logo

Spasmo intestinale - trattamento, sintomi e cause

La colica intestinale o lo spasmo intestinale si sviluppa con un'improvvisa contrazione dei muscoli lisci che compongono la parete intestinale. In condizioni normali, la contrazione ritmica della parete muscolare dell'intestino contribuisce all'evacuazione del cibo. Con alcuni disturbi, i muscoli si contraggono improvvisamente e intensamente - si sviluppa uno spasmo intestinale.

Cos'è lo spasmo intestinale? L'irritazione delle pareti intestinali attiva le terminazioni nervose, che violano il tono del tessuto muscolare liscio. In questo caso, la contrazione ritmica dell'intestino diventa difficile e la peristalsi disomogenea appare: le onde peristaltiche sono indebolite in punti e rafforzate in alcuni punti. Naturalmente, questo si manifesterà come un dolore forte e acuto. Insieme a questo, l'evacuazione dei contenuti intestinali è disturbata, mentre gli ostacoli appaiono nel percorso del bolo alimentare.

Perché si sviluppa questa condizione?

Spasmi intestinali possono svilupparsi sullo sfondo di cambiamenti organici e funzionali nel tratto digestivo, così come con un'alimentazione scorretta e irregolare. Tali manifestazioni segnalano al paziente che dovrebbe consultare uno specialista ed essere esaminato.

Le cause principali dei crampi intestinali sono le seguenti:

  • Malattie che disturbano il funzionamento del tratto gastrointestinale: infestazione da vermi, disbiosi, colelitiasi, gastrite e ulcera peptica, colite ulcerosa, morbo di Crohn, poliposi intestinale, sindrome dell'intestino irritabile e altre.
  • L'ingresso di batteri patogeni durante l'uso di prodotti viziati;
  • Fast food, eccesso di cibo costante, che porta a una cattiva digestione del cibo nello stomaco e aumenta il carico sull'intestino;
  • Lo stress, come fattore nello sviluppo di cambiamenti funzionali negli organi dell'apparato digerente, incluso lo sviluppo dello spasmo intestinale sui nervi;
  • Avvelenamento da metalli pesanti;
  • Stile di vita sedentario;
  • Insufficienza funzionale dell'intestino (come visto nei bambini);
  • Una maggiore pressione intra-addominale e cambiamenti ormonali causano spasmi nelle donne in gravidanza.

Importante: la colica intestinale può svilupparsi con ostruzione o invaginazione. Queste sono patologie chirurgiche acute che richiedono il ricovero in ospedale di emergenza e più spesso operazioni. La condizione dei pazienti sta peggiorando significativamente, quindi con il riferimento tempestivo a uno specialista, è difficile perdere una patologia potenzialmente letale.

I sintomi della malattia

I sintomi dei crampi nell'intestino dipendono dalla localizzazione. Molto spesso il problema è localizzato nell'intestino tenue, meno spesso nell'intestino crasso o in tutto l'intestino. Oltre al dolore grave, altri sintomi sono caratteristici delle coliche intestinali, che variano a seconda della posizione.

  • Lo spasmo dell'intestino crasso è sempre accompagnato da una violazione della defecazione: ci sono costipazione, falsa urgenza, sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino.
  • Lo spasmo dell'intestino tenue è accompagnato da una violazione dell'assorbimento di sostanze nutritive. Il cibo si muove più velocemente attraverso l'intestino, che è accompagnato da brontolii, aumento della formazione di gas, diarrea, spesso vomito.

Con spasmi a lungo termine, spesso ricorrenti, l'assorbimento delle sostanze benefiche è disturbato, il contenuto di vitamine e minerali è ridotto, il che porta ai seguenti sintomi: mal di testa, diminuzione delle prestazioni, disturbi del sonno, nausea.

Segni di coliche intestinali nei bambini

Spasmo intestinale nei neonati si verifica a causa del fallimento funzionale del sistema digestivo, che si verifica a metà dei neonati. C'è uno spasmo nei primi mesi di vita e di solito scompare di sei mesi. Attacchi frequenti possono indicare gravi violazioni, quindi se si osserva spesso uno spasmo intestinale nei bambini, è necessario contattare immediatamente uno specialista.

Durante la colica intestinale, il bambino è irrequieto, non dorme o mangia. C'è rigurgito e brontolio nell'addome, gonfiore, tensione della parete addominale anteriore. Il bambino spinge le gambe allo stomaco, cercando di alleviare la condizione. L'attacco dura da mezz'ora a tre ore. Il miglioramento di solito si verifica dopo un atto di defecazione o scarico di gas. Se un bambino è calmo, mangia bene, guadagna peso in base all'età, e gli attacchi non si ripresentano spesso, quindi non c'è motivo di preoccuparsi. Tuttavia, lo specialista della reception preventiva non fa male a nessuno.

Diagnosi di colica intestinale

È importante che questo articolo non sia una guida all'azione. Il piano diagnostico, così come le tattiche mediche, sono determinati in modo strettamente individuale, a seconda dell'età del paziente e dello stato del corpo. Il medico seleziona una lista di esami aggiuntivi solo dopo una conversazione con la raccolta di denunce e anamnesi della malattia. Dopo aver subito la palpazione dell'addome, sulla base dei quali vengono esclusi i sintomi importanti che possono indicare una condizione di emergenza.

Quindi vengono effettuati test clinici generali e ulteriori metodi di ricerca.

  • Emocromo completo (identificazione dei marker di infiammazione acuta, valutazione del sistema ematopoietico, rilevazione dell'anemia).
  • Analisi delle urine per valutare la funzionalità renale.
  • Esame del sangue biochimico per escludere la malattia del fegato (determinazione delle transaminasi epatiche e della bilirubina).
  • Analisi del sangue occulto fecale.
  • Esame ecografico della cavità addominale.
  • Radiografia degli organi addominali con contrasto (il principale metodo di esclusione dell'ostruzione intestinale).
  • Metodi di esame endoscopico (FGDS, colonscopia) per la diagnosi di cambiamenti organici nello stomaco e nell'intestino.

Come rimuovere lo spasmo: ambulanza

Suggerimento: al fine di eliminare i crampi nell'intestino, si consiglia di applicare uno scaldino caldo (ma non caldo) allo stomaco. Puoi anche prendere antispastici (no-shpa, spazmalgon e altri). Una singola dose del farmaco allevierà il dolore, dopo di che il paziente sarà in grado di consultare un medico.

Se lo spasmo è di alta intensità e non si ferma con una piastra riscaldante calda e una singola dose del farmaco antispasmodico, chiamare un'ambulanza per escludere condizioni chirurgiche acute.


Gli spasmi durante la gravidanza possono anche essere fermati da una bottiglia d'acqua calda, tè con menta e melissa, ma è severamente vietato prendere qualsiasi farmaco senza consultare un ginecologo. Accarezzando la pancia, applicare un pannolino caldo aiuterà ad eliminare o alleviare le coliche intestinali nel bambino.

Importante: non esistono antispasmodici consentiti dal produttore per l'uso nei bambini del primo anno di vita, quindi consultare uno specialista prima di esaminare il kit di primo soccorso e somministrare al bambino qualsiasi medicinale.

Metodi di trattamento

Oltre ad eliminare i sintomi, il trattamento dello spasmo intestinale comporta la normalizzazione della funzione gastrointestinale e il trattamento delle comorbidità. Prima di tutto, dovresti cambiare la tua dieta:

  • Escludere l'uso di legumi, cibi pronti, pane nero, bevande gassate, birra, piatti affumicati e speziati.
  • Aggiungi alla dieta di verdure e frutta al forno, primi piatti, cibo al vapore.
  • Aumentare l'uso di prodotti contenenti una grande quantità di fibre: cereali, pasta di grano duro, prodotti da forno di farina integrale.
  • Ci sono piccole porzioni di 4-5 volte al giorno, l'ultimo pasto dovrebbe essere di 4 ore prima di andare a dormire.

Soprattutto queste regole aiuteranno le donne incinte, perché durante il trasporto del bambino qualsiasi farmaco può danneggiare. Dato che i cambiamenti funzionali nell'intestino sono la causa di spasmi durante la gravidanza, la dieta aiuterà a prevenire e prevenire lo sviluppo di coliche intestinali.

Per il trattamento dello spasmo intestinale, i medici prescrivono i probiotici e gli enterosorbenti per quasi tutti i pazienti. Questi farmaci aiuteranno a ripristinare la microflora e ad eliminare le tossine nell'intestino, il che migliorerà sicuramente la funzionalità del tratto gastrointestinale. Secondo le indicazioni, possono essere prescritti altri mezzi a seconda della patologia presente.

In caso di coliche intestinali sul sistema nervoso, l'uso di sedativi, l'appuntamento di un massaggio fortificante e fisioterapia aiuterà. Tuttavia, prima di questo, tutte le possibili cause organiche dello spasmo dovrebbero essere escluse.

Metodi di prevenzione

I principali metodi di prevenzione degli spasmi intestinali sono la nutrizione corretta e frazionata. Questo è particolarmente importante nelle donne in gravidanza e in allattamento. Ricorda, la colica intestinale nei bambini è dovuta principalmente al fatto che la madre usa prodotti inaccettabili che, insieme al latte materno, entrano nel corpo del bambino.

Raccomandazione: una dieta infermieristica severa aiuterà non solo a prevenire lo sviluppo di spasmi, ma anche a eliminare lo sviluppo di reazioni allergiche che si verificano in più della metà dei bambini.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

La sindrome dell'intestino irritabile nei bambini è una malattia funzionale del tratto gastrointestinale, accompagnata da disturbi motori-evacuazione. La sindrome dell'intestino irritabile nei bambini è caratterizzata da dolore addominale, diminuzione dopo movimenti intestinali, brontolio, flatulenza, frequente desiderio di avere un movimento intestinale e una sensazione di svuotamento intestinale incompleto, alternando diarrea e stitichezza. La diagnosi della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini svolte da escludere una patologia organica tramite ecografia addominale, clisma opaco, endoscopia, colonscopia, uova di elminti fecali e così via. Il trattamento comprende la designazione di correzione alimentazione antispasmodico, carminativo sedativo, antidiarroico o lassativi, ehnterosorbentov.

Sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

Sindrome dell'intestino irritabile nei bambini (IBS, sindrome dell'intestino irritabile, discinesia del colon, ecc.) È un complesso di sintomi gastrointestinali che si sviluppano in assenza di disturbi biochimici o strutturali del tratto gastrointestinale. La vera incidenza della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini non è nota, ma studi epidemiologici indicano che più della metà dei bambini affetti da sindrome addominale ricorrente presentano disturbi tipici dell'IBS. La prevalenza della sindrome dell'intestino irritabile nella popolazione adulta è del 15-25% e si ritiene giustamente che nella maggior parte dei casi la formazione di IBS si verifichi durante l'infanzia. Queste circostanze rendono il problema della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini, meritevole di attenzione da parte della pediatria e della gastroenterologia pediatrica.

Cause della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

Nell'eziologia della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini, vari fattori giocano un ruolo, tra cui ereditarietà, fenomeni psico-emotivi, abitudini alimentari, disturbi della motilità, reazioni infiammatorie, ecc.

Il fatto che nel 33% dei bambini i parenti soffrano di sindrome dell'intestino irritabile, e nei gemelli monozigoti, la malattia è più comune che in eterosessico (eterozigote), indica il significato della predisposizione ereditaria. È stato osservato che in circa un terzo dei bambini con sindrome dell'intestino irritabile, l'insorgenza dei primi sintomi della malattia e l'esacerbazione sono strettamente associati a situazioni psico-traumatiche. In non meno del 30-40% dei casi, la manifestazione della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini si verifica dopo un'infezione acuta intestinale e l'aggressività antigenica verso il sistema enterico contribuisce alla cronicità della malattia. Il risultato di infiammazione, disturbo di innervazione e stiramento eccessivo dei muscoli della parete intestinale è l'iperreflessione - ipersensibilità, quando tutti gli stimoli (aumento della quantità di cibo in arrivo, espansione dell'intestino da parte del gas, ecc.) Causano una reazione dolorosa.

La rottura del transito intestinale nei bambini con sindrome dell'intestino irritabile può essere dovuta a rigidità, spasticità dell'intestino, mancanza di fibre nella dieta del bambino, disbatteriosi, inattività fisica, ecc.

Le osservazioni mostrano che la sindrome dell'intestino irritabile è più comune nei bambini con encefalopatia perinatale, trasferita precocemente all'alimentazione artificiale; soffre di ipotrofia nel primo anno di vita; trasferite infezioni da enterovirus e rotavirus, giardiasi, infezioni da elminti; violare la dieta.

La classificazione della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

A seconda delle manifestazioni cliniche prevalenti, ci sono 4 varianti principali della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini:

  • IBS con una predominanza di stitichezza - il 25% delle feci ha il fardello duro o ruvido e il numero totale di feci
  • TFR con prevalenza di diarrea - il 25% delle feci ha il totale delle feci con una consistenza pastosa o acquosa e
  • IBS misto - del numero totale di feci> 25% delle feci ha una consistenza acquosa e la stessa quantità è solida;
  • IBS non classificato - in base ai criteri selezionati non può essere attribuito a nessuna delle opzioni di cui sopra.

Sintomi della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

La sindrome dell'intestino irritabile nei bambini, che si manifesta con segni di diarrea, è caratterizzata dall'assenza di feci liquide durante la notte e dall'incidenza soprattutto al mattino, dopo la colazione. La necessità imperativa di defecare si verifica 3-4 volte in un breve periodo di tempo. La prima porzione di feci ha, di regola, un carattere decorato; negli atti successivi di defecazione, lo sgabello acquisisce una consistenza pastosa o liquida. La diarrea è spesso accompagnata da dolore spastico nella regione iliaca destra.

Una variante della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini con una predominanza di costipazione è caratterizzata da un movimento intestinale irregolare (meno spesso 3 volte a settimana), la necessità di tensioni durante i movimenti intestinali, una sensazione di rilascio intestinale incompleto. La sedia del bambino ha la forma di "nastro" o grumi. La stitichezza può essere permanente o periodica o alternata a diarrea.

Quando in forma non classificabile di sindrome dell'intestino irritabile nei bambini, ci sono vari sintomi senza apparente predominanza - alternanza di diarrea e stitichezza, flatulenza, brontolio e una sensazione di pienezza nell'addome, sindrome del dolore addominale.

Per fare una diagnosi di sindrome dell'intestino irritabile, è necessario che questi sintomi persistano in un bambino per almeno 3 mesi.

Le manifestazioni extraintestinali della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini possono includere disfagia, bruciore di stomaco e nausea. I bambini di età puberale lamentano mal di testa, palpitazioni, affaticamento, disagio al petto, mancanza di aria, sudorazione, insonnia. Reazioni nevrotiche spesso marcate: sospettosità, ansia, irritabilità, comportamento impulsivo. Nel 25-30% dei bambini, la sindrome dell'intestino irritabile è associata a dispepsia discinetica, una vescica neurogena.

Diagnosi della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

Non è facile diagnosticare la sindrome dell'intestino irritabile in un bambino; Ciò richiede il consolidamento degli sforzi di specialisti pediatrici di vari profili: pediatra, gastroenterologo pediatrico, coloproctologo pediatrico, neurologo pediatrico, endocrinologo pediatrico, ecc. Le tattiche diagnostiche si basano principalmente sull'esclusione delle malattie gastrointestinali organiche. A questo proposito, dopo aver valutato i reclami e l'esame fisico del paziente, viene stabilita una connessione tra la manifestazione clinica della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini con infezioni intestinali acute, situazioni di stress e un cambiamento nel regime di bere e nella dieta.

Per studiare la funzione di evacuazione motoria dell'intestino crasso, viene eseguita l'irrigoscopia che rivela il colon spastico nelle regioni distali. L'endoscopia nei bambini (rectoromanoscopy, colonscopia) può rilevare cambiamenti catarrali superficiali nella mucosa del colon. La biopsia endoscopica elimina il sospetto di colite ulcerosa e malattia di Crohn. Se necessario, gli studi del tratto gastrointestinale superiore vengono effettuati mediante endoscopia, radiografia dello stomaco con bario.

Al fine di valutare la funzione motoria del colon nella sindrome dell'intestino irritabile nei bambini, studi ben dinamici - enterocoloscintigrafia, manometria anorettale, aiuto.

Un approccio completo e individualizzato consente la diagnosi differenziale della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini con carenza di megacolon, colite, parassitosi, lattasi, celiachia e altre patologie strutturali e biochimiche.

Trattamento della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini viene effettuato in modo differenziale, tenendo conto della forma clinica della malattia. In tutti i casi, viene effettuata la correzione della dieta del bambino, tenendo conto dell'età e dei sintomi principali (diarrea, stitichezza, flatulenza). Il regime dietetico implica un pasto frazionato 5-6 volte al giorno; esclusione di grassi animali, cioccolato, latte, cavoli, legumi, pane nero, bevande gassate dalla dieta. Un ruolo importante è giocato dalla normalizzazione del microclima psicologico nella famiglia e nella scuola, dalle procedure idriche, dall'attività fisica sufficiente, dalla terapia fisica, dallo sviluppo delle abilità per il movimento intestinale quotidiano.

Nella sindrome dell'intestino irritabile con stitichezza, ai bambini vengono prescritti lassativi (preparati di lattulosio), procinetici (domperidone), pre e probiotici. Nel caso della prevalenza della sindrome da diarrea, sono indicati enterosorbenti (smecta, poliforme), antisettici intestinali (furazolidone, intrix), enzimi (pancreatina, creon ecc.), Antidiarroici (imodio, loperamide), pre- e probiotici. Nel trattamento delle varianti miste e non classificabili della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini, vengono utilizzati antispastici (buscopan), carminativi (espumizan), probiotici (Linex, bififormi), prebiotici (hilak-forte, duphalac) ed enzimi. La correzione psicoterapeutica viene eseguita sulla nomina di uno psicoterapeuta infantile.

Nella disfunzione gastrointestinale dell'ipermotore, a un bambino con sindrome dell'intestino irritabile possono essere somministrate applicazioni di fango, ozocerite o paraffina sull'addome, terapia SMT, elettroforesi, riflessologia; in caso di discinesia ipomotoria, darsonvalutazione ed elettrostimolazione della zona addominale, massaggio della parete addominale anteriore.

Prognosi e prevenzione della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

L'attenzione al problema della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini aiuta a prevenire la sua cronicità. Se le cause della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini non vengono eliminate, è probabile che ci sarà una progressione della malattia e una diminuzione della qualità della vita del bambino.

Le misure preventive sono di natura non specifica e comprendono la prevenzione e un trattamento adeguato delle infezioni intestinali acute, la creazione di un ambiente psicosociale confortevole attorno al bambino, l'aderenza al regime e i principi della nutrizione razionale, un'adeguata attività fisica.

Cause, diagnosi e trattamento del sintomo dell'intestino irritabile nei bambini

La sindrome dell'intestino irritabile nei bambini (IBS) è un processo patologico caratterizzato da sensazioni dolorose nella proiezione dell'addome e da un cambiamento nelle feci. Non meno frequente manifestazione è flatulenza - l'accumulo di gas.

Molti credono che la malattia vada sempre con la diarrea, ma non lo è. Spesso, il bambino non ha la diarrea, che porta a una diagnosi tardiva della sindrome dell'intestino irritabile. Ma è la diarrea come una manifestazione clinica che influenza la scelta del trattamento.

Classificazione della malattia

La medicina moderna utilizza una classificazione sviluppata da Mac Kall e Weber. Procedendo da esso, la malattia esiste nelle seguenti forme:

  1. Con sensazioni dolorose e flatulenza.
  2. Con costipazione.
  3. Con la diarrea.

Se la malattia si manifesta principalmente con sensazioni dolorose e flatulenza, le lamentele del bambino sono crampi addominali e gonfiore addominale. Se prevale la stitichezza, le irregolarità delle feci vengono alla ribalta. Non sono permanenti, ma, di norma, si alternano: la stitichezza può verificarsi prima, poi la diarrea e viceversa. I bambini con la sindrome dell'intestino irritabile spesso non hanno un movimento intestinale per 3 giorni o più, e se il bambino è vuoto, può ancora sentire che l'intestino non è completamente vuoto.

Se la malattia si verifica principalmente con la diarrea, il bambino va spesso in bagno - da 2 a 4 volte al giorno. La sedia è solitamente liquida ed è caratterizzata da un urgente bisogno di defecare. Nelle masse fecali può contenere muco e resti di cibo non digerito. Questo porta allo sviluppo della sindrome da assorbimento alterato e dei cambiamenti distrofici.

Cause della malattia

I dottori della sindrome dell'intestino irritabile si riferiscono al disturbo biopsicosociale e non alla patologia organica. Ciò è dovuto al fatto che la ragione principale per lo sviluppo del processo patologico è:

  • Esposizione psicosociale
  • Compromissione della funzione sensoriale-motoria dell'intestino.

Grande importanza nel meccanismo di sviluppo della malattia è data ai seguenti fattori:

  1. Disturbi del sistema nervoso autonomo e centrale. Di conseguenza, la sensibilità dei recettori aumenta quando le pareti dell'intestino si allungano e la loro motilità viene disturbata. Rispetto ai bambini sani, il dolore, la diarrea e la diarrea si verificano a una soglia inferiore di eccitabilità.
  2. Nutrizione interrotta: se non c'è cellulosa nella dieta del bambino o il suo apporto è insufficiente, si perde il riflesso condizionato al movimento intestinale, si osserva una contrazione non simultanea delle fibre muscolari del diaframma pelvico. Questo aiuta a ridurre l'evacuazione delle feci dall'intestino.
  3. Complicazioni dopo precedente gastrite cronica, ulcera peptica o pancreatite.
  4. Complicazioni dopo processi infettivi nei tessuti intestinali che provocano e intensificano ulteriormente la disbiosi intestinale.

Manifestazioni cliniche del processo patologico

I sintomi della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini sono variabili e sono caratterizzati da una varietà di disturbi. A un bambino viene sempre diagnosticata una diminuzione del benessere associata a fattori psico-emotivi.

Il dolore si verifica prima del movimento intestinale. Dopo che la defecazione è finita, il dolore scompare.

Le manifestazioni cliniche tipiche della malattia sono:

  • Disagio o dolore nella proiezione dell'addome. Questo sintomo può tormentare un bambino per 3 mesi e talvolta anche più a lungo. Le sensazioni spiacevoli diminuiscono sempre dopo aver visitato il bagno.
  • Cambia la frequenza della defecazione. Un bambino può chiedere il bagno troppo spesso (fino a 3 volte al giorno) o, al contrario, soffrire di stitichezza e visitare il bagno meno di 3 volte a settimana. La forma delle masse fecali è sempre diversa dalla norma (vedi scala fecale di Bristol).

Sintomi di IBS che vengono spesso diagnosticati, ma non sempre:

  1. Gonfiore e brontolio nell'addome.
  2. Presenza di muco nelle feci.
  3. Sensazioni di movimenti intestinali incompleti.
  4. Feci difficili

La situazione clinica è aggravata se ci sono casi di cancro al colon, epatite o splenomegalia nella famiglia (ingrossamento del fegato e della milza, rispettivamente). Un altro fattore aggravante è l'aumento del contenuto di leucociti nel sangue, che si riflette nella conta ematica generale, nell'anemia e nell'ESR elevato. Il segno "cattivo" è una mescolanza di sangue nelle feci. I genitori devono prestare attenzione a questo fatto, specialmente se il bambino è ancora piccolo e non può notare il cambiamento delle feci.

La malattia è generalmente stabile (senza progressione). Le complicazioni serie praticamente non si sviluppano. Tuttavia, questo non significa che non debba essere trattato. L'IBS non trattato, ovviamente, non conduce alla morte, ma può facilmente provocare disturbi organici del tratto digestivo.

diagnostica

La sindrome dell'intestino irritabile è difficile da diagnosticare in un bambino. La malattia viene determinata eliminando tutte le patologie note del profilo gastrologico. Nella diagnosi, non un medico partecipa, ma un intero consiglio: un terapeuta per bambini (pediatra), nonché specialisti stretti:

  • Gastroenterologo.
  • Kolonoproktolog.
  • Endocrinologo.
  • Neurologo, ecc.

Una diagnosi accurata viene effettuata dopo un'analisi approfondita dei reclami, delle manifestazioni cliniche, della storia della vita e del processo patologico. Inoltre, i metodi di laboratorio e strumentali sono sempre assegnati. Di questi, i più informativi sono:

  1. Emocromo completo e sua ricerca biochimica.
  2. Esame del contenuto intestinale per sangue nascosto, uova di elminto e Giardia.
  3. Coprogramma per identificare i residui di cibo non digerito.
  4. Cultura batteriologica dei contenuti intestinali nel gruppo intestinale di microrganismi.
  5. Dysbacteriosis di eccezione.
  6. Esame ad ultrasuoni di organi situati nella cavità addominale.
  7. Irrigografia, che consente di identificare le aree dello spasmo nell'intestino.
  8. Endoscopia, che è necessaria per rilevare minimi cambiamenti nella mucosa, caratteristica della malattia organica dell'intestino.
  9. Biopsia endoscopica, che rivela violazioni nella struttura dei tessuti (livello istologico).
  10. Esame radiografico a contrasto dello stomaco.
  11. Enterocoloscintigrafia o manometria anorettale per valutare la capacità motoria del colon.

Quando si effettua una diagnosi, i pediatri devono fare una diagnosi differenziale con tali processi patologici come:

  • Colite.
  • Megacolon.
  • Carenza di lattosio
  • Parassitosi.
  • Celiachia

trattamento

Principi generali

Il processo terapeutico nella sindrome dell'intestino irritabile nei giovani pazienti non è semplice e si basa su manifestazioni cliniche. Indipendentemente dalla forma della malattia, il trattamento inizia con la correzione della nutrizione del bambino. Sviluppato una dieta speciale, che è un pasto frazionato, ma frequente. Il bambino dovrebbe mangiare almeno 5 - 6 volte al giorno. Bevande gassate, latte, legumi, cavoli, pane nero, prodotti contenenti cioccolato e prodotti ricchi di grassi animali sono completamente esclusi dalla dieta.

A causa del fatto che il fattore psicosociale è coinvolto nello sviluppo della malattia, è necessario normalizzare la situazione psicologica in famiglia, a scuola o all'asilo. Una visita di un bambino malato di procedure idriche, terapia fisica o qualsiasi altra procedura fisica utile non sarà fuori luogo.

Il complesso della terapia fisica comprende esercizi come:

  1. Le pendici del busto.
  2. Sollevando le gambe dritte da una posizione - sdraiati sulla schiena.

Se viene diagnosticata una disfunzione dell'ipermotore del tratto gastrointestinale, può essere necessaria la cura del fango o l'applicazione di ozocerite (paraffina) sullo stomaco del bambino. Un buon effetto è l'uso dell'elettroforesi o della riflessologia.

Se viene diagnosticata una discinesia motoria, la terapia richiede darsonvalizzazione o stimolazione elettrica alla proiezione dell'addome. Anche assegnato al massaggio della parete addominale anteriore.

Nel trattamento di questo processo patologico in un bambino, deve essere sviluppato un ritmo regolare del movimento intestinale. Per fare questo, i genitori dovrebbero tre volte al giorno, circa 5 minuti per piantare un bambino in una pentola, subito dopo aver mangiato. Per stimolare la motilità e rafforzare i muscoli della parete addominale, le passeggiate all'aria aperta, in combinazione con uno sforzo fisico moderato, sono obbligatorie.

Le indicazioni per l'ospedalizzazione pianificata di un bambino malato sono:

  • Il lungo corso del processo patologico (più di 3 mesi). Tuttavia, ci devono essere segni di dolore, diarrea o costipazione.
  • Il fallimento del trattamento in ambiente ambulatoriale.
  • La necessità di escludere altre patologie organiche dei tessuti intestinali.

I pazienti di emergenza con IBS, di regola, non sono ospedalizzati.

Trattamento farmacologico

Il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini con segni di stitichezza si basa sulla prescrizione di lassativi, procinetici, pre e probiotici. Se la diarrea prevale, i medici pediatrici attribuiscono ai chelanti del paziente, ai preparati enzimatici, agli antisettici intestinali, ai farmaci anti-diarrea e ai pre-probiotici. Inoltre mostrato:

  1. Antispastici.
  2. Farmaci carminative (migliorare lo scarico di gas).
  3. Mezzi enzimatici

Spesso, dopo aver consultato un neuropsichiatra, viene prescritta una correzione psicoterapeutica. Possono anche essere richiesti antidepressivi - farmaci da prescrizione che riducono l'umore depresso.

Prevenzione e prognosi

La prevenzione della malattia è nella corretta alimentazione e nell'uso corretto degli agenti farmacologici. Inoltre, si forma in completa esclusione di qualsiasi effetto mentale negativo sul bambino.

La prognosi è favorevole. Con trattamento tempestivo è possibile liberarsi completamente dei sintomi del processo patologico.

I sintomi della colica intestinale e modi per trattare lo spasmo nei bambini

La colica intestinale è un dolore parossistico che si verifica nell'addome insieme all'intestino. Il loro aspetto è associato a eccesso di cibo o dieta scorretta del bambino, processo infiammatorio nel tratto e influenza di altri fattori. Il termine "colica intestinale" non è legato a una specifica malattia. I gastroenterologi lo attribuiscono ai tipi speciali di sensazioni che si trovano in varie patologie.

Che cosa causa la colica?

La colica intestinale è provocata dalle contrazioni spastiche dell'intestino tenue o crasso, che emanano dalla sezione sottile e si diffondono nel tratto. Di solito uno spasmo si verifica a causa di irritazione, le cui cause sono alcune:

  1. eccesso di cibo;
  2. invasioni elmintiche;
  3. ostruzione intestinale;
  4. avvelenamento da funghi o tossine;
  5. danno batterico intestinale;
  6. malattie del cavo orale, dello stomaco, del pancreas;
  7. uso di stantio, cattiva qualità o cibo esotico;
  8. situazioni stressanti e tensione nervosa nei bambini in età scolare, adattandosi a un nuovo modo di vivere.

I sintomi di crampi intestinali

I sintomi clinici della colica nei bambini compaiono improvvisamente con acuto dolore addominale acuto. Gli attacchi si verificano dopo una corsa veloce, sollevando un peso insopportabile o un pranzo abbondante. I dolori addominali sembrano tagliare per un bambino. Nel tentativo di sbarazzarsi di loro, il bambino cambia posizione del corpo, è cattivo, urla, sperimenta eccitazione nervosa.

L'irritazione delle terminazioni nervose del peritoneo provoca sintomi nel bambino come flatulenza, nausea, problemi intestinali, mal di testa. Possibile aumento della pressione sanguigna. Se la colica intestinale ha una durata significativa, il bambino sembrerà stanco e indifferente. La diarrea che si è aperta dopo uno spasmo dà il rilievo affilato, ma i dolori tiranti in uno stomaco rimangono.

Dr. Komarovsky attira l'attenzione dei genitori sullo sgabello del bambino. Se nelle feci si vedono inclusioni di grasso o muco, ciò indica una digestione impropria del cibo. Il processo provoca disagio generale, perdita di appetito e attività motoria.

Segni di colica intestinale acuta

Le sensazioni spastiche sono sempre acute in natura e si manifestano come una sensazione di bruciore nella zona intestinale e dolori crampi. Non appena il bambino diventa migliore, dovrebbe essere esaminato per chiarire la diagnosi che ha provocato cambiamenti avversi.

Per assicurarsi che lo spasmo sia veramente acuto, i seguenti sintomi aiuteranno i genitori:

  • i dolori sorgono improvvisamente;
  • gli spasmi stringono i muscoli addominali;
  • feci liquide eterogenee con odore di muco e fetido;
  • gli spasmi intestinali nei bambini compaiono periodicamente e per un breve periodo.

Quando si verifica una colica intestinale, la temperatura corporea del bambino può rimanere normale se il disagio non è associato a un'infezione intestinale. Quando il tratto si infetta, il termometro raggiunge livelli elevati ei sintomi della colica assomigliano a un raffreddore in combinazione con disturbi intestinali.

Colica intestinale come segno di malattia

Gli spasmi dell'intestino nei bambini si verificano più spesso o meno frequentemente se soffrono di determinate malattie o il corpo si trova in una condizione patologica.

  1. Disturbi digestivi - ulcera gastrica, gastrite, malattie del fegato e pancreas non consentono al tratto di digerire completamente il cibo. Residui non trattati entrano nell'intestino e causano il suo spasmo.
  2. Le infezioni intestinali sono caratteristiche di bambini sotto i 5 - 6 anni. La febbre tifoide, la salmonellosi, la dissenteria, il colera e altre patologie influenzano la motilità intestinale.
  3. infezioni da elminti. I parassiti intestinali irritano le terminazioni nervose del tratto e causano coliche intestinali. I nematodi contorti ostruiscono il lume tra gli organi dell'organo e provocano l'ostruzione.
  4. La vulnerabilità del sistema nervoso. Nei bambini magri - le coliche intestinali sensibili e sensibili possono verificarsi prima di un discorso pubblico, un esame o una lezione, se il soggetto non è completamente compreso. La condizione è familiare ai bambini di 7 - 8 anni di età, soggetti a disordini.

Esame per coliche intestinali

La diagnosi di una condizione in cui si verifica uno spasmo intestinale viene effettuata in considerazione del sospetto del medico di una specifica malattia. Dopo aver raccolto la storia del bambino viene inviato a diversi studi. Emocromo completo rivela anemia e cambiamenti infiammatori. Il metodo biochimico mostra il rapporto degli elettroliti e la violazione delle funzioni dei reni, del pancreas e del fegato.

Il coprogramma consente di studiare la composizione delle feci del bambino e determinare la presenza di alterazioni patologiche a carico dell'intestino, del pancreas e del fegato. Un'analisi delle urine identifica anche i disturbi degli organi digestivi importanti.

Per informazioni più attendibili, i bambini con coliche intestinali sono sottoposti all'esame strumentale:

  • ultrasuoni;
  • FEGDS;
  • colonscopia;
  • sigmoidoscopia;
  • tomografia computerizzata;
  • radiografia della cavità addominale.

Trattamento della colica intestinale nei bambini

Con forti crampi negli intestini di un bambino, si consiglia di chiamare un medico a casa. Prima dell'arrivo di uno specialista, è vietato somministrare clisteri, applicare termofori e dare antidolorifici al bambino, altrimenti le misure renderanno difficile fare una diagnosi.

Come verrà effettuato il trattamento dipende dalla patologia che ha provocato la colica. In casi speciali, il bambino viene portato in ospedale e ricorre all'intervento chirurgico in caso di necessità.

Per coliche semplici, il trattamento viene effettuato a casa con l'uso dei seguenti medicinali:

  1. Farmaci antidiarroici con simeticone: Smekta ed Espumizan.
  2. Sorbenti - Carbone attivo, Atoxyl, Enterosgel, Sorbex.
  3. Antispasmodici - No-shpa (Drotaverin), Buscopan, Duspatalin. Rilassano i muscoli lisci dell'intestino.
  4. I sedativi - le pastiglie di Motherwort o di estratto di valeriana alleviano lo stress e la tensione nervosa.

Con una semplice colica, come misura di auto-aiuto, una piastra riscaldante calda può essere posizionata sulla zona inguinale. La procedura eliminerà i crampi e il dolore. Se il problema della colica intestinale è associato a flatulenza o stitichezza, un clistere caldo con decotto di menta aiuterà a liberare il tratto dalle feci e dai gas.

Medicina di erbe contro gli spasmi

Il trattamento innocuo delle coliche intestinali può essere effettuato con l'aiuto di rimedi popolari (previa consultazione con uno specialista). Se lo spasmo è accompagnato da costipazione, i decotti ottenuti da prodotti a base di erbe con semi di anice, fiori di sambuco, corteccia di olivello o liquirizia contribuiranno ad accelerare il movimento intestinale.

Per sopprimere i processi di fermentazione e putrefazione, il trattamento viene effettuato combinando le erbe. Il ciliegio degli uccelli, la corteccia di quercia e i coni di ontano vengono fatti bollire a bagnomaria e danno al bambino da bere un brodo durante il giorno a piccoli sorsi (la dose giornaliera è di 250 ml).

I fiori immortali, la salvia, il mirtillo e la radice di potentilla e i semi di cumino hanno effetti astringenti. Tutti gli ingredienti sono versati acqua bollente e dopo aver insistito dare il bambino per il trattamento. Bevi il farmaco deve essere di 3 p. al giorno prima dei pasti 100 ml.

  1. Se il bambino sviluppa periodicamente coliche intestinali, provare ad eliminarlo regolando la potenza. Escludere condimenti, soda, pasta lievitata, sottaceti, sottaceti, tutti grassi e fritti, così come i prodotti con fibra grossolana (dieta numero 4) dalla dieta dei bambini.
  2. La prevenzione dei disturbi intestinali in un bambino comporta un leggero massaggio dell'addome e della schiena, attività fisica, rispetto delle norme dietetiche, consumo di tè con menta, finocchio, camomilla.

Il trattamento precoce delle coliche intestinali promette una prognosi favorevole. Le condizioni di corsa sono pericolose con disbatteriosi, sindrome dell'intestino irritabile, enterocolite e altre patologie.

Linee guida cliniche per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile nei bambini

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS) è un evento comune osservato in quasi un quarto della popolazione adulta.

In questo caso, si ritiene che i primi segni della malattia iniziarono a manifestarsi nei pazienti fin dall'infanzia, quindi questo problema è, in misura maggiore, rilevante per i bambini. Secondo le statistiche, il 30-50% soffre della malattia in una forma o nell'altra.

Questa violazione è considerata funzionale, cioè non associata a una struttura anormale o un danno all'organo stesso. La sindrome dell'intestino irritabile nei bambini combina un intero complesso di segni di alterazione del cibo di evacuazione motoria.

Come risultato di tali disturbi, l'intera funzione digestiva soffre, che si manifesta sotto forma di una sensazione di disagio dopo aver mangiato e al momento dell'atto di defecazione.

Malattia caratteristica

L'IBS è una malattia manifestata come una violazione della funzione di evacuazione motoria dell'intestino, a causa della quale il cibo consumato non può essere digerito correttamente e rimosso dal corpo.

Questa violazione fa sì che il bambino abbia sensazioni dolorose nell'addome, aumento della formazione di gas e gonfiore. Queste spiacevoli manifestazioni si attenuano leggermente dopo un atto di defecazione e riprendono dopo un nuovo pasto.

Questo sconvolge il processo dei movimenti intestinali, diventa doloroso per il bambino.

Spesso, il bambino sente il falso desiderio di defecare, e dopo di esso ha una sensazione di svuotamento incompleto.

cause di

Tra i fattori che provocano lo sviluppo di IBS nei bambini comprendono:

  • predisposizione genetica;
  • stress, traumi psicologici;
  • dieta malsana, mancanza di sufficiente quantità di fibra alimentare nel cibo consumato;
  • introduzione precoce alla dieta delle formule del latte che sostituiscono il latte materno;
  • processi infiammatori che colpiscono l'intestino crasso;
  • infezioni intestinali acute;
  • infestazioni da parassiti e vermi.
al contenuto ↑

Gruppi di rischio

L'IBS più comune si trova in:

  1. Anche i bambini i cui parenti hanno riscontrato questo problema.
  2. Bambini che vivono in condizioni sociali e di vita avverse (conflitti e scandali in famiglia, psiche traumatica del bambino, situazione finanziaria instabile, in cui i genitori non possono fornire al bambino cibo adeguato e nutriente).
  3. Gemelli identici (gemelli fraterni, questo problema è meno comune).
  4. I bambini nutriti con biberon.
  5. I bambini in età scolare (quando un bambino arriva a scuola è sotto stress, inoltre, la sua dieta abituale e i cambiamenti della dieta, che possono portare a malfunzionamenti del tratto digestivo).

Come trattare l'opistoria nei bambini? Scopri questo dal nostro articolo.

classificazione

Poiché i segni dell'IBS in un bambino possono essere diversi, a seconda delle manifestazioni cliniche, è consuetudine individuare le seguenti forme di patologia:

  1. IBS, accompagnato da dolore e gas. I sintomi principali di questa forma di patologia sono pronunciati dolore addominale parossistico, aumento della flatulenza.
  2. IBS con costipazione. Con questo tipo di malattia, c'è una violazione della sedia, in cui la stitichezza si alterna alla diarrea. Una sedia per bambino può essere assente per 2-3 giorni o più, e dopo questo periodo il bambino ha feci molli.
  3. IBS con diarrea. Il sintomo principale è costituito da feci frequenti e lente, il bambino visita il bagno 2-3 volte o più al giorno.
al contenuto ↑

Sintomi e segni

I sintomi di IBS possono essere diversi, a seconda della forma della malattia.

Ci sono segni base di patologia, sulla base dei quali è possibile condurre una diagnosi preliminare della malattia. Tra le manifestazioni caratteristiche includono:

  1. Dolore localizzato principalmente nell'addome inferiore. La natura del dolore può variare a seconda della frequenza e della consistenza delle feci. Quindi, con la stitichezza si verifica dolore, che dura a lungo e passa dopo lo svuotamento delle viscere. Nella diarrea, il dolore è acuto, intenso, sorge direttamente, prima dell'atto di defecazione, e retrocede dopo di esso.
  2. Cambia feci (stitichezza o diarrea).
  3. Aumento della formazione di gas, una sensazione di gonfiore.
  4. Cambiamenti nella composizione delle feci, contiene impurità di muco, altri elementi estranei (inclusioni sanguinose e purulente) nelle feci non vengono rilevati.
  5. Dopo l'atto di defecazione, il bambino può sentire che l'intestino non è completamente svuotato, inoltre, il bambino ha falsi stimoli quando il bambino sente di voler andare in bagno, ma non svuota l'intestino.
  6. Sorseggiare acido.
  7. Nausea e vomito.
  8. Sapore amaro in bocca (soprattutto dopo il risveglio).
  9. Irritabilità, ansia.
  10. Oscillazioni di umore e violazione del sonno e della veglia.
al contenuto ↑

Complicazioni e conseguenze

In assenza di un trattamento adeguato, l'IBS diventa cronica.

Il trattamento in questo caso sarà più lungo e più difficile, e le lamentele e il disagio appariranno molto più spesso.

In caso di stipsi a lungo termine, è probabile l'ostruzione intestinale (il lume intestinale è bloccato da masse di feci stagnanti, a seguito delle quali il processo di digestione del cibo è disturbato).

Questa condizione provoca un forte deterioramento del benessere del bambino, gravi dolori addominali, è pericoloso per la salute.

Diagnostica e analisi

Per identificare la patologia e fare una diagnosi accurata, il medico esegue:

  1. Storia medica (dati sullo stile di vita e nutrizione del bambino, presenza della malattia nei suoi parenti, sintomi e disturbi presenti).
  2. Studi di laboratorio (analisi del sangue clinico e biochimico per rilevare anemia, processi infiammatori, determinare lo stato e la funzionalità del sistema digestivo, analisi delle urine per valutare la funzionalità del sistema urinario, un coprogramma per rilevare inclusioni e vermi nelle feci).
  3. Gli esami strumentali comprendono: ultrasuoni (per rilevare lesioni del tratto digestivo che sono assenti nell'IBS), colonscopia (per esaminare e valutare le condizioni dell'intestino crasso), FGDS (per esaminare altri organi del tratto digestivo).
al contenuto ↑

trattamento

Come trattare un bambino? Eliminare le spiacevoli manifestazioni di IBS aiuterà una terapia tempestiva e competente, che non è solo nella ricezione di farmaci prescritti dal medico.

Di grande importanza è la correzione dello stile di vita del bambino e della sua dieta.

medicazione

Il trattamento è sintomatico Per eliminare le manifestazioni della malattia al bambino viene prescritto un appuntamento:

  • lassativi (il trattamento viene eseguito dai corsi, fino a quando le feci non sono normalizzate, i lassativi non possono essere assunti regolarmente);
  • fissando farmaci (antidiarroici) per la formazione di una normale consistenza delle feci, riducendo il numero di desideri;
  • sedativi, se la causa dello sviluppo della malattia era lo stress e il sovraccarico emotivo.

È impossibile iniziare il trattamento in modo indipendente, senza consultare un pediatra, poiché solo un medico può determinare la causa della patologia e prescrivere un trattamento appropriato in base alle manifestazioni cliniche della malattia.

Medicina tradizionale

Come metodo di trattamento ausiliario, vengono spesso utilizzate ricette popolari di trattamento, come ad esempio:

  1. Tè alla menta 1 cucchiaio. foglie secche o fresche di menta piperita versare un bicchiere di acqua bollente, infornare per 10 minuti. Per il gusto, è possibile aggiungere un po 'di miele (se il bambino non è allergico). Il bambino dovrebbe prendere il tè 1-2 volte al giorno. Lo strumento aiuta a rilassare il tessuto muscolare intestinale, alleviare il dolore e lo spasmo, facilitare il processo di svuotamento.
  2. Quando la diarrea aiuterà l'infusione di bucce di melograno. Per la sua preparazione, le croste fresche di 1 melograno vengono versate oltre 200 ml. acqua bollente, insistere 30 minuti, quindi filtrare. L'infusione risultante di un bambino dovrebbe prendere 1 cucchiaio. prima di mangiare

Leggi i sintomi e il trattamento della malattia di Crohn nei bambini qui.

dieta

Senza la correzione della dieta e della dieta, nessun trattamento darà un effetto positivo, la dieta è un passaggio obbligato nel trattamento dell'IBS.