includono:

  • mancanza di disciplina alimentare;
  • dipendenza da alcol e tabacco;
  • smemoratezza nell'uso di prodotti aggressivi;
  • farmaci a lungo termine;
  • anomalie della struttura degli organi di epigastria;
  • malattie croniche dello stomaco e del pancreas.

L'impatto sistematico dei fattori aggressivi contribuisce allo sviluppo di insufficienza secretoria, una diminuzione del volume delle strutture ghiandolari, la formazione di gastrite cronica e la sua forma atrofica.

Classificazione e tipi

I medici classificano la gastrite atrofica per tipo di corso, così come per localizzazione e le caratteristiche delle manifestazioni del processo patologico. Ciò consente di apprezzare appieno l'immagine della sconfitta delle pareti dello stomaco e la gravità dei cambiamenti morfologici.

Per tipo di flusso

Il decorso dei cambiamenti atrofici delle mucose dello stomaco può verificarsi in forma acuta o cronica. Il processo acuto (primario) procede con sintomi gravi, richiede un trattamento rapido. Quando il processo è cronologico, il quadro clinico è più di natura latente, le esacerbazioni non comportano gravi disagi per il paziente. I sintomi assomigliano alla subatrofia della mucosa gastrica.

Forma acuta

La gastrite atrofica acuta è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • gonfiore delle mucose;
  • pletora del sistema vascolare:
  • distruzione dello strato epiteliale e formazione dell'erosione.

In casi particolari, i medici descrivono l'insorgenza di acque acute da gastrite, l'influenza di fattori endogeni (penetrazione di acidi e alcali, soluzioni chimiche pericolose, veleni). La diagnosi primaria e il trattamento della mucosa gastrica in questi casi sono eseguiti da chirurghi o narcologi. Nei casi più gravi è richiesta la rianimazione.

Forma cronica

L'atrofia cronica delle mucose è classificata come disturbo indipendente ed è considerata una forma trascurata di gastrite acuta. Nella medicina pratica, questa condizione è chiamata gastrite inattiva o di remissione. Sullo sfondo di processi cronici, l'infiammazione domina i cambiamenti distrofici nelle strutture tissutali. Anche con una prolungata remissione, la malattia progredisce gradualmente, accompagnata da atrofia delle ghiandole secernenti, un cambiamento nella capacità di aspirazione e motoria dell'organo, una diminuzione o perdita dell'abilità secretoria. Quando la cronologia della trasformazione patogena dei tessuti nello sviluppo della malattia coinvolge organi e sistemi adiacenti.

È importante! Il tipo di gastrite atrofica è stabilito sulla base di studi diagnostici. Le tattiche di trattamento per entrambe le forme sono significativamente diverse.

Per tipo di localizzazione

A seconda della posizione delle lesioni attive nella gastrite atrofica, la malattia è classificata nei seguenti tipi:

  • subatrofico (l'inizio della malattia, quando c'è uno sviluppo di distruzione atrofica delle mucose);
  • focale (inizio di alterazioni degenerative in alcune zone della mucosa);
  • autoimmune (causata da fattori genetici, a volte provoca malattia di Addison, anemia o disturbi endocrinologici);
  • antrale (sviluppo dell'atrofia della mucosa nei segmenti gastrici antrali);
  • multifattoriale (altrimenti, iperplastico, di natura generalizzata).


La gastrite iperplastica è lo stadio finale della gastrite atrofica, manifestata dalla diffusione di alterazioni patologiche nei tessuti ad altri organi dello spazio epigastrico. Lo sviluppo dei tumori è spesso notato in questa fase.

Manifestazioni cliniche

Secondo ricerca, i segni di gastrite atrofica in forma focale sono spesso offuscati, hanno manifestazioni deboli. Allora, che cos'è - atrofia focale della mucosa gastrica? Il processo focale è l'inizio delle trasformazioni patogene della mucosa gastrica. Man mano che si sviluppano processi distruttivi, i cambiamenti fibrosi penetrano in profondità nelle strutture dello stomaco, portano a conseguenze irreversibili, complicazioni come il cancro o l'ulcera peptica. In questa fase, non c'è dolore e sintomi evidenti. Con una storia gastroenterologica, spesso mancano lo sviluppo di atrofia delle strutture mucose a causa di altre condizioni patologiche prevalenti del tratto gastrointestinale. Una caratteristica peculiare è l'assenza di gravi dolori parossistici, come ad esempio nel tipo di gastrite iperacida. Con lo sviluppo di lesioni distruttive delle mucose del corpo, le risorse compensative del corpo sono esaurite, cominciano a comparire i primi sintomi caratteristici di tutte le gastriti:

  • eruttazione regolare;
  • vomito e nausea;
  • odore sgradevole dalla bocca;
  • flatulenza e gonfiore;
  • costante pesantezza allo stomaco;
  • brontolio nello stomaco, trasfusioni;
  • costipazione sistematica.

Oltre ai segni generali di gastrite atrofica, appaiono sintomi che non sono direttamente correlati alle patologie degli organi gastrointestinali. Sono espressi in disturbi ormonali, una forte perdita di peso, ipovitaminosi, sindrome anemica, mal di testa, ingiallimento della pelle. I principali e importanti segni che caratterizzano la gastrite atrofica possono essere identificati solo con l'aiuto di studi di laboratorio e strumentali.

Diagnosi di patologia

Prima di ripristinare la mucosa gastrica condurre un esame completo del paziente. Il compito principale della diagnosi differenziale è l'identificazione della forma atrofica della gastrite dall'ulcera peptica e dal cancro. La diagnosi di atrofia della mucosa gastrica viene effettuata sulla base della storia clinica raccolta del paziente, dei suoi reclami, test ed esami. Tra le attività principali ci sono le seguenti:

  • esame esterno e palpazione;
  • urina, feci, esami del sangue (biochimica dettagliata);
  • analisi del sangue sulla composizione del gastropaneli;
  • Raggi X:
  • Ultrasuoni degli organi peritoneali;
  • esame endoscopico;
  • pH-metria per determinare l'acidità del segreto;
  • esame istologico (prelievo di tessuto gastrico).

I risultati della diagnosi e della manifestazione della diagnosi consentiranno di creare un piano di trattamento chiaro volto ad eliminare sia i sintomi che i fattori provocatori per migliorare i cambiamenti distruttivi dei tessuti.

Tattiche di trattamento

Il successo del trattamento terapeutico dipende interamente dai meccanismi che hanno causato i cambiamenti atrofici nella mucosa gastrica. Nella malattia cronica causata da ambienti batterici (ad esempio, Helicobacter pylori), il processo terapeutico è finalizzato alla distruzione e all'eliminazione dei batteri. Quando i meccanismi autoimmuni dello sviluppo eliminano medicamentalmente i fattori che aumentano il rischio di distruzione patogena dei tessuti. I seguenti gruppi di farmaci sono prescritti:

  • sostituzione (ripristino dell'acidità, degli enzimi e dell'equilibrio elettrolitico);
  • antibiotici (se l'acidità è uguale a o> ​​6);
  • antispastici;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • inibitori della pompa protonica (se l'acidità

È importante! I decotti alle erbe, le gustose bevande a base di mirtilli o mirtilli, il ricco decotto di rosa canina sono adatti come metodi di cura popolare. L'effetto benefico della fitoterapia è osservato solo con i metodi tradizionali di trattamento. Prima di ripristinare la mucosa gastrica, i rimedi popolari devono consultarsi con esperti. L'automedicazione della gastrite atrofica è controindicata a causa del rischio di ulcere multiple o cancro.

Dieta e dieta

Se la mucosa gastrica è assottigliata, cosa fare? Una corretta alimentazione è parte integrante del trattamento di successo per tutte le forme di gastrite e altre malattie del tratto gastrointestinale. I nutrizionisti offrono ai pazienti 4 tipi di diete, che dipendono dalla tattica del trattamento e dai compiti terapeutici:

  • Tabella n. La dieta è essenziale per la gastrite di qualsiasi natura di evento. Il cibo dovrebbe essere bollito, cotto al forno o stufato a fondo. La nutrizione ha lo scopo di stimolare la capacità funzionale delle ghiandole. È importante escludere i prodotti grossolani che sono difficili da digerire. Sono ammessi carne magra, selvaggina e pesce magro. La dieta è arricchita con prodotti a base di latte fermentato, verdure e frutta (fibre naturali).
  • Dieta n. 1 (a). La dieta è prescritta per il dolore severo e fa la dieta del paziente nei primi giorni della malattia. Il compito principale è quello di ridurre l'eccitazione naturale riflessa delle strutture mucose del corpo. Il cibo viene macinato in purea o servito in forma liquida. I prodotti necessariamente bolliti, macinati. Con una buona portabilità, puoi bere bevande a base di latte fermentato.
  • Dieta No1. La dieta è raccomandata con un miglioramento significativo della salute generale. La dieta è mirata al ripristino delle mucose delle pareti dello stomaco colpite dall'infiammazione. La nutrizione contribuisce alla normalizzazione della funzione secretoria e motoria. È necessario escludere piatti caldi o freddi, l'abbondanza di fibre non è raccomandata.
  • Tabella n. La dieta è destinata a pazienti con sindrome enterale evidente, caratterizzata da intolleranza a prodotti lattiero-caseari e altri alimenti. Il compito principale è la normalizzazione della capacità funzionale dello stomaco, dovuta alla riduzione dell'infiammazione e all'intensità dei processi atrofici. Dieta con una dieta frazionata.

È importante! Oltre alla dieta, è importante seguire il regime di bere, che comprende acqua minerale, composte, tisane. La dieta è coordinata con il medico curante individualmente per accelerare il processo di guarigione e ridurre il rischio di complicanze della malattia.

Prevenzione e prognosi

La prevenzione consiste nell'escludere i fattori che provocano la gastrite dalla vita del paziente, mantenendo uno stile di vita sano, visite tempestive a un gastroenterologo. Con una storia complessa della malattia, è importante che i pazienti curino in tempo le esacerbazioni acute di altre malattie croniche di organi e sistemi vitali.

La gastrite atrofica è stata a lungo riconosciuta come una condizione precancerosa della cavità dello stomaco ed è una vera minaccia per la qualità della vita del paziente. Con la tendenza del paziente a compromissione cronica dell'acidità gastrica, è importante condurre una diagnosi tempestiva e prevenire lo sviluppo del processo oncogenico. Il trattamento tempestivo e completo, così come l'aderenza a uno stile di vita sano, assicura il recupero del paziente nell'85% di tutti i casi clinici.

Sui precursori del cancro allo stomaco con Elena Malysheva:

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

La mucosa gastrica è iperemica: cos'è, sintomi, cause e dieta

A volte, dopo aver visitato un gastroenterologo e superato tutti i test necessari, al paziente può essere diagnosticata una mucosa gastrica iperemica.

L'iperemia è il processo di traboccamento dei vasi sanguigni di un organo. Quindi, parlando di iperemia della mucosa gastrica, significa edema e arrossamento di quest'area del corpo. È possibile rilevare questo problema durante un esame endoscopico del tratto gastrointestinale. Questa procedura è prescritta se vi sono sospetti di gravi malattie del tratto gastrointestinale, come la gastrite o un'ulcera. Per prevenire lo sviluppo di tali malattie, è necessario fare di tanto in tanto la gastroscopia.

Caratteristiche di iperemia

La diagnosi di "mucosa gonfia" o "mucosa iperemica" indica l'inizio dell'infiammazione. Normalmente, ha un delicato colore rosa ed è in grado di riflettere l'abbagliamento dall'endoscopio. Lo spessore delle pieghe varia da 5 a 8 mm, mentre si espandono con l'aria, si appianano senza lasciare traccia.

È anche possibile osservare un ispessimento nella regione della zona pilorica e l'antro può essere più pallido degli altri. Se la membrana mucosa dello stomaco è iperemica, allora esternamente questo è espresso da arrossamento e gonfiore dovuto al fatto che i vasi nelle pareti della mucosa sono pieni di sangue. In altre parole, è una pletora di vasi sanguigni.

Le navi "sovraffollate" hanno diverse ragioni:

  • Il sangue non si muove bene dalle pareti dell'organo (iperemia attiva).
  • Flusso sanguigno eccessivo (iperemia passiva).

Cause di iperemia della mucosa gastrica

Perché può verificarsi iperemia attiva:

  • Per ragioni meccaniche (lavoro più attivo del muscolo cardiaco, bassa pressione nei vasi).
  • In connessione con il lavoro delle cellule nervose (dilatazione dei vasi, paralisi dei nervi che costringono i vasi sanguigni, i nervi irritati).
Cause di iperemia gastrica

Perché può esserci iperemia venosa:

  • Pressione in grandi tronchi venosi o pressione sui vasi.
  • Influenze meccaniche (arti laceranti).
  • Con l'iperemia venosa, il volume dei tessuti aumenta, la temperatura diminuisce, il colore dei tessuti cambia.

Quindi la forma attiva della malattia, per quanto possa sembrare paradossale, contribuisce al recupero e la forma passiva inibisce la rigenerazione cellulare, a causa della quale sono ancora più colpiti dalla malattia. Se la mucosa dello stomaco è iperemica, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • Un aumento del peso corporeo, gonfiore del viso, del tronco, dei tessuti.
  • L'orinazione è difficile
  • Palpitazioni cardiache
  • Pressione.
  • Sonnolenza.
  • Perturbazione dell'orientamento spaziale.

Sintomi e diagnosi della malattia

Malattie quasi sempre concomitanti con iperemia sono gastrite, ulcera gastrica, duodenite. Meno comunemente, l'iperemia è associata a malattie che non sono correlate al sistema gastrointestinale. Quindi, per diverse forme di gastrite sono caratterizzati dai seguenti sintomi:

  1. Sintomi di iperemia della mucosa gastrica

La mucosa gastrica è iperemica focale, vi è un deposito con muco schiumoso biancastro sulle superfici dell'organo nei "laghi mucosi", le pieghe sono sigillate e non completamente levigate con l'aiuto dell'aria.

  • Quando le cellule muoiono, la superficie diventa più sottile e più chiara. In questo caso, i focolai della malattia non sono iperemici, la ragnatela vascolare è chiaramente visibile.
  • Nella forma superficiale della gastrite, la superficie mucosa dello stomaco è iperemica dappertutto o solo nel corpo e nell'antro dello stomaco. A volte l'iperemia è di natura focale o può essere diffusa.
  • Se c'è una gastrite fibrosa, l'iperemia è più pronunciata, mentre è focale ed è caratterizzata dalla presenza di pus. Un'infezione da morbillo o scarlattina può provocare tale infiammazione. Il paziente può spesso vomitare sangue.
  • Una forma polmonare della malattia può essere provocata da una lesione allo stomaco con oggetti appuntiti come le ossa di pesce. In questi casi, indica possibili fuochi iperemici.
  • Bulbit è caratterizzato da gonfiore e arrossamento, ispessimento delle pieghe nell'antro. Delle ragioni - infezione da Helicobacter pylori dell'antro e dieta malsana.
  • Disfunzione renale (vari gradi di gonfiore).
  • La depressione e lo stress permanente provocano anche iperemia.
  • Per rilevare la malattia - anche se non ci sono quasi problemi con lo stomaco - fissare un appuntamento con un gastroenterologo. La gastroscopia è un'opzione diagnostica eccellente. La diagnosi implica una procedura eseguita dalla sonda, dalla fotocamera e dall'ottica di ispezione. Con l'aiuto di questo metodo, è possibile valutare la condizione degli organi, eseguire una biopsia tissutale, apprendere la diagnosi e prescrivere la terapia.

    Raccomandazioni per la nutrizione in patologia

    Molto spesso, l'iperemia non ha bisogno di essere trattata, perché significa che il tuo corpo sta cercando di ripristinare se stesso, è autorigenerante. L'iperemia accelera il metabolismo nei tessuti, ma tale diagnosi è normale solo se si tratta di iperemia arteriosa, ma più spesso arrossamento ed edema sono i precursori della gastrite.

    Per il trattamento e la prevenzione della malattia i rimedi popolari usano erbe e dieta, così come la dieta dello scienziato sovietico M. I. Pevzner. La dieta Pevsner è un sistema di tabelle terapeutiche differenziate da diversi tipi di malattie. Dieta Pevzner numero 1 è progettato per le persone che soffrono di gastrite e ulcere. Viene anche prescritto durante il periodo di recupero dopo interventi chirurgici e in caso di ulcera duodenale.

    I prodotti difficilmente digeribili, così come i prodotti che irritano attivamente la mucosa, sono completamente esclusi dalla dieta. Coloro che seguono questa dieta mangiano un menu composto da frutti di bosco e frutta, latte condensato e panna, riso, grano saraceno, farina d'avena, pesce e pollame. Tutti i prodotti inclusi in questa tabella di dieta devono essere usati sia in umido che al vapore. In ogni caso è vietato mangiare carne grassa, pesce salato, paste fresche, piatti caldi e latticini che aumentano l'acidità.

    Elenco dei prodotti di Pevzner

    La tabella seguente mostra le categorie di alimenti che si possono mangiare durante una dieta Pevsner.

    Iperemia della mucosa gastrica

    In varie condizioni patologiche dello stomaco appare rossore e gonfiore delle sue pareti. Questa condizione è piena di serie complicazioni.

    L'iperemia della mucosa gastrica viene spesso diagnosticata con l'esame endoscopico dell'apparato digerente. Di solito, questo fenomeno richiede assistenza medica.

    Cos'è l'iperemia della mucosa gastrica

    In medicina, il termine "iperemia" significa rossore e gonfiore, in particolare, membrane mucose e pelle. Questo fenomeno si verifica a causa del fatto che le navi nella zona colpita traboccano di sangue.

    Se la gastroscopia rivela che la mucosa gastrica è edematosa e iperemica, questa condizione indica che il processo infiammatorio della parete dell'organo è iniziato. L'iperemia può essere localizzata diffusamente o focalmente.

    Questa patologia è un sintomo di molte malattie dello stomaco. Normalmente, quando la mucosa ha una tinta rosa, riflette il chiarore dell'endoscopio e il suo spessore è compreso tra cinque e otto millimetri.

    Quando le pieghe si espandono sotto l'influenza dell'aria, vengono rapidamente levigate. È considerato normale quando l'epitelio nell'antro è rosa pallido.

    Le cause principali di

    Iperemia mucosa si verifica a causa delle seguenti malattie:

    Inoltre, tali fattori possono provocare una tale condizione:

    • danno meccanico all'organo con un oggetto appuntito;
    • alimentazione impropria e povera;
    • infezione da morbillo e scarlattina;
    • ingestione di batteri di Helicobacter pylori;
    • insufficienza renale;
    • depressione per molto tempo;
    • situazioni stressanti.

    In alcuni casi, la membrana mucosa può diventare rossa a causa del processo infiammatorio nelle pareti dell'organo.

    Sintomi della malattia, segni pericolosi

    La mucosa gastrica iperemica può essere accompagnata dai seguenti sintomi:

    • dolore nella zona epigastrica;
    • bruciori di stomaco;
    • nausea;
    • vomito;
    • difficoltà a urinare;
    • sonnolenza;
    • gonfiore di arti, faccia;
    • tachicardia;
    • aumento o diminuzione del peso;
    • violazione del coordinamento.

    Se si verificano questi sintomi, è importante contattare uno specialista esperto, che rifiuterà o confermerà la diagnosi.

    La forma della gastrite è determinata dalla natura e dalla localizzazione dell'iperemia:

    1. La mucosa moderatamente iperemica con edema, accompagnata da un rivestimento bianco simile alla schiuma sulla superficie, a cui differiscono le lesioni colpite, indica un lieve processo infiammatorio.
    2. Se arrossamento locale, pieghe mucose sottili e pallide, con vasi sanguigni pronunciati, questo fenomeno indica gastrite atrofica.
    3. Con i fuochi dell'iperemia, ci può essere una forma flemmonica che si verifica quando un organo viene danneggiato con qualcosa di acuto.
    4. L'arrossimento focale espresso a cui il processo purulento è osservato, causa il sospetto su una forma fibrosa. Un segno pericoloso in questo caso è il vomito con il sangue.
    5. Quando l'iperemia è diffusa, è possibile la forma superficiale della gastrite.

    Se un paziente ha bulbi, allora all'edema viene diagnosticata iperemia della superficie della parete dello stomaco, uno strato ispessito di epitelio antrale.

    Classificazione dell'iperemia mucosale

    Esistono iperemia passiva, caratterizzata da un'eccessiva circolazione del sangue e attiva (quando il flusso sanguigno dalla parete dell'organo è disturbato). Il tipo passivo di muco iperemico è una violazione della circolazione venosa nell'organo. La forma attiva è iperemia arteriosa.

    Nel primo caso, l'organo continua ad essere colpito a causa della mancanza di ossigeno. La vista attiva favorisce la guarigione.

    Inoltre, l'iperemia può essere focale o diffusa, a seconda della localizzazione.

    Metodi diagnostici

    Per diagnosticare il problema aiuterà il gastroenterologo. Prima esamina il paziente e raccoglie l'anamnesi.

    Dopo una visita medica, viene eseguita la gastroscopia. Viene eseguito utilizzando un dispositivo speciale: un endoscopio. È dotato di un'ottica di visione e di una telecamera.

    Questa diagnosi è una procedura spiacevole e dolorosa, ma consente di determinare con precisione la condizione del corpo, di identificare le cause di iperemia, in modo che il medico prescriva le appropriate tattiche di trattamento. Inoltre, viene eseguita una biopsia usando questo metodo, cioè un tessuto viene prelevato per l'esame.

    Metodi di trattamento

    Il trattamento dell'iperemia della mucosa gastrica dipende dalla natura e dalla gravità della malattia. Fondamentalmente, il trattamento viene effettuato con un approccio integrato. La terapia può includere l'uso di farmaci nei seguenti gruppi:

    1. Agenti antibatterici Gli antibiotici sono prescritti nel caso di un'infezione batterica, per esempio, se Helicobacter pylori è interessato.
    2. Antiacidi. I più comunemente nominati sono Renny, Maalox, Almagel, Gastal, Fosfalugel, Gelusil, Talcid.
    3. Bloccanti del recettore dell'istamina (es. Ranitidina).
    4. Farmaci che stimolano la secrezione dello stomaco. Questi includono succo di piantaggine o Plantaglyutsid.
    5. Inibitori della pompa protonica. Omeprazolo, Zolser, Ultop o Bioprazolo sono ampiamente usati nel trattamento della gastrite e delle ulcere.
    6. Enzimi. Tali farmaci come Mezim, Festal o Mexaza, migliorano i processi digestivi.

    In alcuni casi, sono prescritti derivati ​​del nitrofurano e subcitrato di bismuto (De-nol). È anche necessario l'uso della vitamina B12.

    Solo un medico qualificato può prescrivere questi farmaci, data la diagnosi, la gravità della malattia e le caratteristiche individuali del corpo.

    Inoltre, la terapia fisica è favorevole al recupero. Durante il trattamento è importante abbandonare l'uso di alcool e tabacco.

    Una componente importante del trattamento delle malattie dello stomaco è la dieta. In casi frequenti, si consiglia una dieta Pevsner. La scelta degli alimenti per la dieta si basa anche sul fatto che la secrezione dello stomaco sia aumentata o diminuita.

    Inoltre, i metodi ausiliari di terapia sono i mezzi della medicina alternativa.

    Possibili complicazioni e prognosi

    Dopo la cura della malattia di fondo dello stomaco, un segno come il rossore della mucosa passa da solo.

    Tuttavia, se si ignora questo problema, potrebbero verificarsi le seguenti complicazioni:

    • poliposi;
    • sanguinamento gastrico;
    • tumore maligno;
    • anemia da carenza di ferro;
    • Malattia di Menetria;
    • pancreatite cronica;
    • colecistite.

    Inoltre, qualsiasi forma di gastrite può portare a malattia da ulcera peptica, con un grado grave che è addirittura fatale.

    Quando i problemi allo stomaco peggiorano le condizioni delle unghie, della pelle e dei capelli.

    Al fine di evitare lo sviluppo di conseguenze indesiderabili, è importante diagnosticare tempestivamente le malattie che sono accompagnate da iperemia dello stomaco e iniziare un trattamento tempestivo. Pertanto, per eventuali segni di malattie degli organi digestivi, è necessario consultare un gastroenterologo.

    Misure preventive

    Per prevenire lo sviluppo di iperemia della parete gastrica, è necessario rispettare le regole di base della prevenzione. Prima di tutto, è importante che il cibo sia equilibrato e razionale. Pertanto, è necessario includere cibi sani nella dieta e scartare alimenti nocivi.

    Inoltre, le misure preventive comprendono:

    1. Pieno sonno
    2. Conformità alle norme igieniche.
    3. Esercizio quotidiano.
    4. Esami preventivi annuali
    5. Conformità con le raccomandazioni mediche.
    6. Evitare situazioni stressanti.
    7. L'alternanza di attività fisica con riposo.

    Il rispetto di queste raccomandazioni ridurrà il rischio di sviluppare iperemia più volte.

    L'iperemia della parete dello stomaco interessa la superficie della mucosa del corpo. È un sintomo di varie malattie del corpo che possono provocare gravi complicazioni. Pertanto, è importante consultare un medico in tempo utile per determinare la patologia e ricevere un trattamento appropriato. La terapia dipende dalla diagnosi principale e dalla sua gravità.

    Endoscopia per malattie dello stomaco

    Endoscopicamente, lo stomaco è diviso in sezioni: cardiaco (1), arco dello stomaco (2), corpo dello stomaco (tre sezioni, 3), antrum (4), gatekeeper (5), angolo dello stomaco (6), la parete dello stomaco è costituita da strati: mucoso, sottomesso, muscoloso, sieroso. Lo strato mucoso consiste delle placche della mucosa e del muscolo. La membrana mucosa è rivestita da un epitelio cilindrico a strato singolo, che secerne le secrezioni mucose. Ci sono tre tipi di ghiandole gastriche nella sua stessa membrana: la propria o fondamentale, pilorica, cardiaca. Le proprie ghiandole si trovano nella zona del corpo e nell'arco dello stomaco. Contengono tre tipi di cellule: le cellule principali (ghiandolari), parietali (coprenti), supplementari (cervicali). Le cellule principali secernono pepsinogeno. Il parietale è coinvolto nello sviluppo dell'acido cloridrico. Aggiuntivo: emette un segreto mucoso. Cervicale - una fonte di rigenerazione dell'epitelio secretorio delle ghiandole. Nelle sue ghiandole e contiene cellule argentofine che sono coinvolte nello sviluppo del fattore antianemico Kastl. Le ghiandole cardiache e piloriche producono muco.

    La peculiarità dei requisiti per la gastroscopia è la necessità di studiare lo "stomaco vuoto" per una valutazione più oggettiva del quadro endoscopico della mucosa. Anche in casi urgenti, l'endoscopia dovrebbe essere preceduta da una lavanda gastrica.

    Con il passaggio del cardias dell'endoscopio e la fornitura d'aria costante, lo stomaco è raddrizzato. Il colore della mucosa gastrica rispetto all'esofago è più intenso, ha sfumature dal rosa pallido al rosso. Muco normale, liscio, lucido, ricoperto da un sottile strato vetroso di muco. Le pieghe sono sollevate, attorcigliate, adiacenti l'una all'altra e quando l'insufflazione viene raddrizzata. Lo spessore delle pieghe dipende dalla contrazione dello strato muscolare, in genere fino a 5 mm. Sulla parete frontale le pieghe sono meno pronunciate che sul retro. Le pieghe assomigliano a delle convoluzioni cerebrali, specialmente - più vicine alla maggiore curvatura. Normalmente, nel lume dello stomaco c'è un piccolo stagno mucoso. I vasi sono più spesso visti solo in condizioni atrofiche della mucosa. Le arterie sono rosse e strette. Le vene sono più ispessite e di colore bluastro.

    Gastrite Endoscopia

    La gastrite più frequente acuta con endoscopia è espressa da iperemia ed edema della mucosa, petecchie, emorragie, erosioni, presenza di una quantità eccessiva di muco. Il muco è vitreo, viscoso, visibile sotto forma di grappoli e corde.

    La gastrite cronica è una riorganizzazione infiammatoria della mucosa gastrica, fino al 60-80% delle malattie dello stomaco e degli organi digestivi - 30%. Il meccanismo della gastrite cronica: il fenomeno dell'atrofia (riduzione del numero di ghiandole e cellule gastriche), la distrofia (cambiamenti strutturali delle ghiandole e delle cellule), ci sono strutture estranee che producono muco, isole dell'epitelio intestinale. I cambiamenti morfologici non hanno lo sviluppo opposto. La gastrite cronica è esogena ed endogena. Base patogenetica in violazione della rigenerazione fisiologica dell'epitelio. La gastrite cronica è suddivisa in: superficiale, atrofica, ipertrofica, mista.

    Nella gastrite cronica, l'atrofia completa della mucosa è estremamente rara. Molto spesso, sullo sfondo della mucosa normale o della gastrite superficiale, ci sono lesioni isolate. Molto spesso, il processo è localizzato nel corpo lungo la minore curvatura, le pareti anteriori e posteriori e molto meno spesso nell'antro. La membrana mucosa ha un aspetto chiazzato (aree incavate e retratte di atrofia di colore arancione pallido o grigio-bluastro su uno sfondo rosa di una membrana mucosa preservata). C'è una maggiore vulnerabilità della mucosa e sanguinamento più pronunciato. Quando diffuse - atrofia mucosa grigiastro-bianca, opaca, liscia, le pieghe sono assenti o nettamente diluite, intermittenti, sono immagazzinate solo sulla maggiore curvatura e sono caratterizzate dalla massima altezza, larghezza, raddrizzamento e pelle e possono simulare la poliposi iniziale dello stomaco. La membrana mucosa è assottigliata, attraverso esso i vasi di uno strato submucoso che possono avere una forma a forma di stella, albero o caotica sono bene visibili. Il muco si trova in quantità molto minori rispetto ad altre forme di gastrite.

    Nella gastrite superficiale, c'è una iperemia della mucosa gastrica di natura limitata o diffusa e un'abbondanza di muco, a volte con una sfumatura giallastra-verdastra (quando si lancia la bile nello stomaco). Iperemia del muco sotto forma di strisce lungo le creste delle pieghe, a volte negli spazi di inter-fold. Il muco si accumula spesso nella zona del corpo, almeno - nell'antro. Le pieghe sono un po 'gonfie, ma quando sono insufflate possono essere facilmente raddrizzate. A volte sono visibili emorragie sottomucose, più spesso a piccole punte, localizzate sulla cresta delle pieghe e localizzate lungo la minore curvatura all'angolo dello stomaco. A causa del processo infiammatorio, i campi gastrici si appiattiscono (edema), le fosse gastriche sono compresse e le scanalature tra i campi gastrici diventano strette e piccole. Istologicamente, la leucocitosi neutrofila predomina su eosinofili, accumuli focali di leucociti, alterato processo che genera la secrezione, desquamazione dell'epitelio.

    La gastrite atrofica è diffusa e focale. In caso di gastrite focale atrofica, la localizzazione del processo è più frequente sulle pareti anteriore e posteriore dello stomaco. La mucosa è pallida con una sfumatura grigiastra, le pieghe sono diluite, i vasi sottomucosi sono visibili. Spesso nel lume dello stomaco una quantità eccessiva di contenuto torbido.

    La membrana mucosa è brillantemente iperemica, in parte assume un colore ciliegia scuro. Le pieghe sono nettamente ispessite, edematose, a volte disposte in modo caotico, il che conferisce alle mucose un rilievo ruvido. Nell'antro, le pieghe del muco hanno una direzione trasversale. Con ispessimento polipoide o a forma di clava, possono fingere in apparenza di poliposi o cancro gastrico. Partendo l'uno dall'altro, esponendo profondi solchi, quando insufflati, non scompaiono completamente, ma possono essere rintracciati in tutti i reparti. Molto spesso, l'iperplasia della mucosa gastrica viene rilevata sulla parete posteriore e sulla maggiore curvatura del corpo dello stomaco. Abbastanza spesso il muco diventa irregolare, friabile, spugnoso. Sulle pieghe segni visibili delle singole fasi di sviluppo dei processi proliferativi (grani fini, noduli, verruche). La gastrite ipertrofica è anche caratterizzata da alterazioni infiammatorie sotto forma di edema, iperemia e emorragie mucose intra. Morfologicamente: iperplasia delle ghiandole, strato muscolare, follicoli linfoidi. Riorganizzazione della struttura delle ghiandole - le cellule principali e di copertura, la mucosa intestinale scompare. Sottospecie di gastrite ipertrofica:

    granulare (granulare), verrucoso (verrucoso), polipoide, tumoroso (gastrite ipertrofica gigante, malattia di Menetria).

    La gastrite granulare sembra endoscopicamente forme focali, spesso nella parte posteriore dello stomaco. La mucosa sotto forma di escrescenze granulari a piccolo punto ha una superficie vellutata. Le pieghe sono ispessite, il loro rilievo è pronunciato, con insufflazione che non completano completamente.

    La gastrite verrucosa si manifesta con sintomi endoscopici di proliferazione sotto forma di papille, solitamente nell'antro dello stomaco. Le pieghe sono a forma di bastone, addensate più vicine al guardiano. Gastrite spesso focale. Il muco è pallido.

    La gastrite poliforme è diffusa o focale, rilevata nel corpo dello stomaco. Formazioni polipoidi multiple sono visibili sotto forma di elevazione fino a 3-5 mm, la loro mucosa è identica a quella circostante e possono esserci espressioni superficiali sulle loro cime. Con l'endoscopia, è indispensabile biopirovat per la diagnosi differenziale con vera poliposi gastrica.

    La gastrite tumorale è sempre focale. Le più grandi manifestazioni endoscopiche nel corpo lungo la maggiore curvatura. Le pieghe sono bruscamente gonfie, ispessite, deformate, tortuose, caotiche, vicine l'una all'altra. All'altezza delle pieghe possono essere verruche ed erosioni. Le pieghe non tendono l'aria. Distinguere con carcinoma infiltrativo dello stomaco. Biopsia ogni sei mesi o ogni anno. Istologicamente: iperplasia ghiandolare delle mucose con formazione di cisti. Sostituzione di cellule ghiandolari con epitelio indifferente.

    Gastrite rigida, un processo infiammatorio cronico che colpisce prevalentemente l'antro e copre gradualmente tutti gli strati dello stomaco. Inizialmente, i cambiamenti si sviluppano nel modo di gastrite ipertrofica limitata. In futuro, il processo ha una natura atrofica-ipertrofica. Le pieghe della mucosa sono cambiamenti cicatriziali marcati e marcati. Visivamente su questo sito indebolimento della peristalsi. Le pareti dell'antro perdono elasticità, il lume dello stomaco si restringe. La rigidità della parete non consente di iniettare aria.

    Sistema di classificazione della gastrite di Sydney.

    La classificazione della gastrite nella pratica endoscopica richiede un miglioramento in vista della scoperta di batteri nello stomaco (Helicobacter Pylori) in Australia nel 1982 e la differenza nelle classificazioni cliniche, patologiche ed endoscopiche della gastrite in diversi paesi.

    Nel 1991, al 9 ° Congresso Internazionale di Gastroenterologia in Australia, fu presentata la classificazione di gastrite di Sydney (Mizevich, Titgardt, Price, Strickland). Dopo la scoperta dell'helicobacter, gli scienziati ritengono che sia la causa principale della gastrite. Il sistema si basa su dati morfologici puri con la necessaria correlazione di risultati visivi con l'istologia. Questa standardizzazione consentirà di confrontare i dati di articoli di vari scienziati del mondo.

    In primo luogo, le correlazioni di correlazione dei risultati visivi e istologici sono state eseguite utilizzando il metodo di biopsia. Nel sistema di Sydney, i cambiamenti patologici sono standardizzati in termini di: no debole, moderato, grave.

    Sistema di gastrite di Sydney

    1. Gastrite essudativa focale eritematosa (iperemia focale, chiazzata della mucosa gastrica);
    2. gastrite piatta erosiva;
    3. Gastrite con elevate erosioni (vaiolo);
    3. Gastrite atrofica (struttura vascolare visibile e aree di metaplasia intestinale);
    5. gastrite emorragica (emorragia parietale);
    6. gastrite da reflusso (fusione, eritema, ispessimento delle pieghe);
    7. Gastrite iperplastica (espansione e ingrossamento delle pieghe più nel corpo dello stomaco).

    Tutti i tipi di gastrite sono suddivisi per localizzazione in lesioni: antrum, corpo, intero (pangastrite) dello stomaco.

    Ad esempio: pangastrite atrofica con una predominanza del processo nell'antro dello stomaco. Inoltre, si raccomanda di indicare tre gradi di danno: lieve, moderato, grave.

    Ad esempio: la pangastrite ipertrofica con una predominanza del processo nel corpo dello stomaco con un grado moderato di danno. Istologicamente, vengono proposti tre tipi di gastrite: forme acute, croniche e speciali. La gravità dei cambiamenti istologici: lieve, moderata, grave (infiammazione o atrofia, metaplasia intestinale, attività, danno da parte di helicobacter). Cambiamenti morfologici: non specifici (erosione), specifici (granulomi, eosinofili).

    Le relazioni eziologiche e patogenetiche includono principalmente:

    1. Lesioni da Helicobacter (fino all'80% dei casi di gastrite sono resistenti all'acido cloridrico);
    2. Idiopatico (dal 10 al 20%, le ragioni non sono chiare);
    3. Autoimmune (identificata già nel 1950).

    Al 9 ° Congresso Internazionale di Gastroenterologi, è stata affermata la natura infettiva dell'epidemiologia della gastrite - la possibilità di trasmissione da persona a persona di gastrite con il metodo fecale-orale. Nei paesi industrializzati, la gastrite ha più del 50% della popolazione. L'igiene personale e ambientale sono di importanza corrente.

    È stato notato un legame tra ulcera peptica e cancro gastrico. Atrofia e metaplasia intestinale sono i principali fattori morfologici dell'oncogenesi. Cioè, una certa logica è costruita nella dinamica del processo: infezione da Helicobacter - gastrite cronica - processi atrofici della mucosa - cancro allo stomaco.

    L'erosione è un difetto nell'epitelio della mucosa. L'erosione incompleta può essere singola o multipla, spesso localizzata sulla curvatura minore, arrotondata, fino a 2-4 mm di diametro, avere l'aspetto di emorragie piatte nel corpo dello stomaco, di solito il fondo è ricoperto da una sottile pellicola di fibrina, un pizzico di iperemia è visibile sulla sommità del cratere.

    Endoscopia per ulcera gastrica

    L'ulcera gastrica acuta è caratterizzata da distruzione degli strati mucosi e submuchi, è localizzata più spesso sulla curvatura minore, nel 40% dei casi è complicata da sanguinamento. Le sue dimensioni vanno da 3 a 20 mm. Con la terapia attiva, le ulcere acute epitelizzano entro 2 o 4 settimane con la formazione di una cicatrice tenera e appena percettibile. L'ulcera endoscopicamente acuta appare rotonda o ovale, con pronunciati fenomeni infiammatori dalla mucosa circostante. La sua profondità è diversa: da piana, superficie a imbuto con ampia base. Il fondo dell'ulcera è pulito, liscio, rosso scuro, a volte coperto da un rivestimento di fibrina grigio-giallo. La mucosa circostante con un orlo chiaro di iperemia intorno al bordo dell'ulcera. I bordi dell'ulcera sono nettamente delineati e appena sollevati, sanguinano durante la biopsia.

    L'ulcera gastrica cronica è caratterizzata dalla distruzione degli strati mucoso, sottomucoso e muscolare della parete dello stomaco. Segni endoscopici di ulcera gastrica cronica: forma ovale o arrotondata a fessura o lineare. I bordi sono delimitati in modo chiaro e uniforme dalla mucosa circostante. Con le ulcere vecchie, la convergenza delle pieghe del muco è visibile uniformemente sull'intera circonferenza dell'ulcera. Il fondo è liscio, coperto da una fioritura di fibrina gialla. Il fondo e i bordi dell'ulcera sono chiaramente delimitati su tutta la circonferenza. La mucosa intorno all'ulcera è gonfia, iperemica, ma non infiltrata, lucida, a sangue pieno. Deformità espressa della parete dello stomaco nella zona paraulcera. Con la palpazione strumentale, i margini dell'ulcera sono spessi. Biopsia: grave sanguinamento da contatto. Ulcere da 1 a 5 cm Le ulcere cardiache sono più grandi delle ulcere negli altri reparti. Il bordo prossimale dell'ulcera è sempre più indebolito e il bordo distale è levigato. Spesso la malignità inizia al margine prossimale dell'ulcera. Le ulcere, situate più vicine alla maggiore curvatura, sono inclini alla penetrazione, meno probabilità di sanguinare, formano cicatrici grossolane dopo la guarigione.

    Le ulcere senili si verificano spesso sullo sfondo della gastrite atrofica, sono localizzate alla minore curvatura e alla parete posteriore. Esternamente, sono simili al cancro ulcerato. La forma è irregolare, l'asta incendiaria non è espressa.

    Ulcere Kalleznye - la diagnosi di morfologi. I margini delle ulcere callose sono callosi, il fondo è profondo, non incline alla guarigione con la terapia convenzionale. Le ulcere da trincea sono più comuni nei pazienti di età superiore a 60 anni, con secrezione conservata, più nel corpo dello stomaco. Si trovano lungo la curvatura minore, raggiungono dimensioni fino a 4 x 10 cm. Il fondo di tali ulcere è pulito, l'asta infiammatoria attorno all'ulcera è insignificante. Il tempo di guarigione è di 2 - 3 mesi. Con una prolungata epitelizzazione, si forma una cicatrice più tenera. Deforma lo stomaco, è lineare oa forma di stella.

    Morfologicamente in ulcere croniche: stroma fibrosi, riorganizzazione della ghiandola di tipo intestinale, infiltrazione, stroma da macrofagi, granulociti.

    Segni endoscopici di gastrite

    La gastrite è una lesione della mucosa gastrica con cambiamenti prevalentemente infiammatori nel decorso acuto e con sintomi di disregerazione, aggiustamento strutturale, con cambiamenti progressivi della mucosa durante il decorso cronico, accompagnata da disfunzione dello stomaco e di altri organi e sistemi. Segni di gastrite sono presenti nel 60% della popolazione totale. Con l'età, il numero di pazienti aumenta.

    1. Gastrite acuta.
    2. Gastrite cronica
      1. Gastrite superficiale.
      2. Gastrite atrofica
      3. Gastrite ipertrofica:
        1. granuloso,
        2. verrucosa,
        3. polipoide.
      4. Gastrite mista

    gastrite cronica è diviso anche in attivo (con cellule istologicamente polinucleari) e inattiva (con istologicamente da cellule mononucleate).

    Segni endoscopici di gastrite acuta

    La gastrite acuta ha una doppia definizione. In medicina clinica, la diagnosi è in violazione della digestione legati all'assunzione di cibo e si manifesta con dolore o fastidio nella regione epigastrica, nausea, vomito. Negli studi endoscopici e istologici, i sintomi della gastrite non corrispondono a questi sintomi. La vera gastrite acuta è più spesso il risultato di esposizione a fattori chimici, tossici, batterici o di droga e può anche essere il risultato di reazioni allergiche. In questo caso, di regola, i sintomi acuti dei disturbi digestivi sono assenti e ci sono solo disturbi dell'appetito.

    Segni endoscopici di gastrite cronica

    Il termine gastrite cronica fu usato per la prima volta da Broussais all'inizio del XIX secolo. Secondo molti gastroenterologi del tempo presente, la gastrite cronica è nella maggior parte dei casi asintomatica. La valutazione visiva in combinazione con biopsia mirata rende possibile inserire correttamente la forma di gastrite cronica nel 100% dei casi, senza biopsia - nell'80% dei casi.

    Segni endoscopici di gastrite cronica

    1. Le pieghe delle mucose sono di solito facilmente raddrizzate con l'aria, e solo con edema marcato hanno un aspetto leggermente ispessito all'inizio dell'insufflazione.
    2. Colore mucoso. Normale mucoso pallido o rosa pallido. Quando l'infiammazione, il colore è luminoso, diverse sfumature. Se aree della mucosa normale sono mescolate con aree di infiammazione - un aspetto mosaico eterogeneo.
    3. Sulle membrane mucose si trovano spesso sporgenti al di sopra della superficie della formazione da 0,1 a 0,5 cm di diametro. Può essere singolo o multiplo.
    4. Modello vascolare. Normalmente non visibile. Può essere visto contro la mucosa assottigliata.
    5. Sovrapposizioni di muco sono indicative di infiammazione. Può essere schiumoso, trasparente, bianco, con una miscela di bile, a volte è difficile da lavare con acqua.

    Segni endoscopici di gastrite superficiale

    Succede spesso. È il 40% di tutta la gastrite. La lucentezza delle mucose è pronunciata (molto muco). La mucosa è moderatamente edematosa, iperemica da rossa moderata a color ciliegia. L'iperemia può essere confluente e focale. Quando le pieghe di insufflazione dell'aria hanno un aspetto a strisce. Ad alto ingrandimento mostra che campo gastrica appiattisce per edema, fossette gastriche sono compressi, le scanalature si restringono, piccolo, segreto infiammatoria riempito (essudato). Spesso si manifesta una gastrite superficiale nel corpo dello stomaco e nell'antro. Forse una sconfitta totale dello stomaco. La peristalsi è attiva Lo stomaco è ben raddrizzato per via aerea.

    Biopsia: appiattimento dell'epitelio superficiale, le cellule acquisiscono una forma cubica, i confini tra di loro perdono la chiarezza e il citoplasma - trasparenza. I nuclei nelle cellule sono spostati verso la superficie, la loro forma e il grado di trasparenza diventano irregolari.

    Segni endoscopici di gastrite atrofica

    Lo stomaco è ben raddrizzato per via aerea. La peristalsi è in qualche modo ridotta, ma può essere rintracciata in tutti i reparti. Localizzazione: le pareti anteriore e posteriore e la minore curvatura del corpo dello stomaco. Il rilievo del muco è levigato. La mucosa è assottigliata, attraverso di essa si possono rintracciare vasi dello strato sottomucoso. Ci sono gastriti atrofiche focali e diffuse.

    Quando focale mucosa gastrite atrofica ha forma melkopyatnisty su uno sfondo rosa salvato mucosa visto circolare o di forma irregolare grigio-biancastro porzioni atrofia (simile a un incassata o invertita). Sullo sfondo dell'atrofia della mucosa, possono esserci focolai di iperplasia.

    In diffusa (drain) gastrite atrofica mucosa colore grigio-biancastro o solo sfumature di grigio. È scuro, liscio, sottile. Le pieghe delle mucose rimangono solo sulla maggiore curvatura, sono basse e strette, non aggraffate. Chiaramente visibile strato vasi della sottomucosa può essere lineare o dendritica, vybuhayut a rulli o biancastro bluastro.

    Biopsia: le cellule principali e aggiuntive diminuiscono, a volte significativamente, i solchi delle fosse gastriche, che hanno un aspetto a forma di spin.

    L'epitelio è appiattito, in posti può essere sostituito da metaplasia intestinale - intestinale.

    Segni endoscopici di gastrite ipertrofica (iperplastica)

    Le pieghe dello stomaco ipertrofiche sono quelle pieghe che non si rompono quando l'aria insufflata durante l'esame endoscopico. Pieghe radiografiche ingrandite dello stomaco sono considerate pieghe la cui larghezza è superiore a 10 mm (con fluoroscopia dello stomaco con sospensione di bario). La gastrite ipertrofica è un concetto prevalentemente radiologico, quindi è più corretto parlare di gastrite iperplastica. Le grandi pieghe rigide della mucosa sono spesso strettamente legate l'una all'altra. Le scanalature tra le pieghe sono profonde, le pieghe sono arrotolate. Il rilievo della mucosa assomiglia a un "giro del cervello", "pavimentazione di ciottoli". La superficie della mucosa non è uniforme a causa dei processi proliferativi. La mucosa infiammatoria è alterata: edema, iperemia, emorragie mucose intra, muco. Con l'insufflazione dell'aria, lo stomaco si spezza. Le pieghe sono cambiate in altezza e larghezza, di una brutta configurazione, ingrandite, si allontanano l'una dall'altra. Tra di loro si formano gruppi di muco che, con grave iperemia della mucosa, possono a volte essere confusi con un cratere ulceroso.

    Per la natura dei processi proliferativi, la gastrite ipertrofica è suddivisa nei seguenti tipi:

    1. Gastrite iperplastica granulare (granulare).
    2. Gastrite iperplastica verrucosa (verukozny).
    3. Gastrite ipertrofica polivora.

    Segni endoscopici di gastrite iperplastica granulare

    Prima descritto da Frick. La mucosa è coperta con aumenti insignificanti da 0,1 a 0,2 cm, vellutata, di aspetto ruvido, di forma semiovale. Le pieghe sono ruvide, attorcigliate. La localizzazione è spesso focale nell'antro, almeno - sulla parete di fondo.

    Segni endoscopici di gastrite iperplastica verrucosa

    Escrescenze sulla mucosa da 0,2 a 0,3 centimetri. Istruzione forma emisferica, quando combinati, formano una superficie sotto forma di "ciottoli" ( "nido d'ape"). Più spesso nell'antro, più vicino al piloro e maggiore curvatura.

    Segni endoscopici di gastrite iperplastica polipo

    La presenza sulle spesse pareti di formazioni polipoidi su una base ampia. Il colore sopra di loro non è diverso dal muco circostante. Dimensioni da 0,3 a 0,5 cm Più spesso multipli, meno spesso singoli. Può essere diffuso e focale. Più spesso sulle pareti anteriori e posteriori del corpo, meno spesso - l'antro.

    Con i polipi veri, il sollievo della mucosa non è cambiato, e con la gastrite iperplastica, è cambiato a causa delle pieghe convolute ispessite. Per tutti i tipi di gastrite iperplastica, è necessario applicare biopsia mirata per escludere il processo maligno.

    Segni endoscopici della malattia di Menetria

    La malattia di Menetrier (1886) - malattia rara, una caratteristica di cui è un rozzo gigante pieghe ipertrofia della mucosa gastrica. Le modifiche possono catturare il livello submucoso. Eccessiva crescita della mucosa - una manifestazione di disturbi metabolici, spesso proteici. Nei pazienti con perdita marcata di peso, debolezza, edema, ipoalbuminemia causa di un aumento urinaria di albumina nel lume dello stomaco, anemia da carenza di ferro, dispepsia. L'esame endoscopico mostra le pieghe fortemente ispessite e convolute (può avere uno spessore massimo di 2 cm). Pieghe congelati in contrasto gastrite ipertrofica sono disposti sul curvatura maggiore per il passaggio alle anteriori e posteriori pareti dello stomaco. Le pieghe non sono raddrizzate anche con una maggiore insufflazione d'aria. Le protuberanze polipoidi multiple, l'erosione, le emorragie sottomucose possono verificarsi lungo le parti superiori delle pieghe.

    Biopsia: marcata iperplasia dell'epitelio superficiale, ristrutturazione dell'apparato ghiandolare.

    La diagnosi differenziale deve essere eseguita con carcinoma infiltrativo dello stomaco. Controlla almeno 2 volte all'anno.

    Segni endoscopici di gastrite antrale rigida

    sezione di uscita infestazione isolato dello stomaco che risultano variazioni ipertrofiche, edema e contrazioni muscolari spastiche deformate, diventando canale tubolare stretta con pareti strette. La base di questa lesione è un processo infiammatorio cronico che coinvolge tutti gli strati della parete dello stomaco, compreso il sieroso. Dispepsia persistente e acloridria sono caratteristiche. esame endoscopico è determinato dal restringimento dell'antro, la sua cavità ha la forma di un tubo, l'aria non è completamente raddrizzato, peristalsi indebolita bruscamente. La mucosa è bruscamente gonfia, gonfia, con aree di grave iperemia e depositi di melma. Con il progredire della malattia - una violazione della attività motoria-evacuazione (forte indebolimento della peristalsi), sviluppa strati sottomucosi e muscolari sclerosi - sviluppare resistente deformazione solidale ad un notevole accorciamento dell'antro.

    Segni endoscopici di gastrite emorragica

    È caratterizzato da tutti i segni di gastrite e, più specificamente, gastrite cronica, ma più pronunciato. Ci sono emorragie nella mucosa da piccole macchie viola a grandi. La mucosa è edematosa, iperemica, con depositi di fibrina. Dalla prevalenza può essere:

    Nella forma localizzata, il fondo e il corpo dello stomaco sono spesso colpiti. Con un leggero grado di anemia, emorragia sotto forma di petecchie. Con il muco pallido moderato e severo, il micro-rilievo dello stomaco è impossibile da stimare - sembra di piangere "lacrime di sangue". La gastrite emorragica generalizzata può essere complicata da forti emorragie.

    Segni endoscopici di gastrite plastica, vera gastrite sclerosante

    Il muro si ispessisce drammaticamente e il tessuto connettivo si forma in esso.