logo

Suggerimento 1: come rimuovere l'infiammazione del pancreas

Quando la malattia è nella sua infanzia, la persona può essere disturbata dal dolore nella parte sinistra e nella parte superiore dell'addome. Il dolore più comune dopo aver mangiato. Tali sensazioni iniziano perché gli enzimi pancreatici cessano di essere prodotti, che sono essenziali per una corretta digestione. Se una persona non si rivolge a uno specialista in tempo, lo stato sarà solo aggravato.

Durante l'esacerbazione della malattia del pancreas, il dolore nell'addome superiore diventa acuto. Spesso questi dolori non aiutano a rimuovere eventuali analgesici o antispastici. Questa fase della malattia è anche caratterizzata dalla comparsa di disturbi digestivi - vomito e una costante sensazione di nausea.

In alcuni casi, si può osservare la diarrea, che ha una consistenza spumosa con pezzi di cibo non digerito. Una persona con pancreatite del pancreas può costantemente avvertire debolezza generale e affaticamento. Inoltre caratterizzato da un aumento dei sentimenti di fame e sete.

In ogni caso, è necessario che uno specialista faccia una diagnosi corretta, perché è possibile osservare gli stessi sintomi in altre malattie del tratto gastrointestinale. Lo specialista controllerà la presenza di dolore e la loro natura, l'assenza o la presenza di appetito e la manifestazione della sete, e come risultato determinerà con la conduzione di ulteriori ricerche.

Infiammazione del pancreas: sintomi e trattamento

Il ruolo del pancreas nel corpo umano è molto ampio: partecipa alla regolazione del metabolismo energetico, fornisce la digestione, aiuta la digestione delle proteine, regola i livelli di glucosio e partecipa ad altri importanti processi del corpo. L'infiammazione del pancreas (o pancreatite) è pericolosa a causa di complicazioni che possono portare al diabete o addirittura alla necrosi del tessuto pancreatico.

Sintomi e segni di infiammazione del pancreas

La ghiandola si trova dietro lo stomaco e nelle vicinanze con la cistifellea, quindi se fa male, la malattia si diffonde al pancreas. All'inizio dello sviluppo dell'infiammazione, i segni e i sintomi della pancreatite sono standard:

  • scandole natura del dolore;
  • dolore bruciante nella parte inferiore delle cosce dalla schiena;
  • diminuzione dell'appetito;
  • aumento del riflesso del vomito;
  • quando si protendono in avanti, il dolore si riduce;
  • a volte caratterizzato da un aumento della temperatura.

I pazienti spesso confondono la pancreatite con osteocondrosi, pielonefrite e persino l'herpes zoster. Ma un medico esperto determina rapidamente l'infiammazione del pancreas, poiché l'insorgenza della malattia passa sempre con dolore acuto. Per determinare che non è la spina dorsale che fa male, è facile palpare: con osteocondrosi o pielonefrite, picchiettare nella zona dolente è palpabile, ma con pancreatite non lo è.

Forma acuta

La forma acuta di pancreatite è curabile in ospedale, ei medici devono "calmare" rapidamente il pancreas, altrimenti la malattia rischia di diventare necrosi (morte tessutale) e morte per il paziente. Pertanto, quando il primo dolore nella regione epigastrica o l'infiammazione dell'ipocondrio dovrebbe consultare immediatamente un medico. Malattia delle ghiandole acute porta a mortalità nel 15% dei casi a causa di un trattamento prematuro a uno specialista. I principali segni di infiammazione pancreatica acuta:

  • tachicardia;
  • vomito;
  • dolore acuto intorno all'ombelico;
  • aumento della temperatura;
  • diarrea.

cronico

Se la pancreatite acuta si verifica sullo sfondo dell'attivazione degli enzimi pancreatici, la sua forma cronica è formata da varie malattie del tratto gastrointestinale, ad esempio, malattia del calcoli biliari, colecistite o epatite. Segni di una malattia cronica:

  • avversione ai cibi grassi;
  • dolore nell'ipocondrio durante l'esercizio;
  • violazione della sedia;
  • grave perdita di peso;
  • perdita di appetito.

A seconda dei sintomi, i medici distinguono diverse forme di malattia pancreatica cronica: asintomatica, dolorosa, ricorrente e pseudo-tumorale. Nella prima forma, il paziente non è a conoscenza della malattia, nel caso del dolore, sente dolore ricorrente sotto le costole e, durante le ricadute, compaiono le sensazioni dolorose, ma dopo il corso del trattamento scompaiono. La forma pseudo-tumorale dell'infiammazione pancreatica si verifica quando la sua testa si allarga, ricoperta di tessuto fibroso.

Localizzazione del processo infiammatorio

Se il pancreas è infiammato, i dolori sono diversi: doloranti, taglienti, lancinanti, con una posizione specifica, ad esempio sotto il bordo destro o anche senza localizzazione in tutta la cavità addominale, nella parte posteriore o inguinale. Il tipo di questo dolore dipende direttamente da quale parte della ghiandola è infiammata: corpo, testa o coda. Quando la localizzazione del dolore è sfocata, i medici parlano spesso della malattia completa dell'organo.

Il dolore doloroso nella parte centrale della cavità addominale indica che il corpo del pancreas è infiammato, se il dolore è palpabile nella parte destra - la testa della ghiandola è infiammata, e se nella sinistra - la coda. La presenza degli ultimi due casi è molto peggiore, perché in queste parti si forma una formazione di massa (tumore).

Nella testa del pancreas

Un cambiamento generale nella dimensione del pancreas è molto più sicuro che aumentare qualsiasi parte di esso. La testa della ghiandola ha una forma speciale e una struttura particolare: si trova in un adulto a livello delle prime due vertebre e nel neonato è leggermente più alta. Nell'età adulta, la dimensione normale della testa del pancreas dovrebbe essere fino a 35 mm, e se è di dimensioni più piccole o più grandi, allora questa è considerata una patologia.

La formazione volumetrica della testa pancreatica viene solitamente rilevata durante un'ecografia addominale ed è considerata una malattia pericolosa. È benigno o scadente, che richiede la rimozione immediata. Questa malattia si trova spesso nelle persone dopo 60 anni. Anche un medico con esperienza visiva determina i primi segni di infiammazione della testa della ghiandola: un cambiamento nel colore della pelle e la colorazione del bianco degli occhi in giallo. Il trattamento di questa forma della malattia si verifica in ospedale.

Nella coda

La coda del pancreas ha una forma curva a pera e aderisce strettamente alla milza. In una persona adulta sana, la larghezza ottimale della coda di un organo è di 20-30 mm ed è lunga circa 15 cm Una forte patologia della coda della ghiandola è la sua espansione o compattazione, sullo sfondo del quale si sviluppa un'ostruzione della vena splenica o della forma subrenale.

Un tumore nella coda della ghiandola è visto raramente: circa un quarto di tutte le malattie del tratto gastrointestinale. Ma se viene diagnosticato, spesso il tumore è immediatamente maligno e quasi non curabile, poiché viene rilevato tardi, quando raggiunge già una dimensione considerevole. Quando si opera un tumore nella coda del pancreas, i medici spesso devono rimuovere gli organi vicini.

Cause della malattia

Nella maggior parte dei casi, le cause della malattia pancreatica sono associate alle bevande alcoliche. Inoltre, non importa cosa fosse bevuto il giorno prima: vodka costosa o vino fatto in casa. Le persone sono abituate a pensare che l'alcol dà il carico principale al fegato, che porta alla cirrosi, ma è fino ad un certo punto di far fronte agli alcoli con l'aiuto dei suoi enzimi. Il pancreas non ha affatto tali proteine, quindi gli alcoli battono immediatamente sul corpo che non può difendersi.

Anche i seguenti fattori sono considerati le cause dell'infiammazione degli organi:

  • Malattie delle vie biliari. Quando la bile viene gettata nel pancreas, vi è un accumulo di sostanze speciali che attivano gli stessi enzimi della ghiandola, creando gonfiore dei tessuti, danni ai vasi sanguigni e varie emorragie. Se non si prende in considerazione la pancreatite alcolica, allora questa forma di infiammazione è il 70% di tutte le malattie della ghiandola.
  • La formazione di pietra o sabbia. Nel dotto pancreatico, sotto l'influenza della malnutrizione, si formano spesso delle pietre che, all'uscita, si sovrappongono al dotto, provocando l'infiammazione del "pancreas".
  • Malattie del duodeno o dello stomaco. Un'ulcera gastrica, una gastrite o qualsiasi altra infiammazione del tratto gastrointestinale contribuisce al rilascio di contenuti intestinali non trattati nei dotti pancreatici, il che porta ad una esacerbazione della pancreatite.
  • Ipertensione, diabete, aterosclerosi, gravidanza. In questi casi, vi è una violazione della normale circolazione del sangue, limitando la potenza del pancreas, sviluppando l'infiammazione.
  • Avvelenamento chimico o alimentare. In caso di avvelenamento con alcali, acidi, tossine, intossicazione o invasione elmintica, vengono attivati ​​enzimi pancreatici, che spesso portano a pancreatite.
  • Farmaco incontrollato Alcuni farmaci attivano gli enzimi della ghiandola, quindi dovrebbero essere assunti rigorosamente sotto la supervisione di un medico.
  • Eccesso di cibo. Se il metabolismo del corpo è disturbato con una tendenza alla sovralimentazione, il rischio di pancreatite aumenta significativamente. Soprattutto se una persona abusa di cibi fritti, grassi e piccanti.
  • Addome ferito o infortunato. Quando ferite, ferite rotte o interventi chirurgici infruttuosi sugli organi del tratto gastrointestinale aumentano il rischio di sviluppare un'infiammazione acuta degli organi.
  • L'infezione. Epatite cronica, varicella, insufficienza epatica, tonsillite, parotite, processi addominali purulenti, sepsi intestinale o dissenteria aumentano il rischio di pancreatite.
  • Genetica. I disturbi genetici spesso causano l'infiammazione del pancreas in un bambino subito dopo la nascita.

Metodi per rimuovere l'infiammazione e il trattamento della pancreatite

Per qualsiasi dolore nel tratto gastrointestinale, è meglio consultare immediatamente un medico. Il trattamento con pancreatite di solito si verifica in un ospedale. I medici nel periodo acuto anestetizzano il pancreas, sopprimendo le sue funzioni secretorie. Rimuovono anche i farmaci con spasmi di fuoriuscita e prescrivono l'uso di antibiotici ad ampio spettro per prevenire i cambiamenti infiammatori o le complicanze secondarie. Se le complicanze nel pancreas sono gravi, viene utilizzato un intervento chirurgico.

L'esacerbazione della malattia cronica viene trattata in regime ambulatoriale. Al paziente viene prescritta una dieta che risparmia termicamente con i piatti al vapore. Una corretta alimentazione è combinata con l'assunzione di farmaci che bloccano gli enzimi attivi della ghiandola. Con una forte esacerbazione dell'infiammazione, il "pancreas" prescriveva anche antidolorifici, antispasmodici, farmaci enzimatici e vitamine.

Come trattare erbe e rimedi popolari

Un trattamento antico ed efficace è la terapia a base di erbe. Oltre alla dieta corretta per la pancreatite e il rifiuto di cibi fritti, grassi e piccanti, per alleviare l'infiammazione acuta nel pancreas, è necessario bere erbe coleretiche. Per fare questo, prendi 10 g di erbe secche:

  • celandine;
  • stimmi di mais;
  • frutti di anice;
  • radice di dente di leone;
  • violette tricolori;
  • alpinista di uccelli.

Inumidire, mescolare, versare ½ litro di acqua bollente e far bollire per 3 minuti. Dopo il raffreddamento, il brodo deve essere bevuto con una esacerbazione della malattia tre volte al giorno prima dei pasti per due settimane di fila. Quindi è necessario preparare una bevanda dalle seguenti erbe:

  • aneto, menta piperita 30 g ciascuno;
  • fiori di immortelle, frutti di biancospino di 20 g;
  • fiori margherita 10

Versare le erbe tritate ½ litro di acqua bollente e lasciare agire per 20 minuti, quindi filtrare e prendere ogni giorno tre volte dopo i pasti per un mese. È anche utile bere il succo dei crauti senza carote e spezie. Il succo allevia rapidamente il dolore acuto, perché contiene acido lattico, che è particolarmente utile per esacerbare la pancreatite.

farmaci

Le medicine eliminano principalmente la causa primaria del processo infiammatorio nel pancreas, così come:

  • ripristinare la funzione digestiva;
  • alleviare il dolore;
  • compensare la carenza endocrina.

Per raggiungere questi risultati, i medici prescrivono farmaci come analgesici, antispastici per alleviare il dolore nella ghiandola, enzimi progettati per ripristinare la normale funzione pancreatica, così come antiacidi, farmaci che sopprimono la secrezione di acido cloridrico gastrico. Nell'infiammazione acuta, le ghiandole sono usate in dosi medie ma senza silo, papaverina o atropina.

Quali test sono necessari

Se si sospetta l'infiammazione del pancreas, il paziente viene inviato per un esame completo. Lui è stato prescritto:

  • ecografia della cavità addominale;
  • esame radiografico generale;
  • imaging a risonanza magnetica calcolato;
  • laparotomia.

Se il medico ha diagnosticato una pancreatite, allora lo stato del pancreas deve essere costantemente monitorato, quindi i seguenti test di laboratorio (test) devono essere regolarmente eseguiti:

  • sangue clinico generale;
  • sangue biochimico;
  • urina, feci;
  • saliva.

Come rimuovere un attacco di dolore in un bambino

A casa, i medici raccomandano fortemente di non prendere un attacco di pancreatite acuta in un bambino. Con qualsiasi sintomo della malattia è necessario portare il bambino in ospedale. Ma nella vita ci sono situazioni diverse, per esempio l'assistenza medica non è disponibile. In tali situazioni, il dolore acuto nel pancreas dovrebbe cercare di rimuovere te stesso, e quindi assicurati di inviare il bambino alla struttura medica più vicina. Ciò richiederà:

  • Forte digiuno
  • Completa pace del corpo.
  • Ogni 30 minuti, dai al bambino ¼ bicchieri d'acqua.
  • Non dovresti somministrare droghe come Creonte o Panzinorm, così come qualsiasi altro enzima contenente, in modo da non aggravare la situazione.
  • È meglio se possibile fare un'iniezione di papaverina (2 ml) o sostituirla con but-spa.
  • Attaccare una bolla di ghiaccio dal retro dell'area del pancreas.
  • Posiziona il bambino inclinando il busto in avanti.

Nutrizione e dieta

Indipendentemente dalla forma della malattia, per il trattamento dell'infiammazione del pancreas è necessario osservare una dieta rigorosa. Quando esacerbare la malattia nei primi due giorni, non puoi assumere alcun cibo. È permesso solo il brodo di rosa selvatica, acqua minerale senza gas o tè debole e non zuccherato. È necessario escludere dalla dieta se la malattia è esacerbata:

  • alcol;
  • spezie, condimenti;
  • grasso, fritto;
  • salsicce, carni affumicate;
  • sottaceti, cibo in scatola;
  • confetteria, cioccolato, succhi di frutta.

Quali prodotti possono

Se l'infiammazione del pancreas è cronica, i medici permettono i seguenti prodotti:

  • Prodotti lattiero-caseari: ricotta non acida, yogurt, kefir.
  • Varietà di pesce a basso contenuto di grassi: luccio, orata, lucioperca.
  • Prodotti a base di carne sotto forma di purè di patate, polpette di carne, soufflé di coniglio, vitello, manzo, tacchino o pollo.
  • Verdure di terra bollite.
  • Fette biscottate o pane secco di frumento
  • Frittata di uova, al vapore.
  • Zuppe di cereali, pollo, noodle o verdure
  • Oli: girasole raffinato, oliva, cremoso.
  • Pasta, grana nella forma macinata.
  • Gelatina dolce, gelatine, composte.
  • Pere al forno, mele.
  • Crusca di frumento, tè leggero, brodo, acqua minerale senza gas.

Se il pancreas è infiammato, è possibile utilizzare la dieta approssimativa descritta di seguito. Il menu è progettato per 1 persona per 2 giorni:

  • Colazione 1: purè di patate 100 g, 2 cracker, acqua minerale.
  • Colazione 2: uova strapazzate su un paio di 2 uova, 2 cotolette di vapore, 1 cracker di grano, latte magro 200 ml.
  • Pranzo: zuppa di pollo 200 ml, pesce bollito 100 g, zucchine bollite 100 g, 1 fetta biscottata, uvetta al vapore 30 g, succo di pomodoro 200 ml.
  • Pranzo: gelatina di frutta 200 ml, acqua minerale senza gas.
  • Cena: farina d'avena 150 g, 1 tortino di vapore, purea di carote 100 g, 1 fetta biscottata, tè con latte 200 ml.
  • Colazione 1: manzo bollito 100 g, farina d'avena 150 g, 1 fetta biscottata, acqua minerale.
  • Colazione 2: salsa di mele 100 g, budino di ricotta 100 g, 1 pane tostato, 200 ml di tè.
  • Pranzo: zuppa di verdure 250 ml, 2 polpette di pesce al vapore, porridge di zucca 100 g, fiocchi di latte 100 g, 1 pane tostato, tè.
  • Spuntino: purea di carote 150 g, polpette di carne 100 g, purea di mele 100 g, yogurt 100 g
  • Cena: purea di patate 150 g, polpettone 150 g, ricotta al formaggio 100 g, 1 pane tostato, gelatina di frutta 100 ml, tè.

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Come trattare l'infiammazione del pancreas a casa

Il ruolo del pancreas coinvolge la regolazione dello scambio di energia e altri processi biochimici che si verificano nel corpo umano.

Produce un complesso di enzimi digestivi che sono coinvolti nella scomposizione di proteine, carboidrati e grassi dal cibo, inoltre forma glucagone e insulino-regolatori del glucosio nel corpo.

L'infiammazione del pancreas, i sintomi e il trattamento di cui consideriamo, è stata chiamata pancreatite, dal latino pancreas parola.

La malattia può manifestarsi in forma acuta o seguire un corso cronico. La pancreatite acuta è caratterizzata da un forte attacco improvviso, salute pericolosa e vita. Nelle crisi di pancreatite cronica sono meno pronunciate e possono essere ripetute nel corso degli anni.

cause di

Per provocare lo sviluppo di infiammazione del pancreas può:

  • mangiare cibi grassi, piccanti e fritti;
  • eccesso di cibo;
  • uso sistematico di alcol;
  • farmaci ormonali;
  • shock nervoso;
  • trauma addominale.

L'infiammazione della ghiandola può verificarsi sullo sfondo di altre malattie del tratto gastrointestinale (pancreatite reattiva):

I medici affermano di soffrire di sovrappeso e di persone anziane. Le donne più spesso degli uomini soffrono di questa malattia.

Sintomi di infiammazione del pancreas

In caso di infiammazione del pancreas, uno dei sintomi è una tipica sindrome da dolore che si presenta in forma acuta. Il paziente sta vivendo un forte dolore circostante, leggermente sfuggente in determinate posizioni. Il sollievo porta una postura seduta con il corpo piegato in avanti.

I principali sintomi di infiammazione acuta del pancreas:

  • dolore acuto sotto le costole del fuoco di Sant'Antonio;
  • nausea e vomito (un sollievo temporaneo viene dopo il vomito);
  • tensione della parete addominale anteriore;
  • pallore della pelle;
  • debolezza e sudorazione;
  • aumento della temperatura corporea.

I primi segni possono manifestarsi come gravità nella regione epigastrica da 1,5 a 2 ore dopo un pasto. Spesso questo prodroma in piedi è accompagnato da una forte riduzione dell'appetito e frequenti mal di testa e vertigini. In questo momento, nella ghiandola stanno già avvenendo cambiamenti patologici negativi.

Inoltre, nella maggior parte dei casi, la localizzazione del dolore può determinare quale parte della ghiandola è infiammata:

  1. Quindi, un sintomo di infiammazione della coda del pancreas si sentirà dolore nell'ipocondrio sinistro. Questo dolore può diffondersi nell'area tra le vertebre IV toraciche e I lombari.
  2. Nell'infiammazione della testa pancreatica, il sintomo doloroso appare più spesso sul lato destro sotto le costole, occupando l'area tra le vertebre VI e XI.
  3. Il corpo infiammato del pancreas può causare dolore nella regione epigastrica.

È caratteristico che durante la remissione una persona possa sentirsi completamente in salute e sperimentare solo debolezza temporanea, a volte disturbi digestivi e diarrea. Dopo lo stress, la temperatura corporea a volte sale agli indicatori subfebrilla

Forma cronica

Gli esperti ritengono che lo sviluppo della pancreatite cronica porti ad un'eccessiva fascinazione per gli alimenti grassi, il fumo e l'abuso di alcool. Non è esattamente chiarito in che modo l'alcol influisce sul lavoro del pancreas. Presumibilmente, può impedire il rilascio di succo digestivo dal pancreas o alterare notevolmente la loro composizione chimica, quindi i succhi digestivi iniziano a causare un processo infiammatorio.

Sintomi della malattia pancreatica cronica:

  • avversione ai cibi grassi;
  • dolore nell'ipocondrio durante l'esercizio;
  • violazione della sedia;
  • grave perdita di peso;
  • perdita di appetito.

A seconda dei sintomi, i medici distinguono diverse forme di malattia pancreatica cronica: asintomatica, dolorosa, ricorrente e pseudo-tumorale.

diagnostica

Per capire perché il pancreas fa male, durante l'esame, il medico ascolterà tutti i tuoi reclami, raccoglierà un'anamnesi, ti esaminerà, prescriverà gli esami strumentali e di laboratorio necessari:

  1. Esami del sangue biochimici: aumenta il livello di amilasi, lipasi e tripsina. La forma necrotica sarà accompagnata da una diminuzione dei livelli di calcio nel siero. Aumento di ALT e AST. I livelli di bilirubina possono aumentare. Se l'intero organo è interessato, la produzione di insulina è disturbata, seguita da iperglicemia. Nell'urina apparirà amilasi.
  2. Esami strumentali: ultrasuoni, fibrogastroduodenoscopia, radiografia degli organi del torace, angiografia dei vasi degli organi, tomografia, esame laparoscopico della cavità addominale.

Il medico deve prestare attenzione al proprio aspetto, al colore delle mucose e della pelle. Lo specialista sa come controllare il pancreas per distinguere i dolori causati dalla sconfitta del pancreas da quelli provocati dalle malattie del colon trasverso.

Trattamento dell'infiammazione del pancreas

Il trattamento della pancreatite acuta non può essere posticipato - è in pericolo di vita. Se il tempo non interrompe il flusso di enzimi dal pancreas, essi sono in grado di distruggere tutti i tessuti e causano anche un così netto rilassamento dei vasi sanguigni e "avvelenamento" del sangue da prodotti di decomposizione tissutale che, se non trattati, possono essere fatali.

Per iniziare, al paziente vengono prescritti fluidi per via endovenosa per sostituire la perdita di liquidi e normalizzare la pressione sanguigna. Per eliminare l'infiammazione, i farmaci antidolorifici vengono prescritti fino a quando non vengono completamente rimossi. Durante questo periodo, da tre giorni a una settimana, viene prescritta una dieta rigorosa.

L'esacerbazione della malattia cronica viene trattata in regime ambulatoriale. Al paziente viene prescritta una dieta che risparmia termicamente con i piatti al vapore. Una corretta alimentazione è combinata con l'assunzione di farmaci che bloccano gli enzimi attivi della ghiandola. Con una forte esacerbazione dell'infiammazione, il "pancreas" prescriveva anche antidolorifici, antispasmodici, farmaci enzimatici e vitamine.

Trattamento farmacologico

Per un trattamento efficace dell'infiammazione del pancreas, i farmaci vengono selezionati e prescritti dal medico singolarmente. Potrebbe essere prescritto:

  1. Farmaci antispasmodici (per alleviare lo spasmo muscolare): Drotaverin (si presenta sotto forma di compresse diverse: Spasmol, No-shpa, Spazmalgon), Papaverina.
  2. Farmaci per indebolire la secrezione di succo gastrico: Omeprazolo (Zerocide Orta-nol, Gastrozol, Otsid, Promezol, Omepar Losek e altri). Ranitidina (Acidex, Histak, Ulcuran, Rantak, Atzilok-Ei altri). Famotidina (Antodin, Histodil, Belomet, Atsipep, Primamet, Blokatsid, Ulkuzal, Gasterogen).
  3. Preparati enzimatici: Gimekromon, Allohol, Pancreatina (Creon, Digestal Pankral, Mezim, Pantsitrat, Penzistal).
  4. Sostanze che inibiscono la produzione di enzimi pancreatici: Aprotinina (Iniprol, Antagozan, Tra-silol Gordox, Kontrikal).

Se l'insorgenza del diabete è una complicazione della pancreatite, il trattamento viene eseguito secondo la prescrizione dell'endocrinologo. Complicazioni di pancreatite cronica possono anche diventare cisti e tumori maligni del pancreas. Dal momento che sono neoplasie ormone-attive, il loro aspetto può essere diagnosticato oltre agli esami ecografici e RM, nonché a secernere una quantità eccessiva di ormoni.

dieta

Perché il trattamento sia efficace, i pazienti con pancreatite devono seguire rigorosamente una dieta per un anno. Mangiare spesso e non mangiare troppo. Cibo preso sotto forma di calore. In generale, ogni paziente cerca di scegliere da sé una tale dieta che non causi ricadute, perché siamo tutti diversi e ognuno reagisce in modo diverso agli stessi prodotti.

Quando l'esacerbazione dell'infiammazione del pancreas durante il primo giorno non deve mangiare affatto, bere acqua minerale senza gas - qualche sorso ogni 15 minuti. Un decotto di fianchi, tè debole, ma succhi, bevande alla frutta - no.

Quindi puoi iniziare a mangiare, anche e spesso un po '. Carne e pesce sotto forma di soufflé e cotolette di vapore, porridge sull'acqua, uova strapazzate, purè di verdure bollite - per iniziare. Poi saranno uniti da ricotta, latticini, frutta e bacche sotto forma di composte e gelatina, mele cotte e pere.

Quando esacerbare le malattie del pancreas dovrebbe sempre essere escluso dalla dieta:

  • alcol;
  • spezie, condimenti;
  • grasso, fritto;
  • salsicce, carni affumicate;
  • sottaceti, cibo in scatola;
  • confetteria, cioccolato, succhi di frutta.

A casa, il trattamento dietetico per l'infiammazione del pancreas implica l'esclusione categorica di un certo numero di alimenti in quel momento fino alla cessazione del periodo acuto della malattia, così come il periodo di riabilitazione. Con lo sviluppo della pancreatite cronica rimane anche la restrizione dei prodotti.

Anche nel caso in cui la malattia sia guarita con successo, il fatto che fosse, ha causato gravi danni alla salute, e quindi in futuro è necessario diffidare della dieta e della dieta per evitare possibili ricadute.

Prevenzione di nuove esacerbazioni

Nell'infiammazione cronica, al fine di prevenire possibili riacutizzazioni, è necessaria un'attenta osservanza della dieta n. 5 o n. 5P. Gli alimenti con un alto contenuto di carboidrati dovrebbero essere limitati il ​​più possibile, anche se non dovresti eliminarli completamente dalla dieta.

I carboidrati sono parte integrante della dieta di una persona sana e sono necessari per mantenere il normale funzionamento. Tuttavia, i pazienti con pancreatite dovrebbero limitare il loro uso. Particolarmente ricco di dolci a base di carboidrati: torte, biscotti, gelati, caramelle, torte e altri dolci.

Come alleviare rapidamente il dolore nell'infiammazione del pancreas?

Chiunque abbia provato dolore al pancreas almeno una volta sa quanto può essere spiacevole e acuto. Quando non ci sono forze per sopportare tali sindromi e l'ambulanza è in ritardo, più che mai, la conoscenza di come alleviare il dolore durante la pancreatite a casa sarà utile.

Non è difficile provocare l'apparizione della malattia e successivi dolori: mangiare cibi grassi o piccanti, abuso di alcool o la presenza di stadi avanzati di gastrite e altre patologie è sufficiente. Oggigiorno, ogni terza persona ha mai avuto una pancreatite.

Come puoi capire che il dolore che ti dà fastidio viene dal pancreas e che fa male con la pancreatite?

Segni distintivi di dolore


Le esacerbazioni pancreatiche possono essere acute e croniche.

Nel caso del primo, la localizzazione del dolore nella pancreatite si trova in una zona leggermente al di sotto dello stomaco e le esacerbazioni sono acute.

Nelle esacerbazioni croniche, osserviamo l'accompagnamento di uno stato generale di gonfiore, dolore, coliche e feci molli. Principalmente questo si manifesta dopo la non osservanza della dieta e accompagna ogni pasto. I dolori sono tollerabili, ma una lunga negligenza porta a una rottura del corpo.

La cosa principale è fermare le esacerbazioni nel tempo, dopo di che iniziare la normale attività vitale. Il mancato trattamento delle riacutizzazioni porta allo sviluppo del dolore e a fasi ancora più aggravate della malattia.

Cosa fare con un attacco doloroso di pancreatite acuta?


È possibile rimuovere il dolore a pancreatite a casa, tuttavia, i medici sconsigliano fortemente di farlo da soli senza la supervisione di specialisti. Ma spesso accade che sia difficile aspettare le cure mediche, perché dovresti interrompere il dolore, quindi inviare il paziente a un istituto medico.

La caratteristica principale di un attacco doloroso è un chiaro allentamento del dolore al momento di assumere una posizione seduta, inclinando il busto in avanti.

Le misure di primo soccorso in questo caso includono:

  • assicurare il riposo completo del corpo del paziente, il divieto di effettuare movimenti bruschi e attivi;
  • la nomina di inedia rigorosa;
  • il divieto dell'adozione di Panzinorm, Creon e altri farmaci contenenti enzimi, perché esacerba la situazione;
  • assumendo pazienti 0,8 mg di Noshpy o Drotaverina;
  • attaccandosi all'area della ghiandola dalla parte posteriore del riscaldatore o della borsa del ghiaccio;
  • posizionare il paziente in posizione seduta con il busto sporgendosi in avanti.

L'iniezione intramuscolare di Papaverine 2 ml aiuta ad alleviare il dolore pancreatico pancreatico, ma anche la soluzione Noshpy funziona. Ricorda che è importante monitorare la respirazione del paziente - deve essere superficiale. È meglio cercare di trattenere il respiro fino a quando il dolore scompare, quindi la sindrome andrà un po 'più veloce.

Quando il bavaglio dovrebbe essere autopulente lo stomaco con due dita e premendoli sulla radice della lingua. Principalmente, il vomito allevia il dolore, ma non fornisce sollievo duraturo.

Nei casi in cui il paziente non soffra di disfunzione della cistifellea, le compresse di Alohol saranno in grado di alleviare il dolore durante la pancreatite. A causa della partenza tempestiva della bile, le feci liquide appaiono e il lavoro del pancreas viene normalizzato. La ricezione del colagogo deve avvenire in combinazione con Noshpa, Drottaverina, Papaverina e altri antispastici.

Una volta che ti sei sbarazzato dell'attacco, non dovresti mangiare nemmeno con un forte appetito. L'unica cosa che si può fare senza ulteriori gravi conseguenze è prendere un po 'di tè dolce o bere acqua bollita.

Successivamente, il paziente deve essere inviato all'ospedale, dove gli verranno fornite tutte le misure necessarie per eliminare il dolore. Spesso, al paziente vengono somministrati antispasmodici per via endovenosa, ripristinando il succo gastrico e il suo deflusso. Kontrikal, ripristinando le pareti del pancreas e combattendo efficacemente il dolore e l'intossicazione è popolare.

Successivamente, al paziente viene prescritto l'uso di agenti antibatterici che impediscono l'ulteriore diffusione dell'infiammazione.

Dopo che il dolore è completamente passato, il paziente è obbligato a seguire le seguenti regole e raccomandazioni:

  1. Attaccando la fame per tre giorni: è permesso consumare tè o acqua leggermente dolce;
  2. Dopo tre giorni puoi iniziare a mangiare cibo liquido;
  3. Smetti di mangiare (questo vale per il primo anno dopo l'attacco) grassi, fritti, affumicati, farina e cibo in scatola, perché tale cibo provoca gradualmente l'apparenza del dolore.

Molto spesso, ai pazienti vengono prescritti farmaci che supportano lo stomaco, secondo il tipo di Almagel, così come i farmaci che promuovono la digestione: Pancreatina, Mazim. Non dimenticare di ripristinare intestino Linex, Lactone, Latsidofile.

Forme di dosaggio per il sollievo del dolore a casa


Puoi imparare personalmente dal medico come alleviare il dolore della pancreatite, o prendere nota del parere di esperti.

  1. Antispastici come Noshpy, Atropine, Papaverine, Platyfilina aiutano ad alleviare un dolore acuto.
  2. Dopo aver rimosso il dolore acuto, gli agenti contenenti enzimi diventano utili e consigliati. Il ricevimento di Pankrumen, Creonte, Panzinorm, Pancreatina, Festal, Mezim è appropriato. Aiutano a normalizzare le feci ed eliminare la dispepsia. La rimozione delle esacerbazioni richiede cinque settimane e il trattamento del dolore cronico a volte dura fino a un anno.
  3. Se si verifica edema, la terapia antiferment è usata con Gordox o Kontrykal. Forse l'uso di Analgin per via endovenosa.
  4. All'inizio del processo infiammatorio, Cefpsan, Cefobid viene prescritto al paziente.

A volte la pancreatite viene trattata con la medicina tradizionale usando un uovo di gallina e limone.

Come affrontare la pancreatite cronica?


Il sollievo dal dolore nella pancreatite cronica deve necessariamente iniziare con una fame completa e un'ulteriore ospedalizzazione del paziente. La fame dovrebbe durare alcuni giorni. Dopo la nutrizione, dovrebbe essere moderato, in modo da "accendere gradualmente" il pancreas.

È opportuno introdurre gradualmente verdure bollite o fresche, frutti che non hanno un sapore pronunciato dolce o amaro. È importante non consentire il trattamento termico nell'olio.

Dopo che la fase della fame è finita, il sollievo dei dolori da pancreatite è il seguente:

  1. Viene prescritta una nutrizione separata per ridurre la quantità di grasso consumato;
  2. L'uso di enzimi e inibitori, che riducono la secrezione di acidi cloridrico;
  3. Sono prescritti analgesici antinfiammatori e antipiretici non narcotici;
  4. Forse l'uso di Okteroid, bloccando gli ormoni neuroendocrini del tratto gastrointestinale - il farmaco è adatto solo in casi di emergenza e la sindrome del dolore più forte;
  5. Gli analgesici narcotici sono prescritti;
  6. Il plesso solare è bloccato in modo che il dolore scompaia;
  7. Lo stadio più recente può essere l'intervento del chirurgo, che è una misura estrema di trattamento.

L'anestesia per la pancreatite del pancreas è un processo complesso e graduale, che dovrebbe essere fatto a casa nel modo più attento e attento possibile. Qualsiasi deviazione dalle raccomandazioni può portare a deterioramento e causare forti dolori.

Periodo di recupero dopo esacerbazione


Per prima cosa è necessario ricordare che, avendo problemi con il pancreas, è necessario abbandonare per sempre il solito cibo spazzatura e dare la preferenza a una corretta dieta equilibrata che non avrà un gusto pronunciato. Tutto il cibo deve essere fresco e cucinato con un trattamento termico minimo.

Tali raccomandazioni non solo vi liberano completamente dall'aspetto del dolore, ma aiutano anche il corpo a tornare gradualmente alla normalità e allo stato di comfort. Interruzione della dieta può portare a una ricaduta.

Spesso, il trattamento dopo un'esacerbazione richiede fino a 10 giorni, dopo di che il dolore si calma. Tuttavia, anche dopo questo periodo, il paziente deve assumere farmaci concomitanti come Creonte. Contribuisce al restauro del pancreas. Accettare Linex, al fine di fermare la voglia di defecare.

Il medico ti dirà il modo migliore per sostenere il corpo dopo il sollievo dal dolore.

Altre raccomandazioni dopo la cessazione del dolore includono:

  • bere grandi quantità di acqua, tisane;
  • preferenza del grano saraceno rispetto ad altri;
  • l'uso di piatti a basso contenuto di grassi, zuppe vegetariane, pane raffermo, verdure bollite;
  • limitazione dell'attività fisica: riposo a letto e completo riposo del corpo.

Affinché le sindromi dolorose non disturbino più il tuo modo abituale di vita, dovresti monitorare attentamente non solo l'alimentazione, ma anche il modo generale di vita. Dipende solo da te per quanto tempo il tuo pancreas funzionerà senza guasti.

Ora sai come rimuovere il dolore della pancreatite e come comportarti in una situazione difficile - non lasciare che la tua salute faccia il suo corso!

Quali farmaci per rimuovere l'infiammazione del pancreas?

Il medico - gastroenterologo, candidato alle scienze mediche Alexander Eliseev, che ha 30 anni di esperienza, formula raccomandazioni per il trattamento della pancreatite. L'astuzia di questa malattia è che anche la completa scomparsa dei sintomi della pancreatite acuta non significa la cessazione del processo infiammatorio nei tessuti del pancreas. Pertanto, un affrettato ("sì, sono già in buona salute!"). La cessazione del trattamento porta alla transizione della pancreatite acuta in cronica, e questa può essere una diagnosi per la vita. Stai attento e tratta correttamente.

In tutto il mondo, vi è un aumento dell'incidenza della pancreatite cronica, negli ultimi 30 anni il numero di pazienti con pancreatite cronica è più che raddoppiato. Allo stesso tempo, è stato osservato un aumento significativo (del 30%) nella crescita delle donne con pancreatite, è stato osservato un aumento della pancreatite alcolica, una netta diminuzione nell'età dei pazienti con una diagnosi accertata della malattia. È stato rivelato un aumento dell'incidenza del cancro del pancreas, che si sviluppa sullo sfondo della pancreatite cronica. Infine, si trova una connessione diretta tra pancreatite cronica e diabete.
Si ritiene che l'alcol sia la causa principale delle lesioni pancreatiche croniche in quasi il 90% dei pazienti adulti, mentre l'epatite alcolica acuta è registrata in quasi il 75% dei casi. Circa l'80% di tutti i pazienti con pancreatite cronica sono uomini. Pertanto, attualmente, la pancreatite cronica è considerata una delle più gravi malattie gravi.
Ci sono pancreatite acuta e cronica.

La pancreatite acuta è caratterizzata dal fatto che tutti i segni della malattia, inclusi i sintomi, i dati di laboratorio e gli studi strumentali che confermano la diagnosi della malattia, scompaiono completamente dopo il trattamento. Con l'infiammazione acuta del pancreas si sviluppa un edema degli organi, aumenta la sua dimensione, aumenta l'attività degli enzimi prodotti dalla ghiandola, si manifestano dolore, febbre e altri segni di tossicosi (tossicosi - avvelenamento del corpo con sostanze tossiche di infiammazione). Tuttavia, la fine della pancreatite acuta è ottimistica: il pancreas è completamente restaurato sia in termini funzionali che anatomici - strutturali.
Nella pancreatite cronica, i cambiamenti nel pancreas persistono anche dopo la scomparsa dei sintomi della malattia, l'organo aumenta gradualmente e, nel tempo, i processi atrofici (appassiti) e infiammatori-degenerativi (degenerazione) progrediscono. La forma cronica della malattia è caratterizzata da dolori addominali quasi costanti che si verificano quando la dieta è interrotta, una diminuzione delle capacità funzionali del pancreas, alternando periodi di esacerbazioni e remissioni. Di conseguenza, il tessuto pancreatico normale, che produce gli enzimi e gli ormoni necessari per la digestione, viene sostituito da tessuto cicatriziale cicatriziale funzionale, che non può produrre nulla.
Oltre a acuta e cronica, la pancreatite può essere primaria o secondaria. La pancreatite primaria è considerata se il processo infiammatorio originariamente ha avuto origine nel pancreas. Se l'infiammazione del pancreas diventa una conseguenza del danno a un organo vicino (ad esempio, il duodeno o il tratto biliare), è classificata come pancreatite secondaria.
Inoltre, da un punto di vista clinico, cioè a seconda delle caratteristiche del decorso e della presenza o assenza di sintomi caratteristici, ci sono anche:
. recidiva (spesso esacerbata, con crisi dolorose) di pancreatite cronica;
. pancreatite dolorosa cronica, in cui il dolore del paziente è quasi sempre fastidioso;
. la pancreatite latente (nascosta) o indolore, quando il dolore addominale è praticamente assente e la diagnosi della malattia è stabilita sulla base di altri sintomi caratteristici e dati dell'esame;
. pseudotumore, o pancreatite cronica simile a un tumore, che di solito si manifesta con ittero prolungato.

INFORMAZIONI ANATOMICHE
La pancreatite in greco significa infiammazione del pancreas. Il termine "pancreas" corrisponde alla posizione di un organo: si trova sotto lo stomaco e un po 'dietro di esso, cioè sotto lo stomaco, a livello delle vertebre lombari superiori, principalmente dietro la parete posteriore dello stomaco.
La forma del pancreas può essere molto varia - da appiattita, che si restringe gradualmente in una direzione, fino all'educazione, simile a un anello oa un martello. La lunghezza del pancreas adulto varia da 14 a 23 cm, il suo peso medio è di 100 grammi. L'intera ghiandola è solitamente divisa in tre sezioni: la testa, il corpo e la coda. La parte più ampia del corpo è la testa, la parte più stretta è la coda.
Il pancreas svolge due funzioni essenziali ed essenzialmente essenziali per il corpo: produce i principali enzimi digestivi e l'insulina ormonale, che regola i livelli di zucchero nel sangue. Enzimi e ormoni sono prodotti da diverse parti della ghiandola. Gli enzimi digestivi sono prodotti dalla parte ghiandolare del corpo, l'insulina è prodotta da una combinazione delle cosiddette isole di Langerhans.
In totale, il pancreas produce circa 20 enzimi necessari per la digestione, tra i quali i più importanti sono la lipasi, la tripsina, l'amilasi, la chemotripsina, l'elastasi, la collagenasi, la sucrasi, la maltasi e un certo numero di altri. La lipasi rompe i grassi, la tripsina e le proteine ​​della chemiotripsina, i carboidrati scompongono l'amilasi. E sebbene attualmente i farmacologi abbiano enzimi sintetizzati in grado di sostituire, in una certa misura, quelli prodotti dal pancreas, la qualità degli enzimi sintetici lascia molto a desiderare, questo è particolarmente vero per i grassi che assimilano i lipidi.
Gli enzimi digestivi fanno parte della secrezione prodotta dal pancreas; al giorno in una persona sana viene prodotta una media di 600-700 ml di secrezione. Il segreto della ghiandola lungo i dotti escretori entra nel lume del duodeno. Gli enzimi digestivi nei dotti pancreatici sono inattivi. Una volta nel lume del duodeno, gli enzimi vengono attivati ​​sotto l'influenza degli enzimi biliari e intestinali, così come sotto l'influenza di cambiamenti nel pH del mezzo, e in questo stato attivo mostrano le loro qualità - abbattono proteine, grassi e carboidrati.
Le isole di Langerhans, oltre all'insulina, producono altri ormoni: glucagone, somatostatina, polipeptide pancreatico. La mancanza di insulina porta allo sviluppo del diabete, una malattia che, purtroppo, sta crescendo in tutto il mondo. In un corpo sano, l'insulina regola il livello di zucchero nel sangue di una persona al livello adeguato diminuendolo e regola anche il metabolismo dei carboidrati nel suo complesso. Di fronte all'insulina agisce glucagone - aumenta il contenuto di zucchero nel sangue.

CAUSE DI SVILUPPO DELLA MALATTIA
L'infiammazione del pancreas può essere dovuta all'influenza di diversi fattori, ma ora, senza eccezioni, esperti tra le cause del danno d'organo, mettono l'alcol al primo posto. Si ritiene che l'assunzione giornaliera regolare di 150-200 ml di alcol per diversi anni porti a pancreatite. Va notato che per il verificarsi della malattia non importa il tipo di alcol - il meccanismo dell'effetto dannoso sul pancreas dell'alcol è universale, dello stesso tipo. Tuttavia, i sostituti dell'alcol sono certamente più tossici rispetto alle bevande alcoliche ufficialmente approvate.
Gli esperti classificano la pancreatite alcolica come pancreatite primaria, poiché l'alcol, quando viene consumato regolarmente, colpisce principalmente il pancreas e, successivamente, l'infiammazione, mentre progredisce, colpisce gli organi vicini.
Confrontando il tempo di comparsa dei primi sintomi di pancreatite con l'uso di alcol da parte di uomini e donne, si può notare che i segni clinici delle lesioni pancreatiche compaiono nelle donne prima, in media, di 6-7 anni.
In media, i sintomi della pancreatite cronica iniziano a registrare dopo l'uso regolare di alcol da 5 a 17 anni. Allo stesso tempo, è inconfutabilmente stabilito che abbastanza spesso ci vogliono solo 2 anni dall'inizio del consumo regolare di alcol per stabilire una diagnosi di pancreatite cronica. È anche di fondamentale importanza che il cambiamento nei tessuti del pancreas stesso quando si consuma alcol si verifichi prima che il paziente inizi a manifestare le sue manifestazioni, cioè si verifica una situazione in cui la pancreatite è già presente e non vi sono ancora sintomi di pancreatite. È anche necessario sottolineare che è l'epatite alcolica che spesso ha un decorso grave e finisce con la morte del paziente.
La seconda ragione principale che porta allo sviluppo della pancreatite, può essere chiamata la patologia del sistema biliare, in particolare la presenza di colelitiasi.
La pancreatite acuta in rari casi può anche verificarsi a seguito di traumi addominali, dopo interventi sullo stomaco o sulle vie biliari, dopo l'esame strumentale, ma in un terzo dei casi la causa della pancreatite acuta non può essere stabilita.
La pancreatite cronica in alcuni casi può svilupparsi:
. a causa di ereditarietà (pancreatite familiare);
. con anomalie anatomiche congenite del pancreas;
. con diverticoli (sporgenza del muro);
. con ulcera peptica e altre malattie del duodeno;
. parassiti - vermi intestinali e sistema biliare (ascaris, opistarchia);
. sotto l'influenza di virus (virus di parotite, epatite);
. con effetti tossici (mercurio, piombo, fosforo, arsenico), inclusi medicinali (farmaci anticoncezionali, il popolare diuretico furosemide, abuso di antibiotici, sulfamidici);
. in condizioni allergiche;
. con disturbi metabolici (obesità, mancanza di proteine ​​nella dieta);
. diabete;
. durante la gravidanza.

SINTOMI DELLA MALATTIA
I sintomi di pancreatite affilata in casi tipici chiaramente si sono manifestati. Il sintomo principale di infiammazione acuta del pancreas è un dolore acuto piuttosto pronunciato nell'addome, localizzato principalmente nella regione ombelicale o nell'ipocondrio, spesso nella sinistra, ma può anche essere nella destra, il dolore può anche circondare il paziente. Il dolore nella pancreatite acuta ha le sue caratteristiche distintive: di solito appare (fino all'80% di tutti i casi) all'improvviso, sullo sfondo del completo benessere, diventa rapidamente intenso e non si indebolisce nemmeno dall'introduzione di forti antidolorifici, inclusi gli stupefacenti. Spesso c'è una connessione con l'inizio di un attacco con il ricevimento alla vigilia dell'alcool o un pasto con un'abbondanza di cibi piccanti grassi. Molto spesso, il dolore nella pancreatite acuta restituisce.
In rari casi, il dolore nell'infiammazione acuta del pancreas è assente (la cosiddetta forma indolore della malattia); mentre il paziente è preoccupato per la nausea e il vomito, eruttazione con aria, singhiozzo, gonfiore, feci sconvolte e altri sintomi dispeptici.
Nella stragrande maggioranza dei pazienti con pancreatite acuta, si osservano nausea e vomito e movimenti o tosse (e anche respiro profondo) aumentano il dolore, mentre la completa immobilità in qualche modo allevia la sofferenza. Nausea e vomito non apportano sollievo ai pazienti con pancreatite. Spesso con pancreatite acuta marcata flatulenza (distensione addominale), un aumento della temperatura corporea: di solito moderata (37,2-337,4 ° C), meno spesso - significativo, che si verifica con gravi danni al pancreas. Nelle urine, i test di laboratorio mostrano livelli elevati di enzimi prodotti dal pancreas; nel sangue - un aumento del numero di leucociti (globuli bianchi), che indica l'infiammazione; può anche aumentare la concentrazione di glucosio nel sangue (zucchero).
Le principali manifestazioni cliniche di infiammazione cronica del pancreas:

  • dolore addominale (di solito dopo aver mangiato),
  • gonfiore,
  • nausea,
  • disagio,
  • debolezza
  • sgabello che si rompe
  • perdita di peso.

In parallelo, si nota un disturbo delle funzioni del pancreas: la produzione di enzimi digestivi e ormoni è disturbata.
In presenza di pancreatite nel corpo, si verificano disturbi digestivi persistenti, a causa del fallimento funzionale dell'organo colpito.
Se la riacutizzazione della pancreatite cronica viene osservata non più di 1-2 volte l'anno, questa forma della malattia è raramente ricorrente (recidiva-recidiva), con esacerbazioni che si verificano almeno 3-4 volte l'anno, la malattia è spesso considerata ricorrente.
Ci sono pancreatiti primarie, quando il pancreas è colpito per primo, e poi sono colpiti gli organi adiacenti e pancreatite secondaria, che si sviluppa sullo sfondo di malattie, per esempio, colecistite cronica.
L'aspetto o il rafforzamento della sindrome del dolore nei pazienti con pancreatite cronica è spesso associato all'uso di alcol, grassi, cibi fritti, cibo, carni affumicate, cibi fritti, speziati, freddi e frizzanti, vini frizzanti e liquorosi. Molto spesso, il dolore compare dopo 30-60 minuti dopo aver mangiato e si indebolisce o scompare in 2-3 ore.
Tuttavia, con la cosiddetta forma dolorosa della malattia, il dolore può essere quasi costante, non intenso come durante un attacco, ma dolorante.
Nell'infiammazione cronica del pancreas, il dolore è localizzato più spesso nell'addome superiore, a seconda che il capo della ghiandola, il suo corpo o la sua coda siano interessati in misura maggiore; il dolore è notato nell'ipocondrio destro (testa) o nella parte sinistra (coda) o nella regione epigastrica (corpo della ghiandola).
Spesso, le pancreatiti croniche hanno un carattere a base di herpes zoster, che danno (irradiando) alla parte bassa della schiena, la preparazione, all'addome inferiore, sotto la pressione e persino all'area cardiaca, assomigliando ad un attacco di cuore.
Il vomito, spesso marcato nella pancreatite cronica, non porta sollievo al paziente.
I pazienti con pancreatite cronica sperimentano spesso una diminuzione del peso corporeo, e questo è il sintomo più comune dopo il dolore nelle lesioni croniche del pancreas.
Spesso la lesione cronica del pancreas si manifesta con la diarrea, che può durare per alcuni (3-5) giorni, e non solo durante l'esacerbazione della malattia, ma anche al di fuori della riacutizzazione. La sedia con pancreatite è solitamente schiumosa, grigiastro, con particelle di cibo non digerito, scarsamente lavato dalla superficie del water ("grasso").
Abbastanza spesso ci sono sintomi dispeptici: anoressia, fino alla sua completa assenza, bruciore di stomaco, nausea, vomito, vomito aria dopo aver mangiato o a stomaco vuoto, sbavando, gonfiore.
Dopo un intenso attacco di pancreatite, specialmente con dolore severo, può comparire ittero, che viene eliminato in tempi relativamente brevi con un trattamento adeguato della malattia.
Se l'infiammazione cronica della ghiandola colpisce contemporaneamente le isole di Langerhans, che producono insulina, compaiono i sintomi del diabete mellito: aumento dell'appetito, sete immotivata e aumento della produzione di urina.

ESAME MEDICO
La diagnosi della malattia è stabilita sulla base di una serie di indicatori:
in presenza di manifestazioni cliniche caratteristiche (sintomi),
secondo l'esame strumentale e di laboratorio.
Tra i metodi strumentali, ecografia, TC, ERPHG, laparoscopia sono attualmente riconosciuti come i più informativi.
Ultrasuoni - ultrasuoni - consente di valutare le dimensioni e i contorni della ghiandola, per rilevare i cambiamenti nella sua struttura, per stabilire se ci sono pietre nel pancreas. Oggi quasi tutte le strutture mediche sono dotate di apparecchiature ad ultrasuoni.
TAC - la tomografia computerizzata "vede" le dimensioni e i contorni della ghiandola, ne rivela la densità, la presenza nella ghiandola delle formazioni patologiche, inclusi i tumori. Uno scanner CT è un'attrezzatura medica costosa, non è nemmeno dotata di tutti gli ospedali di grandi dimensioni.
ERPHG - la colangiopancreatografia retrograda endoscopica consente di rilevare patologie (incluso un tumore) nei dotti del pancreas. ERPHG si è esibito in clinica in presenza di un endoscopista, uno specialista appositamente formato che lavora con attrezzature speciali. ERPHG è di solito negli ospedali, la cui struttura prevede il reparto di chirurgia addominale (addominale).
La laparoscopia è un metodo di esame visivo (oculare) degli organi addominali attraverso un'apparecchiatura introdotta attraverso una puntura nella parete addominale anteriore, se necessario, per confermare o confutare la diagnosi nei casi di emergenza - per risolvere il problema della chirurgia del pancreas.
Esame di laboratorio per identificare il livello degli enzimi digestivi del pancreas (prodotto dalla ghiandola); di solito nella patologia del pancreas nel sangue e / o contenuti duodenali (il contenuto del duodeno), i livelli di lipasi, amilasi e tripsina sono esaminati. La deviazione del loro livello dalla norma conferma la sconfitta del pancreas.
Un semplice metodo di diagnosi di laboratorio è rilevare l'eccesso di grasso nelle feci.

MODERNI METODI DI TRATTAMENTO
Il principale metodo di cottura della pancreatite cronica è conservativo, ma in alcuni casi i medici devono ricorrere alla tecnologia chirurgica. Le principali direzioni di trattamento della malattia: stretta aderenza alla dieta;
l'uso di medicinali, incluse piante medicinali e medicinali omeopatici; uso di acque minerali. Il trattamento farmacologico include l'uso di diversi gruppi di farmaci.
1. I preparati enzimatici sintetizzati nelle aziende farmaceutiche sono prescritti per compensare l'insufficienza funzionale del pancreas, poiché la produzione di enzimi digestivi da parte della ghiandola stessa diminuisce costantemente e diminuisce significativamente con il progredire della pancreatite. Inoltre, i preparati enzimatici creano una pace funzionale del pancreas, contribuendo a ridurre il dolore. Tra i farmaci multienzimatici attualmente ampiamente usati Creonte e Mezim. Creonte contiene lipasi, amilasi e proteasi, è caratterizzato dalla resistenza all'azione dannosa del succo gastrico dovuta alla speciale tecnologia delle capsule e all'azione abbastanza rapida nell'intestino tenue. Di solito il farmaco viene prescritto in 1-2 capsule con i pasti, che nella maggior parte dei casi fornisce un buon effetto terapeutico. Mezim viene solitamente prescritto 4 volte al giorno, all'inizio e alla fine di un pasto, 1 compressa.
2. I farmaci antisecretori sono prescritti non solo per ridurre l'azione aggressiva del succo gastrico, ma anche per aumentare l'efficacia dell'azione dei preparati enzimatici. Tra i farmaci antisecretori può essere chiamato, ad esempio, omeprazolo, gastrozolo.
3. I preparati antiacidi che eliminano efficacemente il bruciore di stomaco non hanno perso il loro significato. Gli antiacidi includono Maalox, Almagel e molti altri. Va ricordato che l'uso a lungo termine di questi farmaci non dovrebbe essere dovuto al possibile sviluppo di effetti collaterali.
4. Gli antidolorifici nel trattamento della pancreatite cronica sono quasi sempre utilizzati, poiché la sindrome del dolore è una delle manifestazioni più frequenti e dolorose della malattia. La scelta dell'anestetico dovrebbe essere affidata solo al medico curante, poiché questo gruppo di farmaci è numeroso e la nomina di un numero di farmaci per l'infiammazione del pancreas è controindicata. Per ridurre l'effetto dannoso del farmaco anestetico sullo stomaco, molti medici preferiscono utilizzare forme iniettabili (colpi).
I farmaci con la capacità di rilassare i muscoli degli organi interni (antispastici), compresi mebeverin (sin. Duspatalin), Dittel e Odeston, hanno effetti anestetici. I noti antispastici non-shpa e papaverina non hanno perso il loro valore.
Oltre ai suddetti farmaci per il trattamento dell'infiammazione cronica del pancreas, vengono usati anche molti altri farmaci, come le vitamine liposolubili A, D, E e K, che sono prescritte al paziente con stearia - una maggiore escrezione dalle feci dei grassi. Tuttavia, la loro ricezione è possibile solo su appuntamento di un esperto specialista-gastroenterologo.
Il dosaggio esatto dei farmaci, la durata del corso principale e il trattamento di mantenimento, così come altre caratteristiche individuali della terapia con pancreatite possono essere prescritti solo dal medico curante.

Fitoterapia
Le seguenti piante medicinali possono essere utilizzate nella complessa cottura della pancreatite cronica:
anice, frutto;
immortelle sabbiose, fiori;
frutta di biancospino;
uccello degli altipiani; erba;
elecampane, radici;
zhigil medicinali, radici e rizomi;
zamaniha alto, radici;
Erba di San Giovanni, erba;
Calendula officinalis, fiori;
seta di mais;
fiore di tiglio;
bardana, radici;
Foresta di malva, fiori;
foglie di menta piperita;
radice di dente di leone;
assenzio, erba;
Camomilla, fiori;
palude di palude, erba;
aneto, semi;
erba viola tricolore;
equiseto, erba;
una serie di erba tripartita;
mirtillo, foglie;
erba di celidonia;
salvia, erba;
frutti di rosa selvatica.
L'anice ordinario appartiene alle piante annuali. Spesso l'anice viene utilizzato nella composizione delle tasse prescritte per le malattie dell'apparato respiratorio. Tuttavia, a causa della presenza di olio essenziale nella pianta e di alcuni altri componenti, i frutti di anice hanno un'azione antinfiammatoria e antispasmodica. L'esperienza di usare questa pianta nelle malattie degli organi digestivi ha dimostrato che non solo migliora la digestione in generale, ma ha anche un effetto benefico sulla secrezione del pancreas.
Immortelle sabbiose - pianta erbacea perenne, fiorita da giugno a ottobre. Le proprietà curative della pianta sono dovute alla presenza di olii essenziali, flavonoidi, acidi organici, vitamine, oligoelementi e sali minerali. L'azione farmacologica della pianta consiste in effetti coleretici, antinfiammatori, antimicrobici, antielmintici e antispasmodici. I fiori delle immortelle sabbiose aumentano l'attività secretoria del pancreas, e contribuiscono anche alla secrezione biliare, alterano la composizione della bile, hanno un'azione antielmintica (più contro l'ascaride).
Il biancospino è un arbusto abbastanza alto o anche un piccolo albero che fiorisce a maggio e giugno. Il biancospino contiene flavonoidi, acidi, zuccheri, vitamina C e carotene, pectine, che causa l'uso di piante per le malattie cardiache; parte delle tasse utilizzate per la pancreatite è dovuta all'azione antispasmodica.
L'uccello degli altipiani (Synoth Knotweed) è una pianta annuale della famiglia del grano saraceno. Contiene una grande quantità di acido ascorbico, oltre a glicosidi, acido silicico, tannini, muco, amaro, in una piccola quantità di olio essenziale. I principi attivi della pianta hanno un effetto multilaterale sul corpo: antinfiammatorio, antimicrobico, emostatico, antitossico, rafforzano le pareti dei piccoli vasi sanguigni, antielmintici, cicatrizzano le ferite.
Elecampane è una grande erba perenne. Le radici della pianta contengono olio essenziale, resina, inulina, acidi, alcaloidi, vitamina E. Deviasil ha azione antinfiammatoria, coleretica, antimicrobica, esibisce un effetto diuretico. È stato a lungo utilizzato per le malattie del tratto gastrointestinale, aumenta la formazione di bile e la secrezione della bile nel duodeno, riduce il contenuto di pepsina, l'enzima digestivo formato dallo stomaco, regola generalmente l'attività degli organi digestivi e riduce l'infiammazione in essi. Inoltre, la pianta è utilizzata in pazienti con diabete.
Il medicinale Douglas si riferisce a piante erbacee perenni. Ha una composizione piuttosto complessa e non completamente studiata, ha un'azione antinfiammatoria, antispasmodica e ha anche effetti diuretici e diaforetici. Pygilla aumenta l'attività secretoria del pancreas.
Zamaniha alto - arbusto. Ha un effetto stimolante, anti-infiammatorio, anti-diabetico e diuretico.
Hypericum perforatum si riferisce alle piante erbacee perenni. Contiene olio essenziale, carboidrati, flavonoidi, vitamine, carotene, amarezza. L'erba di San Giovanni ha un effetto antinfiammatorio, antimicrobico, migliora la circolazione del sangue nei piccoli vasi eliminando lo spasmo dei capillari, ha un effetto coleretico e riduce la stasi biliare.
Calendula officinalis (syn Marigold) - pianta annuale erbacea contenente carotene e altri carotenoidi, resine, amarezza, muco,
malico, acido ascorbico. La calendula ha un effetto antinfiammatorio, antispasmodico, antimicrobico, coleretico, analgesico, migliora i processi di rigenerazione.
La seta di mais ha un effetto coleretico, riduce la viscosità della bile, ha un effetto diuretico, riduce i livelli di zucchero nel sangue. La pianta contiene amaro, olio essenziale, resine, glicosidi, alcaloidi, molte vitamine. È usato per curare malattie dell'apparato digerente, in particolare colecistite, epatite, colangite, con pancreatite fa parte delle spese mediche.
La bardana è un'erba biennale. Contiene proteine, oli essenziali e grassi, muco, amaro, tannini, inulina, vitamine, minerali. I preparati di radice di bardana stimolano la produzione di enzimi dal pancreas e sono usati nel diabete mellito; la pianta provoca anche effetti analgesici, coleretici, diuretici, ha azione antimicrobica e antiallergica.
Foresta di malva (Syn. Mallow) - erba singola o biennale. Ha un effetto anti-infiammatorio.
La menta piperita si riferisce alle piante perenni erbacee. La pianta contiene oligoelementi, olio essenziale, mentolo, carotene, acidi organici. La menta ha attività antispasmodica, coleretica, ha un effetto disinfettante, analgesico, sedativo, stimola la secrezione delle ghiandole digestive.
Il dente di leone medicinale è una pianta perenne che ha un effetto curativo dovuto alla presenza di amarezza, inulina, acidi organici, resine, cere e altri composti nelle radici. La pianta migliora la digestione attivando le ghiandole digestive.
Wormwood contiene amarezza, olio essenziale, flavonoidi, phytoncides, vitamine, tannini, acido malico e succinico. Attiva l'attività delle ghiandole digestive, migliora la secrezione biliare, esibisce un effetto battericida e antinfiammatorio. Wormwood è spesso incluso nelle tasse per il trattamento della pancreatite cronica.
Camomilla - una pianta annuale. Ha proprietà antinfiammatorie, antispasmodiche, antisettiche, sedative e analgesiche, ha proprietà coleretiche e cicatrizzanti e pertanto è spesso usato nelle malattie dell'apparato digerente.
La palude di palude (torbiera) è un'erba annuale. Contiene vitamine, resine, olio essenziale, alcaloidi, tannini. Ha effetti anti-infiammatori, antimicrobici e rigeneranti.
L'aneto è una pianta perenne. Composti chimici di semi di aneto hanno un effetto coleretico, antispasmodico, antimicrobico, stimolano le ghiandole digestive. Prescrivere una pianta con gonfiore, crampi, sintomi dispeptici, che di solito si verifica nella pancreatite cronica.
Viola tricolore - pianta singola o biennale. Contiene glicosidi, pigmenti, rutina, vitamina C, carotene. La pianta ha una leggera azione antispasmodica e coleretica.
L'equiseto è una pianta erbacea perenne. L'erba contiene una grande quantità di acido silicico, glicosidi, saponina, amarezza, carotene, vitamina C, alcaloidi. Mostra un effetto diuretico, ma ha anche notato un'azione antinfiammatoria e antimicrobica.
La serie di tre parti appartiene alle piante erbacee annuali. Contiene vitamine, amaro, microelementi, olio essenziale, pigmenti. L'erba del treno ha un effetto antinfiammatorio e antiallergico, oltre a migliorare la digestione e il metabolismo, è usata come diuretico e antisettico.
Il mirtillo è un piccolo arbusto, l'infuso delle foglie di cui sono utilizzate nel complesso trattamento del diabete. Le foglie e le bacche di mirtillo sono usate nei disordini metabolici, nelle malattie dell'apparato digerente.
Celidonia ha attività antispasmodica, antinfiammatoria e coleretica, oltre all'azione antimicrobica. Tradizionalmente, nella medicina popolare, la celidonia è usata per trattare le malattie della pelle, ma la pianta ha dimostrato la sua alta efficacia anche nel trattamento di malattie del fegato e della cistifellea.
Il rosa canina fa parte di molte raccolte di piante medicinali a causa del contenuto di grandi quantità di vitamine, in particolare l'acido ascorbico. Dogrose ha un'azione anti-infiammatoria e coleretica. È stato inoltre stabilito che le sostanze biologicamente attive contenute nei fianchi contribuiscono al ripristino dei tessuti danneggiati.
I. Nella pancreatite cronica per migliorare il funzionamento del sistema biliare e del pancreas, si raccomanda di utilizzare la seguente collezione (parti) ".
anice, frutta 1
uccello degli altipiani 1
Erba di erba di San Giovanni 1
seta di mais 1
radice di tarassaco 1
erba viola tricolore 1
erba di celidonia 1
Combina tutti i componenti della raccolta e prepara un decotto, che viene preso prima dei pasti 3 volte al giorno e 1 bicchiere.
II. Collezione con azione antispasmodica, analgesica, antimicrobica, coleretica (parti): immortelle sabbiose, fiori 1
biancospino, frutti 1 menta piperita, foglie 1 camomilla, fiori, 1
Unire tutti i componenti della raccolta e preparare un decotto, che viene portato caldo prima dei pasti 3 volte al giorno in un bicchiere 0,5-1.
III. Raccolta con azione coleretica (parte) '. radici di elecampane 1
Hypericum perforatum, 1 erba medicinale calendula, 1 fiori di camomilla, 1 fiori di bardana, 1 radice di assenzio, 1 erba di assenzio di palude, 1 erba di equiseto, 1 erba tripartita, 1 erba salvia, 1
Unisci tutti i componenti della raccolta, prepara l'infuso e prendilo 30 minuti prima di un pasto, 1/3 di tazza 3 volte al giorno.

PREPARAZIONI OMEOPATICHE
Le medicine omeopatiche differiscono da tutte le altre in dosi estremamente piccole della sostanza che agisce in una preparazione. Se la maggior parte delle medicine moderne mira a sopprimere le manifestazioni della malattia - i farmaci antipiretici sono prescritti ad alte temperature, antibiotici, cioè antimicrobici, per malattie infettive, quindi i farmaci omeopatici agiscono secondo il principio di similarità ("il simile è trattato allo stesso modo"). L'omeopatia è nata in gran parte dalla tossicologia: in grandi dosi, la sostanza è veleno, e in quelli ultra-piccoli può eliminare i sintomi dell'avvelenamento. Oggi si ritiene che le medicine omeopatiche siano finalizzate alla regolazione delle funzioni disturbate nel corpo e quindi conducano al recupero.
Tutte le medicine omeopatiche sono suddivise in monoforme, in cui vi è un solo ingrediente attivo e preparazioni complesse, che includono diverse sostanze omeopatiche. Non c'è molto da trattare per la pancreatite cronica.
medicina omeopatica. Tra i monopeparati è verzikolor iris (Iris eterogeneo); Arsenico (arsenico);
mercurio (mercurio); yodum (iodio); colo-zint (zucca amara) e alcuni altri.
Iris verzikolor (iris motley) Agisce direttamente sul pancreas, che è un fenomeno unico. La maggior parte dei farmaci (non solo omeopatici) usati per trattare l'infiammazione del pancreas hanno un effetto curativo indiretto, migliorando il flusso della bile, sopprimendo l'attività degli enzimi, rilassando i muscoli lisci, eliminando il dolore, il bruciore di stomaco e / o altri sintomi di pancreatite. Il pancreas si trova dietro e sotto lo stomaco, comunica (attraverso il dotto escretore) solo con il duodeno e farmaci sotto forma di compresse, polveri, ecc. vengono prima a contatto con la mucosa gastrica, sono esposti all'acido cloridrico e agli enzimi, quindi passano nell'intestino, subiscono trasformazioni e vengono solitamente escreti nelle urine o nelle feci.
In caso di avvelenamento con iride, si verifica l'infiammazione del pancreas, che è stata stabilita sperimentalmente negli animali e nell'uomo. Grandi quantità di iride causano un aumento del volume del pancreas - si osserva un gonfiore dell'organo, la superficie della ghiandola diventa rossa, o come dicono i medici, iperemica, cioè si sviluppano i classici segni dell'infiammazione. L'avvelenamento da iride è molto simile all'esacerbazione della pancreatite cronica: c'è una sensazione di bruciore lungo il tratto digestivo, nausea e vomito che non apporta sollievo, eruttazione acida, dolore nella proiezione del pancreas, gonfiore, diarrea, aumento della formazione di gas.
Colozint (zucca amara)
Prescrivere il farmaco in presenza di forti dolori e il dolore si verifica immediatamente durante un pasto; il paziente preferisce stare fermo in una posizione; eruttazione e gonfiore sono caratteristici; c'è una diarrea acquosa, spesso fetida.
Yodum (iodio)
Le indicazioni per la somministrazione di preparati omeopatici di iodio sono una sensazione di bruciore lungo l'intero tratto digestivo, gonfiore nella proiezione del pancreas, distensione addominale, diarrea acquosa.
Arsenico (arsenico)
Sintomi per indicazioni sulla prescrizione di farmaci arsenicali: vomito che non allevia, addome che brucia nell'addome e diarrea acquosa.
Se le monopreparazioni omeopatiche hanno il diritto di prescrivere solo un omeopata con licenza, appositamente preparato, allora medicinali complessi possono essere liberamente acquistati in farmacia sulla base della diagnosi del nome della malattia.
I preparati omeopatici complessi sono realizzati in modo tale che i componenti che compongono il medicinale abbiano una vasta gamma di effetti. Ad esempio, può essere raccomandata la scrittura, inclusa l'iride (indicata per pancreatite e gastrite); bicromato di potassio (prescritto per lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale); perestin bianco (usato in condizioni infiammatorie dello stomaco e dell'intestino).
Nel complesso trattamento della pancreatite cronica, sono raccomandati i seguenti complessi: momordika compositum, duodenohel, spascuprel, chelidonium-homaccord N.
Momordica compositum. La principale e unica indicazione per la nomina di questo farmaco è la pancreatite cronica. Il farmaco ha analgesici, antiemetici, antispasmodici, antinfiammatori, astringenti, normalizzando la funzione del pancreas. Contiene 11 componenti. Disponibile in fiale intramuscolari. Va tenuto presente che, diversamente dalla maggior parte dei farmaci omotossicologici, il momordika compositum ha effetti collaterali (sono possibili reazioni allergiche e aumento della salivazione), ha una controindicazione - malattia della tiroide.
Spaskuprel. È prescritto nei casi in cui la sindrome dolorosa di natura spastica prevale nel quadro clinico della pancreatite cronica.
Duodenohel. Ha effetto antinfiammatorio, antispasmodico, analgesico, elimina il bruciore di stomaco. Prescrivere il farmaco nelle malattie infiammatorie dello stomaco e del duodeno (gastrite, gastroduodenite), ulcera gastrica e ulcera duodenale. Quando si consiglia la somministrazione di pancreatite come ulteriore mezzo per normalizzare la funzione dello stomaco e del duodeno.
Helidonium-homaccord N. Il farmaco è indicato nel caso in cui la pancreatite sia associata a malattia del calcoli biliari.

ACQUA MINERALE
I medici-gastroenterologi, che si occupano deliberatamente della patologia dell'apparato digerente, apprezzano molto le proprietà curative delle acque minerali.
La composizione chimica delle acque minerali è piuttosto complessa, contengono sostanze minerali, organiche e persino radioattive, metalli pesanti, elementi rari, oligoelementi. Le acque minerali hanno anche proprietà fisiche speciali: hanno una diversa reazione acida o alcalina (livello di pH), diverse temperature, diversi gas vengono sciolti in acqua minerale.
Sembrerebbe, conoscendo la composizione chimica e le proprietà fisiche delle acque minerali naturali, con le moderne tecnologie è facile riprodurre "letteralmente" tutte le loro caratteristiche in condizioni di laboratorio. Tuttavia, in pratica, le acque ottenute artificialmente differiscono notevolmente dai loro effetti terapeutici da quelle naturali. Il fatto è che la formazione di acque minerali naturali avviene sottoterra, spesso ad una profondità considerevole; l'acqua è satura di sostanze naturali sia nel luogo di formazione che nel processo del suo avanzamento in superficie. Si ritiene che anche la composizione del magma (la fusione del silicato che si verifica nella crosta ad alte temperature), che è piuttosto profonda, influisce in una certa misura sulla composizione delle acque minerali. Il movimento dell'acqua verso la superficie avviene a velocità diverse, a diverse profondità, a diverse temperature, il che determina l'unicità delle acque naturali. Più alto è il tasso di movimento dell'acqua nelle rocce, meno è saturo di minerali. Anche la temperatura ha un effetto significativo sulla composizione dell'acqua minerale: con l'aumento della temperatura aumenta la solubilità e, quindi, la saturazione delle sostanze minerali. Al contrario, la solubilità dei gas nelle acque fredde è maggiore che nelle acque calde.
È stato accertato che le cosiddette acque minerali a bassa e media mineralizzazione sono principalmente indicate per le persone che soffrono di pancreatite cronica.
La mineralizzazione è l'indicatore più importante dell'acqua minerale, che riflette la sua composizione di base senza gas. Distinguere tra acque scarsamente mineralizzate, mediamente mineralizzate e altamente mineralizzate. Sulle bottiglie che acquisti nelle farmacie, ci devono essere informazioni sul grado di salinità dell'acqua. In natura, ci sono tali acque che, a causa dell'altissima mineralizzazione, non possono essere consumate all'interno, - la cosiddetta salamoia, e persino le salde acque salmastre.
Bere acqua medicinale secondo il grado di mineralizzazione può essere diviso in tre gruppi principali:
. acqua a bassa salinità (il contenuto di principi attivi è 2-5 grammi per litro, o 2-5 g / l). Queste acque medicinali sono principalmente diuretiche se non contengono componenti specifici;
. le acque di salinità media (5-15 g / l) occupano una posizione di primo piano in termini di utilizzo. Queste acque sono utilizzate per altre procedure mediche, ad esempio per il lavaggio dello stomaco e dell'intestino;
. le acque di alta salinità (15-35 g / l) per il trattamento delle bevande sono utilizzate in quantità minori. Fondamentalmente, le acque altamente saline sono utilizzate come lassativi o per altri scopi speciali. Un tipico esempio di tale acqua minerale medicinale è il Batalinskaya (la mineralizzazione totale raggiunge 21,4 g / l).
Per l'uso pratico, la seguente classificazione delle acque è conveniente: tavola, tavola medica, medicinali.
Le acque minerali da tavola sono caratterizzate dal livello più basso di mineralizzazione totale (meno di 1 g / l). Queste acque non hanno un effetto terapeutico, possono essere consumate senza prescrizione medica e senza significative restrizioni quantitative. Nelle acque da tavola, componenti biologicamente attivi, ad esempio lo iodio, possono essere presenti in piccole quantità. Come acqua da tavola naturale a bassa mineralizzazione può essere usata come bevanda da tavola.
Le acque minerali delle tabelle mediche hanno una mineralizzazione totale fino a 10 g / l. Le acque delle tavole mediche dovrebbero contenere una tale quantità di microcomponenti biologicamente attivi e sostanze organiche, che fornisce un effetto terapeutico sul corpo (non inferiore alla cosiddetta norma balneologica). Le acque minerali da tavola mediche dovrebbero essere consumate come prescritto da un medico, poiché il loro uso sistematico (anche a bassa mineralizzazione) provoca un alterazione dell'equilibrio salino nel corpo, che a sua volta porta a un'esacerbazione di malattie croniche. Se l'acqua minerale da tavola può essere acquistata e bevuta senza la prescrizione del medico, non usare l'acqua minerale da tavola medicinale da sola.
Le acque minerali medicinali hanno il più alto livello di mineralizzazione - fino a 15 g / l. Queste acque sono prescritte esclusivamente da un medico secondo le indicazioni individuali, possono contenere una quantità maggiore di tali microcomponenti biologicamente attivi come boro, iodio, arsenico. Le acque minerali medicinali sono di origine naturale, dovrebbero essere vendute solo nelle farmacie.
L'effetto curativo delle acque minerali sul corpo umano è spiegato da diversi fattori, la composizione chimica e le caratteristiche fisiche delle acque sono considerate in testa, ma una giustificazione puramente teorica non era chiaramente sufficiente. L'effetto terapeutico delle acque ottenute artificialmente è incomparabile con gli effetti curativi dell'acqua proveniente da fonti sotterranee. Alcuni ricercatori e, ovviamente, non senza ragione, parlano di un'energia speciale delle acque minerali, che viene trasferita al corpo come componente di guarigione. Gli scienziati credono che l'effetto terapeutico dell'acqua non possa essere spiegato solo dalla sua composizione chimica: l'acqua termale, mai a contatto con l'aria atmosferica sul suo percorso sotterraneo, comincia a respirare non appena arriva in superficie, come un neonato con una proprietà preziosa per fissare l'ossigeno circostante, cedendo i tessuti umani patologici e difettosi con cui viene in contatto. E tale fissazione e trasferimento di ossigeno procedono molto rapidamente.
Le acque minerali hanno un effetto multilaterale sul corpo: prima di tutto - sullo stomaco, intestino tenue e crasso, cistifellea, pancreas, fegato, quindi - sui reni e sulle vie urinarie, nonché sul flusso dei processi metabolici. Le acque minerali possono stimolare la motilità del tratto gastrointestinale, rallentare l'evacuazione dello stomaco, stimolare la funzione secretoria degli organi digestivi, aumentare la secrezione di bile e acido cloridrico e avere un effetto antinfiammatorio.
I vari effetti delle acque minerali sono determinati dalla composizione dell'acqua, dal momento in cui viene assorbita e dalla temperatura. Pertanto, quando si prende acqua minerale insieme al cibo, l'acidità del succo gastrico e la funzione escretoria del pancreas vengono solitamente stimolate, mentre l'ingestione di acqua 1 ora prima dei pasti inibisce la funzione escretoria del pancreas.
Nell'infiammazione cronica del pancreas, si raccomandano acque minerali e minerali mineralizzate a basso tenore di carbonio contenenti bicarbonati, zolfo, calcio, ioni solfato e zinco. Essentuki numero 4 e numero 20, Slavyanovskaya, Smirnovskaya, Borzhom, Luzhanskaya soddisfano tali requisiti. Queste acque riducono la stagnazione nei dotti del pancreas e nei dotti biliari, promuovono il deflusso di muco e secrezioni dalla ghiandola e hanno un effetto antinfiammatorio. Inoltre, sono importanti e indiretti gli effetti sul pancreas dovuti alla normalizzazione dell'evacuazione del cibo dallo stomaco e creando un livello ottimale di acidità nel duodeno.
Le acque minerali sono prescritte a pazienti con pancreatite durante la remissione, cioè senza esacerbazione della malattia, poiché è controindicata per stimolare la secrezione del pancreas nella sua infiammazione cronica. L'acqua stimola l'attività del pancreas, se assunto con il cibo, quindi si consiglia di prenderli prima dei pasti.
Iniziare a prendere acqua minerale dovrebbe essere con 1/4 di tazza, poi, in assenza di sensazioni negative, il volume viene gradualmente aumentato: prima a 1/2 tazza, poi a 3/4 tazza. Con buona salute e la completa assenza di infiammazione nella ghiandola, è possibile aumentare il volume di acqua minerale anche a 1 tazza per ricezione. Nella pancreatite cronica in remissione, si raccomanda di prendere acqua minerale 2-3 volte al giorno in una forma calda (a una temperatura dell'acqua di 37-42 ° C) 40-60 minuti prima dei pasti. Un ciclo di trattamento dura 3-4 settimane, puoi ripetere il trattamento solo dopo esserti consultato con il tuo medico.
In caso di pancreatite cronica, è indicata la terapia del sanatorio-resort, si dovrebbero scegliere le cosiddette località balneologiche, in cui il principale fattore terapeutico è l'acqua minerale. Sul territorio della Federazione Russa si trovano località come Yessentuki, Zheleznovodsk; in Bielorussia - Naroch (160 km da Minsk); in Armenia - Jermuk (195 km da Yerevan); in Georgia - Borjomi (150 km da Tbilisi), in Ucraina - Morshin (82 km da Leopoli) e True Skavets (regione di Leopoli). Si raccomanda inoltre di recarsi nei resort dopo essersi consultato con il proprio medico, durante la remissione. Se le riacutizzazioni della pancreatite si verificano frequentemente, allora il trattamento del sanatorio-resort è generalmente controindicato!

CIBO MEDICO
La pancreatite acuta è caratterizzata da una grave infiammazione del pancreas e il compito del medico è quello di ridurre la gravità del processo infiammatorio. Questo può essere fatto dando il pancreas a un organo malato - il riposo massimo. Dal momento che il pancreas svolge un ruolo estremamente importante nella digestione - in ogni pasto deve essere attivato e rilasciare il suo succo digestivo - il modo più efficace per fornire pace funzionale alla ghiandola è quello di rifiutarsi di mangiare, il digiuno.
La restrizione dell'assunzione di cibo, fino a un digiuno temporaneo, viene utilizzata nel trattamento di molte malattie. Ma è nella pancreatite acuta che questa tecnologia (digiuno temporaneo) è considerata la più ragionevole teoricamente e dimostrata nella pratica.
La durata del digiuno è di solito 1-3 giorni; questo periodo nella pancreatite acuta (e nella esacerbazione della pancreatite cronica) fornisce la pace funzionale del pancreas, l'intensità del dolore è ridotta al minimo e il disturbo della circolazione sanguigna viene eliminato nei tessuti della ghiandola. Tuttavia, durante il periodo di digiuno, il paziente deve bere 1-1,5 litri al giorno. È possibile prendere acqua di rubinetto bollita, acqua minerale senza gas, così come i fianchi di brodo o tè fresco debole a temperatura ambiente. Assunzione consigliata di acqua minerale: Borjomi, Smirnovskaya o Slavyanovskaya. La quantità di fianchi di brodo è limitata a 1-2 bicchieri al giorno. Il liquido durante il giorno deve essere assunto in piccole porzioni, 50-100 ml, alla ricezione non più di 200 ml.
Nel processo di digiuno, un paziente con pancreatite acuta deve osservare il riposo completo, mettere a freddo nell'area di proiezione del pancreas (la classica triade per la pancreatite: freddo, fame e pace). Il riposo è l'osservanza del riposo a letto, la cui durata è stabilita dal medico curante. Per influenzare il pancreas con il freddo, viene utilizzato un impacco di ghiaccio, che di solito viene applicato attraverso un asciugamano nella zona più dolorosa, l'epigastrico. L'applicazione locale del freddo aiuta a ridurre l'infiammazione nei tessuti della ghiandola. Bolla con ghiaccio è usata, di regola, nel primo giorno di digiuno. Dovrebbe periodicamente rimuovere la bolla dall'addome, concentrandosi sulle sensazioni.
Iniziare un pasto dopo il digiuno è strettamente individuale e dipende dalla gravità dell'attacco, dalle condizioni generali del paziente, dalla riduzione del dolore, dall'appetito, dai dati di laboratorio e dagli indicatori strumentali.

CONCETTO DI DIETA
Il ruolo della dieta nel complesso trattamento dell'infiammazione cronica del pancreas non può essere sopravvalutato. L'esacerbazione del processo patologico si verifica più spesso a causa della malnutrizione, dell'assunzione di alcol, dell'azione degli allergeni alimentari e di una carenza nella dieta delle proteine. La dieta in questo caso è un fattore di esposizione continua al pancreas alterato, una misura preventiva efficace contro la progressione dell'infiammazione cronica. La pancreatite cronica è una malattia permanente, una dieta equilibrata dovrebbe anche essere permanente.
Al di fuori della esacerbazione della malattia, la nutrizione del paziente deve essere fisiologicamente completa, soddisfare i bisogni fondamentali del corpo.
Dopo il digiuno, l'assunzione di cibo inizia con piccole porzioni, risparmiando il pancreas dai carichi di cibo. Immediatamente dopo la fine del periodo di digiuno (fame completa), viene prescritta una dieta. Il suo obiettivo è il risparmio più completo del pancreas infiammato, riducendo la sua attività enzimatica e riducendo il ristagno nei suoi dotti, così come inibendo l'attività secretoria dello stomaco.
In primo luogo, prescrivere la prima versione della dieta numero 5p - pancreatico. Questa dieta è la più severa.
La seconda variante della dieta pancreatica - anche numero 5p - è raccomandata senza esacerbazione della malattia.
I periodi di digiuno terapeutico e la durata della prima variante della dieta n. 5p sono di solito gli stessi della pancreatite acuta, tuttavia, nel caso di esacerbazione asimmetrica, quando i sintomi della malattia, in particolare il dolore e altre manifestazioni, tra cui quelle strumentali e di laboratorio, sono lievi, il periodo di inedia terapeutica può non nominato affatto. In questi casi, il paziente riceve immediatamente un alimento dietetico in conformità con la prima versione della dieta numero 5p. La durata di questa dieta è determinata dalla gravità della esacerbazione, dalla presenza o dall'assenza di complicanze e da malattie concomitanti. Spesso la dieta non supera le due settimane, ma va notato che il passaggio dalla prima opzione alla seconda dovrebbe avvenire gradualmente, senza intoppi, in modo da non dare al pancreas un carico molto pesante.
I principi di base della prima versione della dieta numero 5p:
. dieta ipocalorica - il valore energetico giornaliero non supera le 1800 kcal;
. rigida schazhenie chimica e meccanica l'intero tubo digerente;
. restrizione pronunciata nella dieta di grassi e carboidrati a contenuto normale - fisiologico - proteico, e un terzo delle proteine ​​dovrebbe essere proteine ​​animali;
. elaborazione culinaria di piatti - bolliti o al vapore;
. la consistenza ammissibile del cibo cotto è liquida o semiliquida;
. rispetto di una dieta frazionata, 5-6 volte al giorno.
Nel giorno il paziente dovrebbe ricevere:
80 g di proteine
200 g di carboidrati
40-60 g di grasso.
La quantità giornaliera di liquido consumato - 1,5-2 litri.
Nonostante l'indicazione di una restrizione nella dieta dei carboidrati, immediatamente dopo aver lasciato il digiuno, la preferenza è data agli alimenti a base di carboidrati, poiché i carboidrati sono più piccoli di proteine ​​e grassi, stimolano l'attività secretoria del pancreas. Pertanto, nei primi giorni il paziente riceve cracker da pane bianco, brodo di riso senza olio, tè zuccherato, quindi il cibo proteico viene gradualmente introdotto nella dieta. Per quanto riguarda i grassi, l'unico prodotto consentito è l'olio di burro naturale (mucca). I grassi surriscaldati e trattati termicamente sono severamente vietati. Inoltre, non puoi mangiare troppo: una volta non è consigliabile mangiare più di 300 grammi di cibo. Inoltre, il cibo dovrebbe essere masticato attentamente e lentamente.
La prima versione della dieta (№ 5p) Primi piatti
minestre di cereali (farina d'avena, riso, semola, orzo perlato e altri), ad eccezione del miglio, dell'acqua o di un debole brodo vegetale, zuppa cremosa di carne bollita.
carne (manzo, pollo, coniglio, tacchino) carne pre-liberazione da cotolette di carne grassa e tendine, gnocchi, gnocchi di pesce (merluzzo, pesce persico, carpa, pesce persico) gnocchi, soufflé piatti a base di uova (1-2 al giorno) uova sode, Piatti a base di latte con frittata a vapore
il latte è permesso solo nella composizione di piatti di budino di vapore a base di ricotta non acida preparata con verdure
purea di verdure di patate, carote, zucchine, cavolfiore, budino di verdure e vapore I piatti di cereali e pasta sono preparati solo con acqua, cereali non zuccherati, viscosi, budini,
casseruole di riso, farina d'avena Farina piatti pane grattugiato dal pane bianco Piatti dolci, frutta, bacche, bevande su bacilli di xilitolo o sorbite, gelatina, mousse, composte con frutta secca o fresca grattugiata, mele cotte
acqua minerale a temperatura ambiente senza gas, tè fresco debole, decotto di dogrose I grassi aggiungono burro naturale non salato ai pasti pronti
L'elenco di cibi e piatti proibiti:
qualsiasi carne, pesce, brodi di funghi;
forti decotti vegetali;
varietà grasse di carne e pesce - agnello, oca,
maiale, anatra, storione, storione, pesce gatto;
eventuali cibi fritti;
qualsiasi frutta e verdura nella loro forma grezza;
in qualsiasi forma - cavolo, svedese,
cipolla, aglio, ravanello, ravanello, rapa, lattuga, acetosa;
qualsiasi carne affumicata e cibi in scatola;
eventuali salsicce;
pane di segale, muffin e farina appena sfornata e
dolciaria;
gelato;
qualsiasi alcool;
bevande a gas;
spezie e spezie
Menù approssimativo di un giorno
Prima colazione
porridge di grano saraceno strofinato semi-viscoso sull'acqua
omelette di vapore proteico,

Seconda colazione
soufflé di albicocche secche, tè
pranzo
zuppa di riso (1/2 porzione),
soufflé al vapore di pesce,
gelatina di succo di ciliegia di xilitolo
Tè pomeridiano
ricotta a basso contenuto di grassi, decotto di rosa canina
La cena
soufflé di manzo bollito, soufflé di carote al vapore
Per la notte: brodo di rosa canina
Durante il giorno, è anche permesso mangiare 1 cucchiaio di zucchero e 1 briciole di pane dal pane bianco.
La transizione completa alla seconda versione della dieta numero 5p può durare da 1-2 settimane a 1-2 mesi. Tuttavia, un periodo eccessivamente lungo di una dieta rigorosa a causa di una carenza nella dieta di proteine ​​per il pancreas è anche dannoso. La dieta pancreatica secondo la seconda variante è fisiologicamente completa, cioè tutte le componenti nutrizionali necessarie sono presentate in quantità e gamma sufficienti. Naturalmente, per il pancreas dovrebbe essere mantenuta la modalità di risparmio.
I principi di base della seconda versione della dieta numero 5p:
. aumento dell'apporto calorico giornaliero al livello della norma fisiologica (2300-2600 kcal);
. un aumento del contenuto proteico nella razione giornaliera rispetto alla norma fisiologica - non meno di 110-120 g, e il 60% dovrebbe essere proteine ​​animali;
. normale contenuto di grassi nella dieta (80 g al giorno);
. moderata restrizione di carboidrati (300-350 g al giorno);
. il limite nella dieta quotidiana di sale a 8-10 g;
. esclusione dalla dieta di cibi e piatti che irritano la membrana mucosa del tubo digerente;
?cucinare per lo più al vapore o al forno;
. assunzione di cibo principalmente nella forma liquida, semi-liquida o frantumata (frizionata, tritata);
?dieta frazionata, fornendo assunzione di cibo 5-6 volte al giorno; assunzione di fluido libero fino a 2 litri al giorno.

La seconda versione della dieta (№ 5p) I primi piatti
zuppe di verdure vegetariane,
zuppe mucose di farina d'avena, orzo, riso,
semola, cereali di grano,
borscht vegetariano senza cavolo
zuppe frullate con patate e carote
zuppa cremosa di carne magra cotta
Secondi piatti
dalla carne (manzo, vitello, pollo, tacchino,
coniglio)
pre-liberare la carne dal grasso
e tendini
hamburger,
quenelles,
polpette,
soufflé,
purè di patate
rotoli,
manzo alla stroganoff (da carne bollita), bollito di carne a pezzi - con una stabile remissione dal pesce (pesce persico, pesce persico, merluzzo, carpa, luccio, ghiaccio, nasello d'argento) cotolette, soufflé, gnocchi, polpette di carne, pesce bollito a pezzi
Piatti a base di latte
ricotta non agrodolce preparata al momento,
vapore o budini al forno,
latte intero,
panna acida
crema
kefir non acido fresco (con tolleranza)
yogurt magro (con tolleranza),
formaggi non magri a basso contenuto di grassi
Piatti a base di uova
frittata di vapore proteico, in piatti 1/2 tuorli al giorno
Piatti da cereali e pasta
(grano saraceno, riso, farina d'avena, semolino, orzo perlato),
porridge semi-viscosi (con acqua o mezzo latte), budini, casseruole, soufflé,
bolliti vermicelli, maccheroni bolliti, tagliatelle bollite
Piatti di verdure
stufato di verdure al forno bollito o alla griglia senza pomodori e cavoli; purè di patate e budini di vapore fatti con patate, carote, zucche, zucchine, cavolfiori, piselli, barbabietole
grassi
non trattare a caldo distribuire uniformemente burro naturale, burro non salato, oliva raffinata o girasole al menu del giorno
Piatti dolci, frutta, bacche, bevande
su xilitolo o sorbitolo
gelatina,
mousse,
succo di succhi
varietà acide di mele cotte,
banane, fragole (in misura limitata),
composte di frutta fresca e secca in umido
miele naturale
caramelle,
marshmallow
tè fresco non caldo debole (con xilitolo o sorbitolo),
diluito con acqua e in una piccola quantità di succo -
carota, fragola, banana,
brodo fianchi e / o brodo di ribes nero,
acqua minerale senza gas
Salse e spezie
debole brodo vegetale da latte, salsa di frutta e bacche
Piatti di farina
La pasticceria di ieri o il pane di grano essiccato,
cracker di grano, biscotti non lievitati (galetny), leggermente dolci
La lista degli alimenti e dei piatti proibiti: zuppe di carne, ossa, pesce e brodo di funghi;
okroshka, zuppa di barbabietola, zuppa di cavolo, zuppa - non vegetariana e verde;
carne - agnello, maiale, anatra, oca, e anche fegato, reni, cervelli,
carne fritta, affumicata, stufati; cibo in scatola;
salsicce e salsicce; pesce - storione, pesce gatto, storione, carpa; pesce fritto, stufato, affumicato, salato, in scatola; caviale;
tutti i grassi refrattari - carne di montone, maiale, oca, pollo, lardo, margarina; eventuali prodotti lattiero-caseari grassi, tra cui latte, panna, panna acida, fiocchi di latte, compresi acido, koumiss, airan, gelato; maionese;
uova sode fritte e sode; contorni e piatti di cereali e pasta - miglio, mais, orzo, porridge friabile, legumi (ad eccezione di purea di piselli verdi); contorni di verdure e verdure - cavolo bianco, rapa, ravanello, ravanello, rutabaga, melanzane, cipolle, aglio, acetosa, spinaci, pomodori, cetrioli, peperoni, compreso dolce; tutte le verdure crude non sfregate; funghi;
tutti agrumi, mele acide, uva, fichi, melograni, datteri, mirtilli rossi; confetteria, muffin; cioccolato; marmellata;
eventuali salse piccanti, sughi e salse con pomodori; spezie; frittura; aceto; sottaceti;
eventuali bevande alcoliche, compresa la birra; eventuali bevande gassate; tè forte e caffè forte, cacao; succhi di frutta - mela, arancia, uva, melograno, albicocca, pompelmo;
qualsiasi pane fresco, pane di segale, cottura; torte fresche fritte e al forno, pancake, gnocchi, biscotti frollini dolci.

Menù approssimativo di un giorno

Prima colazione
ricotta con latte
o carne di manzo,
o omelette proteica
porridge grattugiato su acqua semi-viscoso,

Seconda colazione
tè con latte o mela
pranzo
zuppa, verdura grattugiata, vegetariana
o zuppa di cereali,
pesce bollito
o cotolette di vapore,
o pollo bollito,
purè di patate
o purea di carote,
composta di frutta secca
o gelatina
Tè pomeridiano
succo
o kefir,
o fianchi di brodo
La cena
involtini di carne bolliti farciti con uova strapazzate, pesce cotto o bollito,
o budino di vapore a base di ricotta a basso contenuto di grassi, tè al latte
Per la notte: 1 bicchiere di kefir o yogurt o ricotta,
o succo d'uva kissel. Durante il giorno, è anche permesso di aggiungere pane integrale alla dieta.

GINNASTICA MEDICA
Nella pratica terapeutica, questo esercizio viene utilizzato per migliorare la secrezione biliare nella pancreatite.
Prendi la posizione di partenza:
sdraiato sulla schiena
le mani vengono premute sul corpo,
i gomiti non toccano il pavimento,
calze e tacchi insieme
guarda dritto.
tecnica di prestazioni:
sollevare entrambe le gambe di 30-40 cm dal pavimento, non piegare le ginocchia;
alla stessa altezza, solleva il corpo fino alla vita: testa, spalle, schiena, e il culo e l'osso sacro sono il punto di appoggio;
guarda le punte delle dita dei piedi;
concentrare l'attenzione nell'ombelico fino a quando appare una sensazione di imbuto rotante; sentirai le onde di energia che si propagano a spirale attraverso il corpo, coprendo l'addome, il torace, il viso e le gambe, penetrando fino alla punta delle dita;
uscire dalla postura del trattamento abbassando il busto e la testa, quindi le gambe e le braccia fino alla posizione di partenza;
rilassarsi.
• Se durante le prime lezioni non ci sono sensazioni sopra descritte, allora tieni la posa fino a quando non ti stanchi.
La frequenza di esecuzione:
Fai l'esercizio solo una volta.

PREVENZIONE DELLA PANCREATITE
Vi sono la prevenzione primaria - la prevenzione della malattia - e la prevenzione secondaria - la prevenzione dell'esacerbazione delle malattie croniche.
La prevenzione della formazione di infiammazione cronica del pancreas comprende diversi componenti: in caso di comparsa di pancreatite acuta, è necessario ricevere un ciclo completo di trattamento in un ospedale specializzato (gastroenterologico). Un trattamento completo di alta qualità impedirà la transizione della pancreatite acuta in cronica. Sfortunatamente, ci sono sempre o quasi sempre pazienti che interrompono il trattamento, si sentono a malapena e il dolore si arresta o diminuisce significativamente. Tuttavia, dovresti sapere che anche la completa scomparsa dei sintomi della pancreatite non significa la cessazione del processo infiammatorio nei tessuti pancreatici. La presenza di sintomi di pancreatite e la presenza di infiammazione nel tempo sono molto diversi - l'infiammazione persiste a lungo dopo la scomparsa delle manifestazioni cliniche della malattia. Pertanto, l'interruzione prematura del trattamento contribuisce alla transizione della pancreatite acuta in cronica.
Nella prevenzione della pancreatite cronica di fondamentale importanza:
. completa eliminazione dell'alcool (in qualsiasi quantità e tipo);
. osservanza quasi per tutta la vita delle raccomandazioni dietetiche - una dieta equilibrata aiuta a minimizzare i periodi di esacerbazione della malattia;
. esclusione di farmaci che possono danneggiare il pancreas (prelevare un sostituto);
. riabilitazione tempestiva (trattamento) di focolai di infezione cronica - denti cariati, colecistite, sinusite e altri;
. al di fuori della esacerbazione della malattia, l'assunzione di acque minerali è utile per la prevenzione delle esacerbazioni della pancreatite.
TI VOGLIO PER LA TUA RESISTENZA IN SALUTE!